Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Estratti

Vitamina B1: 198 riassunti astratti

RICERCA UMANA
1. Psichiatria di J Neurol Neurosurg. 2003 maggio; 74(5): 674-6.
La polineuropatia axonal acuta reversibile si è associata con la sindrome di Wernicke-Korsakoff: conduzione fisiologica alterata del nervo dovuto la carenza della tiamina?
Ishibashi S, Yokota T, Shiojiri T, Matunaga T, Tanaka H, Nishina K, Hirota H, Inaba A, Yamada m., Kanda T, Mizusawa H.
Il Giappone
Tre pazienti hanno sviluppato la polineuropatia e l'encefalopatia axonal acute di Wernicke-Korsakoff. Con tiamina data per via endovenosa i sintomi della neuropatia ha diminuito in due settimane. Gli autori suggeriscono che questo sia un nuovo tipo di danno periferico del nervo dovuto la carenza della tiamina.

RICERCA UMANA
2. J Clin Pharm Ther. 2003 febbraio; 28(1): 47-51.
Effetto delle infusioni endovenose di tiamina sulla cinetica di disposizione di tiamina e del suo pirofosfato.
Drewe J, Delco F, Kissel T, Beglinger C.
La Svizzera
in questo studio per determinare il tasso adeguato di infusione endovenosa terapeutica per le sindromi di carenza della tiamina un tasso lento di infusione è risultato superiore ad un tasso più veloce.

RICERCA UMANA
3. Inversione dal del neurodegeneration indotto da carenza della tiamina.
Il KE ZJ, LA di DeGiorgio, Volpe BT, Gibson GE.
U.S.A.
Gli autori introducono il loro lavoro dicendo evidenziando l'importanza di tiamina nelle malattie neurodegenerative. Dicono che la carenza della tiamina diminuisce gli enzimi dipendenti della tiamina, altera la funzione mitocondriale, altera il metabolismo ossidativo e causa la morte di un neurone selettiva. In questo studio su perdita significativa del neurone dei topi, circa la 1/3rd si è presentato dopo i 8 - 9 giorni della carenza della tiamina ed ha raggiunto 90% entro i giorni 10 e la tiamina 11. data su perdita di un neurone continuata bloccata del giorno 8 ed entro i giorni 10 e 11 era inefficace.

RICERCA UMANA
4. effetti di Anti-obesità di una miscela di tiamina, di arginina, di caffeina e di acido citrico nei topi dipendenti del diabetico KK dell'non insulina.
Muroyama K, Murosaki S, Yamamoto Y, Odaka H, Chung HC, Miyoshi M.
una miscela di arginina, caffeina ha un effetto su perdita di peso in topi. Tuttavia, quando la tiamina e l'acido citrico inoltre si aggiungono c'è perdita molto maggior nel peso del tessuto adiposo.
riducendo la massa di tessuto adiposo come pure migliorare i disordini nel metabolismo dei lipidi.

RICERCA UMANA
5. Anaesthesiol Reanim. 2003;28(1):13-20.
Può il delirio alcolico di ritiro essere impedito?
Hensel m., Kox WJ.
La Germania
Questa carta ha sottolineato che le droghe importanti per il riusciti trattamento e prevenzione della sindrome da astinenza dell'alcool compreso il delirium tremens potenzialmente pericoloso sono benzodiazepine, clonidin, magnesio e vitamina la B 1.

RICERCA UMANA
6. Cardiologia. 2003;99(4):177-81.
Ingestione dietetica di varie sostanze nutrienti in pazienti più anziani con guasto di scompenso cardiaco.
Gorelik O, Almoznino-Sarafian D, Feder I, Wachsman O, Alon I, Litvinjuk V, Roshovsky m., Modai D, Cohen N.
In uno studio che l'ingestione dietetica valutata in pazienti con guasto di scompenso cardiaco (CHF) 57 pazienti del CHF su furesomide è stata paragonata a 40 pazienti senza CHF. Tuttavia, l'assunzione di tutti i pazienti ha stato a corto di dosi raccomandate in parecchie sostanze nutrienti: magnesio, calcio, zinco, rame, manganese, energia, tiamina, riboflavina e folato.
PMID: 12845243

RICERCA UMANA
7. EUR J Clin Nutr. 2002 dicembre; 56(12): 1162-8.
Cambiamenti nell'assunzione delle vitamine e dei minerali dagli uomini e dalle donne con iperlipidemia e sovrappeso durante il trattamento dietetico.
Grzybek A, Klosiewicz-Latoszek L, Targosz U.
La Polonia
Un a bassa percentuale di grassi, sulla dieta a bassa energia in pazienti con sovrappeso ed iperlipidemia, sui livelli di magnesio, sulla tiamina e sulla riboflavina sono risultati carenti in uomini.
PMID: 12494300

RICERCA UMANA
8. Psychiatr Genet. 2002 dicembre; 12(4): 217-24.
Singola suscettibilità alla sindrome di Wernicke-Korsakoff e dal al deficit conoscitivo indotto da alcolismo: l'utilizzazione alterata della tiamina ha trovato in alcoolizzati e negli oltraggiatori dell'alcool.
Mucchio LC, Pratt OE, reparto RJ, Waller S, ANNUNCIO di Thomson, Shaw GK, Peters TJ.
Il Regno Unito
Questo studio ha studiato i meccanismi che potrebbero avviare la lesione cerebrale alcolica. La tiamina (vitamina B1), la riboflavina (vitamina B2) e lo stato della piridossina (vitamina b6) sono stati paragonati in alcoolizzati, senza lesione cerebrale significativa, a quelli a lesione cerebrale cronica severa. È stato trovato che gli alcoolizzati con lesione cerebrale possono aumentare i requisiti di tiamina secondaria ad un'anomalia della proteina (tiamina-dipendente) di transketolase che può predisporre tali pazienti a lesione cerebrale alcolica. Gli autori hanno concluso che la carenza della tiamina era comunemente presente nei pazienti alcolici e che un sottogruppo di pazienti può essere predisposto a lesione cerebrale ancor più severa in conseguenza delle anomalie nella proteina di transketolase.

RICERCA UMANA
9. Alcole dell'alcool. 2002 novembre-dicembre; 37(6): 513-21.
L'istituto universitario reale dei medici riferisce sull'alcool: linee guida per il controllo dell'encefalopatia di Wernicke nell'incidente e nel pronto soccorso
ANNUNCIO di Thomson, cuoco cc, Touquet R, Henry JA; Istituto universitario reale dei medici, Londra.
Il Regno Unito
Un istituto universitario reale dei medici (Londra) riferisce “l'alcool chiamato - può NHS permetterselo?„ raccomanda che i pazienti alcolici con una dieta difficile che presentano nel ER dovrebbero immediatamente essere curati per via endovenosa o intramuscolarmente con le vitamine di B. Questa carta presenta un esame dei fondamenti scientifici per tale raccomandazione.

RICERCA UMANA
10. Reggiseni Cardiol. 2002 novembre; 79(5): 454
Tiamina, selenio e livelli del rame in pazienti con cardiomiopatia dilatata idiopatica che prende il diuretico.
il da Cunha S, Albanesi Filho FM, da Cunha Bastos VL, Antelo DS, Souza millimetro.
Il Brasile
In pazienti con cardiomiopatia dilatata idiopatica facendo uso del diuretico, la carenza della tiamina è stata osservata in 33% dei pazienti ed in soltanto 10% degli individui di controllo. Nei pazienti della malattia cardiaca la carenza della tiamina era sensibilmente più frequente dei comandi. Gli autori suggeriscono che ci possano essere benefici con la sostituzione della tiamina in pazienti che prendono il diuretico.

RICERCA UMANA
11. Circ J. 2002 novembre; 66(11): 1070-2.
Beriberi di Shoshin con il meccanismo possibile di angina pectoris angiospastica dell'ostruzione mezzo ventricolare: meccanismo possibile dell'ostruzione mezzo ventricolare.
Ito m., Tanabe Y, Suzuki K, Kumakura m., Aizawa Y.
Il Giappone
In questo caso studi un bevitore pesante di 73 anni con infarto è stato ammesso all'ospedale in uno stato di scossa. Nessun miglioramento è stato visto anche con la dose massima nella terapia della catecolamina. Tuttavia, il suo stato migliore rapidamente dopo la vitamina B (1) è stato amministrato che indica i beriberi di fondo come fattore scatenante.

RICERCA UMANA
12. Mol Genet. 1° novembre 2002; 11(23): 2951-60.
Rottura mirata a di Slc19a2, il gene che codificano il trasportatore ad alta affinità Thtr-1 della tiamina, diabete mellito di cause, sordità neuro-sensoriale e megaloblastosis in topi.
Oishi K, Hofmann S, Diaz GA, Brown T, Manwani D, NG L, giovane R, Vlassara H, Ioannou YA, Forrest D, Gelb BD.
U.S.A.
la sindrome Tiamina-rispondente dell'anemia megaloblastic (TRMA) è caratterizzata dal diabete mellito, dall'anemia megaloblastic e dalla sordità neuro-sensoriale. Un modello del topo deleloped per dare le nuove comprensioni nella malattia e per fornire un modo di studio dell'associazione fra il diabete e la tiamina.

RICERCA UMANA
13. Acta di Biochim Biophys. 9 ottobre 2002; 1588(1): 79-84.
carenza Tiamina-rispondente del piruvato deidrogenasi in due pazienti causati da una mutazione puntiforme (F205L e L216F) all'interno della regione obbligatoria del pirofosfato della tiamina.
Naito E, Ito m., Yokota I, Saijo T, Matsuda J, Ogawa Y, Kitamura S, Takada E, Horii Y, Kuroda Y.
Il Giappone
Due pazienti con la carenza complessa del piruvato deidrogenasi umano (PDHC) sono stati curati con tiamina con conseguente riduzione della concentrazione nel lattato del siero e del miglioramento clinico.

RICERCA UMANA
14. Rev. 2002 di Nutr settembre; 60(9): 277-80.
Acuto contro le carenze marginali delle sostanze nutrienti.
Carpentiere kJ.
U.S.A.
L'autore avverte che i segni ed i sintomi della sottoalimentazione clinica possono essere attenuati col passare del tempo e non somigliare esattamente alle sottoalimentazioni create nelle circostanze sperimentali.

RICERCA ANIMALE
15. Ann Neurol. 2002 agosto; 52(2): 195-204.
I cofattori degli enzimi mitocondriali attenuano dalla la morte indotta da rame in vitro e in vivo.
Sheline CT, potenziale d'ossido-riduzione di Choi, Kim-Han JS, Dugan LL, Choi DW.
U.S.A.
In questa carta sul trattamento della tossicità di rame siamo detti che la tossicità del rame contribuisce alla morte di un neurone nella malattia di Wilson e può essere collegata alla patogenesi di Alzheimer e delle malattie da prioni. La deidrogenasi degli enzimi è attaccata e può essere protetta tramite l'aggiunta di è cofattori quale tiamina. Quando la tiamina di 1% si è aggiunta all'acqua potabile di un gruppo di ratti con la malattia di Wilson, la portata contrassegnato duratura di terapia della tiamina a partire da 6-7 mesi a più maggior di 16 mesi.

RICERCA UMANA
16. AIDS colto. 2002 maggio; 12(5): 222-4.
Le dosi elevate di riboflavina e di tiamina possono aiutare nella prevenzione secondaria dell'iperlattacidemia.
McComsey GA, Lederman millimetro.
Questa carta riferisce sulla ricerca preliminare per studiare l'uso di riboflavina e di tiamina in iperlattacidemia in bambini.

RICERCA UMANA
17. Med Sci Monit. 2002 maggio; 8(5): CR357-63.
Consumo dell'alcool ed il rischio di cancro colorettale ai bassi livelli di assunzione del micronutriente.
Jedrychowski W, Steindorf K, Popiela T, Wahrendorf J, Tobiasz-Adamczyk B, Kulig J, Penar A.
La Polonia
gli autori hanno trovato che più alto il consumo di alcool, una volta combinato con l'assunzione bassa del micronutriente, compreso tiamina, può aumentare considerevolmente il rischio di cancro colorettale.

RICERCA UMANA
18. Neurochem Int. 2002 maggio; 40(6): 493-504
Le interazioni dello sforzo ossidativo con omeostasi della tiamina promuovono il neurodegeneration.
Gibson GE, Zhang H.
U.S.A.
Questo esame della carenza della tiamina e della malattia neurodegenerative successiva trova che i processi ossidativi possono essere in fallo. Gli effetti della carenza della tiamina possono essere invertiti con gli antiossidanti e certe forme di sforzo ossidativo possono essere alleviate da tiamina incitano gli autori a credere che la tiamina possa fungere da antiossidante ai siti specifici.

RICERCA UMANA
19. Obstet Gynecol. 2002 maggio; 99 (5 pinte 2): 875-7.
Gravidarum di iperemesi complicato dall'encefalopatia di Wernicke.
Sc di Spruill, Kuller JA.
U.S.A.
Ciò è un caso dell'encefalopatia di Wernicke connesso con il gravidarum di iperemesi. La terapia parenterale della tiamina è stata iniziata sull'ammissione ed il paziente ha mostrato il miglioramento rapido, comunque l'atassia ha persistito. Un aborto spontaneo ha accaduto più successivamente 2 settimane. Gli autori hanno ritenuto che la sostituzione in anticipo della tiamina potesse fare diminuire le probabilità di aborto spontaneo.

RICERCA UMANA
20. Soc di Proc Nutr. 2002 maggio; 61(2): 251-7.
Riunione delle sfide delle carenze del micronutriente in popolazioni emergenza-colpite.
Weise Prinzo Z, de Benoist B.
La Svizzera
Nelle aree di aiuto in caso di catastrofe le malattie di sottoalimentazione comuni sono:
Carenze della vitamina A e del Fe, scorbuto (carenza della vitamina C), pellagra (carenza del triptofano e/o della niacina) e beriberi (carenza della tiamina).

RICERCA UMANA
21. Dig Dis Sci. 2002 marzo; 47(3): 543-8.
Carenza della tiamina in virus dell'epatite C e nelle malattie del fegato in relazione con l'alcool.
Imposizione S, Herve C, Delacoux E, Erlinger S.
La Francia
Questo studio ha trovato che entrambe le forme di cirrosi del fegato, se la virus-cirrosi alcolica di epatite virale C o della cirrosi ha carenza della tiamina e dovrebbe essere trattata con tiamina.

RICERCA UMANA
22. Psichiatria di Int J Geriatr. 2002 febbraio; 17(2): 189-92.
Facendo uso di tiamina per ridurre confusione post--ECT.
CR di Linton, la TA di Reynolds, Warner NJ.
U.S.A.
Il trattamento di confusione della posta ECT con tiamina è stato esaminato e gli autori hanno concluso che dovrebbe essere raccomandato dal punto di vista terapeutico

RICERCA UMANA
23. J Coll Nutr. 2002 febbraio; 21(1): 33-7.
Un profilo della vitamina di 563 gestanti durante i trimestri della gravidanza.
Panettiere H, DeAngelis B, Olanda B, Gittens-Williams L, junior di Barrett T.
U.S.A.
In questo studio di 563 donne incinte reclutate dalla clinica ostetrica della facoltà di medicina del New Jersey e disposte sul completamento della vitamina. I livelli della vitamina sono stati valutati e l'alta percentuale della carenza di combinazione di vitamina A, B6, niacina. la tiamina e il hypovitaminemia di B 12 sono stati notati durante tutti i trimestri di gravidanza. Gli autori hanno concluso che un deficit della vitamina durante la gravidanza non accade in isolamento.

RICERCA UMANA
24. Cancro gastrico. 2002;5(2):77-82.
La tiamina riduttrice (vitamina B1) livella la seguente gastrectomia per cancro gastrico.
Iwase K, Higaki J, Yoon LUI, Mikata S, Miyazaki m., Kamiike W.
Il Giappone
Gli autori commentano che la carenza della vitamina B1 è ben nota come complicazione possibile che segue l'ambulatorio restrittivo gastrico per l'obesità morbosa. Questo studio ha precisato per determinare se i pazienti che subiscono la gastrectomia per cancro gastrico hanno ridotto i livelli della vitamina B1. Gli autori hanno trovato che, infatti, i livelli della vitamina B1 possono essere ridotti in pazienti gastrectomized, particolarmente entro 6 mesi dopo l'operazione.

RICERCA UMANA
25. Invecchiamento di salute di J Nutr. 2002;6(4):237-42.
Analisi dell'ingestione dietetica in anziani istituzionalizzati: un fuoco su densità nutriente.
Dror Y, Berner YN, F severa, Polyak Z.
Israele
In questo studio l'ingestione dietetica è stata valutata in 50 maschi e femmine istituzionalizzati con un'età media di 84 anni. È stato trovato che assunzione delle vitamine D, E, B6, tiamina (vitamina B1) e l'acido folico in tutto o la maggior parte degli oggetti era basso. Poichè un'aggiunta ulteriore allo studio gli autori ha trovato quella in quasi tutti 39 studi ed esami, le densità almeno di due sostanze nutrienti non hanno incontrato la densità calcolata di RDA. Le densità nutrienti più basse erano per le vitamine C ed E, tiamina, vitamina b6, acido folico e vitamina D come pure di calcio, di magnesio, di zinco e di rame.

RICERCA UMANA
26. Invecchiamento di salute di J Nutr. 2002;6(1):75-7.
Concentrazioni ridutrici nel siero di riboflavina ed acido ascorbico e pirofosfato della tiamina del sangue e pyridoxal-5-phosphate in pazienti geriatrici con e senza le ferite di pressione.
Selvaag E, Bohmer T, Benkestock K.
La Norvegia
In uno studio per determinare se i pazienti con le ferite di pressione hanno avuti B1 carente, in B2 ed in vitamina C gli autori hanno trovato che tutti i pazienti geriatrici con o senza le ferite di pressione hanno avuti bassi livelli del tiamina-pirofosfato.

RICERCA UMANA
27. Medicina (B Aires). 2002;62(4):331-4.
Beriberi cardiovascolari acuti (shoshin-beriberi).
Lopez Gaston OD, Malvino ER, McLoughlin D, Osatnik J, Chavez Zambrano mA, Pino C.
La Spagna
Gli autori descrivono due forme di beriberi (BB), uno è chiamato “asciugano„ il BB con la neuropatia periferica e la debolezza di muscolo e “ha bagnato„ che ha sintomi del cuore. Entrambi sono causati dalla carenza della tiamina. Poi, ci sono due tipi “bagnano„ il BB, uno con le manifestazioni di infarto parte di destra-parteggiato o di BB “dello shoshin„ in cui entrambe le camere di cuore stanno venendo a mancare e c'è l'acidosi metabolica severa. Gli autori presentano un caso del BB “dello shoshin„ in donna alcolica di 58 anni che ha sviluppato la dispnea, l'oliguria, l'edema, guasto cardiaco con l'acidosi ad alto rendimento e metabolica, la disfunzione tubolare renale e l'alto lattato del siero. Inoltre ha avuta la neuropatia periferica nelle gambe più basse ed alterazione del suo stato mentale. Ha risposto drammaticamente una volta trattata con una dose iniziale di 100 mg di tiamina endovenosa. Gli autori suggeriscono che nei casi dell'acidosi lattica con o senza circolazione hyperdynamic che la carenza della vitamina B1 dovrebbe essere considerata e la tiamina abbia amministrato.

RICERCA UMANA
28. Rocz Panstw Zakl Hig. 2002;53(3):243-52.
Cambiamenti nell'assunzione delle vitamine in adulti di peso eccessivo ed obesi dopo le diete a bassa energia
Pachocka L, Klosiewicz-Latoszek L.
La Polonia
Un gruppo di 96 donne obese e gli uomini sono stati valutati per la loro assunzione della vitamina. Alla linea di base in donne l'assunzione più bassa è stata trovata per la vitamina B1, a 82,8% del RDA. Gli autori hanno trovato che dopo 18 settimane della dieta a bassa energia tutte le sostanze nutrienti valutate erano sotto il RDA. Hanno concluso che la gente sulle diete di energia bassa deve essere istruita circa il valore nutriente degli alimenti.

RICERCA UMANA
29. Il totale di Sci circonda. 17 dicembre 2001; 281 (1-3): 177-82.
Saturnismo in raffinatori d'argento indiani.
Tandon SK, Chatterjee m., Bhargava A, Shukla V, bihari V.
L'India
In un gruppo di 50 raffinatori d'argento, 31 hanno avuti alti livelli di cavo nel loro sangue. C'era una diminuzione nell'attività della deidratasi del sangue (ALAD) e nel livello acidi delta-amminolevulinici della tiamina (come piruvato). I lavoratori hanno avuti anemia, colica addominale, rivestimento della gomma e muscolare blu sprecando tutti i sintomi della tossicità del cavo. Due sottogruppi sono stati curati con la vitamina B1 (75 mg, una volta al giorno) o la vitamina C (250 mg. due volte al giorno) per 1 mese. Gli autori hanno riferito che il trattamento con le entrambe vitamine ha abbassato significativamente le piombemie ed hanno ridotto la carenza della tiamina e del rame del sangue. Hanno raccomandato che la prevenzione della tossicità del cavo seguisse da assunzione quotidiana della vitamina B1 e della vitamina C.

