Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Riferimenti di epatite virale C

Prevenzione delle malattie e trattamento, quinta edizione

I riferimenti a questa pagina corrispondono alla versione della stampa di prevenzione delle malattie e del trattamento, quinta edizione. Poiché aggiorniamo continuamente i protocolli online in risposta ai nuovi sviluppi scientifici, i lettori sono incoraggiati ad esaminare le ultime versioni dei protocolli.

  1. NIH (istituti della sanità nazionali - istituto nazionale dell'allergia e delle malattie infettive). “Epatite C.„ Disponibile a:
    http://www.niaid.nih.gov/topics/hepatitis/hepatitisc/Pages/Default.aspx. Ultimo 1° ottobre 2009 aggiornato. 26 aprile 2012 raggiunto.
  2. ORA di Rosen. Pratica clinica. Infezione cronica di epatite virale C. Med 2011 di N Inghilterra J; 364:2429-2438 23 giugno 2011
  3. Holmberg S. “il carico crescente di mortalità connesso con epatite virale negli Stati Uniti, 1999-2007.„ Il fegato che si incontra 2011: Associazione americana per lo studio sulla sessantaduesima riunione annuale delle malattie del fegato (AASLD). Estratto 243. 8 novembre 2011 presentato.
    http://liverlearning.aasld.org/aasld/2011/thelivermeeting/14872/
    the.growing.burden.of.mortality.associated.with.viral.hepatitis.in.th e.united.html
  4. Trapianto di Rubin A, di Aguilera V e di Berenguer M. Liver ed epatite C. Clin Res Hepatol Gastroenterol. 2011 dicembre; 35(12): 805-12. Epub 2011 1° ottobre.
  5. Chen SL, Morgan TR. “La storia naturale dell'infezione del virus dell'epatite C (HCV).„ Int J Med Sci 3,2 (2006): 47-52. http://www.medsci.org/v03p0047.htm
  6. Mayo Clinic. Epatite C. Updated 5/24/2011. Disponibile a:
    http://www.mayoclinic.com/health/hepatitis-c/DS00097 ha acceduto a: 5/29/2012.
  7. McDonald J, Burroughs A, Feagan B, eds. A &Hepatology basato a prova di gastroenterologia. Hoboken, NJ: Wiley-Blackwell; 2010. http://bit.ly/z3ue7W
  8. Cacca JL, Sánchez Avila F, Kershenobich D, et al. “efficacia della terapia tripla con Thymalfasin, peginterferone alpha-2a e ribavirina per il trattamento dei Nonresponders cronici ispani di HCV.„ Ann Hepatol 7,4 (2008): 369-75. http://www.medigraphic.com/pdfs/hepato/ah-2008/ah084j.pdf
  9. Baek YH, interruttore di Lee, Yoo HS, et al. “Thymosin Alpha-1 congiuntamente ad interferone pegilato ed a ribavirina nei pazienti cronici di epatite virale C che sono venuto a mancare al trattamento pegilato priore della ribavirina e dell'interferone.„ Fegato 1,1 (2007) dell'intestino: 87-9. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20485665
  10. Ciancio A, Rizzetto M. “Thymalfasin nel trattamento di epatite B e C.„ Ann N Y AcadSci 1194 (2010): 141-6. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20536462
  11. Yu JW, Sun LJ, Zhao YH. “L'effetto di metformina sull'efficacia della terapia antivirale in pazienti con epatite virale C e insulino-resistenza cronici di genotipo 1.„ Il Int J infetta il DIS 2012. [Epub davanti alla stampa]
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22486858
  12. Romero-Gómez m., Diago m., Andrade RJ, et al. “trattamento di insulino-resistenza con metformina nei pazienti cronici di epatite virale C di genotipo 1 ignaro che ricevono peginterferone Alfa-2a più ribavirina.„ Epatologia 50,6 (2009): 1702-8. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19845037
  13. Nkontchou G, Cosson E, Aout m., et al. impatto di metformina sulla prognosi di cirrosi indotta da epatite virale C virale in pazienti diabetici. J ClinEndocrinolMetab. 2011 agosto; 96(8): 2601-8.
  14. Organizzazione mondiale della sanità, allarme globale e risposta. “Epatite C.„ Disponibile a:
    http://www.who.int/csr/disease/hepatitis/whocdscsrlyo2003/en/index1.html. 9 marzo 2012 raggiunto.
  15. Williams l'IT, Bell BP, Kuhnert W, altera il MJ. “Modelli della trasmissione e di incidenza di epatite virale C acuta negli Stati Uniti, 1982-2006.„ Med 171,3 (2011) dell'interno dell'arco: 242-8.
  16. U.S. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC). “FAQ di epatite virale C per il pubblico.„ Disponibile a:
    http://www.cdc.gov/hepatitis/C/cFAQ.htm. Ultimo 26 aprile 2012 aggiornato A. 9 marzo 2012 raggiunto.
  17. Cavalheiro, Nde P. “trasmissione sessuale di epatite C.„ Rev Inst Med Trop Sao Paulo 49,5 (2007): 271-7. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18026632
  18. Vandelli C, Renzo F, Romanò L, et al. “mancanza di prova della trasmissione sessuale di epatite virale C fra le coppie monogame: Risultati di uno studio di approfondimento futuro di dieci anni.„ J Gastroenterol 99,5 (2004): 855-9. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15128350
  19. Fierer DS, Uriel AJ, CC di Carriero, et al. “fibrosi del fegato durante lo scoppio di infezione acuta del virus dell'epatite C in uomini affetti da HIV: Uno studio di gruppo futuro.„ J infetta il DIS 198,5 (2008): 683-6.
    http://jid.oxfordjournals.org/content/198/5/683.long#F2
  20. Schmidt AJ, Rockstroh JK, Vogel m., et al. “difficoltà con emorragia: Fattori di rischio per epatite virale C acuta fra gli omosessuali HIV positivi dalla Germania--Uno studio di Caso-Control.„ PLoS uno 6,3 (2011): e17781.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21408083
  21. U.S. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC). “FAQ di epatite virale C per i professionisti del settore medico-sanitario.„ Disponibile a:
    http://www.cdc.gov/hepatitis/HCV/HCVfaq.htm. Ultimo 4 agosto 2011 aggiornato. 9 marzo 2012 raggiunto.
