Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Notizie


Integratori alimentari di attacchi di New York Times
Il fondamento del prolungamento della vita risponde

Le controversie continuano a sorgere se la gente in buona salute dovrebbe prendere gli integratori alimentari. L'ultimo esempio è un articolo di New York Times (29 aprile 2003) supplementi di quella vitamina di attacchi come essendo inutile e potenzialmente pericoloso.

Una base per questo articolo era osservazioni negative da un'organizzazione di cui i comunicati stampa priori indicano che serviscono da parte anteriore di pubbliche relazioni per la grande industria. Alcune delle posizioni che questa organizzazione ha assunto la direzione degli anni ultimi includono:

1) Il manzo avvantaggia la dieta americana
2) Alimento di Mcdonald® non nocivo
3) L'acrilamide (trovata in patate fritte) non amplifica il rischio di Cancro
4) La carne tritata dovrebbe essere irradiata
5) Bambini più vulnerabili ai prodotti chimici ambientali
6) Niente male con DDT
7) I fattori di rischio per carcinoma della prostata non possono essere modificati
8) Il prodotto chimico di lavaggio a secco (percloroetilene) non posa minaccia umana
9) Le emissioni di scarico diesel non comportano rischio agli scolari
10) Le uova sono una componente importante della dieta americana

Sembra che ogni volta che i rischi sanitari sono scoperti che danneggiano i profitti corporativi; questa organizzazione salta al salvataggio con che cosa sembrerebbe essere una controprova scientifica imparziale. Per esempio, quando le droghe progestina/dell'estrogeno sono state trovate per essere così pericolose che gli studi clinici sono stati fermati (per proteggere le vite dei partecipanti), questa organizzazione ha pubblicato un comunicato stampa che ha contribuito a deviare la critica contro queste droghe dell'ormone.

Basato parzialmente sulle proclamazioni da questa organizzazione, New York Times è giunto alla conclusione che “i multivitaminici non sono stati indicati per impedire alcuna malattia e che è accessibile su abbastanza dosi di determinate vitamine e di minerali realmente per aumentare il rischio di malattia„.

Il fondamento del prolungamento della vita intende scrivere un esposto dettagliato circa questo articolo evidente non scientifico di New York Times. Il resto di questa risposta rappresenta la risposta iniziale del prolungamento della vita a questo attacco non fondato agli integratori alimentari.

Alcuni fatti scientifici

La consistenza di prova nella letteratura scientifica indica che gli integratori alimentari contribuiscono ad impedire la malattia. Ciò non è appena la posizione del fondamento del prolungamento della vita, ma anche delle pubblicazioni mediche conducenti del mondo due.

Il 19 giugno 2002 per esempio, il giornale di American Medical Association (JAMA) ha invertito la sua politica di lunga durata dell'antivitamina consigliando tutti gli adulti di richiedere almeno ad una pillola del multivitaminico ogni giorno. Secondo i ricercatori di Harvard che hanno scritto le nuove linee guida di JAMA, sembra che quella gente che ottengono abbastanza vitamine possano potere ridurre il loro rischio di malattie comuni quali cancro, la malattia cardiaca e l'osteoporosi. I ricercatori di Harvard hanno concluso che i livelli suboptimali di acido folico, di vitamine B6 e di B12 sono un fattore di rischio per la malattia cardiaca ed il colon e cancri al seno; che i bassi livelli di vitamina D contribuiscono ad osteoporosi ed alle fratture; e le vitamine insufficienti A, E e C possono aumentare il rischio di cancro e di malattia cardiaca.

Ciò non era la prima volta un giornale medico prominente ha approvato l'uso dei supplementi della vitamina. L'emissione del 9 aprile 1998 di New England Journal di medicina ha caratterizzato un articolo nominato “mangia la destra e prende un multivitaminico„ che è stato basato su una serie di studi positivi che mostrano i benefici di prevenzione delle malattie degli integratori alimentari.