RICERCA UMANA
30. J Clin Nutr. 2001 dicembre; 74(6): 808-13.
La carenza successiva al parto della tiamina in Karen ha spostato la popolazione.
McGready R, Simpson JA, Cho T, Dubowitz L, Changbumrung S, Bohm V, Munger RG, Sauberlich LUI, NJ bianco, Nosten F.
La Tailandia
Gli autori riferiscono che i beriberi infantili erano la causa principale della morte infantile nei campi per le persone spostate della minoranza etnica di Karen sul confine occidentale della Tailandia. Hanno progettato questo studio per documentare lo stato della tiamina in donne incinte. Ventisei donne sono state seguite dalla gestazione di 30 settimane successivo al parto a 3 mesi. Misure successivo al parto a 3 Mo, indicato carenza della tiamina in 57,7%, con 26,9% che hanno carenza severa. Gli autori hanno concluso che la carenza della tiamina è molto comune e richiede il completamento.

RICERCA ANIMALE
31. J Nutr Sci Vitaminol (Tokyo). 2001 dicembre; 47(6): 385-6.
Cooperazione degli ioni e del difosfato bivalenti della tiamina nel regolamento della funzione del complesso del piruvato deidrogenasi del cuore di maiale.
Czerniecki J, Czygier M.
La Polonia
Questo studio ha redatto i dati che suggeriscono che Mg2+, Ca2+ e Mn2+ fossero associati con il difosfato della tiamina come effettori regolatori positivi del cuore di maiale.

RICERCA DI BASE
32. Sviluppatore invecchiante Mech. 2001 dicembre; 123(1): 21-7.
la Co-cultura con i astrocytes o il microglia protegge i neuroni metabolicamente alterati.
Parco LC, Zhang H, Gibson GE.
U.S.A.
Gli autori riconoscono che la carenza della tiamina conduce a danno cronico di metabolismo e finalmente del neurodegeneration ossidativi. In questo studio i neuroni hippocampal primari tiamina-carenti sono stati coltivati. Dopo i 7 giorni della tiamina-carenza continuata, 50% dei neuroni è morto ed i processi di molti dei neuroni della sopravvivenza sono stati troncati severamente.

RICERCA UMANA
33. Ricerca di psichiatria. 5 novembre 2001; 108(1): 49-55.
RMI di serie e (1) H-MRS dell'encefalopatia di Wernicke: rapporto di un caso con le lesioni cerebellari notevoli sul RMI.
Murata T, Fujito T, Kimura H, Omori m., Itoh H, Wada Y.
Il Giappone
Gli studi di RMI prima e dopo l'amministrazione di tiamina sono stati fatti in un paziente con l'encefalopatia di Wernicke. Prima che la tiamina là sia parecchie lesioni identificate da massimo segnalano. Dopo tiamina, l'alta intensità del segnale in una regione è scomparso immediatamente, mentre quelle in altre tre regioni hanno persistito. Gli autori hanno concluso che il RMI di serie è il modo studiare la progressione di o il trattamento dell'encefalopatia di Wernicke.

RICERCA UMANA
34. Rene DIS di J. 2001 novembre; 38(5): 941-7.
Carenza della tiamina ed encefalopatia non spiegata nell'emodialisi e nei pazienti sottoposti a dialisi peritoneali.
Sc appeso, SH appeso, CC di Tarng, WC di Yang, Chen TW, Huang TP.
La Cina
L'encefalopatia e la carenza della tiamina sono entrambe terreno comunale nei pazienti sottoposti a dialisi con la malattia renale di stadio finale. Questo studio è stato destinato per determinare se la carenza della tiamina è associata con l'encefalopatia non spiegata. In 10 di 30 pazienti sottoposti a dialisi con l'encefalopatia il loro stato è rimanere non diagnosticato. Tutti e dieci le hanno avuti carenza della tiamina confermata da una profonda risposta al completamento della tiamina e/o ad una concentrazione bassa nella tiamina del siero. Gli autori hanno notato che nove pazienti hanno recuperato, ma un paziente non è riuscito a rispondere a causa del trattamento in ritardo. Hanno concluso che nei pazienti sottoposti a dialisi regolari, l'encefalopatia non spiegata può pricipalmente essere attribuita alla carenza della tiamina. L'avvertimento che questa circostanza è mortale se non riconosciuto ma può essere trattato con successo con la sostituzione rapida della tiamina.

RICERCA UMANA
35. Aust N Z J Obstet Gynaecol. 2001 novembre; 41(4): 453-6.
L'encefalopatia di Wernicke dovuto il gravidarum di iperemesi: uno stato sotto-riconosciuto.
Togay-Isikay C, Yigit A, Mutluer N.
La Turchia
Gli autori offrono gli antecedenti di una donna di 25 anni con il gravidarum di iperemesi (nausea severa di gravidanza) ed i sintomi di sonnolenza, di nistagmo, dell'atassia severa e del areflexia, che hanno sviluppato sei settimane dopo l'ammissione ad una clinica ostetrica. Era stata curata con destrosio e soluzioni ed antiemetici endovenosi dell'elettrolito. Un RMI dato segni dell'encefalopatia di Wernicke. Il terzo giorno della sostituzione della tiamina, segni neurologici migliori drammaticamente. Gli autori poi hanno esaminato 29 casi precedentemente riferiti dell'encefalopatia di Wernicke connessi con il gravidarum di iperemesi e sottolineano l'importanza del completamento della tiamina alle donne con il vomito prolungato nella gravidanza.

RICERCA UMANA
36. Harefuah. 2001 novembre; 140(11): 1062-7, 1117.
Completamento del micronutriente (vitamine e minerali) per gli anziani, suggerito da un comitato speciale nominato dal ministero della sanità
Dror Y, F severa, Berner YN, Na di Kaufmann, bacca E, Maaravi Y, Altman H, Cohen A, Leventhal A, Kaluski DN.
Israele
Un comitato per nutrizione elenca i supplementi nella composizione preparatoria suggerita che può presto distribuirsi agli anziani. In mg: vitamina A, 0,450; vitamina D, 0,015; vitamina E, 10; tiamina, 0,6 riboflavina, 0,7; biotina, 0,030; acido pantotenico, 3; niacina, 8; vitamina C, 60; vitamina b6, 0,8; acido folico, 0,120; vitamina b12, 0,0024; colina fino ad un massimo di 275; zinco, 8; rame, 0,9; fluoro, 0,5; manganese, 1,2; cromo 0,020; molibdeno, 0,045; selenio, 0,030; ed iodio, 0,075. Le vitamine liposolubili dovrebbero essere microincapsulate.

RICERCA DI BASE
37. Chirurgia. 2001 novembre; 130(5): 851-8.
La tiamina inverte dalla la disfunzione indotta iperglicemia in cellule endoteliali coltivate.
Ascher E, Gade PV, Hingorani A, Puthukkeril S, Kallakuri S, Scheinman m., Jacob T.
U.S.A.
Gli autori notano che alti livelli di glucosio, come in diabete, precedentemente sono stati indicati per inibire la secrezione endoteliale di migrazione e di aumento delle cellule del Fattore di von Willebrand (sindrome di Raynaud), un indicatore di danno endoteliale delle cellule. Questo studio indica che la tiamina inibisce questa attivazione endoteliale delle cellule e gli effetti dell'iperglicemia su migrazione endoteliale delle cellule. Gli autori concludono che i dati dal loro studio possono significare che l'assunzione della tiamina può fungere da preventivo nelle complicazioni vascolari del diabete.

RICERCA UMANA
38. Dieta di Nutr di ronzio di J. 2001 ottobre; 14(5): 365-70.
Carenza della riboflavina nella fibrosi cistica: tre rapporti di caso.
McCabe H.
Il Regno Unito
in questo caso rapporto sulla carenza della riboflavina inoltre è stato notato in tre pazienti di fibrosi cistica che hanno avuti carenze di tiamina. Gli autori concludono che questi casi precisano le carenze vitaminiche che precedentemente non sono state riferite nella popolazione di fibrosi cistica.

RICERCA DI BASE
39. Cellula Physiol di J Physiol. 2001 settembre; 281(3): C786-92.
Meccanismo dell'assorbimento della tiamina dalle vescicole scarse umane della membrana del spazzola-confine.
Dudeja PK, Tyagi S, Kavilaveettil RJ, branchia R, ha detto il HM.
U.S.A.
La tiamina, una vitamina solubile in acqua, è essenziale per le funzioni cellulari normali, crescita e sviluppo. La carenza della tiamina conduce ai problemi clinici significativi e si presenta in varie circostanze. Gli autori suggeriscono che piccolo è conosciuto circa il meccanismo di assorbimento della tiamina nell'intestino tenue umano indigeno. I loro dati dimostrano l'esistenza di un sodio-indipendente, meccanismo trasportatore-mediato dipendente dal pH, amiloride sensibile, elettricamente neutro per assorbimento della tiamina in piccole vescicole intestinali umane indigene della membrana del spazzola-confine.

RICERCA UMANA
40. Psichiatria di J Neurol Neurosurg. 2001 settembre; 71(3): 357-62.
Polineuropatia di Postgastrectomy con la carenza della tiamina.
Koike H, Misu K, Hattori N, Ito S, Ichimura m., Ito H, Hirayama m., Nagamatsu m., Sasaki I, Sobue G.
Il Giappone
Gli autori notano che la polineuropatia è stata riferita dopo la gastrectomia. Inoltre citano la carenza della tiamina come causa di questa neuropatia e concludono che è così comune trovando che i pazienti di gastrectomia dovrebbero essere completati ordinariamente con tiamina.

RICERCA UMANA
41. Wei Sheng Yan Jiu. 2001 settembre; 30(5): 273-5.
Effetto del multi-micronutriente su adattamento di calore e sul suo meccanismo probabile.
Guo J, Zhao F, Qiu L, Li X.
La Cina
Un composto del multi-micronutriente composto di acido ascorbico, di tiamina, di riboflavina, di vitamina b6, di niacina, di acido folico, di K, di Na, di Ca, di mg, di Cu, di mn, di Fe e di Zn è stato visto per migliorare l'adattamento del calore in drosofila. Il meccanismo è probabilmente dovuto il regolamento neuroendocrino migliore ed il miglioramento della funzione antiossidante contro il danno dei radicali liberi.

RICERCA ANIMALE
42. Biochimica di EUR J. 2001 agosto; 268(15): 4177-82.
L'effetto del completamento della tiamina su proliferazione del tumore. Uno studio metabolico di analisi di controllo.
Comin-Anduix B, Boren J, Martinez S, Moro C, Centelles JJ, Trebukhina R, Petushok N, Lee WN, Boros LG, Cascante M.
La Spagna
Gli autori commentano che la carenza della tiamina si presenta frequentemente in pazienti con cancro avanzato e quindi il completamento della tiamina è usato come supporto nutrizionale. Tuttavia, perché la tiamina stimola la crescita delle cellule gli autori hanno voluto indirizzare la possibilità che la tiamina potrebbe stimolare la crescita del tumore del cancro. I loro risultati in un modello del topo indicano che il completamento della tiamina sufficiente per correggere la carenza attuale della tiamina stimola la proliferazione del tumore come preveduta. Ma c'è un effetto inibitorio del tumore alle dosi elevate di tiamina che è non spiegata e richiede ulteriore studio.

RICERCA ANIMALE
43. Vita Sci. 27 luglio 2001; 69(10): 1181-91.
Caratteristiche di comportamento depressivo indotte alimentando dieta tiamina-carente in topi.
Nakagawasai O, Tadano T, Hozumi S, Taniguchi R, Tan-nessun K, Esashi A, Niijima F, Kisara K.
Il Giappone
Questo studio in un gruppo di topi tiamina-carenti (TD) ha mostrato la diminuzione di giorno dieci della crescita e un tasso di mortalità a 67% il giorno 30. L'amministrazione dei sintomi comportamentistici migliori imipramina dell'antidepressivo triciclic e suggerisce che i sintomi della carenza della tiamina comprendano la degenerazione dei neuroni serotonergic e noradrenergic.

RICERCA UMANA
44. J Ophthalmol. 2001 luglio; 132(1): 19-26.
Uso dei supplementi e della cataratta della vitamina: lo studio blu dell'occhio delle montagne.
Kuzniarz m., Mitchell P, Cumming RG, inondazione VM.
L'Australia
Questo studio è stato destinato per studiare l'associazione fra i supplementi della vitamina e l'incidenza della cataratta. Gli autori hanno studiato 2873 persone che assistono ad una clinica di occhio che ha completato un diario di dieta di alimento. Specificamente, hanno trovato che quei pazienti che hanno usato i supplementi della tiamina avevano ridotto l'incidenza della cataratta nucleare e corticale. Hanno concluso che a lungo termine usi dei multivitaminici, vitamine di B e la vitamina A è stata associata con l'incidenza abbassata sia della cataratta nucleare o corticale.

RICERCA DI BASE
45. Fegato Physiol di J Physiol Gastrointest. 2001 luglio; 281(1): G144-50.
Meccanismo dell'assorbimento della tiamina dai colonocytes umani: studi con la linea cellulare epiteliale colica coltivata NCM460.
HM detto, Ortiz A, Subramanian CONTRO, Neufeld EJ, mp di Moyer, Dudeja PK.
U.S.A.
Gli autori riconoscono che la tiamina esogena è essenziale per le funzioni e la crescita cellulari normali. Poiché i mammiferi non possono sintetizzare la tiamina devono assorbirlo dalla dieta tramite gli intestini. I dati da questo studio suggeriscono che la tiamina sintetizzata dai batteri nell'intestino possa essere un contributore a nutrizione della tiamina dell'ospite ed a nutrizione cellulare dei colonocytes locali.

RICERCA ANIMALE
46. EUR J Pharmacol. 15 giugno 2001; 421(3): 157-64.
Le vitamine di B inducono un effetto antinociceptive nei modelli della formaldeide e dell'acido acetico della nocicezione in topi.
Franca DS, AL di Souza, Kr di Almeida, Dolabella ss, Martinelli C, Coelho millimetro.
Il Brasile
In questo studio tiamina con B6 e B12 ha avuta un effetto inibitorio sulla percezione di dolore in topi. Gli autori hanno trovato che il metodo da cui questo fa è un effetto sulla sintesi o sull'azione dei mediatori infiammatori.

RICERCA UMANA
47. Br J Nutr. 2001 giugno; 85(6): 741-8.
Assunzione della vitamina B e stato in uomini havanan in buona salute, 2 anni dopo l'epidemia cubana di neuropatia.
Arnaud J, Fleites-Mestre P, Chassagne m., Verdura T, Garcia Garcia I, Hernandez-Fernandez T, Gautier H, Favier A, Perez-Cristia R, Barnouin J.
La Francia/Cuba
I dati storici dietetici sono stati presi su 199 maschi cubani in buona salute. I risultati provano che il complesso delle vitamine B è carenza in questo popolazione altrimenti in buona salute. Gli autori hanno sottolineato la necessità del completamento preventivo del multivitaminico ed hanno aumentato le fonti dietetiche di vitamine di B.

RICERCA UMANA
48. AIDS di Int J STD. 2001 giugno; 12(6): 407-9.
Amministrazione lattica severa della tiamina e di acidosi in un paziente affetto da HIV su HAART.
Arici C, Tebaldi A, GP di Quinzan, Maggiolo F, Ripamonti D, Suter F.
L'Italia
Gli autori notano che l'acidosi lattica severa è una complicazione potenzialmente mortale del trattamento di HIV che sta accadendo più frequentemente. Questo rapporto è di un caso di una donna affetta da HIV asintomatica curata con la stavudina, la lamivudina e l'indinavir per un anno. È stata ospedalizzata con i sintomi di dispnea, dell'edema, della cianosi e dell'acidosi lattica severa. Ha risposto drammaticamente (entro alcune ore) al trattamento empirico con tiamina (100 mg i.v.). Gli autori notano che tale risposta rapida merita attenzione attenta ed infusione della tiamina dovrebbe essere considerata in simili casi.

RICERCA ANIMALE
49. Aquat Toxicol. 2001 maggio; 52 (3-4): 229-39.
L'uso di tiamina e degli antagonisti della tiamina studiare l'eziologia della sindrome iniziale di mortalità nella trota di lago (salvelinus namaycush).
Fitzsimons JD, Vandenbyllaardt L, SB di Brown.
Una circostanza chiamata sindrome iniziale della mortalità (SME) è una malattia non infettiva che colpisce la trota di lago nei Grandi Laghi. I sintomi sono perdita di equilibrio, ipereccitabilità, anoressia e finalmente morte. Gli autori esaminano la letteratura e trovano che lo SME è associato con tiamina bassa. Inoltre riferiscono che il trattamento delle uova o di giovane frittura con l'tiamina-HCl elimina i sintomi e la mortalità. In questo studio gli autori forniscono i dati che sostengono l'ipotesi che una carenza della tiamina nell'ambiente naturale è la causa dello SME.

RICERCA UMANA
50. Med di Mt Sinai J. 2001 maggio; 68(3): 216-8.
L'encefalopatia di Wernicke in un uomo analcolico: rapporto di caso e breve rassegna.
Munir A, Hussain SA, Sondhi D, Ameh J, Rosner F.
U.S.A.
Ciò è un altro caso di un paziente con l'encefalopatia di Wernicke che è migliorato drammaticamente in 24 ore dell'amministrazione di tiamina.

RICERCA DI BASE
51. Biochimica di J (Tokyo). 2001 aprile; 129(4): 543-9.
Soppressione dell'accumulazione dei triosephosphates e della formazione aumentata di methylglyoxal in globuli rossi umani durante la iperglicemia da tiamina in vitro.
Thornalley PJ, Jahan I, NG R.
Il Regno Unito
In questo studio delle cellule gli autori hanno trovato che i cambiamenti biochimici implicati nello sviluppo delle complicazioni diabetiche sono stati impediti facendo uso della tiamina della dose elevata. Concludono che c'è una base biochimica per la terapia della tiamina della dose elevata per la prevenzione delle complicazioni diabetiche.

RICERCA UMANA
52. Nutrizione. 2001 aprile; 17(4): 351-2.
Acidosi severa e infarto metabolici dovuto la carenza della tiamina.
Ozawa H, Homma Y, Arisawa H, Fukuuchi F, Handa S.
Il Giappone
Questo rapporto di caso è di un paziente maschio con l'acidosi severa e l'infarto metabolici causati dalla carenza della tiamina. Gli autori hanno speculato che il paziente potrebbe essere tiamina carente e trovare un basso livello ematico della tiamina e un alto lattato. Dopo che un'infusione di tiamina l'acidosi e l'infarto è scomparso. Hanno concluso che la carenza della tiamina dovrebbe essere inclusa nella diagnosi differenziale nei casi di infarto con l'acidosi metabolica severa.
Di qui

RICERCA UMANA
53. J Gastroenterol. 2001 marzo; 96(3): 864-8.
Trattamento della tiamina dell'infezione cronica di epatite B.
Wallace EA, WB di settimane.
U.S.A.
Gli autori fanno una panoramica di epatite cronica B, che è una preoccupazione internazionale di salute che causa la cirrosi, il carcinoma epatocellulare, l'insufficienza epatica e la morte. Ritengono che le opzioni correnti del trattamento sono costose ed hanno un'alta incidenza degli effetti collaterali. In questo studio hanno seguito tre pazienti su tiamina quotidiana. In ogni paziente il DNA virale di epatite B è diventato inosservabile. Hanno suggerito ulteriore studio su questa terapia. Ritengono che la tiamina potrebbe offrire gli ovvi vantaggi sopra i trattamenti correnti.

RICERCA UMANA
54. Salute pubblica. 2001 marzo; 115(2): 133-8.
Relazioni fra ingestione dietetica ed il livello conoscitivo di funzione in anziani coreani.
Lee L, Kang SA, Lee HO, Lee BH, parco JS, Kim JH, Jung IK, parco YJ, Lee JE.
La Corea
In un campione scelto a caso di 210 uomini e di 239 donne in Corea, invecchiato 60 e più, le femmine con la funzione conoscitiva difficile hanno avute assunzioni significativamente più basse della somma totale di alimenti, i cereali, le verdure, i frutti, il latte, spezie ed anche, energia, proteina, grasso, carboidrato, Ca, P, Fe, vitamina A, tiamina, riboflavina e niacina che quelle del gruppo conoscitivo normale del punteggio. Gli autori concludono che il consumo di sostanze nutrienti adeguate, prendendo gli importi e la varietà sufficienti di alimenti, dovrebbe essere incoraggiato a contribuire a mantenere la funzione conoscitiva adeguata in Coreani anziani.

RICERCA UMANA
55. Rev Med Liege. 2001 marzo; 56(3): 155-8.
Beriberi di Shoshin: mito o realtà?
Masset C, Lancellotti P, Nkoghe D.
Il Belgio
Gli autori descrivono un caso di shoshin, che è una forma fulminante di beriberi cardiaci che si sviluppa in alcune ore in un giovane alcoolizzato. Sanno che senza trattamento specifico questa circostanza si evolverà in shock cardiogeno, nell'acidosi metabolica e nella morte. Riferiscono che il trattamento da tiamina e dall'alcalinizzazione permette un recupero spettacolare e veloce.

