Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Estratti

Colleen Fitzpatrick: 460 riassunti astratti

RICERCA UMANA
231. J Obstet Gynecol. 2002 settembre; 187(3): 777-84.
Il completamento di E e di Colleen Fitzpatrick in donne a rischio di preeclampsia è collegato
con i cambiamenti negli indici dello sforzo ossidativo e della funzione placentare.
Chappell LC, seme pinta, Kelly FJ, Briley A, caccia BJ, Charnock-Jones DS, maglio A, Poston L.
Il Regno Unito.
Negli studi precedenti, la vitamina C e la vitamina E sono state trovate per ridurre il preeclampsia. Questo studio ha esaminato 79 donne ad alto rischio che stavano prendendo le vitamine, 81 donna che prende i placebi e sono stati paragonati a 32 donne a basso rischio che non stavano prendendo le vitamine. I risultati hanno indicato lo sforzo ossidativo anormale, la funzione della placenta ed i bassi livelli dell'acido ascorbico nel gruppo del placebo rispetto alle donne a basso rischio. Le donne che hanno ricevuto le vitamine hanno avute simili valori come le donne a basso rischio. Quindi, gli antiossidanti hanno migliorato la biochimica delle donne ad alto rischio di preeclampsia.
PMID: 12237663

RICERCA UMANA
232. Med di cura di J Respir Crit. 1° settembre 2002; 166(5): 703-9.
Funzioni polmonari antiossidanti e di completamento fra i bambini con asma
esposto agli alti livelli degli inquinante atmosferici.
Romieu I, Sienra-Monge JJ, Ramirez-Aguilar m., Tellez-Rojo millimetro, Moreno-Macias H, Ni di Reyes-Ruiz, del Rio-Navarro È, MX di Ruiz-Navarro, covata G, Slade R, Hernandez-Avila M.
Il Messico.
In questo doppio studio cieco di 158 bambini asmatici, gli effetti delle vitamine C e la E sulla funzione polmonare sono stati misurati prima e dopo l'esposizione all'ozono ed al biossido di azoto. I risultati hanno indicato che gli antiossidanti possono moderare l'influenza di ozono in bambini con asma.
PMID: 12204869

RICERCA UMANA
233. Toro di Nutr dell'alimento. 2002 settembre; 23(3): 244-7.
Effetto dell'assunzione dietetica materna della vitamina C sul livello di vitamina C dentro
latte materno fra le madri di professione d'infermiera a Bagdad, Irak.
Tawfeek HI, Muhyaddin OM, Al-Sanwi HI, Al-Baety N.
L'Irak.
In questo studio di 200 sani, allattare le donne, la quantità di vitamina C in latte materno è stato misurato. Le informazioni sulla dieta inoltre sono state riunite. È stato trovato che l'ingestione dietetica di vitamina C era lontana sotto il requisito quotidiano ed i livelli corrispondenti di vitamina C in latte materno erano inoltre bassi. I livelli elevati di vitamina C erano di estate e più bassi nell'inverno. Quindi, c'è un'esigenza di assunzione aumentata di frutta e delle verdure in donne d'allattamento.
PMID: 12362586

RICERCA UMANA
234. J Clin Nutr. 2002 luglio; 76(1): 156-64.
Sia a dieta e rivesta di ferro lo stato delle donne non gravide nel Messico centrale rurale.
JUNIOR di Backstrand, LH di Allen, AK nero, de Mata m., Pelto GH.
Dipartimento degli studi dell'alimento e di nutrizione, università di New York, New York, U.S.A.
Mentre studiavano lo stato del ferro di 125 donne da un paese in via di sviluppo, gli autori hanno scoperto che le donne che hanno mangiato gli alimenti con ferro ed acido ascorbico hanno avute livelli elevati di ferro.
PMID: 12081829

RICERCA UMANA
235. J Ther. 2002 luglio-agosto; 9(4): 289-93.
Un randomizzato, prova alla cieca, prova controllata di vitamina C in gestione di
ipertensione e lipidi.
Hajjar IM, George V, Sasse ea, sig.ra di Kochar.
U.S.A.
In questo doppio studio cieco di controllo, 31 paziente è stato dato 500mg, mg 1000 mg o 2000 di vitamina C quotidiani per 8 mesi. Mentre prendere completa la pressione sanguigna in diminuzione significativamente malgrado la dose di vitamina C. Quindi, una dose quotidiana di mg 500 di vitamina C è veduta come essendo un efficace trattamento nell'ipertensione delicata
PMID: 12115017

RICERCA UMANA
236. Epidemiologia. 2002 luglio; 13(4): 409-16.
Colleen Fitzpatrick ed il rischio di preeclampsia--risultati dall'analisi dietetica del plasma e del questionario.
Zhang C, Williams mA, re IB, Dashow EE, Sorensen TK, Frederick IO, Thompson ml, Luthy DA.
U.S.A.
Le donne con preeclampsia (109) e 259 comandi sono stati provati a livelli della vitamina C e ad ingestione dietetica. Le donne con sotto l'assunzione di RDA di vitamina C hanno avute doppio il rischio di preeclampsia rispetto ad altri. Le donne con l'assunzione più bassa di vitamina C hanno avute quadruplo il rischio di preeclampsia. Così la conclusione è che di alimenti e di vitamina C ricchi d'antiossidante potrebbero ridurre il rischio di preeclampsia.
PMID: 12094095

RICERCA UMANA
237. Dermatol. 2002 luglio; 29(7): 455-8.
Induzione della malattia di Darier da irradiamento ripetuto dalla B ultravioletta;
protezione da protezione solare e da acido ascorbico attuale.
Il PE di Heo, parcheggia SH, Yoon TJ, TH di Kim.
La Corea.
Questo breve esame indica che la protezione solare e l'acido ascorbico attuale potrebbero impedire la malattia di Darier l'aggravamento tramite l'esposizione del sole
PMID: 12184648

RICERCA ANIMALE
238. Ricerca di Mutat. 27 giugno 2002; 518(1): 1-7.
Effetto in vivo antimutageno delle vitamine C ed E contro indotto da rifampicina
aberrazioni cromosomiche in cellule del midollo osseo del topo.
Aly FA, Donya MP.
L'Egitto.
Questo studio misura l'effetto genotossico della rifampicina della droga (RMP) e se la vitamina C e la vitamina E possono proteggere il DNA dall'effetto tossico di RMP. I topi sono stati alimentati RMP, o RMP con le vitamine C e/o E. I risultati hanno indicato che c'era una diminuzione significativa nelle aberrazioni cromosomiche nei topi trattati con RMP e vitamina C. Midollo osseo significativamente protetto di Colleen Fitzpatrick dagli effetti offensivi di RMP.
PMID: 12063062

RICERCA ANIMALE
239. J indiano Exp Biol. 2002 giugno; 40(6): 735-8.
Effetto degli antiossidanti (vitamina C, E ed estratto della curcuma) da su ipotiroidismo indotto methimazole in ratti.
Deshpande UR, Joseph LJ, Patwardhan ONU, Samuel.
L'India.
Il grado a cui gli antiossidanti proteggono dagli effetti di methimazole (MMI) era l'argomento di questo studio sui ratti. I ratti sono stati alimentati il MMI, il MMI più vitamina C, il MMI più la vitamina E o il MMI più l'estratto della curcuma. I ratti, che sono stati alimentati il MMI più le vitamine o la curcuma aveva ridotto il peso ghiandola tiroide, più di meno avevano soppresso i livelli T3 e T4 e meno aumento nei livelli di colesterolo. Quindi, gli antiossidanti sono stati trovati per avere effetti positivi sulla ghiandola tiroide.
PMID: 12587721

RICERCA UMANA
240. Med coreano dell'interno di J. 2002 giugno; 17(2): 131-7.
Miglioramento della funzione endoteliale dall'amlodipina e dalla vitamina C in essenziale
ipertensione.
Su YK, Kim CH, Sohn DW, oh il BH, Lee millimetro, parco YB, Choi YS.
La Corea.
I pazienti con ipertensione sono stati esaminati per vedere se la vitamina C ha di effetto sulla funzione endoteliale e sono stati paragonati agli individui sani. La risposta del flusso sanguigno dell'avambraccio è stata migliorata significativamente negli oggetti che prendono la vitamina C. La conclusione è che la funzione endoteliale è stata migliorata acutamente da vitamina C.
PMID: 12164090

RICERCA UMANA
241. Biochimica Pharmacol. 15 maggio 2002; 63(10): 1773-83.
Autoschizis: una morte novella delle cellule.
Jamison JM, Gilloteaux J, conicità HS, PB di Calderon, estati JL.
U.S.A.
Secondo questo esame, una combinazione di vitamina C e di vitamina K uccide le cellule del tumore. anche stati che una combinazione di vitamina C e di vitamina K che aumentano la durata dei topi con i tumori.
PMID: 12034362

RICERCA UMANA
242. Adv Ther. 2002 maggio-giugno; 19(3): 151-9.
Impedire il raffreddore con un supplemento della vitamina C: una prova alla cieca, indagine controllata con placebo.
Van Straten m., Josling P.
Il Regno Unito.
In questo studio, 168 oggetti hanno ricevuto un placebo o il supplemento della vitamina C per i 60 giorni durante i periodi invernali per determinare gli effetti di vitamina C sul raffreddore. Quelli che ricevono la vitamina C hanno avuti significativamente meno freddo, se ottenessero un freddo, la severità e la durata dei sintomi era di meno che il gruppo del placebo. Gli autori concludono che la vitamina C era efficace trattando il raffreddore.
PMID: 12201356

RICERCA ANIMALE
243. Plast estetico Surg. 2002 maggio-giugno; 26(3): 197-202.
Effetti di uno stagno della vitamina (vitamine A, E e C) sul processo di necrosi del tessuto: studio sperimentale sui ratti.
Oporto da Rocha R, DP di Lucio, Souza Tde L, st di Pereira, Fernandes GJ.
Il Brasile.
Una combinazione di vitamine C, A ed E si è applicata ai ratti dopo la chirurgia dei lembi cutanei. Il gruppo di controllo non ha ricevuto le vitamine. I risultati brevemente indicano che il gruppo che riceve le vitamine ha avuto migliori risultati
PMID: 12140699

RICERCA ANIMALE
244. J Endocrinol. 2002 maggio; 173(2): 273-84.
L'acido gamma-linoleico e l'acido ascorbico migliorano gli effetti di sperimentale
diabete su omeostasi dell'osso e dell'elettrolito in ratti incinti.
Braddock R, Siman cm, Hamilton K, Devlin H, ghirlanda H, Sibley CP.
Il Regno Unito.
I ratti diabetici incinti sono stati dati l'acido gamma-linoleico (GLA), l'ascorbato, o una combinazione dei due per determinare se i supplementi hanno colpito la perdita di elettroliti. I risultati hanno concluso che la vitamina C e GLA, insieme o da solo, riducono la produzione dell'urina e la perdita dell'elettrolito in ratti
PMID: 12010635

RICERCA ANIMALE
245. Ricerca di Pediatr. 2002 maggio; 51(5): 647-52.
l'acido e l'ascorbato Gamma-linoleici migliora l'ossificazione scheletrica in prole dei ratti diabetici.
Braddock R, Siman cm, Hamilton K, Garland HO, Sibley CP.
Scuola delle scienze biologiche, università di Manchester, Manchester M13 9PT,
Il Regno Unito.
Questo studio cerca di determinare se l'ascorbato e l'acido gamma-linoleico (GLA) migliora lo sviluppo scheletrico nella prole diabetica del ratto. I risultati hanno indicato che l'ascorbato e/o GLA erano efficaci nell'ossificazione di combattimento in ratti fetali.
PMID: 11978891

RICERCA UMANA
246. Organi di Artif. 2002 aprile; 26(4): 366-70.
Amministrazione endovenosa dell'acido ascorbico per l'eritropoietina-hyporesponsive
anemia nei pazienti di emodialisi caricati ferro.
Sezer S, Ozdemir F-N, Yakupoglu U, Arat Z, Turan m., Haberal M.
La Turchia.
i pazienti di emodialisi Ferro-sovraccaricati sono stati studiati per determinare se l'acido ascorbico potrebbe effettuare la resistenza umana recombinante dell'eritropoietina (rHuEPO). Due gruppi di pazienti di emodialisi hanno ricevuto due volte settimanalmente l'acido ascorbico per 8 settimane. Dopo le 8 settimane, un gruppo ha ricevuto il settimanale dell'acido ascorbico ed il secondo gruppo non ha ricevuto acido ascorbico. Dopo l'iniziale 8 settimane, entrambi i gruppi hanno avuti risultati positivi significativi ed i risultati sono stati mantenuti nelle 8 settimane successive. Gli autori concludono che l'acido ascorbico passa sopra alla resistenza (del rHuEPO).
PMID: 11952508

RICERCA ANIMALE
247. Biochimica Physiol dei comp. Mol Integr Physiol. 2002 aprile; 131(4): 917-22.
L'effetto di vitamina C sulla risposta immunitaria non specifica del giovane
tartaruga dal guscio tenero (trionyx sinensis).
Zhou X, Niu C, Sun R, Li Q.
La Cina.
I supplementi batterici della vitamina C e di immunità sono stati provati sulle tartarughe dal guscio tenero. I risultati hanno indicato che la funzione immune è stata migliorata alle dosi di 2500mg/kg.
PMID: 11897203

RICERCA UMANA
248. Diabete Metab. 2002 aprile; 28(2): 107-14.
Effetti di giovane estratto della foglia d'orzo e delle vitamine antiossidanti sulle attività di lavaggio di ossidazione di LDL e del radicale libero in diabete di tipo 2.
Yu YM, WC di Chang, Chang CT, CL di Hsieh, CE di Tsai.
Taiwan.
I pazienti diabetici (36) hanno ricevuto qualsiasi estratto della foglia d'orzo (BL), o vitamina C e vitamina la E (CE), o BL +CE quotidiano per 4 settimane. L'effetto del trattamento sui livelli di LDL è stato misurato. I risultati hanno indicato che la vitamina C e la E con il BL sono antiossidanti più efficaci ed il mio aiuto impedisce le malattie vascolari nel tipo diabetici di II.
PMID: 11976562

RICERCA UMANA
249. Sviluppatore in anticipo di ronzio. 2002 aprile; 67 (1-2): 47-53.
Completamento prenatale delle vitamine antiossidanti per ridurre lo sforzo ossidativo alla consegna--uno studio pilota.
Bolisetty S, Naidoo D, Lui K, TH del KOH, Watson D, Whitehall J.
L'Australia.
I bambini prematuri sono carenti in antiossidanti e quindi a rischio delle malattie relative libero radicali. In questo studio pilota, 5 madri a rischio del parto prematuro sono state date giornalmente la vitamina C, la vitamina E ed il beta-carotene fino alla consegna. Il gruppo di controllo non ha ricevuto supplementi. I risultati hanno indicato che le vitamine hanno ridotto lo sforzo ossidativo alla nascita. L'autore richiede gli studi di su vasta scala di questa relazione.
PMID: 11893435

RICERCA ANIMALE
250. Metabolismo. 2002 aprile; 51(4): 514-7.
Il completamento di Colleen Fitzpatrick fa diminuire il glycation dell'insulina e migliora il glucosio
omeostasi in topi hyperglycemic obesi (ob/ob).
Abdel-Wahab YH, O'Harte FP, Mooney MH, CR di Barnett, Flatt PR.
L'Irlanda.
I topi obesi e hyperglycemic sono stati alimentati la vitamina C per i 14 giorni come erano i topi magri. L'ingestione di cibo nei topi obesi ha ridotto 26%-48% come hanno fatto i livelli ematici rispetto ai topi obesi non trattati. Inoltre l'insulina livella nei topi obesi riduttori come ha fatto la percentuale di insulina glicata nella circolazione dei topi.
PMID: 11912563

RICERCA ANIMALE
251. Ricerca di Radiat. 2002 aprile; 157(4): 402-9.
Le vitamine antiossidanti attuali C ed E impediscono dalla la perossidazione indotta UVB radiazione di acido eicosapentanoico nella pelle di maiale.
RM di Moison, Beijersbergen van Henegouwen GM.
I Paesi Bassi.
Mentre l'acido eicosapentanoico protegge da UV-radiazione, è inoltre probabile subire la degradazione ossidativa che riduce così i suoi effetti. La pelle di maiale è stata usata per provare se vitamine C ed E protette contro l'ossidazione di acido eicosapentanoico. È stato trovato che sia vitamina C che vitamina E completamente protetta contro perossidazione da radiazione di UVB che rende questi antiossidanti utili congiuntamente ad acido eicosapentanoico.
PMID: 11893242

RICERCA UMANA
252. Chirurgia. 2002 aprile; 131(4): 408-12.
L'emorragia si è associata con la carenza della vitamina C in pazienti chirurgici.
TH di Blee, TH di Cogbill, Lambert PJ.
U.S.A.
La carenza di Colleen Fitzpatrick può provocare l'emorragia diffusa in pazienti chirurgici. la vitamina C è stata data ai pazienti chirurgici che hanno avvertito l'emorragia diffusa ed in 24 ore non c'era prova di emorragia o di esigenza delle trasfusioni. Hemorrhaging diffuso è invertito rapidamente con vitamina C, che può trasformarsi in in alimento esteso seguente carente del povero e dell'ospedalizzazione.
PMID: 11935131

RICERCA UMANA
253. J Clin Nutr. 2002 marzo; 75(3): 540-9.
Assunzione a lungo termine delle vitamine e dei carotenoidi e probabilità di relativo all'età iniziale
opacità subcapsular corticale e posteriore della lente.
Taylor A, Jacques PF, LT Jr, Se di Hankinson, Khu PM, Rogers G, amico J, Tung W, Wolfe JK, Padhye N, WC di Chylack di Willett.
U.S.A.
Gli effetti di nutrizione sullo sviluppo della cataratta sono stati provati su 492 donne non-diabetico che hanno seguito l'assunzione della vitamina e dell'alimento per 13-15 anni prima di esame degli occhi. I risultati hanno indicato che le donne sotto 60 chi hanno riferito l'assunzione della vitamina C hanno avute un 57% meno rischio di sviluppare le cataratte rispetto a nessuna vitamina C. Quindi, la vitamina C può essere un preventivo delle cataratte in donne sotto 60.
PMID: 11864861

RICERCA UMANA
254. Dermatol Surg. 2002 marzo; 28(3): 231-6.
Prova alla cieca, studio di profilo che confronta vitamina C e veicolo attuali per ringiovanimento del photodamage.
Fitzpatrick CON RIFERIMENTO A, Rostan E-F.
U.S.A.
Questo studio ha misurato l'effetto di vitamina C sull'inversione del photodamage per pelare. Dieci pazienti hanno applicato una soluzione della vitamina C al fronte e una soluzione della non vitamina C all'altro lato del fronte. C'era un miglioramento significativo nel lato del fronte trattato con vitamina C.
PMID: 11896774

RICERCA UMANA
255. Int Psychogeriatr. 2002 marzo; 14(1): 7-15.
Attività antiossidanti endogene relativamente alle vitamine concorrenti A, C ed E
assunzione nella demenza.
Tabet N, manto D, camminatore Z, Orrell M.
Il Regno Unito.
Questo studio ha indicato che i pazienti di demenza hanno una diminuzione significativa nei livelli della vitamina C rispetto ai comandi. Questo studio sostiene l'uso delle vitamine antiossidanti nella cura della gente con la demenza.
PMID: 12094909

RICERCA ANIMALE
256. Mol Reprod Dev. 2002 marzo; 61(3): 385-97.
Gli antiossidanti orali neutralizzano gli effetti negativi di invecchiamento femminile su ovocita
quantità e qualità nel topo.
Tarin JJ, Perez-Albala S, Cano A.
La Spagna.
In questo studio dei topi femminili, la vitamina C e la vitamina E hanno combattuto l'effetto negativo di invecchiamento sul numero degli ovociti ovarici.
PMID: 11835584