  22. Chakravarty D, WC di Lee, Chen YC, gennaio YY, Lee P. Liver Transplantation. Nuova Delhi, India: Editori medici dei fratelli di Jaypee; 2010. http://bit.ly/Ag4Un5
  23. Dooley JS, Lok COME, Burroughs AK, Heathcote EJ, eds. Le malattie di Sherlock del fegato e del sistema biliare. dodicesimo ed. Hoboken, NJ: Wiley-Blackwell; 2011.
  24. NIH-NDDIC. Stanza di compensazione nazionale di informazioni di malattie digestive; Istituti della sanità nazionali. 5/10/2012 aggiornato. Disponibile a:
    http://digestive.niddk.nih.gov/ddiseases/pubs/hepc_ez/#6 ha acceduto a: 5/29/2012.
  25. Cheifetz COME, Brown A, curry m., CA del muschio. Manuale americano di Oxford di gastroenterologia e dell'epatologia. New York: Stampa dell'università di Oxford; 2011. http://bit.ly/y8zpDB
  26. Gruppo consultivo tecnico di epatite virale C. Dipartimento degli Stati Uniti degli affari di veterani. Epatite virale C e carcinoma epatocellulare. 6/21/2005 aggiornato. Disponibile a:
    http://www.hepatitis.va.gov/provider/reviews/HCC.asp ha acceduto a 5/30/2012.
  27. Angelico M. Epidemiology ed il risultato di epatite virale C ricadono nei destinatari del trapianto. Trapianto Proc. 2011 luglio-agosto; 43(6): 2457-8.
  28. Gordon FD, Kwo P, Vargas LUI. Trattamento di epatite virale C nei destinatari del trapianto del fegato. Fegato Transpl. 2009 febbraio; 15(2): 126-35.
  29. Narang TK, Ahrens W e Russo Mw. epatite virale C colestatica del trapianto del Post-fegato: una rassegna sistematica dei risultati clinici e patologici ed applicazione dei criteri di consenso. Fegato Transpl. 2010 novembre; 16(11): 1228-35.
  30. Fujita N, Sugimoto R, Takeo m., et al. “espressione di Hepcidin nel fegato: Relativamente a basso livello in pazienti con epatite cronica C.„ Mol Med 13.1-2 (2007): 97-104.
  31. Miura K, Taura K, Kodama Y, et al. “da sforzo ossidativo indotto da virus di epatite virale C sopprime l'espressione di Hepcidin con attività aumentata di Deacetylase dell'istone.„ Epatologia 48,5 (2008): 1420-9.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18671304
  32. Nishina S, Hino K, Korenaga m., et al. “da specie reattive indotte da virus dell'ossigeno di epatite virale C solleva il livello epatico del ferro in topi riducendo la trascrizione di Hepcidin.„ Gastroenterologia 134,1 (2008): 226-38.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18166355
  33. De Domenico I, reparto dm, regolamento di Kaplan J. “Hepcidin: Rivestire di ferro fuori i dettagli.„ J Clin investe 117,7 (2007): 1755-8.
  34. Girelli D, Pasino m., Goodnough JB, et al. “ha ridotto i livelli di Hepcidin del siero in pazienti con epatite cronica C.„ J Hepatol 51,5 (2009): 845-52. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19729219
  35. Tsochatzis E, Papatheodoridis GV, Koliaraki V, et al. “livelli di Hepcidin del siero è collegato con la severità delle lesioni istologiche del fegato nell'epatite cronica C.„ J Hepat virale 17,11 (2010): 800-6.
  36. Fujinaga H, Tsutsumi T, Yotsuyanagi H, et al. “Hepatocarcinogenesis nell'epatite virale C: Il HCV esacerba scaltro lo sforzo ossidativo modulando sia la produzione che la pulizia delle specie reattive dell'ossigeno.„ Oncologia 81 supplemento 1 (2011): 11-7. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22212930
  37. Prezzo L, Kowdley chilovolt. “Il ruolo di ferro nella patofisiologia e nel trattamento di epatite cronica C.„ Può J Gastroenterol 23,12 (2009): 822-8. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20011735
  38. Fujita N, Sugimoto R, mA N, et al. “confronto di danno ossidativo epatico del DNA in pazienti con epatite cronica B e C.„ J Hepat virale 15,7 (2008): 498-507.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18331251
  39. Moriya K, Miyoshi H, Shinzawa S, et al. “proteina del centro del virus dell'epatite C compromette dall'l'attivazione indotta da ferro degli antiossidanti in topi e cellule Hepg2.„ J Med Virol 82,5 (2010): 776-92.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20336713
  40. Sumida Y, Kanemasa K, Fukumoto K, et al. “effetti di riduzione dietetica del ferro contro la flebotomia di pazienti con epatite virale C cronica: Risultati da una prova randomizzata e controllata su 40 pazienti giapponesi.„ Med 46,10 (2007) dell'interno: 637-42. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17527035
  41. Sartori m., Andorno S, Rossini A, et al. “un esame istologico di Caso-Control sugli effetti della flebotomia in pazienti con epatite cronica C.„ EUR J GastroenterolHepatol 23,12 (2011): 1178-84.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22002003
  42. Di Bisceglie AM, HL di Bonkovsky, Chopra S, et al. “riduzione del ferro come adiuvante alla terapia dell'interferone di pazienti con epatite virale C cronica che precedentemente non hanno risposto ad interferone: Una prova multicentrata, futura, randomizzata, controllata.„ Epatologia 32,1 (2000): 135-8.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/10869301
  43. Alexander J, Tung VICINO, Croghan A, et al. “effetto di svuotamento del ferro sugli indicatori del siero di Fibrogenesis, sforzo ossidativo ed enzimi del fegato del siero nell'epatite virale C cronica: Risultati di un pilota Study.„ Fegato Int 27,2 (2007): 268-73. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17311623
  44. Desai TK, LH di Jamil, Balasubramaniam m., et al. “flebotomia migliora la risposta terapeutica ad interferone in pazienti con epatite virale C cronica: Una meta-analisi di sei prove controllate randomizzate future.„ Dig Dis Sci 53,3 (2008): 815-22. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17846887
  45. Kato J, Miyanishi K, Kobune m., et al. “flebotomia a lungo termine con terapia dietetica del Basso ferro riduce il rischio di sviluppo di carcinoma epatocellulare da epatite cronica C.„ J Gastroenterol 42,10 (2007): 830-6. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17940836
  46. Wilkins T, Malcolm JK, Raina D, et al. “epatite virale C: Diagnosi e trattamento.„ Medico di Fam. 1° giugno 2010; 81(11): 1351-7. http://www.aafp.org/afp/2010/0601/p1351.html
  47. U.S. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC). “il CDC annuncia il giorno nazionale mai visto di prova di epatite e propone che tutti i figli del baby boom siano esaminati una volta ad epatite C.„ 18 maggio 2012 C. Disponibile a:
    http://www.cdc.gov/nchhstp/Newsroom/HepTestingRecsPressRelease2012.html ha acceduto a 5/30/2012.