RICERCA DI BASE
56. Ukr Biokhim Zh. 2001 marzo-aprile; 73(2): 51-6.
Interazione della chinasi della tiamina del cervello del ratto con tiamina ed i suoi derivati
Siu di Pylypchuk, Parkhomenko IuM, Protasova ZS, Vovk AI, alta tensione di Donchenko.
L'Ucraina
In questa tiamina di studio l'azione intima sulla sintesi di acetilcolina e sulla funzione delle cellule nervose è stata confermata.

RICERCA UMANA
57. Brain Research. 16 febbraio 2001; 892(1): 218-27.
Il glucosio ha indotto l'espressione di IEG nel cervello tiamina-carente del ratto.
Zimitat C, Nixon PF.
L'Australia
Gli autori hanno confermato che un bolo di glucosio dato ai ratti carenti della tiamina, che sono resi ancor più carenti tramite l'amministrazione dell'antivitamina, pyrithiamin, aggiunge ai sintomi della neuropatia acuta che è un modello per l'encefalopatia di Wernicke nell'uomo. Concludono che i cambiamenti acuti cronometrati che seguono un carico del glucosio amministrato agli animali tiamina-carenti possono fornire un conto sequenziale degli eventi nella patogenesi di lesione cerebrale.

RICERCA UMANA
58. Può J Neurol Sci. 2001 febbraio; 28(1): 89-92.
L'encefalopatia di Wernicke dopo la gastroplastica per obesità morbosa.
Toth C, Voll C.
In questo caso studi un vomito incontrollabile sviluppato femmina di 35 anni, una perdita di peso severa e una gastroplastica seguente del potassio basso per l'obesità morbosa ed ha fatto invertire l'ambulatorio. A seguito dell'inversione, ha sviluppato la confusione, l'atassia, la debolezza della gamba ed il nistagmo. Il paziente migliore lentamente oltre due mesi sulla terapia della tiamina e secondo gli autori dovrebbe essere istituito molto più presto nel corso di questa malattia.

RICERCA UMANA
59. Ricerca di Clin Exp dell'alcool. 2001 gennaio; 25(1): 112-6.
Trattamento della tiamina e funzione di memoria di lavoro della gente alcoldipendente: risultati preliminari.
Ambrose ml, Sc di Bowden, Whelan G.
L'Australia
L'identificazione della sindrome di Wernicke-Korsakoff (WKS) su esame clinico è difficile ma il trattamento della tiamina può rapidamente risolvere i sintomi acuti. Questo studio è stato destinato per curare un gruppo di alcoolizzati con tiamina senza diagnosi. Il trattamento è stato dato a 107 oggetti che stavano disintossicando dall'alcool. Sulla valutazione dopo trattamento, una prestazione superiore è stata trovata nel gruppo che ha ricevuto la dose elevata di tiamina, rispetto a quattro che l'altro trattamento raggruppa.

RICERCA UMANA
60. Ann Nutr Metab. 2001;45(4):175-80.
Disordini nutrizionali fra i lavoratori in Cina del nord durante l'agitazione nazionale.
Lee VICINO, Thurmon TF.
USA/China
Un insieme unico dei sintomi di carenza della tiamina è stato visto in una popolazione cinese che subisce lo sforzo della privazione prolungata ed ha peggiorato tramite sforzo fisico. Hanno avuti sintomi di dolore del grande dito del piede, di dolore del tallone, del clic del giunto temporomandibular e del clic doloroso del ginocchio. Gli autori hanno trovato che l'HCl intramuscolare della tiamina ha impedito il colpo imminente. Tuttavia, coloro che non ha ricevuto la tiamina hanno diventato il colpo mortale.

RICERCA UMANA
61. Behav Neurol. 2001-2002;13(3-4):89-94.
Sindrome di Wernicke-Korsakoff che segue piccola ostruzione intestinale.
DEB S, Legge-min R, Fearnley D.
Il Regno Unito
Una donna di 64 anni ha sviluppato la sindrome di Wernicke-Korsakoff che segue una laparotomia per la piccola ostruzione intestinale. Poiché ha sofferto il ileo paralitico dopo che l'operazione lei ha richiesto la nutrizione parenterale totale per un mese. A quel punto 200 mg di tiamina è stato dato giornalmente con miglioramento soggettivo di confusione, di chiacchierata e di amnesia anterograda. Tuttavia, gli esami obiettivi hanno provato i deficit restanti nella funzione conoscitiva. Una storia di abuso di alcool non ha potuto essere confermata.

RICERCA UMANA
62. Globuli Mol Dis. 2001 gennaio-febbraio; 27(1): 135-8.
sindrome Tiamina-rispondente di anemia megaloblastic: un disordine di trasporto ad alta affinità della tiamina.
Neufeld EJ, Fleming JC, Tartaglini E, mp di Steinkamp.
U.S.A.
Questo articolo esamina una condizione medica chiamata sindrome tiamina-rispondente dell'anemia megaloblastic (TRMA), che ha tratti distintivi: anemia megaloblastic con i sideroblasts anellati, il diabete mellito e la sordità neuro-sensoriale progressiva. Il gene di TRMA è stato tracciato e trovato stato per essere subito una mutazione in tutti i parenti di TRMA studiati fin qui. Questa carta inoltre nota che le cellule dai pazienti di TRMA sono unicamente sensibili a svuotamento della tiamina alla gamma nanomolar, mentre le dosi farmacologiche della vitamina B1 migliorano l'anemia ed il diabete.

RICERCA UMANA
63. Br J Nutr. 2001 gennaio; 85(1): 49-58.
Livelli longitudinali dell'omocisteina e della vitamina nella gravidanza normale.
Cikot RJ, Steegers-Theunissen RP, Thomas cm, de Boo TM, HM di Merkus, Steegers ea.
I Paesi Bassi
Gli autori commentano che l'importanza di stato nutrizionale materno su risultato di gravidanza recentemente è stata identificata. Di conseguenza questo studio è stato destinato per ottenere le informazioni sui valori nutrizionali normali del sangue nella gravidanza per 102 donne. È stato trovato che le concentrazioni di retinolo, tiamina, piradossale 5' - il fosfato, il folato del siero ed il vitamina b12 sono diminuito durante la gravidanza. Gli autori concludono che questi dati hanno fornito i valori di riferimento importanti per le vitamine prima, durante e dopo la gravidanza.

RICERCA UMANA
64. J Int Med Res. 2001 gennaio-febbraio; 29(1): 37-40.
Beriberi cardiaci fra gli immigrati illegali di cinese del continente.
Chen KT, st di Chiou, Chang YC, pentola WH, Twu SJ.
La Cina
Gli autori riferiscono su due pazienti con fulminare i beriberi; entrambi i quali erano stati incarcerati ad un centro di detenzione per 5 mesi prima dell'ospedalizzazione. Il fattore di rischio alla loro malattia era una dieta monotona prolungata, in basso in tiamina.

RICERCA UMANA
65. Rev Environ Health. 2001 luglio-settembre; 16(3): 213-22.
Rischio di cancro colorettale dal consumo dell'alcool alle assunzioni più basse della vitamina. Uno studio ospedaliero di caso-control in Polonia.
Jedrychowski W, Steindorf K, Popiela T, Wahrendorf J, Tobiasz-Adamczyk B, Kulig J, Penar A.
La Polonia
Questo studio è stato destinato per valutare l'ingestione di alcol ed i micronutrienti nel cancro colorettale. In 180 pazienti i dati indicano che con i bassi livelli di tiamina c'è un'incidenza aumentata di cancro colorettale. il rischio è stato peggiorato con alta assunzione dell'alcool.

RICERCA UMANA
66. J Coll Cardiol. 1° giugno 2001; 37(7): 1765-74.
Infarto e micronutrienti cronici.
Witte KK, Clark AL, Cleland JG.
Il Regno Unito
Gli autori hanno trovato che la carenza selettiva di selenio, di calcio e di tiamina può direttamente condurre all'infarto. Questo articolo esamina l'associazione fra i micronutrienti e l'infarto. Gli autori concludono che c'è prova sufficiente di sostenere una prova su grande scala del completamento dietetico del micronutriente in infarto.

RICERCA UMANA
67. Meccanismi molecolari di utilizzazione della tiamina.
Unico nato CK, Martin PR.
U.S.A.
Esseri di questa rassegna con la dichiarazione che la tiamina è richiesta per tutti i tessuti ed è trovata nelle alte concentrazioni in muscolo scheletrico, nel cuore, in fegato, in reni ed in cervello. La carenza severa della tiamina si presenta dopo i 18 giorni su una dieta carente della tiamina. La maggior parte della causa comune della carenza della tiamina è alcolismo. Il difosfato della tiamina è un cofattore per parecchi enzimi in questione nel catabolismo del carboidrato, biosintesi di una serie di costituenti delle cellule, compreso i neurotrasmettitori e per gli aspetti delle difese di sforzo dell'ossidante, nelle biosintesi e per la sintesi dei pentosi usati come precursori dell'acido nucleico (in DNA). Le manifestazioni principali della carenza della tiamina in esseri umani comprendono (beriberi asciutti, o neuropatia e/o sindrome di Wernicke-Korsakoff) i sistemi cardiovascolari (beriberi bagnati) e nervosi. Una serie di errori innati di metabolismo di tiamina accadono ma sono trattabili con le dosi farmacologiche di tiamina, quale l'anemia megaloblastic tiamina-rispondente.

RICERCA UMANA
68. J Clin Anesth. 2001 maggio; 13(3): 230-8.
Riconoscimento iniziale di beriberi cardiovascolari acuti tramite l'interpretazione di emodinamica
Gabrielli A, Caruso L, Stacpoole PW.
U.S.A.
Ciò è un caso di un paziente con beriberi cardiovascolari fulminanti acuti, che sono una carenza acuta della tiamina. Se non riconosciuto e trattato, può condurre ad alto guasto ed alla morte del volume del sangue arterioso. I sintomi della carenza acuta della tiamina comprendono il lactacidemia severo e la presenza di alto volume del sangue arterioso ed estremamente - consumo di ossigeno basso in un paziente che è hemodynamically stabile.

RICERCA ANIMALE
69. Behav Brain Res. 15 marzo 2001; 119(2): 167-77.
L'invecchiamento rafforza i sintomi neurologici acuti e cronici dalla della carenza indotta pyrithiamine della tiamina nel roditore.
SR di Pitkin, LM selvaggio.
U.S.A.
Questo studio ha redatto i dati che indicano che l'età intensifica la neuropatologia di tiamina-carenza.

RICERCA UMANA
70. Clin Nephrol. 2001 marzo; 55(3): 248-53.
Myelinolysis di extrapontine e della centrale in un paziente malgrado una correzione attenta di iposodiemia.
Leens C, Mukendi R, Foret F, Hacourt A, Devuyst O, Colin IM.
Il Belgio
In questo caso riferisca che un paziente femminile alcolico di 54 anni è stato ospedalizzato per i sintomi neurologici con estremamente - i bassi livelli del sodio. Ha avuta bisogni dell'alcool ed era su una tiazide diuretica per ipertensione. Ha peggiorato fino ad istituire la terapia per correggere la sua carenza bassa del sodio e del potassio e della tiamina a quale punto ha recuperato quasi completamente. Gli autori hanno concluso che è molto importante in un paziente alcolico del sodio basso identificare e dirigere altri fattori di rischio quale la carenza della tiamina.

RICERCA UMANA
71. J Med Dir Assoc. 2001 marzo-aprile; 2(2): 71-5.
L'encefalopatia di Wernicke: La regolazione sua-acuto come rete di sicurezza.
Buxbaum RC, Yurkofsky M.
U.S.A.
Gli autori esaminano il trattamento dell'encefalopatia di Wernicke, che comprendono un intervento sicuro: tiamina parenterale, che riesce spesso nell'inversione delle manifestazioni neurologiche.

RICERCA UMANA
72. Pediatr Radiol. 2001 marzo; 31(3): 167-8.
L'encefalopatia di Wernicke in un bambino: rapporto di caso e SIG. risultati.
Coe m., Carfagnini F, Tani G, Ambrosetto P.
L'Italia
Ciò è un caso raro dell'encefalopatia di Wernicke in un bambino diagnosticato sul RMI. Il trattamento della tiamina è stato cominciato immediatamente sulla diagnosi.

RICERCA UMANA
73. Rene DIS di J. 2001 febbraio; 37(2): 427-30.
Corea indotta dalla carenza della tiamina nei pazienti di emodialisi.
Sc appeso, SH appeso, CC di Tarng, WC di Yang, Huang TP.
La Cina
La carenza della tiamina può accadere nella dialisi cronica a causa di perdita di dialisi e di assunzione bassa. Pazienti di questa nei due emodialisi di carta ha sviluppato dalla la corea indotta da carenza della tiamina. Gli autori suggeriscono quella carenza della tiamina, che causa la disfunzione dei gangli basali, possono indurre la corea nei pazienti di HD

RICERCA ANIMALE
74. Rappresentazione di J Magn Reson. 2001 febbraio; 13(2): 163-6.
In vivo e studi spettroscopici RMN del protone in vitro dei cervelli tiamina-carenti del ratto.
Lee H, Holburn GE, prezzo RR.
U.S.A.
Nei ratti di un modello dell'animale sfavoriti di tiamina ed alimentati un antagonista della tiamina ha sviluppato la riduzione severa in colina. Gli autori notano che i loro dati sono compatibili con la ricerca precedente che una diminuzione nei composti della colina è la causa dello squilibrio che biochimico quella conduce a danno ed ai sintomi neurologici dell'encefalopatia di Wernicke.

RICERCA UMANA
75. Ann Fr Anesth Reanim. 2001 gennaio; 20(1): 40-3.
Encefalopatie postoperatorie: carenza della tiamina, un'eziologia non riconosciuta
S, Andrianjatovo JJ, Dubau B, Winnock S, Maurette P.
La Francia
ciò è un rapporto di caso di un paziente che ha sviluppato l'encefalopatia postoperatoria di Wernicke gli otto giorni dopo che un'epatectomia sinistra eseguita per la metastasi si è riferita ad un cancro rettale. La sola alimentazione in postoperatorio periodo del paziente era per via endovenosa soluzione del destrosio di 5%. Sul postop del giorno otto ha avuto un'alterazione della coscienza, del nistagmo verticale e dell'atassia, che ha condotto ad una diagnosi della carenza della tiamina. La tiamina completamente ha trattato i sintomi clinici.

RICERCA UMANA
76. Ann Hematol. 1999 febbraio; 78(2): 105-7.
Nistagmo pessimistico causato dalla carenza della tiamina: una presentazione insolita della localizzazione dello SNC di linfoma non-Hodgkin anaplastico del positivo del CD 30 delle grandi cellule.
Mulder AH, Raemaekers JM, RH di Boerman, Mattijssen V.
I Paesi Bassi
In questo caso studi una donna di 24 anni con linfoma non-Hodgkin (NHL) e un periodo di nistagmo, di anisocoria e di oscillopsia sviluppati vomitare prolungati. È stata trovata per avere carenza della tiamina, probabilmente dovuto il vomito ed all'assorbimento della tiamina dalle cellule del tumore. Il paziente ha avuto una reazione molto positiva al completamento della tiamina.

RICERCA UMANA
77. Fortschr Neurol Psychiatr. 2000 marzo; 68(3): 113-20.
Trattamento della tiamina in psichiatria e neurologia
Hinze-Selch D, Weber millimetro, Zimmermann U, Pollmacher T.
Garmany
Questo articolo esamina il rapporto di rischio/beneficio a dare la tiamina endovenosa per la Wernicke-Korsakow-sindrome a causa di leggero rischio di shock anafilattico di dare la tiamina sintetica su una base di emergenza. Gli autori hanno trovato che 1) la mortalità acuta della Wernicke-Korsakow-sindrome è circa 20%. 2) la tiamina orale è sicura. 3) Il rischio per uno shock anafilattico dovuto l'amministrazione parenterale della tiamina è inferiore a 1 - 100.000. 4) non solo l'alcool ma tutto il termine con bisogno metabolico aumentato (gravidanza, malattie di consumo) o nutrizione carente (disordini alimentari compresi) può condurre alla carenza della tiamina. E le loro raccomandazioni dirette erano:: 1) La sostituzione orale della tiamina con almeno 50 mg per giorno e rifornimento di una dieta sufficiente e completa dovrebbe essere data a chiunque che potrebbe essere a rischio della carenza della tiamina. 2) Tutto il paziente sospettoso per la carenza acuta della tiamina deve essere curato negli stati del ricoverato e deve ricevere per via endovenosa la tiamina di mg 50 - 100 3 - 4 volte un il giorno. 3) I medici di famiglia, gli psichiatri ed i neurologi dovrebbero prendere la cura del completamento orale di tiamina, nutrizione sufficiente e sono i medici per diagnosticare le fasi iniziali di carenza della tiamina.

RICERCA UMANA
78. EUR J Paediatr Neurol. 2000;4(3):115-7.
Risultato del trattamento della tiamina in un bambino con la malattia di Leigh dovuto la carenza tiamina-rispondente del piruvato deidrogenasi.
Di Rocco M, Lamba LD, Minniti G, Caruso U, Naito E.
L'Italia
Questa carta è uno studio finalizzato di un bambino con ritardo psicomotorio severo, la neuropatia periferica ed il segnale anormale bilaterale in gangli basali sul RMI, coerente con la malattia di Leigh. Gli autori riferiscono sulla difficoltà della diagnosi ma perché il bambino ha avuto miglioramento neurologico dopo il trattamento con tiamina, su più studi sono stati fatti e una carenza particolare degli enzimi è stata diagnosticata nella via della tiamina.

RICERCA ANIMALE
79. Brain Res Bull. 2000 1° gennaio; 51(1): 47-55.
Stima Immunohistochemical dell'somatostatina del cervello del ratto su evitare che impara danno indotto dalla carenza della tiamina.
Nakagawasai O, Tadano T, Niijima F, Tan-nessun K, Kisara K.
Il Giappone
In uno studio del ratto è stato trovato che dopo certa durata della carenza della tiamina, da effetti comportamentistici indotti da carenza della tiamina potrebbero essere reversibili, ma alcune fibre di un neurone potrebbero irreversibilmente essere danneggiate.

RICERCA DI BASE
80. Ann Vasc Surg. 2000 gennaio; 14(1): 37-43.
La tiamina (vitamina B1) protegge da proliferazione insulina-mediata e del glucosio delle cellule di muscolo liscio arteriose infragenicular umane.
Avena R, Arora S, Carmody BJ, Cosby K, Sidawy.
U.S.A.
Gli autori commentano quella proliferazione accelerata dei giochi arteriosi delle cellule di muscolo liscio (ASMC) un ruolo importante nello sviluppo di aterosclerosi in diabete specialmente con i livelli elevati del glucosio e dell'insulina. Conoscere che la tiamina è un coenzima importante nel metabolismo intracellulare del glucosio gli autori ha voluto determinare l'effetto del trattamento della tiamina su questa circostanza. Le cellule dai diabetici che hanno avuti amputazioni che riflettono l'aterosclerosi severa sono state utilizzate in questo studio. Gli autori hanno trovato che la tiamina inibisce la proliferazione umana di ASMC indotta da alti glucosio ed insulina. Concludono che l'assunzione della vitamina B1 può contribuire a ritardare le complicazioni aterosclerotiche del diabete.

RICERCA UMANA
81. Acta Haematol. 2000;102(3):157-9.
Innesti il guasto di trapianto periferico autologo della cellula staminale del sangue dovuto l'acidosi metabolica acuta connessa con nutrizione parenterale totale in un paziente con cancro al seno ricaduto.
Sawada m., Tsurumi H, Hara T, Goto H, Yamada T, Oyama m., Moriwaki H.
Il Giappone
Ciò è uno studio finalizzato di una femmina di 32enne con la metastasi ricaduta del fegato e del cancro al seno. Durante la chemioterapia ad alta dose ed il trapianto periferico autologo della cellula staminale del sangue era soltanto su nutrizione parenterale totale (TPN) senza alcun supporto della vitamina. Dopo un secondo trapianto della cellula staminale, i 28 giorni dopo i primi, ha sviluppato l'acidosi metabolica severa, l'infarto ed il coma profondo. Immediatamente è stata data un'infusione di tiamina. Il suoi infarto e coma rapidamente migliori.

RICERCA UMANA
82. Nihon Arukoru Yakubutsu Igakkai Zasshi. 2000 febbraio; 35(1): 19-27.
Ingestione di alcol e nutrizione.
Itokawa Y.
Il Giappone
Questa indagine di stato della vitamina e dell'alcool ha rivelato che i livelli della tiamina del sangue e l'attività di transketolase dell'eritrocito, un enzima dipendente della tiamina, hanno mostrato una goccia significativa con assunzione in eccesso dell'alcool.

RICERCA UMANA
83. Med di Presse. 2000 12 febbraio; 29(5): 240-1.
Giusto infarto causato dalla carenza della tiamina (beriberi cardiaci)]
Akpan T, Peschard S, Brinkane AH, Bergheul S, Leroy-Terquem E, imposizione R.
La Francia
Ciò è un rapporto di caso di beriberi cardiaci tipici. Il paziente ha presentato con dispnea e guasto cardiaco ad alto rendimento. L'ecocardiografia ha provato l'ipertensione polmonare severa e l'alto volume del sangue arterioso. Dopo le più cause comuni di infarto erano i livelli eliminati della tiamina del siero sono risultati bassi e la tiamina terapeutica era utile.