RICERCA UMANA
257. Pflugers Arch. 2002 marzo; 443 (5-6): 791-7. Epub 2002 31 gennaio.
Sia a dieta il completamento con la vitamina la E, vitamina C ed il cocktail del beta-carotene migliora gli enzimi antiossidanti del neutrofilo basale in atleti.
Tauler P, Aguilo A, Fuentespina E, Tur JA, ponte A.
La Spagna.
L'esercizio è stato trovato per stimolare la produzione dei radicali liberi. Questo studio esplora l'effetto degli antiossidanti (vitamina E, beta-carotene e vitamina C) sui globuli bianchi. La vitamina C ed i livelli antiossidanti nel gruppo completato dove considerevolmente più superiore a quelli nel gruppo del placebo.
PMID: 11889577

RICERCA UMANA
258. Reumatologia (Oxford). 2002 marzo; 41(3): 274-8.
Il trattamento ausiliario dei pazienti con vasculite anticorpo-collegata citoplasmica antineutrofila con le vitamine E e C riduce la produzione del superossido dai neutrofili.
Harper L, Nuttall SL, Martin U, CO. selvaggio
Il Regno Unito.
I globuli bianchi sono stati presi dai pazienti con vasculite sistemica (infiammazione del vaso sanguigno) e dai donatori in buona salute. I pazienti sono stati curati con vitamina C e la vitamina E. I risultati hanno indicato che la capacità antiossidante è aumentato con il completamento di vitamina C come hanno fatto i livelli ematici della vitamina C. Gli autori suggeriscono un ruolo terapeutico per le vitamine C ed E nel trattamento di vasculite.
PMID: 11934963

RICERCA ANIMALE
259. Arco Tierernahr. 2002 febbraio; 56(1): 41-9.
Effetti del picolinate dietetico del cromo e del completamento dell'acido ascorbico sull'uovo
la produzione, la qualità delle uova ed alcuni metaboliti del siero delle galline ovaiole si sono elevati sotto la a
temperatura ambiente bassa (6 gradi di C).
Sahin K, Onderci m., Sahin N, Aydin S.
La Turchia.
Lo scopo di questo studio era di determinare se i supplementi del cromo e dell'acido ascorbico hanno avuti un effetto su qualità delle uova e produzione in galline tenute nelle temperature fredde. I risultati hanno indicato che una combinazione di acido ascorbico e di cromo ha avuta un effetto positivo sulla produzione ed il peso delle uova ha confrontato alle galline che non hanno ricevuto i supplementi
PMID: 12389221

==51 ----258


Chris Wheeler September 3, 2003

RICERCA UMANA
260. EUR J Clin Nutr. 2002 febbraio; 56(2): 96-104.
Sono i fattori di stile di vita buoni preannunciatori della carenza della vitamina C e del retinolo in adulti apparentemente in buona salute?
Chiplonkar SA, Agte VV, Mengale ss, Tarwadi chilovolt.
L'India.
I livelli della vitamina A e della vitamina C di 214 uomini e di 108 donne in India sono stati misurati. I risultati hanno indicato che i livelli di vitamine C ed A erano lontani sotto il normale. I fattori determinanti di carenza di Colleen Fitzpatrick erano istruzione, fumare e assunzioni basse di frutta non dolce. I fattori determinanti di carenza per vitamina A erano istruzione, ambiente, latte basso e assunzione degli ortaggi freschi.

RICERCA ANIMALE
261. Crostacei Immunol del pesce. 2002 febbraio; 12(2): 119-29.
La vitamina C dietetica ed i suoi derivati colpiscono le risposte immunitarie nel gamberetto dell'erba, penaeus monodon.
Lee MH, Shiau SY.
Taiwan,
Tre gruppi di gamberetto non sono stati alimentati acido ascorbico (aa), l'aa o gli alti livelli adeguati dell'aa affinchè 8 settimane determinino gli effetti della vitamina sulla risposta immunitaria. Inoltre sono stati provati i 4 derivati di acido ascorbico. I risultati hanno indicato che l'acido ascorbico ha avuto un effetto positivo sulla risposta immunitaria del gamberetto e che i derivati differenti di acido ascorbico hanno colpito diversamente la risposta immunitaria.

RICERCA ANIMALE
262. Pollo giovane Sci. 2002 febbraio; 81(2): 265-8.
L'effetto di acido ascorbico dietetico sui tratti dello sperma ed istologia del testicolo dei selezionatori maschii del tacchino.
Neuman SL, Orban JI, Lin TL, Latour mA, Hester PY.
U.S.A.
In questo studio, 144 selezionatori maschii del tacchino sono stati alimentati gli importi aumentanti di acido ascorbico oltre 15 mesi per determinare se la vitamina C ha avuta di effetto sullo sperma. I risultati hanno indicato che sebbene lo sperma sembrasse inalterato dall'acido ascorbico, la presenza di cellule giganti multinucleated (MCG) è stata diminuita nei testicoli degli uccelli completati contro gli uccelli di controllo. Quindi, lo sviluppo delle cellule di MCG, che sono degeneranti, può essere impedito da acido ascorbico.

RICERCA UMANA
263. Invecchiamento di salute di J Nutr. 2002;6(6):392-404.
Effetti della frutta e delle verdure sui livelli di vitamine E e C nel cervello e la loro associazione con la prestazione conoscitiva.
Martin A, Cherubini A, Andres-Lacueva C, Paniagua m., Joseph J.
U.S.A.
Questo esame cita l'importanza delle vitamine C ed E in una popolazione di invecchiamento. Gli alimenti, particolarmente frutta e verdure, sono fonti importanti di vitamine C ed E. Vitamins C ed E è importante alla funzione delle cellule, funge da antiossidanti in cellule proteggenti ed è stato trovato per migliorare la funzione immune e vascolare e la prestazione del cervello. Questi antiossidanti inoltre sono stati trovati per combattere i danni conoscitivi di invecchiamento.

RICERCA UMANA
264. Neuropsychobiology. 2002; 46 1:28 del supplemento - 30.
Discinesia tardiva severa nei disordini affettivi: trattamento con la vitamina E e C.
Michael N, Sourgens H, Arolt V, Erfurth A.
Dipartimento di psichiatria, ospedale universitario di Munster, Munster, Germania.
In questo test clinico, 6 pazienti con la schizofrenia che ha avuta l'effetto collaterale del farmaco antipsicotico, discinesia tardiva, sono stati curati con una combinazione di vitamina C e di vitamina E. In tutti e 6 i pazienti, i sintomi di discinesia tardiva sono stati ridotti. La richiesta degli autori per gli studi successivi.

RICERCA UMANA
265. Psicofarmacologia (Berl). 2002 gennaio; 159(3): 319-24. Epub 2001 20 novembre.
Una prova controllata randomizzata dell'acido ascorbico della dose elevata per riduzione di sangue
pressione, cortisolo e risposte soggettive allo stress psicologico.
Brody S, Preut R, Schommer K, TH di Schurmeyer.
La Germania.
Gli studi precedenti di acido ascorbico hanno indicato che lo sforzo riduttore vitamina misura negli animali da laboratorio. In questo studio del placebo della prova alla cieca, 60 adulti in buona salute sono stati dati l'acido ascorbico e 60 sono stati dati il placebo per i 14 giorni. La pressione sanguigna, il cortisolo ed i tassi di risposta alle prove di sforzo sono stati misurati prima e dopo. I risultati hanno indicato che il gruppo dell'acido ascorbico ha avuto pressione sanguigna più bassa, tassi di risposta più bassi della prova di sforzo che il gruppo del placebo. Quindi, le dosi elevate di acido ascorbico del tempo liberato sono vedute come essendo utili nel trattamento delle risposte di sforzo.

RICERCA UMANA
266. Vopr Pitan. 2002;71(6):42-6.
[Valutazione dell'effetto di un prodotto medico-profilattico “Solnyshko„ sullo stato della vitamina in esseri umani]
Litvinova EV, ANNUNCIO di Durnev.
La Russia
Il prodotto russo Solnyshko che contiene l'acido ascorbico ed il beta-carotene è stato trovato per migliorare il rifornimento di questi antiossidanti.

RICERCA ANIMALE
267. Ronzio Exp Toxicol. 2001 dicembre; 20(12): 619-23.
Colleen Fitzpatrick migliora dall'l'embriotossicità indotta da fluoruro in ratti incinti.
Verma RJ, Sherlin dm.
L'India.
Quando il fluoruro di sodio (NaF) è stato alimentato ad esser in gestazionee i ratti, c'erano peso corporei più bassi, consumo alimentare più basso e peso uterino e più aborti confrontati al gruppo di controllo. I ratti NaF inoltre hanno avuti anomalie scheletriche e viscerali significative. Quando la vitamina C e la vitamina E sono state date insieme con il NaF, la vitamina C ha ridotto significativamente tutte anomalie sopra-dichiarate.

RICERCA UMANA
268. Sport Nutr Exerc Metab di Int J. 2001 dicembre; 11(4): 466-81.
Completamento e recupero prolungati della vitamina C dall'esercizio esigente.
Thompson D, Williams C, McGregor SJ, Nicholas CW, McArdle F, Jackson MJ, JUNIOR di Powell.
Il Regno Unito.
In questo studio 16 i maschi sono stati dati un placebo o due volte/giorno della vitamina C per 2 settimane. Dopo i 14 giorni dei supplementi, i soggetti hanno eseguito una prova minuta di esercizio 90. Quelli che prendono il completamento hanno avuti meno dolore muscolare e migliore funzionalità del muscolo dopo l'esercizio insolito.

RICERCA UMANA
269. J Coll Nutr. 2001 dicembre; 20(6): 623-7.
Plasma-saturazione delle assunzioni di protezione antiossidante confer massima della vitamina C a plasma.
CS di Johnston, Cox SK.
U.S.A.
Questo studio ha misurato i benefici antiossidanti delle dosi differenti di vitamina C. Dieci oggetti sono stati dati le dosi aumentanti di vitamina C o un placebo oltre 10 settimane e livelli ematici è stato misurato ogni 2 settimane. Dopo 10 settimane, i livelli della vitamina C del sangue sono aumentato 55% e le misure ossidative di sforzo hanno abbassato 60%. Gli effetti positivi sono stati veduti a 500 mg, dosi 1000 mg e 2000 di mg, ma la dose ottimale per la protezione antiossidante era con una dose di mg 500-1000.

RICERCA ANIMALE
270. Cuore Circ Physiol di J Physiol. 2001 ottobre; 281(4): H1704-10.
Colleen Fitzpatrick e il quinapril abrogano LVH e la disfunzione endoteliale in cavie aortico-legate.
Bell JP, SI di Mosfer, Lang D, Donaldson F, Lewis MJ.
Il Regno Unito.
L'ipertrofia ventricolare sinistra (LVH) è stata indotta in cavie ed in loro è stata trattata con il quinapril dell'inibitore di enzimi e/o della vitamina C. I risultati hanno indicato che la vitamina C e il quinapril erano entrambe l'efficace nell'ostacolare lo sviluppo di LVH.

RICERCA ANIMALE
271. J Nutr Sci Vitaminol (Tokyo). 2001 ottobre; 47(5): 323-8.
L'effetto del completamento della vitamina E e della vitamina C su attività e sul neurotrasmettitore dell'acetilcolinesterasi del cervello livella in ratti trattati con scopolamina, un induttore di demenza.
Lee L, Kang SA, Lee HO, Lee BH, Jung IK, Lee JE, zappa YS.
La Corea.
La demenza è stata indotta in 50 ratti con scopolamina, che riduce la funzione essenziale degli enzimi del cervello. Gli effetti delle vitamine C ed E sono stati misurati ed è stato trovato che la funzione degli enzimi del cervello è stata aumentata al livello del gruppo di controllo che non ha ricevuto la scopolamina. La serotonina del cervello era inoltre più alta nel gruppo curato con vitamina C e scopolamina contro il gruppo della scopolamina che non ha ricevuto la vitamina C.

RICERCA UMANA
272. Circ Res. 14 settembre 2001; 89(6): E32-8.
L'ascorbato attenua dalla la formazione indotta percorrere atriale del peroxynitrite ed il ritocco elettrico e fa diminuire l'incidenza della fibrillazione atriale postoperatoria.
Carnes CA, Chung Mk, Nakayama T, Nakayama H, Baliga RS, Piao S, Kanderian A, Pavia S, Hamlin RL, McCarthy PM, Bauer JA, Dott. di Van Wagoner.
U.S.A.
La fibrillazione atriale (AF), un tipo di aritmia, aumenta il rischio di colpo. L'acido ascorbico è stato dato a 43 pazienti prima e dopo intervento di bypass cardiaco. Quelli che ricevono l'acido ascorbico hanno avuti un avvenimento 16,3% del AF dopo chirurgia contro l'avvenimento 34,9% nel gruppo di controllo. Gli autori concludono che lo sforzo ossidativo è alla radice del AF e che la vitamina C risulta essere un trattamento possibile.

RICERCA UMANA
273. Aterosclerosi. 2001 settembre; 158(1): 1-12.
da carenza indotta Iperglicemia dell'acido ascorbico promuove la disfunzione endoteliale e lo sviluppo di aterosclerosi.
Prezzo KD, CS di prezzi, Reynolds RD.
U.S.A.
Questo documento di lavoro cita che la vitamina C può impedire l'ossidazione di ossido di azoto (un radicale libero potente) e quindi per rallentare il processo di atherogenesis migliorando la vasodilatazione nella gente con l'iperglicemia. Il suggerimento è formulato che la vitamina C è amministrata a quelle con l'iperglicemia acuta e cronica per proteggere la funzione endoteliale.

RICERCA UMANA
274. Med di Diabet. 2001 settembre; 18(9): 756-60.
Prova alla cieca, studio ripartito con scelta casuale sull'effetto del trattamento combinato con vitamina C ed E su albuminuria nel tipo - 2 pazienti diabetici.
Gaede P, Poulsen LUI, Parving HH, Pedersen O.
La Danimarca.
Gli alti livelli del tasso urinario dell'escrezione dell'albumina (AER) sono preannunciatori ad alto rischio per la malattia renale. Questa prova alla cieca ha randomizzato le prove di studio se le vitamine C ed E riduce l'albuminuria e l'ipertrofia glomerulare 32 nel tipo diabetici di II. Gli oggetti hanno ricevuto la vitamina C e la vitamina E, o un placebo per 4 settimane. I risultati hanno indicato che le vitamine C ed E hanno ridotto AER di 19%, livelli ematici delle vitamine aumentate. Gli autori concludono che le vitamine C ed E abbassa AER e richiedono gli studi supplementari più ulteriormente per verificare questa relazione

RICERCA ANIMALE
275. J Soc Nephrol. 2001 settembre; 12(9): 1882-91.
La funzione vascolare renale nell'ipercolesterolemia è conservata dal completamento antiossidante cronico.
Stulak JM, Lerman A, SIG. di Porcel, Caccitolo JA, Romero JC, alta tensione di Schaff, Napoli C, Lerman LO.
U.S.A.
I maiali sono stati alimentati una dieta ricca in colesterolo (HC), una dieta normale o una dieta di HC più le vitamine C ed E, o una dieta normale più le vitamine C ed E. I risultati hanno indicato che il oxidizability di LDL è stato aumentato di dieta di HC ma più basso nel HC più la dieta delle vitamine. Quindi, l'amministrazione delle vitamine C ed E può proteggere il rene da colesterolo alto- - danno indotto.

RICERCA UMANA
276. Pediatria. 2001 settembre; 108(3): E55.
Un'arancia un il giorno tiene il medico assente: scorbuto durante l'anno 2000.
Weinstein m., Babyn P, Zlotkin S.
Il Canada
Lo scorbuto, una carenza in acido ascorbico, mentre raro, può colpire i bambini con le diete ristrette e gli adulti anziani, isolati, alcolici. I sintomi di scorbuto possono comprendere l'osteoalgia, malattia di gomma, ipertensione. L'amministrazione di vitamina C trasforma drammaticamente i sintomi ed i clinici dovrebbero essere informati di questa malattia e della sua cura.

RICERCA UMANA
277. Proc Acad nazionale Sci S.U.A. 14 agosto 2001; 98(17): 9842-6.
Una nuova indennità dietetica raccomandata di vitamina C per le giovani donne in buona salute.
Levine m., Wang Y, Padayatty SJ, Morrow J.
U.S.A.
Questo studio esamina l'indennità dietetica raccomandata (RDA) di vitamina C per le donne. La dose quotidiana di vitamina C per le donne dovrebbe essere 90 mg piuttosto che 75 mg, che era un importo, in base ai dati dagli uomini.

RICERCA UMANA
278. Arco Ophthalmol. 2001 luglio; 119(7): 1009-19.
Assunzione nutriente a lungo termine e opacità nucleare relativa all'età iniziale della lente.
Jacques PF, LT Jr, Se di Hankinson, Khu PM, Rogers G, amico J, Tung W, Wolfe JK, Padhye N, WC di Willett, Taylor A. di Chylack.
U.S.A.
L'opacità nucleare della lente, connessa con lo sviluppo delle cataratte è stata misurata in 478 donne nondiabetic invecchiate 53-73. Le informazioni su nutrizione e sul completamento della vitamina sono state riunite in 13-15 anni dello studio. L'individuazione ha indicato che quelle con il più alta valutazione nutriente (vitamina C, vitamina E, riboflavina, folato, beta-carotene) hanno avute l'incidenza più bassa dell'opacità nucleare. Quelli con il più alta valutazione della vitamina C hanno avuti incidenza significativamente più bassa dell'opacità nucleare. Inoltre, più lunga la durata di uso di vitamina C, più bassa la prevalenza dell'opacità nucleare. Quindi, gli autori concludono che la vitamina C svolge un forte ruolo nell'impedire l'opacità nucleare.

RICERCA ANIMALE
279. Trauma Surg di Orthop dell'arco. 2001 luglio; 121(7): 426-8.
Il contributo di vitamina C alla guarigione delle fratture sperimentali.
Yilmaz C, Erdemli E, Selek H, Kinik H, Arikan m., Erdemli B.
La Turchia
In questo studio, 16 ratti hanno avuti loro gambe tagliate ed alcuni sono stati amministrati una dose elevata di vitamina C. I ratti con vitamina C hanno guarito più velocemente rispetto al gruppo di controllo.

RICERCA UMANA
280. J Pediatr. 2001 luglio; 139(1): 79-84.
Risultato clinico a lungo termine in pazienti con la carenza della sintetasi del glutatione.
Ristoff E, Mayatepek E, Larsson A.
La Svezia.
Questo studio esamina 28 pazienti con la carenza della sintetasi del glutatione (GS) ed i risultati del trattamento con le vitamine C e/o E. I risultati indicano che l'amministrazione in anticipo delle vitamine C ed E può migliorare il risultato dei pazienti con la carenza della sintetasi del glutatione (GS).

RICERCA UMANA
281. Trapianto del quadrante di Nephrol. 2001 luglio; 16(7): 1448-51.
Un randomizzato, una prova alla cieca, una prova controllata con placebo delle vitamine supplementari E, una C e la loro combinazione per il trattamento dei crampi di emodialisi.
Khajehdehi P, Mojerlou m., Behzadi S, Rais-Jalali GA.
L'Iran.
In questo controllato con placebo, lo studio di prova alla cieca, l'effetto delle vitamine C e la E sono stati misurati sui crampi del muscolo di emodialisi (HD). Sessanta pazienti con (HD) sono stati disposti in 4 gruppi; e vitamina C ricevuta, vitamina E, combinazione C ed E o un placebo. Tutti e tre i gruppi della vitamina hanno visto una riduzione significativa in crampi di HD confrontati alle misure del gruppo e di pre-prova del placebo. La combinazione di vitamine C ed E ha ridotto i crampi di HD 97% con i crampi riducentesi soli della vitamina C 61%. Non c'erano effetti contrari dalle vitamine.