Una delle pubblicazioni più prestigiose nel mondo è The Lancet. In uno studio pubblicato in un'emissione 2001 di The Lancet, i ricercatori all'università di Cambridge in Inghilterra hanno esaminato la vitamina C del siero e quanto tempo la gente ha vissuto. La gente che ha avuta i più bassi livelli di vitamina C era due volte probabile morire rispetto a quelli ai livelli elevati della vitamina C del siero. Questo studio è stato basato sui risultati da 19,000 persone eccessive. (Lancetta (2001; 357:657-63))

La domanda per coloro che vuole posporre la morte è voi vuole il vostro sangue contenere i più bassi o livelli elevati di vitamina C. Da essere nei doppi più a basso livello il vostro rischio di cascare morto, dovreste consumare la frutta, le verdure ed i supplementi che siano alti in vitamina C.

Uno studio affascinante pubblicato nel giornale americano di nutrizione clinica nell'agosto 1996 ha mostrato quello su un periodo di nove anni, la gente che ha consumato la vitamina C della dose elevata e supplementi di E ha ridotto il loro rischio della mortalità di un 42% sbalordente. Sulla base dei risultati di questo studio di 11.178 persone, se prendete la vitamina C ed i supplementi di E, le vostre probabilità della morte nel corso dei nove anni futuri è ridotta di 42%.

Siete interessato circa cancro? Dovreste essere. Il Cancro uccide ogni giorno l'americano 1.500. Più vecchi ci sviluppiamo, più le mutazioni del DNA accumulano. Il DNA mutato induce le cellule a perdere il loro controllo regolatore del ciclo cellulare ed il cancro è spesso il risultato.

I dati dalla salute degli infermieri famosi studiano condotto alla facoltà di medicina di Harvard hanno indicato che il completamento a lungo termine con acido folico riduce il rischio di tumore del colon di un 75% sbalordente in donne. Il fatto che ci sono 90.000 donne che partecipano allo studio della salute degli infermieri fa questo che trova particolarmente significativo. (Annali di medicina interna (1998; 129:517-524)). Gli autori di questo studio hanno spiegato che l'acido folico ottenuto dai supplementi ha avuto un più forte effetto protettivo contro tumore del colon che l'acido folico consumato nella dieta.

Questo studio contribuisce a confermare il lavoro del Dott. Bruce Ames, il biologo molecolare famoso che ha creato i numerosi articoli che indicano che l'acido folico è estremamente efficace nell'impedire le mutazioni iniziali del DNA che possono condurre più successivamente a cancro nella vita. Questo rapporto di Harvard, mostrante un rapporto di riproduzione di 75% dell'incidenza del tumore del colon, ha dimostrato che il grado di protezione contro cancro è correlato con quanto tempo una sostanza DNA-proteggente (quale acido folico) è consumata. Era le donne che hanno richiesto a più di 400 mcg di acido folico un il giorno per 15 anni che hanno avvertito il rapporto di riproduzione di 75% del tumore del colon, mentre il completamento a breve termine con acido folico ha prodotto soltanto la protezione marginale.

Un articolo pubblicato nell'edizione del 25 dicembre 1996 del giornale di American Medical Association (JAMA) ha indicato che 200 mcg di selenio supplementare un il giorno hanno ridotto la mortalità globale del cancro di 50% in esseri umani confrontati ad un gruppo del placebo che non riceve il selenio supplementare. Questo studio di nove anni, pubblicato da American Medical Association, ha dimostrato che un supplemento minerale a basso costo potrebbe tagliare il rischio di morte dal cancro a metà.

Molta gente ancora dubita che dovrebbero completare con acido folico e selenio. Sulla base della prova che indica che questi supplementi possono ridurre drammaticamente il rischio di contrarre il cancro, sembrerebbe che ogni americano dovrebbe prendere questi supplementi. Hanno costato soltanto a penny un il giorno e sono stati indicati per proteggere dalle malattie temute che affliggono l'uomo moderno.

