Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Notizie

Lo studio preliminare mette in discussione il ruolo della carnitina nella malattia cardiovascolare, genera i titoli ingannevoli di media

Uno studio d'investigazione recente pubblicato da Koeth et al. nella medicina 1 della naturadel giornale ha esaminato i livelli di composto chiamato l'trimetilammina-N-ossido (TMAO) nella relazione a metabolismo microbico di carnitina nell'intestino. I ricercatori citano la ricerca molto recente e limitata suggerenti che TMAO possa essere un fattore di rischio per la malattia cardiovascolare. Poi propongono provocatorio che il consumo della carnitina possa aumentare il rischio cardiovascolare in alcuni individui dovuto l'aumento dei livelli di TMAO che seguono il metabolismo microbico del composto. 

Gli autori riferiscono la flora batterica intestinale della gente che consuma la carne rossa, una fonte di carnitina dietetica, erano favorevoli a produzione di TMAO in presenza di carnitina, mentre i vegetariani hanno prodotto piccolo a nessun TMAO in stesse circostanze. Hanno concluso che le alterazioni nel microbiota intestinale connesso con il consumo della carne possono promuovere la formazione di TMAO da carnitina dietetica e quindi hanno suggerito che il contenuto della carnitina di carne rossa potesse essere una delle ragioni che è collegata alla malattia cardiaca.

La pubblicazione seguente di questo studio, mezzi di comunicazione della corrente principale ha propagato i titoli ingannevoli che incolpano della carnitina la malattia cardiaca senza spiegare che questi risultati erano molto preliminari e che il consumo della carne rossa è stato richiesto per l'effetto osservato. I membri di Extension® di vita sono bene informati delle minacce potenziali di salute connesse con il consumo della carne rossa, quale l'esposizione ai grassi saturi ed i prodotti finiti avanzati,4e molti di glycation già consumano ad una dieta cuore-sana e basata a pianta quale la dieta Mediterranea.

Questi titoli ingannevoli di media hanno generato la preoccupazione che le forme supplementari di L-carnitina possono essere nocive a salute del cuore. Questa nozione vola di fronte ai numerosi studi pubblicati e pari-esaminati che mostrano che la L-carnitina promuove la salute cardiovascolare in vari modi. Lo sforzo del mezzo per generare i titoli ha insidiato le decadi di ricerca scientifica sui benefici di cuore-salute di carnitina.

Nuovo Mayo Clinic Meta-Analysis: La carnitina migliora i risultati nei pazienti di attacco di cuore

Ironicamente, i giorni dopo la pubblicazione dell'articolo della carnitina di Koethe et al., una nuova meta-analisi della ricerca su carnitina e la salute del cuore sono stati pubblicati dai ricercatori da Mayo Clinic. Questo grande esame sistematico fornisce la prova ben fondata per i benefici della carnitina nella salute del cuore. Questo articolo ha esaminato 13 prove controllate che hanno iscritto, collettivamente, 3629 partecipanti, rappresentanti il più grande, la maggior parte del esame scientifico potente dei benefici cardiovascolari della carnitina fin qui.2

Gli autori dello studio di Mayo Clinic hanno trovato che il completamento della carnitina è stata associata con un rapporto di riproduzione di 27% della mortalità per tutte le cause, un rapporto di riproduzione di 65% delle aritmia ventricolari e un rapporto di riproduzione di 40% dei sintomi di angina di pazienti che avevano avvertito un attacco di cuore. Questi effetti sono stati pensati per accadere attraverso i meccanismi multipli, compreso il metabolismo energetico migliore nei mitocondri, ischemia in diminuzione ed hanno migliorato la funzione del ventricolo sinistro.2