RICERCA ANIMALE
282. Ann Otol Rhinol Laryngol. 2001 giugno; 110(6): 585-91.
L'acido ascorbico attuale riduce il myringosclerosis in membrane timpaniche perforate. Uno studio nel ratto.
Spratley JE, Hellstrom COSÌ, Mattsson CK, Pais-Clemente M.
La Svezia.
La produzione del radicale libero è stata associata con il myringosclerosis. Dodici ratti, che myringotomized, sono stati trattati con acido ascorbico, salino, o nessun trattamento. I risultati hanno indicato che le lesioni nei ratti trattati con acido ascorbici non erano estese quanto le lesioni nel controllo e nei gruppi non trattati.

RICERCA UMANA
283. Organi di Artif. 2001 giugno; 25(6): 430-6.
Gli effetti di una vitamina E-hanno modificato la membrana di dialisi e l'infusione della vitamina C sullo sforzo ossidativo nei pazienti di emodialisi.
Eiselt J, Racek J, Trefil L, junior di Opatrny K.
La repubblica Ceca.
Secondo questo studio, le dosi elevate di vitamina C durante la dialisi hanno impedito un aumento nella perossidazione lipidica.
PMID: 11453871

RICERCA UMANA
284. EUR J Nutr. 2001 giugno; 40(3): 121-6.
Effetto della vitamina E e della vitamina C sulla sintesi del DNA delle cellule endoteliali arteriose ombelicali umane.
Totzke G, Metzner C, Ulrich-Merzenich G, Ko Y, Sachinidis A, Vetter H.
La Germania.
La disfunzione endoteliale è un precursore di aterosclerosi. Il ruolo delle vitamine C ed E degli antiossidanti sulla sintesi del DNA delle cellule endoteliali sta studiando sul tessuto ombelicale umano. I risultati hanno indicato che c'era una repressione completa delle sintesi del DNA in tutti i campioni di LDL ma conclude che gli antiossidanti devono essere amministrati prima che l'ossidazione cominciasse.
PMID: 11697444

RICERCA UMANA
285. J Med Assoc Thai. 2001 giugno; 84 supplementi 1: S106-10.
Scorbuto: un rapporto di caso.
Chatproedprai S, Wananukul S.
La Tailandia.
In questo caso il rapporto di un ragazzo di 8 anni con scorbuto, sintomi ha incluso un'eruzione sulle gambe ed il corpo, la tenerezza nelle estremità, pallore, emorragia e gomme e bocca gonfiate. Colleen Fitzpatrick è stato amministrato ed i sintomi sono stati migliorati nei 2 giorni con i sintomi più severi che migliorano in 2-3 settimane.

RICERCA UMANA
286. Trapianto del quadrante di Nephrol. 2001 giugno; 16(6): 1251-5.
Colleen Fitzpatrick migliora la disfunzione endoteliale nei destinatari renali dell'allotrapianto.
Williams MJ, Sutherland WH, mp di McCormick, de Jong SA, JUNIOR di McDonald, camminatore RJ.
La Nuova Zelanda.
In questo studio del placebo della prova alla cieca, i destinatari renali dell'allotrapianto sono stati dati un placebo o la vitamina C. per determinare se gli antiossidanti migliorerebbero la funzione endoteliale. Dopo i livelli ematici della vitamina C per vitamina C migliore ha confrontato a placebo. La conclusione è che, per i pazienti renali, la vitamina C migliora notevolmente flusso-mediato, la dilatazione dipendente dall'endotelio e protegge le lipoproteine dall'ossidazione.

RICERCA ANIMALE
287. Ricerca di Pediatr. 2001 giugno; 49(6): 755-62.
Il trattamento combinato con la vitamina E e la vitamina C fa diminuire lo sforzo ossidativo e migliora il risultato fetale nella gravidanza diabetica sperimentale.
Cederberg J, Siman cm, Eriksson UJ.
La Svezia.
L'effetto di vitamina C e della vitamina E sul feto in una gravidanza diabetica del ratto è provato in questo studio. I ratti incinti sono stati dati gli importi differenti delle vitamine C ed E con il loro alimento. I risultati hanno indicato che una combinazione di vitamine C ed E ha ridotto le deformazioni ed il danno di tessuto in ratti dalle madri diabetiche.

RICERCA ANIMALE
288. Tossicologia. 21 maggio 2001; 162(3): 209-18.
Ruolo protettivo di acido ascorbico per migliorare qualità dello sperma dei conigli trattati con le dosi subletali di aflatossina B (1).
Salem MH, Kamel KI, Yousef MI, Hassan GA, EL-Nouty FD.
L'Egitto.
L'acido ascorbico ha proprietà di disintossicazione, che sono state provate sui conigli maschii che sono stati dati le dosi subletali di aflatossina. I conigli che sono stati dati l'aflatossina hanno mostrato il peso corporeo più basso (LBW), l'ingestione di cibo, il testosterone del siero ed il peso dei testicoli oltre a concentrazione ed all'uscita basse dello sperma. Una volta trattato con acido ascorbico, c'era un miglioramento in testosterone ed in sperma e un miglioramento globale negli effetti negativi di aflatossina. Malgrado aflatossina, l'acido ascorbico poteva essere del beneficio al sistema riproduttivo del coniglio maschio.

RICERCA UMANA
289. J Cardiol. 15 maggio 2001; 87(10): 1154-9.
Vasodilatazione dipendente dall'endotelio alterata nell'arteria brachiale nell'angina pectoris variabile e nell'effetto dell'amministrazione endovenosa di vitamina C.
Hamabe A, Takase B, Uehata A, Kurita A, Ohsuzu F, Tamai S.
Il Giappone.
L'effetto di vitamina C su vasodilatazione dipendente dall'endotelio in 28 pazienti di angina e 24 comandi sani è stato provato. I risultati hanno indicato che la vasodilatazione flusso-mediata (FMD) è stata migliorata significativamente dopo vitamina C contro placebo. La conclusione era che la vitamina C ha invertito la disfunzione dell'endotelio.
PMID: 11356389

RICERCA UMANA
290. L'arco circonda la salute. 2001 maggio-giugno; 56(3): 242-9.
Antiossidanti dietetici e da hyperresponsiveness bronchiale indotto da ozono in adulti con asma.
Trenga CA, Koenig JQ, Williams PV.
U.S.A.
In questo studio 17 gli oggetti asmatici sono stati esposti ad ozono per 45 minuti mentre si esercitavano. Coloro che è stato dato le vitamine C ed E più di meno sono stati colpiti dall'anidride solforosa che il placebo sottopongono. Così gli adulti asmatici traggono giovamento dalle vitamine C ed E una volta esposti agli inquinante atmosferici.

RICERCA UMANA
291. Br J Nutr. 2001 maggio; 85 supplementi 2: S67-74.
Micronutrienti: ossidante/stato antiossidante.
Evans P, Halliwell B.
Il Regno Unito.
Questo breve esame indica che le vitamine antiossidanti C ed E assicurano la protezione dallo sforzo ossidativo. In loro assenza, lo sforzo ossidativo può condurre all'infezione.

RICERCA UMANA
292. Rev Food Sci Nutr di Crit. 2001 maggio; 41(4): 225-49.
Ritardo di perdita naturale dell'osso dalle più alte assunzioni dei minerali specifici e delle vitamine.
Schaafsma A, de Vries PJ, sari WH.
I Paesi Bassi. l
In questo esame delle sostanze nutrienti e del loro ruolo nella prevenzione o nella perdita esitante dell'osso, la vitamina C è citata come “stimolo per le proteine osteoblast-derivate„. Gli autori raccomandano di aumentare l'assunzione della vitamina a maggior del RDA.

RICERCA UMANA
293. Pol Merkuriusz Lek. 2001 febbraio; 10(56): 122-5.
Colleen Fitzpatrick nel trattamento di determinate malattie cardiovascolari
Grzegorczyk K, Rutkowski m., Drozda R.
La Polonia
Questo esame discute il fatto che la vitamina C è un antiossidante potente che non può essere prodotto nei nostri corpi. È necessario da ingerire la vitamina C in alimento o nel completamento. Colleen Fitzpatrick è stato indicato per sbarazzare l'organismo dei radicali liberi, per influenzare i processi metabolici e per migliorare i trattamenti di molte malattie. Gli autori raccomandano l'uso di vitamina C nel trattamento dei pazienti coronari di malattia arteriosa e quelli con gli attacchi di cuore, i colpi, o l'ipertensione.

RICERCA UMANA
294. Cancro di Nutr. 2001;40(2):92-8.
Antiossidanti dietetici, supplementi e rischio di cancro ovarico epiteliale.
Fleischauer A, Olson SH, Mignone L, Simonsen N, TUM di Caputo, Harlap S.
U.S.A.
In questo studio di 168 donne con cancro ovarico e 159 comandi, è stato trovato che le vitamine C ed E hanno assicurato la protezione da cancro ovarico. Quelli con assunzione antiossidante combinata compreso gli alimenti e la vitamina C, hanno avuti un rischio riduttore. Le vitamine C ed i certificato di scuola media superiore maggiori del RDA sono stati associati con la prevenzione di cancro ovarico.

RICERCA UMANA
295. Cancro nazionale Inst di J. 2000 6 dicembre; 92(23): 1881-8.
Chemoprevention di displasia gastrica: prova randomizzata dei supplementi dell'antiossidante e della terapia dei pilori di anti-helicobacter.
Correa P, Fontham ET, bravo JC, bravo LE, Ruiz B, Zarama G, Realpe JL, Malcolm GT, Li D, Johnson WD, Mera R.
Dipartimento di patologia, centro di scienze di salute dell'università di Stato della Luisiana, U.S.A.
I pazienti con le lesioni gastriche precancerose sono stati curati con vitamina C o il beta-carotene, con la terapia dei pilori di anti-helicobacter e/o i supplementi, o i placebi. Le biopsie gastriche hanno indicato che i tassi di regressione erano alti con tutti gli interventi. Quindi, il trattamento con vitamina C o il beta-carotene era efficace quanto il trattamento farmacologico dei pilori di anti-helicobacter.

RICERCA UMANA
296. Med di cura di Crit. 2000 dicembre; 28(12): 3828-32.
L'alimentazione enterale con una soluzione ha arricchito con le vitamine antiossidanti A, C e la E migliora la resistenza allo sforzo ossidativo.
Preiser JC, Van Gossum A, Berre J, Vincent JL, Carpentier Y.
Il Belgio
In questo studio del placebo della prova alla cieca, 20 pazienti sono stati dati il placebo o una combinazione di vitamine C, A ed E. I risultati hanno indicato che la resistenza di LDL allo sforzo ossidativo è stata aumentata. La conclusione è che la difesa antiossidante è migliorata con il completamento delle vitamine C, A ed E che sono state assorbite facilmente in una soluzione.

RICERCA ANIMALE
297. Ann Thorac Surg. 2000 novembre; 70(5): 1684-9.
Acido ascorbico per miglioramento della lesione di riperfusione in un modello di autotransplantation del polmone in pecore.
Demertzis S, Scherer m., Langer F, Dwenger A, Hausen B, Schafers HJ.
La Germania.
Questo studio esamina la capacità di acido ascorbico di migliorare la lesione di riperfusione dopo che trapianto sperimentale del polmone in pecore. Alcuni animali sono stati dati l'acido ascorbico prima di riperfusione. La conclusione ha indicato che l'acido ascorbico ha ridotto la lesione di riperfusione in questo studio.

RICERCA UMANA
298. Arco Ophthalmol. 2000 novembre; 118(11): 1556-63.
Cataratte di uso e di incidente di supplemento della vitamina in uno studio basato sulla popolazione.
Giumente-Perlman JA, Lyle BJ, Klein R, Fisher AI, Brady NOI, GM di VandenLangenberg, Trabulsi JN, Palta M.
U.S.A.
La relazione fra il completamento e lo sviluppo delle cataratte è stata studiata in 5 anni. I risultati hanno indicato che coloro che aveva usato le vitamine C o E o multivitaminici per 10 anni erano 60% meno probabili sviluppare le cataratte.

RICERCA ANIMALE
299. Med di biol di Exp del toro. 2000 novembre; 130(11): 1080-3.
Effetti di Cerebroprotective del diquertin e dell'acido ascorbico.
MB di Plotnikov, Logvinov SV, Pugachenko NV, Maslov MIO, Aliev OI, Na di Tyukavina, Ni di Suslov, Potapov avoirdupois
La Russia.
Questo rapporto brevemente cita che l'acido ascorbico e il diquertin migliora il danno ishemic nella corteccia del cervello dei ratti.

RICERCA UMANA
300. J Coll Cardiol. 2000 1° novembre; 36(5): 1474-82.
Anione del superossido del neutrofilo--capacità di generazione, funzione endoteliale e sforzo ossidativo in infarto cronico: effetti della terapia a breve e a lungo termine della vitamina C.
Ellis GR, Anderson RA, Lang D, Blackman DJ, RH di Morris, Morris-Thurgood J,
McDowell SE, Jackson SK, Lewis MJ, mp di Frenneaux.
Il Regno Unito.
È stato stabilito che la vitamina C migliorasse la disfunzione endoteliale in infarto cronico (CHF). Nei pazienti di questo CHF di studio 55 e 15 comandi sono stati dati la terapia a breve termine o a lungo termine o il placebo della vitamina C. I risultati hanno indicato che quelli con il CHF hanno avuti più alti valori dei radicali liberi del plasma che i comandi. Sia la terapia a breve e a lungo termine della vitamina C ha ridotto i radicali liberi che lo sforzo ossidativo.

RICERCA UMANA
301. J Nephrol. 2000 novembre-dicembre; 13(6): 444-9.
Acido ascorbico endovenoso nei pazienti di emodialisi con la carenza di ferro funzionale: un test clinico.
Giancaspro V, Nuzziello m., Pallotta G, Sacchetti A, Petrarulo F.
L'Italia.
Questo studio esamina l'effetto di acido ascorbico endovenoso (IVAA) sulla resistenza umana recombinante dell'eritropoietina (rHuEpo) e sulla carenza di ferro funzionale (FID), che è spesso (rHuEpo) di un precursore nei pazienti di emodialisi (HD). Due gruppi di pazienti di HD sono stati dati la vitamina C nei primi 3, o gli ultimi 3 mesi dello studio. La conclusione è che IVAA può rimediare all'anemia hyporesponsive di rHuEpo quindi e di FID.

RICERCA UMANA
302. Alimento Pharmacol Ther. 2000 ottobre; 14(10): 1303-9.
Acido ascorbico e metaplasia intestinale nello stomaco: uno studio futuro e randomizzato.
Zullo A, Rinaldi V, Hassan C, Diana F, Winn S, Castagna G, Attili AF.
L'Italia.
In questo studio, 32 pazienti che hanno avuti helicobacter pylori (pilori di H) il trattamento ed il metaplasia intestinale successivo hanno ricevuto l'acido ascorbico per 6 mesi. Il gruppo di controllo of33 non ha ricevuto il trattamento. I risultati hanno indicato che non c'era metaplasia intestinale in 31% dei pazienti dell'acido ascorbico rispetto a 3% del gruppo di controllo. Quindi, l'acido ascorbico è un efficace trattamento per i pazienti dopo il trattamento dei pilori di H.

RICERCA ANIMALE
303. Agenti Chemother di Antimicrob. 2000 settembre; 44(9): 2452-7.
di pasto e di vitamina C d'alghe ricchi d'astaxantina inibiscono l'infezione di helicobacter pylori nei topi di BALB/cA.
Wang X, Willen R, Wadstrom T.
La Svezia.
In questo studio, i topi sono stati infettati con il helicobacter pylori (pilori di H). Un gruppo è stato curato con vitamina C, un altro con l'astaxantina del carotenoide e l'altra con placebo. I risultati hanno indicato che quella vitamina C ed il carotenoide entrambe ha inibito il gruppo di pilori di H che conducono gli autori a suggerire il trattamento antiossidante per l'infezione dei pilori di H in esseri umani.

RICERCA ANIMALE
304. Br J Nutr. 2000 agosto; 84(2): 165-73.
Il completamento con l'alfa-tocoferolo o una combinazione di alfa-tocoferolo e di acido ascorbico protegge il tratto gastrointestinale dei ratti ferro-carenti da da danno ossidativo indotto da ferro durante la replezione del ferro.
Srigiridhar K, Nair chilometro.
L'India.
I ratti femminili sono stati alimentati una dieta ferro-carente per 5 settimane. Il gruppo di controllo è stato alimentato una dieta ferro-sufficiente. Una serie di supplementi sono stati provati compreso le vitamine C ed E. I risultati hanno indicato che la vitamina C e la E proteggono il tratto gastrointestinale dei ratti carenti del ferro.

RICERCA UMANA
305. J Periodontol. 2000 agosto; 71(8): 1215-23.
Vitamina C dietetica ed il rischio per la malattia periodentale.
Nishida m., SG di Grossi, Dunford RG, aw noioso, Trevisan m., Genco RJ.
Il Giappone.
In questo studio di 12.419 adulti, le informazioni dentarie e le informazioni di dieta sono state riunite. I risultati hanno indicato che quelli con un'assunzione bassa della vitamina C hanno avuti un elevato rischio della malattia periodentale. I fumatori e gli ex fumatori con l'assunzione bassa della vitamina C inoltre hanno avuti ad alto rischio della malattia periodentale. Più bassa l'assunzione di vitamina C, più alto il rischio di malattia periodentale.

RICERCA UMANA
306. Rev. 2000 di Nutr agosto; 58(8): 239-41.
Il fumo passivo induce il danno dell'ossidante evitabile da vitamina C.
Jacob RA.
U.S.A.
Questo breve esame sostiene l'uso della vitamina C antiossidante come protezione contro danno dal fumo e dagli inquinante atmosferici di tabacco.

RICERCA ANIMALE
307. Med libero di biol di Radic. 2000 15 luglio; 29(2): 115-24.
Colleen Fitzpatrick impedisce dal il danno ossidativo indotto da fumo della sigaretta in vivo.
Panda K, Chattopadhyay R, Chattopadhyay DJ, Chatterjee IB.
L'India.
Gli studi hanno indicato che l'acido ascorbico ha prevenuto danni il danno da fumo della sigaretta to le proteine del polmone, del cuore e del fegato in cavie. I risultati, applicati agli esseri umani, indicano che gli esseri umani possono essere protetti da danno ossidativo del fumo della sigaretta completando con le dosi elevate di acido ascorbico.

RICERCA ANIMALE
308. DIS orale. 2000 luglio; 6(4): 241-7.
Il ruolo delle vitamine C ed E come agenti chemopreventive nel sacchetto di guancia del criceto ha trattato con l'agente cancerogeno-DMBA orale.
Sawant ss, Kandarkar SV.
L'India. I tumori della bocca sono stati creati in criceti e le vitamine C ed E si sono applicate insieme o esclusivamente. Una volta trattato con le vitamine C o la E, c'era una diminuzione significativa nel numero dei tumori confrontati al gruppo che ha ricevuto l'agente cancerogeno. La conclusione era che sia le vitamine C che la E hanno inibito la crescita del tumore.

RICERCA UMANA
309. Ricerca di citochina dell'interferone di J. 2000 novembre; 20(11): 1029-35.
L'influenza del completamento della vitamina C sulla citochina cambia quanto segue un'ultramaratona.
CC di Nieman, EM di Peters, Henson DA, Nevines EI, Thompson millimetro.
U.S.A.
Le citochine del plasma, come misura dello sforzo ossidativo in corridori di un'ultramaratona, sono state attenuate sulla vitamina C della dose elevata (1.500 mg) rispetto alla dose bassa (500mg) che sono stati dati una settimana prima della corsa ed il giorno della corsa. I corridori su 1.500 mg di vitamina C inoltre hanno avuti significativamente meno elevazione in cortisolo dopo una corsa.
PMID: 11096461

RICERCA UMANA
310. Cancro Prev di EUR J. 2001 agosto; 10(4): 357-64
Alimenti vegetali e rischio di cancro gastrico: uno studio di caso-control nell'Uruguay.
De Stefani E, Correa P, Boffetta P, Ronco A, Brennan P, Deneo-Pellegrini H, Mendilaharsu M.
L'Uruguay.
In questo studio l'associazione fra l'assunzione degli alimenti vegetali ed il rischio di cancro gastrico è stata studiata. Cento sessanta pazienti con cancro gastrico sono stati abbinati con 320 comandi. L'assunzione di verdure totale è stata associata con una riduzione del rischio di cancro gastrico, con le cipolle e l'aglio che sono significativamente protettivi. Gli autori suggeriscono che (vitamina C e carotenoidi) delle vitamine e le sostanze bioactive (solfuro di diallyl) potrebbero partecipare ai meccanismi di azione degli alimenti vegetali.