RICERCA DI BASE
84. J Neurochem. 2000 gennaio; 74(1): 114-24.
Il danno metabolico suscita i cambiamenti tipo-selettivi della cellula cerebrale nella morte ossidativa delle cellule e di sforzo nella cultura.
Parco LC, Calingasan NY, Uchida K, Zhang H, Gibson GE.
U.S.A.
Questo studio è stato destinato per determinare la risposta dei tipi differenti della cellula cerebrale alla carenza della tiamina negli esperimenti del laboratorio. Gli autori hanno trovato che determinati enzimi, particolarmente deidrogenasi del alfa-chetoglutarato, che sono dipendente della tiamina sono stati colpiti ed hanno causato le cellule della tossicità o di danno in particolare che hanno alloggiato quegli enzimi.

RICERCA UMANA
85. Invecchiamento di salute di J Nutr. 2000;4(2):69-71.
Uso diuretico: un rischio per la carenza infraclinica della tiamina in pazienti anziani.
Suter PM, Haller J, Hany A, Vetter W.
La Svizzera
Questo studio prospettivo è stato progettato valutare l'effetto dell'ospedalizzazione su stato della vitamina sul oltre popolazione 50. È stato trovato che soltanto i livelli della tiamina peggiorati durante l'ospedalizzazione ed il preannunciatore di quella che accade erano l'uso del diuretico. Gli autori suggeriscono che le loro conclusioni indichino che gli anziani sono a rischio di svuotamento della tiamina ed il completamento basso della dose può evitare sviluppare i sintomi di carenza della tiamina quale beriberi cardiaci.

RICERCA UMANA
86. Politico di Neurol Neurochir. 2000; 34 8:59 del supplemento - 66.
Perturbazioni del metabolismo del glucosio nell'epilessia ed in altre malattie neurodegenerative
Szutowicz A, Jankowska A, Tomaszewicz M.
La Polonia
Questa carta fornisce la prova che ossido di azoto, la tossicità di alluminio e risultato di carenza della tiamina nelle simili perturbazioni nel rilascio acetile-CoA in terminali del nervo del cervello del ratto che li rendono più suscettibili della lesione e con conseguente neurodegeneration.

RICERCA UMANA
87. No a Shinkei. 2000 gennaio; 52(1): 59-63.
Un caso della sindrome di Wernicke-Korsakoff con forte progresso nella coscienza subito dopo dell'infusione endovenosa di tiamina
Kikuchi A, Chida K, Misu T, Okita N, Nomura H, Konno H, Takase S, Takeda A, Itoyama Y.
Il Giappone
In questo caso riferisca che un uomo di 68 anni è stato ammesso all'ospedale con perturbazione della coscienza. Priore tre anni ha avuto una gastrectomia di totale parziale e una chirurgia ricostruttiva prossimali dell'interposizione scarsa per cancro gastrico. Sei mesi prima dell'ammissione la sua memoria a breve termine stava essendo alterata, un mese prima che ammissione che ha cominciato a sviluppare l'intorpidimento nei piedi, disfagia, andatura instabile e diplopia ma la sua risonanza magnetica cerebrale non ha mostrato le anomalie. Infine quando era nel semi-coma con oftalmoplegia totale ed assenza di movimento oculare della bambola e di riflessi profondi assenti del tendine i suoi livelli della tiamina del siero sono stati disegnati. Erano estremamente - il minimo ed ora risonanza magnetica cerebrale ha mostrato la sindrome di Wernicke-Korsakoff. Entro 30 secondi dell'infusione dei di tiamina, la sua coscienza migliore drammaticamente, ma restituita al semi-coma dopo circa due minuti.

RICERCA UMANA
88. Acta Neuropathol (Berl). 1999 dicembre; 98(6): 614-21.
Cambiamenti in neuroni serotonergic nel cervello dai dei topi tiamina-carenti acuti indotti pyrithiamine.
Matsushita H, Takeuchi Y, Kosaka K, Fushiki S, Kawata m., Sawada T.
Il Giappone
Questo studio esaminato cambia in 5 neuroni di hydroxytriptamine (5-HT, serotonina) in topi che sono stati dati il pyrithiamine, una droga che causa la carenza severa della tiamina. La tiamina-carenza causata le estese diminuzioni in fibre 5-HT è stata individuata in molte parti del cervello. Tuttavia gli aumenti nell'intensità di 5-HT sono stati trovati nel raphe dorsale. Gli autori concludono che è il primo rapporto per dimostrare i cambiamenti in neuroni 5-HT attraverso il cervello dei topi tiamina-carenti.

RICERCA UMANA
89. Clin Nutr. 1999 dicembre; 18(6): 375-8.
Carenza della tiamina in pazienti HIV positivi: valutazione da attività di transketolase dell'eritrocito e da effetto del pirofosfato della tiamina.
RM di Muri, Von Overbeck J, Furrer J, PE di Ballmer.
La Svizzera.
Questo studio è stato iniziato per valutare i livelli della tiamina in pazienti HIV positivi. Cinquantacinque pazienti HIV positivi consecutivi sono stati abbinati con 22 comandi sani. Gli autori hanno concluso che la carenza della tiamina era più alta in pazienti HIV positivi, anche se asymptmatic, che precedentemente riferita.

RICERCA UMANA
90. Endocr J. 1999 dicembre; 46(6): 787-93.
Tireotossicosi gestazionale con encefalopatia acuta di Wernicke: un rapporto di caso.
Ohmori N, Tushima T, Sekine Y, Sato K, Shibagaki Y, Ijuchi S, Akano K.
Il Giappone
Questo studio finalizzato è di una donna incinta di 35 anni di hyperthyroid che ha sviluppato la nausea, il vomito, la tachicardia, il nistagmo ed il disturbo mentale e probabilmente stava avvertendo una crisi della tiroide. si è riferito al nostro ospedale con una diagnosi sospettata della tempesta della tiroide. Non tutti i criteri sono stati soddisfatti per questa diagnosi e l'encefalopatia di Wernicke è stata sospettata. La vitamina B1 è stata data immediatamente il primo giorno dell'ammissione e la sua coscienza è diventato quasi normale il giorno due.

RICERCA UMANA
91. Medico di Fam. 1° ottobre 1999; 60(5): 1468-76.
Gestione della sindrome hyperglycemic hyperosmolar.
Matz R.
U.S.A.
L'autore riferisce che i pazienti di 50 - 75 per cento che hanno diabete incontrollato una volta ammessi all'ospedale abbia hyperosmolarity significativo con conseguente stato alterato della coscienza. Ancora i pazienti con la sindrome hyperglycemic hyperosmolar sono spesso cronicamente ill, con la vitamina e lo svuotamento del minerale che possono includere: potassio, fosfato e magnesio come pure vitamine di complesso B (particolarmente tiamina). L'autore ha concluso che questi deficit richiedono la correzione terapeutica.

RICERCA UMANA
92. EUR J Anaesthesiol. 1999 ottobre; 16(10): 733-5.
Tiamina per il trattamento da di acidosi lattica severa indotta da analogo del nucleosidico.
Schramm C, Wanitschke R, Galle PR.
La Germania
Nei pazienti di HIV un effetto collaterale del farmaco analogico del nucleosidico è - l'acidosi lattica, che può essere mortale. Questo studio finalizzato descrive una femmina di 30enne con l'AIDS con dall'l'acidosi lattica indotta da analogo del nucleosidico che si è deteriorata poco tempo dopo cominciare la nutrizione parenterale totale ed invertito nelle ore dopo l'aggiunta di tiamina. Gli autori concludono che questo caso sostiene l'ipotesi che la carenza vitaminica è un cofattore importante nello sviluppo di questo stato raro. Raccomandano che le B-vitamine della dose elevata dovrebbero essere date a tutto il paziente che presenta con l'acidosi lattica nell'ambito del trattamento di analogo del nucleosidico.

RICERCA UMANA
93. Il Giappone Rinsho. 1999 ottobre; 57(10): 2362-5.
Livelli della vitamina e del diabete
Tamai H.
Il Giappone
Questo esame dei livelli della vitamina in diabete ha trovato che la vitamina B1 del plasma in diabetici è solitamente marginalmente carente. E la vitamina b6 svolge un ruolo importante nel metabolismo dei carboidrati ed è stata associata con i danni nella gluconeogenesi e nell'intolleranza al glucosio anormale. L'autore conclude che l'amministrazione delle vitamine ai pazienti diabetici riduce il requisito dell'insulina e migliora le complicazioni vascolari, svolgendo un ruolo nutrizionale e farmacologico nel trattamento.

RICERCA UMANA
94. Acta Neurol Belg. 1999 settembre; 99(3): 198-201.
Polineuropatia axonal acuta nell'alcolismo e nella malnutrizione cronici.
Vandenbulcke m., Janssens J.
Il Belgio
Ciò è un rapporto di caso su un uomo con abuso di alcool di lunga durata che, invece di una progressione lenta della polineuropatia, ha sviluppato la debolezza di motore e la perdita sensoriale in tutti e quattro gli arti nei quattro giorni. Ha avuto carenza severa della tiamina

RICERCA UMANA
95. Med di Clin del laboratorio di J. 1999 settembre; 134(3): 238-43.
La perdita urinaria di tiamina è aumentata dalle dosi basse di furesomide in volontari sani.
Rieck J, Halkin H, Almog S, Seligman H, Lubetsky A, Olchovsky D, Ezra D.
Isreal
Gli autori sono informati di perdita della tiamina con il diuretico di furosamide. Concludono che lo studio presente conferma i risultati priori nei modelli animali che indicano quella diuresi continua, più maggior di 100 millilitri all'ora crea un importante crescita nella perdita urinaria di tiamina nei soggetti umani. Raccomandano che i supplementi della tiamina dovrebbero essere considerati in pazienti che subiscono la diuresi continua, quando la dieta non è adeguata assicurare la sostituzione.

RICERCA UMANA
96. J Neuropathol Exp Neurol. 1999 settembre; 58(9): 946-58.
Lo sforzo ossidativo è associato con la morte di un neurone regione-specifica durante la carenza della tiamina.
Calingasan NY, Chun WJ, parco LC, Uchida K, Gibson GE.
U.S.A.
Gli autori commentano che la carenza della tiamina (TD) serve da modello di danno cronico di metabolismo ossidativo e di perdita di un neurone selettiva perché conduce alla morte ed all'elevazione di un neurone della sintasi dell'ossido di azoto in macrofagi/microglia nel cervello del topo. In questo studio hanno concluso che la tiamina-carenza fornisce un modello utile per contribuire a chiarire l'interazione del neurone-microglial nelle malattie neurodegenerative connesse con lo sforzo ossidativo.

RICERCA UMANA
97. Metab Brain Dis. 1999 settembre; 14(3): 137-48.
La relazione fra la carenza della tiamina e la prestazione di un apprendimento incarica in ratti.
Terasawa m., Nakahara T, Tsukada N, Sugawara A, Itokawa Y.
Il Giappone
Gli autori hanno commentato che sono stati coinvolgere con lo studio della relazione fra l'apprendimento e la tiamina. Il primo ha insegnato ai ratti a premere una leva che spegne un commutatore per sfuggire a dal dolore di stimolazione elettrica. Poi hanno esaminato la relazione fra l'apprendimento e la concentrazione nella tiamina in varie parti del cervello. Hanno trovato che i ratti hanno alimentato una dieta tiamina-carente indicata un tempo di reazione più lento e un tempo maggiore di esercizio che i ratti hanno alimentato la dieta normale. In un secondo studio che hanno diviso i ratti ha inserito la dieta normale in due gruppi, un gruppo preparato per spengere una leva e l'altro gruppo non formati. Hanno trovato che la concentrazione nella tiamina nel sangue dei ratti nel gruppo formato era significativamente superiore a quella nel gruppo senza prepararsi malgrado una dieta identica.

RICERCA UMANA
98. Salute pubblica Nutr. 1999 settembre; 2 (3A): 403-9.
Gli effetti delle sostanze nutrienti sull'umore.
Benton D, Donohoe RT.
Il Regno Unito
Gli autori esaminano gli effetti delle sostanze nutrienti sull'umore nella letteratura. Hanno trovato che la carenza di molte vitamine è associata con i sintomi psicologici. Il completamento della tiamina, per esempio, è stato trovato in quattro studi di prova alla cieca da associare con l'umore migliore.

RICERCA UMANA
99. Neurosci Lett. 13 agosto 1999; 271(1): 33-6.
Livelli del fluido cerebrospinale di tiamina in pazienti con la malattia del Parkinson.
Jimenez-Jimenez FJ, Molina JA, Hernanz A, Fernandez-Vivancos E, de Bustos F, Barcenilla B, Gomez-Escalonilla C, Zurdo m., Berbel A, Villanueva C.
La Spagna
È ben noto che la tiamina è un cofattore essenziale per parecchi enzimi importanti in questione nel metabolismo ossidativo del cervello, uno di cui è diminuito nel nigra di substantia dei pazienti di Parkinson. Quattro tipi di tiamine sono stati misurati in cerebrospinale (CSF) in 24 pazienti di Parkinson e 40 hanno abbinato i comandi. La differenza principale era livelli liberi più bassi di una tiamina di CSF nel gruppo del Parkinson. Gli autori suggeriscono che i bassi livelli liberi della tiamina di CSF potrebbero essere riferiti con il rischio per palladio.

RICERCA UMANA
100. Pediatr Radiol. 1999 agosto; 29(8): 581-4.
Anomalie reversibili di RMI in una presentazione pediatrica insolita dell'encefalopatia di Wernicke.
Sparacia G, A banco, Lagalla R.
L'Italia
Questo rapporto di caso su un ragazzo di 12 anni con la malattia gastrointestinale cronica e l'encefalopatia di Wernike diagnosticato sul RMI. È stato dato la tiamina IV per i quattro giorni ed è stato recuperato dai suoi sintomi e segni neurologici. Un mese più successivamente non c'era l'anomalia sul RMI.

RICERCA UMANA
101. No a Shinkei. 1999 luglio; 51(7): 638-40.
Polineuropatia di carenza della vitamina B1 che presenta synkinesia imitativo homolateral.
Sasaki I, Fujii S, Ichihara N, Hatanaka Y.
Il Giappone
Ciò è un rapporto di caso di una donna di 56 anni con la polineuropatia della vitamina B1, mostrante i movimenti involontari bilaterali. La prova del muscolo con l'elettromiogramma ha rivelato i cambiamenti neurogeni. La biopsia del nervo indicata ha segnato la perdita di fibre myelinated e la degenerazione axonal severa. Il RMI della spina dorsale e del cervello non ha rivelato le anomalie.

RICERCA UMANA
102. Clin Neurol Neurosurg. 1999 giugno; 101(2): 118-21.
L'encefalopatia di Wernicke connessa con emodialisi: un rapporto di due casi e rassegna della letteratura.
Ihara m., Ito T, Yanagihara C, Nishimura Y.
Il Giappone
Gli autori riferiscono su due casi rari dell'encefalopatia di Wernicke (NOI) in pazienti analcolici su emodialisi (HD). Hanno presentato con NOI sintomi di oftalmoplegia, dell'atassia e della perturbazione della coscienza. Inoltre, l'infusione endovenosa di tiamina ha condotto per completare l'eliminazione di queste manifestazioni ed hanno avuti bassi livelli del plasma di tiamina prima dell'infusione. Gli autori hanno concluso dai bassi livelli della tiamina che HD può vuotare la tiamina.

RICERCA ANIMALE
103. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 19 maggio 1999; 258(3): 703-7.
La carenza della tiamina in vivo produce la degenerazione delle cellule della fibra in lenti del topo.
Frederikse pH, Farnsworth P, junior di Zigler JS.
U.S.A.
Il rapporto che la privazione della tiamina (TD) è considerata un modello classico dello sforzo ossidativo sistemico ed è collegata con le malattie degeneranti. Specificamente la carenza della tiamina in topi ed in ratti produce i sintomi del morbo di Alzheimer. Le cataratte inoltre sono collegate con tiamina e lo sforzo ossidativo. In un gruppo di ratti resi a tiamina carente, il giorno i 12 giorni, degenerazione delle cellule della fibra della lente sono stati osservati con l'espressione aumentata delle proteine del precursore di Alzheimer.

RICERCA UMANA
104. Soc di Proc Nutr. 1999 maggio; 58(2): 427-33.
Nutrizione ottimale: tiamina, biotina e pantotenato.
Piegatrice DA.
Il Regno Unito
In questa carta sugli aspetti di nutrizione gli autori acconsentono che il metabolismo di glucosio è disturbato nella carenza della tiamina. Riferiscono la teoria che la sindrome di Wernicke-Korsakoff è associata con una variante genetica di un enzima, transketolase, che richiede una concentrazione più superiore normale di difosfato della tiamina per attività. La possibilità che c'è una popolazione che ha un requisito superiore alla media di tiamina, ha ancora essere provata.

RICERCA ANIMALE
105. Tossicologia. 15 aprile 1999; 133 (2-3): 105-13.
Conduca la carenza indotta della tiamina nel cervello ha fatto diminuire la soglia di convulsione dell'elettroshock in ratto.
Cheong JH, Seo FA, JUNIOR di Ryu, Shin CY, Kim YT, Kim HC, settimana di Kim, Ko KH.
La Corea del Sud.
Negli animali tossici del cavo, la carenza concorrente della tiamina aumenta i sintomi dei disturbi neurologici. Lo scopo di questo studio è di provare se il saturnismo potrebbe fare diminuire lo stato della tiamina e le soglie di convulsione dell'elettroshock in ratti. È stato notato che i contenuti della tiamina e l'attività di transketolase sono stati abbassati significativamente da saturnismo e dalla carenza della tiamina. E le soglie di sequestro sono state diminuite significativamente. Quando il completamento della tiamina è stato dato ha invertito questi segni ed ha fatto diminuire la concentrazione nel cavo del cervello nel gruppo curato cavo. Gli autori hanno concluso che la suscettibilità aumentata di sequestro indotta da saturnismo in ratti può essere mediata almeno in parte attraverso i cambiamenti di stato della tiamina.

RICERCA UMANA
106. J Med Sci. 1999 aprile; 317(4): 261-2.
Acidosi lattica causata dalla carenza della tiamina in un paziente alcolico incinto.
BN di Mukunda.
U.S.A.
Gli autori notano che l'acidosi metabolica dall'eccessiva accumulazione dell'acido lattico è relativamente comune e causata occasionalmente dalla carenza della tiamina. In questo caso riferisca che un paziente alcolico incinto è stato ammesso con il vomito e l'acidosi prolungati. Inoltre è stata esaminata a livelli della tiamina che erano bassi. I suoi sintomi risolti dopo l'infusione della tiamina.

RICERCA UMANA
107. Ann Fr Anesth Reanim. 1999 aprile; 18(4): 445-50.
Carenza lattica severa della tiamina e di acidosi durante la nutrizione parenterale in un bambino.
Remond C, Viard L, Paut O, Giraud P, Camboulives J.
La Francia
Ciò è un rapporto di caso di un bambino leucemico curato con la chemioterapia e (iv) la nutrizione parenterale per tre settimane, che hanno sviluppato un'acidosi lattica severa. I sintomi dello stato digestivo e neurologico hanno oscurato la diagnosi. Infine una carenza della tiamina è stata sospettata perché nessuna vitamina stava danda. L'infusione IV di tiamina immediatamente ha trattato l'acidosi lattica ed i sintomi clinici. Gli autori concludono che la carenza della tiamina deve essere sospettata nel caso dell'acidosi lattica severa durante la nutrizione parenterale e può essere impedita tramite l'amministrazione adeguata della vitamina.

RICERCA UMANA
108. Clin Nutr. 1999 aprile; 18(2): 87-91.
Lo stato della tiamina, della riboflavina e della piridossina dei pazienti su ricovero d'urgenza all'ospedale.
Jamieson CP, Obeid OA, Powell-pieghettatura J.
Il Regno Unito
gli autori hanno progettato per valutare la prevalenza delle carenze della tiamina, della riboflavina e della piridossina a periodo dell'ammissione ad un ospedale acuto. Una selezione casuale di 120 adulti ad un pronto soccorso ha fornito i soggetti ed ha paragonato 80 a sangue che sano la prevalenza degli stati di carenza nel gruppo del ricoverato era 21% per tiamina, 2,7% per riboflavina e 32% per piridossina. Quasi la metà degli oggetti era carente in una o più vitamine.

RICERCA UMANA
109. J Coll Nutr. 1999 aprile; 18(2): 171-8.
Tipo della prima colazione, assunzioni nutrienti quotidiane e stato del minerale e della vitamina di bambini, di adolescenti e di adulti francesi.
Preziosi P, Galan P, Deheeger m., Yacoub N, Drewnowski A, Hercberg S.
La Francia
In questo studio le prime colazioni ed il consumo ad alta energia del cereale sono stati associati con i colesterolo nel siero più bassi ed hanno migliorato la biochimica nutrizionale. È stato trovato che le concentrazioni nel siero della vitamina B1 (in bambini ed in adolescenti), della vitamina B2 e del beta-carotene (in adulti) sono state collegate significativamente al livello di energia fornito dalla prima colazione. Gli autori hanno concluso che il consumo di cereali da prima colazione sembra avere un impatto positivo su stato nutrizionale indipendentemente dall'età.