Gli autori descrivono la carnitina come terapia economica con “un profilo di sicurezza eccellente„ che potrebbe potenzialmente essere utilizzato in pazienti con angina o che sono a rischio di angina dopo la sofferenza da un attacco di cuore. Sulla base dei risultati di questa meta-analisi, gli autori suggeriscono la L-carnitina come terapia futura potenziale per attacco di cuore e prevenzione ed il trattamento coronari secondari, compreso angina. Lo stato degli scienziati: “Più ulteriormente studi con le grandi prove controllate randomizzate di questo economico e la terapia sicura nell'era moderna è autorizzata.„ Purtroppo inoltre notano: “Tuttavia, una grande prova non può mai essere eseguita perché la L-carnitina è un supplemento non quotato in borsa disponibile al pubblico, che fa diminuire il reddito potenziale rispetto ad un prodotto [farmaceutico] sintetizzato.„2

I benefici della carnitina sono affermati e la vita Extension® ha scritto lungamente circa loro nel corso degli anni.  I parecchi paragrafi seguenti descrivono alcune delle indennità-malattia chiave connesse con carnitina.

La carnitina riduce i tassi di mortalità

Il muscolo del cuore usa il grasso come sua fonte di energia primaria. La carnitina è un composto ditrasporto che è assolutamente essenziale per la funzione normale del cuore.5 col passare del tempo, il declino di carnitina svolge un ruolo nell'indebolimento dei muscoli del cuore.6

La gente con danno del muscolo del cuore dovuto gli attacchi di cuore o l'infarto ha particolarmente bassi livelli della carnitina.7-9 fortunatamente, il completamento della carnitina è risultato essere notevolmente efficace nel combattimento e perfino nell'inversione degli effetti d'indebolimento di quel calo nei livelli della carnitina.6

In uno studio, 160 maschii ed i superstiti femminili di attacco di cuore fra 39 e 86 anni hanno ricevuto 4 grammi/giorno di L-carnitina o un placebo per 12 mesi.10 i pazienti che prendono la L-carnitina hanno avvertito le diminuzioni significativamente favorevoli nella frequenza cardiaca e nella pressione sanguigna; inoltre avevano migliorato i profili del lipido del sangue. Per di più, quelli che completano con la carnitina hanno avuti un tasso di mortalità drammaticamente riduttore confrontato a quelli che non prendono la carnitina. I pazienti che prendono la carnitina hanno avuti un tasso di mortalità di appena 1,2% durante l'intero anno, mentre 12,5% dei pazienti di referenza sono morto, con la maggior parte delle morti attribuite per ripetere gli attacchi di cuore.10

il completamento della L-carnitina inoltre impedisce la progressione di danno del muscolo del cuore nella gente con guasto di scompenso cardiaco e migliora la tolleranza di esercizio nella gente che sviluppa il dolore toracico (angina) con sforzo.7 in uno studio, 55% dei pazienti ha avvertito il miglioramento nella loro classificazione standard dell'infarto.7

La gente con angina, un segno in anticipo di flusso sanguigno alterato (ischemia) al muscolo del cuore, tratto giovamento dai supplementi della carnitina. Un derivato naturale della carnitina (propionyl-L-carnitina), ad una dose di 500 mg, 3 volte quotidiane, ha aumentato i pazienti medii di tempo potrebbe esercitarsi senza segni di elettrocardiogramma di ischemia da un 450% impressionante.17 che il risultato indicato ha migliorato il flusso sanguigno alle cellule di muscolo del cuore dopo ischemia, un effetto ampiamente ha dimostrato negli studi sugli animali.11,12

La carnitina inoltre aumenta le concentrazioni di ossido di azoto, che le cellule endoteliali di aiuti si rilassano ed aumentano il flusso sanguigno, un effetto che può aiutare la pressione sanguigna più bassa.13-15 tre settimane del completamento con 2 grammi di flusso sanguigno migliore L-carnitina da 17% durante il periodo critico del dopo-pasto in un gruppo di persone hanno alimentato un pasto ad alta percentuale di grassi; i pazienti di placebo hanno avuti una diminuzione di 12% in flusso sanguigno.16 e un quotidiano una dose endovenosa da 6 grammi di propionyl-L-carnitina per una settimana ha migliorato la distanza di camminata nella gente con la malattia arteriosa periferica da 28%.17

