Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine agosto 2000

immagine

Un nuovo trattamento emozionante per Alzheimer
immagine

Il Dott. Harry S. Goldsmith può essere il primo da fornire un trattamento reale per il morbo di Alzheimer (ANNUNCIO). Uno dei pazienti dell'orafo recentemente è stato descritto sul Manica 2 notizie notturne nella California del sud. Il paziente, Bernie Weiss, indicato miglioramento notevole dentro prima e dopo i video. Il Manica 2 così è stato assediato con le chiamate che hanno dovuto ripetere il segmento. L'orafo, che è all'università di Nevada, sta perfezionando il trattamento dagli anni 60.

Il trattamento comprende disporre una parte del corpo conosciuta come “l'omento„ direttamente sul cervello. L'omento è una tasca di grasso e dei vasi sanguigni che si trovano sopra gli intestini come una coperta. Quel grasso intorno al vostro mezzo? La parte di è omento. L'orafo originalmente ha trovato che potrebbe utilizzare l'omento per provocare i nuovi vasi sanguigni per svilupparsi nelle aree del corpo che manca del flusso sanguigno. Verso la fine degli anni 70, ha impiantato l'omento nei pazienti del colpo. Sono migliorato e più studi sono stati fatti negli anni 80. L'anno scorso, l'orafo ha riferito su un paziente che è stato trasposto 13 anni fa dopo un colpo. La funzione neurologica del paziente migliore ed è restato migliorata. Nel 1984, l'orafo ha riferito che aveva isolato (sangue chepromuove) un fattore angiogenico dall'omento. Un'iniezione induce i nuovi vasi sanguigni a germogliare. Un colpire caratteristico del tessuto omentale è che le sue arterie non sono mai indurite. Anche quando una persona ha aterosclerosi in tutto il loro corpo, le arterie omentali rimangono flessibili.

L'orafo ritiene che la mancanza di flusso sanguigno sia un grande fattore in ANNUNCIO. Così, nel 1993 ha impiantato l'omento in un uomo di cui la demenza Alzheimer's del tipo di aveva cominciato nove anni più in anticipo. Una singola ricerca di tomografia computerizzata dell'emissione positrone/del fotone (SPECT) ha indicato che il flusso sanguigno era aumentato drammaticamente dopo l'operazione ed il medico dell'uomo ha riferito che il suo stato globale “è stato migliorato notevolmente.„ Fra le aree segnate per miglioramento erano il giudizio, la confusione, nominare e l'andatura. Sebbene l'uomo muoia 2 e 1/2 anni più successivamente dalle cause indipendenti, un'autopsia ha indicato che nell'area dove l'omento era stato disposto, il numero delle placche senili notevolmente è stato ridotto. Inoltre, le cellule cerebrali conosciute come i astrocytes stavano sviluppando. Ciò è estremamente insolita nei pazienti dell'ANNUNCIO.

L'omento è un grosso pezzo grasso di tessuto che non solo provoca l'angiogenesi, inoltre aumenta l'acetiltransferasi di colina, l'enzima che catalizza la reazione che crea l'acetilcolina nel cervello. Il Dott. Goldsmith ritiene che la capacità del tessuto omentale di provocare questo enzima importante sia inoltre un fattore in perché le trasposizioni omentali sembrano non solo arrestare l'ANNUNCIO, ma lo inverta.

Un altro aspetto dell'omento può essere appena come importante. Sconosciuto quanto suona, l'omento è molto del tipo di cervello. Contiene i lotti dei nervi che controllano l'intestino. Quei nervi, appena come quei nel cervello, nell'alimentazione di bisogno e nel supporto. L'omento ha una capacità notevole di generare i neurochemicals che nutriscono i nervi e li aiutano per svilupparsi. Uno di loro, fattore di crescita del fibroblasto (FGF), è stato indicato per provocare la crescita di nuove cellule cerebrali nelle aree del cervello colpito dall'ANNUNCIO. L'omento inoltre sembra mantenere la dopamina, la serotonina e la norepinefrina una volta impiantato nel cervello. Finora, non sembra essere molta differenza nei fattori prodotti dall'omento come il cervello. Quale significa che una volta omentale il tessuto è trasposto al cervello, il cervello può trarre giovamento da un nuovo afflusso dei fattori di crescita. Il Dott. Goldsmith sta attento a lasciare l'omento allegato al suo rifornimento di sangue originale in modo da mantenere la sua integrità, quando fa l'ambulatorio.

Oltre ai pazienti d'aiuto del colpo, il tessuto omentale ha il potenziale di riparare le lesioni del midollo spinale. Alcuni degli stessi fattori che provocano le nuove cellule cerebrali nella crescita anche provocano i nuovi assoni per svilupparsi in tessuto spinale, secondo la ricerca effettuata dall'orafo.

L'omento pone attraverso gli intestini come un grembiule
immagine
immagine L'omento parzialmente è separato dagli intestini, lascianti il rifornimento di sangue principale intatto.
L'omento è allevato attraverso il collo ed è disposto sopra il cervello. Secondo il Dott. Goldsmith, tenere l'omento allegato al suo rifornimento di sangue impedisce i problemi connessi con la trasposizione soltanto del pezzo di sul cervello.
immagine


Riferimenti

Orafo HS, et al. 1999. Trasposizione omentale per infarto cerebrale: uno studio di approfondimento da 13 anni. 51:342 di Surg Neurol.

Orafo HS. 1997. Trasposizione omentale al cervello per il morbo di Alzheimer. 826:323 di Ann NY Acad Sci.

Orafo HS. 1996. Trasposizione omentale per il morbo di Alzheimer. 18:103 di ricerca di Neurol.

Orafo HS. 1994. Revascularization del midollo spinale e del cervello tramite trasposizione omentale. 16:159 di ricerca di Neurol.

Orafo HS, et al. 1992. Rigenerazione Axonal dopo il transection e la ricostruzione del midollo spinale. 589:217 di Brian Res.

Orafo HS. 1990. [Mancanza di aterosclerosi in arterie omentali]. Lancetta 335(8686): 409.

Orafo HS, et al. 1990. Flusso sanguigno cerebrale regionale dopo trasposizione omentale al cervello ischemico in uomo. Uno studio di approfondimento quinquennale. 106:145 di Neurochir di acta (Wien).

Orafo HS, et al. 1986. Aspersione vascolare aumentata dopo amministrazione di una frazione omentale del lipido. 162:579 di Surg Gynecol Obstet.

Orafo HS. 1980. Salvataggio delle estremità ischemiche della fase dell'estremità dall'omento intatto. 88:732 della chirurgia.

Konturek SJ, et al. 1994. Omento e fattore di crescita di base del fibroblasto nella guarigione delle ulcerazioni gastriche croniche
in ratti. 39:1064 di Dig Dis Sci.

Ohtaki T, et al. 1989. Purificazione del fattore di crescita acido del fibroblasto dall'omento bovino. 161:169 di ricerca Commun di biochimica Biophys.

Pau A, et al. 1982. Effetto di trasposizione omentale sopra al cervello sul contenuto corticale del norepinephiine, della dopamina, dell'acido hydroxyindoleacetic 5 - hydroxytryptamine e 5 nell'ischemia cerebrale sperimentale. 66:159 di Neurochir di acta (Wien).

Relkin NR, et al. 1996. Densità senile in diminuzione della placca nel neocortex di Alzheimer adiacente ad una trasposizione omentale. 18:291 di ricerca di Neurol.

 

Di nuovo al forum della rivista