RICERCA UMANA
110. Med di J R Soc. 1999 aprile; 92(4): 183-5.
Stato della vitamina B in pazienti con la sindrome cronica di affaticamento.
Mucchio LC, Peters TJ, Wessely S.
Il Regno Unito
Per studiare gli effetti delle vitamine sui pazienti cronici di affaticamento lo stato funzionale di parecchie vitamine di B, piridossina, riboflavina e tiamina è stato provato in 12 pazienti vitamina-non trattati di CFS ed in 18 comandi sani. Gli autori hanno trovato che i loro dati forniscono la prova preliminare dei pazienti funzionali riduttori di CFS di stato della vitamina di B.

RICERCA UMANA
111. Pediatr Neurol. 1999 aprile; 20(4): 289-94.
Diagnosi precoce dell'encefalopatia di Wernicke pediatrico.
Vasconcelos millimetro, Silva KP, Vidal G, Silva AF, Domingues RC, CR di Berditchevsky.
Il Brasile
L'encefalopatia di Wernicke, che è una carenza di tiamina, può essere mortale se non trattata. Gli autori sospettano che l'encefalopatia di Wernicke underdiagnosed in bambini, quindi hanno progettato questo studio per valutare la frequenza della diagnosi trascurata e per identificare i risultati che potrebbero contribuire ad identificare questa circostanza. Dalla letteratura disponibile 31 paziente è stato trovato. Undici pazienti hanno avuti malignità, 13 sono morto non diagnosticato, 16 recuperati con tiamina. Soltanto sei ha presentato con i segni classici dell'encefalopatia di Wernicke, sebbene nove finalmente dimostrassero questa triade. Gli autori concludono che il tasso alto di pazienti diagnosticati soltanto ad autopsia (41,9%) conferma che l'encefalopatia di Wernicke underdiagnosed in bambini. Raccomandano la terapia della tiamina se qualunque componente dell'encefalopatia del Wernicke è presente in una regolazione dell'ospedale.

RICERCA UMANA
112. CMAJ. 9 marzo 1999; 160(5): 675-80.
Diagnosi e gestione di ritiro acuto dell'alcool.
Holbrook, Crowther R, Lotter A, Cheng C, re D.
Il Canada
La panoramica degli autori l'uso delle vitamine nel trattamento di ritiro dell'alcool. Essi amministrazione sistematica di tiamina, ma non necessariamente di altre vitamine.

RICERCA UMANA
113. Acta Neurol Scand. 1999 marzo; 99(3): 196-8.
L'encefalopatia di Wernicke indotta dal gravidarum di iperemesi.
Gardian G, Voros E, Jardanhazy T, Ungurean A, Vecsei L.
L'Ungheria
Ciò è un rapporto di un paziente incinto di 25 anni con l'encefalopatia di Wernicke secondaria al gravidarum di iperemesi che ha presentato a 11 settimana della gravidanza. Esame neurologico 8 sensazioni, nistagmo ed atassie obtunded più successivamente dimostrati di settimane di andatura. Il RMI ha suggerito una diagnosi dell'encefalopatia di Wernicke. Il paziente è stato curato con la vitamina intramuscolare B1 seguita da tiamina orale finché non consegnasse un maschio in buona salute. Gli autori hanno fatto una revisione bibliografica e trovati 20 casi durante i 30 anni scorsi di encefalopatia di Wernicke indotti dal gravidarum di iperemesi. Purtroppo soltanto la metà di queste gravidanze ha provocato la nascita di un infante normale.

RICERCA ANIMALE
114. Pollo giovane Sci del Br. 1999 marzo; 40(1): 127-30.
Effetti di tiamina e del clenbuterolo su composizione corporea, sui metaboliti del plasma e sul consumo di ossigeno epatico nei pulcini della griglia.
Hamano Y, Okada S, Tanaka T.
Il Giappone
Gli autori hanno esaminato gli effetti di tiamina-cloridrato (10 mg/kg del peso corporeo) e di un beta agonista su dispendio energetico. Trovato che da dispendio energetico indotto da tiamina deriva non solo da termogenesi nel fegato, ma anche da utilizzazione aumentante di energia per l'ipertrofia del muscolo e questo completamento della vitamina facilita gli effetti lipolitici del beta agonista.

RICERCA UMANA
115. Mayo Clin Proc. 1999 marzo; 74(3): 259-63.
Carenza metabolica della tiamina e di acidosi.
Romanski SA, McMahon millimetro.
U.S.A.
Questo rapporto di caso descrive un paziente di 19 anni che stava ricevendo la nutrizione parenterale domestica in cui l'acidosi lattica si è sviluppata. Sembra il più significativamente che la sua formula parenterale domestica di nutrizione non abbia contenuto multivitaminici, tiamina. Dopo amministrazione della tiamina, l'acidosi risolta ed il paziente hanno avvertito il miglioramento clinico pronunciato. Gli autori avvertono che i clinici devono essere informati che la tiamina è essenziale per il metabolismo normale del glucosio e che la carenza della tiamina può condurre all'acidosi lattica. Inoltre avvertono che le morti carenti della tiamina hanno accaduto dovuto l'acidosi lattica e quindi tutto il paziente che riceve la nutrizione parenterale deve anche ricevere il completamento adeguato della vitamina.

RICERCA ANIMALE
116. Metab Brain Dis. 1999 marzo; 14(1): 1-20.
Il caricamento del glucosio precipita l'encefalopatia acuta in ratti tiamina-carenti
Zimitat C, Nixon PF.
U.S.A.
Gli autori riferiscono che quello dare il glucosio ripetutamente ai ratti carenti della tiamina significativamente ha aumentato il tasso d'espansione dell'encefalopatia acuta in paragone ai ratti tiamina-carenti non trattati. Gli autori suggeriscono che il loro modello possa essere utile per l'indagine successiva della patogenesi dell'encefalopatia di Wernicke al livello molecolare.

RICERCA UMANA
117. Lancetta. 13 febbraio 1999; 353(9152): 546-9.
Carenza e malaria della tiamina in adulti da Sud-est asiatico.
Krishna S, Taylor, Supanaranond W, Pukrittayakamee S, ter Kuile F, Tawfiq chilometro, PA di Holloway, NJ bianco.
La Tailandia
Gli autori notano che la carenza della tiamina (beriberi) è comune in alcune parti di Sud-est asiatico ma nei sintomi della carenza acuta della tiamina può essere confusa con i sintomi di malaria, quali l'encefalopatia e l'acidosi lattica. In questo studio la prevalenza della carenza della tiamina in adulti ammessi all'ospedale con malaria è stata studiata. In 77 pazienti la carenza provata della tiamina era più severa in pazienti con malaria cerebrale che in quelli con malaria semplice ed i comandi. Gli autori hanno concluso che la carenza della tiamina complica comunemente la malaria acuta, è peggiori nelle infezioni severe e potrebbero contribuire a disfunzione del sistema nervoso centrale.

RICERCA UMANA
118. J Clin Nutr. 1997 ottobre; 66(4): 925-8.
La risposta al trattamento della carenza infraclinica della tiamina negli anziani.
Wilkinson TJ, gancio HC, Elmslie J, George PM, Sainsbury R.
La Zelanda
In una prova alla cieca randomizzata, la prova controllata con placebo il significato della carenza infraclinica della tiamina negli anziani è stata determinata valutando la risposta al completamento della tiamina. Gli autori hanno trovato che tutti gli oggetti assegnati a caso per ricevere gli aumenti indicati tiamina nei livelli della tiamina hanno paragonato agli oggetti di controllo. Quegli oggetti con tiamina con insistenza bassa livella hanno mostrato i benefici soggettivi dal trattamento con i miglioramenti nella qualità della vita, la diminuzione nella pressione sanguigna sistolica e la diminuzione nel peso in paragone agli oggetti dati il placebo. C'erano inoltre benefici nel sonno e nell'energia.

RICERCA ANIMALE
119. Biochimica Behav di Pharmacol. 1997 ottobre; 58(2): 461-70.
Sia la tossicità dell'etanolo che la carenza della tiamina sono necessaria da produrre i deficit di memoria a lungo termine nel giovane pulcino.
Crowe SF, Kempton S.
L'Australia
Questo studio sugli effetti della carenza della tiamina e dell'alcool sui pulcini suggerisce che la carenza preesistenziale della tiamina possa rendere l'oggetto suscettibile degli effetti neurotoxicological dell'alcool sulla funzione di memoria.

RICERCA UMANA
120. Biochimica Pharmacol. 1° settembre 1997; 54(5): 575-82.
Carenza della tiamina in cellule cardiache nella cultura.
Zangen A, Shainberg A.
Israele.
Gli autori hanno trovato che le cellule del cuore del ratto nella cultura erano un modello unico per lo studio degli aspetti biochimici e farmacologici della carenza della tiamina. Quando la tiamina si è esclusa dal medium della crescita, i seguenti effetti sono stati osservati: (1) “i giorni 10-11 contrazioni spontanee sono cessato, accompagnato dall'inizio di degenerazione delle cellule; (2) la morte intensiva delle cellule e di degenerazione è stata osservata dopo i 14-16 giorni. (3) la concentrazione nel pirofosfato della tiamina (TPP) in cellule tiamina-sfavorite è stata diminuita gradualmente, con un'emivita di eliminazione dei 4-5 giorni. (4) l'assorbimento del deossiglucosio [3H] dalle cellule è stato aumentato, anche dopo il 1 giorno della privazione della tiamina. (5) il livello di ATP è diminuito dopo i 8 giorni ed ha raggiunto 50% delle cellule di controllo dopo i 10 giorni. (6) in cellule tiamina-sfavorite, l'aggiunta della tiamina ha causato un aumento di 60% nell'ampiezza di contrazione ma il tasso di contrazione non è stato alterato significativamente. (7) tutti questi effetti erano reversibili se la tiamina fosse fornita prima dell'inizio dei processi di degenerazione.„

RICERCA UMANA
121. J Pediatr. 1997 settembre; 131(3): 450-2.
Somministrazione concomitante del dichloroacetate del sodio e della vitamina B1 per l'acidemia lattica in bambini con la sindrome di MELAS.
Kuroda Y, Ito m., Naito E, Yokota I, Matsuda J, Saijo T, Kondo S, Yoneda Y, Miyazaki m., Mori K, Iwamoto H.
Il Giappone.
Ciò è gli antecedenti di due fratelli germani con la sindrome di MELAS (miopatia mitocondriale, encefalopatia, acidosi lattica e sindrome strokelike). Hanno sviluppato i sequestri mioclonici, il dolore addominale intrattabile e le emicranie, che risolto durante la somministrazione concomitante del dichloroacetate del sodio e della vitamina B1.

RICERCA UMANA
122. J Coll Nutr. 1997 agosto; 16(4): 366-75.
Disordini nutrizionali in un campo di concentramento.
Lee VICINO, Thurmon TF.
U.S.A.
Questa carta fa le osservazioni sui disordini nutrizionali in un campo di concentramento prima e durante la grande inedia in Cina. Gli autori dichiarano che molte anomalie uniche dovrebbero essere considerate come parte del quadro clinico di malnutrizione, quali la pigmentazione mucocutanea, i fenomeni di margotta del chiodo e fenditure palmar/plantari di emorragia del intranail, crisi vegetativa del sistema, febbri avitaminostic, battiti prematuri multipli ed ingrandimento di cartilagine, dei linfonodi e delle ghiandole sottomandibolari. Tuttavia, la carenza della tiamina dovrebbe anche essere considerata come uno, se non il solo, fattore eziologico di parecchi disordini comuni, compreso la ciste della ghiandola sottomandibolare, la ciste del panettiere, la tenosinovite stenosing, ernia inguinale diretta, tra l'altro.

RICERCA UMANA
123. Alcole dell'alcool. 1997 luglio-agosto; 32(4): 493-500.
Carenza della tiamina nella lesione alla testa: un insulto mancante?
Ferguson RK, Soryal DENTRO, Pentland B.
Il Regno Unito
Gli autori hanno trovato che non c'era la chiara politica sull'uso di tiamina nei pazienti di testa-lesione inoltre a rischio di Wernicke-Korsakoff. Gli autori descrivono uno studio retrospettivo di 2 anni su 218 ammissioni dove l'alcool è stato ingerito poco prima che subisce la lesione alla testa. È stato trovato che una minoranza (20,6%) era stato dato la tiamina e poco più della metà (56,1%) di quelli documentati come alcoolizzato ha ricevuto questo trattamento. Inoltre è stato determinato che la quantità e la sincronizzazione di tiamina date erano principalmente insufficienti. Gli autori commentano che le circostanze trattabili stanno mancande con questa omissione di assicurarsi che i pazienti di lesione alla testa a rischio della sindrome di Wernicke-Korsakoff ricevano la profilassi appropriata della tiamina.

RICERCA DI BASE
124. Biochimica di Biosci Biotechnol. 1997 luglio; 61(7): 1221-4.
La tiamina aumenta l'espressione del gene del lievito.
Ichikawa K, Shiba Y, Yamazaki m., Serizawa N.
Il Giappone
Gli autori hanno trovato che la tiamina aumenta generalmente l'espressione dei geni del lievito, poiché l'espressione del gene di luciferase che è stato costruito artificialmente inoltre è stata aumentata in parte da tiamina nello S. cerevisiae.

RICERCA UMANA
125. Il Cancro causa il controllo. 1997 luglio; 8(4): 575-90.
Alimenti vegetali e tumore del colon: una valutazione degli alimenti specifici e delle loro sostanze nutrienti relative (Stati Uniti).
Slattery ml, vasaio JD, Coates A, mA KN, bacca TD, Duncan dm, Caan BJ.
U.S.A.
Questo studio ha trovato che in donne che hanno avute un'alta assunzione degli alimenti vegetali che contenente la vitamina b6, tiamina e niacina c'era un'associazione con più a tariffa ridotta di tumore del colon.


RICERCA DI BASE
126. J Med Chem. 20 giugno 1997; 40(13): 1969-76.
Espulsione dello zinco come nuova spiegazione razionale per l'uso del cystamine e riguardante bisolfuro-contenendo gli agenti antivirali nel trattamento dell'AIDS.
McDonnell N.B.:, De Guzman RN, GRUPPO DI LAVORO del riso, Turpin JA, estati MF.
U.S.A.
Il rapporto dell'autore che una ricerca di letteratura ha identificato una forma di vitamina B1, di bisolfuro della tiamina, di cystamine e di disulfiram come composti che sono stati indicati per inibire la replica di HIV-1.

RICERCA UMANA
127. Brain Dev. 1997 giugno; 19(4): 262-7.
Trattamento di encephalomyopathy mitocondriale con una combinazione di citocromo C e di vitamine B1 e B2.
Tanaka J, Nagai T, Arai H, Inui K, Yamanouchi H, Goto Y, Nonaka I, Okada S.
Il Giappone
Gli autori hanno studiato l'efficacia terapeutica di un regime che consiste dell'iniezione endovenosa di Cardiocrome, contenente il citocromo c, il mononucleotide di flavin ed il difosfato della tiamina per encephalomyopathy mitocondriale (MEM). Il trattamento ricevuto nove pazienti ed otto sono stati migliorati clinicamente nei sintomi del muscolo del fatigability facile, nell'inabilità del motore e nella severità degli episodi del tipo di colpo come pure nei vari sintomi quali fosfato, il tinnito, l'emicrania, l'edema corneale, i geloni, il dolore thalamic, l'arresto respiratorio ed il nistagmo. Facendo ad iniezioni intermittenti questo miglioramento è stato mantenuto per più di 1 anno. Gli autori concludono questa terapia erano ragionevolmente efficaci per la gestione dei pazienti con MEM.
PMID: 9187476

RICERCA UMANA
128. Endocr J. 1997 giugno; 44(3): 447-52.
Tireotossicosi gestazionale che si manifesta come encefalopatia del wernicke: un rapporto di caso.
Otsuka F, Tada K, Ogura T, Hayakawa N, Mimura Y, Yamauchi T, Inoue N, Makino H, Kudo T.
Il Giappone.
Ciò è un rapporto di caso di un paziente con “la tireotossicosi transitoria gestazionale„ chi inoltre aveva prolungato il vomito e stava sviluppando i sintomi dell'encefalopatia di Wernicke. Gli autori hanno ritenuto che la tireotossicosi e uno stato catabolico dovuto il vomito avessero indotto una carenza della vitamina B1, causante l'encefalopatia. Hanno avvertito che i pazienti incinti con il vomito prolungato dovrebbero subire le valutazioni endocrinologiche e neurologiche attente.

RICERCA UMANA
129. J Clin Psychopharmacol. 1997 giugno; 17(3): 190-3.
Un trattamento per discinesia tardiva ed alcuni altri sintomi extrapiramidali.
Cowen mA, m. verde, Bertollo DN, Abbott K.
U.S.A.
In un controllato con placebo, in una prova alla cieca, in uno studio controbilanciato dell'incrocio di due-periodo con le linee di base iniziali e nei periodi d'intervento di interruzione gli autori hanno studiato gli effetti dell'amministrazione del acetazolamide e della tiamina (A + T) sui sintomi di discinesia tardiva (TD) e di un parkinsonismo di 8 pazienti mentali ospedalizzati cronici anziani e 25 più giovani. Tutti i pazienti sono stati mantenuti sui loro propri farmaci in tutto lo studio. Il gruppo anziano ha ricevuto il acetazolamide di 1,5 g e la tiamina al giorno in tre ha diviso le dosi per 3 settimane. Il più giovane gruppo ha ricevuto la tiamina di 1,5 g e il acetazolamide di 2,0 g al giorno nelle dosi divise per 2 mesi. I risultati hanno indicato che entrambi i gruppi hanno avuti una diminuzione significativa in punteggi sulla scala anormale del movimento involontario (TD) e sulla scala di valutazione neurologica di Simpson-Angus (parkinsonismo) mentre su A + T.

RICERCA ANIMALE
130. Z Ernahrungswiss. 1997 giugno; 36(2): 169-75.
Il rifornimento dietetico della tiamina durante la lattazione influenza lo stato della tiamina nei ratti dell'allattamento e nella loro prole ed il livello della tiamina in latte.
Roth-Maier DA, Trubswetter N, GI di Stangl, Kirchgessner M.
La Germania
Questo studio ha esaminato l'effetto di tiamina dietetica, variante da inesistente agli eccessivi rifornimenti, su stato della tiamina dei ratti dell'allattamento e della loro prole ed il livello della tiamina in latte. I topi femmina sono stati divisi in otto gruppi di 10 ciascuno e sono stati alimentati le diete con 0, 2, 4, 6, 7, 40, 350 e 3500 mg/kg della tiamina durante complessivamente 13 giorni durante la lattazione. Il latte per la determinazione della concentrazione nella tiamina è stato ottenuto a partire dai giorni 6 e 13 di lattazione. Gli autori hanno trovato che i topi femmina dell'allattamento hanno alimentato una dieta senza tiamina e la loro prole è stata classificata come tiamina-carente in base a ritardo della crescita e ad un più di poca attività del transketolase in sangue, in fegato ed in cervello. Negli otto gruppi la concentrazione di tiamina in latte ha variato fra 0,1 e 19 mg/kg. I risultati indicano che la tiamina dietetica ha avuta il più forte effetto su tiamina in latte ottenuto a partire dai giorni 6 e 13 di lattazione. Gli autori hanno concluso che questo significa che non c'era riserva della tiamina nella madre che ha trasferito al latte.

RICERCA UMANA
131. Ricerca di psichiatria. 30 maggio 1997; 70(3): 165-74.
Effetti benefici di tiamina sulla memoria di riconoscimento e di P300 in pazienti cocaina-dipendenti astinenti.
Easton CJ, Bauer LO.
U.S.A.
Questi doppi ciechi studiano i risultati di rapporti sulla prestazione di compito di memoria ed i potenziali electroencephalographic in relazione con l'evento in otto pazienti cocaina-dipendenti astinenti che sono stati dati la tiamina contro placebo. I pazienti sono stati dati 5 g di tiamina e 5 g di un placebo del lattosio due giorni separati 1 settimana a parte. Gli autori hanno trovato che la tiamina migliora significativamente l'accuratezza di drecognition ed i potenziali electroencephalographic. Raccomandano che questi risultati richiedano ulteriori studi sugli effetti della tiamina sulla funzione colinergica del sistema nervoso centrale e gli effetti diretti ed indiretti di abuso della cocaina.

RICERCA UMANA
132. Acta Paediatr. 1997 maggio; 86(5): 448-53.
La valutazione degli infanti a termine ha dato una formula del latte condensato.
Friel JK, Andrews WL, Simmons BS, SIG. di L'Abbe, Mercer C, MacDonald A, McCloy UR.
Il Canada
Questo studio è stato destinato per confrontare lo stato nutrizionale degli infanti a termine che sono stati dati il latte umano (29infants), la formula (30 infanti) o le formule del latte condensato (30 infanti) per almeno 3 mesi. Sull'esame degli infanti c'erano più (13%) analisi anormali della tiamina nel gruppo di EM a 6 mesi che nell'allattato al seno e nella formula ha alimentato gli infanti (0%). Gli autori hanno concluso che gli infanti dati la formula del latte condensato ricevono il rame adeguato ma non possono ricevere abbastanza tiamina o selenio ed a meno che completato dalla nascita con ferro medicinale, assunzioni di ferro saranno insufficienti.