La carnitina combatte Diabesity

Mentre i tassi dell'obesità salgono alle stelle, sempre più gli Americani stanno sviluppando il diabete di tipo II di conseguenza, producendo una sindrome chiamata “diabesity.„18,19

Poiché la carnitina aiuta i mitocondri per utilizzare l'energia, svolge un ruolo critico nella riduzione l'avvenimento e dell'impatto del diabesity.20 studi recenti indicano che oltre all'aiuto i mitocondri bruciano il grasso come energia, carnitina è inoltre vitali per l'eliminazione dei residui dai mitocondri.21,22 questo sono importanti perché ora riconosciamo che l'accumulazione dei residui mitocondriali è uno dei contributori più importanti ad insulino-resistenza, che più ulteriormente promuove l'alta glicemia e l'obesità.23

L'obesità e l'invecchiamento contribuiscono ai bassi livelli della carnitina, che compromette la prestazione mitocondriale ed aumenta l'insulino-resistenza, promuovendo ulteriore riduzione della carnitina e dell'obesità. Ristabilendo i livelli della carnitina ai loro valori giovanili è un modo efficace di rompere questo ciclo micidiale.21

I volontari dell'essere umano che hanno preso aL-carnitina 3 grammi/giorno per i 10 giorni hanno avuti cambiamenti favorevoli in composizione corporea.24 pazienti completati hanno usato il loro grasso per energia, bruciante lo 22% più veloce dei pazienti, senza alcun aumento nella proteolisi del muscolo. In un altro studio, facendo uso di 2 grammi/giorno per 6 mesi, dimostrato una perdita di massa totale del grasso di 4 libbre, con un aumento di una massa magra del muscolo di 8,4 libbre.25

Gli studi sugli animali confermano ed estendono questi risultati, indicanti che la propionyl-L-carnitina fa diminuire l'obesità del corpo, l'ingestione di cibo e la composizione grassa mentre migliora l'insulino-resistenza.20

La carnitina inoltre ha gli effetti favorevoli multipli su glicemia elevata e insulino-resistenza, gli marchi di garanzia del diabete di tipo II.22 animali hanno alimentato una dieta ad alta percentuale di grassi sviluppano gli stessi sintomi e segni che gli esseri umani fanno: obesità, insulino-resistenza, profili anormali del lipido e danni al fegato, che sono conosciuti come sindrome metabolica. Appena 4 settimane del trattamento con L-carnitina hanno invertito tutti quei parametri anormali.18,26-28

I simili effetti sono stati trovati in esseri umani diabetici. Due grammi di L-carnitina due volte al giorno per i 10 giorni hanno migliorato la sensibilità dell'insulina ed hanno ridotto i livelli dell'insulina.il completamento della L-carnitina 29 di due grammi/giorno ha causato una riduzione significativa in acidi grassi liberi del plasma, che contribuiscono ad insulino-resistenza.30 tre grammi/giorno sono stati indicati per ridurre le punte simulate della glicemia del dopo-pasto da 157 mg/dL a 132 mg/dL (test di tolleranza al glucosio orale).31 un numero significativo degli studi documentano l'impatto micidiale dei livelli elevati del glucosio del dopo-pasto.

La carnitina protegge dalla malattia cardiaca

La ricerca suggerisce che una forma specifica di carnitina, chiamata propionyl-L-carnitina (SpA), svolga un ruolo importante nella protezione la funzione e della salute delle cellule endoteliali.32-34 gli studi inoltre indicano che lo SpA può fungere da agente correttivo nutrizionale, alleviante i sintomi clinici dei termini cardiovascolari quale la malattia arteriosa periferica, l'angina, la coronaropatia, la cardiomiopatia, il claudication intermittente, la malattia cardiaca ischemica, l'aterosclerosi ed il guasto di scompenso cardiaco.35-42 lo SpA sembra essere più potente della L-carnitina nel miglioramento della funzione vascolare.43