  48. Boursier J, de Ledinghen V, Zarski JP, et al. “una nuova combinazione di analisi del sangue e di Fibroscan per la diagnosi non invadente accurata delle fasi di fibrosi del fegato nell'epatite cronica C.„ J Gastroenterol 106,7 (2011): 1255-63. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21468012
  49. Echosens. Tocco di FibroScan® 502. Disponibile a:
    http://www.echosens.com/Products/fibroscanr-502-touch.html ha acceduto a 5/31/2012.
  50. Cales P. Presentation; Irrita l'università, Francia. Valutazione non invadente di fibrosi del fegato: uso clinico corrente e prospettive seguenti (epatite cronica C). 3/21/2011. Disponibile a: http://crm.therapyedge.com/wp-content/uploads/2011/08/fm_easl.pdf ha acceduto a 5/31/2012.
  51. Cales P, Boursier J, Oberti F, et al. FibroMeters: una famiglia delle analisi del sangue per fibrosi del fegato. GastroenterolClin Biol. 2008 settembre; 32 (6 supplementi 1): 40-51.
  52. Boursier J, de Ledinghen V, Zarski JP, et al. “un confronto di otto algoritmi diagnostici per fibrosi del fegato nell'epatite virale C: I nuovi algoritmi sono più precisi ed interamente non invadenti.„ Epatologia 55,1 (2012): 58-67.
  53. Poynard T, ONG Y, Perazzo H, et al. valore prognostico dei biomarcatori di fibrosi del fegato: una meta-analisi. GastroenterolHepatol (N Y). 2011 luglio; 7(7): 445-54.
  54. Vergniol J, Foucher J, Terrebonne E, et al. “prove non invadenti per rigidezza del fegato e di fibrosi predice i risultati di cinque anni dei pazienti con epatite cronica C.„ Gastroenterologia 140,7 (2011): 1970-9, 1979.e1-3.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21376047
  55. Poynard T. Fibrosure (Fibrotest-ActiTest) – verso un biomarcatore universale di fibrosi del fegato. Disponibile a:
    http://www.touchbriefings.com/pdf/1043/LabCorp_tech.pdf ha acceduto a. 5/31/2012.
  56. GG della fortificazione e Mikolich DJ. Ferri: Ferri consulente clinico 2012, primo ed. Disponibile a:
    il http://www.mdconsult.com/books/page.do?eid=4-u1.0-B978-0-323-05611-3..00017-3--sc0095&isbn=978-0-323-05611-3&uniqId=337149870-3#4-u1.0-B978-0-323-05611-3..00017-3--sc0095 ha acceduto a 5/30/2012.
  57. Munir S, Saleem S, Idrees m., et al. trattamento di epatite virale C: attuali e prospettive future. Virol J. 2010 1° novembre; 7:296.
  58. Alkhouri N, ZeinNN. “Inibitori della proteasi: Pallottole d'argento per l'infezione cronica di epatite virale C?„ Med 79,3 (2012) di Cleve Clin J: 213-22. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22383557
  59. Russmann S, Grattagliano I, Portincasa P, et al. “da anemia indotta da ribavirina: Meccanismi, fattori di rischio ed obiettivi relativi per ricerca futura.„ Curr Med Chem 13,27 (2006): 3351-7.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17168855
  60. Hino K, Murakami Y, Nagai A, et al. “alfa-tocoferolo [corretto] ed acido ascorbico attenua la diminuzione indotta della ribavirina [corretta] di acido eicosapentanoico in eritrocito Membraine nei pazienti cronici di epatite virale C.„ J Gastroenterol Hepatol. 21.8 (2006):1269-75.
  61. Krishnan MP, dixit nanometro. “Da anemia indotta da ribavirina nei pazienti del virus dell'epatite C che subiscono terapia di associazione.„ PLoSComput Biol. 7.2 (2011): e1001072.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3033369/
  62. Kr di Reddy, Shiffman ml, Morgan TR, et al. “impatto delle riduzioni della dose della ribavirina dei pazienti di genotipo 1 del virus dell'epatite C che completano trattamento di peginterferone Alfa-2a/Ribavirin.„ ClinGastroenterolHepatol 5,1 (2007): 124-9. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17196435
  63. Thevenot T, Di Martino V, Lunel-Fabiani F, et al. “[trattamenti complementari di epatite virale C virale cronica].„ GastroenterolClinBiol 30,2 (2006): 197-214.
  64. Morisco F, Vitaglione P, Carbone A, et al. “ad alimento funzionale basato a pomodoro come adiuvante dell'interferone nella terapia di estirpazione di HCV.„ J ClinGastroenterol 38,6 supplementi (2004): S118-20.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15220675
  65. Kawaguchi Y, Mizuta T, Takahashi K, et al. “vitamine ad alta dose E ed il completamento di C impedisce dall'l'anemia emolitica indotta da ribavirina in pazienti con epatite cronica C.„ Ricerca 37,5 (2007) di Hepatol: 317-24. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17441803
  66. Hino K, Murakami Y, Nagai A, et al. “alfa-tocoferolo [corretto] e l'acido ascorbico attenua la diminuzione indotta della ribavirina [corretta] di acido eicosapentanoico in membrana dell'eritrocito nei pazienti cronici di epatite virale C.„ J Gastroenterol Hepatol 21,8 (2006): 1269-75.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16872308
  67. Zeuzem S, Andreone P, politico S, et al. “Telaprevir per l'ulteriore trattamento di infezione da HCV.„ Med 364,25 (2011) di N Inghilterra J: 2417-28. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21696308
  68. Kim JJ, Culley cm, Mohammad RA. “Telaprevir: Un inibitore della proteasi orale per l'infezione del virus dell'epatite C.„ Sistema Pharm 69,1 (2012) di salute di J: 19-33. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22180548
  69. Feret B. “Boceprevir: Un nuovo inibitore della proteasi orale per il trattamento di epatite cronica C.„ Formulario 46 (2011): 352-366.