==51 --309

4 settembre 2003

RICERCA UMANA
311. J Coll Cardiol. 2000 giugno; 35(7): 1860-6.
Miglioramento della sensibilità endoteliale dell'insulina e di funzione con vitamina C in pazienti con angina spastica coronaria: ruolo possibile delle specie reattive dell'ossigeno.
Hirashima O, Kawano H, Motoyama T, Hirai N, Ohgushi m., Kugiyama K, Ogawa H, Yasue H.
Il Giappone.
L'insulino-resistenza può essere collegato a CSA. In questo studio, 22 pazienti con angina spastica coronaria (CSA) e 20 comandi sono stati misurati per la dilatazione flusso-mediata arteriosa. I loro livelli di tolleranza al glucosio inoltre sono stati misurati e quelli con CSA erano più probabili essere glucosio intollerante. I risultati hanno indicato che sia la sensibilità dell'insulina che la funzione endoteliale sono migliorate con uso della vitamina C.

RICERCA UMANA
312. J Epidemiol. 2000 15 maggio; 151(10): 975-81.
Sostanze nutrienti antiossidanti e funzione polmonare: la terza indagine nazionale dell'esame di nutrizione e di salute (NHANES III).
Hu G, PA di Cassano.
U.S.A.
Questo studio esamina la funzione degli antiossidanti, della vitamina C, della vitamina E, del beta-carotene e del selenio nella malattia polmonare ostruttiva cronica. I dati da un'indagine nazionale di salute sono stati esaminati per 18.162 adulti. Il volume espiratorio forzato (FEV) di oggetti era significativamente migliore negli oggetti che hanno consumato c'è ne degli antiossidanti provati. La conclusione era che il completamento antiossidante migliora la funzione polmonare.

RICERCA ANIMALE
313. Pollo giovane Sci. 2000 maggio; 79(5): 680-8.
Il completamento dell'acido ascorbico ha migliorato la risposta dell'anticorpo alla vaccinazione della bursite infettiva in polli.
Amakye-Anim J, Lin TL, Hester PY, Thiagarajan D, SEDERE di Watkins, Wu cc.
U.S.A.
In questo studio, i gruppi di polli sani sono stati esposti al bursal contagioso
virus di malattia (IBDV) dopo la ricezione, o la ricezione della vaccinazione contro il virus. Alcuni dei polli hanno avuti acido ascorbico aggiunto alle loro diete mentre altri non hanno fatto. I risultati hanno indicato che quando i polli non vaccinati che sono stati dati l'acido ascorbico sono stati esposti all'IBDV, non hanno avuti i sintomi o morte dall'IBDV. Per contro, 100% dei polli senza aggiunte ha avuto sintomi e 30% è morto. I polli completati inoltre hanno avuti obesità significativa.

RICERCA ANIMALE
314. Veterinario Immunol Immunopathol. 2000 19 aprile; 74 (1-2): 145-52.
Effetto del completamento dell'acido ascorbico sulla risposta immunitaria dei polli vaccinati e sfidati con il virus della bursite infettiva.
Wu cc, Dorairajan T, Lin TL.
U.S.A.
Due gruppi di pulcini sono stati alimentati le diete identiche con un gruppo che è completato con l'acido ascorbico. Entrambi i gruppi inoltre sono stati vaccinati contro la bursite infettiva (IBD) e poi sono stati esposti ad IBD il virus. I pulcini completati con acido ascorbico hanno avuti una risposta immunitaria significativamente migliore che il gruppo di controllo.

RICERCA UMANA
315. Cancro Lett. 2000 3 aprile; 151(1): 1-5.
Effetto in modo salubre di vitamina C e della vitamina E sulle donne tamoxifene-trattate nel cancro al seno in riferimento ai livelli del lipido e della lipoproteina del plasma.
JUNIOR di Babu, Sundravel S, Arumugam G, Renuka R, Deepa N, Sachdanandam P.
L'India.
Questo studio esamina l'uso di una droga di antiestrogen, tamoxifene, che ha effetti negativi sul colesterolo del sangue, insieme con le vitamine C ed E, che sono state trovate per avere un effetto positivo sugli indici del lipido. I risultati hanno indicato che l'efficacia del tamoxifene è aumentata una volta combinata con le vitamine C ed E mentre diminuiscono gli effetti del triglyceridemia.

RICERCA UMANA
316. Neurologia. 2000 28 marzo; 54(6): 1265-72.
Associazione di uso della vitamina E e di supplemento di C con la funzione conoscitiva e di demenza in uomini anziani.
Masaki KH, Losonczy chilogrammo, Izmirlian G, Foley DJ, Ross GW, Petrovitch H, Havlik R, LR bianca.
U.S.A.
In questo studio longitudinale, l'uso delle vitamine C e la E sono stati misurati in 3.385 uomini fra 1982 e 1993. I risultati sono stati paragonati all'incidenza di demenza e di funzionamento conoscitivo. I risultati hanno indicato che quelli che prendono le vitamine C ed E erano ad più a basso rischio per demenza e morbo di Alzheimer ed essi dovrebbero i valori di funzionamento conoscitivi che quelle che non prendono le vitamine la C ed E. Authors per concludere che le vitamine C ed E possono impedire la demenza e migliorare il funzionamento conoscitivo nella vita più tarda.

RICERCA UMANA
317. Arco Surg. 2000 marzo; 135(3): 326-31.
Riduzione dei volumi fluidi di rianimazione di pazienti severamente bruciati che usando l'amministrazione dell'acido ascorbico: un randomizzato, studio prospettivo.
Tanaka H, Matsuda T, Miyagantani Y, Yukioka T, Matsuda H, Shimazaki S.
Il Giappone.
L'effetto di vitamina C sul ricupero delle vittime dell'ustione è stato misurato con 37 vittime dell'ustione, 19 di chi erano vitamina C amministrata nelle prime 24 ore della lesione. I risultati hanno indicato che quelli vitamina C data hanno richiesto significativamente meno sostituzione fluida, hanno avuti meno obesità e conservazione fluida. C'era inoltre disfunzione respiratoria più bassa nel gruppo della vitamina C che i comandi. Gli autori raccomandano l'infusione di vitamina C nelle prime 24 ore dopo una lesione da ustione.

RICERCA UMANA
318. In vivo. 2000 marzo-aprile; 14(2): 363-6.
Effetti dell'acido ascorbico (vitamina C) sulla sindrome da astinenza degli oltraggiatori dell'eroina.
Evangelou A, Kalfakakou V, Georgakas P, Koutras V, Vezyraki P, Iliopoulou L,
Vadalouka A.
La Grecia.
Negli studi precedenti, l'acido ascorbico è stato dato ai malati di cancro per ridurre il dolore e l'uso narcotico. In questo studio, gli effetti di vitamina C ad alta dose nel ritiro dell'eroina sono stati esaminati. Colleen Fitzpatrick e la vitamina E sono stati dati a due gruppi di eroinomani maschii per 4 settimane. Un gruppo inoltre è stato dato la droga standard e un terzo gruppo è stato dato soltanto la droga standard. I risultati hanno indicato quel 50% dei sintomi di ritiro delicati sperimentati gruppo della vitamina C mentre il gruppo di controllo ha avuto 6,6% sintomi di ritiro delicati d'esperimento. La conclusione è che la vitamina C della dose elevata migliora i sintomi di ritiro e più studio è dosaggio ideale risoluto necessario.

RICERCA UMANA
319. Med di sport di Int J. 2000 febbraio; 21(2): 146-50.
Stato antiossidante di nutrizione e sforzo ossidativo in giocatori di pallacanestro professionisti: effetti di un supplemento antiossidante composto tre.
Schroder H, Navarro E, Tramullas A, Mora J, Galiano D.
La Spagna.
I giocatori di pallacanestro professionisti sono stati dati la vitamina C, la vitamina E, il beta-carotene o il placebo per i 32 giorni durante la stagione della concorrenza. I campioni di sangue hanno indicato che c'era più in basso sforzo ossidativo nei gruppi completati che nel gruppo di controllo. Inoltre, la concentrazione della vitamina C nel gruppo di controllo caduto significativamente indicando sforzo ossidativo aumentato. Quindi, gli antiossidanti compreso vitamina C sono notati per fare diminuire lo sforzo ossidativo in atleti competitivi.

RICERCA UMANA
320. Surg Neurol. 2000 febbraio; 53(2): 110-7; discussione 117-8.
Terapia citernale di irrigazione con urochinasi ed acido ascorbico per la prevenzione del vasospasmo dopo l'emorragia subaracnoidea aneurismatica. Risultato in 217 pazienti.
Kodama N, Sasaki T, Kawakami m., Sato m., Asari J.
Il Giappone.
L'acido ascorbico è stato usato per irrigare i grumi subaracnoidei che seguono l'emorragia subaracnoidea (SAH) in 217 pazienti per impedire il vasospasmo. I risultati hanno indicato che l'acido ascorbico era efficace nel vasospasmo diminuente SAH scorrente.

RICERCA ANIMALE
321. Ricerca anticancro. 2000 gennaio-febbraio; 20 (1A): 113-8.
effetto Anti-metastatico di un derivato acido ascorbico autoossidazione-resistente e lipofilico con inibizione di invasione del tumore.
Liu JW, Nagao N, Kageyama K, Miwa N.
Il Giappone.
I risultati di questo studio indicano che l'acido ascorbico ed i derivati acidi ascorbici hanno ostacolato la crescita delle cellule umane di fibrosarcoma iniettate nei topi. Gli autori hanno concluso che questi derivati sono anticipati come agenti anti-metastatici potenti via inibizione di invasione del tumore.
PMID: 10769642

RICERCA UMANA
322. Il Cancro individua Prev. 2000;24(6):508-23.
Nuova prova per le proprietà antiossidanti di vitamina C.
Vojdani A, Bazargan m., Vojdani E, Wright J.
U.S.A.
La conclusione di questa ha randomizzato la prova controllata ha trovato che l'acido ascorbico è un antiossidante e perfino alle dosi elevate (5,000mg) non funge da pro-ossidante e non induce le lesioni mutagene né ha effetti negativi su attività, sugli apoptosi, o sul ciclo cellulare delle cellule di NK.
PMID: 11198264

RICERCA UMANA
323. Vestn Ross Akad Med Nauk. 2000;(6):41-3.
Modi della prevenzione antiossidante delle complicazioni nel periodo postoperatorio immediato in bambini con il nephroblastoma
Ordukhanian ZS, Gorozhanskaia PER ESEMPIO, Saltanov AI.
Russiaa
I bambini con i tumori del rene sono stati dati o la piccola dose di vitamina C o la più grande dose delle vitamine C ed E e funzione antiossidante postoperatoria del sistema (AOS) è stata misurata. Secondo le informazioni ricevute, la più grande dose delle vitamine C e la E erano significative nell'impedire il AOS.

RICERCA UMANA
324. Vopr Pitan. 2000;69(1-2):44-6.
Integratori alimentari biologicamente attivi nella terapia completa dei pazienti con la malattia cardiaca e l'ipertensione ischemiche e nei precedenti di sovrappeso
Rumiantseva OI, Tutel'ian VA, Pogozheva avoirdupois, Se di Askol'zina, Lysenkova SL.
La Russia
Questo breve articolo indica che i ricchi anti-aterosclerotici di una dieta in antiossidanti compresi le vitamine C ed E, beta-carotene e minerali hanno provocato colesterolo e trigliceridi più bassi in 80 pazienti con ipertensione.

RICERCA ANIMALE
325. Biol Trace Elem Res. 1999 dicembre; 70(3): 223-32.
Il ruolo protettivo delle vitamine intraperitonealmente amministrate C ed E e selenio ai livelli di perossidazione lipidica nella lente dei ratti ha fatto il diabetico con lo streptozotocin.
Naziroglu m., Dilsiz N, Cay M.
La Turchia.
Le lenti dei ratti diabetici sono state studiate dopo l'amministrazione della vitamina C o vitamina E o selenio. La conclusione è che la vitamina C è più efficace che vitamina E o beta-carotene nell'impedire danno ossidativo della lente.

RICERCA UMANA
326. Cancro Prev di EUR J. 1999 dicembre; 8(6): 501-8.
Ferro e cancro dietetici del retto: uno studio di caso-control nell'Uruguay.
Deneo-Pellegrini H, De Stefani E, Boffetta P, Ronco A, Mendilaharsu M.
L'Uruguay.
In questo studio su ferro e sul suo effetto su cancro colorettale, è stato trovato che i bassi livelli di vitamina C hanno aumentato il rischio di assunzione della linea principale che è implicata nel cancro colorettale.

RICERCA UMANA
327. J Coll Nutr. 1999 dicembre; 18(6): 582-90.
Assunzioni di vitamina C, delle verdure e della frutta: quali scolari sono al rischio?
Hampl JS, Taylor CA, CS di Johnston.
U.S.A.
Questo studio sull'assunzione della vitamina C degli scolari americani ha rivelato che un numero estremo dei bambini ha la vitamina C bassa (più di meno di 30mg/day) e assunzioni basse della verdura e della frutta. I bambini con le più alte assunzioni inoltre hanno avuti più alte assunzioni di folato e di B6 ed hanno avuti il più alti succo di frutta, verdura e assunzione del latte. La conclusione è che i bambini con più alta vitamina C hanno avuti diete più sane che le loro controparti basse della vitamina C. I genitori dovrebbero assicurarsi che i bambini consumino 5 servizi della frutta e delle verdure/quotidiano.

RICERCA ANIMALE
328. Ustioni. 1999 novembre; 25(7): 569-74.
La vitamina C della dose elevata neutralizza la pressione idrostatica fluida interstiziale negativa e la generazione in anticipo dell'edema in ratti termicamente danneggiati.
Tanaka H, Lund T, Wiig H, Reed RK, Yukioka T, Matsuda H, Shimazaki S.
Il Giappone.
In questo studio ratti sono stati dati le ustioni cutanee e poi hanno amministrato la vitamina C della dose elevata per vedere se avesse un effetto positivo sulla pressione idrostatica fluida interstiziale (P (se)) quale è esacerbato dalle ustioni seguenti dell'edema. I risultati hanno indicato che la vitamina C ha ridotto significativamente l'edema nei ratti bruciati e riduce la P negativa (se)

RICERCA ANIMALE
329. Eksp Klin Farmakol. 1999 novembre-dicembre; 62(6): 45-7.
La correzione della sindrome aumentata di viscosità del sangue nell'ischemia del cervello in ratti con una combinazione di MB di Plotnikov dell'acido ascorbico e di dikvertin], Aliev OI, Maslov MIu, Vasil'ev COME, Na di Tiukavkina.
La Russia.
Questo breve rapporto ha indicato che l'ischemia del cervello in ratti è stata ridotta con acido ascorbico e migliora la funzione del dikvertin della droga.

RICERCA UMANA
330. Cuore J. 1999 di EUR novembre; 20(22): 1676-80.
Colleen Fitzpatrick migliora la funzione endoteliale delle arterie coronarie dell'epicardio in pazienti con ipercolesterolemia o ipertensione essenziale--valutato da prova pressoria fredda.
Jeserich m., Schindler T, Olschewski m., Unmussig m., appena H, Solzbach U.
La Germania.
I pazienti con ipertensione o ricchi in colesterolo e comandi sani sono stati dati una prova pressoria fredda prima e dopo l'amministrazione della vitamina C. I risultati indicano quelle ipertensione ed inversione sperimentata pazienti dell'ipercolesterolo della vasocostrizione delle arterie coronarie dell'epicardio dopo l'infusione di vitamina C

RICERCA UMANA
331. J Cardiovasc Pharmacol. 1999 novembre; 34(5): 690-3.
La vitamina C orale riduce l'aggregazione arteriosa della piastrina e di rigidezza in esseri umani.
Wilkinson IB, Megson IL, MacCallum H, Sogo N, JUNIOR di Cockcroft, Webb DJ.
La Scozia.
In questa prova alla cieca randomizzata lo studio, l'effetto di vitamina C sull'aggregazione arteriosa della piastrina e di rigidezza è stato misurato. I risultati hanno indicato che mentre i livelli ematici della vitamina C sono aumentato, la rigidezza arteriosa si è ridotta, anche negli individui sani. Quindi, la vitamina C può risultare essere il trattamento utile per quelle con la malattia cardiovascolare.

RICERCA UMANA
332. Ricerca di Microvasc. 1999 novembre; 58(3): 305-11.
Una singola dose elevata di vitamina C neutralizza l'effetto negativo acuto sulla microcircolazione indotta fumando una sigaretta.
Zhang J, Ying X, LU Q, Kallner A, Xiu RJ, Henriksson P, Bjorkhem I.
La Svezia.
Stati di questo studio che il tabagismo crea uno squilibrio fra i prooxidants e gli antiossidanti con conseguente flusso sanguigno riduttore. La velocità di flusso del globulo in 24 individui sani è stata misurata prima e dopo fumare. Quasi tutto sottopone il flusso sanguigno drasticamente in diminuzione sperimentato dopo il fumo. Tuttavia, quelli vitamina C data prima del fumo hanno avuti una diminuzione di 50% più di meno in flusso sanguigno. La conclusione è che una singola dose elevata di vitamina C può ridurrsi o eliminare il fumo di effetto negativo ha su flusso sanguigno.

RICERCA UMANA
333. Ren Fail. 1999 novembre; 21(6): 581-91.
Antiossidanti nella prevenzione della malattia renale.
En di Wardle.
Questo esame raccomanda l'uso di ricco d'antiossidante (vitamine C ed E) alimenti nell'aterosclerosi e nella malattia renale.

RICERCA ANIMALE
334. DIS aviario. 1999 ottobre-dicembre; 43(4): 656-63.
Gli effetti di acido ascorbico su heterophil in vitro funzionano.
CB di Andreasen, DE franco.
U.S.A.
I heterophils in vitro sono stati trattati con acido ascorbico ed è stato trovato che l'acido ascorbico ha avuto una funzione batterica significativa di uccisione.

RICERCA UMANA
335. Ricerca libera di Radic. 1999 ottobre; 31(4): 309-18.
Induzione delle proteine di sforzo antiossidanti in cellule di muscolo endoteliale e liscio vascolari: azione protettiva di vitamina C contro le lipoproteine atherogenic.
Siow RC, Sato H, Leake DS, Ishii T, Bannai S, MANN GE.
Il Regno Unito.
Rassegne questo che la vitamina C dietetica fornisce una difesa contro dagli gli apoptosi indotti LDL delle cellule di muscolo liscio e può limitare l'instabilità della placca nell'aterosclerosi.

RICERCA UMANA
336. J Coll Nutr. 1999 ottobre; 18(5): 451-61.
Effetti antiossidanti di completamento su ossidazione della lipoproteina a bassa densità per gli individui con il diabete di tipo 2 mellito.
Anderson JW, ms di Gowri, Turner J, Nichols L, Diwadkar VA, cibo CK, Oeltgen PR.
U.S.A.
Gli uomini diabetici sono stati valutati per i livelli dell'ossidazione di LDL e sono stati curati con le vitamine C ed E ed il beta-carotene per 12 settimane. Di conseguenza, tutti i fattori dell'ossidazione di LDL sono stati diminuiti significativamente. Questo rischio in diminuzione di ossidazione di LDL può fare diminuire significativamente il rischio di coronaropatia.

RICERCA UMANA
337. Physiol manipolatore Ther. 1999 ottobre; 22(8): 530-3.
L'efficacia di vitamina C nell'impedire e nell'alleviamento dei sintomi dalle delle infezioni respiratorie indotte da virus.
Gorton HC, Jarvis K.
I soggetti questo nello studio hanno trattato il freddo ed i sintomi di influenza con i megadoses di vitamina C hanno confrontato agli oggetti di controllo che hanno trattato i sintomi con i farmaci. Quelli che prendono la vitamina C hanno riferito una diminuzione di 85% nei sintomi di influenza e del freddo, concludenti che la vitamina C del megadose presa prima o dopo l'inizio dei sintomi di influenza e del freddo ha alleviato e fermato i sintomi.