Lo SpA passa attraverso la membrana mitocondriale alla L-carnitina del rifornimento direttamente ai mitocondri, gli organelli di produttore d'energia di tutte le cellule. Ciò è importante perché le cellule di muscolo del cuore e le cellule endoteliali bruciano gli acidi grassi piuttosto che il glucosio per 70% della loro energia. Al contrario, la maggior parte delle cellule generano 70% della loro energia proveniente da glucosio e soltanto 30% dagli acidi grassi.44

La carenza della carnitina è stata associata con guasto di scompenso cardiaco.Il completamento di 51 SpA è stato riferito alla capacità di esercizio di aumento, ottimizza la produzione di energia e riduce la dimensione ventricolare in pazienti con guasto di scompenso cardiaco.38

Il miocardio, la sostanza muscolare del cuore, comprende le cellule chiamate cardiomyocytes. Uno studio sui cardiomyocytes ha trovato che lo SpA ha contribuito a correggere uno squilibrio fra la produzione e l'utilizzazione dell'adenosina trifosfato (ATP), la valuta di energia usata in tutto il corpo. Ciò suggerisce che lo SpA possa migliorare la prestazione cardiaca migliorando il metabolismo energetico ed ottimizzando i livelli di ATP.45

Uno studio sugli animali suggerisce che lo SpA possa contribuire ad impedire o fare diminuire la severità di aterosclerosi. In conigli alimentati una dieta ricca in colesterolo, che induce normalmente la disfunzione endoteliale e l'aterosclerosi successiva, il completamento con lo SpA ha provocato lo spessore riduttore della placca, il trigliceride contrassegnato più basso livella e proliferazione riduttrice delle cellule della schiuma, quindi impedente la progressione di aterosclerosi.41

Lo SpA è stato indicato per avere un ruolo protettivo contro infiammazione vascolare delle cellule che altri carnitines non fanno. Quando i roditori sono stati esposti ai prodotti chimici irritanti, lo SpA protetto le loro cellule vascolari da questa fonte di danno, ma la L-carnitina e la acetile-L-carnitina non hanno fatto, conducendo gli autori di studio a sostenere “un ruolo protettivo specifico dello SpA nella componente vascolare del processo infiammatorio.„33

Lo SpA migliora la funzione endoteliale aumentando la produzione dell'ossido di azoto in animali con pressione sanguigna normale e nei modelli animali di ipertensione. La produzione aumentata dell'ossido di azoto indotta dallo SpA è collegata con le sue proprietà antiossidanti; Lo SpA riduce le specie reattive dell'ossigeno ed aumenta la produzione dell'ossido di azoto nell'endotelio in presenza di superossido dismutasi (ZOLLA) e della catalasi.46

le cellule endoteliali Ossigeno-sfavorite producono un gran numero di radicali liberi. I risultati del laboratorio suggeriscono che lo SpA protegga queste cellule durante i periodi di privazione dell'ossigeno. Quando il flusso sanguigno è ripristinato, lo SpA inoltre permette che le cellule riacquistino il loro costo energetico perso molto più velocemente.34

Uno studio sugli animali indica che lo SpA impedisce la funzione di muscolo del cuore anormale connessa con il diabete. I ricercatori hanno trovato che lo SpA ha aumentato significativamente sia l'acido grasso che l'utilizzazione del glucosio mentre ristabiliva la funzionalità del muscolo cardiaca. Questi risultati suggeriscono che lo SpA impedisca la funzione cardiaca diminuita connessa con il diabete, possibilmente promuovendo una variazione favorevole nel metabolismo dell'acido grasso e del glucosio.47

La totalità di questi numerosi studi contraddice il rapporto che la carnitina nelle diete della carne rossa aumenta il rischio di aterosclerosi.