Uno del primo essere umano che gli studi che ha convalidato i benefici dei supplementi della vitamina hanno accaduto nel 1992 quando uno studio che emana dal UCLA ha riferito che uomini che hanno preso la vitamina C hanno vissuto più di lunghezza 6 anni di coloro che ha consumato l'indennità giornaliera raccomandata di FDA di 60 mg un il giorno. Lo studio, che ha valutato più di 11,0000 partecipanti su un periodo di tempo di dieci anni, ha mostrato quella durata media estesa assunzione della vitamina C ed ha ridotto la mortalità dalla malattia cardiovascolare di 42%. Questo studio è stato pubblicato nel giornale l'Epidemiology (1992; 3:3, pp. 194-202).

Gli esseri umani patologici di un problema acquistano mentre invecchiano sono che il loro corpo non può disintossicare l'omocisteina in eccesso. Mentre l'omocisteina si accumula nel sangue, il rischio per attacco di cuore e segna acutamente aumenta. Infatti, gli Americani segnano l'associazione hanno riferito quello basato su un'analisi di 15 studi differenti, delicato agli aumenti moderati in omocisteina ha aumentato il rischio di avere un colpo di un 86% sbalordente. L'emissione del 9 aprile 1998 di New England Journal di medicina ha portato un editoriale che ha approvato l'uso di acido folico ridurre l'incidenza di attacco di cuore e del colpo, ma FDA ancora rifiuta di accettare che l'acido folico abbia tutto il beneficio all'infuori dell'impedire certo tipo di difetto di nascita.

Siete convinto che i supplementi della vitamina possano ritardare la vostra data della morte? Se non, consideri uno studio pubblicato in British Medical Journal (volume 314, edizioni 708, 1997) che ha valutato 1605 uomini a caso selezionati in Finlandia ha invecchiato 42-60 anni fra 1984 e 1989. Nessuno di questi uomini hanno avuti prova della malattia cardiaca preesistente. Dopo avere registrato per ottenere altri fattori di confusione, gli uomini che erano carenti in vitamina C hanno avuti 3,5 volte più attacchi di cuore che gli uomini che non erano carenti in vitamina C. La conclusione dello scienziato era, “carenza della vitamina C, come valutato da concentrazione bassa nell'ascorbato del plasma, è un fattore di rischio per la coronaropatia.„

La vitamina C causa i calcoli renali? Quello è che cosa alcuni medici ancora dicono, ma un rapporto dalla facoltà di medicina di Harvard non ha mostrato rischio aumentato di calcoli renali quando valuta 85.557 donne nei 14 anni studia il periodo. Questo rapporto, pubblicato nell'edizione dell'aprile 1999 del giornale della società americana della nefrologia, ha indicato che le donne che hanno consumato mg 1500 un il giorno o più di vitamina C erano non di più probabili sviluppare i calcoli renali che le donne che hanno consumato meno di 250 mg di vitamina C un giorno. Lo studio ha rivelato che le donne che hanno consumato 40 mg o più della vitamina b6 erano 34% meno probabili contrarre i calcoli renali confrontati alle donne che prendono più poco di 3 mg un il giorno di B6. Così ora che il rischio del calcolo renale è stato eliminato, esaminiamo alcuni degli studi umani che mostrano i benefici positivi al completamento della vitamina C.

Nell'emissione del 9 marzo 1999 della circolazione del giornale dell'associazione americana del cuore, i livelli elevati dell'omocisteina sono stati indicati per causare l'inizio rapido (di disfunzione endoteliale del rivestimento arterioso). Questo tipo di disfunzione riduce il flusso sanguigno e può facilitare uno spasmo arterioso letale. Colleen Fitzpatrick ha inibito la disfunzione arteriosa interferendo con i meccanismi ossidativi di sforzo. I medici che intraprendono gli studi hanno dichiarato che il danno acuto della funzione endoteliale vascolare potrebbe essere impedito tramite pretrattamento con vitamina C.