  70. Jacobson IM, McHutchison JG, Dusheiko G, et al. “Telaprevir per l'infezione cronica precedentemente non trattata del virus dell'epatite C.„ Med 364,25 (2011) di N Inghilterra J: 2405-16.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21696307
  71. U.S. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC). “Epatite virale C in comunità di afroamericani„ disponibile a:
    http://www.cdc.gov/hepatitis/Populations/AAC-HepC.htm. Ultimo 1° marzo 2012 aggiornato B. 9 marzo 2012 raggiunto.
  72. Istituto universitario americano di gastroenterologia. “Nuova ricerca sulle opzioni di trattamento e sulle strategie migliori della selezione per epatite C.„ Disponibile a:
    http://d2j7fjepcxuj0a.cloudfront.net/wp-content/uploads/2011/10/2011-ACG-Hepatitis-C-FINAL.pdf. 31 ottobre 2011. 9 marzo 2012 raggiunto.
  73. Sherman KE, Flamm SL, Afdhal il NH, et al. “Risposta-ha guidato il trattamento di combinazione di Telaprevir per l'infezione del virus dell'epatite C.„ Med 365,11 (2011) di N Inghilterra J: 1014-24.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21916639
  74. Lo con riferimento alla V terza, a Teal V, Localio AR., et al. “relazione fra aderenza alla terapia del virus dell'epatite C e risultati di Virologic: Uno studio di gruppo.„ Ann Intern Med 155,6 (2011): 353-60.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21930852
  75. Poordad F, junior di McCone J, BR del bacon, et al. “Boceprevir per l'infezione cronica non trattata di genotipo 1 di HCV.„ Med 364,13 (2011) di N Inghilterra J: 1195-206.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21449783
  76. Kwo PY, Lawitz EJ, McCone J, et al. “efficacia di Boceprevir, un inibitore della proteasi NS3, congiuntamente al peginterferone Alfa-2b ed alla ribavirina in pazienti Trattamento-ingenui con l'infezione di epatite virale C di genotipo 1 (SPRINT-1): Un'Aperto etichetta, prova randomizzata e multicentrata di fase 2.„ Lancetta 376,9742 (2010): 705-16.
  77. Ghany MG, Dott del Nelson, DB di Strader, et al. “un aggiornamento sul trattamento dell'infezione cronica del virus dell'epatite C di genotipo 1: Linea guida di pratica 2011 dall'associazione americana per lo studio sulle malattie del fegato.„ Epatologia 54,4 (2011): 1433-44. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21898493
  78. Sarrazin C, Zeuzem S. “resistenza per dirigere gli agenti antivirali in pazienti con l'infezione del virus dell'epatite C.„ Gastroenterologia 138,2 (2010): 447-62. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20006612
  79. Susser S, Welsch C, Wang Y, et al. “caratterizzazione di resistenza all'inibitore della proteasi Boceprevir nei pazienti infettati da virus di epatite virale C.„ Epatologia 50,6 (2009): 1709-18.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19787809
  80. Kuntzen T, Timm J, Berical A, et al. “mutazioni dominanti naturali di resistenza agli inibitori della proteasi e della polimerasi del virus dell'epatite C in pazienti Trattamento-ignari.„ Epatologia 48,6 (2008): 1769-78. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19026009
  81. Shiffman ml, ed. Virus dell'epatite C cronico: Avanzamenti nel trattamento, promessa per il futuro. New York: Media di Springer Science+Business, LLC; 2012.
  82. Nakashima K, Takeuchi K, Chihara K, et al. “inibizione di replica del virus dell'epatite C attraverso adenosina Monofosfato-ha attivato la proteina Chinasi-dipendente e - vie indipendenti.„ MicrobiolImmunol. 55.11 (2011): 774-82. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21895746
  83. del Campo JA, RA di López, insulino-resistenza di Romero-Gómez M. “e risposta alla terapia antivirale nell'epatite virale C cronica: Meccanismi e gestione.„ Dig Dis 28,1 (2010): 285-93.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20460925
  84. Junior di Sainz B, Barretto N, Martin DN, et al. “identificazione del ricevitore di assorbimento del colesterolo della Niemann-scelta C1-Like 1 come nuovo fattore dell'entrata del virus dell'epatite C.„ Nat Med 18,2 (2012): 281-5.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22231557
  85. Zeuzem S, et al. “SVR4 e SVR12 con un regime senza interferone di BI 201335 e di BI 207127 +/- ribavirina, in pazienti Trattamento-ingenui con infezione da HCV cronica Genotype-1.„ Abstract#101 ha presentato al fegato internazionale CongressTM (ILC), aprile 2012 18 -22. Riassunto disponibile a: http://www.natap.org/2012/EASL/EASL_19.htm
  86. Università di Hanlon J. di alberta. “Vaccino scoperto per il C. Hep„ Disponibile a:
    http://www.news.ualberta.ca/article.aspx?id=B04932D68EF6488A8DE62A463FFA7487. 15 febbraio 2012. 7 marzo 2012 raggiunto.
  87. Sherman KE. “Alfa 1 di Thymosin per il trattamento del virus dell'epatite C: Promessa e prova.„ Ann N Y AcadSci 1194 (2010): 136-40.
  88. Ciancio A, Andreone P, Kaiser S, et al. Thymosin alpha-1 con il peginterferone alfa-2a/ribavirin per epatite virale C cronica non rispondente a IFN/ribavirin: un ruolo ausiliario? J Hepat virale. 2012 gennaio; 19 1:52 del supplemento -. doi 9: 10.1111/j.1365-2893.2011.01524.x.
  89. Cacciatore I, Cornacchia C, Pinnen F, et al. “approccio del profarmaco per l'aumento del glutatione cellulare livella.„ Molecole 15,3 (2010): 1242-64.
  90. Tapryal N, Mukhopadhyay C, Mishra Mk, et al. “inibitore ButathioneSulfoximine della sintesi del glutatione regola la ceruloplasmina da doppio ma di fronte al meccanismo: Implicazione nel sovraccarico epatico del ferro.„ Med libero 48,11 (2010) di RadicBiol: 1492-500.