Indagine di comportamenti del prolungamento della vita dei membri che usando completamento della carnitina

Come componente di una valutazione accurata di questa edizione, i consulenti della salute del prolungamento della vita hanno parlato ad un campione rappresentativo di 115 clienti che completano con carnitina ed hanno domandato quanto alla loro esperienza con il composto. Secondo le aspettative, non un membro ha riferito avere un evento cardiovascolare quali un attacco di cuore o un colpo dopo l'inizio del completamento della carnitina. Al contrario, molti clienti hanno riferito la loro salute cardiovascolare migliore dopo che hanno cominciato completare con la carnitina. Sebbene ci siano limitazioni ai rapporti aneddotici, i clienti reali del prolungamento della vita che usando la carnitina per gli scopi di salute tuttavia hanno riferito vari benefici (nomi completi non rivelati per gli scopi di riservatezza):

  • H.W. riferito avere dolore toracico (angina), dispnea ed essendo diagnosticando con la fibrillazione atriale alcuni anni fa. Nei giorni dopo avere iniziato il completamento della carnitina la sua resistenza aumentata significativamente e lui più non hanno avvertito la dispnea. Ora può esercitarsi regolarmente.
  • M.M. è stato dichiarato che il suo medico ha notato la sua pressione sanguigna molto buono per la sua età; ha attribuito la sua salute cardiovascolare eccellente al completamento della carnitina.
  • L.C., che ha una storia delle palpitazioni cardiache, ha riferito che gli aiuti supplementari della carnitina alleviano il suo ondeggiamento del cuore.
  • R.L. riferito ha usato per avere bisogno dell'ossigenoterapia di tanto in tanto, ma poiché ha cominciato completare con la carnitina lui più non la richiede.
  • F.B., che ha avuto ipertensione nel passato, ha riferito che la sua pressione sanguigna è stata sotto controllo da quando ha cominciato completare con la carnitina.
  • V.P. ha un difetto congenito del cuore e riferito che la funzione delle sue valvole cardiache è migliorato dopo che ha cominciato prendere la carnitina. Ha riferito inoltre che carnitina contribuita per ridurre il suo ingrossamento del cuore, che era una conseguenza del suo difetto congenito del cuore.
  • P.V., che ha una storia della fibrillazione atriale, ha riferito che poiché usando la carnitina non ha avvertito alcuna fibrillazione atriale.

L'esame sommario dell'articolo Media-pubblicizzato della carnitina espone parecchi problemi

Malgrado attenzione di media prestata allo studio pubblicato nella medicina della natura da Koeth et al., la cautela deve essere usata quando applica i risultati al rischio cardiovascolare.  La vita Extension® ha esaminato con attenzione questo studio ed ha identificato i seguenti fattori con questo studio che sono riassunti sotto.

