Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine febbraio 2000
immagine

Aglio


Vitamina K
La nuova ricerca sbalorditiva indica che la vitamina K può essere una delle vitamine antinvecchiamento più straordinarie scoperte mai. Ha poteri che unici nessuna altra vitamina possiede

da Terri Mitchell

La vitamina K non ottiene mai alcuna stampa. Non è appena molto emozionante. Altre vitamine fanno le cose audaci come il tiro stesse davanti ai radicali liberi per tenervi da invecchiamento. Reclamo di K della vitamina il solo a fama è che aiuta il sangue a coagulare. Gran cosa. Viene dalle verdure verdi. Noioso-ronzio.

Bene, quello poi era e questo è ora. Messo sopra il vostro cappello del partito perché la vitamina K si accinge al tiro il colpo del secolo. La vitamina K molto più sta eccitando che qualcuno sognato mai. Può essere una vitamina antinvecchiamento chiave. Può impedire sia la malattia cardiaca che l'osteoporosi. Ed è un più forte antiossidante che la vitamina E o il coenzima Q10.

La vitamina K può essere il futuro di trattamento di generi determinati di cancro. E può avere qualcosa fare con il morbo di Alzheimer. Stia indietro: questa vitamina trascurata sta facendo un passo nella ribalta.

Arterie, invecchiamento e vitamina K

Le cattive arterie uccidono più gente in America che qualunque altra circostanza. Il termine medico per l'arteria indurita è “arteriosclerosi,„ uno stato che pericoloso quello conduce ad attacco di cuore ed al colpo. Un'arteria normale è flessibile come una camera d'aria. Il suo muscolo di accessorio si contrae per inviare il sangue da parte a parte. Un'arteria indurita perde il suo tono muscolare e non può contrarrsi. L'invecchiamento è la causa principale di arteriosclerosi.

Mentre faceva le autopsie in un ospedale pubblico all'inizio del Novecento, un patologo tedesco ha nominato J.G. Mönckeberg ha notato che lo strato medio delle arterie dalla gente che è morto degli attacchi di cuore è stato calcificato. Questo strato (“i media„) non è stato considerato importante nel tempo di Mönckeberg. I suoi colleghi hanno messo a fuoco sullo strato più interno dell'arteria in cui il danno è visibile. Le osservazioni di Mönckeberg sono riuscito intollerabile, ma con obbedienza le ha registrate negli archivi di Virchow.

Sebbene nessuno pagato molta attenzione a lui, Mönckeberg sia corretto provato successivo. “L'arteriosclerosi,„ o l'indurimento delle arterie, si presenta in mezzo all'arteria in cui non è visibile. “L'aterosclerosi„ si presenta dentro l'arteria, in cui le lesioni sono visibili. L'arteriosclerosi è associata con invecchiamento ed ha niente a che fare con colesterolo. Invece, riguarda la calcificazione.

La vitamina K protegge il cuore

La morte improvvisa da attacco di cuore è associata con la calcificazione dell'aorta, particolarmente nei giovani. Nello studio del cuore di Framingham, gli uomini di 35 anni con le calcificazioni nell'aorta hanno avuti un rischio aumentato 7 volte di morte di un attacco di cuore improvviso. Il rischio diminuisce con l'età, ma la probabilità improvvisamente della morte di un attacco di cuore è raddoppiata nella gente sotto 65 se le loro aorte sono calcificate.

La calcificazione è altrettanto pericolosa quanto l'accumulazione grassa. I ricercatori nel Giappone hanno alimentato a ratti un cuore a dieta adatta a attacco basata sulla vitamina D e sul colesterolo. (Vitamina D è usata dai ricercatori per creare la malattia cardiaca nei modelli animali. Causa l'indurimento rapido dell'aorta. La vitamina D, con colesterolo, crea entrambi gli aspetti della malattia cardiaca del tipo di umana, cioè, indurimento delle arterie e delle lesioni). Alcuni degli animali sono stati dati 100 mg/kg del peso corporeo della vitamina K, con la dieta di attacco di cuore. Altri sono stati alimentati 40 mg/kg della vitamina E.

