Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Riferimenti di potenziamento di esercizio

Prevenzione delle malattie e trattamento, quinta edizione

I riferimenti a questa pagina corrispondono alla versione della stampa di prevenzione delle malattie e del trattamento, quinta edizione. Poiché aggiorniamo continuamente i protocolli online in risposta ai nuovi sviluppi scientifici, i lettori sono incoraggiati ad esaminare le ultime versioni dei protocolli.

  1. Jonker JT, De Laet C, et al. attività fisica e speranza di vita con e senza diabete: Analisi della tavola di sopravvivenza dello studio del cuore di Framingham. Cura del diabete. 2006 gennaio; 29(1): 38-43.
  2. Franco OH, De Laet C, et al. effetti di attività fisica su speranza di vita con la malattia cardiovascolare. Med dell'interno dell'arco. 14 novembre 2005; 165(20): 2355-60.
  3. Chakravarthy sistemi MV, Joyner MJ, et al. Un obbligo affinchè medici di pronto intervento prescrivano attività fisica ai pazienti sedentari per ridurre il rischio di stati di salute cronici. Mayo Proc. 2002 febbraio; 77(2): 109-13.
  4. Elavsky S, McAuley E, et al. attività fisica migliora la qualità della vita a lungo termine in adulti più anziani: Efficacia, stima ed influenze affettive. Ann Behav Med. 2005 ottobre; 30(2): 138-45.
  5. KB di Schechtman, Ory MG. Gli effetti dell'esercizio su qualità della vita degli adulti più anziani: Una meta-analisi preorganizzata delle prove di FICSIT. Ann Behav Med. estate 2001; 23(3):186–97.
  6. JUNIOR, Eckerson JM, et al. effetti corpulenti dell'esercizio di resistenza e del completamento della creatina sulla miastenia gravis: Uno studio finalizzato. Med Sci Sports Exer. 2001 giugno; 33(6): 869-72.
  7. CL di Rochester. Addestramento di esercizio nella malattia polmonare ostruttiva cronica. Sviluppatore di ricerca di J Rehabil. 2003 settembre-ottobre; 40 (5 supplementi 2): 59-80.
  8. Goldney RD, "phillips" PJ, et al. diabete, depressione e qualità della vita. Cura del diabete. 2004;27:1066–70.
  9. Vitartaite A, Vainoras V, et al. L'influenza dell'esercizio aerobico ai parametri funzionali cardiovascolari alle donne di 30-40 anni. Medicina. 2004;40:451–8.
  10. Babyak m., Blumenthal JA, et al. trattamento di esercizio per la depressione principale: Mantenimento del beneficio terapeutico a 10 mesi. Med di Psychosom. 2000;62:633–8.
  11. SIG. di Suh, Jung HH, et al. effetto dell'esercizio regolare su ansia, depressione e qualità della vita nei pazienti di emodialisi di manutenzione. Insufficienza renale. 2002;24:337–45.
  12. ST della chiesa, capacità di Cheng YJ, et al. di esercizio e composizione corporea come preannunciatori di mortalità fra gli uomini con diabete. Cura del diabete. 2004;27:83–8.
  13. Breve Kr, Vittone JL, et al. impatto di addestramento di esercizio aerobico sui cambiamenti relativi all'età nella sensibilità dell'insulina e nella capacità ossidativa del muscolo. Diabete. 2003;52:1888–96.
  14. Associazione americana del diabete. Attività fisica/esercizio e diabete mellito. Cura del diabete. 2003; 26: S73-S77.
  15. McFarlin BK, Flynn MG, et al. TLR4 è più basso in donne più anziane resistenza-preparate ed è collegato con le citochine infiammatorie. Med Sci Sports Exerc. 2004 novembre; 36(11): 1876-83.
  16. Martini FH. Fondamenti di anatomia & di fisiologia. terzo ed. Scogliere di Englewood, NJ: Prentice Hall, Inc.; 1995.
  17. LO SB della CE, andare di Cussler, et al. la frequenza di esercizio e l'assunzione del calcio predicono i cambiamenti di quattro anni dell'osso in donne postmenopausali. Osteoporos Int. 2005 dicembre; 16(12): 2129-41.
  18. Kerr D, Ackland T, et al. resistenza che si prepara in 2 anni di aumenti di massa dell'osso in donne postmenopausali calcio-piene. Minatore Res dell'osso di J. 2001 gennaio; 16(1): 175-81.