  1. La ricerca limitata su TMAO e su effetti collegati sulle sanità impedisce l'interpretazione causale attualmente. Una ricerca dei periodici specializzati facendo uso dei termini “TMAO„ e “dell'aterosclerosi„ dà soltanto 3 risultati, con il primo suggerimento di un'associazione potenziale nel 2011.La correlazione 48 non è causa ed infatti, TMAO è trovato in quantità relativamente grande in pesce, un alimento che è collegato ad un rischio contrassegnato riduttore di eventi cardiovascolari. Al contrario, le componenti di carne rossa quale grasso saturo alzano il colesterolo di LDL e una ricerca dei periodici specializzati facendo uso dei termini “LDL,„ “colesterolo,„ e “aterosclerosi„ ritorna oltre 10.500 risultati.
  2. Soltanto 10 soggetti umani sono stati esaminati in sottostudio del completamento della carnitina. I ricercatori hanno utilizzato soltanto 10 oggetti nel loro piccolo sottostudio del completamento della carnitina e dei livelli di TMAO. Ciò è un insieme di dati molto piccolo con cui fare tali conclusioni ampe.  Da quando così pochi esseri umani direttamente sono stati esaminati in questo contesto, la validità e l'applicabilità dei risultati degli scienziati sono discutibili nel migliore dei casi.
  3. La ricerca pubblicata e pari-esaminata dimostra la L-carnitina impedisce la progressione delle lesioni aterosclerotiche. Lo studio da Koeth et al. ha messo a fuoco sopra la conversione metabolica di L-carnitina a TMAO dai batteri dell'intestino e le differenze nel microbiome dell'intestino fra i mangiatori della carne rossa ed i vegetariani. Infatti, molti studi indicano che la L-carnitina ha vari effetti benefici sopra la funzione cardiovascolare, compreso la prevenzione della progressione delle lesioni aterosclerotiche. Per esempio, uno studio ha riferito che nel contesto di ipercolesterolemia, il completamento della L-carnitina “completamente ha impedito la progressione delle lesioni aterosclerotiche indotte da ipercolesterolemia sia in aorta che nei coronaries.„49 in un altro lo studio, il completamento con propionyl-L-carnitina (SpA), un derivato di carnitina usato come droga in Europa per il trattamento di aterosclerosi, “ha indotto un profondo abbassamento dei trigliceridi del plasma, della lipoproteina di densità molto bassa (VLDL) e dei trigliceridi intermedi della lipoproteina di densità (IDL)…„ mentre il colesterolo del plasma è stato ridotto leggermente e transitoriamente. Inoltre, il trattamento dello SpA “… ha esibito una riduzione di spessore della placca e le dimensioni… e una riduzione del numero sia del muscolo liscio del macrofago di proliferazione che cellula-hanno derivato le cellule della schiuma.„41 cellula della schiuma è precursori alle lesioni aterosclerotiche.
  4. La L-carnitina pubblicata e pari-esaminata di manifestazioni di prova efficacemente tratta la malattia periferica dell'arteria causata da aterosclerosi. Il claudication intermittente (IC) è una sindrome dolorosa e aterosclerotica che è conosciuta per essere causata dalla malattia periferica dell'arteria.50 un esame sistematico 2013 di 40 articoli su IC hanno trovato che la L-carnitina dimostra un beneficio nella prestazione funzionale con il completamento della carnitina. Gli autori suggeriscono che il completamento sistematico con carnitina “possa quindi essere una terapia utile dell'aggiunta per gestione di claudication intermittente.„51