Dopo tre settimane, la quantità di calcio nell'aorta è stata misurata. Negli animali che non hanno ottenuto le vitamine, i livelli del calcio hanno stato in media 17,5 µ/mg. La vitamina K ha ridotto il livello di calcio nell'aorta a circa 1 µ/mg e la vitamina E lo ha ridotto ancor più. Il danno della valvola dalla dieta di attacco di cuore drasticamente è stato invertito dalle vitamine K ed E.

Vitamina K ed ossa

Il retro delle arterie indurite è osso ammorbidito. Allo stesso tempo le arterie si calcificano con l'età, osso decalcifica. Le cattive ossa, come le cattive arterie, sono un grande problema per la sanità. Fra loro, assorbono miliardi di dollari.

L'approccio della droga a perdita dell'osso in donne è droghe dell'estrogeno con serio, anche pericoloso, effetti collaterali. L'approccio di industria lattiera ad osteoporosi è il latte della mucca. Nessuni si avvicinano a ottengono alla causa fondamentale di deterioramento dell'arteria e dell'osso.

La vitamina K regola il calcio

Immagini una vitamina che potrebbe tenere il calcio in ossa e dalle arterie. In questo modo, quella vitamina ha potuto fermare l'attacco di cuore e l'osteoporosi allo stesso tempo. Incredibile sano? Forse, ma la ricerca indica che la vitamina K fa esattamente quella. Funziona regolando il calcio. Le ossa lo hanno bisogno, arterie non possono starla. La vitamina K accomoda entrambi.

La vitamina K funziona attraverso un aminoacido chiamato “Gla,„ che corrisponde all'acido di gamma-carboxyglutamic. Gla fa parte di determinato genere di proteina che controlla il calcio. Quindici tali proteine sono state trovate finora; ed i ricercatori ritengono che ci siano almeno cento sparsi in tutto il corpo. La vitamina K li fa funzionare ed è la sola vitamina che fa.

La vitamina K esegue un'abilità sulle proteine chiamate “la carbossilazione.„ La carbossilazione dà alle proteine gli artigli in modo da possono tenere su calcio. Una volta che le gru a benna della proteina su calcio possono essere mosse intorno. Le proteine che non ottengono abbastanza vitamina K non hanno gli artigli. “Undercarboxylated„ e non possono controllare il minerale. Senza una proteina di funzionamento per controllarla, il calcio va alla deriva dall'osso e nelle arterie e nell'altro tessuto molle.

La proteina di Gla più famosa è “osteocalcin.„ Potete sentire parlare il osteocalcin in relazione a densità ossea. Che cosa non potreste sentire è che richiede la vitamina K di lavorare. Osteocalcin di Undercarboxylated (osteocalcin senza vitamina K) non può regolare il calcio. Quando questo accade, il calcio lascia l'osso ed i denti. Le donne con “il osteocalcin undercarboxylated„ espellono il calcio e le loro ossa sono porose. La vitamina K inverte questa tendenza.

Vitamina D

Potete dire, “aspetti un minuto, io ha pensato che la vitamina D sia stata la vitamina dell'osso.„ Siete giusto. La vitamina D svolge parecchi ruoli in osso. Uno di loro sta provocando il gene di osteocalcin in azione. Una volta che sintetizzato, tuttavia, il osteocalcin ha bisogno della vitamina K di funzionare correttamente.

La vitamina D ha dominato la discussione sull'osso perché è un ormone che agisce rapidamente e drammaticamente. Ma la vitamina K lento-agente è appena come importante. E sebbene non funga da rapidamente sull'osso quanto la vitamina D, la nuova ricerca indica che la vitamina K può realmente essere più di un ormone che attualmente apprezzata.

La verità è che sebbene la vitamina D abbia ottenuto molta stampa come la vitamina dell'osso, la manutenzione dell'osso richiede molti fattori; fra loro, l'ormone paratiroidale, l'estrogeno, il calcio e la calcitonina (un altro ormone tiroideo). Quando tutti questi fattori più la vitamina K sono presenti negli importi adeguati, lo scheletro completamente sarà sostituito ogni 8 - 10 anni con il buon, osso denso. Se non, i problemi accadono.

Mangi la lattuga, non hamburger

Uno dei gruppi controllati in America è i 85.000 infermieri femminili che hanno partecipato allo studio della salute dell'infermiere. I ricercatori stanno seguendo le abitudini alimentari ed i dati storici di salute di queste donne dal 1980. Una delle cose che hanno esaminato è quali partecipanti sono più probabili rompere un osso. Le fratture sono il sintomo classico di osteoporosi.