Uno studio di prova alla cieca pubblicato nel giornale dell'istituto universitario americano di Cardiology (1998; Il volume 31, edizione 6, pp.1323-1329) confrontato gli effetti del nitrato droga nella gente che riceve la vitamina C ad un gruppo del placebo che non riceve la vitamina C. I medici hanno amministrato le droghe del nitrato alla gente ed ai pazienti in buona salute con la coronaropatia e poi hanno misurato la risposta di vasodilatazione ed i livelli cellulari di cGMP, un substrato di energia che è vuotato dalle droghe del nitrato. Al giorno zero, tutti i partecipanti sono stati misurati per stabilire una linea di base. Dopo i 3 giorni dell'amministrazione della vitamina C (2 grammi/tre volte quotidiane), non c'era cambiamento in qualsiasi gruppo. Dopo i 6 giorni della terapia della vitamina C un miglioramento impressionante di 42% nella risposta di vasodilatazione è stato osservato e un miglioramento di 60% nei livelli cellulari del cGMP è stato misurato nei pazienti della coronaropatia che ricevono la vitamina C confrontata a placebo. Un simile miglioramento si è presentato negli individui sani che prendono la vitamina C confrontata al gruppo del placebo. I medici hanno concluso lo studio dichiarando, “questi risultati indicano che la terapia di associazione con vitamina C è potenzialmente utile per impedire lo sviluppo di tolleranza del nitrato.„

Un altro studio pubblicato nel giornale di Investigation clinica (1998; 1° luglio) esaminato gli effetti della terapia farmacologica del nitrato sui pazienti umani. Lo sviluppo di tolleranza è stato controllato dai cambiamenti nella pressione arteriosa, nella pressione di impulso, nella frequenza cardiaca e nell'attività dei pazienti isolati. Tutti i pazienti hanno avvertito gli effetti deleteri di tolleranza del nitrato. Tuttavia, quando la vitamina C co-è stata amministrata con le droghe del nitrato, gli effetti di tolleranza del nitrato virtualmente si sono eliminati. Il miglioramento più significativo era un miglioramento di 310% nella prova arteriosa della conducibilità. Le droghe del nitrato hanno indotto un'attività aumentata pericolosa delle piastrine, ma questa anche è stata invertita con il completamento della vitamina C. I medici che hanno intrapreso questi studi hanno indicato che la vitamina C può essere del beneficio durante l'amministrazione a lungo termine e non intermittente del nitrato droga in esseri umani.

L'infarto cronico è associato con riduttore dilatare la capacità del rivestimento endoteliale del sistema arterioso. Gli scienziati hanno esaminato i pazienti dell'infarto dall'ultrasuono ad alta definizione e dal doppler per misurare il diametro ed il flusso sanguigno radiali dell'arteria. Colleen Fitzpatrick ha ristabilito la risposta della dilatazione e la velocità di flusso sanguigno arteriose in pazienti con infarto. Gli scienziati hanno determinato che il meccanismo di azione era che la vitamina C ha aumentato la disponibilità di ossido di azoto, un precursore importante a cGMP. Questo studio è stato pubblicato nell'emissione del febbraio 1998 della circolazione del giornale.

Inoltre nel 1998, un altro aspetto dell'effetto della vitamina C sulla coronaropatia è stato scoperto. Uno studio pubblicato nel giornale dell'istituto universitario americano di Cardiology (1998; 41:5,980-6) indicato che i bassi livelli dell'acido ascorbico del plasma predicono indipendente la presenza di sindrome coronaria instabile nei pazienti della malattia cardiaca. Secondo i medici, i risultati dello studio hanno indicato che gli effetti benefici di vitamina C nel trattamento della coronaropatia possono provocare, la parte, da un'influenza su attività arteriosa della lesione della parete piuttosto che una riduzione delle dimensioni globali della malattia fissa.