RICERCA UMANA
133. Alcole dell'alcool. 1997 maggio-giugno; 32(3): 207-9.
Tiamina parenterale e l'encefalopatia di Wernicke: l'equilibrio dei rischi e percezione di preoccupazione.
ANNUNCIO di Thomson, cuoco cc.
Il Regno Unito
Gli autori esaminano l'uso di tiamina per impedire ed il trattamento dello stato serio dell'encefalopatia di Wernicke, che è comune in alcoolizzati. La tiamina endovenosa nelle dosi elevate è una terapia molto efficace. Gli autori riconoscono che ci sono stati rapporti molto rari delle reazioni anafilattoidi, che è servito a diminuire l'uso di questa terapia importante e possibilmente ha condotto alla morbosità ed alla mortalità aumentate. Richiedono istruzione adeguata di medici nel trattamento dell'encefalopatia di Wernicke.

RICERCA UMANA
134. Alcole dell'alcool. 1997 maggio-giugno; 32(3): 281-5.
Incidenza aumentante della psicosi di Korsakoff alla fine l'estremo orientale di Glasgow.
Ramayya A, Jauhar P.
Il Regno Unito
In questa analisi retrospettiva di tutte le ammissioni fra 1990 e 1995 in una popolazione di 160.000 complessivamente 47 nuovi casi della psicosi di Korsakoff è stato identificato. Di quel numero soltanto sette hanno sintomi dell'encefalopatia di Wernicke. Gli autori speculano che l'incidenza aumentante può essere dovuto la segnalazione dell'anafilassi della tiamina ed il ritiro successivo dei multivitaminici parenterali ad alta potenza con tiamina.

RICERCA UMANA
135. Ann Epidemiol. 1997 maggio; 7(4): 285-93.
Assunzione della vitamina: un determinante possibile del ine del homocyst del plasma (e) fra gli adulti di mezza età.
Shimakawa T, Nieto FJ, SIG. di Malinow, Chambless LE, Schreiner PJ, Szklo M.
U.S.A.
Gli autori riconoscono i molti studi epidemiologici che hanno identificato l'omocisteina elevata del plasma come fattore di rischio per aterosclerosi e la malattia tromboembolica. I dati dietetici in questo studio di caso-control sono stati raccolti da 322 individui di mezza età con aterosclerosi nell'arteria carotica e da 318 oggetti di controllo senza prova di questa malattia. Gli autori hanno trovato che mentre l'omocisteina del plasma è sceso le determinate sostanze nutrienti dell'assunzione è andato su: tiamina, riboflavina, calcio, fosforo e ferro. Gli autori hanno concluso quello fra gli utenti della vitamina l'omocisteina del plasma che era 1,5 mumol/L più in basso di quello fra i non utenti. Ulteriori studi raccomandati autori.

RICERCA UMANA
136. Bambino dell'arco DIS. 1997 maggio; 76(5): 416-20.
Relazione fra grasso dietetico ed energia e le assunzioni del micronutriente.
Tonstad S, Sivertsen M.
La Norvegia
Gli autori hanno riconosciuto la preoccupazione che è alzata circa l'energia e l'adeguatezza degli elementi nutritivi delle diete a basso contenuto di grassi per i bambini per impedire la malattia cardiovascolare. Le diete di 174 scolari hanno invecchiato 8-12 anni da medio e gli alti gruppi socioeconomici sono stati valutati per determinare la loro composizione nutriente relativamente a consumo di grassi. Gli autori hanno trovato che l'apporto energetico da grasso era 31% e da 13% saturato. 44% di tutti i bambini ha riferito il consumo meno di 30% della loro energia proveniente da grasso. Di conseguenza un consumo di grassi in diminuzione è stato associato con un'assunzione aumentata dello zucchero, ma anche con le densità nutrienti aumentate di tiamina, di niacina, di folato, di vitamina C, di magnesio e di ferro, che hanno significato un'assunzione aumentata di frutta, delle verdure e dei grani.

RICERCA UMANA
137. Rev Med Chil. 1997 maggio; 125(5): 582-5.
L'encefalopatia di Wernicke come complicazione di emodialisi cronica: un rapporto di un caso.
Sandoval E, Borja H, Gatica A.
La Spagna
Questo studio finalizzato dell'encefalopatia di Wernicke, dovuto lo svuotamento di tiamina, indica che questa circostanza può essere una complicazione di emodialisi cronica. Un maschio diabetico di 43 anni nell'emodialisi cronica, un'amputazione di due settimane della sua gamba sinistra, è stato ammesso all'ospedale dopo i cinque giorni di dolore addominale e di un episodio di vomito. Conused ed avuto segni dell'occhio dell'encefalopatia di Wernicke. Dopo avere dato a tiamina IV la sua confusione cessata. Gli autori consigliano che la dialisi può essere un fattore della predisposizione per l'encefalopatia di Wernicke e questa diagnosi deve essere considerata in pazienti confusi.

RICERCA UMANA
138. Ukr Biokhim Zh. 1997 maggio-giugno; 69(3): 48-53.
La vitamina del sangue livella in vari gruppi della popolazione in Ucraina che soffre dalle conseguenze all'incidente nella centrale elettrica di Cernobyl
Alta tensione di Donchenko, Chernukhina LO, Kuz'menko IV, Parkhomenko IuM.
L'Ucraina
Stati di questa carta che tutto coloro che ha sofferto dalla catastrofe al polyhypovitaminosis della mostra di Cernobyl. Il trattamento dato a tutto è terapia adeguata del multivitaminico.

RICERCA ANIMALE
139. Vopr Med Khim. 1997 maggio-giugno; 43(3): 158-64.
L'influenza di inganna il metabolismo del gruppo b delle vitamine nei ratti carenti del ferro alimentare.
Khotimchenko SA, Kodentsova VM, Alekseeva IA, SG di Vlaskina, Vrzhesinskaia OA, Sokol'nikov aa, LA di Kharitonchik, IP di Aleshko-Ozhevskii, Sheviakova LV.
La Russia
Gli autori riconoscono che il saturnismo sperimentalmente indotto particolarmente nell'ambito del deficit simultaneo del ferro conduce allo sviluppo di insufficienza secondaria della tiamina. Con il trattamento di saturnismo c'è un'escrezione aumentata di riboflavina, di 4 acidi pyridoxic e di 1 vtthylnicotinamide in ratti alimentati con la dieta adeguata. Così il saturnismo e la carenza di ferro influenzano il metabolismo del complesso delle vitamine B.

RICERCA UMANA
140. Salute pubblica di Aust N Z J. 1997 aprile; 21(2): 141-6.
Ingestione dietetica dei fumatori e dei non-fumatori australiani.
RM inglese, Najman JM, Bennett SA.
L'Australia
Questo studio riferisce sull'indagine dietetica nazionale 1983 degli adulti e sull'indagine 1983 di prevalenza di fattore di rischio riguardo alle assunzioni nutrienti dei fumatori (1024 uomini e 785 donne) e dei non-fumatori (1974 uomini e 2421 donna). I risultati erano che sia gli uomini che le donne, non-fumatori hanno avuti un'assunzione significativamente più alta di amido, di fibra dietetica (g/giorno e g/1000 kJ), di tiamina, di vitamina C, di calcio e di magnesio che i fumatori, che inoltre hanno avuti un'assunzione significativamente più alta dell'alcool. Gli autori suggeriscono che i non-fumatori consumino una dieta più nutriente che i fumatori, riguardo ad avere un'più alta assunzione di frutta e verdure, cereali e latte intero e prodotti lattiero-caseari.

RICERCA UMANA
141. Brain Dev. 1997 aprile; 19(3): 205-8.
Gli attacchi ricorrenti di dolore in un paziente di 3 anni con l'epilessia mioclona si sono associati con le fibre stracciato-rosse (MERRF): un'emissione del unico fotone ha computato lo studio tomografico (SPECT) ed elettrofisiologico.
Tanaka S, Osari S, Ozawa m., Yamanouchi H, Goto Y, Matsuda H, Nonaka I.
Il Giappone
Ciò è un rapporto di caso di una ragazza di 3 anni con l'epilessia mioclona che il dolore ricorrente con esperienza attacca e allodynia (dolore da abbigliamento) sul lato destro del corpo. c'erano alcuni cambiamenti sul RMI e sulla ricerca di SPECT c'era ipoperfusione nel talamo. I potenziali evocati somatosensoriali indicati hanno ritardato le risposte corticali iniziali, specialmente su giusta stimolazione mediana del nervo. L'amministrazione endovenosa del citocromo c con il mononucleotide di flavin ed il difosfato della tiamina ha abolito il dolore intollerabile e la ricerca di SPECT è ritornato al normale.

RICERCA UMANA
142. Wei Sheng Yan Jiu. 1997 marzo; 26(2): 122-5.
Relazione fra le assunzioni dietetiche degli elementi nutritivi ed il carcinoma della prostata umano
Du S, Shi L, Zhang H, lui S.
La Cina
In questo studio la relazione fra le assunzioni degli elementi nutritivi ed il carcinoma della prostata dietetici è stata valutata. Gli autori hanno progettato uno studio di caso-control con 102 pazienti diagnosticati con carcinoma della prostata istologicamente confermato e 102 comandi sani. È stato trovato che la vitamina C e la vitamina B1 hanno fatto diminuire il rischio di carcinoma della prostata. Gli autori hanno discusso il meccanismo possibile delle sostanze nutrienti dietetiche che contribuiscono al rischio di carcinoma della prostata.

RICERCA UMANA
143. Nutrizione. 1997 febbraio; 13(2): 110-7.
Aspetti clinici e biochimici del trattamento della tiamina per acidosi metabolica durante la nutrizione parenterale totale.
Nakasaki H, Ohta m., Soeda J, Makuuchi H, Tsuda m., Tajima T, Mitomi T, Fujii K.
Il Giappone
Gli autori descrivono sei casi di nutrizione parenterale totale (TPN) - l'acidosi lattica collegata. Che cosa era comune nei pazienti era postoperatorio malattia gastrointestinale severa, ingestione di cibo pochissima prima di chirurgia e TPN senza l'ingestione di cibo e nessun supplementi della vitamina. In quattro settimane hanno sviluppato l'ipotensione, la respirazione di Kussmaul e l'appannamento della coscienza e del dolore addominale. L'acidosi lattica è stata trovata su analisi del sangue ma non c'era risposta al trattamento del bicarbonato di sodio. Dopo la prima tiamina di caso la carenza è stata sospettata ed i livelli del siero erano lotto in 5 pazienti. Un'infusione della tiamina di 100 mg ogni 12 ore ha provocato il miglioramento clinico in 3 pazienti. Gli autori hanno esaminato 11 articolo pertinente pubblicato dal 1982-1992 discutendo questa circostanza. Raccomandano vivamente la necessità di completare immediatamente TPN con i livelli della tiamina del monitor e della tiamina durante il TPN e tiamina di uso IV nei casi dell'acidosi lattica.

RICERCA UMANA
144. Toro Soc Pathol Exot. 1997;90(2):113-6.
Neuromyelopathy nella popolazione di noir-marron di Saint Laurent du Maroni in Guiana francese
Sainte-Foie S, Bourhis V, Joly F, Minuto-Bon J.
La Guadalupa
Gli autori riferiscono su complessivamente dieci genti con i segni neurologici ed i sintomi relativi alla carenza della tiamina dovuto una dieta limitata della manioca. I sintomi neurologici hanno compreso la neuropatia ottica retrobulbar, paraparesis spastico, atassia sensibile ed atassia cerebellare e sintomi psichiatrici. Altri organi colpiti erano cardiovascolari, digestivi, cutanei o endocrinologic (tiroide). Gli autori hanno riferito che la carenza della tiamina è stata osservata che parecchie volte e c'era miglioramento clinico dopo che la tiamina è stata data.

RICERCA ANIMALE
145. Ricerca di Int J Vitam Nutr. 1997;67(4):248-54.
Il rifornimento dietetico della tiamina durante la gestazione effettua lo stato della tiamina dei ratti dell'allattamento e della loro prole del lattante.
Kirchgessner m., Trubswetter N, GI di Stangl, Roth-Maier DA.
La Germania
Ciò è uno studio due-generazionale sull'effetto del rifornimento dietetico della tiamina durante la gestazione su stato della tiamina del corpo dei ratti dell'allattamento e della loro prole del lattante. I topi femmina non sono stati dati la gestazione adeguata della tiamina e la loro prole era tiamina-carente. Mentre allattavano le dighe sono stati alimentati una dieta regolare che la tiamina inclusa ed il livello di tiamina nel latte hanno aumentato col passare del tempo. Gli autori concludono che un rifornimento adeguato della tiamina durante la lattazione non può completamente compensare un rifornimento insufficiente della tiamina durante la gestazione e quello necessita un'assunzione costante della tiamina.

RICERCA UMANA
146. Psicofarmacologia (Berl). 1997 gennaio; 129(1): 66-71.
Umore di completamento della tiamina e funzionamento conoscitivo.
Benton D, Griffiths R, Haller J.
Il Regno Unito
Nelle questi giovani femmine adulte di test clinici cento venti ha preso un placebo o 50 tiamina di mg, ogni giorno per 2 mesi. Le prove effettuate prima e dopo la presa delle compresse hanno valutato l'umore, la memoria ed i tempi di reazione. Gli autori hanno osservato che un miglioramento nello stato della tiamina è stato associato con i auto-rapporti di essere più lucido, composto ed energetico. Althoughtaking di tiamina non ha avuto influenza sulla memoria, tempi di reazione era più veloce dopo il completamento. Gli autori fanno la nota speciale che questi cambiamenti si sono presentati in pazienti di cui lo stato della tiamina, secondo il criterio tradizionale, era adeguato.

RICERCA UMANA
147. Vopr Pitan. 1997;(4):6-8.
Indicatori di omeostasi del contenuto e di energia della tiamina nella psicosi alcolica
PE di Bolko, Sidorov pi, Solov'ev AG, Kirpich IA.
La Russia
Gli autori trovano quello nelle psicosi alcoliche acute, con il delirio e il hallucinosis, là è carenza della tiamina e deterioramento sostanziali del tessuto che non può completamente essere invertito.

RICERCA UMANA
148. J Gastroenterol. 1996 dicembre; 91(12): 2555-9.
Stato della tiamina in pazienti che ricevono nutrizione parenterale domestica a lungo termine.
Schiano TD, Klang MG, Quesada E, Scott F, Tao Y, Shike M.
U.S.A.
Gli autori riconoscono che la carenza clinica della tiamina può accadere in pazienti che ricevono la nutrizione parenterale totale (TPN) senza completamento della tiamina. Questo studio precisato per determinare la quantità di tiamina da utilizzare in TPN ed i risultati indicano che attualmente raccomandato 3 mg di cloridrato della tiamina aggiunti alle soluzioni di TPN è adeguato mantenere lo stato normale della tiamina. Questo livello dovrebbe impedire lo sviluppo della carenza della tiamina anche in pazienti con assorbimento intestinale compromesso della tiamina ed in presenza delle soluzioni bisolfuro-contenenti dell'aminoacido.

RICERCA UMANA
149. Surg orale Med Oral Pathol Oral Radiol orale Endod. 1996 dicembre; 82(6): 634-6.
Stomatite e carenza aftose ricorrenti della tiamina.
Haisraeli-Shalish m., Livneh A, Katz J, Doolman R, SEDERE di Sela.
Israele
gli autori riconoscono che la stomatite aftosa ricorrente è una malattia di causa sconosciuta. Progettato questo studio da esaminare se la stomatite aftosa ricorrente può essere causata dalla carenza della tiamina. I livelli della tiamina sono stati studiati in 70 pazienti con la stomatite aftosa ricorrente ed in 50 persone nel gruppo di controllo. Gli autori hanno trovato i bassi livelli di vitamina B1 in 49 pazienti ma in soltanto due membri del gruppo di controllo. Gli autori hanno concluso che ci può essere un'associazione fra la carenza della tiamina e la stomatite aftosa ricorrente.

RICERCA UMANA
150. Alcool del perno di J. 1996 novembre; 57(6): 581-4.
Assorbimento della tiamina nei pazienti alcolici di delirio.
Holzbach E.
La Germania
L'autore riconosce che lo studio sulla carenza della tiamina in alcoolizzati è limitato solitamente alla sindrome di Wernicke-Korsakov. Tuttavia la relazione fra i tremens di delerium (DTs) e la tiamina è contraddittoria. Settanta pazienti maschii con DTs
Sono stati confrontati a 13 comandi entrambi limitati all'ospedale. I risultati hanno indicato che l'assorbimento della vitamina B1 era come minimo più basso nel caso dei pazienti di delirio in confronto al nonalcoholics. Tuttavia, c'era una gamma considerevolmente maggior di scattering dell'assorbimento della vitamina B1 nei pazienti di delirio, che sono migliorato notevolmente nelle 4 settimane dopo che delirio come hanno fatto i sintomi clinici. Incidentalmente i pazienti con le allucinazioni visive hanno mostrato l'assorbimento più basso della tiamina che i pazienti senza tali sintomi,

RICERCA UMANA
151. J Clin Nutr. 1996 settembre; 64(3): 347-53.
Prova biochimica di svuotamento durante l'epidemia cubana di neuropatia, 1992-1993 della tiamina.
Macias-Matos C, Rodriguez-Ojea A, "chi" N, Jimenez S, Zulueta D, macera CJ.
Cuba
Questa carta è un rapporto sullo scoppio epidemico di neuropatia in Cuba durante il 1992-1993. Il sangue ed i campioni di urina sono stati raccolti da 107 persone con la neuropatia confermata e da 106 oggetti di controllo senza anomalia clinica e da altri 537 oggetti ineguagliati, anche senza sintomi. Le misure del transketolase urinario del sangue e della tiamina e la sua attivazione con il pirofosfato della tiamina sono state fatte. I livelli di tiamina in tutti i gruppi hanno mostrato un'alta prevalenza di svuotamento che colpisce 30-70%. Nel gruppo della neuropatia, la tiamina era più bassa più l'ingestione di alcol. Gli autori concludono che sia la carenza che l'ingestione di alcol della tiamina possono essere fattori contribuenti all'epidemia. Ma suggeriscono che il completamento o la fortificazione degli alimenti della tiamina possa essere necessaria in Cuba.

RICERCA UMANA
152. Z Ernahrungswiss. 1996 settembre; 35(3): 266-72.
Possono i megadoses di tiamina impedire dai i danni indotti da etanolo dei neuroni piramidali hippocampal CA1 del ratto?
Wenisch S, Steinmetz T, Fortmann B, Leiser R, Bitsch I.
La Germania
Gli autori hanno voluto valutare se le dosi elevate di tiamina potessero compensare o impedire dai i danni indotti da alcool delle piramidi dell'ippocampo CA1 del ratto. Hanno concluso che la terapia di megavitamin con il metabolismo dei carboidrati del neurone di sostegni della tiamina e quindi potrebbe potere impedire o ridurre dai i danni indotti da alcool delle cellule piramidali hippocampal CA1 in sistema nervoso centrale del ratto.

RICERCA UMANA
153. EUR J Clin Nutr. 1996 agosto; 50(8): 549-55.
Polineuropatia infraclinica di beriberi nel gruppo di reddito basso: una ricerca con gli utensili speciali sui pazienti possibili con i reclami sospettati
Djoenaidi W, Notermans SL, AL di Verbeek
L'Indonesia
Gli autori hanno precisato per determinare il tasso di prevalenza di polineuropatia infraclinica di beriberi (PNP) in una popolazione di reddito basso e per presentare i nuovi metodi per individuazione tempestiva. Uno studio d'osservazione futuro e randomizzato ha valutato 53 pazienti e 56 a basso reddito dai mezzi e gruppi con reddito elevato. I pazienti sono a dieta e la tiamina del sangue è stata analizzata. Gli autori hanno trovato che i beriberi infraclinici PNP erano 66% negli individui sani apparentemente del gruppo di reddito basso rispetto a 12,5% fra gruppi di redditi alti ed i metà di. Sull'analisi della dieta del gruppo di reddito basso c'era insufficienza di tiamina e gli autori hanno concluso che le loro calorie ricche in carboidrati e non grasse nella dieta con l'assunzione bassa della tiamina possono provocare i beriberi.

RICERCA ANIMALE
154. Alcole dell'alcool. 1996 luglio; 31(4): 421-7.
Carenza della tiamina come predisposizione a e conseguenza, del consumo aumentato dell'alcool.
Zimatkin MP, TI di Zimatkina.
Grodno
In questo studio sui ratti la loro soltanto assunzione fluida era etanolo di 15% per 6 mesi durante quale tempo la tiamina - l'enzima dipendente, il transketolase (TK), è stato diminuito (giù a 61-79% di controllo). Ha preso un mese dopo che l'etanolo è stato ritirato affinchè l'enzima fosse ristabilito gradualmente. In un altro esperimento gli autori hanno confermato i risultati nella letteratura che la carenza della tiamina può sia predisporre a che una conseguenza di, consumo aumentato dell'alcool.

