Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine maggio 2001

William Faloon
William Faloon

Come lo vediamo


L'epidemia “silenziosa„ del colpo

Di tutte le malattie che colpiscono gli esseri umani di invecchiamento, il colpo è temuto. La maggior parte della gente crede che un colpo possa uccidere improvvisamente o indurre uno stato della paralisi che richiede la cura istituzionale.

Un nuovo studio sorprendente rivela che la maggior parte dei colpi non causano sintomi ovvi, sebbene questi colpi “silenziosi„ conducano col passare del tempo a perdita di memoria, a disordini neurologici ed a più colpi. Secondo questo nuovo studio, undici milione Americani hanno annualmente questi colpi “silenziosi„ e prima che la gente raggiunga i loro anni 70, uno in tre soffre un colpo silenzioso ogni anno.(1)

immagineQuesto misero rapporto che descrive l'epidemia “silenziosa„ del colpo è stato presentato ad una riunione dell'associazione americana del colpo tenuta 14-16 febbraio 2001. Le buone notizie sono che altre presentazioni fatte a questa stessa riunione indicano che i membri del prolungamento della vita di programma seguono per restare in buona salute possono ridurre drammaticamente mai il loro rischio di avere un colpo.

C'erano quattro documenti presentati a questa riunione che correlano i livelli aumentanti di omocisteina con il rischio del colpo. Una di queste presentazioni era una meta-analisi di 15 studi pubblicati ed indicata che le elevazioni del delicato--moderato in omocisteina sono state associate indipendente con un aumento sbalordente di 86% nel rischio di colpo.(2) l'uso delle vitamine extra B6, B12 ed acido folico è un modo di abbassamento dei livelli dell'omocisteina. Attualmente in corso è uno studio importante chiamato VISP (intervento della vitamina per la prevenzione del colpo) per vedere se i nuovi colpi possono essere evitati in coloro che già ha sofferto dai colpi con le dosi extra di acido folico e delle vitamine B6 e B12.

Che cosa è “un COLPO„?

Il colpo è la terza causa della morte principale in paesi sviluppati. Circa 25% delle vittime muoiono come conseguenza del colpo o le suoi complicazioni e quasi 50% hanno moderato ai danni severi di salute ed alle inabilità a lungo termine. Soltanto 26% recuperano la maggior parte o tutte le salute e funzione normali.

La maggior parte dei colpi accade quando un coagulo di sangue blocca il flusso di sangue ossigenato ad una parte del cervello. Questo tipo di colpo, causato da un coagulo di sangue che blocca un vaso sanguigno, è chiamato “colpo ischemico.„ Un colpo ischemico può derivare da un coagulo di sangue che le forme dentro l'arteria del cervello (colpo trombotico) o da un grumo hanno formato da qualche altra parte nel corpo che viaggia al cervello (colpo embolico).

Nel caso del colpo ischemico, la coagulazione del sangue anormale blocca le grandi o piccole arterie nel cervello, tagliante il flusso sanguigno. I colpi ischemici rappresentano 83% di tutti i colpi e si presentano come colpo embolico o trombotico. Gli altri 17% dei colpi sono chiamati colpo emorragico e questi accadono quando un vaso sanguigno nel cervello si rompe.

Il colpo trombotico rappresenta 52% di tutti i colpi ischemici. Il colpo trombotico è causato come risultato dei vasi sanguigni non sani che sono ostruiti con un'accumulazione dei depositi, del calcio o dei fattori di coagulazione del sangue grassi quali fibrinogeno, omocisteina e colesterolo LDL. Ci riferiamo generalmente a questo come malattia di aterosclerosi. Le informazioni più recenti indicano che un processo infiammatorio cronico è inoltre una causa del danno che arterioso quello conduce per segnare. La proteina C-reattiva elevata è un indicatore della malattia infiammatoria di fondo.(8-10)

