Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine gennaio 2001

immagine

Pagina 2 di 3

Evitare cancro

immagine
Ha detto più facilmente di quanto fatto, il modo ideale ottenere tutte le sostanze nutrienti essenziali sarebbe stato di consumare cinque - nove servizi quotidiani della frutta e delle verdure, complementati tramite i grani, gli alimenti a bassa percentuale di grassi e l'evitare gli alimenti animali di fonte (cioè carne).

Ha detto più facilmente di quanto, il modo ottenere le tutti i sostanze nutrienti sarebbe di consumare, come l'associazione del cancro raccomanda, cinque - nove servizi quotidiani americani essenziali ideali fatti della frutta e delle verdure, complementati tramite i grani, gli alimenti a bassa percentuale di grassi e l'evitare gli alimenti animali di fonte (cioè carne). Poiché la ricerca sempre più sta suggerendo che quello che predispone scomponga a cancro lo sviluppo in fattori, se ambientale, dietetico o altrimenti, può mettere dentro presto nella vita, hanno significato fare attenzione a questo consiglio che inizia nell'infanzia. I risultati che recentemente sono stati presentati all'istituto americano della conferenza annuale 2000 di ricerca sul cancro suggeriscono, per esempio, che la sua dieta di infanzia possa predire più forte il rischio di cancro al seno più tardi in vita di sono a dieta durante l'età adulta. Mentre ancora poco chiaro, la prova suggerisce quel più alto consumo di alimenti estrogeni nell'infanzia più in basso il suo rischio di cancro al seno, forse alterando qualcosa in recettori ormonali.

Per quanto riguarda la frutta e le verdure, il loro merito sembra trovarsi nel fatto che imballino una serie di vitamine e minerali che possono evitare lo sviluppo del cancro riducendo il danno ossidativo in vari tessuti del corpo. Per esempio, c'è prova ben fondata per pronunciarsi la vitamina C come componente di una posizione nutrizionale preventiva contro esofageo, orale, stomaco e cancro del pancreas come pure prove crescenti che protegge da cervicale, da rettale e cancro al seno.(16) L'altra ricerca suggerisce che un'più alta assunzione delle vitamine A, C ed E e carotenoidi in associazione offra un effetto protettivo contro il cancro polmonare.(17) Inoltre, il completamento dell'acido folico è stato collegato ad un rischio in diminuzione 50% di tumore del colon, possibilmente a causa della capacità del folato di riparare il DNA nocivo.(18) La prevenzione del cancro è soltanto una ragione di assicurare l'assunzione nutriente adeguata.

Nel frattempo, ricerchi che sta esaminando come la nutrizione può colpire lo sviluppo dei tumori cerebrali in giovani bambini- che conducono la causa della morte dall'infanzia Cancro-ha trovato un forte collegamento alla dieta materna. Uno studio, per esempio, trovato che l'alta assunzione di verdure (e le loro rispettive sostanze nutrienti) ed il completamento del minerale e della vitamina durante la gravidanza hanno ridotto significativamente il rischio di sviluppo del tumore.(19) In particolare, quelle donne incinte che hanno consumato la maggior parte delle verdure, frutta e succhi di frutta, vitamina A, vitamina C, nitrato (dalle verdure) e folato hanno avute la più grande quantità di protezione per il loro feto. Pure, prendendo il ferro, i supplementi della vitamina C e del calcio in qualunque momento durante la gravidanza e l'uso a breve termine del multivitaminico (durante le prime sei settimane) inoltre sono stati collegati con un rischio in diminuzione. L'altra ricerca dall'istituto nazionale contro il cancro indica che le donne che hanno preso le vitamine A, la C, la E ed il folato in tutto la loro gravidanza hanno tagliato a metà del rischio di avere un bambino che ha sviluppato un tumore cerebrale prima dell'età di 5. infatti, lo studio hanno indicato che la riduzione di rischio era proporzionale a quanto tempo le donne hanno preso i supplementi.(20)