  91. Nguyen-Khac E, Thevenot T, Piquet mA, et al. “glucocorticoidi più N-acetilcisteina nell'epatite alcolica severa.„ Med 365,19 (2011) di N Inghilterra J: 1781-9.
    http://www.med.upenn.edu/gastro/documents/NACinAlcHep.pdf
  92. Kortsalioudaki C, RM di Taylor, Cheeseman P, et al. “sicurezza ed efficacia di N-acetilcisteina in bambini con da insufficienza epatica acuta indotta Non Acetaminofene.„ Fegato Transpl 14,1 (2008): 25-30.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18161828
  93. Beloqui O, Prieto J, Suárez m., et al. cisteina dell'N-acetile migliora la risposta ad interferone alfa nell'epatite virale C cronica: uno studio pilota. Ricerca dell'interferone di J. 1993 agosto; 13(4): 279-82.
  94. Grant PR, annerisce A, Garcia N, et al. terapia di associazione con interferone alfa più la cisteina dell'N-acetile per epatite virale C cronica: uno studio multicentrato della prova alla cieca controllato placebo. J Med Virol. 2000 agosto; 61(4): 439-42.
  95. Gunduz H, Karabay O, A più addomesticato, et al. terapia della cisteina dell'N-acetile nell'epatite virale acuta. Mondo J Gastroenterol. 2003 dicembre; 9(12): 2698-700.
  96. Nahas R, medicina complementare ed alternativa di sceicco O. “per il trattamento di Major Depressive Disorder.„ Può il medico 57,6 (2011) di Fam: 659-63. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21673208
  97. Medici V, Virata MC, Peerson JM, et al. “trattamento della S-Adenosyl-L-metionina per l'epatopatia alcolica: Una prova Doppio accecata, randomizzata, controllata con placebo.„ Ricerca 35,11 (2011) di ClinExp dell'alcool: 1960-5.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22044287
  98. Feld JJ, Modi aa, EL-Diwany R, et al. “metionina di S-Adenosyl migliora le risposte virali iniziali e Gene Induction Interferone-stimolato nei Nonresponders di epatite virale C.„ Gastroenterologia 140,3 (2011): 830-9. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20854821
  99. Filipowicz m., Bernsmeier C, Terracciano L, et al. la S-adenosyl-metionina e la betaina migliorano la risposta virologica iniziale nei pazienti cronici di epatite virale C con mancanza di risposta precedente. PLoS uno. 8 novembre 2010; 5(11): e15492.
  100. Shay KP, Moreau rf, Smith EJ, et al. “acido Alfa-lipoico come integratore alimentare: meccanismi molecolari e potenziale terapeutico.„ BiochimBiophysActa 1790,10 (2009): 1149-60.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19664690
  101. Parcheggi il chilogrammo, il min AK, potenziale d'ossido-riduzione del KOH, et al. “lipogenesi epatica di diminuzioni Alfa-lipoiche dell'acido attraverso la chinasi proteica Monofosfato-attivata adenosina (AMPK) - dipendente e le vie dell'AMPK-indipendente.„ Epatologia 48,5 (2008): 1477-86. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18972440
  102. Melhem A, m. severa, Shibolet O, et al. “trattamento dell'infezione cronica del virus dell'epatite C via gli antiossidanti: Risultati di un test clinico di fase I.„ J ClinGastroenterol 39,8 (2005): 737-42.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16082287
  103. BM di Berkson. Un approccio antiossidante triplo conservatore al trattamento di epatite C. Combination di alfa acido lipoico (acido tioctico), della silimarina e del selenio: tre antecedenti. Med Klin (Monaco di Baviera). 15 ottobre 1999; 94 3:84 del supplemento - 9.
  104. GM di EL-Attar, Saleh ZA, EL-Shibiny ss. “L'uso del concentrato del proteina del siero in gestione di epatite virale C cronica: Un pilota Study.„ Aust. J. Appl di base. Sci. 3.2 (2009): 1060-1069.
    http://insipub.net/ajbas/2009/1060-1069.pdf
  105. Effetti di Kume H, di Okazaki K e di Sasaki H. Hepatoprotective del proteina del siero da su fibrosi indotta da d del fegato e di epatite in ratti. BiosciBiotechnolBiochem. 2006 maggio; 70(5): 1281-5.
  106. Ms di Khan, Dilawar S, Ali I, et al. “il ruolo possibile di concentrazione nel selenio nei pazienti di epatite B e C.„ Saudita J Gastroenterol 18,2 (2012): 106-10. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22421715
  107. Rohr-Udilova N, Sieghart W, Eferl R, et al. “effetti antagonistici dei perossidi del lipido e del selenio su controllo della crescita nel carcinoma epatocellulare iniziale.„ Epatologia. 2012 aprile; 55(4): 1112-21.
  108. Himoto T, Yoneyama H, Kurokohchi K, et al. “carenza del selenio è associato con insulino-resistenza in pazienti con l'affezione epatica cronica in relazione con il virus di epatite virale C.„ Ricerca 31,11 (2011) di Nutr: 829-35.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22118753
  109. Il DP di Jones, Hagen TM, Weber la R, et al. somministrazione orale di glutatione (GSH) aumenta le concentrazioni del plasma GSH in esseri umani, FASEB il J., 3 (1989) A1250.
  110. Hagen TM, Wierzbicka GT, Sillau AH, et al. biodisponibilità di glutatione dietetico: effetto su concentrazione del plasma. J Physiol. Del 1990 ottobre; 259 (4 pinte 1): G524-9.
  111. Kariya C, Leitner H, min E, et al. Un ruolo per CFTR nell'elevazione di glutatione livella nel polmone tramite l'amministrazione orale del glutatione. J Physiol Lung Cell Mol Physiol. 2007 giugno; 292(6): L1590-7.
  112. DP dell'aw TY, di Wierzbicka G e di Jones. Il glutatione orale aumenta il glutatione del tessuto in vivo. ChemBiol interattivo. 1991;80(1):89-97.
  113. Iantomasi T, Favilli F, Marraccini P, et al. sistema di trasporto di thione in cellule epiteliali dell'intestino tenue umano. BiochimBiophysActa. 4 dicembre 1997; 1330(2): 274-83.
  114. Favilli F, Marraccini P, Iantomasi T, et al. effetto di glutatione oralmente amministrato su glutatione livella in alcuni organi dei ratti: ruolo dei trasportatori specifici. Br J Nutr. 1997 agosto; 78(2): 293-300.