  19. PS più sudicio, Royer TD, et al. esercizio a lungo termine ed il suo effetto su equilibrio in adulti più anziani e osteoarthritic: Risultati dalla forma fisica, dall'artrite e dagli anziani di prova (VELOCE). Soc di J Geriatr. 2000 febbraio; 48(2): 131-8.
  20. Clapp JF III. Gli effetti dell'esercizio materno su ossigenazione fetale e su crescita feto-placentare. EUR J Obstet Gynecol Reprod Biol. 22 settembre 2003; 110 supplementi 1: S80-S85.
  21. Aniansson A, addestramento fisico di Gustafsson E. negli uomini anziani. Clin fisio. 1981;1:87–98.
  22. Bross R, Javanbakht m., et al. interventi anabolici per il sarcopenia invecchiamento-collegato. Jour Clin Endo Metab. 1999;84(1):3420–30.
  23. Baumgartner Marina militare, Koehler chilometro, et al. epidemiologia del sarcopenia fra gli anziani nel New Mexico. J Epidemiol. 1998;147(8):755–63.
  24. Frontera WR, et al. forza che condiziona negli uomini più anziani: Ipertrofia del muscolo scheletrico e funzione migliore. J Appl fisio. 1992;64:1038–44.
  25. Anawalt BD, Merriam gr. Invecchiamento neuroendocrino negli uomini: Andropause e somatopause. Nord di Endocrinol Metab Clin. 2001 settembre; 30(3): 647-69.
  26. Karakelides H, Sreekumaran Nair K. Sarcopenia di invecchiamento e del suo impatto metabolico. Sviluppatore Biol. della cima di Curr. 2005; 68:123-48. Rassegna.
  27. Barker GA, S verde, et al. effetto di propionyl-L-carnitina sulla prestazione di esercizio nella malattia arteriosa periferica. Med Sci Sports Exerc. 2001 settembre; 33(9): 1415-22.
  28. PE dell'ottone, Hiatt WR. Il ruolo di carnitina e del completamento della carnitina durante l'esercizio in uomo ed in individui con i bisogni speciali. J Coll Nutr. 1998 giugno; 17(3): 207-15. Rassegna.
  29. Suzuki Y, Ito O, et al. ad alto livello del carnosine del muscolo scheletrico contribuisce alla metà posteriore della prestazione di esercizio durante la molla massima dell'ergometro del ciclo di 30 s. Jap J Physiol. 2002;52(2):199–205.
  30. Prova fisiologico di Boldyrev aa, di Stvolinsky SL, et al. biochimico e che il carnosine è un neuroprotector endogeno contro i radicali liberi. Cellula Mol Neuro. 1997;17(2):259–71.
  31. Wang, mA C, et al. Uso del carnosine come droga naturale di anti-senescenza per gli esseri umani. Biochimica. 2000;65(7):869–71.
  32. Effetto di Yuneva Mo et al. del carnosine dai sui cambiamenti indotti da età in topi senescenza-accelerati. Med antinvecchiamento di J. 1999;2(4):337–42.
  33. Nagasawa T, Yonekura T, et al. in vitro e in vivo inibizione di ossidazione del lipido e della proteina del muscolo dal carnosine. Mol Cell Biochem. 2001;225(1):29–34.
  34. Hipkiss AR, Michaelis J, et al. glicosilazione non enzimatica del dipeptide L-carnosine, un agente dicollegamento potenziale. FEBS Lett. 1995;371(1):81–5.
  35. Mastichi il G, Mayer S, et al. l'influenza dei prodotti finiti avanzati di glycation e gli Età-inibitori su polimerizzazione nucleazione-dipendente del peptide dell'beta-amiloide. Acta di Biochim Bikophys. 1997;1360(1):17–29.
  36. PC di Burcham, PAGINA di Kerr, et al. L'idralazina antipertensiva è un organismo saprofago efficiente di acroleina. Rappresentante di redox. 2000; 5(1): 47-9.
  37. Lönnrot K, Metsä-Ketelä T, Alho H. Il ruolo del coenzima Q-10 nell'invecchiamento: uno studio di approfondimento sul completamento tutta la vita orale Q-10 in ratti. Gerontologia. 1995; 41 supplemento 2:109-20.