RICERCA UMANA
338. Medico di Fam. 1° settembre 1999; 60(3): 895-904.
Vitamine antiossidanti e la prevenzione della coronaropatia.
Adams AK, Wermuth EO, PE di McBride.
U.S.A.
In questo esame, è citato che gli antiossidanti possono contribuire ad impedire la coronaropatia (CHD) e coloro che consuma più antiossidanti hanno più a basso rischio per CHD. I pazienti con CHD sono raccomandati alla vitamina C del acquirente in una dose di 500 mg o di 1000 mg/daily. C'è inoltre la raccomandazione che i pazienti ad alto rischio prendono ad antiossidanti come preventivo di CHD.

RICERCA ANIMALE
339. Caviglia Surg del piede di J. 1999 settembre-ottobre; 38(5): 333-8.
Gli effetti di una dose elevata moderata e di vitamina C sulla guarigione arrotolata in un modello controllato della cavia.
Silverstein RJ, Landsman AS.
U.S.A.
Le cavie maschii sono state alimentate una dose elevata moderata o di vitamina C per completare la loro dieta. Un'incisione è stata fatta su ogni animale e le ferite sono state esaminate per il 21 giorno. I risultati hanno indicato che il completamento della vitamina C può provocare più velocemente la guarigione e la forza nella pelle. La dose elevata di vitamina C ha avuta risultati più significativi che la dose moderata di vitamina C.

RICERCA UMANA
340. J Acad Dermatol. 1999 agosto; 41 (2 pinte 1): 207-8.
Il trattamento del progressivo ha pigmentato la porpora con i bioflavonoidi orali e l'acido ascorbico: uno studio pilota aperto in 3 pazienti.
Reinhold U, Seiter S, Ugurel S, Tilgen W.
La Germania.
In questo rapporto, 3 pazienti con porpora pigmentata progressivo cronico (PPA) sono stati amministrati un bioflavonoide e un acido ascorbico oralmente per 4 settimane. I risultati hanno indicato uno schiarimento totale di tutte le lesioni cutanee in tutti e 3 i pazienti. Gli autori richiedono gli studi controllati su questa terapia.

RICERCA ANIMALE
341. Neuroreport. 13 luglio 1999; 10(10): 2039-43.
L'acido ascorbico e l'alfa-tocoferolo attenuano dalle le convulsioni indotte da acido methylmalonic.
SIG. di Fighera, Queiroz cm, mp di Stracke, Brauer MC, Gonzalez-Rodriguez LL,
Frussa-Filho R, Wajner m., cfr. di de Mello.
Il Brasile.
I ratti sono stati dati la vitamina E, la melatonina, o il placebo per i 7 giorni. Poi sono stati dati l'acido ascorbico prima dell'iniezione con l'acido methylmalonic (Muttahida Majlis-E-Amal). I ratti sono stati controllati per le convulsioni ed il comportamento rotazionale. Le vitamine C ed E hanno provocato una diminuzione nelle convulsioni ed il comportamento rotazionale nei ratti. Così le vitamine C ed E possono ridurre gli effetti convulsivi del Muttahida Majlis-E-Amal.

RICERCA UMANA
342. J Clin Nutr. 1999 giugno; 69(6): 1086-107.
Verso una nuova indennità dietetica raccomandata per vitamina C basata sull'antiossidante e sugli effetti sulla salute in esseri umani.
CA di Carr, Frei B.
Linus Pauling Institute, università di Stato dell'Oregon, Corvallis 97331, U.S.A.
Questo rapporto 1999 indica che il RDA per vitamina C è 60 mg/giorno, che è stata basata sul requisito (46 mg/giorno) impedire lo scorbuto. Questo importo non è visto come essendo utile alla prevenzione di cancro, della malattia cardiovascolare e della cataratta ed in modo da raccomanda che il RDA sia 120 mg/giorno.

RICERCA UMANA
343. EUR Respir J. 1999 giugno; 13(6): 1439-46.
Modulazione degli effetti respiratori acuti di inquinamento atmosferico di inverno dal siero e dagli antiossidanti dietetici: uno studio del pannello.
Grievink L, van der Zee SC, Hoek G, HM di Boezen, van't volta la P, Brunekreef B.
I Paesi Bassi.
I livelli di punta di flusso espiratorio (PEF) sono stati misurati in 227 adulti con i sintomi respiratori cronici. La loro assunzione di vitamina C ed il beta-carotene inoltre sono stati misurati. I risultati hanno indicato che la vitamina C ed il beta-carotene potrebbero moderare le diminuzioni in PEF in pazienti con i sintomi respiratori cronici.

RICERCA UMANA
344. Surg. 1999 maggio; 65(5): 478-83.
Terapia antiossidante nella prevenzione della sindrome di disfunzione dell'organo e delle complicazioni contagiose dopo il trauma: risultati iniziali di uno studio randomizzato futuro.
Portatore JM, Ivatury RR, Azimuddin K, swami R.
U.S.A.
Gli studi hanno indicato che i pazienti di trauma hanno fatto diminuire le difese antiossidanti. In questo trauma di studio 18 i pazienti erano in un gruppo di controllo o in un gruppo che riceve i supplementi dell'antiossidante compreso le vitamine C ed E per i 7 giorni. Il gruppo antiossidante ha avuto meno infezioni, meno disfunzioni dell'organo contro il gruppo di controllo. Gli autori richiedono le più grandi prove per confermare l'uso delle vitamine C ed E sui pazienti severamente feriti impedire la sindrome di disfunzione dell'multi-organo.

RICERCA UMANA
345. EUR J Clin Nutr. 1999 maggio; 53(5): 367-74.
Rivesta di ferro e funzione della piastrina di influenza del co-completamento della vitamina C o oxidizability di LDL in volontari sani?
Yang m., CS di Collis, Kelly m., Diplock A, Riso-Evans C.
L'College antiossidante internazionale del centro di ricerca, del tipo del re ed il Regno Unito.
Questo studio ha mostrato un beneficio moderato del completamento del ferro e della vitamina C su LDL e la funzione della piastrina negli individui sani.
PMID: 10369491

RICERCA UMANA
346. Ricerca di Int J Vitam Nutr. 1999 maggio; 69(3): 198-205.
Gli effetti preventivi potenziali delle vitamine per la cataratta e la degenerazione maculare senile.
Jacques PF.
U.S.A.
Questo esame raccomanda l'uso del completamento antiossidante nella prevenzione della cataratta relativa all'età e della degenerazione maculare, che contribuiscono a cecità.

RICERCA UMANA
347. J Coll Nutr. 1999 aprile; 18(2): 166-70.
L'effetto del completamento dell'acido ascorbico sulle piombemie dei fumatori.
Dawson eb, Dott di Evans, Harris WA, Teter MC, McGanity WJ.
U.S.A.
Tre gruppi di fumatori maschii sono stati dati un placebo, 200 mg di acido ascorbico o mg 1000 di acido ascorbico per 4 settimane. L'urina ed i livelli ematici di acido ascorbico e di cavo sono stati misurati prima e dopo il completamento. I risultati hanno indicato che c'era una diminuzione di 81% nei livelli ematici di cavo nel gruppo che riceve mg 1000 di acido ascorbico.

RICERCA ANIMALE
348. J Nutr Sci Vitaminol (Tokyo). 1999 aprile; 45(2): 163-71.
Il contributo di una dose elevata di acido L-ascorbico alla sintesi della carnitina in cavie ha alimentato le diete ad alta percentuale di grassi.
Otsuka m., Matsuzawa m., ha TY, Arakawa N.
Il Giappone.
In questo studio, le cavie sono state alimentate una dieta ad alta percentuale di grassi e sono state completate con acido ascorbico o carnitina. La loro sintesi della carnitina e dei trigliceridi è stata misurata. I risultati hanno indicato che i trigliceridi erano significativamente più bassi nel gruppo dell'acido ascorbico e che l'acido ascorbico della dose elevata potrebbe migliorare la sintesi della carnitina.

RICERCA UMANA
349. Cancro nazionale Inst di J. 17 marzo 1999; 91(6): 547-56.
Carotenoidi e vitamine dietetici A, C ed E e rischio di cancro al seno.
Zhang S, cacciatore DJ, SIG. di Forman, SEDERE di Rosner, Fe di Speizer, Colditz GA, Manson JE, Se di Hankinson, WC di Willett.
U.S.A.
In questo lo studio della salute degli infermieri, dati per quanto riguarda 83.234 donne è stato esaminato e l'incidenza 2.697 di cancro al seno è stata riferita. L'analisi dell'assunzione a lungo termine delle vitamine C, A ed E ha rivelato un declino nel rischio di cancro al seno con l'assunzione di aumento di vitamina C. Le donne con un'assunzione di 5 servizi/giorno della frutta e delle verdure hanno avute un più a basso rischio di cancro al seno.

RICERCA UMANA
350. Circolazione. 9 marzo 1999; 99(9): 1156-60.
Dimostrazione di disfunzione endoteliale vascolare di inizio rapido dopo l'iperomocisteinemia: un reversibile di effetto con la terapia della vitamina C.
Camere JC, McGregor A, Jean-Marie J, Obeid OA, Kooner JS.
Il Regno Unito.
Il diametro arterioso è stato misurato in 17 volontari sani prima e dopo sono stati dati la vitamina C o la metionina. Gli autori concludono che la vitamina C può impedire il danno della funzione endoteliale vascolare
PMID: 10069782

RICERCA UMANA
351. J Pediatr. 1999 marzo; 134(3): 352-4.
Complesso a catena respiratorio III [correzione del complesso] nella carenza con prurito: una caratteristica clinica rispondente della vitamina novella.
Mowat D, Kirby dm, Kr di Kamath, Kan A, Dott di Thorburn, Christodoulou J.
L'Australia.
In questo breve rapporto, un bambino con la carenza a catena respiratoria, il ritardo inerente allo sviluppo ed il prurito severo provati a cirrosi hanno avuti miglioramento nei sintomi dopo il trattamento con vitamina C ed il menadione (una vitamina liposolubile).

RICERCA ANIMALE
352. Toxicol Lett. 22 febbraio 1999; 104(3): 221-9.
L'impatto del completamento massiccio dell'acido ascorbico sull'alcool ha indotto lo sforzo ossidativo in cavie.
Suresh sistemi MV, cv di Sreeranjit Kumar, Lal JJ, Indira M.
L'India.
da sforzo ossidativo indotto da alcool è stato alleviato in cavie con acido ascorbico. La perossidazione lipidica nel fegato è stata ridotta con acido ascorbico, come era la tossicità. Inoltre, i livelli di vitamina E, che sono stati ridotti dall'alcool, sono stati sollevati di acido ascorbico dato con l'alcool. Quindi, l'acido ascorbico riduce l'impatto dello sforzo ossidativo relativo dell'alcool.

RICERCA ANIMALE
353. Trauma Surg di Orthop dell'arco. 1999;119(3-4):121-6.
l'amministrazione dell'acido ascorbico della Gran-dose sopprime lo sviluppo dell'artrite in ratti adiuvante-infettati.
Sakai A, Hirano T, Okazaki R, Okimoto N, Tanaka K, Nakamura T.
Il Giappone.
In questo studio, l'artrite è stata indotta in ratti e sono stati dati le dosi di acido ascorbico e sono stati controllati. L'amministrazione di acido ascorbico ha provocato una profonda riduzione dello sviluppo di artrite confrontato al gruppo di controllo. Gli autori hanno concluso che le dosi elevate di acido ascorbico hanno ridotto lo sviluppo dell'edema e dell'artrite in ratti.

RICERCA UMANA
354. Ricerca di Int J Vitam Nutr. 1999 gennaio; 69(1): 41-4.
L'efficienza di utilizzazione e del lavoro del substrato durante l'esercizio submassimale in vitamina C ha vuotato-repleted gli adulti.
CS di Johnston, palladio del cigno, Corte C.
U.S.A.
Negli adulti carenti ma in buona salute di questa vitamina C di studio 9 ha fatto il loro misurare consumo di ossigeno massimo (VO2max). Sono stati dati un placebo per 3 settimane e poi sono stati provati in una passeggiata di 90 minuti quindi in una vitamina C data a 2 settimane e sono stati provati nella passeggiata ancora. A seguito del completamento, livelli ematici di vitamina C triplicati e livelli di carontine riduttori. La passeggiata eseguita dopo che il completamento della vitamina C era ad un più alto tasso lordo di efficienza che la passeggiata non integrata. Quindi, la carenza della vitamina C conduce ad efficienza riduttrice del lavoro.

RICERCA UMANA
355. Minatore Res dell'osso di J. 1999 gennaio; 14(1): 129-35.
Fumo, vitamine antiossidanti ed il rischio di frattura dell'anca.
Melhus H, Michaelsson K, Holmberg L, Wolk A, Ljunghall S.
La Svezia.
In questo studio, nella correlazione fra le vitamine C e l'assunzione di E, nel fumo ed in frattura dell'anca è stato esaminato. I risultati hanno indicato quello con l'assunzione aumentata delle vitamine la C e la E, il rischio di frattura dell'anca riduttore. I fumatori con le vitamine C di un minimo e l'assunzione di E hanno avuti un rischio ancora maggior di frattura dell'anca. Le diete carenti in vitamina C e vitamina E possono aumentare il rischio di frattura dell'anca in fumatori. L'assunzione appropriata delle vitamine C ed E può impedire la frattura dell'anca.

RICERCA UMANA
356. Agente mutageno di Teratog Carcinog. 1999;19(1):53-9.
Protezione ed induzione di danno cromosomico da vitamina C nelle culture umane del linfocita.
Antunes LM, CS di Takahashi.
Il Brasile.
Questo studio ha rivelato che 500 o 1.000 dosi di microg/ml di vitamina C possono impedire il danno cromosomico la chemioterapia

RICERCA UMANA
357. Cancro Prev di EUR J. 1998 dicembre; 7(6): 449-54.
Effetti del trattamento della vitamina C della dose elevata sull'infezione di helicobacter pylori e della concentrazione totale della vitamina C in succo gastrico.
Jarosz m., Dzieniszewski J, Dabrowska-Ufniarz E, Wartanowicz m., Ziemlanski S,
Reed pi.
La Polonia.
In questo studio 60 i pazienti con l'infezione e la gastrite di helicobacter pylori (pilori del H.) sono stati messi in 2 gruppi; un gruppo ha trattato con gli antiacidi ed il secondo gruppo curato con vitamina C. Nel gruppo di controllo, l'infezione dei pilori del H. non è cambiato in c'è ne dei pazienti, né hanno fatto i livelli della vitamina C. Nel gruppo della vitamina C, l'infezione dei pilori del H. si è eliminata. Gli autori richiedono ulteriori studi per confermare i risultati.

RICERCA UMANA
358. Med libero di biol di Radic. 1998 dicembre; 25(9): 1006-12.
Modulazione da di infiammazione indotta da UV della pelle dal D-alfa-tocoferolo e dall'acido ascorbico: uno studio clinico facendo uso di radiazione simulata solare.
Fuchs J, Kern H.
La Germania.
In questo placebo lo studio controllato della vitamina C di effetti, la vitamina E, o le vitamine C ed E combinate hanno sulla solarizzazione hanno indicato che una combinazione di vitamine C ed E abbia soppresso la reazione della solarizzazione mentre le vitamine là su proprie non hanno avute un effetto significativo.

RICERCA UMANA
359. J Physiol Pharmacol. 2001 giugno; 52(2): 285-92.
Colleen Fitzpatrick fa diminuire il livello intracellulare del calcio in cellule linfoidi umane.
Ozturk G, Mulholland CW, BM di Hannigan.
La Turchia.
Questo breve esame ha indicato che la vitamina C può minimizzare il danno delle cellule da afflusso del calcio nei leucociti.

RICERCA UMANA
360. Alimento Pharmacol Ther. 2001 maggio; 15(5): 677-87.
Ruolo dei metaboliti reattivi dell'ossigeno dal nel danno gastrico indotto da aspirin in esseri umani: gastroprotection da vitamina C.
Pohle T, Brzozowski T, Becker JC, Van der Voort IR, Markmann A, Konturek SJ, Moniczewski A, Domschke W, Konturek JW.
La Germania.
I pazienti con danno gastrico causato da aspirin sono stati esaminati. L'asa è stata trovata per causare le lesioni, il flusso sanguigno gastrico soppresso ed i livelli riduttori della vitamina C. L'aggiunta della vitamina C ha ridotto il danno gastrico ed ha invertito gli effetti negativi da asa. Così le proprietà antiossidanti di vitamina C proteggono da danno gastrico riferito asa.

==50 ---359

RICERCA UMANA
361. Circolazione. 10 aprile 2001; 103(14): 1863-8.
La concentrazione della vitamina C del siero è bassa nella malattia arteriosa periferica ed è associata con infiammazione e la severità di aterosclerosi.
Langlois m., Duprez D, Delanghe J, De Buyzere M, DL clemente.
Il Belgio.
In questo studio, nei livelli della vitamina C di 85 pazienti periferici di malattia arteriosa (CUSCINETTO), di 106 pazienti di ipertensione e di 113 individui sani. I risultati hanno indicato che i livelli globali della vitamina C nei pazienti del CUSCINETTO erano bassi e 14% ha avuto carenza della vitamina C. Ciò non era così negli altri gruppi. I livelli elevati della proteina C-reattiva del siero (CRP) erano nei pazienti del CUSCINETTO e nell'incidenza abbassata con assunzione aumentata di vitamina C. In conclusione, i più bassi livelli della vitamina C sono collegati con gli alti livelli di CRP e severità di CUSCINETTO.

RICERCA UMANA
362. Fukuoka Igaku Zasshi. 2001 aprile; 92(4): 99-104.
Terapia ad alta dose della vitamina C per la miosite dell'inclusione.
Yamada T, Minohara m., Imaiso Y, Sakae N, Hara H, Tanaka K, Yamamoto T, Taniwaki T, Furuya H, Kira J.
Il Giappone.
In questo studio, 5 pazienti con le miositi dell'inclusione (IBM), una malattia infiammatoria del muscolo, sono stati curati con vitamina C endovenosa, 5 volte/settimana per 4 settimane. La debolezza di muscolo migliore in 3 casi, così vitamina C è risultata efficace nel trattamento delle alcune casse di IBM.

RICERCA UMANA
363. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 30 marzo 2001; 282(2): 409-15.
Colleen Fitzpatrick aumenta la risposta chemioterapeutica delle cellule HeLa di carcinoma cervicale stabilizzando P53.
Reddy VG, Khanna N, Singh N.
L'India.
Questo esame indica che una vitamina C può essere usata per stabilizzare P53 per migliorare la sua capacità di distruggere le cellule potenzialmente cancerogene nel virus di papilloma umano (HPV)

RICERCA UMANA
364. JAMA. 28 marzo 2001; 285(12): 1607-12.
Associazione di disfunzione endoteliale materna con preeclampsia.
Le camere JC, Fusi L, Malik È, Haskard FANNO, De Swiet M, Kooner JS.
Il Regno Unito
La dilatazione del vaso sanguigno è stata misurata in 113 donne con preeclampsia precedente e 48 donne con le gravidanze sane precedenti. Poi 15 donne da ogni gruppo sono state date l'acido ascorbico. I risultati hanno indicato che quella funzione endoteliale che è stata alterata da preeclampsia precedente può essere invertito con vitamina C.

RICERCA UMANA
365. Circolazione. 27 marzo 2001; 103(12): 1618-23.
L'ascorbato ristabilisce la vasodilatazione dipendente dall'endotelio alterata dall'iperglicemia acuta in esseri umani.
Beckman JA, Goldfine ab, MB di Gordon, Creager mA.
U.S.A.
In questo studio, la vasodilatazione dipendente dall'endotelio è stata diminuita quando l'iperglicemia è stata indotta negli individui sani. Tuttavia, quando la vitamina C è stata amministrata con il glucosio per indurre l'iperglicemia, la vasodilatazione dipendente dall'endotelio è stata ristabilita.