Dal cibo la proteina animale è stata collegata ad osteoporosi, un'analisi è stata decisa determinare se carnivoro ha avuto un effetto contrario sulla densità ossea degli infermieri. Nel 1996, i risultati sono stati riferiti. La carne ha rivelato come fattore nell'incidenza delle ossa rotte. Cura chi ha mangiato tre once di carne o più al giorno hanno avuti un rischio significativamente aumentato di frattura dell'avambraccio confrontato a coloro che ha mangiato meno di due once.

Una spiegazione per l'individuazione è quella gente che mangia più carne mangia meno verdure e le verdure sono alte in vitamina K. Tuttavia, un altro gruppo di ricercatori ha deciso di esaminare la relazione possibile fra l'assunzione di vitamina K e la frattura dell'anca negli stessi cura. Facendo uso di 10 anni di valore dei dati su 72.000 partecipanti, sono giunto alla conclusione che gli infermieri che hanno ottenuto la maggior parte della vitamina K erano circa un terzo meno probabilmente per ottenere una frattura dell'anca. Coloro che ha mangiato la lattuga di ogni giorno hanno tagliato il loro rischio di frattura 50% dell'anca confrontato a coloro che lo ha mangiato una volta alla settimana o a di meno (lattuga è una fonte di vitamina K). L'effetto della vitamina K era maggior dell'estrogeno sintetico che non ha protetto la densità ossea degli infermieri in questo studio. Né ha fatto la vitamina D. infatti, donne che hanno preso molta vitamina D, ma ha avuta un'assunzione bassa della vitamina K, raddoppiata il loro rischio di frattura dell'anca!

La maggior parte dei studi di osteoporosi sono fatti sulle donne postmenopausali perché questo gruppo avverte un declino drammatico di densità ossea. La vitamina K mostra i risultati notevoli contro perdita dell'osso in questa popolazione. In uno studio dai Paesi Bassi, 1 mg di vitamina K al giorno per due settimane aumentate carboxylated Gla 70-80% in donne postmenopausali, ristabilente lo alla gamma premenopausa. Un altro studio indica che la vitamina K rallenta la perdita del calcio da un terzo nella gente che ha una tendenza a perderla (uomini compresi). Gli uomini curati con le droghe di carcinoma della prostata che bloccano gli androgeni sono un gruppo che si preoccupa per osteoporosi.

La densità ossea predice la morte

L'osteoporosi può riflettere i problemi sanitari seri. Se lo studio delle fratture osteoporotiche è corretto, la densità ossea è un preannunciatore notevole della morte. Nel suo primo rapporto, ogni deviazione standard da densità ossea normale uguagliava un rischio maggior 20% di mortalità nelle età 65 delle donne o più vecchio. Pensi: due deviazioni da densità ossea normale uguaglia un rischio maggior 40% di mortalità, secondo questo studio.

Quarantasei morti si sono presentate in donne con il più alta densità ossea confrontata a 78 nel più basso. Ma la sorpresa è che la gente con osteoporosi non è morto dalle ossa rotte, o complicazioni dalle ossa rotte. Soltanto 3% rappresentato di caduta delle mortalità in questo studio di osteoporosi. Sono morto, invece, da attacco di cuore, da cancro e dal colpo. Che cosa ha potuto essere il collegamento? Secondo questo studio, l'osteoporosi è un segnale di pericolo che il calcio che è supposto essere in osso è alloggiato in arterie invece.

Nel 1999, lo studio era aggiornato. Il valore di otto anni dei dati è stato valutato. Di nuovo, c'era una forte relazione fra densità ossea e la mortalità si è riferita ai vasi sanguigni di cattivo sangue. Appena per dargli un'idea delle statistiche, c'era un maggior rischio 1,23 di morte se una donna avesse uno o più appoggia le fratture. A dorso d'asino severo ha aumentato il rischio di morte da un disordine polmonare, quale il coagulo di sangue, entro 2,6 volte.

