Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine febbraio 2001

Q & A


Stesso O DHEA: Quale è il la cosa migliore da alleviare la depressione, più…

Q Sono molto interessato in stesso e in DHEA, ma sono interessato che i loro effetti antidepressivi potrebbero sollevare la pressione sanguigna in gente ipertesa come me stesso. Che cosa consigliereste? E, quale è la maggior parte efficace?

immagine Un ringraziamento voi per la vostra indagine per quanto riguarda lo stesso e DHEA per la depressione. Nessuno dei due prodotto è controindicato per quelli con ipertensione. Fino a quale funziona meglio, questo dipenderà dall'individuo. Stesso specificamente è indicato per la depressione, mentre DHEA è un ormone generale con molte funzioni compreso sollievo dalla depressione. Quando i livelli del DHEA di una persona sono bassi potrebbero soffrire da immunità bassa, la stanchezza, la depressione, cervello che invecchia ecc. Questo ormone comincia solitamente cadere nel vostro inizio degli anni 30. Se non siete sicuro dei vostri livelli di DHEA, possono essere misurati attraverso un'analisi del sangue standard. Molta gente usa entrambi stesso e DHEA per contribuire ad alleviare la depressione.

Q Leggo per la prima volta in vostri articoli di carnosine su un processo patologico chiamato “carbonylation„ che è costituito dall'accumulazione “dei gruppi carbonilici„ in proteine. Che cosa sono “carbonilico„?

Un gruppo carbonilico di A è un atomo di carbonio allegato ad un atomo di ossigeno da un legame doppio. Le proteine si compongono degli aminoacidi. I gruppi carbonilici si formano in proteina quando determinati costituenti dell'aminoacido subiscono l'ossidazione, quando le catene laterali dell'aminoacido reagiscono con gli agenti glycating o con le aldeidi prodotte dall'ossidazione del lipido ed in altre reazioni ossidative. I gruppi carbonilici risultanti possono poi reagire più ulteriormente ai legami incrociati della proteina della forma che il corpo non può ripartire. Carbonylation è così un punto patologico nella degradazione relativa all'età delle proteine del corpo. Carnosine sembra essere l'agente anti--carbonylation più efficace eppure ha scoperto.

Q Che cosa potete dirmi circa Gymnema Sylvestre?

Un Gymnema Sylvestre contribuisce ad abbassare i livelli della glicemia, soprattutto perché inibisce l'assorbimento di glucosio. È stato indicato che il Gymnema può anche rigenerare le beta cellule producenti insulina del pancreas, conducenti ad un potenziamento nella produzione di insulina endogena, ulteriore glicemia di controllo.

Q Ho goduto di di leggere il vostro articolo sulle amine eterocicliche (HCAs), ma vorrei precisare che la riduzione di HCAs ha causato dalle marinate non potrebbe essere dovuto l'azione dei composti fenolici della pianta poiché quelle devono essere metabolizzate nel corpo per lavorare. Nella ricerca citata, la riduzione di HCAs è stata individuata direttamente dopo la marinatura e la cottura. I ricercatori hanno verificato esclusivamente ogni componente della marinata ed hanno trovato che anche il sale dissolto in acqua ha inibito alcuno del HCAs. Dell'idea che cosa potrebbe rappresentarlo?

Che è un buon punto. Mentre le sostanze in piante contribuiranno a ridurre il potenziale del cancro di HCAs in stomaco di una persona, non possono rappresentare i risultati dei ricercatori di Livermore che anche l'acqua salata potrebbe ridurre la formazione di HCAs. Abbiamo chiesto al Dott. Jim Felton, uno dei ricercatori originali, se avesse di nuova comprensione in questa individuazione sconcertante.

Secondo Felton, i vari ingredienti della marinata hanno indotto alcuni tipi di HCAs ad aumentare allo stesso tempo altri stavano diminuendo. Che punti ad un effetto di raffreddamento, dice, piuttosto che una reazione chimica fra la carne e la marinata. È rapido aggiungere, tuttavia, che questa è appena congettura a questo punto. Nel frattempo vorremmo precisare che i ricercatori nel Giappone hanno dimostrato che gli antiossidanti fenolici (tè verde, luteolina, acido caffeico e quercetina) sopprimono direttamente la formazione di HCAs; nessun metabolismo stato necessario.

Riferimenti

Oguri A, et al. 1998. Effetti inibitori degli antiossidanti su formazione di amine eterocicliche. Ricerca 402:237-45 di Mutat.

Salmone CP, et al. 1997. Effetti di marinatura su formazione carcinogena dell'amina eterociclica in pollo arrostito. Tossicologia 35:433-41 di Chem dell'alimento.

Q Recentemente ho letto molto sulla vitamina K e come funziona nel corpo. Tuttavia, sono curioso circa le tossicità possibili. Per gli effetti ottimali, che cosa sarebbe una dose quotidiana adeguata eppure sicura della vitamina K?

Una vitamina K non è immagazzinata nel corpo ed è non tossica nelle quantità elevate. Infatti, in uno studio di osteoporosi, fino a 45 milligrammi al giorno sono stati usati senza effetto nocivo. Sulla base della ricerca, il fondamento raccomanda 10 milligrammi un dose quotidiana sicura ed efficace del giorno-un. L'edizione del febbraio 2000 ha caratterizzato la vitamina K ed ha compreso i riferimenti di studio, se desiderate imparare più.


 


Di nuovo al forum della rivista