Abbiamo consigliato nel 1981 il ritorno dei membri del prolungamento della vita per prendere le dosi elevate di acido folico e delle B-vitamine ai più bassi livelli dell'omocisteina. Sulla base della ricerca indipendente abbiamo condotto due anni fa che indicano che i supplementi standard non abbassano sempre adeguatamente l'omocisteina, membri di fondamento ora stiamo prendendo le dosi elevate delle B-vitamine con il trimethylglycine (TMG) per sopprimere ottimamente l'omocisteina.(3)

A questa riunione americana di associazione del colpo, i quattro documenti supplementari sono stati presentati che indicano che gli alti livelli di fibrinogeno sono inoltre un fattore di rischio significativo per sviluppare la forma più comune di colpo.(4-7) Nel 1996, abbiamo consigliato i nostri membri di fare il loro provare sangue a fibrinogeno. Abbiamo raccomandato quello se i livelli del fibrinogeno fossero al di sopra di 300 mg per decilitro di sangue, quello facciamo un passo siamo presi per abbassarlo ad una gamma sicura. Alcune delle sostanze nutrienti che possono abbassare il fibrinogeno includono almeno mg 2000 mg un il giorno di vitamina C, 1000 di niacina senza vampata, 2800 mg di EPA/DHA dall'olio di pesce e mg 2000 un giorno di bromelina. per proteggere da fibrinogeno che induce un coagulo di sangue arterioso che può causare un colpo ischemico, suggeriamo aspirin a basse dosi, vitamina E, aglio, con gli estratti del tè verde e del ginkgo.

Uno dei modi parlati di di determinazione dei chi avranno un colpo è di misurare i livelli di proteina C-reattiva nel sangue. L'una presentazione ha indicato che la proteina C-reattiva elevata ha comportato un rischio maggior due - tre volte di altra presentazione stroke.2 ha mostrato quello in coloro che ha un colpo importante, livelli elevati di proteina C-reattiva ha avuta una probabilità molto maggior di avere altro evento vascolare, come un attacco di cuore o un colpo, o morte nell'anno seguente. Segni i pazienti con i livelli elevati C-reattivi della proteina ha avuto quasi una probabilità maggior 2,4 volte di avvertire la morte o un evento vascolare nell'anno prossimo ha paragonato ai pazienti ai più bassi livelli, i ricercatori riferiti.(11)

Gli alti livelli di proteina C-reattiva indicano uno stato autoimmune infiammatorio potenzialmente distruttivo che potrebbe predisporre una persona ad una miriade di malattie degeneranti. la proteina C-reattiva può essere soppressa da ibuprofene, aspirin o la vitamina il E.(12-15) alcune delle citochine immuni pro-infiammatorie che causano la proteina C-reattiva elevata include interleukin-6, l'interleuchina 1 (b) ed alfa di fattore di necrosi tumorale. I supplementi quali DHEA, la vitamina K e l'estratto della foglia dell'ortica possono contribuire a sopprimere queste citochine infiammatorie pericolose che possono causare l'elevazione C-reattiva della proteina.(16-18)

Come indicatore per infiammazione, la prova C-reattiva della proteina sta guadagnando terreno fra i medici specialisti della corrente principale come un'aggiunta tanto necessaria per migliorare il rischio che scherma per la malattia cardiovascolare. Poiché la metà della gente che ha attacchi di cuore non ha colesterolo alto- - i livelli del trigliceride, un nuovo rapporto raccomanda l'aggiunta della prova C-reattiva della proteina per migliorare la capacità di individuare “il rischio coronario assoluto„.(19)

Una delle forze di prova C-reattiva della proteina è la sua capacità di individuare i pazienti a rischio con i livelli di colesterolo normali. Lo studio della salute del medico ha trovato che gli uomini apparentemente in buona salute con i livelli elevati C-reattivi della proteina hanno avuti due volte il rischio di colpo futuro, tre volte il rischio di attacco di cuore futuro e quattro volte il rischio di malattia vascolare periferica futura.(20) Lo studio della salute delle donne ha riferito che la proteina C-reattiva era il singolo più forte preannunciatore del rischio vascolare futuro.(21)