Vitamina K e colpo

Il colpo è la versione del cervello di attacco di cuore. La causa fondamentale è la stessa: vasi sanguigni di cattivo sangue. Milioni di dollari sono stati prova spesa di provare che mangiare troppo sale solleva la pressione sanguigna e causa i colpi. Dopo le decadi di prova, i ricercatori ancora non possono trovare un collegamento definitivo. Un esame di 58 studi pubblicati in JAMA conclude, “questi risultati non sostengono una raccomandazione generale ridurre l'assunzione del sodio.„

La ragione per la quale è stato trascurato per le decadi. Il sale non è il solo minerale quella pressione sanguigna di comandi. Il calcio è inoltre importante. Nel 1985, il Dott. David A. McCarron ha precisato che l'assunzione del calcio è più probabile causare i problemi di pressione sanguigna che il sale. È giusto. Il calcio è così importante che medici che cercano i pazienti colpo-inclini farebbero bene per posare il polsino di pressione sanguigna e per ordinare una ricerca dell'osso. Una deviazione standard dalla norma di densità ossea uguaglia un rischio aumentato tre volte di avere un colpo confrontato al rischio aumentato 1,7 volte per pressione sanguigna.

Ha potuto l'aiuto di vitamina K regolare il calcio ed impedire il colpo? Nel 1988 il Dott. Louis Tobian dell'università di Minnesota ha supposto che il tasso alto di ipertensione in afroamericani potrebbe essere causato da carenza in K della vitamina. Il Dott. Tobian ha notato che le diete su in K impediscono l'ispessimento delle arterie in ratti colpo-inclini.

Sebbene l'ipotesi sia trascurata, gli studi scientifici indicano che il Dott. Tobian è probabilmente giusto. Un rapporto recente “dagli approcci dietetici per fermare lo studio di ipertensione„ (UN POCO) indica che non fa differenza quanto sale mangiate, o quanto pesate. Che cosa fa una differenza è se mangiate la frutta e le verdure. Una delle sostanze nutrienti importanti in verdure è la vitamina diregolamento, la vitamina K della vitamina K. può fermare l'ipertensione e ridurre l'incidenza del colpo.

Gli effetti antinvecchiamento di K della vitamina: inseguimento della citochina dell'uccisore

È stato detto che una persona non deve temere invecchiarsi, ma le malattie di invecchiamento. I ricercatori hanno realizzato i progressi tremendi nell'ultima decade nella comprensione perché l'età porta con determinate malattie. Una cosa che hanno scoperto è che invecchiare causa al corpo a downregulate alcuni dei suoi ormoni e di altri biofactors mentre allo stesso tempo aumenta altri.

Una delle sostanze che l'età aumenta è Interleukin-6 (IL-6). IL-6 è una citochina, un messaggero biochimico per il sistema immunitario. Nel corpo di invecchiamento, IL-6 aumenta a scapito di altre citochine. Questo squilibrio nel sistema crea l'infiammazione. IL-6 è stato scoperto in giunti artritici e vasi sanguigni malati. In uno studio notevole fatto all'istituto di ricerca nazionale in Italia, la gente con la quantità elevata di IL-6 era quasi due volte probabile sviluppare un inerente all'andicap a mobilità. Inoltre risulta che la gente con demenza Alzheimer's del tipo di ha elevato IL-6.

Sorprendente, la vitamina K inoltre inibisce sia IL-6 che l'infiammazione. I ricercatori non sanno funziona ancora, ma alcuni stanno suggerendo che la vitamina K potrebbe avere implicazioni importanti per le malattie degeneranti che comprendono l'infiammazione, per non menzionare invecchiantesi.

Vitamina K e morbo di Alzheimer

Il Dott. Martin Kohlmeier dell'università di Nord Carolina ha scoperto che parecchi anni fa pazienti di quell'emodialisi che sono inclini ossa tagliate sono più probabili avere una determinata forma di apolipoproteina la E (apoE). Quelle ossa rotte erano un indizio al medico che la vitamina K potrebbe essere dysregulated nella gente con la forma E4 della proteina.

La forma E4 successivamente è stata collegata al morbo di Alzheimer (ANNUNCIO). La gente con E4 è ad ANNUNCIO più incline. Inoltre hanno più bassi livelli di vitamina K. Kohlmeier crede che non sia coincidenza. Pensa che ci sia un collegamento fra la mancanza di vitamina K, apoE4 e la capacità regolare il calcio nel cervello.