  115. Attore JK, Hwang SA, Kruzel ml. “Lattoferrina come immunomodulatore naturale.„ DES 17 (2009) di Curr Pharm: 1956-73. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19519436
  116. Ishii K, Takamura N, Shinohara m., et al. “seguito a lungo termine dei pazienti cronici di epatite virale C ha trattato con lattoferrina orale per 12 mesi.„ Ricerca 25,3 (2003) di Hepatol: 226-233.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12697243
  117. Kaito m., Iwasa m., Fujita N, et al. “effetto di lattoferrina in pazienti con epatite virale C cronica: Terapia di associazione con interferone e ribavirina.„ J GastroenterolHepatol 22,11 (2007): 1894-7.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17914966
  118. Ciesek S, von Hahn T, Colpitts cc, et al. “il polifenolo del tè verde, Epigallocatechin-3-Gallate, impedisce l'entrata del virus dell'epatite C.„ Epatologia 54,6 (2011): 1947-55.
  119. Il mA Q, Kim EY, Lindsay ea, et al. “polifenoli dietetici Bioactive inibisce l'assorbimento del ferro del heme in un modo dipendente dalla dose in cellule intestinali umane caco-2.„ Alimento Sci di J. 2011 giugno; 76(5): H143-50.
  120. Saewong T, Ounjaijean S, Mundee Y, et al. “effetti di tè verde su accumulazione del ferro e sforzo ossidativo in fegati di topi thalassemic ferro-sfidati.„ Med Chem. 2010 marzo; 6(2): 57-64.
  121. Shawki A, il McKenzie B. “interazione di calcio con lo Metallo-ione bivalente umano Transporter-1.„ Ricerca Commun 393,3 (2010) di BiochemBiophys: 471-5.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2838957/
  122. Hallberg L, Brune m., Erlandsson m., et al. “calcio: Effetto degli importi differenti su assorbimento del Heme-ferro e di Nonheme- in esseri umani.„ J ClinNutr 53,1 (1991): 112-9.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/1984335
  123. Polyak SJ, Morishima C, Shuhart MC, et al. “inibizione di citochine, di segnalazione dell'epatocita N-F-Kappab e di infezione da HCV infiammatorie a cellula T dalla silimarina standardizzata.„ Gastroenterologia 132,5 (2007): 1925-36. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17484885
  124. Bonifaz V, Shan Y, Lambrecht RW, et al. “effetti della silimarina sul virus dell'epatite C e eme Oxygenase-1 Gene Expression in cellule umane del tumore epatico.„ Fegato Int 29,3 (2009): 366-73.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18694403
  125. Morishima C, Shuhart MC, Wang cc, et al. “silimarina inibisce la produzione a cellula T in vitro di citochina e di proliferazione nell'infezione del virus dell'epatite C.„ Gastroenterologia 138,2 (2010): 671-81, 681.e1-2.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2819600/?tool=pubmed
  126. EL-Lakkany nanometro, bagno turco OA, EL-Maadawy WH, et al. “effetti antinfiammatori/anti-fibrotici del hepatoprotectivesilymarin e lo schistosomicidepraziquantel contro da fibrosi indotta Schistosomamansoni del fegato.„ Vettori di Parasit. 11.5 (2012): 9. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22236605
  127. Mayer KE, Myers RP, Lee ss. “Trattamento di silimarina di epatite virale: Un esame sistematico.„ J Hepat virale 12,6 (2005): 559-67. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16255756
  128. Wagoner J, Negash A, Kane OJ, et al. “effetti multipli della silimarina sul ciclo di vita del virus dell'epatite C.„ Epatologia 51,6 (2010): 1912-21. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2909978/?tool=pubmed
  129. Seeff libbra, Curto TM, Szabo G, et al. “l'uso di erbe del prodotto dalle persone si è iscritto al trattamento a lungo termine antivirale di epatite virale C contro la prova della cirrosi (HALT-C).„ Epatologia 47,2 (2008): 605-12.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18157835
  130. Hawke RL, Schrieber SJ, TUM di Soule, et al. “fase di dosaggio orale multipla ascendente di silimarina studio nei pazienti di Noncirrhotic con epatite cronica C.„ J ClinPharmacol 50,4 (2010): 434-49.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3086763/?tool=pubmed
  131. Loguercio C, Festi D. “Silybin ed il fegato: Da ricerca di base a pratica clinica.„ Mondo J Gastroenterol 17,18 (2011): 2288-301.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3098397/?tool=pubmed
  132. Trappoliere m., Caligiuri A, Schmid m., et al. “Silybin, una componente di Sylimarin, esercita gli effetti antinfiammatori ed Anti-fibrogenici sulle cellule stellari epatiche umane.„ J Hepatol 50,6 (2009): 1102-11.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19398228
  133. Ahmed-Belkacem A, Ahnou N, Barbotte L, et al. “Silibinin e composti riferiti è inibitori diretti del RNA polimerasi RNA-dipendente del virus dell'epatite C.„ Gastroenterologia 138,3 (2010): 1112-22.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19962982
  134. Ferenci P, Scherzer TM, Kerschner H, et al. “Silibinin è un agente antivirale potente in pazienti con epatite virale C cronica che non risponde alla terapia pegilata ribavirina/dell'interferone.„ Gastroenterologia 135,5 (2008): 1561-7. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18771667
  135. Verma S, Thuluvath PJ. “Medicina complementare ed alternativa in epatologia: Esame della prova di efficacia.„ ClinGastroenterolHepatol 5,4 (2007): 408-16.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17222587
  136. Eurich D, Bahra m., iceberg T, et al. trattamento di C-virus-reinfezione di epatite dopo il trapianto del fegato con silibinin in nonresponders alla terapia basata a interferone pegilata. Trapianto di ExpClin. 2011 febbraio; 9(1): 1-6.
  137. Rutter K, Scherzer TM, Beinhardt S, et al. silibinin endovenoso come “trattamento di salvataggio„ per i non radar-risponditore di su trattamento a terapia di associazione pegilata ribavirina/dell'interferone. AntivirTher. 2011;16(8):1327-33.
  138. Neumann SU, Biermer m., Eurich D, et al. “riuscita prevenzione di reinfezione dell'innesto del fegato del virus dell'epatite C (HCV) tramite monoterapia di Silibinin.„ J Hepatol 52,6 (2010): 951-2.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20413176
  139. Okiyama W, Tanaka N, Nakajima T, et al. “Polyenephosphatidylcholine impedisce l'epatopatia alcolica in topi PPARalpha-nulli con attenuazione degli aumenti nello sforzo ossidativo.„ JHepatol 50,6 (2009): 1236-46. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19398233
  140. Singal AK, Sc di Jampana, Weinman SA. “Antiossidanti come agenti terapeutici per l'affezione epatica.„ Fegato Int 31,10 (2011): 1432-48. http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1111/j.1478-3231.2011.02604.x/full
  141. CS di Lieber. “Patogenesi e trattamento dell'epatopatia alcolica: Progresso durante gli ultimi 50 anni.„ RoczAkad Med Bialymst 50 (2005): 7-20. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16363067
  142. Zhao QY, Wang HY, Zhang WX, et al. “[effetto protettivo della colina di Polyenylphosphatidyl su fegato in ratto con sepsi].„ Zhongguo Wei Zhong Bing JiJiu Yi Xue 23,7 (2011): 401-4.