Che cosa tutto questo significa a voi

Per i 50 anni ultimi, medici si sono concentrati su pressione sanguigna di controllo come il metodo primario di impedire il colpo. Mentre difendersi anche dall'ipertensione limite è critico nella riduzione del rischio del colpo, ci sono fattori che possono essere provati nel sangue più ulteriormente per determinare il rischio del colpo. Ognuno sopra l'età 40 dovrebbe avere loro sangue provato per assicurarsi la loro omocisteina, fibrinogeno, proteina C-reattiva, colesterolo LDL, ecc. è nella gamma sicura.

Se qualcuno di questi fattori di rischio per il colpo sono elevati, possono essere abbassati sicuro con le terapie che sono dimostrate lavorare. Poiché questi stessi fattori di rischio inoltre predispongono uno ad attacco di cuore e ad altre malattie, chiunque ha interessato del vivere un lungo e la vita sana dovrebbe tenerle nelle gamme ottimali. (Vedi il grafico qui sotto.)

Sulla base del numero di persone puro accusare i deficit neurologici causati dai colpi “silenziosi„, proteggenti il cervello dagli effetti di flusso sanguigno riduttore ora è ancor più importante affinchè la gente invecchiante consideri. Uno studio pubblicato nell'emissione del novembre 2000 di Brain Research Bulletin ha esaminato i ratti che sono stati sottoposti a 45 minuti di flusso sanguigno riduttore (ischemia) al cervello. Questo insulto di ischemia ha provocato disordering massiccio delle membrane cellulari e delle diminuzioni nei livelli cerebrali degli enzimi. La lesione ischemica ha indotto 67% degli animali a morire. In un gruppo di ratti pretrattati con il carnosine, soltanto 30% è morto in risposta alla lesione ischemica e un effetto protettivo significativo è stato indicato alle membrane di cellula cerebrale ed ai livelli di attività enzimatica. La conclusione degli scienziati che intraprendono gli studi era che “il carnosine protegge il cervello dalla lesione ossidativa e quindi aumenta la sopravvivenza degli animali.„(22)

La maggior parte dei membri del prolungamento della vita stanno completando con il carnosine a causa dei suoi effetti multimodali nella protezione contro tipi determinati di danni età-collegati delle cellule. Nell'estrapolazione dalla rappresentazione di studio che il carnosine protegge i cervelli del ratto dagli effetti di ischemia, se un colpo fosse di accadere in qualcuno che prende il carnosine, il rischio di morte acuta potrebbe essere ridotto da più di 50%, mentre le probabilità di danno di un neurone permanente che potrebbero causare la paralisi possono anche essere abbassate.

Tutta questa nuova ricerca indica il fatto che le forme più comuni di danno, di inabilità e di morte mentali nella popolazione di invecchiamento (demenza e colpo vascolari) sono potenzialmente evitabili. Mentre medici convenzionali mettono a fuoco solamente su controllo di pressione sanguigna, non stanno riuscendo a raccomandare le analisi del sangue, le droghe ed i supplementi importanti per ridurre l'epidemia del colpo che continua a contagiare la popolazione umana di invecchiamento. HMO e le società di assicurazioni rifiutano spesso di pagare queste analisi del sangue importanti, anche se i costi medici globali potrebbero essere ridotti significativamente se le malattie comuni gradiscono il colpo dove impedite.

Prediciamo quello nell'immediato futuro, le società di assicurazioni di assicurazione malattia faranno un ritorno completo ed affideranno che in mandato queste analisi del sangue economiche sono eseguite su tutti i loro clienti. Prevediamo le società di assicurazioni anche che richiedono che i loro clienti intraprendano le azione per correggere questi fattori di rischio di attacco di cuore e del colpo come termine per la continuazione della copertura di assicurazione malattia.