Ecco perché: ricordi il osteocalcin? È una delle proteine calcio-afferranti in osso. Ma l'osso non è la sua soltanto posizione. Inoltre è trovato nel cervello, con altre proteine K-dipendenti della vitamina. La gente con la proteina E4 undercarboxylated il osteocalcin non solo in loro osso, ma anche nei loro cervelli. Kohlmeier crede quella gente con la chiara vitamina K E4 troppo veloce dai loro corpi. Ciò lascia troppo poco vitamina K per le proteine del cervello. Il calcio non può essere regolato correttamente e può causare alcuno del danno visto in ANNUNCIO. Gli studi indicano che i pazienti dell'ANNUNCIO dysregulated severamente il calcio nel loro brains.* Kohlmeier crede che questo riguardi la loro mancanza di vitamina di K-the della vitamina necessaria per calcio di controllo in sia cervello che osso.

Vitamina K e glicemia

Il pancreas ha la seconda quantità elevata della vitamina K nel corpo. Ciò suggerisce che la vitamina possa avere qualcosa fare con glicemia di controllo. Nel primo studio sul suo genere, i ricercatori nel Giappone hanno esaminato l'effetto di K della vitamina su glucosio e su insulina. In uno studio sui ratti, hanno trovato che la carenza in K della vitamina inizialmente impedisce la distanza di glucosio, quindi inducono troppa insulina ad essere liberati. Ciò può essere tracciata su un grafico che guarda molto simile a che cosa si presenta in diabete.

Antiossidante mega

Alcuni studi indicano che la vitamina K è più potente della vitamina E e del coenzima Q10 per la pulizia dei radicali liberi. In uno studio sugli animali ha sottoposto allo sforzo ossidativo, vitamina K da sè completamente protetto il fegato dai radicali liberi (ma non muscoli). In un altro studio, la vitamina K era 80% efficaci quanto la vitamina E nell'impedire l'ossidazione di acido linoleico (un acido grasso poli-insaturo). Secondo i ricercatori nei Paesi Bassi, il warfarin (un sangue più sottile) abolisce l'effetto antiossidante della vitamina K. Vitamin E e glutatione protegge l'effetto antiossidante di K della vitamina.

Vitamina K ed anticoagulanti

Lavoro delle droghe dell'anticoagulante interferendo con la vitamina K. Di conseguenza, la gente che prende “i diluenti del sangue„ quali warfarin o l'eparina non dovrebbe prendere la vitamina K.

La gente che cronicamente prende queste droghe è, in effetti, vitamina carente in K. Tale gente mostra gli effetti sull'osso e sui vasi sanguigni? La risposta è sì. Gli studi indicano che gli utenti a lungo termine dell'anticoagulante hanno l'osteoporosi e una tendenza all'emorragia. Uno studio indica che l'uso a lungo termine dell'anticoagulante raddoppia il rischio di colpo. Le arterie occluse sono state documentate nella gente che prende l'eparina ed alcuni ricercatori concludono che le droghe funzionano non migliore di aspirin nell'impedire gli attacchi di cuore.

Perché non avete sentito mai prima questo

Purtroppo, il ruolo di K della vitamina nella coagulazione del sangue ha inumidito seriamente la sua carriera come vitamina che fa niente altro. Poiché il fuoco è stato su quanto K prende per fare il coagulo di sangue, l'emissione cui una persona deve mantenere dell'osso solido e le chiare arterie non è stato ricercato adeguatamente.

Il RDA di 85 microgrammi è basato approssimativamente su quanta vitamina K è richiesta di mantenere i fattori di coagulazione. Secondo prova ci siamo verificati, questo importo è pericolosamente insufficiente per l'osso e le arterie. Molto più possono essere richiesti di mantenere la funzione del cervello e più ancora possono essere richiesti per gli effetti antinvecchiamento generali.

Perché vitamina K della presa?

Il Dott. Kohlmeier ritiene che la vitamina K possa avere importanza grande nell'invecchiamento. Precisa che ha effetti potenti nel cervello, in cui agisce più simile ad un ormone che una vitamina. Inoltre nota che la vitamina K è molto del tipo di ormone nella sue comparsa e scomparsa durante la crescita e sviluppo. I neonati non hanno quasi vitamina K. Dà dei calci a più successivamente dentro, raggiunge uno zenit e poi comincia a retrocedere con l'età. Questo modello è simile al modello delle ormoni sessuali.