  5. Il consumo pesante della carne rossa è un fattore di rischio conosciuto e ben-convalidato per aterosclerosi contrariamente alle diete basate a pianta. Nello studio da Koeth et al., la L-carnitina da solo non ha sollevato i livelli di TMAO — gli aumenti in TMAO sono stati osservati quando la L-carnitina è stata esposta al microbiome batterico dell'intestino dei mangiatori della carne rossa in confronto al microbiome dell'intestino dei vegetariani. L'estrapolazione di questi risultati del test preliminare che comprendono il microbiome dell'intestino nei mangiatori pesanti della carne rossa non è rappresentativa degli individui coscienti di salute che limitano tipicamente il consumo della carne rossa dato gli effetti sulla salute avversi conosciuti connessi con i ricchi di una dieta in carne rossa.
  6. il salmone Cuore-sano è associato con i livelli elevati di TMAO. La consistenza dell'associazione è critica per ricavare le conclusioni dai dati di studio attraverso la letteratura pubblicata. Il fatto che il consumo di pesce cuore-sano è associato con un aumento nei livelli di TMAO è provocatorio riconciliare con l'idea che TMAO necessariamente causa l'aterosclerosi. Per esempio, Lloyd et al.52 ha riferito quel consumo di salmone, un alimento conosciuto per le indennità-malattia cardiovascolari, principale ad un aumento nei livelli di TMAO nei soggetti umani. In un altro studio, inoltre è stato osservato che i livelli di TMAO sono aumentato di individui che consumano un gran numero di prodotti dei frutti di mare.53
  7. Diminuzioni LDL della carnitina e colesterolo di VLDL, fattori di rischio stabiliti per la malattia cardiovascolare. A differenza di TMAO, i livelli ematici del colesterolo di VLDL e di LDL sono ampiamente fattori di rischio riconosciuti per la malattia cardiovascolare. Il completamento della carnitina è stato indicato per ridurre sia livelli di colesterolo di VLDL che di LDL.3
  8. Il microbiome dell'intestino dei mangiatori della carne rossa è differente dai vegetariani. In questo studio vegani non hanno avuti quasi aumento nei livelli di TMAO. È stato suggerito che questo fosse dovuto un microbiota differente dell'intestino che si sviluppa in vegetariani confrontati agli onnivori.  La gente cosciente di salute lungamente ha saputo degli effetti contrari potenziali delle diete ricche in carne rossa data i rischi cardiovascolari multipli connessi con ingestione di carne rossa.
  9. Il completamento probiotico può modulare il microbiota dell'intestino e sopprimere la formazione di TMAO. Non tutti i batteri dell'intestino generano forte TMAO. Al contrario, determinati sforzi dei batteri commensali sono stati indicati per manipolare il microbiome dell'intestino in un modo favorevole alle sanità. Specificamente, i membri delle specie dei lattobacilli sono stati associati inversamente con TMAO nei soggetti umani esaminati secondo Koeth et al. Inoltre, speci dei lattobacilli. sono stati indicati per aumentare il rapporto del genere Bacteroidetes al genere Firmicutes nell'intestino umano dopo la somministrazione orale; ciò è importante perché molte specie del genere di Firmicutes sono state indicate per produrre TMAO da Koeth et al. (comunque le associazioni non erano coerenti attraverso tutte le specie di Firmicutes hanno provato).54 inoltre, Koeth et al. ha indicato che gli antibiotici, sopprimendo la colonizzazione batterica intestinale, virtualmente hanno abolito la formazione di TMAO. Mentre la profilassi antibiotica non è un metodo ideale per la riduzione della formazione di TMAO poiché inoltre elimina i batteri intestinali utili, la prova suggerisce che i membri sicuri delle specie probiotiche Bifidobacterium e dei lattobacilli possano generare i sottoprodotti metabolici del tipo di antibiotico chiamati acidi grassi a catena corta che modificano il microbiota intestinale in un modo favorevole.55