Numeroso altri studi hanno rivelato similarmente una correlazione inversa fra uso prenatale del multivitaminico ed hanno ridotto il rischio di tumori cerebrali pediatrici. La sostanza dietetica più da incriminare per comportare un rischio possibile di sviluppo di tumore cerebrale in bambini piccoli è stata nitrosamine ed i loro precursori, nitriti e nitrati, che sono trovati in carni curate. Se il loro ruolo è effettivamente di promuovere la crescita del cancro, quello potrebbe spiegare ugualmente la funzione preventiva delle sostanze nutrienti quali le vitamine C ed E, che sono conosciute per inibire le nitrosamine. Il significato di questo effetto protettivo delle sostanze nutrienti in utero contro i tumori durante infanzia e la prima infanzia suggerisce che possa essere interessante da esaminare come la nutrizione in tutto l'infanzia può impedire altre forme di cancro che colpiscono nell'età adulta.

Immunità migliore di costruzione

L'assunzione nutriente adeguata da una dieta e da un completamento totali forma una difesa di prima linea contro le malattie infettive fortificando il sistema della risposta immunitaria del corpo. Le sostanze nutrienti ben-sollecitate includono gli antiossidanti, le vitamine, A, la C, la E ed il beta-carotene come pure i minerali quali ferro, zinco, acido folico e calcio. La ricerca ha indicato che le carenze in micronutrienti quali zinco e le vitamine A e D riducono la funzione delle cellule di uccisore naturali, mentre lo zinco e la vitamina C supplementari migliorano la loro attività.(21) Studio canadese un 1992 approfonditi, che ha esaminato gli effetti di un regime quotidiano di 12 mesi del multivitaminico sulla malattia in relazione con l'infezione, ha scoperto che gli oggetti che prendono il supplemento hanno mostrato “gli più alti numeri dei sottoinsiemi a cellula T e cellule di uccisore naturali, risposta migliorata di proliferazione al mitogene, produzione aumentata di interleuchina 2 e più alta attività di risposta dell'anticorpo e di uccisore delle cellule naturali.„(22) Gli utenti di supplemento erano spesso inoltre malati di meno con i freddo ed i giorni flu-23 dell'anno confrontato ai 48 giorni fra i comandi.

La vitamina A, in particolare, aiuti sviluppa la resistenza alle infezioni respiratorie. Infatti, gli studi dai paesi in cui la carenza della vitamina A è comune hanno indicato che i livelli della sostanza nutriente notevolmente colpiscono il risultato delle malattie infettive quali il morbillo e la polmonite. Uno studio che fa partecipare 180 bambini (età media 30 mesi) con il morbillo in Tanzania rurale ha trovato una riduzione della mortalità fra i bambini che hanno ricevuto il completamento della vitamina A oltre al trattamento sistematico.(23) Uno studio sudafricano dei bambini con il morbillo severo complicato da polmonite ha trovato che la vitamina A li ha aiutati per recuperare più rapidamente dei comandi da polmonite (6,3 giorni contro 12,4 giorni) e diarrea (5,6 giorni contro 8,5 giorni). I bambini curati con vitamina A hanno avuti meno croup (13 contro 27 casi) ed hanno passare i meno giorni ospedalizzata (10,6 giorni di giorni versus14.8).(24)

Colleen Fitzpatrick, che inoltre è conosciuto per gli effetti dimiglioramento, è stato indicato per limitare i sintomi dei disturbi respiratori quale asma. In uno studio italiano di 18.737 bambini, le età sei - sette, un'più alta assunzione dell'agrume ricco della vitamina C ed il kiwi hanno diminuito ansare, dispnea, tosse cronica e notturna e rinite non-coryzal.(25)

Lo zinco inoltre è conosciuto per essere un attore chiave nel sistema immunitario, come aiuta nello sviluppo e nella funzione dei neutrofili e delle cellule di uccisore naturali. La carenza di zinco impedisce l'attività dei macrofagi, che compromettono i ruoli svolti dalle citochine e dai fagociti.(26) Secondo una serie di studi, il completamento dello zinco può aumentare la resistenza alle malattie infettive quali polmonite, diarrea e malaria.(27)