Circa 25% della popolazione ha la forma E4 di apoE connessa con Alzheimer e una mancanza di vitamina K. Ma non lo conoscono. Provando a E4 non sono sistematiche per molti ragione-compreso il timore quella gente che verifichino il positivo potrebbero diventare le vittime di distinzione. Sebbene nessuno sappia a questo punto se la mancanza di vitamina K svolge un ruolo in Alzheimer, ha significato supporre che potrebbe.

A differenza di altre vitamine liposolubili, il corpo non immagazzina la vitamina K. Sebbene il corpo lo ricicli, la carenza è comune secondo l'ultima ricerca. Ciò è probabilmente dovuto la dieta insufficiente, una mancanza di cofattori, le droghe e lo stress ambientale che dispongono le richieste insolite sulle riserve di vitamina K.

Vitamina K in alimento

Trapunta le prove dell'università il contenuto di vitamine degli alimenti per il ministero dell'agricoltura degli Stati Uniti che mantiene una base di dati. Non troppo tempo fa, la nuova tecnologia ha permesso una determinazione più precisa del contenuto di vitamina K di alimento. Facendo uso della nuova tecnologia, il ricercatore che dei ciuffi il Dott. Sarah Booth ha scoperto che il contenuto di vitamina K della maggior parte dei alimenti è più basso dei ricercatori precedentemente ha ritenuto.

I legumi verdi forniscono 40-50% della vitamina K per la maggior parte dei Americani. Gli oli vegetali sono il più alta fonte seguente. Gli oli idrogenati (margarina, per esempio) creano una forma artificiale di K che può realmente fermare la vitamina dal lavoro.

Ci sono tre tipi differenti di vitamine K: K1 che proviene dalle piante, K2 che è fatto dai batteri e da K3 che è sintetico. La vitamina K3 è considerata generalmente mentre sostanza tossica perché genera i radicali liberi. Questa versione mostra la promessa nel trattamento di cancro. K2 specificamente tiene il calcio ed il fosforo dall'aorta ed inverte gli effetti delle diete cuore-poco amichevoli. Il corpo converte K1 in K2.

Presa della vitamina K

Quanta gente di vitamina K dovrebbe prendere è ancora in questione. Dipende parzialmente dalla dieta, l'età e che fattori di sforzo sono presenti. La vitamina K non è tossica nelle dosi elevate ed a differenza di altre vitamine liposolubili non si accumula nel corpo.

Le quantità elevate della vitamina K non causeranno il vostro sangue a overcoagulate. Le proteine di coagulazione hanno soltanto un certo numero di spazi per la vitamina K. Una volta che quegli spazi sono riempiti, la vitamina K non può colpire le proteine di coagulazione. Il Dott. Cees Vermeer dell'università di Maastricht nei Paesi Bassi lo confronta a che cosa accade quando prendete la vitamina C. Colleen Fitzpatrick è richiesto per l'idrossilazione di collagene (idrossilazione è simile alla carbossilazione). Se prendete troppa vitamina C, tuttavia, non ottenete troppo collagene allo stesso modo che se prendete troppo K voi non ottenga troppa coagulazione. I processi auto-stanno limitando.

La vitamina K è una delle vitamine più emozionanti di questa decade. Tenendo il calcio disossi dove appartiene, vitamina K può contribuire ad impedire la malattia cardiaca, il colpo, l'osteoporosi, il morbo di Alzheimer e più. I ricercatori ora stanno mettendo a fuoco sui suoi ruoli potenziali nel pancreas e nel cervello. La vitamina K è bacause che emozionante sembra agire come un ormone, ma manifestazioni nessuna tossicità.

Recentemente è stato indicato che gli alimenti hanno meno vitamina K che precedentemente ha pensato. La maggior parte delle multi-vitamine non contengono alcuna vitamina K affatto. Quei che facciano non contengono abbastanza per salute ottimale. Tenendo conto dell'importanza di questa vitamina, è ragionevole chiedersi se state ottenendo abbastanza.

Dosaggio e precauzioni

La vitamina K non è immagazzinata nel corpo ed è quindi non tossica nelle quantità elevate. Quarantacinque milligrammi un il giorno sono stati utilizzati negli studi di osteoporosi senza alcun effetto nocivo. La vitamina K è stata approvata nel Giappone per il trattamento di osteoporosi dal 1995. Parecchie migliaia di volte più di che gente attualmente sta ottenendo nella loro dieta è stato preso senza alcuna tossicità. Il dosaggio dipende dalla dieta di un individuo, l'età, se stanno prendendo le droghe e che fattori di sforzo sono presenti. Generalmente, 10 mg/giorno sono raccomandati.