  38. Di Meo S, Venditti P. Mitochondria nello sforzo ossidativo indotto dall'esercizio. La biol segnala Recept. 2001 gennaio-aprile; 10 (1-2): 125-40.
  39. Genova ml, passo millimetro, Bernacchia A, et al. La produzione mitocondriale delle specie reattive dell'ossigeno relativamente ad invecchiamento ed a patologia. Ann N Y Acad Sci. 2004 aprile; 1011:86-100.
  40. CC di Wallace, fan W. La patofisiologia della malattia mitocondriale come modellistica nel topo. Sviluppatore dei geni. 1° agosto 2009; 23(15): 1714-36.
  41. KB di Choksi, Nuss JE, Boylston WH, et al. aumenti relativi all'età in proteine oxidatively nocive dei complessi mitocondriali della catena di trasporto dell'elettrone del rene del topo. Med libero di biol di Radic. 15 novembre 2007; 43(10): 1423-38. Epub 2007 15 agosto.
  42. Di Lisa F, Kaludercic N, carpi A, et al. mitocondri e patologia vascolare. Rappresentante di Pharmacol. 2009 gennaio-febbraio; 61(1): 123-30.
  43. Schepetkin IA, Xie G, Jutila mA, la TA di Quinn attività della Complemento-riparazione di acido fulvico da Shilajit e da altre fonti naturali. Ricerca di Phytother. 2009 marzo; 23(3): 373-84.
  44. Goel RK, Banerjee RS, SB di Acharya. Antiulcerogenic e studi antinfiammatori con shilajit. J Ethnopharmacol. Del 1990 aprile; 29(1): 95-103.
  45. PS di Agarwal, Khanna R, Karmarkar R, et al. Shilajit: una rassegna. Ricerca di Phytother. 2007 maggio; 21(5): 401-5.
  46. Bhattacharyya S, amico D, Gupta AK, Ganguly P, Majumder Regno Unito, effetto di Ghosal S. Beneficial di shilajit elaborato sull'esercizio di nuoto indotto ha alterato lo stato di energia dei topi. Pharmacologyonline. 2009a; 1:817-25.
  47. Piotrowska D, Dlugosz A, Witkiewicz K, Pajak J. La ricerca sulle proprietà antiossidanti della preparazione della torba di TOLPA e delle sue frazioni. Acta Pol Pharm. 2000 novembre; 57 supplementi: 127-9.
  48. Ghosal S. Shilajit nella prospettiva. Oxford, Regno Unito: Casa editrice di Narosa; 2006.
  49. Visser SA. Effetto delle sostanze umiche su respirazione mitocondriale e su fosforilazione ossidativa. Il totale di Sci circonda. 1987 aprile; 62:347-54.
  50. Royer RA, Burgos WD, Fisher COME, et al. potenziamento di riduzione biologica di ematite dall'elettrone che si muove e Fe (II) complessazione. Circondi Sci Technol. 1° maggio 2002; 36(9): 1939-46.
  51. Kang SH, degradazione di Choi W. Oxidative dei composti organici facendo uso di ferro zero-valent in presenza del servizio naturale della materia organica come navetta dell'elettrone. Circondi Sci Technol. 1° febbraio 2009; 43(3): 878-83.
  52. Bhattacharyya S, amico D, Banerjee D, et al. dibenzo-pironi di Shilajit: I mitocondri hanno mirato agli antiossidanti. Pharmacologyonline. 2009b; 2:690-8.
  53. Amico D, Bhattacharya S. Pilot Study sul miglioramento della prestazione umana con ReVitalETTM come ripetitore di energia: Parziale-IV. 2006. Dati sull'archivio. Natreon, Inc.
  54. Nissen SL, RL tagliente. Effetto degli integratori alimentari sui guadagni della massa e di forza della magra con l'esercizio di resistenza: Una meta-analisi. J Appl Physiol. 2003 febbraio; 94(2): 651–9.
  55. RB di Kreider. Effetti del completamento della creatina sugli adattamenti di addestramento e di prestazione. Mol Cell Biochem. 2003 febbraio; 244 (1-2): 89-94.
  56. La LA di Gotshalk, Volek JS, et al. il completamento della creatina migliora la prestazione muscolare in uomini più anziani. Med Sci Sports Exer. 2002;34(3):537–43.