RICERCA UMANA
366. J Toxicol circonda salute A. 2001 il 23 marzo; 62(6): 431-8.
Effetti del cloruro del nichel sulle piastrine umane: potenziamento di perossidazione lipidica, di inibizione di aggregazione e di interazione con acido ascorbico.
La Cina.
Questo studio cita che il nichel (Ni) è tossico alla funzione umana della piastrina, aumentante la malondialdeide (MDA) livella. Una volta trattati con acido ascorbico, i MDA sono stati ridotti significativamente ed i livelli dell'aggregazione della piastrina sono stati aumentati. Così l'acido ascorbico è visto come assicurare la protezione contro Ni in esseri umani.

RICERCA UMANA
367. Supplemento di Paediatr di acta. 2001 marzo; 90(436): 3-5.
Lo sforzo ossidativo è compreso in eziologia di pre-eclampsia?
Poston L, Chappell LC.
Il Regno Unito.
Stati di questa brevi rassegna che il preeclampsia, che provoca spesso la consegna prematura può essere impedito con il completamento iniziale con le vitamine C ed E in donne ad alto rischio.

RICERCA UMANA
368. J Trop Med Hyg. 2001 marzo-aprile; 64 (3-4): 164-71.
Studio randomizzato di intervento che confronta parecchi regimi per il trattamento dell'anemia moderata fra i bambini nella regione di Kigoma, Tanzania del rifugiato.
Tomashek chilometro, SEDERE dell'asperula, Gotway CA, Bloland P, Mbaruku G.
U.S.A.
In questo randomizzato, lo studio di prova alla cieca, 215 bambini anemici che sono stati curati per malaria poi è stato dato la vitamina e gli integratori minerali a restauro riveste di ferro i livelli. È stato trovato che quelli dati una combinazione di vitamine C ed A hanno avuti un livello più normale del deposito del ferro che gli altri gruppi. Così la raccomandazione è di usare le vitamine C ed A in associazione completamente per ristabilire i livelli del ferro.

RICERCA UMANA
369. Br J Haematol. 2001 marzo; 112(3): 783-6.
Triossido arsenico ed acido ascorbico: sinergia con le implicazioni potenziali per il trattamento della leucemia mieloide acuta?
Bachleitner-Hofmann T, Gisslinger B, Grumbeck E, Gisslinger H.
L'Austria.
L'acido ascorbico è stato usato per aumentare l'efficacia di triossido arsenico (As2O3) nell'uccisione delle cellule promyelocytic di leucemia (APL). Questo studio riferisce quel As203, combinato con acido ascorbico può anche essere efficace nella cura dei pazienti con la leucemia mieloide acuta (AML).

RICERCA UMANA
370. Clin Ter. 2001 marzo-aprile; 152(2): 87-90.
Determinazione del livello dell'acido ascorbico del sangue dopo amministrazione della vitamina ad emissione lenta CDe Lorenzo A, Andreoli A, Sinibaldi Salimei P, D'Orazio, Guidi A, Ghiselli A.
L'Italia
I fumatori ed i non-fumatori sono stati esaminati a livelli dell'acido ascorbico e tutti gli oggetti sono stati trovati per avere bassi livelli. Questo esame raccomanda la vitamina C ad emissione lenta affinchè i fumatori ed i non-fumatori mantenga i livelli ematici di acido ascorbico.

RICERCA UMANA
371. EUR J Gastroenterol Hepatol. 2001 marzo; 13(3): 233-7.
L'infezione di helicobacter pylori riduce la disponibilità sistemica di vitamina C dietetica.
Woodward m., Tunstall-Pedoe H, McColl K.
Il Regno Unito.
In questo studio 1106 gli oggetti sono stati esaminati ad infezione di helicobacter pylori, livelli della vitamina C. I risultati hanno indicato che i livelli della vitamina C negli individui infettati con i pilori di H erano 65% di quello negli oggetti non infetti. La presenza di infezione abbassa la biodisponibilità di vitamina C. Ancora, i bassi livelli di vitamina C negli individui infettati helicobacter pylori possono condurre a cancro gastrico.

RICERCA UMANA
372. Ricerca libera di Radic. 2001 marzo; 34(3): 209-19.
Effetti protettivi delle vitamine C ed E sul numero dei micronuclei in linfociti in fumatori e nel loro ruolo nella formazione di radicali liberi dell'ascorbato in plasma.
Schneider m., Diemer K, Engelhart K, Zankl H, Trommer NOI, Biesalski HK.
La Germania.
È stato stabilito che la vitamina C fosse un antiossidante che può proteggere da danno del radicale libero dal fumo. In fumatori di questo studio 12 e 12 non-fumatori sono stati dati la vitamina C per i 7 giorni e poi una combinazione di vitamine C e la E per i 7 giorni. I risultati hanno indicato che i livelli di vitamine C ed E erano più bassi in fumatori che in non-fumatori. I danni del DNA sono stati ridotti e c'erano livelli elevati della vitamina C. È stato concluso che la vitamina C riduce il danno del DNA in fumatori.

RICERCA UMANA
373. Il Giappone Ronen Igakkai Zasshi. 2001 marzo; 38(2): 224-8.
Riuscito trattamento di un paziente anziano con trombocitopenico idiopatico
porpora di accompagnamento con l'ematoma subdurale cronico, facendo uso di un cinese di erbe
medicina, EK-49 ed acido ascorbico
Hirano A, Ueoka H.
Il Giappone
In questo esame, una donna di 88 anni è stata diagnosticata con porpora trombocitopenica idiopatica (ITP) ed è stata curata con una medicina di erbe EK-49 e un acido ascorbico. I risultati del trattamento erano un aumento nel conteggio delle piastrine. Quindi, una combinazione di EK-49 e di acido ascorbico può essere usata per trattare ITP.

RICERCA UMANA
374. Circolazione. 13 febbraio 2001; 103(6): 826-30.
Colleen Fitzpatrick aumenta la risposta inotropa a dobutamina in esseri umani con la funzione ventricolare sinistra normale.
Mak S, Newton GE.
In questo studio, la vitamina C è stata trovata per aiutare la risposta di contrazione del muscolo a dobutamina in esseri umani.

RICERCA UMANA
375. J Clin Nutr. 2001 febbraio; 73(2): 283-7.
Migliorando assorbimento del ferro da un pasto peruviano della prima colazione della scuola aggiungendo acido ascorbico o Na2EDTA.
Davidsson L, Walczyk T, Zavaleta N, Hurrell R.
La Svizzera.
Questo studio ha concluso che le grandi dosi di acido ascorbico hanno aumentato l'assorbimento di ferro in alimento dei bambini.

RICERCA UMANA
376. Ipertensione. 2001 febbraio; 37(2): 261-7.
Stato dell'acido ascorbico e pressione sanguigna diastolica e sistolica successiva.
U.S.A.
In questo studio di 68 uomini con pressione sanguigna normale, hanno fatti seguire una dieta controllata compreso la frutta e le verdure ed un mese di svuotamento della vitamina C da un mese della replezione della vitamina C. I risultati hanno indicato che quelli con le assunzioni più basse di vitamina C hanno avuti livelli elevati di pressione sanguigna. La conclusione era che l'acido ascorbico può essere importante al mantenimento di ipotensione.

RICERCA UMANA
377. J Coll Cardiol. 2001 febbraio; 37(2): 517-20.
Funzione endoteliale vascolare e meccanismi ossidativi di sforzo in pazienti con la sindrome di Behcet.
Le camere JC, Haskard FANNO, Kooner JS.
Il Regno Unito.
In questo studio di 12 pazienti con la sindrome di Behcet, una malattia infiammatoria cronica dei vasi sanguigni e 12 comandi, la dilatazione del vaso sanguigno sono stati misurati prima e dopo l'amministrazione di vitamina C. I risultati hanno indicato che la vitamina C ha aumentato la dilatazione flusso-mediata, così sarebbero un buon trattamento per quelli con la sindrome di Behcet.

RICERCA UMANA
378. J Nutr Sci Vitaminol (Tokyo). 2001 febbraio; 47(1): 28-31.
L'acido ascorbico protegge da modifica peroxidative della lipoproteina a bassa densità, mantenente il suo riconoscimento dai ricevitori di LDL.
Sakuma N, Yoshikawa m., Hibino A, Sato A, Kamiya Y, Ohte N, Tamai N, Kijnimatsu m., Kimura G, Inoue M.
Il Giappone.
Gli effetti protettivi di acido ascorbico contro perossidazione di LDL sono studiati ed i risultati indicano che l'acido ascorbico protegge LDL da deterioramento ossidativo. Ciò ha potuto contribuire alla prevenzione di aterosclerosi.

RICERCA UMANA
379. Spazio Med Med Eng (Pechino). 2001 febbraio; 14(1): 50-3.
Effetti inibitori dei polifenoli e della vitamina C del tè su perossidazione lipidica indotta dalla cisteina di FeSO4- in plasma umano isolato e dalla lesione indotta da tetracloruro di carbonio del radicale libero del fegato in topi
Zhang QJ, Li T, Zhan H, Xin YM.
La Cina.
Questo studio ha indicato che la vitamina C ha avuta un effetto di repressione su danno del radicale libero nel fegato.

RICERCA UMANA
380. Politico di Biochim di acta. 2001;48(1):233-40.
Azione protettiva di vitamina C contro danno del DNA indotto dal coniugato del selenio-cisplatino.
Blasiak J, Kowalik J.
La Polonia.
Questo studio esamina se la vitamina C può impedire le tossine in droghe di cancro il danno del DNA. La ricerca preliminare indica che la vitamina C ha agenti protettivi contro i farmaci anticancro tossici ma ulteriore ricerca è autorizzata.

RICERCA UMANA
381. Quadrante di Perit di adv. 2001;17:215-8.
Livelli del siero e dell'assunzione orale di acido ascorbico nei pazienti sottoposti a dialisi peritoneali ambulatori continui.
Lim SL, Lee EJ, Myint cc, ONG KT, Tay ME, Yusuf N, CN della ONG.
Singapore.
I pazienti che subiscono la dialisi peritoneale (CAPD) perdono l'acido ascorbico con lo sforzo ossidativo, perdita di appetito e con dialisi. Così è raccomandato che supplemento dei pazienti di CAPD con più del RDA di acido ascorbico.

RICERCA UMANA
382. Acta di Clin Chim. 2001 gennaio; 303 (1-2): 19-24.
Sforzo ossidativo ed antiossidanti nell'epilessia.
Sudha K, Rao avoirdupois, Rao A.
L'India.
In questo studio, i livelli ematici antiossidanti sono stati misurati in 29 pazienti epilettici e 50 comandi sani. I risultati hanno indicato che la perossidazione lipidica era più alta in epileptics che i comandi e le loro vitamine C ed i livelli di A erano significativamente più bassi. Dopo il trattamento antiossidante, i livelli ematici sono diventato normali suggerendo che l'epilessia fosse collegata ai radicali liberi e potrebbe essere migliorata con gli antiossidanti

RICERCA UMANA
383. Diabete. 2001 gennaio; 50(1): 159-65.
L'obesità e la distribuzione del grasso corporeo inducono la disfunzione endoteliale dallo sforzo ossidativo: effetto protettivo di vitamina C.
Perticone F, Ceravolo R, Candigliota m., Ventura G, Iacopino S, Sinopoli F,
Mattioli PL.
L'Italia.
In questo studio, l'impatto dello sforzo ossidativo su disfunzione endoteliale negli oggetti obesi è stato esaminato. I risultati hanno indicato che gli oggetti obesi hanno avuti flusso sanguigno misurato significativamente più basso che gli oggetti non obesi ed il danno del flusso sanguigno sono diminuito quando la vitamina C è stata amministrata. Così lo sforzo ossidativo è visto come essendo un fattore di contributo a disfunzione endoteliale.

RICERCA UMANA
384. Minatore Res dell'osso di J. 2001 gennaio; 16(1): 135-40.
Uso e densità minerale ossea di supplemento di Colleen Fitzpatrick in donne postmenopausali.
Morton DJ, EL di Barrett-Connor, Schneider DL.
U.S.A.
In questo studio la densità minerale ossea (BMD) di 994 donne, 277 di chi erano utenti regolari della vitamina C è stata misurata. I risultati hanno indicato che gli utenti della vitamina C hanno avuti maggior BMD. Coloro che stava prendendo la vitamina C e l'estrogeno hanno avuti più alto BMD pure. Così la vitamina C è veduta come avendo un impatto positivo sul BMD, particolarmente una volta usata con calcio ed estrogeno.

RICERCA ANIMALE
385. J Histochem Cytochem. 2001 gennaio; 49(1): 109-20.
In vivo riattivazione delle dnasi nei tumori umani impiantati della prostata dopo amministrazione di una vitamina C /K (3) combinazione.
Conicità HS, Jamison JM, Gilloteaux J, Gwin CA, Gordon T, estati JL.
Il Belgio.
Questo studio ha rivelato che amministrazione di una vitamina C e della vitamina K (3) la combinazione ha aumentato l'attività della dnasi in topi iniettati con le cellule di carcinoma della prostata umane.

RICERCA UMANA
386. Circolazione. 13 febbraio 2001; 103(6): 826-30.
Colleen Fitzpatrick aumenta la risposta inotropa a dobutamina in esseri umani con la funzione ventricolare sinistra normale.
Mak S, Newton GE.
Il Canada.
In pazienti con la funzione ventricolare normale, la vitamina C amministrata con dobutamina ha aumentato la risposta del ventricolo sinistro alla dobutamina, uno stimolante cardiaco.

RICERCA UMANA
387. Cuore Circ Physiol di J Physiol. 2001 febbraio; 280(2): H528-34.
Effetto del trattamento acido ascorbico su disfunzione endoteliale della nave del condotto in pazienti con ipertensione.
Duffy SJ, Gokce N, Holbrook m., cacciatore LM, Biegelsen es, Huang A, junior di Keaney JF, Vita JA.
U.S.A.
In questa prova alla cieca placebo ha controllato lo studio, 39 pazienti con ipertensione e 89 individui sani sono stati misurati e la vitamina C è stata trovata per ridurre la pressione sanguigna. Gli autori suggeriscono ulteriore studio per determinare l'effetto di vitamina C su disfunzione endoteliale.

RICERCA UMANA
388. J Coll Cardiol. 2000 dicembre; 36(7): 2185-91.
Il glucosio orale che carica acutamente attenua la vasodilatazione dipendente dall'endotelio in adulti in buona salute senza diabete: un effetto ha impedito dalle vitamine C ed E.
Titolo LM, Cummings PM, Giddens K, SEDERE di Nassar.
Il Canada.
In questo studio del placebo della prova alla cieca, 10 individui sani erano glucosio amministrato per indurre l'iperglicemia. Quando il glucosio è stato amministrato con le vitamine C ed E, non c'era aumento nei livelli del glucosio e dell'insulina del plasma. La dilatazione flusso-mediata (FMD) inoltre è stata misurata ed i livelli è caduto dopo che l'amministrazione del glucosio ma non è cambiato quando il glucosio è stato amministrato con le vitamine C ed E. Così le vitamine C e gli aiuti di E impediscono una diminuzione in FMD che è glucosio indotto.

RICERCA UMANA
389. Rev Esp Quimioter. 2000 dicembre; 13(4): 408-11.
Attività in vitro di acido ascorbico
Lopez-Brea m., Domingo D, Alarcon T.
La Spagna
I campioni dei batteri di helicobacter pylori sono stati infusi con acido ascorbico in vitro ed i risultati hanno indicato che l'acido ascorbico era attivo contro i batteri dei pilori del H.

RICERCA UMANA
390. Tossicologia. 2000 30 novembre; 155 (1-3): 45-53.
Antiossidanti nella dieta del vegano e nei disordini reumatici.
Hanninen, Kaartinen K, AL di Rauma, Nenonen m., Torronen R, Hakkinen COME, Adlercreutz H, Laakso J.
La Finlandia.
Questo studio indica che una dieta cruda del vegano, (chiamata alimento vivente, LF) che è alto in vitamine C ed E, carotene è utile ai pazienti fibromyalgic come ha ridotto l'infiammazione ed il dolore in giunti. Risultati simili inoltre sono stati riferiti dai pazienti di artrite reumatoide che inoltre hanno tratto giovamento da questa di dieta ricca d'antiossidante.

RICERCA UMANA
391. J Clin Nutr. 2000 novembre; 72(5): 1095-100.
HDL-colesterolo-innalzamento dell'effetto di succo d'arancia negli oggetti con ipercolesterolemia.
EM di Kurowska, Spence JD, Giordania J, Wetmore S, Freeman DJ, LA di Piche, Serratore P.
Dipartimenti di biochimica, università di Ontario occidentale, Londra, Canada.
In questo studio, consumante 750 ml/day di succo d'arancia rivelati aumentare folato, HDL-colesterolo e le concentrazioni nel triacilglicerolo e fare diminuire il rapporto del colesterolo di LDL-HDL. Gli autori sono d'accordo con la raccomandazione di consumo dei 5-10 servizi di frutta e delle verdure/giorno.

RICERCA UMANA
392. Arterioscler Thromb Vasc Biol. 2000 novembre; 20(11): 2401-6.
Effetto di vitamina C sul flusso sanguigno dell'avambraccio e sul metabolismo del glucosio nell'ipertensione essenziale.
Natali A, Sironi, Toschi E, Camastra S, Sanna G, Perissinotto A, Taddei S, Ferrannini E.
L'Italia.
In questo studio dei pazienti con ipertensione, l'infusione di vitamina C ha creato un aumento in flusso sanguigno dell'avambraccio. Il risultato era un miglioramento significativo nel funzionamento dell'endotelio.

RICERCA UMANA
393. Med di biol di Exp del toro. 2000 novembre; 130(11): 1055-7.
Effetti di acido ascorbico su perossidazione lipidica e stato funzionale dei neutrofili al periodo in anticipo dopo resezione transuretrale della prostata.
Volchegorskii IA, Vasil'kov AY.
La Russia.
Stati di questa rassegna che l'acido ascorbico d'infusione per i 3 giorni che seguono la chirurgia della prostata ha ridotto il rischio di infezione e di infiammazione. L'acido ascorbico inoltre ha migliorato l'efficienza di prodigiozan, un antibiotico.

RICERCA UMANA
394. EUR J Obstet Gynecol Reprod Biol. 2000 novembre; 93(1): 37-9.
Vitamina E e C nel preeclampsia.
Kharb S.
L'India.
Questo esame indica che le donne con preeclampsia hanno avute significativamente livelli più bassi delle vitamine C ed E che le donne senza preeclampsia. Quindi, gli antiossidanti hanno potuto essere utilizzati nel trattamento del preeclampsia.

RICERCA UMANA
395. J Hypertens. 2000 novembre; 18(11): 1665-9.
Effetto sistemico e renale di nicotina in non-fumatori: influenza di vitamina C.
Halimi JM, Mimran A.
La Francia.
I non-fumatori in buona salute sono stati dati la gomma, la vitamina C o entrambe del nicotina. I risultati hanno indicato che la vitamina C ha impedito una caduta in guanosina monofosfato (cGMP), che è indotta da nicotina. Inoltre, la vitamina C può ridurre la degradazione di ossido di azoto.

RICERCA UMANA
396. Vojnosanit Pregl. 2000 novembre-dicembre; 57(6): 647-55.
Valore terapeutico degli antiossidanti e dei calci-antagonista in pazienti nella fase acuta di lesioni alla testa chiuse
Raicevic R, Jovicic A, Markovic T, Marenovic T, Djordjevic D, Magdic B, Peric P.
In questo studio, 120 pazienti con le lesioni alla testa chiuse ("CHI") hanno ricevuto le vitamine la C e la E e nimodipina, un calcio-antagonista (CCB). Sessanta pazienti di "CHI" non hanno ricevuto alcun intervento. Quelli che ricevono le vitamine C ed E e CCB hanno avuti tassi di recupero significativamente migliori nella carenza, nel funzionamento e nella coscienza neurologici che il gruppo di controllo. Gli autori concludono che l'acido ascorbico e CCB dovrebbero fa parte del trattamento acuto per il "CHI".