Se volete ottenere alla vostra vitamina K provata livellata, richieda la prova di osteocalcin. È molto più affidabile delle prove di coagulazione. La prova di osteocalcin misura quanto carboxylated il osteocalcin che avete. Poiché la carbossilazione dipende dalla vitamina K, questa prova vi darà una buona idea del vostro stato di vitamina K ed indipendentemente da fatto che siete osteoporosi e possibilmente malattia cardiaca dirette verso.

Cautela: la gente che prende i diluenti del sangue quali Coumadin o l'eparina non dovrebbe prendere la vitamina K senza consultare il loro medico.

Riferimenti

Cabina SL et al. 1998. Ingestione dietetica ed adeguatezza della vitamina K1. J Nutr 128:785-88.

Blackwell GJ, et al. 1985. Inibizione di aggregazione umana della piastrina dalla vitamina K. Thromb Res 37:103-14.

La WS più marrone, et al. 1991. mortalità di Non trauma in donne anziane con densità minerale ossea bassa. Studio sul gruppo di ricerca osteoporotico di fratture. Lancetta 338:355-58.

Buerger T, et al. 1999. da occlusione vascolare indotta da eparina in pazienti vasculosurgical. Una valutazione della malattia in 13 casi. J Cardiovasc Surg 40:237-42.

Cappuccio FP, et al. 1999. Ipertensione e perdita osso-minerale in donne bianche anziane: uno studio prospettivo. Lancetta 354:971-75.

Ferrucci L, et al. 1999. Livello del siero IL-6 e lo sviluppo di inabilità in persone più anziane. J Geriatr Soc 47:639-46.

Feskanich D, et al. 1996. Consumo e fratture di proteine in donne. J Epidemiol 143:472-9.

Feskanich D, et al. 1999. Fratture dell'assunzione e dell'anca di vitamina K in donne: uno studio prospettivo. 69:74 di J Clin Nutr - 79.

J franco, et al. 1997. Interazione delle vitamine E e K: effetto di alta vitamina dietetica E su attività del fillochinone in pulcini. Ricerca 67:242-7 di Int J Vitam Nutr.

Furie B, et al. 1988. La base molecolare di coagulazione del sangue. Cellula 53:505-18.

Na di Graudal, et al. 1998. Effetti della restrizione del sodio su pressione sanguigna, su renina, sull'aldosterone, sulle catecolamine, sui colesteroli e sul trigliceride: una meta-analisi. JAMA 279(17): 1383-91.

Jie KSG, et al. 1996. Lo stato e l'osso di vitamina K si ammassano in donne con e senza aterosclerosi aortica: uno studio basato sulla popolazione. Tessuto Int 59:352-6 di Calcif.

DG di Julian, et al. 1996. Un confronto di aspirin e trombolisi seguente di anticoagulazione per infarto miocardico (DOPO lo studio); un test clinico randomizzato unblinded studio multicentrico. BMJ 313:1429-31.

Kado dm, et al. 1999. Fratture e mortalità vertebrali in donne più anziane: uno studio prospettivo. Studio sul gruppo di ricerca osteoporotico di fratture. Med 159:1215-20 dell'interno dell'arco.

Kawada T, et al. 1989. Effetto protettivo di alfa tocoferolo sul regolamento di Ca2+ dalle frazioni microsomiche isolate dai fegati conservati del ratto. Trapianto Proc 21 (1 pinta 2): 1301-2.

Knapen MHK, et al. 1989. L'effetto del completamento di vitamina K sul osteocalcin di circolazione (proteina di Gla dell'osso) e sull'escrezione urinaria del calcio. Ann Internal Med 111:1001-5.

Lipsky JJ. 1994. Fonti nutrizionali di vitamina K. Mayo Clin Proc 69:462-66.

Matschiner JT, et al. 1967. Meccanismo dell'effetto di acido retinoico e di squalene su carenza in K della vitamina nel ratto. J Nutr 91:303-6

McCarron DA. 1985. È il calcio più importante del sodio nella patogenesi di ipertensione essenziale? Ipertensione 7:607-27.