RICERCA UMANA
155. EUR J Clin Nutr. 1996 luglio; 50 supplementi 2: S77-85.
Cambiamenti longitudinali nell'assunzione delle vitamine e dei minerali degli europei anziani. SENECA Investigators.
Amorim Cruz JA, Moreiras O, Brzozowska A.
Il Portogallo
Questo studio valutato cambia nell'assunzione delle vitamine e dei minerali in europei anziani. Inizialmente c'era una diminuzione significativa nell'assunzione mediana della vitamina B1, della vitamina B2, della vitamina b6, della vitamina C e del ferro in parecchie città. Gli autori hanno concluso quello durante il periodo di quattro anni di seguito, la percentuale di anziani con le assunzioni nutrienti sotto l'europeo più basso RDI aumentato per varie sostanze nutrienti nella maggior parte delle città che le lasciano al rischio aumentato per malnutrizione. La percentuale di anziani che prendono i supplementi degli elementi nutritivi ha variato da meno di 5% - 60% in varie città.

RICERCA UMANA
156. Med J. 1996 di Ir luglio-agosto; 89(4): 145-6.
L'encefalopatia di Wernicke che presenta nel puerperio.
BM di Byrne, Stronge JM.
L'Irlanda
Questa carta è una presentazione di caso dell'encefalopatia di Wernicke che presenta nel tempo dopo la consegna in un paziente. C'era inversione drammatica dei sintomi e dei segni che seguono l'amministrazione di tiamina endovenosa che sostiene la diagnosi clinica. Gli autori non potevano trovare un simile esame di rapporto di caso della letteratura.

RICERCA UMANA
157. J Gerontol una biol Sci Med Sci. 1996 luglio; 51(4): B261-9.
Valutazione longitudinale dello stato nutrizionale dei veterani anziani.
Chapman chilometro, JO del prosciutto, RA di Pearlman.
U.S.A.
Questo studio ha seguito lo stato nutrizionale 209 veterani maschii, in 65 anni per due anni. All'inizio hanno avuti fattori di rischio nutrizionali in relazione con la malattia non acuti. Sia a dieta il richiamo, esame fisico e le prove di laboratorio sono state effettuate. Gli autori hanno trovato che 25% degli oggetti ha consumato gli importi insufficienti di tiamina, di vitamina A, di vitamina C e di calcio.

RICERCA UMANA
158. Arco Latinoam Nutr. 1996 giugno; 46(2): 122-7.
Stato nutrizionale degli anziani istituzionalizzati nell'Ecuador.
Barclay DV, Heredia L, Gil-Ramos J, Montalvo millimetro, Lozano R, Mena m., Dirren H.
La Svizzera/Ecuador-studio fatto dal centro di ricerca di Nestle, Nestec srl, Lausunne, Svizzera.
Questo studio ha valutato lo stato nutrizionale di 111 uomo anziano e le donne hanno invecchiato 60 - 99 anni in due istituzioni nelle Ande ecuadoriane facendo uso delle misure dietetiche, antropometriche e biochimiche. Gli autori hanno trovato che l'assunzione di zinco, la vitamina A, la niacina e la tiamina erano basse.

RICERCA UMANA
159. J Coll Nutr. 1996 giugno; 15(3): 231-6.
Concentrazioni nella tiamina dell'eritrocito e del plasma in pazienti esterni geriatrici.
Chen MF, LT di Chen, oro m., junior di Boyce HW.
U.S.A.
Questo studio è stato destinato per determinare i livelli della tiamina del globulo rosso e del plasma in pazienti esterni geriatrici e nel usando il modello del ratto, valutare la sensibilità di concentrazione nella tiamina del plasma. Gli autori hanno trovato che circa 50% dei pazienti esterni geriatrici in questo studio ha avuto bassi livelli della tiamina del plasma. Gli autori hanno concluso che l'effetto a lungo termine di basso livello della tiamina del plasma sulle funzioni conoscitive deve essere studiato.

RICERCA UMANA
160. Tijdschr Gerontol Geriatr. 1996 giugno; 27(3): 97-101.
Guasto nell'autocura e infarto, carenza della tiamina in pazienti geriatrici
acqua W, Jellesma-Eggenkamp MJ, Bruijns E. del te.
L'Olanda
Ciò è un rapporto di caso di due pazienti ammessi ad un reparto geriatrico con guasto cardiaco era dovuto la carenza della tiamina (beri-beri bagnato). Dopo il completamento con tiamina hanno recuperato completamente. Gli autori hanno notato che il primo paziente ha avuto nutrizione difficile ed hanno mangiato soltanto l'alimento inscatolato ed il secondo paziente era un alcoolizzato e non ha preso le sostanze nutrienti adeguate. Hanno concluso che medici non dovrebbero esitare a completare la tiamina nel caso di guasto cardiaco a causa della carenza possibile della tiamina.

RICERCA UMANA
161. Acta Paediatr. 1996 maggio; 85(5): 625-8.
Carenza del piruvato deidrogenasi in un bambino rispondente al trattamento della tiamina.
Pastoris O, Savasta S, Foppa P, Catapano m., Dossena M.
L'Italia
Ciò è un rapporto di caso di un bambino di 4 anni che è stato studiato per un disordine metabolico sospettato ma più successivamente è stata diagnosticata come avendo una carenza del piruvato deidrogenasi. I risultati di una biopsia del muscolo sono stati realizzati ed i dati ottenuti hanno suggerito il trattamento della tiamina che ha provocato una regressione dei risultati clinici e un ritorno ai valori normali di sangue lattici ed agli acidi piruvici. L'interruzione del completamento della tiamina dopo 1 anno di trattamento ha condotto ad una ricorrenza rapida dei sintomi clinici e biochimici precedenti.

RICERCA ANIMALE
162. Behav Neurosci. 1995 dicembre; 109(6): 1209-14.
da carenza indotta Pyrithiamine della tiamina altera il riconoscimento degli oggetti in ratti.
La DG di Mumby, Mana il MJ, Pinel JP, David E, conta il K.
Il Canada
Gli autori di questa carta precisano per provare che da carenza indotta pyrithiamine della tiamina (PTD) in ratti è un modello utile per la malattia di Korsakoff. Hanno trovato che il modello del ratto di PTD della malattia di Korsakoff è valido dimostrando che i ratti di PTD visualizzano i deficit di riconoscimento degli oggetti che sono simili a quei pazienti riferiti con la malattia di Korsakoff.

RICERCA UMANA
163. Ann Neurol. 1996 maggio; 39(5): 585-91.
Tiamina del cervello, i suoi esteri del fosfato ed i suoi enzimi di metabolismo nel morbo di Alzheimer.
Mastrogiacoma F, Bettendorff L, Grisar T, Kish SJ.
Il Canada
Gli autori riconoscono i dati clinici che suggeriscono che la tiamina ad alta dose possa avere un effetto benefico delicato in alcuni pazienti con il morbo di Alzheimer (ANNUNCIO). Hanno voluto determinare se questo effetto fosse associazione con una carenza della tiamina del cervello. Hanno misurato vari metaboliti di tiamina e gli enzimi tiamina-dipendenti in 18 cadaveri e 20 sottoposti ad autopsia dell'ANNUNCIO hanno abbinato i comandi. I livelli di difosfato della tiamina sono stati ridotti significativamente di 18 - 21% in tutti e tre i campi corticali del cervello esaminati. Gli autori hanno concluso che una carenza infraclinica cronica di TDP potrebbe contribuire alla funzione alterata del cervello in ANNUNCIO e può spiegare il miglioramento utile delicato da tiamina nello stato conoscitivo di alcuni pazienti con l'ANNUNCIO.

RICERCA ANIMALE
164. Rec del veterinario. 6 aprile 1996; 138(14): 327-9.
da polioencefalomalacia indotta da zolfo in agnelli.
JC basso, Scott PR, Howie F, Lewis m., FitzSimons J, Spence JA.
La Scozia
Ciò è un rapporto di uno scoppio di polioencefalomalacia che ha colpito 16 di 46 agnelli di Swaledale e 5 di 25 agnelli scozzesi del blackface i 15 - 32 giorni dopo l'inizio di una dieta che contiene 0,43 per cento dello zolfo. Gli agnelli hanno esibito la depressione, cecità e testa-pressatura centrale, ma nessuna iperestesia, nistagmo, dorsiflexion del collo o opisthotonos. Il trattamento degli agnelli colpiti con la vitamina B1, il desametasone e gli antibiotici è stato associato con un periodo prolungato di recupero. Nessun ulteriore caso è stato visto dopo che la vitamina B1 era stata data per iniezione a tutti gli agnelli al rischio.

RICERCA UMANA
165. Salute pubblica di Aust N Z J. 1996 aprile; 20(2): 181-7.
Impedire la sindrome di Wernicke-Korsakoff in Australia: redditività delle alternative di tiamina-completamento.
Connelly L, prezzo J.
L'Australia
Gli autori riconoscono che l'encefalopatia di Wernicke slcoholic è stata ordinaria in Australia per molti anni. Hanno ritenuto che poiché la sindrome è causata da una carenza dietetica di tiamina dovrebbe essere evitabile. Gli autori hanno creato un sistema di posto a ed hanno identificato l'alternativa del tiamina-completamento più redditizia come quella di arricchimento della farina di panificazione con tiamina.

RICERCA UMANA
166. J indiano Med Res. 1996 aprile; 103:227-31.
Trattamento curativo della dismerroea (spasmodica) primaria.
Gokhale libbra.
L'India
L'autore ha progettato un randomizzato, la prova alla cieca, studio controllato con placebo con 556 ragazze invecchiate 12-21 anno, avendo moderato alla dismerroea spasmodica molto severa per provare l'efficacia della vitamina orale B1. Il cloridrato della tiamina (vitamina B1) si è arreso oralmente una dose di 100 mg o un placebo giornalmente per i 90 giorni. I risultati nel gruppo del trattamento hanno mostrato che 87% completamente sono stati curati, 8% alleviato (zero di dolore quasi al riduttore a) e 5% non ha mostrato miglioramento. Gli effetti sono stati mantenuti due mesi in cui nessuna droga è stata amministrata. L'autore commenta che la maggior parte dei trattamenti correnti sono soppressivi in natura tuttavia, tiamina è un trattamento curativo che direttamente tratta la causa, è esente dagli effetti collaterali, è economico e facile amministrare.

RICERCA UMANA
167. Rev Neurol. 1996 aprile; 24(128): 456-8.
Beriberi neuropatici come complicazione di chirurgia di obesità morbosa
Munoz-Farjas E, Jerico I, Pascual-Millan LF, Mauri JA, Morales-Asin F.
La Spagna
Ciò è un rapporto di caso di una donna di 22 anni con una storia della gastroplastica (come trattamento per obesità morbosa). Dopo quattro settimane della nausea e di vomito è stata ammessa all'ospedale ed è stata curata con destrosio endovenoso ma senza completamento della vitamina. Una settimana dopo si è lamentata della diplopia, parestesia e la debolezza degli arti, tuttavia, tutte le indagini era normale. Finalmente uno stato di carenza è stato sospettato, probabilmente l'encefalopatia di Wernicke ed il trattamento con le dosi elevate di tiamina parenterale, di altre vitamine e di una dieta adatta è stato cominciato. Il paziente recuperato completamente. Gli autori sottolineano

RICERCA UMANA
168. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 7 marzo 1996; 220(1): 113-
Il pirofosfato e la piridossamina della tiamina inibiscono la formazione di prodotti finiti avanzati antigenici di glycation: confronto con il aminoguanidine.
Cabina aa, Khalifah RG, Hudson BG.
U.S.A.
Gli autori commentano che le proteine limitano dai prodotti finiti avanzati tossici ed immunogeni in eccesso di causa del glucosio (glycation) di glycation (età) che possono manifestarsi come il diabete mellito, l'invecchiamento e, possibilmente, malattie neurodegenerative quale Alzheimer. Questo studio in vitro provato se determinate sostanze nutrienti quale la vitamina B1 e B6 inibirebbero la formazione dell'ETÀ. Gli autori hanno trovato che fra la formazione potente inibita dell'ETÀ del pirofosfato degli inibitori, della piridossamina e della tiamina ed erano più efficaci del aminoguanidine. Hanno concluso che B1 e B6 possono avere potenziale terapeutico novello nell'impedire le complicazioni vascolari del diabete.

RICERCA UMANA
169. Metab Brain Dis. 1996 marzo; 11(1): 81-8.
Alterazioni di fosforilazione della tiamina e degli enzimi tiamina-dipendenti nel morbo di Alzheimer.
Heroux m., Raghavendra Rao VL, Lavoie J, Richardson JS, Butterworth rf.
Il Canada
Gli autori riconoscono il corpo crescente di prova che suggerisce che la neurochimica della tiamina sia interrotta nel morbo di Alzheimer (ANNUNCIO) come provato dai bassi livelli di tiamina e di enzimi tiamina-dipendenti nei cervelli sottoposti ad autopsia dell'ANNUNCIO. Gli autori hanno ricercato la letteratura ed hanno concluso che le carenze dei processi metabolici in relazione con il difosfato della tiamina potrebbero quindi partecipare ai meccanismi di un neurone di morte delle cellule in ANNUNCIO.

RICERCA UMANA
170. Metab Brain Dis. 1996 marzo; 11(1): 89-94.
Terapia della tiamina nel morbo di Alzheimer.
Mimori Y, Katsuoka H, Nakamura S.
Il Giappone
questo studio ha provato un derivato della vitamina della tiamina ad una dose di 100 mg/giorno dati oralmente e trovato ha avuto un effetto benefico delicato sul morbo di Alzheimer in una prova aperta di 12 settimane. Gli autori hanno notato il miglioramento nei sintomi emozionali e mentali e la funzione intellettuale nelle forme delicate di Alzheimer

RICERCA UMANA
171. Metab Brain Dis. 1996 marzo; 11(1): 95-106.
Effetti del completamento della tiamina su affaticamento indotto dall'esercizio.
Suzuki m., Itokawa Y.
Il Giappone
Questo studio ha verificato il completamento della tiamina di 100 mg/giorno sul recupero da affaticamento indotto dall'esercizio. Sedici atleti maschii si sono offerti volontariamente ed avuti analisi del sangue per la tiamina. Otto hanno avuti livelli normali ed otto hanno avuti sotto i livelli normali. Gli autori hanno trovato che il livello della tiamina del sangue contrassegnato ha aumentato il seguente completamento di tiamina. I risultati dopo l'esercizio hanno indicato che il completamento della tiamina ha soppresso significativamente l'aumento in glicemia e significativamente hanno fatto diminuire il numero dei reclami poco tempo dopo l'esercizio nella valutazione soggettiva di affaticamento di 30 oggetti.

RICERCA UMANA
172. Ugeskr Laeger. 12 febbraio 1996; 158(7): 898-901.
L'encefalopatia di Wernicke
Andersson JE.
L'Olanda
l'autore presenta un esame dell'encefalopatia di Wernicke e consiglia che il trattamento, consistente di grandi dosi di tiamina endovenosa, è efficace e cassaforte ed avverte quanto importante è di essere informata dei NOI fra i rischio-pazienti, particolarmente fra i pazienti con abuso di alcool. Raccomanda immediatamente il trattamento con tiamina endovenosa al sospetto minimo.

RICERCA UMANA
173. Int J Clin Pharmacol Ther. 1996 febbraio; 34(2): 47-50.
Farmacocinesi dei derivati della tiamina particolarmente del benfotiamine.
Loew D.
La Germania.
Questa carta valuta l'assorbimento e la biodisponibilità degli analoghi della tiamina. L'autore suggerisce che un benfotiamine chiamato formulazione sia sali molto migliore solubili in acqua assorbenti della tiamina con i carichi massimi del plasma di tiamina 5 volte più alte dopo il benfotiamine. La biodisponibilità è al massimo circa 3,6 volte più alte della quella del cloridrato della tiamina e migliori di altri derivati lipofilici della tiamina. L'autore conclude quello a causa del suo benfotiamine farmacocinetico eccellente di profilo dovrebbe essere preferito nel trattamento delle indicazioni pertinenti.

RICERCA UMANA
174. Ann Nutr Metab. 1996;40(3):146-56.
Influenza dell'assunzione dei cereali da prima colazione fortificati sulle abitudini dietetiche e dello stato nutrizionale degli scolari spagnoli.
RM di Ortega, Requejo, Redondo R, Lopez-Sobaler, Andres P, Ortega A, Gaspar MJ, Quintas E, Navia B.
La Spagna
Questa carta riferisce sulle scelte della prima colazione di 200 scolari fra 9 e 13 anni. Un gruppo aveva fortificato i cereali da prima colazione (65 ragazzi e 35 ragazze) ed il secondo gruppo non ha fatto (64 ragazzi e 36 ragazze). I dati biochimici, antropometrici e dietetici del sangue, sono stati raccolti. Il gruppo fortificato della prima colazione tra altri fattori ha avuto migliori abitudini dietetiche tutte in tondo e tiamina, piridossina, folati e beta-caroteni superiori.

RICERCA UMANA
175. Ann Nutr Metab. 1996;40(1):24-51.
Stato della vitamina degli individui sani in Borgogna (Francia).
de Carvalho MJ, Guilland JC, Moreau D, Boggio V, Fuchs F.
Il Brasile/Francia
Questo studio è un censimento della popolazione per determinare lo stato di nutrizione in un campione di 337 di mezza età e degli individui sani (157 maschi e 180 femmine) che assistono ai centri dell'esame di salute. Le assunzioni basse della vitamina (< 1/2 FRDA) sono state trovate in 5% dei maschi e in 7% delle femmine per tiamina, in 11% dei maschi e in 28% delle femmine per la vitamina b6, in 6% dei maschi e in 3% delle femmine per vitamina C, in 87% dei maschi e in 91% delle femmine per la vitamina D e in 8% dei maschi e in 13% delle femmine per la vitamina E. Gli autori hanno trovato quello per entrambi i generi, eccezione fatta per vitamina C e la vitamina A (soltanto per le femmine), i valori bassi che corrispondono ad un rischio moderato di carenza vitaminica era alta per la maggior parte delle vitamine. Gli autori concludono che i loro risultati paragonano ad altri studi svolti in Francia ed in altri paesi industrializzati e sollevano l'emissione del significato di salute di stato marginalmente carente della vitamina.

RICERCA UMANA
176. Brain Dev. 1996 gennaio-febbraio; 18(1): 68-70.
Terapia a lungo termine con il citocromo c, il mononucleotide di flavin ed il difosfato della tiamina per un paziente con la sindrome di Kearns-Sayre.
Nakagawa E, Osari S, Yamanouchi H, Matsuda H, Goto Y, Nonaka I.
Il Giappone
Ciò è un rapporto di caso di un paziente con la sindrome di Kearns-Sayre che è stata trattata con Cardiocrome, contenente il citocromo c, il mononucleotide di flavin ed il difosfato della tiamina, fatto da IV per 22 mesi. Gli autori hanno concluso che questa terapia era utile per la funzionalità del muscolo scheletrica alterata e l'edema corneale, ma non per i movimenti oculari, i sintomi del sistema nervoso centrale o le anomalie cardiache della conduzione, perché la degenerazione irreversibile probabilmente si era presentata in questi organi prima che la terapia fosse istituita.
PMID: 8907347

RICERCA UMANA
177. Diabete di Exp Clin Endocrinol. 1996;104(4):311-6.
Una combinazione della benfotiamine-vitamina B nel trattamento di polineuropatia diabetica.
Stracke H, Lindemann A, Federlin K.
La Germania
Questa prova alla cieca, studio randomizzato e controllato ha cercato agli asini l'efficacia del trattamento con una combinazione di Benfotiamine (un Allithiamine, un derivato lipido-solubile della vitamina B1 con alta biodisponibilità) e di vitamina B6/B12 sui sintomi della neuropatia in 24 pazienti diabetici con polyneruopathy. I pazienti sono stati curati per 12 settimane ed hanno mostrato il miglioramento significativo nella velocità della conduzione del nervo nel nervo peroneo e una tendenza statistica verso miglioramento della soglia di percezione di vibrazione. Gli effetti sono continuato nei 9 pazienti osservati su un periodo di 9 mesi. Gli autori hanno concluso che questa combinazione della benfotiamine-vitamina B rappresenta un punto di partenza nel trattamento della polineuropatia diabetica.

RICERCA UMANA
178. Int J Cardiol. 1996 gennaio; 53(1): 81-5.
Consumo e infarto dell'alcool in hypertensives.
JO di Olubodun, Lawal COSÌ.
La Nigeria
In hypertensives di questo studio sessanta (30 con e 30 senza infarto, abbinato per l'età e sesso) sono stati studiati ed il loro consumo dell'alcool ed il suo ruolo possibile in infarto sono stati valutati. Gli autori hanno notato che c'erano 12 bevitori in infarto e 75% ha bevuto molto, mentre soltanto 18,2% (due di 11) dei bevitori di guasto del non cuore hanno bevuto molto. Le analisi del sangue hanno indicato che sensibilmente più di infarto il gruppo era tiamina carente, sebbene la carenza non potrebbe direttamente essere attribuita all'alcool. Gli autori hanno concluso che i loro dati suggeriscono che il consumo pesante dell'alcool sembrasse essere un fattore contribuente importante ad infarto in questi pazienti.