Ottenendo cuore astuto

Poiché la malattia cardiaca richiede gli anni per svilupparsi, gli esperti ora suggeriscono che la nutrizione possa essere una parte integrante di intervento iniziale di vita. Dopo i ricercatori esaminati le arterie coronarie del cuore sinistro dalle 760 età sottoposte ad autopsia 15 - 34 delle donne e degli uomini (causa della morte era un incidente, un omicidio o un suicidio), hanno trovato che i livelli elevati del colesterolo del sangue si sono riferiti a probabilità più alta 2,5 volte dei bloccaggi avanzati della placca nelle loro arterie del cuore rispetto alla gente ai livelli normali di LDL.(28) Tali risultati, spiegati i ricercatori, forniscono “l'appoggio importante all'idea che le linee guida nutrizionali per la prevenzione della malattia cardiaca dovrebbero essere raccomandate per i bambini come pure gli adulti.„

Per esempio, il completamento con acido folico, le vitamine B6 e B12, può normalizzare i livelli dell'omocisteina, ha trovato uno studio dell'università della Pennsylvania. Ha suggerito che “il trattamento con il completamento della vitamina dovrebbe essere considerato in tutti i pazienti a rischio della malattia vascolare.„(29) I livelli ematici di omocisteina sono un fattore della predisposizione per la malattia cardiaca e sono presenti in circa 20 milione di persone negli Stati Uniti.(30) L'assunzione folica inoltre è stata collegata con un calo nei valori di pressione sanguigna. Uno studio degli adolescenti urbani di minoranza a rischio di ipertensione ha trovato che la pressione sanguigna diastolica di media era significativamente più alta fra la gioventù con assunzione basso folica rispetto a quelle ad un'alta assunzione.(31) Le letture erano circa 8% più su fra i ragazzi e 4% più su fra le ragazze con assunzione basso folica che nei comandi. Inoltre, i ricercatori hanno trovato che il gruppo basso folico inoltre ha avuto assunzioni significativamente più basse di potassio, di calcio, di magnesio, del beta-carotene, del cholecaciferol (vitamina D3), della vitamina E e di tutte le vitamine di B che gli adolescenti dell'alto-assunzione. Gli autori concludono che i ricchi di una dieta in una combinazione di queste sostanze nutrienti mancanti potrebbero contribuire alla prevenzione primaria di ipertensione una volta istituiti in età precoce.

Altre sostanze nutrienti cuore-sane sono vitamine E e C, che gli studi già hanno indicato per essere utili per gli adulti nella riduzione del rischio della malattia cardiaca. Per esempio, una grande prova di 2002 pazienti ha indicato che la vitamina E potrebbe ridurre il rischio non fatale di attacco di cuore di 77%.(32) Uno studio più recente dimostra che la vitamina E potrebbe contribuire a controllare, in bambini, il danno arterioso che conduce gradualmente alla malattia cardiaca nell'età adulta.(33) I ricercatori della California hanno dato gli oggetti, le età 6 - 21, con una tendenza ereditata verso gli alti livelli di lipidi del sangue, 800 unità internazionali (IU) della vitamina naturale E quotidiana, più quotidiano 1000 milligrammi di vitamina C, per sei settimane. Il regime combinato delle vitamine E e C ha aumentato significativamente la dilatazione del vaso sanguigno, conseguentemente migliorante la funzione endoteliale.

Nel frattempo, la L-carnitina, che ha contribuito a curare i pazienti cardiaci di guasto, ora è risultare efficace per il trattamento della cardiomiopatia in bambini.(34) La cardiomiopatia ha molte cause metaboliche e può anche derivare dalla carenza della carnitina. Uno studio ha riferito che i livelli senza siero della carnitina in 24 bambini con infarto erano quasi 50% più bassi di quelli di 30 comandi sani.(35) L'amministrazione della L-carnitina orale ai bambini con infarto ha migliorato significativamente il loro stato in meno tempo che gli oggetti dell'infarto che non hanno ricevuto la L-carnitina orale.


Continuato alla pagina 3


Di nuovo al forum della rivista