  143. Gundermann kJ, Kuenker A, Kuntz E, et al. attività dei fosfolipidi essenziali (EPL) dalla soia nelle malattie del fegato. Rappresentante di Pharmacol. 2011; 63(3): 643-59.
  144. Azzam HS, Goertz C, calcina la m., et al. “prodotti naturali e virus dell'epatite C cronico.„ Fegato Int 27,1 (2007): 17-25. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17241377
  145. CF di Chien, Wu YT, TH di Tsai. “Analisi biologica delle medicine di erbe usate per il trattamento delle malattie del fegato.„ Biomed Chromatogr 25.1-2 (2011): 21-38.
  146. Cyong JC, Ki MP, Iijima K, Kobayashi T, et al. “studi clinici e farmacologici sulle malattie del fegato ha trattato con la medicina di erbe di Kampo.„ J Chin Med 28.3-4 (2000): 351-60.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11154048
  147. Wang R, Kong J, Wang D, et al. “un'indagine degli ingredienti di erbe cinesi con le attività di protezione del fegato.„ Chin Med 10,2 (2007): 5. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17490493
  148. Ashfaq uA, ms di Masoud, Nawaz Z, et al. “Glycyrrhizin come agente antivirale contro il virus dell'epatite C.„ Med 9 (2011) di J Transl: 112. http://www.biomedcentral.com/content/pdf/1479-5876-9-112.pdf
  149. Guyton KZ, Kensler TW. “Prevenzione di cancro del fegato.„ Rappresentante di CurrOncol. 4,6 (2002): 464-70.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12354357
  150. Trattamento a lungo termine di Kumada H. “di epatite virale C cronica con Glycyrrhizin [più forte C neo-Minophagen (SNMC)] per impedire cirrosi epatica e carcinoma epatocellulare.„ Oncologia 62 supplementi 1 (2002): 94-100. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11868794
  151. Schröfelbauer B, Raffetseder J, Hauner m., et al. “Glycyrrhizin, il composto attivo principale in liquirizia, attenua le risposte Pro-infiammatorie interferendo con il ricevitore Membrana-dipendente che segnala.„ Biochimica J 421,3 (2009): 473-82. http://www.biochemj.org/bj/421/0473/bj4210473.htm
  152. Li XL, Zhou AG, Zhang L, et al. “stato antiossidante ed attività immune di Glycyrrhizin nei topi della rinite allergica.„ Int J MolSci 12,2 (2011): 905-16. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3083680/
  153. Gomez EV, Perez YM, alta tensione di Sanchez, et al. “effetti antiossidanti e immunomodulatori di Viusid in pazienti con epatite cronica C.„ Mondo J Gastroenterol 16,21 (2010): 2638-47.
  154. Vilar Gomez E, Gra Oramas B, più sola E, et al. Viusid, un supplemento nutrizionale, congiuntamente ad interferone alpha-2b ed a ribavirina in pazienti con epatite cronica C. Liver Int. 27.2 (2007): 247-59.
  155. Korenaga m., Hidaka I, Nishina S, et al. “una preparazione Glycyrrhizin-contenente riduce la steatosi epatica indotta dalla proteina e dal ferro del virus dell'epatite C in topi.„ Fegato Int 31,4 (2011): 552-60.
  156. Hidaka I, Hino K, Korenaga m., et al. “più forte C neo-Minophagen, preparazione Glycyrrhizin-contenente di A, protegge il fegato dallo sforzo ossidativo indotto da tetracloruro di carbonio in topi transgenici che esprimono il poliproteico del virus dell'epatite C.„ Fegato Int 27,6 (2007): 845-53.
  157. Nielsen ml, Pareek m., Andersen I. “[da ipertensione e da ipopotassiemia indotte da liquirizia.]„ UgeskrLaeger 174,15 (2012): 1024-1025. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22487411
  158. Arteh J, amboina o radica di narra S, Nair S. “prevalenza della carenza di vitamina D nell'affezione epatica cronica.„ Dig Dis Sci 55,9 (2010): 2624-8. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19960254
  159. Petta S, Cammà C, Scazzone C, et al. “basso livello del siero di vitamina D è collegato con fibrosi severa e la risposta bassa alla terapia basata a interferone nell'epatite cronica C. di genotipo 1„ Epatologia 51,4 (2010): 1158-67. http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1002/hep.23489/full
  160. Abu-Mouch S, vigile del fuoco Z, Jarchovsky J, et al. “il completamento di vitamina D migliora la risposta continua di Virologic nell'epatite virale C cronica (genotipo 1) - i pazienti ignari.„ Mondo J Gastroenterol 17,47 (2011): 5184-90. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22215943
  161. Nimer A, Mouch A. “vitamina D migliora la risposta virale nei pazienti ignari di genotipo 2-3 di epatite virale C.„ Mondo J Gastroenterol 18,8 (2012): 800-5. http://www.wjgnet.com/1007-9327/pdf/v18/i8/800.pdf
  162. Il ND del Freedman, Curto TM, Lindsay chilolitro, et al. “consumo del caffè è associato con la risposta alla terapia della ribavirina e di peginterferone in pazienti con epatite cronica C.„ Gastroenterologia 140,7 (2011): 1961-9.