  57. Chrusch MJ, palladio di Chilibeck, et al. il completamento della creatina si è combinato con addestramento della resistenza negli uomini più anziani. Med Sci Sports Exer. 2001;33(12):2111–7.
  58. Wyss m., implicazioni di Schulze A. Health di creatina: Può il completamento orale della creatina proteggere dalla malattia neurologica ed aterosclerotica? Neuroscienza. 2002;112(2):243–60.
  59. Beal MF. Mitocondri, danno ossidativo ed infiammazione nella malattia del Parkinson. Ann NY Acad Sci. 2003 giugno; 991:120-31.
  60. Tarnopolsky mA, Beal MF. Potenziale per creatina ed altre terapie che mirano alla disfunzione di energia cellulare nei disturbi neurologici. Ann Neurol. 2001 maggio; 49(5): 561-74.
  61. Effetti di Matthews RT, di Yang L, et al. di Neuroprotective di creatina e cyclocreatine nei modelli animali della malattia di Huntington. J Neurosci. 1° gennaio 1998; 18(1): 156-63.
  62. Tabrizi SJ, Blamire, et al. terapia della creatina per la malattia di Huntington: Clinico e SIG.RA risultati in uno studio pilota di un anno. Neurologia. 8 luglio 2003; 61(1): 141-2.
  63. Il mp di Laakso, Hiltunen Y, et al. creatina in diminuzione del cervello livella in trasportatori anziani dell'epsilon 4 dell'apolipoproteina E. Trasmettitore neurale di J. 2003 marzo; 110(3): 267-75.
  64. Yeo RA, collina D, et al. abilità inerente allo sviluppo di memoria di lavoro e di instabilità in bambini: Una ricerca a risonanza magnetica di spettroscopia. Sviluppatore Neuropsychol. 2000;17(2):143–59.
  65. Valenzuela MJ, Jones m., et al. addestramento di memoria altera la neurochimica hippocampal negli anziani in buona salute. Neuroreport. 18 luglio 2003; 14(10): 1333-7.
  66. Watanabe A, Kato N, et al. effetti di creatina su affaticamento mentale ed ossigenazione cerebrale dell'emoglobina. Ricerca di Neurosci. 2002 aprile; 42(4): 279-85.
  67. Rae C, AL di Digney, et al. il completamento orale del monoidrato della creatina migliora la prestazione del cervello: Una prova alla cieca, controllata con placebo, prova dell'incrocio. Biol Sci di Proc R Soc Lond B. 22 ottobre 2003; 270(1529): 2147-50.
  68. Bisogni di J. Stop Your dell'operaio: Un approccio equilibrato a bruciare energia grassa e aumentante e riduzione dello sforzo. New York: Stampa libera; 2002.
  69. Shimomura Y, Yamamoto Y, et al. effetti di Nutraceutical degli aminoacidi a catena ramificata sul muscolo scheletrico. J Nutr. 2006 febbraio; 136(2): 529S-532S.
  70. Ohtani m., Sugita m., et al. miscela dell'aminoacido migliora l'efficienza di addestramento in atleti. J Nutr. 2006 febbraio; 136(2): 538S-543S.
  71. Scognamiglio R, Avogaro A, et al. Gli effetti dell'assunzione orale dell'aminoacido su capacità ambulatoria negli oggetti anziani. Ricerca di Clin Exp di invecchiamento. 2004 dicembre; 16(6):443–7.
  72. Talbott MP. Una guida agli integratori alimentari di comprensione. New York: Stampa di Hayworth; 2003.
  73. Hendler ss, Rorvik D. PDR per i supplementi nutrizionali. Montvale, NJ: Medical Economics Company; 2001.
  74. RA di Bassit, LA di Sawada, et al. completamento a catena ramificata dell'aminoacido e la risposta immunitaria degli atleti interurbani. Nutrizione. 2002 maggio; 18(5): 376-9.
  75. Castell LM. Può la glutamina modificare l'immunodepressione evidente osservata dopo l'esercizio prolungato e esauriente? Nutrizione. 2002 maggio; 18(5): 371-5.
  76. Risposta elusiva-fatturazioni m., Blomstrand E, et al. Un collegamento communicational fra il muscolo scheletrico, il cervello e le cellule del sistema immunitario. Med di sport dell'interno J. 1990 può; 11 (supplemento 2): S122-S128.