RICERCA UMANA
397. Altern Med Rev. 2000 ottobre; 5(5): 455-62.
L'uso dell'ascorbigeno nel trattamento dei pazienti della fibromialgia: una prova preliminare.
Bramwell B, Ferguson S, Scarlett N, Macintosh A.
U.S.A.
È stato trovato che una miscela della polvere dei broccoli e dell'ascorbigeno ha fatto diminuire il danno fisico ed impatto della fibromialgia di totale segna in 12 donne con la fibromialgia. Gli autori raccomandano che gli studi della prova alla cieca siano intrapresi per verificare i risultati.

RICERCA UMANA
398. Ann Epidemiol. 2000 ottobre; 10(7): 417-23.
Differenze e tendenze relative all'ingestione dietetica antiossidante in fumatori ed in non-fumatori, 1980-1992: l'indagine del cuore del Minnesota.
EL di "phillips", Arnett dk, Himes JH, PAGINA di McGovern, Blackburn H, Luepker rv.
U.S.A.
Questo rapporto indica che i non-fumatori contengono le quantità elevate degli antiossidanti significativamente compresi le vitamine C ed E e beta-carotene che i fumatori.

RICERCA UMANA
399. Ann Pharmacother. 2000 ottobre; 34(10): 1193-7.
Colleen Fitzpatrick nella prevenzione di tolleranza del nitrato.
TUM di Daniel, Nawarskas JJ.
U.S.A.
Questo esame indica che la vitamina C può svolgere un ruolo nell'impedire la tolleranza del nitrato e che gli studi per confermare questo ruolo sono autorizzati.

RICERCA UMANA
400. Rappresentante di Biosci. 2000 ottobre; 20(5): 411-7.
Le vitamine combinate Bl2b e C inducono lo svuotamento del glutatione e la morte delle cellule umane epidermoidi HEp-2 di carcinoma della laringe.
Akatov CONTRO, Evtodienko YV, Leshchenko VV, Teplova VV, Potselueva millimetro, Kruglov AG, Lezhnev EI, Yakubovskaya RI.
La Russia
Quando la vitamina C ed il vitamina b12 sono usati in associazione sulle cellule in vitro del tumore, il perossido di idrogeno è prodotto. Ciò causa un calo nella morte delle cellule poi e del glutatione.

RICERCA UMANA
401. Ricerca di J Obstet Gynaecol. 2000 ottobre; 26(5): 377-81.
Le sostanze nutrienti ed il lipido antiossidanti perossidano i livelli in donne incinte preeclamptic tailandesi.
Panburana P, Phuapradit W, Puchaiwatananon O.
La Tailandia.
Le vitamine C, A e certificato di scuola media superiore sono state misurate in 50 donne con preeclampsia e 60 donne incinte normali. I risultati hanno indicato che le donne con preeclampsia delicato e severo hanno avute livelli significativamente più bassi della vitamina C che il gruppo di controllo. La conclusione è che lo squilibrio nei livelli di perossidi del lipido e le vitamine C ed E aumentano la severità di preeclampsia.

RICERCA UMANA
402. Colpo. 2000 ottobre; 31(10): 2287-94.
La concentrazione della vitamina C del siero è stata associata inversamente con un'incidenza successiva di 20 anni del colpo in una comunità rurale giapponese. Lo studio di Shibata.
Yokoyama T, data C, Kokubo Y, Yoshiike N, Matsumura Y, Tanaka H.
Il Giappone.
In questo studio, 880 uomini e 1241 donna sono stati misurati per i livelli della vitamina C del siero e sono stati seguiti dal 1977 fino al 1997. Durante questo periodo, 196 colpi sono stati riferiti.
I risultati hanno incluso che l'incidenza del colpo è aumentato significativamente con assunzione in diminuzione di vitamina C.

RICERCA UMANA
403. Ricerca di Thromb. 2000 1° ottobre; 100(1): 35-41.
L'effetto del completamento della vitamina C su coagulabilità e livelli di lipidi nei soggetti di sesso maschile in buona salute.
Tofler GH, Stec JJ, Stubbe I, scaccino J, Feng D, Lipinska I, Taylor A.
L'Australia.
In questo studio, 18 maschi in buona salute con i bassi livelli della vitamina C sono stati dati 2 g di vitamina C o un placebo. Quelli che ricevono i livelli più ricchi in colesterolo di livello 10% del placebo che gli oggetti della vitamina C. Quelli con vitamina C bassa livellano hanno avuti livelli elevati dell'antigene dell'attivatore tissutale del plasminogeno, che è un fattore di rischio nella malattia cardiovascolare.

RICERCA UMANA
404. Cas Lek Cesk. 2000 27 settembre; 139(19): 583-7.
Proprietà antiossidanti di acido ascorbico
Racek J, Holecek V, Trefil L.
In questo esame, gli autori discutono i benefici di vitamina C e quello che può lavorare sinergico con altri antiossidanti per fornire la prevenzione contro le malattie.

RICERCA UMANA
405. Med Pregl. 2001 maggio-giugno; 54 (5-6): 235-40
Eritropoietina-beta nel trattamento dell'anemia in pazienti con insufficienza renale cronica
Dimkovic N.
Stati di questa rassegna brevemente che la vitamina C è utile ai pazienti di emodialisi con la carenza di ferro.

RICERCA UMANA
406. Circolazione. 2000 4 luglio; 102(1): 96-103
Alterazioni da norepinefrina della funzione terminale del nervo comprensivo cardiaco e della sensibilità beta adrenergica del miocardio del ricevitore nel furetto: normalizzazione dalle vitamine antiossidanti.
Liang C, giri NK, Dong E, Stevens SY, Shite J, Qin F.
U.S.A.
È stato stabilito che gli eccessivi importi di norepinefrina (Ne) causasse le anomalie del cuore. In questo studio, i furetti che erano stati dati il Ne sono stati alimentati gli antiossidanti (vitamine C ed E e beta-carotene) o il placebo. I risultati hanno indicato che gli antiossidanti avevano invertito tutti gli effetti negativi del Ne confrontati al gruppo del placebo. Così la terapia antiossidante è veduta come essendo un trattamento utile per infarto.

RICERCA UMANA
407. Circolazione. 10 marzo 1998; 97(9): 886-91.
Randomizzato, prova alla cieca, studio controllato con placebo dell'ascorbato sull'effetto preventivo di tolleranza del nitrato in pazienti con guasto di scompenso cardiaco.
Watanabe H, Kakihana m., Ohtsuka S, Sugishita Y.
Il Giappone
I pazienti con guasto di scompenso cardiaco (CHF) hanno ricevuto la nitroglicerina con placebo o la vitamina C. I risultati hanno indicato che quelli che ricevono la vitamina C hanno avuti più alti conteggi delle piastrine, che sono stati mantenuti 18 ore confrontate al gruppo di controllo. Quindi, la vitamina C può fermare la tolleranza del nitrato, che può condurre al CHF.

RICERCA UMANA
408. Prog Cardiovasc DIS. 1997 gennaio-febbraio; 39(4): 287-324.
Disfunzione endoteliale: implicazioni cliniche.
Drexler H.
La Germania.
Questo esame cita l'uso di vitamina C nel ristabilimento della funzione endoteliale normale che può impedire l'aterosclerosi.

RICERCA UMANA
409. Rev Saude Publica. 1994 aprile; 28(2): 121-6
Livelli del siero di vitamina A, E, C e B2, carotenoide e zinco in pazienti anziani ospedalizzati]
Vannucchi H, da Cunha DF, Bernardes millimetro, sig. di Unamuno.
Il Brasile.
In questo studio di 202 ha ospedalizzato i pazienti anziani, livelli ematici per le vitamine la C, la E, A e B2 sono stati misurati. I risultati hanno indicato che un numero significativo dei pazienti era carente nella maggior parte delle vitamine con 56,5% che sono carenti in vitamina C. Così la nutrizione dei pazienti anziani deve essere scomposta nel loro trattamento.

RICERCA UMANA
410. Cuore Circ Physiol di J Physiol. 2003 24 luglio [Epub davanti alla stampa].
La terapia antiossidante orale migliora la funzione endoteliale in tipo 1 ma non il diabete di tipo 2 mellito.
Beckman JA, Goldfine ab, MB di Gordon, LA di Garrett, Keaney JF, Creager mA.
U.S.A.
In questo studio, 49 diabetici hanno ricevuto le vitamine C e la E o un placebo per 6 mesi e la loro vasodilatazione dipendente dall'endotelio (EDV) è stata misurata. È stato determinato che le vitamine C ed E migliora EDV nel tipo il diabete di I.

RICERCA ANIMALE
411. Biol Trace Elem Res. 2003 luglio; 94(1): 61-72.
Capacità antiossidante testicolare migliorata da in ratti diabetici indotti streptozotocin: ruolo protettivo delle vitamine C ed E e selenio.
Naziroglu M.
La Turchia.
Il diabete è sospettato per causare il danno ossidativo, che può condurre a disfunzione ed alla sterilità testicolari. In questo studio, i ratti diabetici erano combinazioni amministrate di vitamine C, E e selenio per il 21 giorno. I risultati hanno indicato che i livelli di perossido del lipido (malondialdeide; MDA) erano più bassi nelle vitamine C e nel gruppo di E che nel gruppo di controllo. Gli autori concludono che vitamine C, E e testicoli significativamente protetti del ratto del selenio dal danno ossidativo inflitto dal diabete.

RICERCA UMANA
412. Med dell'interno dell'arco. 12 maggio 2003; 163(9): 1064-8.
Uso dei farmaci e degli integratori alimentari durante gli anni più tardi fra gli ex atleti di alto livello maschii.
Kujala UM, Sarna S, Kaprio J.
La Finlandia.
In questo studio, è stato indicato che gli ex atleti più importanti (dal 1920-1965) hanno avuti le assunzioni più basse del farmaco dello stomaco e del cuore e più alte assunzioni delle vitamine C, A, B ed E.

RICERCA ANIMALE
413. Ricerca di Magnes. 2003 marzo; 16(1): 13-9.
Effetto del completamento del magnesio sullo sforzo ossidativo in ratti diabetici alloxanic.
Hans CP, DP di Chaudhary, DD di Bansal.
L'India
In questo studio, i ratti diabetici hanno avuti livelli più bassi delle vitamine C ed E e magnesio e livelli elevati antiossidanti e dell'enzima della malondialdeide (radicali liberi) rispetto al gruppo di controllo. Il completamento di magnesio ha aumentato significativamente i livelli della vitamina C e quello di altri antiossidanti in ratti diabetici.

RICERCA UMANA
414. J Thorac Cardiovasc Surg. 2003 febbraio; 125(2): 330-5.
Il superiore della vitamina C a diltiazem per vasodilatazione radiale dell'arteria in pazienti che attendono il bypass coronarico sta innestando?
Drossos GE, Toumpoulis IK, DG di Katritsis, Ioannidis JP, Kontogiorgi P, Svarna E, CE di Anagnostopoulos.
La Grecia.
L'efficacia di vitamina C come vasodilatatore è stata confrontata a diltiazem, un vasodilatatore medicinale. In questo studio casuale della prova alla cieca, la vitamina C è stata data a 15 fumatori in buona salute e a 15 non-fumatori. I risultati sono stati paragonati a quelli dei pazienti con la coronaropatia. Quelli che prendono la vitamina C hanno avuti una maggior misura nella dilatazione dell'arteria radiale che quelle che prendono la droga. Quindi, la vitamina C è un vasodilatatore potente in entrambi i fumatori e non-fumatori ed è superiore al diltiazem della droga.

RICERCA UMANA
415. J Thromb Haemost. 2003 gennaio; 1(1): 171-7.
Effetti protettivi di vitamina C su danno dell'endotelio e sull'attivazione della piastrina durante l'infarto miocardico in pazienti con la generazione continua di microparticelle di circolazione.
Spugnola O, Jesel L, Hugel B, mp di Douchet, Zupan m., Chauvin m., Freyssinet JM, Toti F.
La Francia.
Gli alti livelli delle microparticelle procoagulanti (mp) sono prodotti durante l'infarto miocardico (MI). In questo studio, 61 paziente di MI è stato dato il trattamento della vitamina C per i 5 giorni prima e dopo la misurazione dei livelli del mp. I risultati hanno indicato che i destinatari della vitamina C hanno avuti una riduzione dei livelli del mp. Ancora, i pazienti con il diabete, la dislipidemia ed altri fattori di rischio cardiovascolari hanno avuti una riduzione del mp di 70%. Quindi, il MI è visto poichè causando lo sforzo ossidativo e la vitamina C è utile nel trattamento.

RICERCA UMANA
416. Br J Ophthalmol. 2002 dicembre; 86(12): 1369-73
Ruolo protettivo del completamento antiossidante orale nella superficie dell'oculare dei pazienti diabetici.
Peponis V, Papathanasiou m., Kapranou A, Magkou C, Tyligada A, Melidonis A, Drosos T, Sitaras nanometro.
La Grecia.
L'ossido di azoto (NO) è un radicale libero che può causare la lesione dell'apparato visivo in pazienti diabetici. In questo studio, 50 pazienti diabetici sono stati dati le vitamine C e la E per i 10 giorni ed i loro livelli di nitrito è stata misurata. I risultati hanno indicato che i livelli di nitrito si sono ridotti significativamente dopo le vitamine C ed il trattamento di E. Così le vitamine C ed il completamento di E è veduta come efficace combattente contro NESSUNO sforzo ossidativo.

RICERCA UMANA
417. Soc di Proc Nutr. 2002 novembre; 61(4): 527-36.
Effetto di variazione sociale sulla dieta irlandese.
Kelleher C, Friel S, Nolan G, Forbes B.
L'Irlanda.
Questo esame indica che in Irlanda, le classi sociali superiori hanno livelli elevati di vitamina C.

RICERCA ANIMALE
418. Biomed circonda Sci. 2003 marzo; 16(1): 1-8.
Protezione contro la lesione epatica di ischemia-riperfusione in ratti tramite pretrattamento orale con quercetina.
L'Unione Sovietica JF, Guo CJ, Wei JY, Yang JJ, Jiang YG, Li YF.
La Cina.
Questo articolo brevemente cita che l'acido ascorbico ha un effetto positivo sulla lesione di ischemia-riperfusione del fegato.

RICERCA UMANA
419. Pharmazie. 2002 aprile; 57(4): 265-9.
Effetti di acido ascorbico e di selenito di sodio su crescita e redifferentiation nelle cellule umane del tumore epatico e nei suoi meccanismi.
Zheng QS, Zheng RL.
La Cina
Questo studio riferisce che il tasso di crescita di cellule di cancro del fegato è diminuito una volta trattato con acido ascorbico e selenito di sodio (ss). Così la combinazione di acido ascorbico e di ss può essere un trattamento legittimo per cancro del fegato.

RICERCA ANIMALE
420. J Pharm Pharmacol. 2001 ottobre; 53(10): 1393-401.
Diverse ed azioni antiossidanti sinergiche di melatonina: studi con la vitamina E, la vitamina C, il glutatione e il desferrioxamine (desferoxamine) in omogeneati del fegato del ratto.
Gitto E, Tan DX, Reiter RJ, Karbownik m., Manchester LC, Cuzzocrea S, Fulia F, Barberi I.
U.S.A.
Questo rapporto cita la prova che la melatonina, combinata con vitamina C è protettiva contro da perossidazione lipidica indotta da ferro.

RICERCA ANIMALE
421. Pediatr Surg Int. 2000;16(4):297-301
L'impatto delle attività epatiche della xantina deidrogenasi e della xantina ossidasi sulla funzione epatica nel colestasi cronico.
Schimpl G, Pesendorfer P, Kuesz, Ratschek m., Hollwarth ME.
L'Austria.
Questo studio brevemente riferisce che le vitamine C e l'e-government hanno avuti un effetto positivo sui livelli del glutatione nel fegato di ratti dopo la laparotomia.

RICERCA ANIMALE
422. Epatologia. 1999 dicembre; 30(6): 1454-63.
Sforzo ossidativo epatocellulare acuto dell'cellula-indipendente di Kupffer e formazione in diminuzione della bile in fegato post-freddo-ischemico del ratto.
Kumamoto Y, Suematsu m., Shimazu m., Kato Y, Sano T, Makino N, Hirano KI, Naito m., Wakabayashi G, Ishimura Y, Kitajima M.
Il Giappone.
Stati di questo studio che una combinazione di vitamine C ed E ha ridotto i cambiamenti ossidativi ed ha migliorato la bile che funziona nei ratti.

RICERCA UMANA
423. Circolazione. 2000 12 settembre; 102(11): 1233-8.
Coronaropatia in fumatori: la vitamina C ristabilisce la funzione microcircolatoria coronaria.
PA di Kaufmann, Gnecchi-Ruscone T, di Terlizzi M, Schafers KP, Luscher TF, PAGINA di Camici.
Il Regno Unito.
In questo studio, il flusso coronario di 11 fumatore e 8 comandi sono stati misurati prima e dopo l'amministrazione della vitamina C. Prima di vitamina C, i fumatori hanno avuti un rapporto di riproduzione di 21% del flusso coronario rispetto ai comandi. Dopo vitamina C, questa riduzione era corretta. Così la conclusione indica che fumare colpisce il flusso sanguigno del miocardio e che la vitamina C ristabilisce questa disfunzione.

RICERCA UMANA
424. Cuore Circ Physiol di J Physiol. 2000 settembre; 279(3): H1172-8.
Insulino-resistenza e disfunzione endoteliale in fumatori: effetti di vitamina C.
Hirai N, Kawano H, Hirashima O, Motoyama T, Moriyama Y, Sakamoto T, Kugiyama K, Ogawa H, Nakao K, Yasue H.
Il Giappone.
Questo studio ha misurato il glucosio del plasma dell'equilibrio (SSPG) e flusso-ha mediato la dilatazione (FMD) in 16 fumatori con tolleranza al glucosio normale, 15 non-fumatori con tolleranza al glucosio alterata (IGT) e 17 non-fumatori con tolleranza al glucosio normale. I risultati hanno indicato che sia i fumatori che i non-fumatori con IGT avevano fatto diminuire SSPG e FMD migliore dopo vitamina C. La conclusione ha indicato che la vitamina C può giocare e ruolo importante nel funzionamento endoteliale e insulino-resistenza con i fumatori ed i non-fumatori con IGT.

RICERCA UMANA
425. Br J Nutr. 2000 settembre; 84(3): 261-7.
Interazioni fra le vitamine C ed E nei soggetti umani.
Hamilton IM, Gilmore WS, Benzie SE, Mulholland CW, sforzo JJ.
Il Regno Unito.
Questo studio del placebo della prova alla cieca è stato destinato per misurare l'interazione fra le vitamine C ed E. I risultati hanno indicato che dopo amministrazione di vitamina C soltanto, i certificato di scuola media superiore della vitamina aumentati e dopo amministrazione della vitamina E soltanto, i livelli della vitamina C sono aumentato. In entrambi i gruppi, i livelli del trigliceride e del colesterolo sono diminuito e glutatione e potere antiossidante aumentati.

RICERCA UMANA
426. Circ Res. 2000 1° settembre; 87(5): 349-54.
Meccanismi antiatherogenic potenziali dell'ascorbato (vitamina C) e dell'alfa-tocoferolo (vitamina E).
CA di Carr, Zhu BZ, Frei B.
U.S.A.
Questo esame cita la prova che le vitamine C ed E inibiscono l'adesione dell'ossidazione e del leucocita di LDL. Entrambe queste vitamine puliscono i radicali liberi. È stato osservato che la vitamina C è più utile alla prevenzione di aterosclerosi che la vitamina E che può lavorare soltanto efficacemente congiuntamente a vitamina C.