Per ulteriori informazioni su carnitina o su orientamento libero su un regime di salute che è giusto per voi, contatti prego un consulente di salute di Extension® di vita a 1-800-226-2370.

Riferimenti
1. Nat Med. 7 aprile 2013. doi: 10.1038/nm.3145. [Epub davanti alla stampa]
2. Mayo Clin Proc. Giugno 2013; 88(6): 1-8. doi: 10.1016/j.mayocp.2013.02.007. [Epub davanti alla stampa]
3. Lipidi. Giugno 2000; 35(6): 627-632.
4. Rapporti correnti di Diab. Aprile 2013; 13(2): 298-306.
5. Biochimica di J Nutri. Luglio 2010; 21(7): 580-588.
6. Sviluppatore invecchiante Mech. Febbraio-marzo 2012; 133 (2-3): 99-106.
7. Jpn Circ J. gennaio 1992; 56(1): 86-94.
8. Cardiovasc droga Ther. Dicembre 1995; 9(6): 749-753.
9. Obiettivi della droga di Curr. Febbraio 2012; 13(2): 285-293.
10. Ricerca di Exp Clin delle droghe. 1992;18(8):355-365.
11. Arterioscler Thromb Vasc Biol. Marzo 2010; 30(3): 426-435.
12. Front Physiol. 2010;1:132.
13. Biochimica di J Nutri. Agosto 2007; 18(8): 533-540.
14. Ricerca di J Vasc. 2007;44(5):354-364.
15. Ricerca libera di Radic. Agosto 2007; 41(8): 884-891.
16. J Cardiol. 15 novembre 2008; 102(10): 1413-1417.
17. J Vasc Surg. Settembre 2006; 44(3): 525-530.
18. Diabetol Metab Syndr. 2009;1(1):17.
19. Endocrinol Nutr. Febbraio 2012; 59(2): 109-116.
20. Br J Nutr. Ottobre 2009; 102(8): 1145-1153.
21. Biol chim. di J. 21 agosto 2009; 284(34): 22840-22852.
22. EUR J Nutr. Febbraio 2012; 51(1): 1-18.
23. Segnale di redox di Antioxid. Aprile 2010; 12(4): 503-535.
24. Metabolismo. Agosto 2004; 53(8): 1002-1006.
25. J Clin Nutr. Dicembre 2007; 86(6): 1738-1744.
26. PLoS uno. 2012; 7(3): e34268.
27. Ricerca di Phytother. Dicembre 2011; 25(12): 1789-1795.
28. Diabetol Metab Syndr. 2011;3:31.
29. JPEN J Parenter Nutr enterale. Maggio-giugno 2010; 34(3): 295-299.
30. Gynakol Geburtshilfliche Rundsch. 2009;49(4):230-235.
31. Aminoacidi. Luglio 2011; 41(2): 507-515.
32. Il tessuto di Int J reagisce. 1991;13(1):41-43.
33. Ricerca di Exp Clin delle droghe. 1993;19(5):213-217.
34. Il tessuto di Int J reagisce. 1991;13(1):37-40.
35. Invecchiare delle droghe. Marzo 1998; 12(3): 243-248; discussione 249-250.
36. Ann NY Acad Sci. Novembre 2004; 1033:79-91.
37. Ann NY Acad Sci. Novembre 2004; 1033:92-98.
38. Cardiovasc droga. Luglio 1998; 12(3): 291-299.
39. Ricerca di Pharmacol. Giugno 2001; 43(6): 513-520.
40. J Cardiol. 15 luglio 1994; 74(2): 125-130.
41. Aterosclerosi. 7 aprile 1995; 114(1): 29-44.
42. Med Sci Sports Exerc. Settembre 2001; 33(9): 1415-1422.
43. Cuore J. di EUR febbraio 1992; 13(2): 251-255.
44. Herz. Febbraio 1987; 12(1): 41-50.
45. J Cardiovasc Pharmacol. Settembre 1995; 26(3): 372-380.
46. Vita Sci. 9 settembre 2005; 77(17): 2082-2097.
47. J Mol Cell Cardiol. Febbraio 1996; 28(2): 331-340.
48. Natura. 7 aprile 2011; 472(7341): 57-63.
49. Ricerca di Pharmacol. Settembre 2001; 44(3): 235-242.
50. Disponibile a: http://www.mayoclinic.com/health/claudication/DS01052/DSECTION=symptoms. Ultimo aggiornamento gennaio 2012. 8 aprile 2013 raggiunto.
51. Aterosclerosi. 15 marzo 2013.
52. J Clin Nutr. Ottobre 2011; 94(4): 981-991.
53. Natura. 15 maggio 2008; 453(7193): 396-400.
54. Clin Nutr. 4 marzo 2013.
55. PLoS uno. 2012; 7(10): e47212.

 

  • Allarmi del consumatore | Impari circa le edizioni che potrebbero urtare la vostra destra ottenere i supplementi e/o gli ormoni nutrizionali quale DHEA da cui dipendete.

  • Forum di LEF | Il prolungamento della vita ospita i forum sui supplementi, sugli ormoni, sugli stili di vita, sui disordini/malattie e su altri centri di interesse ai extensionists di vita universalmente.

  • Che cosa è caldo | I flash di notizie sono inviati frequentemente qui per tenervi aggiornato con gli ultimi avanzamenti nella sanità, nei supplementi nutrizionali e nella longevità.

  • Centro legislativo di azione | Intraprenda l'azione in relazione alle questioni attuali importanti descritte nella rivista del prolungamento della vita e nel nostro sito Web.

  • Eventi | Scopra circa le conferenze, seminari e riunioni, o eventi di passato di rapporti di vista riferiti prolungamento della vita imminente sopra.

  • Aggiornamento del prolungamento della vita | Il nostro bollettino del periodico riferisce i nuovi risultati nella longevità, la medicina preventiva e la malattia non appena sono scoperti!

  • Centro di multimedia | Una collezione confezionata informazioni di video e di audio che caratterizzano i vari argomenti di salute di importanza a voi.

Punti del principale 12 per il raggiungimento della salute ultima