  77. Castell LM, et al. la glutamina ha un ruolo nella riduzione delle infezioni in atleti? EUR J Appl Physiol Occup Physiol. 1996;73(5):488–90.
  78. Rennie MJ, SY basso, et al. trasporto dell'aminoacido durante la contrazione del muscolo e la sua rilevanza all'esercizio. Adv Exp Med Biol. 1998;441:299–305.
  79. Antonio J, birra di malto J, eds. Enciclopedia di supplemento di sport. primo ed., Colo: Istituto di Nutricia di scienza di sport; 2002.
  80. Hankard RG, Haymond RW, et al. effetto di glutamina sul metabolismo della leucina in esseri umani. J Physiol. 1996 ottobre; 271 (4 pinte 1): E748-E754.
  81. Andersen LL, Tufekovic G, et al. L'effetto di addestramento della resistenza si è combinato con ingestione cronometrata di proteina sulla dimensione della fibra di muscolo e sulla forza muscolare. Metabolismo. 2005 febbraio; 54(2): 151-6.
  82. Il ms di Zhou, Kosaka la H, il tian RX, et al. L-arginina migliora la funzione endoteliale in arteria renale dei ratti ipertesi di Dahl. J Hypertens. 2001;19:421-429.
  83. AL di Buchman, Awal m., et al. L'effetto del completamento della lecitina sulle concentrazioni nella colina del plasma durante la maratona. J Coll Nutr. 2000 novembre; 19(6): 768-70.
  84. Montero-Odasso m., vitamina D di Duque G. nel sistema osteomuscolare di invecchiamento: una forza autentica che conserva ormone. Mol Aspects Med. 2005 giugno; 26(3): 203-19.
  85. Dodd SL, Johnson CA, Fernholz K, et al. Il ruolo del ribosio nel metabolismo umano del muscolo scheletrico. Med Hypotheses. 2004;62(5):819-24.
  86. Annesi J. Relations della auto-motivazione, della condizione fisica percepita e dei cambiamenti indotti dall'esercizio nel ravvivamento e nell'esaurimento con partecipazione in donne che iniziano un regime cardiovascolare moderato di esercizio. Salute delle donne. 2005;42(3):77-93.
  87. Hellsten-Westing Y, B normanna, palladio di Balsom, livelli di riposo di Sjodin B. Decreased dei nucleotidi dell'adenina in muscolo scheletrico umano dopo addestramento ad alta intensità. J Appl Physiol. 1993 maggio; 74(5): 2523-8.
  88. Stathis CG, Febbraio mA, Carey MF, neve RJ. Influenza di addestramento di sprint sul metabolismo umano del nucleotide della purina del muscolo scheletrico. J Appl Physiol. 1994 aprile; 76(4): 1802-9.
  89. Deaminazione di AMP di Hellsten Y, di Richter ea, di Chienes B, di Bangsbo J. e scambio di purina in muscolo scheletrico umano durante e dopo l'esercizio intenso. J Physiol. 1° novembre 1999; 520 pinte 3:909-20.
  90. PC di Tullson, HB dell'John-ontano, cappuccio DA, Terjung RL. La sintesi de novo dei nucleotidi dell'adenina nella fibra di muscolo scheletrico differente scrive. J Physiol. 1988 settembre; 255 (3 pinte 1): C271-7.
  91. Zarzeczny R, Brault JJ, KA di Abraham, CR di Hancock, Terjung RL. Influenza del ribosio sul salvataggio dell'adenina dopo le contrazioni intense del muscolo. J Appl Physiol. 2001 ottobre; 91(4): 1775-81.
  92. PC di Tullson, Terjung RL. Sintesi del nucleotide dell'adenina in esercitazione e muscolo scheletrico resistenza-preparato. Am.J Physiol. 1991 agosto; 261 (2 pinte 1): C342-7.
  93. Brault JJ, Terjung RL. Il salvataggio della purina ai nucleotidi dell'adenina nella fibra di muscolo scheletrico differente scrive. J Appl Physiol. 2001 luglio; 91(1): 231-8.
  94. Hellsten Y, Skadhauge L, Bangsbo J. Effect del completamento del ribosio sul resynthesis dei nucleotidi dell'adenina dopo addestramento intermittente intenso negli esseri umani. Comp. Physiol di J Physiol Regul Integr. 2004 gennaio; 286(1): R182-8.