RICERCA UMANA
427. Rev Food Sci Nutr di Crit. 2000 settembre; 40(5): 371-98.
Effetto di tè e di altri fattori dietetici su assorbimento del ferro.
Zijp IM, Korver O, Tijburg libbra.
I Paesi Bassi.
Questo esame indica che l'acido ascorbico aumenta i tassi di assorbimento di ferro. L'assunzione dell'acido ascorbico può sormontare l'assorbimento basso del ferro che è causato bevendo il tè. La raccomandazione è di aumentare l'assunzione dell'acido ascorbico durante i pasti e quando beve il tè.

RICERCA UMANA
428. EUR Respir J. 2000 settembre; 16(3): 397-403.
Interazione di vitamina C con la relazione fra il fumo e la malattia ostruttiva delle vie aeree in Norfolk EPICA. Indagine futura europea su Cancro e su nutrizione.
LA di Sargeant, Jaeckel A, Wareham NJ.
Il Regno Unito.
Questo studio sulla malattia ostruttiva delle vie aeree (OAD) e 3714 maschi e 4256 femmine ha indicato che quelli con un aumento nella vitamina C del plasma hanno avuti un 13% più a basso rischio di sviluppare OAD. Quindi, la vitamina C è veduta come prevenzione importante nel rischio di OAD.

RICERCA UMANA
429. Cancro. 2000 1° luglio; 89(1): 171-6.
L'accumulazione di acido ascorbico dai carcinoma di cellule squamose del polmone e della laringe è associata con metilazione globale di DNA.
Piyathilake CJ, WC di Bell, Johanning GL, PE di Cornwell, CC di Heimburger, Grizzle NOI.
U.S.A.
I tessuti cancerogeni della laringe e del polmone sono stati provati a loro capacità di assorbire la vitamina C. È stato trovato che questi tessuti possono assorbire la vitamina C e che l'assorbimento ha beneficio alle cellule aumentando la metilazione del DNA.

RICERCA UMANA
430. Citometria. 2000 1° luglio; 40(3): 182-8.
analisi cytometric Sonda-assistita di flusso della risposta della membrana dell'eritrocito allo sforzo sito-specifico dell'ossidante.
Chung WY, Benzie SE.
Dipartimento delle scienze di salute e di professione d'infermiera, Hong Kong Polytechnic University,
La Cina.
In questo studio, l'ossidazione è stata indotta in globuli rossi e gli effetti di amministrazione la vitamina C o della vitamina E sono stati misurati. I risultati hanno indicato che la vitamina E ha rallentato l'ossidazione della membrana mentre la vitamina C ha rallentato e fermato l'ossidazione della membrana.

RICERCA UMANA
431. EUR J Clin Nutr. 2000 luglio; 54(7): 573-8.
Le assunzioni basse delle verdure e della frutta, particolarmente agrumi, conducono alle assunzioni insufficienti della vitamina C fra gli adulti.
Taylor CA, Hampl JS, CS di Johnston.
U.S.A.
In questo studio di 2472 uomini e di 2334 donne, gli oggetti sono stati misurati per i livelli di assunzione della vitamina C. I risultati hanno indicato che 42% ha avuto assunzioni basse o marginali di vitamina C con 58% che ha assunzioni desiderabili. Quelli con le assunzioni desiderabili hanno consumato più succo e verdure e meno caffè, tè, alcool e bibite.

RICERCA UMANA
432. Med libero di biol di Radic. 2000 1° luglio; 29(1): 79-89.
Inibizione sinergica di ossidazione di LDL dai phytoestrogens e dall'acido ascorbico.
Hwang J, Sevanian A, Hodis HN, Ursini F.
U.S.A.
Questo studio sugli effetti ossidativi degli stati dei phytoestrogens brevemente che l'ossidazione di LDL è stata inibita ad un maggior grado in presenza di acido ascorbico.

RICERCA UMANA
433. Mol Cell Biochem. 2000 luglio; 210 (1-2): 65-73.
Gli effetti dell'ascorbato e dell'alfa-tocoferolo sulla perossidazione lipidica NADPH-dipendente in mitocondri placentari umani.
Milczarek R, Klimek J, Zelewski L.
La Polonia.
Questo studio ha misurato gli effetti delle vitamine C ed E su perossidazione lipidica in cellule della placenta. È stato trovato che l'acido ascorbico quasi completamente ha fermato la perossidazione lipidica. La vitamina E inoltre ha inibito la perossidazione lipidica ma i suoi effetti sono stati migliorati da vitamina C. Gli importi delle vitamine così sufficienti C ed E nella placenta hanno potuto ridurre la perossidazione lipidica e quindi il preeclampsia.

RICERCA UMANA
434. Aterosclerosi. 2000 giugno; 150(2): 275-84.
L'acido ascorbico migliora l'inibizione beta-estradiolo-mediata 17 di formazione ossidata della lipoproteina di densità bassa.
Hwang J, Peterson H, Hodis HN, Choi B, Sevanian A.
U.S.A.
In questo studio, estrogeno (E (2) è usato insieme con acido ascorbico per determinare l'effetto di questa combinazione sull'ossidazione di LDL. I risultati hanno indicato che in presenza di acido ascorbico, meno E (2) era necessario inibire l'ossidazione di LDL. Quindi, l'acido ascorbico è visto come miglioramento dell'effetto della E (2).

RICERCA UMANA
435. Cura del diabete. 2000 giugno; 23(6): 726-32.
Colleen Fitzpatrick ed iperglicemia nell'indagine futura europea su Cancro--Studio della Norfolk (Epico-Norfolk): uno studio basato sulla popolazione.
LA di Sargeant, Wareham NJ, Bingham S, Ne di giorno, Luben Marina militare, Oakes S, A gallese, Khaw KT.
Il Regno Unito
In questo studio di 2.898 uomini e di 3.560 donne i risultati hanno indicato che quelli con i livelli elevati di vitamina C hanno avuti l'incidenza e rischio più bassi di iperglicemia.

RICERCA UMANA
436. Investa Ophthalmol Vis Sci. 2000 giugno; 41(7): 1681-3.
Contenuto in acido ascorbico di epitelio corneale umano.
Brubaker rf, Bourne WM, LA di Bachman, McLaren JW.
U.S.A.
Questo rapporto brevemente indica che l'acido ascorbico può proteggere la cornea da radiazione ultravioletta.

RICERCA UMANA
437. Rev. 2000 di Nutr giugno; 58(6): 184-7.
Effetto della vitamina E, della vitamina C e del beta-carotene sul rischio del colpo.
Suter PM.
La Svizzera.
Questo esame suggerisce che la frutta e le verdure su in vitamine C ed E e beta-carotene possano ridurre il rischio di colpo.

RICERCA UMANA
438. Uso degli antiossidanti trattare dolore in pancreatite cronica.
De las Heras Castano G, La Paz A, MD di Fernandez, Fernandez Forcelledo JL di Garcia de.
La Spagna.
In questo studio, i pazienti con pancreatite sono stati dati una combinazione di L-metionina, di beta-carotene, di vitamina C, di vitamina E e di selenio per un anno. I risultati hanno indicato che 9 su 10 pazienti che ricevono questo trattamento hanno avuti una riduzione significativa del dolore e 3 dei 10 non hanno riferito dolore. I pazienti hanno riferito meno le visite dell'ospedale. Così l'antiossidante è visto come efficace contro dolore infiammatorio da pancreatite.

RICERCA UMANA
439. J Clin Nutr. 2000 maggio; 71(5): 1194-200.
Correlazione diretta di glutatione e dell'ascorbato e la loro dipendenza dall'età e dalla stagione in linfociti umani.
Lenton kJ, Therriault H, Cantin, Fulop T, Payette H, JUNIOR di Wagner.
Il Canada.
In questo studio, i globuli bianchi in 240 individui sani sono stati misurati per glutatione, le vitamine C ed il E. I risultati hanno indicato che i livelli elevati di glutatione erano presenti in cui i livelli elevati di acido ascorbico erano. I livelli dell'acido ascorbico erano più bassi negli oggetti anziani ed i livelli elevati dell'acido ascorbico erano di estate che nell'inverno.

RICERCA UMANA
440. Ann Dermatol Venereol. 2000 maggio; 127(5): 510-2.
Scorbuto che presenta con la porpora ecchimotica e le ulcere emorragiche degli arti inferiori
Boulinguez S, Bouyssou-Gauthier m., De Vencay P, Bedane C, Bonnetblanc J.
La Francia
Questo articolo brevemente descrive 3 casi di scorbuto con porpora e le lesioni in arti inferiori. L'amministrazione di Colleen Fitzpatrick rapidamente ha migliorato la circostanza.

RICERCA UMANA
441. EUR J Clin Nutr. 2000 maggio; 54(5): 405-8.
Effetti del consumo del succo di mirtillo rosso e del mirtillo sulla capacità antiossidante del plasma dei volontari femminili in buona salute.
CB di Pedersen, Kyle J, Jenkinson, Gardner pinta, DB di McPhail, GG di Duthie.
La Danimarca.
Questo studio indica che il consumo di succhi di mirtillo rosso e del mirtillo conduce ad un aumento nella capacità antiossidante negli oggetti. Ciò è probabilmente dovuto il consumo aumentato in vitamina C dai succhi.

RICERCA UMANA
442. Med libero di biol di Radic. 2000 1° maggio; 28(9): 1421-9.
Come l'acido ascorbico impedisce la disfunzione endoteliale?
Maggio JM.
U.S.A.
Questo esame stabilisce che la vitamina C abbia un effetto positivo su vasodilatazione dipendente dall'endotelio funzionante male mentre riparte l'ossido di azoto (NO).

RICERCA UMANA
443. J Coll Cardiol. 2000 maggio; 35(6): 1616-21.
Vitamina C orale e funzione endoteliale in fumatori: miglioramento a breve termine, ma nessun effetto benefico continuo.
Raitakari OT, SIG. di Adams, McCredie RJ, KA di Griffiths, Stocker R, Celermajer DS.
L'Australia.
In questo studio di 20 fumatori in buona salute, è stato determinato che la vitamina C migliora la funzione endoteliale a breve termine.

RICERCA UMANA
444. Salute della Comunità di J Epidemiol. 2000 maggio; 54(5): 355-60.
Scelta della vitamina C e dell'alimento del plasma nel terzo censimento della popolazione di Glasgow MONICA.
Wrieden WL, Hannah Mk, Bolton-Smith C, Tavendale R, Morrison C, Tunstall-Pedoe H.
Il Regno Unito
In questo studio, 632 uomini e 635 donne che non hanno preso i supplementi della vitamina C hanno avuti livelli del plasma valutati. I risultati hanno indicato che più uomini che le donne hanno avuti bassi livelli di vitamina C. Gli anziani ed i fumatori inoltre hanno avuti bassi livelli di vitamina C. Quelli con i livelli elevati di vitamina C hanno avuti più alte assunzioni della frutta e verdure e succhi.

RICERCA UMANA
445. Mutagenesi. 2000 maggio; 15(3): 229-34.
Induzione dei micronuclei e delle aberrazioni cromosomiche dalla patulina della micotossina in cellule di mammiferi: ruolo di acido ascorbico come modulatore di clastogenicità della patulina.
Alveo I, NG di Oliveira, Laires A, Rodrigues COME, Rueff J.
Il Portogallo.
La patulina è un agente inquinante mycotoxic trovato in frutta matura. Questo rapporto spiega che l'acido ascorbico può alterare l'effetto cancerogeno della patulina sulle cellule umane.

RICERCA UMANA
446. Nutrizione. 2000 maggio; 16(5): 330-8.
Anemia faciforme: un approccio nutrizionale potenziale per una malattia molecolare.
St di Ohnishi, Ohnishi T, Ogunmola GB.
U.S.A.
Questo studio ha indicato che 4 – 6 grammi di vitamina C e 800-1200 IU della vitamina E al giorno possono essere del beneficio ai pazienti con l'anemia faciforme. Queste vitamine possono fermare la formazione “di cellule dense„.

RICERCA UMANA
447. Tendenze Neurosci. 2000 maggio; 23(5): 209-16.
Regolamento dell'ascorbato ed il suo ruolo neuroprotective nel cervello.
Riso ME.
U.S.A.
Questo esame richiede gli studi, che contribuiranno ad informazioni su come l'acido ascorbico funziona nel sistema nervoso centrale.

RICERCA UMANA
448. Tossicologia. 2000 20 aprile; 146(1): 37-47.
Ossidazione della proteina e del beta-carotene: effetti di acido ascorbico e dell'alfa-tocoferolo.
Zhang P, st di Omaye
U.S.A.
In questo studio, l'ossidazione è stata indotta in cellule umane per misurare l'effetto delle vitamine C ed E e beta-carotene sulle cellule. I risultati hanno indicato che la combinazione di vitamine C ed E e beta-carotene ha assicurato la migliore protezione antiossidante che c'è ne delle vitamine da sè.

RICERCA UMANA
449. Med dell'interno dell'arco. 2000 10 aprile; 160(7): 931-6.
Prevalenza della malattia dell'acido ascorbico e della cistifellea del siero fra gli adulti degli Stati Uniti: la terza indagine nazionale dell'esame di nutrizione e di salute (NHANES III).
Simon JA, Hudes es.
U.S.A.
In questo studio, i dati sono stati analizzati di 7042 uomini e di 6088 donne fra 1988-1994. L'analisi ha indicato che l'incidenza della malattia della cistifellea era più alta in donne che hanno avute bassi livelli di acido ascorbico. Ciò indica che il completamento dell'acido ascorbico può contribuire ad impedire la malattia della cistifellea in donne.

RICERCA UMANA
450. Peccato di Pharmacol di acta. 2000 aprile; 21(4): 348-52.
Effetti di acido ascorbico e del DL-alfa-tocoferolo su proliferazione delle cellule del tumore epatico e sul redifferentiation umani.
Kang JH, Shi YM, Zheng RL.
La Cina.
In questo studio, gli effetti delle vitamine C e la E sono stati provati sulle cellule di cancro del fegato. I risultati hanno indicato che la crescita delle cellule in diminuzione significativamente, malignità delle cellule è stata abbassata. Quindi, le vitamine C ed E sono vedute come essendo invertendo la crescita e la malignità delle cellule di cancro del fegato.

RICERCA UMANA
451. Altern Med Rev. 2000 aprile; 5(2): 93-108.
Strategie nutrizionali per il trattamento della sindrome cronica di affaticamento.
Sig. di Werbach.
U.S.A.
Questo esame indica quella carenza in vitamine, compreso vitamina C può contribuire allo sviluppo della sindrome cronica di affaticamento (CFS) e che tali carenze possono ostacolare la guarigione del CFS. L'autore raccomanda le dosi elevate di vitamina C tra altri vitamine e minerali.

RICERCA UMANA
452. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 2000 aprile; 9(4): 357-65.
Uno studio di gruppo futuro sul rischio antiossidante e folico del cancro polmonare del maschio e dell'assunzione.
Voorrips LE, RA di Goldbohm, Brants ha, van Poppel GA, Sturmans F, Hermus RJ, PA di van den Brandt.
I Paesi Bassi
L'assunzione antiossidante è stata stimata in 939 malati di cancro maschii del polmone. I risultati hanno indicato che la vitamina C ha avuta le proprietà preventive più significative contro il cancro polmonare. Il folato ed i carotenoidi inoltre sono stati veduti come avendo proprietà preventive significative contro il cancro polmonare.

RICERCA UMANA
453. Clin Sci (Lond). 2000 aprile; 98(4): 455-60.
Colleen Fitzpatrick modifica le risposte cardiovascolari e microvascolari ad inalazione del fumo della sigaretta nell'uomo.
Gioco J, Grewal PS, Gartside IB.
Il Regno Unito.
Questo studio stabilisce quella frequenza cardiaca e la pressione sanguigna entrambe aumenta con inalazione del fumo della sigaretta. L'amministrazione di vitamina C prima del fumo provocato nessun aumento nella pressione sanguigna e la durata di aumento di frequenza cardiaca è stata diminuita. Quindi, la vitamina C è veduta come proteggendo dai problemi cardiovascolari causati da inalazione del fumo della sigaretta.

RICERCA UMANA
454. Ipertensione. 2000 aprile; 35(4): 936-41.
Le concentrazioni farmacologiche di acido ascorbico sono richieste per l'effetto benefico sulla funzione vasomotore endoteliale nell'ipertensione.
Sherman DL, junior di Keaney JF, Biegelsen es, Duffy SJ, Coffman JD, Vita JA.
U.S.A.
Questo studio riferisce che l'acido ascorbico ha fatto diminuire significativamente la pressione sanguigna in pazienti ipertesi.

RICERCA UMANA
455. J Hypertens. 2000 aprile; 18(4): 411-5.
Effetto di vitamina C sui lipidi ambulatori del plasma e di pressione sanguigna in persone più anziane.
MD di Fotherby, Williams JC, LA di Forster, Craner P, felci GA.
Il Regno Unito
Questo studio di 40 uomini e donne anziani ha indicato che le dosi elevate di vitamina C hanno avute effetti più significativi sull'abbassamento della pressione sanguigna. Quindi, il più alta assunzione di vitamina C ha potuto impedire la malattia cardiovascolare ed il colpo.

RICERCA UMANA
456. Torace. 2000 aprile; 55(4): 283-8.
Consumo di ricchi della frutta fresca in vitamina C e di sintomi ansare in bambini. Gruppo di collaborazione di SIDRIA, Italia (studi dell'italiano sui disturbi respiratori in bambini e nell'ambiente).
Forastiere F, Pistelli R, Sestini P, propri forti C, Renzoni E, Rusconi F, Dell'Orco
V, Ciccone G, Bisanti L.
L'Italia.
In questo studio, l'assunzione della frutta dei bambini asmatici è stata misurata per un anno. I risultati hanno indicato che i bambini che hanno mangiato il livello della frutta in una volta/settimana della vitamina C (agrume o kiwi) almeno avevano fatto diminuire l'incidenza di ansare. I bambini che hanno avuti 5-7 servizi/settimana di questi frutti avevano ridotto significativamente l'incidenza di ansare.

RICERCA UMANA
457. Biochimica J. 2000 1° marzo; 346 pinte 2:491-9.
Colleen Fitzpatrick protegge da ed inverte le modifiche clorammina-dipendenti ipoclorose specifiche e dell'acido della lipoproteina a bassa densità.
CA di Carr, Tijerina T, Frei B.
U.S.A.
L'acido ipocloroso (HOCl) è un ossidante che attacca LDL. Questo studio esamina l'effetto di vitamina C su HOCl. I risultati hanno indicato che la vitamina C protegge LDL da HOCl ed inoltre inverte il danneggiamento di LDL causato da HOCl.

RICERCA UMANA
458. Cancro di EUR J. 2000 marzo; 36(5): 636-46.
Meta-analisi degli studi sul rischio e sulla dieta di cancro al seno: il ruolo del consumo della verdura e della frutta e dell'assunzione di micronutrienti collegati.
Gandini S, Merzenich H, Robertson C, Boyle P.
L'Italia.
In questo esame, è stato stabilito che l'assunzione di vitamina C, della frutta e delle verdure potesse ridurre il rischio di cancro al seno.

RICERCA UMANA
459. Rev. 2000 di Nutr marzo; 58 (3 pinte 1): 73-5.
L'assunzione della vitamina C protegge dalla tossicità del cavo?
Houston dk, Johnson mA.
U.S.A.
Questo esame suggerisce che l'acido ascorbico possa proteggere dai livelli elevati del cavo in esseri umani.

RICERCA UMANA
460. Vopr Kurortol Fizioter Lech Fiz Kult. 2000 marzo-aprile; (2): 31-4.
Gli effetti dell'uso combinato di acqua minerale con acido ascorbico e rutina sperimentalmente e clinicamente
ND di Polushina, Kartazaeva VA, LA di Botvineva, Kozhevnikov SA.
In questo studio 80 i pazienti diabetici erano glucosio amministrato con acido ascorbico e rutina. I risultati hanno indicato che i livelli di acido ascorbico sono stati aumentati e l'esigenza delle droghe hyperglycemic è stata ridotta.