RICERCA UMANA
179. Ricerca di Int J Vitam Nutr. 1996;66(4):332-41.
Lo studio sul requisito della tiamina in polli da carne.
Olkowski aa, HL di Classen.
Il Canada
Uno studio ai livelli del completamento in polli da carne è stato fatto. È stato trovato che la concentrazione nella tiamina del sangue ha teso a diminuire in uccelli senza aggiunte. Gli autori hanno trovato che i loro dati hanno indicato che le differenze organo-specifiche nel requisito di tiamina con il cuore sembra avere un più alto requisito che il fegato o il cervello. Gli autori riconoscono che c'è rappresentazione della ricerca che ci sono effetti benefici di potenziale di tiamina sul cuore e quindi che ha ritenuto che questo oggetto meriti la ricerca più dettagliata.

RICERCA ANIMALE
180. J Hirnforsch. 1996;37(3):377-87.
Effetti di Neuroprotective di tiamina-megadoses dopo l'applicazione a lungo termine dell'etanolo nel cervello del ratto. Un'indagine strutturale sui neuroni piramidali e cerebellari hippocampal di CA1 di Purkinje.
Wenisch S, Fortmann B, Steinmetz T, Leiser R, Bitsch I.
La Germania
Gli autori in questo studio hanno trovato che 20 settimane del consumo dell'etanolo hanno indotto l'allungamento significativo delle spine dorsali dentritiche delle cellule cerebellari di Purkinje del ratto ed hanno dimostrato per la prima volta nello studio presente, dei neuroni piramidali hippocampal. Della nota era questa alterazione neuromorphological non ha potuto essere individuata nel gruppo dell'alcool trattato tiamina. Gli autori riconoscono che la tiamina partecipa ad una serie di reazioni enzimatiche soprattutto responsabili di metabolismo dei carboidrati, in modo da concludono che i megadoses di tiamina possono sostenere il metabolismo energetico di un neurone, che inizialmente è stato alterato dalla carenza indotta da etanolo della tiamina. Suggeriscono che quello megavitamintherapy in collaborazione con ingestione di alcol cronica potrebbe potere attenuare o impedire dai i danni indotti da etanolo in sistema nervoso centrale del ratto.

RICERCA UMANA
181. J Neurochem. 1996 gennaio; 66(1): 250-8.
Tiamina, fosfati della tiamina ed i loro enzimi di metabolismo in cervello umano.
Bettendorff L, Mastrogiacomo F, Kish SJ, Grisar T.
Il Belgio
Parecchi fatti importanti circa tiamina sono riferiti in questa carta. Le concentrazioni totali nella tiamina (la somma di tiamina e dei suoi esteri del fosfato) sono due quattro volte tanto più bassi in cervello umano che nel cervello di altri mammiferi. I livelli massimi di tiamina e di suo estere del fosfato sono risultati presenti alla nascita. Tuttavia nel gruppo di vecchiaia, i livelli medi di tiamina totale in corteccia parietale ed i globi pallidi, erano, rispettivamente, 21 e 26% più bassi di quelli nel gruppo di medio evo (40-55 anni). Le concentrazioni di diphosphide della tiamina nel gruppo più anziano erano soltanto circa 50% dei livelli presenti durante i primi 4 mesi di vita. Gli autori concludono che i loro dati erano coerenti con le osservazioni precedenti condotte nel sangue e suggeriscono una tendenza verso stato in diminuzione della tiamina in gente più anziana.

RICERCA UMANA
182. Lek di Przegl. 1996;53(5):423-6.
Il contenuto di tiamina in plasma e gli eritrociti in pazienti con l'estremità mettono in scena la malattia renale.
Pietrzak I, Baczyk K, Mlynarczyk m., Kaczmarek M.
La Polonia
Questo studio di 68 pazienti con la malattia renale della fase dell'estremità (ESRD), il nondialyzed- (ND) - 21 ha trattato tramite emodialisi (HD) - 27 o dialisi peritoneale intermittente (IPD) 8 e dialisi peritoneale ambulatoria continua (CAPD) - 12, abbiamo esaminato la tiamina libera (Th F) e totale della tiamina (contenuto del Th T) in plasma (p) ed in eritrociti (E). 20 volontari sani (alta tensione) hanno servito da gruppo di controllo. Il contenuto della tiamina in plasma e nel hemolysate è stato valutato con il metodo fluorimetrico secondo Blum e Merkel. In tutti i pazienti il Fe medio del Th FP, del Th TP e del Th, livelli del Th TE è stato diminuito rispetto all'alta tensione. Il livello medio di Fe del Th in ND e in IPD è stato diminuito significativamente (p < 0,05) rispetto al Fe del Th all'alta tensione ed ai pazienti curati da HD o da CAPD. Il livello medio di Th FP era il più basso nel gruppo di IPD, ma non ha differito significativamente da Th FP in ND, in HD e in CAPD). Nel livello medio dei pazienti di IPD di Th TE era il più basso e differito significativamente (p < 0,05) da quello nei gruppi di CAPD e di HD. Il più basso livello medio di Th TP che abbiamo trovato nei pazienti di CAPD. C'era differenza significativa con nel gruppo di alta tensione e del ND (p). I pazienti hanno trattato da HD e CAPD ha presentato i livelli quasi normali di Fe del Th e di Th TE. I livelli elevati medi di Th FP e di Th TP sono stati trovati nei pazienti del ND. Suggeriamo il bisogno del completamento della tiamina nei pazienti di ESRD particolarmente in quelli curati tramite dialisi. Il completamento di tiamina è necessario specialmente in pazienti su dialisi peritoneale.

RICERCA DI BASE
183. Diabetologia. 1996 novembre; 39(11): 1263-8.
La tiamina corregge la replica in ritardo e fa diminuire la produzione del lattato e dei prodotti finiti avanzati di glycation in cellule endoteliali retiniche ed umane bovine della vena ombelicale coltivate negli alti stati del glucosio.
Selva m., Beltramo E, Pagnozzi F, Bena E, PA di Molinatti, GM di Molinatti, Porta M. della La.
L'Italia
Questo studio ha puntato su verificare se tiamina, un coenzima che fa diminuire i prodotti finiti della glicosilazione avanzati metaboliti intracellulari di glicolisi (ETÀ). I risultati su determinazione dell'età fluorescente hanno indicato che la tiamina può impedire il glycation non enzimatico. Gli autori concludono che la tiamina ristabilisce la replica delle cellule, fa diminuire il cambiamento continuo glicolitico ed impedisce la formazione fluorescente dell'ETÀ in cellule endoteliali coltivate nelle alte concentrazioni nel glucosio, suggerenti che i livelli anormali di metaboliti glicolitici possano danneggiare le cellule.

RICERCA UMANA
184. Rev. 2003 dell'AIDS gennaio-marzo; 5(1): 36-43.
Epatotossicità della terapia antiretrovirale.
Kontorinis N, Dieterich D.
U.S.A.
In questa discussione sulla tossicità del fegato come complicazione seria nei pazienti di HIV che prendono a terapia antiretrovirale gli autori ha concluso che da danneggiamento mitocondriale indotto da nucleosidico del fegato può migliorare con la terapia della tiamina o della riboflavina.
PMID: 12875106

RICERCA UMANA
185. Pol Merkuriusz Lek. 2002 dicembre; 13(78): 490-6.
Oggetti anziani dell'ingestione dietetica nell'area urbana rurale ed in Polonia, Rychlik E.
La Polonia
In questa carta gli autori confrontano le abitudini dietetiche degli anziani che vivono nelle aree urbane rurali e. I dati sono stati raccolti da 591 uomo e le donne hanno invecchiato 61-96 anni, facendo uso di 24 richiami dietetici di h. L'assunzione del beta-carotene ed acido ascorbico, negli uomini e donne e potassio e magnesio in donne, era più bassa in rurale che in popolazione urbana. Lo studio sottopone ha avuto alta assunzione di sodio, il fosforo, vitamina A, ma l'assunzione insufficiente di calcio, di zinco, di rame, di riboflavina, della vitamina b6 e delle donne ha avuta inoltre assunzione bassa di ferro, di potassio, di tiamina e di niacina in confronto alle indennità dietetiche polacche. Le abitudini dietetiche improprie aumentano significativamente il rischio di sviluppo delle malattie cardiovascolari, dell'obesità, del diabete di tipo II e dell'osteoporosi fra gli oggetti studiati.
PMID: 12666449

RICERCA UMANA
186. Invecchiamento di età. 1998 luglio; 27(4): 455-61.
Stato nutrizionale dei vegetariani cinesi anziani.
Corteggi J, Kwok T, Sc noioso, simuli A, Lau E.
Il Regno Unito
Questo studio ha esaminato lo stato nutrizionale dei vegetariani cinesi anziani. Il richiamo dietetico, gli indici antropometrici e le prove di laboratorio sono stati valutati in 131 donna vegetariana cinese anziana con un'età media di 81 anno. Questi risultati sono stati paragonati agli onnivori abbinati. Gli autori hanno trovato che l'energia totale, il grasso e assunzioni di caloria, della tiamina, della riboflavina e della niacina della proteina erano più bassi in vegetariani che in non vegetariani, mentre la caloria del carboidrato, il calcio, il potassio, il retinolo equivalente e le assunzioni dell'acido ascorbico erano più alti. Gli autori hanno concluso che c'era una compensazione nella dieta vegetariana cinese. Può essere utile per evitare la cardiopatia ischemica ma è carente in molte vitamine di B con conseguente alta prevalenza dell'anemia nutrizionale.
PMID: 9884002

RICERCA UMANA
187. J Med Assoc Thai. 1993 ottobre; 76 supplementi 2:138-45.
Effetti del completamento del multivitaminico per miglioramento di tiamina, di riboflavina e di nutrizione del retinolo in pazienti pediatrici.
Angkatavanich J, Suthutvoravut U, Panijpan B, Tontisirin K.
La Tailandia
Questo studio valuta l'effetto del completamento del multivitaminico su nutrizione della tiamina, della riboflavina e del retinolo in dieci ragazzi cronicamente malati. Una vitamina multipla è stata data per i dieci giorni ed i dieci giorni precedenti hanno servito da controllo. Le valutazioni antropometriche, biochimiche, cliniche e dietetiche sono state eseguite. Le valutazioni biochimiche iniziali di nutrizione della vitamina non hanno mostrato le carenze vitaminiche multiple eppure manifestazioni cliniche. La maggior parte dei pazienti hanno mostrato le carenze vitaminiche infracliniche. Gli autori hanno notato che il miglioramento di nutrizione della vitamina è stato indicato chiaramente nella maggior parte dei pazienti dopo il completamento. Gli autori hanno concluso che i supplementi multipli della vitamina dovrebbero essere prescritti ordinariamente in pazienti ad alto rischio poiché non c'era modello definito delle carenze vitaminiche in varie malattie e l'individuazione tempestiva della carenza vitaminica era difficile da eseguire come provato dal fatto che nessuno dei pazienti sono sembrato mostrare a tutti i segni clinici della carenza vitaminica. Raccomandano un dosaggio quotidiano fra 1-2 volte del RDA.
PMID: 7822982

RICERCA UMANA
188. N Z Med J. 1996 22 novembre; 109(1034): 435-8.
Assunzioni nutrienti dei bambini tongani e Tokelauan che vivono in Nuova Zelanda.
CA di Bell, Parnell WR.
La Nuova Zelanda
Gli autori, facendo uso di un'annotazione di 24 ore di dieta, hanno voluto misurare le assunzioni nutrienti di 10 - ai bambini tongani e Tokelauan di 13 anni che vivono in Nuova Zelanda e paragonarli ai bambini non pacifici delle isole della stessa età. Complessivamente 162 bambini (68 ragazzi e 94 ragazze) sono stati intervistati. Le assunzioni del micronutriente erano generalmente più basse per i bambini tongani e Tokelauan con le assunzioni di calcio, di riboflavina, di tiamina, di niacina, di folato e di vitamina A che sono stato significativamente più bassi per entrambi i sessi. Colleen Fitzpatrick era inoltre significativamente più basso per le ragazze (p < 0,05).
La ragione per le carenze in bambini tongani e Tokelauan era che ottengono la maggior parte delle loro sostanze nutrienti da carne, dai prodotti della panificazione, dagli alimenti a rapida preparazione e dai prodotti lattier-caseario. La frutta e le verdure non erano significative nella loro dieta.
PMID: 8982173

RICERCA UMANA
189. Dieta Assoc di J. 1995 dicembre; 95(12): 1409-13.
Assunzioni nutrienti ad alto rischio fra le donne messicane a basso reddito in Chicago, Illinois.
Ballew C, SB di Sugerman.
U.S.A.
Gli autori riferiscono sui dati dalla cottura a sezione trasversale, dal cibo, dalla nutrizione e dall'indagine di compera (CENAS) per i modelli di consumo alimentare di 186 messicani a basso reddito che vivono in Chicago, Ill. L'assunzione del micronutriente era 11% del RDA per tiamina e riboflavina e di un livello di 82% del RDA per la folacina.
PMID: 7594143

RICERCA UMANA
190. Salute della Comunità di J Epidemiol. 1991 giugno; 45(2): 148-51
Relazione fra la composizione in dieta ed i fattori di rischio della coronaropatia.
Porrini m., Simonetti P, Testolin G, Roggi C, ms di Laddomada, la TA di Tenconi
L'Italia
Questo studio ha valutato la dieta ed i fattori di rischio per la coronaropatia. La valutazione e le analisi del sangue dietetiche sono state effettuate sugli adulti che vivono in una cittadina in Italia del Nord. Il potenziale ipercolesterolemico e atherogenic della dieta, valutato dall'indice grasso saturo/del colesterolo, era alto in circa 50% della popolazione. Le assunzioni della riboflavina e della tiamina erano più basse dell'italiano ha raccomandato le indennità più di 60% della gente in esaminata in.
PMID: 1649247

RICERCA ANIMALE
191. Farmakol Toksikol. 1988 marzo-aprile; 51(2): 69-71.
L'influenza degli induttori degli enzimi e gli inibitori del metabolismo degli xenobiotici e delle forme del coenzima di vitamine B1 e B2 sull'effetto antinfiammatorio di voltaren.
Na di Stanislavchuk, Pentiuk aa, Lychik GZ, Lychko AP, Lutsiuk N.B.:.
La Russia
Negli esperimenti su 245 ratti maschii l'effetto delle vitamine B1 e B2, il difosfato della tiamina ed il mononucleotide di flavin sull'effetto antinfiammatorio di voltaren sono stati valutati. Gli autori hanno trovato che il difosfato della tiamina rafforza l'effetto terapeutico di voltaren. Ed il mononucleotide di flavin fa diminuire la tossicità dei volatren.

RICERCA UMANA
192. Med Monatsschr Pharm. 1991 agosto; 14(8): 244-7.
Acido folico e carenza vitaminica causati dai contraccettivi orali
Bielenberg J.
La Germania
Gli autori riconoscono i rapporti recenti che l'uso a lungo termine di estrogeno-contenere i contraccettivi orali (OCs) può indurre la carenza della vitamina e dell'acido folico B. I sintomi sono pallore, dimenticanza, insonnia e gli stati depressivi euforici e. La carenza di vitamina b12 come pure la concentrazione più bassa nella tiamina e nella riboflavina in eritrociti è riferita dopo avere usando OCs. L'autore ha raccomandato l'istruzione di paziente sugli effetti della carenza vitaminica e su nutrizione adeguata per le donne su Ocs come pure su terapia sostitutiva dell'estrogeno.
PMID: 1921842

RICERCA UMANA
193. Int J Epidemiol. 1998 ottobre; 27(5): 845-52.
Fattori nutrizionali in eziologia della sclerosi a placche: uno studio di caso-control a Montreal, Canada.
Ghadirian P, m. Jain, Ducic S, Shatenstein B, Morisset R.
Il Canada
Gli autori riconoscono che la nutrizione ed i tipi di alimentazione, specialmente l'alto consumo di grasso animale e l'assunzione bassa dei prodotti a base di pesce, possono svolgere un ruolo in eziologia della sclerosi a placche (ms). L'associazione fra i fattori nutrizionali ed il ms è stata studiata fra 197 casi di incidente e 202 frequenze hanno abbinato i comandi. Un effetto protettivo significativo è stato osservato con proteina vegetale, fibra dietetica, la fibra del cereale, la vitamina C, la tiamina, la riboflavina, il calcio ed il potassio. Le simili tendenze sono state vedute per i maschi e le femmine. Un'più alta assunzione dei succhi di frutta è stata associata inversamente con il rischio. Un effetto protettivo inoltre è stato osservato con l'assunzione pani/del cereale per tutti i casi combinati e per il pesce fra le donne soltanto; la carne di maiale/hot dog ed i dolci/caramella sono stati associati positivamente con il rischio. Gli autori concludono che questo studio sostiene un ruolo protettivo per gli alimenti vegetali (frutta/verdure e grani) e un rischio aumentato con l'ingestione di cibo animale e dell'alta energia.
PMID: 9839742

RICERCA UMANA
194. J Med Assoc Thai. 1998 dicembre; 81(12): 931-7.
Stato della riboflavina e della tiamina dei ricoverati medici.
Songchitsomboon S, Komindr S, Kulapongse S, Puchaiwatananon O, Udomsubpayakul U.
La Tailandia
Questa carta valuta la tiamina e lo stato della riboflavina è stato valutato in 165 ricoverati medici. I pazienti stavano ricevendo la tiamina e la riboflavina nelle loro diete. Nove per cento dei ricoverati medici hanno avuti svuotamento della tiamina. Diciassette per cento hanno avuti svuotamento della riboflavina. Gli autori hanno concluso che sebbene la dose usuale del completamento della vitamina in ricoverati medici fosse utile lo svuotamento della vitamina può ancora essere presente in pazienti catabolici.
PMID: 9916379

RICERCA UMANA
195. Dieta di Nutr di ronzio di J. 2001 ottobre; 14(5): 365-70.
Carenza della riboflavina nella fibrosi cistica: tre rapporti di caso.
McCabe H.
Il Regno Unito
Ciò è un rapporto di caso su tre bambini di fibrosi cistica con la carenza clinica della riboflavina. I bambini hanno presentato a w la stomatite angolare e la carenza della riboflavina è stata confermata da analisi del sangue. Gli autori hanno trovato che non erano sui supplementi della riboflavina e sono stati dati un complesso della vitamina solubile in acqua. Due bambini sono stati nutriti adeguatamente che implica la loro carenza era dovuto i requisiti aumentati, l'assorbimento insufficiente o l'utilizzazione. Ulteriore prova ha mostrato le carenze in tiamina, piridossina. Gli autori concludono che hanno trovato le carenze vitaminiche non precedentemente riferite nella popolazione di fibrosi cistica.

RICERCA UMANA
196. Cancro di Int J. 9 novembre 1998; 78(4): 415-20.
Modelli nutrienti dell'assunzione e rischio di cancro gastrico: uno studio di caso-control nel Belgio.
Kaaks R, Tuyns AJ, Haelterman m., Riboli E.
La Francia.
Le valutazioni dietetiche sono state intraprese su 301 uomini e donna belgi con i tumori dello stomaco. Quelli al rischio di aumento hanno avuti ricchi di una dieta in mono e disaccaridi. Quelli con il rischio di cancro gastrico basso hanno avuti alta assunzione di vitamina C, del beta-carotene, delle vitamine B1, di B3 e di B6. Questi risultati erano coerenti con quelli del colon ed il cancro del retto studia.

RICERCA UMANA
197. Cancro di Int J. 9 novembre 1998; 78(4): 415-20.
Modelli nutrienti dell'assunzione e rischio di cancro gastrico: uno studio di caso-control nel Belgio.
Kaaks R, Tuyns AJ, Haelterman m., Riboli E.
La Francia.
Le valutazioni dietetiche sono state intraprese su 301 uomini e donna belgi con i tumori dello stomaco. Quelli al rischio di aumento hanno avuti ricchi di una dieta in mono e disaccaridi. Quelli con il rischio di cancro gastrico basso hanno avuti alta assunzione di vitamina C, del beta-carotene, delle vitamine B1, di B3 e di B6. Questi risultati erano coerenti con quelli del colon ed il cancro del retto studia.

RICERCA UMANA
198. Cancro del Br J. 1993 dicembre; 68(6): 1195-8
Micronutrienti nel cancro gastrointestinale.
SN di Georgiannos, Weston PM, Goode aw.
Il Regno Unito.
I pazienti della post-chirurgia e pre- con cancro gastrico che stavano perdendo il peso hanno avuti più bassi livelli ematici di vitamina C e di tiamina hanno confrontato ai pazienti di cui il peso era stabile. C'era una correlazione significativa fra i livelli del plasma di vitamina C e l'assunzione di vitamina C. gli autori suggeriscono una correlazione fra assunzione di vitamina C ed i livelli del plasma di vitamina C durante la chirurgia.