I risultati pubblicati della ricerca suggeriscono che la vitamina C possa ridurre la mortalità nei pazienti della coronaropatia e possibilmente eliminano gli effetti di tolleranza del nitrato in quelli che prendono le droghe del nitrato. Mentre non riconosciuto nell'istituzione medica come terapia per la coronaropatia, ora esiste una ricchezza accumulata di prova che la vitamina C ha effetti benefici nel trattamento delle malattie in relazione con il cuore.

La medicina della corrente principale ha ridicolizzato storicamente il completamento della vitamina C. In odierno mondo moderno, la medicina convenzionale dice che soltanto 200 mg un il giorno di vitamina C è richiesto, malgrado i risultati che indicano che le dosi elevate di vitamina C sono richieste per produrre il beneficio ottimale. Nel frattempo, FDA continua ad attaccare con la sua posizione che non non più di 60 mg un il giorno di vitamina C è necessari.

Il più delle volte la critica espressa circa l'assunzione supplementare della vitamina è che produce “l'urina costosa,„ dalle vitamine solubili in acqua, quale vitamina C e le vitamine di B rapidamente sono espelse nella vescica nelle ore di ingestione. Sembra desiderabile, tuttavia, avere una vescica in pieno delle vitamine perché determinate vitamine inibiscono i prodotti chimici che causano il cancro alla vescica. Nell'edizione del settembre 1996 del giornale americano dell'epidemiologia, uno studio sul rischio di cancro alla vescica nei acquirenti della vitamina ha mostrato quanto segue:

1) L'alta assunzione di vitamina A e del beta-carotene è stata associata con un rapporto di riproduzione di 48% dell'incidenza del cancro alla vescica confrontata ai più bassi livelli di assunzione del beta-carotene e della vitamina A.
2) La gente che prende le quantità elevate di vitamina C ha avuta un tasso riduttore 50% di cancro alla vescica. Coloro che ha preso 502 mg o più di vitamina C un il giorno hanno avuti un rapporto di riproduzione di 60% del cancro alla vescica confrontato a coloro che non ha preso vitamina C.
3) Per coloro che ha preso i supplementi della multi-vitamina per almeno 10 anni, la riduzione del cancro alla vescica era 61% confrontato alla gente che non ha preso supplementi della vitamina.
4) L'alta assunzione degli alimenti fritti è stata associata con il doppio il rischio di cancro alla vescica.

Gli studi indicano che i supplementi antiossidanti riducono il rischio di cataratta. Uno studio nel giornale americano dell'epidemiologia (il 1996 settembre) ha valutato 410 uomini affinchè 3 anni accerti dell'associazione fra la vitamina E del siero e lo sviluppo dell'opacità corticale della lente (cataratte). Gli uomini con il più a basso livello della vitamina E del siero hanno avuti un rischio maggior 3,7 volte di questa forma di cataratta rispetto agli uomini al livello elevato del siero della vitamina E.

Mentre le cataratte sono solitamente trattabili, una malattia chiamata degenerazione maculare bagnata non è. Coloro che mangia gli spinaci e verdi del cavolo riccio ha tassi bassi di degenerazione maculare e gli estratti da pensiero di queste verdure da proteggere da questa malattia d'abbaglio ora sono disponibili negli integratori alimentari che contengono la luteina e la zeaxantina.

Una recitazione di tutti gli studi pubblicati che convalidano la malattia che riduce gli effetti dei supplementi nutrienti consumerebbe migliaia di pagine. Sulla base degli studi scientifici presentati in questa risposta abbreviata, la dichiarazione di New York Times che “i multivitaminici non sono stati indicati per impedire tutta la malattia„ è ovviamente falsa.

Possono le vitamine essere pericolose?

Mentre trascurava migliaia di studi che discutono le indennità-malattia degli integratori alimentari, New York Times ha descritto ogni studio che ha indicato che l'assunzione in eccesso di determinate vitamine può essere nociva.

L'articolo di New York Times era critico di ferro supplementare perché contribuisce alla malattia di sovraccarico del ferro ed al rischio aumentato di attacco di cuore. Per molta gente, questo è vero. Il prolungamento della vita in primo luogo messo in guardia contro i supplementi del ferro nel 1983 e New York Times era corretto nel precisare questo fatto.