    http://www.gastrojournal.org/article/S0016-5085(11)00273-3/fulltext
  163. Modi aa, Feld JJ, parco Y, et al. “consumo aumentato della caffeina è associato con fibrosi epatica riduttrice.„ Epatologia 51,1 (2010): 201-9. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20034049
  164. AL di Klatsky, Morton C, Udaltsova N, et al. “caffè, cirrosi ed enzimi della transaminasi.„ Med 166,11 (2006) dell'interno dell'arco: 1190-5. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16772246
  165. Sc di Larsson, consumo del caffè di Wolk A. “e rischio di cancro del fegato: Una meta-analisi.„ Gastroenterologia 132,5 (2007): 1740-5. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17484871
  166. Bravi F, Bosetti C, Tavani A, et al. “bere del caffè e rischio epatocellulare di carcinoma: Una meta-analisi.„ Epatologia 46,2 (2007): 430-5. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17580359
  167. Il ND del Freedman, Everhart JE, Lindsay chilolitro, et al. “assunzione del caffè è associato con i tassi più bassi di progressione di affezione epatica nell'epatite cronica C.„ Epatologia 50,5 (2009): 1360-9.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2783828/?tool=pubmed
  168. CE di Ruhl, Everhart JE. “Il consumo della caffeina e del caffè riduce il rischio di attività elevata dell'alanina aminotransferasi del siero negli Stati Uniti.„ Gastroenterologia 128,1 (2005a): 24-32. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15633120
  169. CE di Ruhl, Everhart JE. “Il consumo del tè e del caffè è associato con un'incidenza più bassa dell'affezione epatica cronica negli Stati Uniti.„ Gastroenterologia 129,6 (2005b): 1928-36.
  170. Wang GF, Shi LP, Ren iarda, et al. attività del virus di Anti-epatite B di acido clorogenico, di acido chinico e di acido caffeico in vivo e in vitro. Ricerca antivirale. 2009 agosto; 83(2): 186-90.
  171. Yuasa K, Naganuma A, Sato K, et al. “zinco è un regolatore negativo della replica del RNA del virus dell'epatite C.„ Fegato Int 26,9 (2006): 1111-8. http://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1111/j.1478-3231.2006.01352.x/abstract
  172. Takagi H, Nagamine T, Abe T, et al. “il completamento dello zinco migliora la risposta alla terapia dell'interferone in pazienti con epatite cronica C.„ J Hepat virale 8,5 (2001): 367-71.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11555194
  173. Ko WS, Guo CH, Hsu GS, et al. “l'effetto del completamento dello zinco sul trattamento dei pazienti cronici di epatite virale C con interferone e ribavirina.„ ClinBiochem 38,7 (2005b): 614-20.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/15904908
  174. Murakami Y, Koyabu T, Kawashima A, et al. “il completamento dello zinco impedisce l'aumento della transaminasi nei pazienti cronici di epatite virale C durante la terapia di associazione con interferone pegilato Alpha-2b e ribavirina.„ J NutrSciVitaminol (Tokyo) 53,3 (2007): 213-8.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17874825
  175. Matsuoka S, Matsumura H, Nakamura H, et al. “il completamento dello zinco migliora il risultato di epatite virale C e di cirrosi epatica croniche.„ J ClinBiochemNutr 45,3 (2009): 292-303.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2771250/?tool=pubmed
  176. Himoto T, Hosomi N, Nakai S, et al. “efficacia dell'amministrazione dello zinco in pazienti con l'affezione epatica cronica in relazione con il virus di epatite virale C.„ Scand J Gastroenterol 42,9 (2007): 1078-87.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17710674
  177. Suzuki H, Takagi H, Sohara N, et al. “terapia tripla di interferone e ribavirina con il completamento dello zinco per i pazienti con epatite virale C cronica: Un test clinico controllato randomizzato.„ Mondo J Gastroenterol 12,8 (2006): 1265-9. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16534882
  178. BB di Aggarwal, Kumar A, CA di Bharti. “Potenziale anticancro di curcumina: Studi preclinici e clinici.„ Ricerca anticancro 23.1A (2003): 363-98. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12680238
  179. Rahman I, Biswas SK, PA di Kirkham. “Regolamento della segnalazione di redox e di infiammazione dai polifenoli dietetici.„ BiochemPharmacol. 72.11 (2006): 1439-52.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/16920072
  180. BB di Aggarwal, Sundaram C, Malani N, et al. “curcumina: l'oro solido indiano.„ AdvExp Med Biol 595 (2007): 1-75. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17569205
  181. Li CJ, Zhang LJ, Dezube BJ, et al. “tre inibitori del terminale lungo del virus dell'immunodeficienza umana di tipo 1 Ripetizione-ha diretto la replica del virus e di Gene Expression.„ PNAS 90,5 (1993): 1839-1842.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC45975/
  182. Chen D, Shien J, Tiley L, et al. “curcumina inibisce l'attività di infezione e di emagglutinazione del virus dell'influenza.„ Alimento Chem 119,4 (2010): 1346-1351.
    http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0308814609010553
  183. Il si X, Wang Y, Wong J, et al. “disturbi della fisioregolazione del sistema di Ubiquitin-Proteasome da curcumina sopprime la replica di Coxsackievirus B3.„ J Virol 81,7 (2007): 3142-50.
    http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17229707
  184. Kim K, Kim KH, Kim HY, et al. “curcumina inibisce la replica del virus dell'epatite C via la soppressione della via Akt-SREBP-1.„ FEBS Lett 584,4 (2010): 707-12. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/20026048
  185. Darvesh COME, BB di Aggarwal, Bishayee A, et al. curcumina e cancro del fegato: una rassegna. Curr Pharm Biotechnol. 2012 gennaio; 13(1): 218-28.
  186. Stivali aw, Haenen GR, effetti sulla salute della rafia A. “di quercetina: dall'antiossidante a Nutraceutical.„ EUR J Pharmacol 585.2-3 (2008): 325-37. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18417116
  187. Gonzalez O, Fontanes V, Raychaudhuri S, et al. “la quercetina dell'inibitore della proteina del colpo di calore attenua la produzione del virus dell'epatite C.„ Epatologia 50,6 (2009): 1756-64. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/19839005
  188. Bachmetov L, gallone-Tanamy m., Shapira A, et al. soppressione del virus dell'epatite C dalla quercetina flavonoide è mediato tramite inibizione di attività della proteasi NS3. J Hepat virale. 2012 febbraio; 19(2): e81-8.
  189. Malaguarnera m., Vacante m., Giordano m., et al. “il completamento della L-carnitina migliora il modello ematologico in pazienti colpiti dal HCV trattato con l'interferone-α 2b del piolo più ribavirina.„ Mondo J Gastroenterol 17,39 (2011a): 4414-20. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/22110268
  190. Malaguarnera m., Vacante m., Bertino G, et al. “il completamento di Acetile-L-carnitina fa diminuire l'affaticamento ed aumenta la qualità della vita in pazienti con epatite virale C curati con interferone-α pegilato 2b più ribavirina.„ Ricerca 31,9 (2011b) di citochina dell'interferone di J: 653-9. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/21923249