Mönckeberg JG. 1903. Über muore der del mediaverkalkung di reine extremitätenarterien il ihr del und verhalten il arteriosklerose dello zur. Arco di Virchows [A] 171:141-67.

Mukai K, et al. 1992. studio cinetico di Fermare-flusso su reazione di rigenerazione della vitamina E con i hydroquinones biologici (forme ridutrici di ubiquinone, di vitamina K e di tocopherolquinone) in soluzione.
Biol Chem 267:22277-81 di J.

Mukai K, et al. 1993. Studio cinetico su azione radicale-scavening libera dei hydroquinones biologici (forme ridutrici di ubiquinone, di vitamina K e di chinone del tocoferolo) in soluzione. Acta 1157:313-17 di Biochim Biophys.

Olson CON RIFERIMENTO A. 1984. La funzione ed il metabolismo della vitamina K. Ann Rev Nutr 4:281-337.

Ronden JE, et al. 1997. Modulazione di tendenza arteriosa di trombosi in ratti dalla vitamina K e dalle sue catene laterali. Aterosclerosi 132:61-7.

Sakamoto N, et al. 1999. Effetti bassi dell'assunzione di vitamina K su tolleranza al glucosio in ratti. 69:27 di Int J Vit Nutr Res - 31.

Seyama Y, et al. 1999. Effetti comparativi della vitamina K2 e della vitamina E su arteriosclerosi sperimentale. 69:23 di Internat J Vit Nutr Res - 26.

Svetkey LP, et al. 1999. Effetti dei modelli dietetici su pressione sanguigna: l'analisi del sottogruppo degli approcci dietetici per fermare l'ipertensione (UN POCO) ha randomizzato il test clinico. Med 159:285-93 dell'interno dell'arco.

Vervoort LM, et al. 1997. L'attività antiossidante potente del ciclo di vitamina K nella perossidazione lipidica microsomica. Biochimica Pharmacol 54:871-6

Witteman JC, et al. 1990. Placche e malattia cardiovascolare calcificate aortiche (lo studio di Framingham). J Cardiol 66:1060-4.

Yamaguchi m., et al. 1999. Effetto della vitamina K2 (menaquinone-7) in soia fermentata (natto) su perdita dell'osso in ratti ovariectomizzati. 17:23 di Metab del minatore dell'osso di J - 9.

Yoshihiro S, et al. 1997. L'anticoagulazione orale a lungo termine riduce la massa dell'osso in pazienti con infarto emisferico precedente e la fibrillazione atriale nonrheumatic. Colpo 28:2390-94.

Fattori di sforzo di vitamina K

le quantità elevate molto della o della vitamina E possono interferire con la vitamina K. La forma ossidata di E conosciuta come il tocopherylquinone interferisce con l'abilità di K della vitamina alle proteine di coagulazione del carbossilato. Ma, richiede a migliaia di IUs un il giorno per creare questo effetto. La vitamina supplementare E nella gamma normale di UI/die fino a 1200 non colpirà la vitamina K o la coagulazione del sangue, a meno che la vitamina K sia pericoloso bassa.

gli antibiotici della o eliminano la flora intestinale, che sono la fonte di vitamina K2.

diete a basso contenuto di grassi, olestra e niente altro la o cheriduce le droghe, che interferisca con grasso riduce la vitamina K della vitamina K. carted intorno al corpo dalle lipoproteine- le stesse proteine che portano il colesterolo. In modo che la vitamina K
per essere assorbito, ci deve essere un certo presente grasso.

i lassativi dell'olio minerale della o interferiscono con l'assorbimento del BHT della vitamina K., il preservativo di alimento sintetico, interferisce con la capacità della vitamina K di funzionare.

l'affezione epatica della o, le malattie gastrointestinali, le colelitiasi, gli estrogeni sintetici e niente altro che interferiscano con l'intestino o la bile possono causare la carenza in K della vitamina.

restrizione dietetica o essere a dieta della o. Non dimentichi che la restrizione dietetica migliora soltanto la longevità se tutte le sostanze nutrienti sono mantenute agli alti livelli. E guardi fuori per le diete a basso contenuto di grassi. È l'olio nel condimento dell'insalata che permette alla vitamina K in vostra insalata di essere assorbito. Inoltre stia attento circa le diete quali le diete ad alta percentuale proteica della carne che sono prive delle verdure verdi.


Di nuovo al forum della rivista