La vitamina A è stata attaccata ha basato sugli studi che indicano che gli importi in eccesso possono aumentare il rischio di frattura. Il prolungamento della vita indirizzerà più successivamente questi studi, ma un difetto importante almeno in uno di loro è che i ricercatori non hanno accertato dell'assunzione delle sostanze nutrienti proteggenti dell'osso quale la vitamina D. Failing per rappresentare tutte le sostanze nutrienti state necessarie per mantenere la salute dell'osso rende questi generi di studi altamente discutibili. C'è considerevole prova che la vitamina A riduce il rischio di cancro. Dalla gente spaventosa a partire dai supplementi della vitamina A, New York Times ha fatto un danno ai suoi lettori

New York Times ha descritto uno studio aberrante era acido folico causato lo stringimento aumentato delle arterie coronarie in pazienti che hanno fatti “impiantare gli stent„. Che cosa è stato trascurato erano tutti gli altri studi che indicano che l'acido folico protegge le arterie coronarie da parecchi meccanismi ben noti compreso la riduzione dei livelli ematici tossici dell'omocisteina e difendersi dalla disfunzione endoteliale (danno arterioso del rivestimento). New York Times era particolarmente enorme nella trascuratezza dei risultati di una rappresentazione di sei mesi di studio che acido folico, vitamina b12 e vitamina b6 contribuiti per impedire ricorrenza delle arterie bloccate in pazienti che hanno subito l'angioplastica coronaria. Questo studio è stato pubblicato nell'edizione del 28 agosto 2002 del giornale di American Medical Association.

Conclusioni preliminari

Ci sono contraddizioni nella letteratura scientifica quanto a che grado di integratori alimentari della protezione permette contro la malattia. Quando tutti gli studi scientifici sono intrapresi, ci sono molti fattori che può confondere i risultati. Il risultato è una controversia continua se la gente in buona salute dovrebbe prendere gli integratori alimentari.

Il fondamento del prolungamento della vita spende le risorse enormi per esaminare metodicamente la letteratura scientifica pubblicata per identificare le dosi adeguate degli integratori alimentari che sono utile pratico a quelli che cercano di ridurre il loro rischio di malattia.

È la posizione del fondamento del prolungamento della vita che l'articolo di New York Times ha intitolato “vitamine: Più possono essere troppi„ sono in gran parte infondati. dovuto la circolazione enorme di New York Times, il risultato netto sarà le morti inutili di decine di migliaia di gente che perirà dalle malattie che sono state indicate per essere evitabili tramite l'uso adeguato degli integratori alimentari.

 

  • Allarmi del consumatore | Impari circa le edizioni che potrebbero urtare la vostra destra ottenere i supplementi e/o gli ormoni nutrizionali quale DHEA da cui dipendete.

  • Forum di LEF | Il prolungamento della vita ospita i forum sui supplementi, sugli ormoni, sugli stili di vita, sui disordini/malattie e su altri centri di interesse ai extensionists di vita universalmente.

  • Che cosa è caldo | I flash di notizie sono inviati frequentemente qui per tenervi aggiornato con gli ultimi avanzamenti nella sanità, nei supplementi nutrizionali e nella longevità.

  • Centro legislativo di azione | Intraprenda l'azione in relazione alle questioni attuali importanti descritte nella rivista del prolungamento della vita e nel nostro sito Web.

  • Eventi | Scopra circa le conferenze, seminari e riunioni, o eventi di passato di rapporti di vista riferiti prolungamento della vita imminente sopra.

  • Aggiornamento del prolungamento della vita | Il nostro bollettino del periodico riferisce i nuovi risultati nella longevità, la medicina preventiva e la malattia non appena sono scoperti!

  • Centro di multimedia | Una collezione confezionata informazioni di video e di audio che caratterizzano i vari argomenti di salute di importanza a voi.

Punti del principale 12 per il raggiungimento della salute ultima