I membri del prolungamento della vita dovrebbero ritenere sicuri che il programma che sono stati seguenti per il 21 anno ultimi compaia confer ad un considerevole grado di protezione contro i fattori di rischio di fondo che possono provocare un colpo.

Per vita più lunga,

immagine

William Faloon

Verificare il vostro sangue per evitare malattia cardiovascolare

Non lasci medici compiacenti mettere voi a rischio della malattia cardiaca ed il colpo. Il seguente grafico mostra le analisi del sangue più comuni che possono contribuire a rivelare i fattori di rischio di fondo della malattia cardiovascolare.

Può essere visto sul grafico qui sotto, i risultati dei test del sangue che medici convenzionali accettano come essendo “normale„ possono essere letali a voi. Cioè che cosa “la gamma standard dello smalltext„ permette non è sempre un indicatore pratico per dove il vostro livellato “ottimale„ dovrebbe essere.

In molti casi, “una gamma standard dello smalltext„ riflette che cosa si pensa che vedi nella popolazione media. Poiché la malattia cardiovascolare rimane l'uccisore di numero uno degli Americani, non volete mai fa parte della gamma “media„ quando si tratta dei fattori di rischio della malattia cardiovascolare.

Tenendo i vostri livelli ematici “nella gamma ottimale,„ piuttosto che “la gamma standard media dello smalltext,„ approfittate del volume aumentante di prova che indica che la maggior parte di attacco di cuore e dei colpi sono evitabili.

Come potete vedere, “la gamma standard dello smalltext„ differisce spesso pericolosamente da cui la ricerca pubblicata indica è protettiva contro la malattia cardiovascolare.

Analisi del sangue
Che cosa “la gamma standard dello smalltext„ permette
Il livellato “ottimale„
Dove volete essere
Fibrinogeno
Fino a 460 mg/dL
Al di sotto di 300 mg/dL
C-reattivo protien
Fino a 4,9 mg/l
Nell'ambito di 2 mg/l
Alcuni studi indicano che C-reattivo protien i livelli dovrebbe essere inferiore a 1,3 mg/l(23,24)
Omocisteina
Fino a 15 mol/l del micro
Sotto 7 mol/l del micro
Glucosio
Fino a 109 mg/dL
Al di sotto di 100 mg/dL
Ferro
Fino a 180 mg/dL
Sotto 100 mcg/dL
Colesterolo
Fino a 199 mg/dL
Fra 180-220 mg/dL
Colesterolo di LDL
Fino a 129 mg/dL
Al di sotto di 100 mg/dL
Colesterolo di HDL
Non non più basso di 35 mg/dL
Oltre 50 mg/dL
Trigliceridi
Fino a 199 mg/dL
Al di sotto di 100 mg/dL
DHEA
Maschi: Non non più basso di 80 mcg/dL
Fra 400-560 mcg/dL
Femmine: Non non più basso di 35 mcg/dL
Fra 350-430 mcg/dL


Riferimenti

1. Incidenza cauta di Megan C et al. del colpo silenzioso negli Stati Uniti. Estratti della conferenza internazionale 2000 32 del colpo: 363-b.

2. Kelly PJ, et al. inemia del hyperhomocyst del Delicato--moderato (e) e rischio del colpo. Estratti della conferenza internazionale 2000 32 del colpo: 366.

3. “Omocisteina e cuore Attacco-come le sostanze nutrienti eccellenti possono proteggervi,„ da Paul Frankel, Ph.D. e da Terri Mitchell. Rivista del prolungamento della vita, luglio 1997. http://www.lef.org/magazine/mag97/july97_cover.html

4. Chyi-Huey Bai, et al. relazioni fra i profili di coagulazione, i profili del lipido ed altri fattori di rischio con il rischio di colpo ischemico mai visto: uno studio novello di caso-control. Estratti della conferenza internazionale 2000 32 del colpo: presentazione del manifesto 367-b. P 156.

5. Jiunn-Rong Chen, et al. la dilatazione dell'arteria carotica comune è associato forte con il colpo ischemico cerebrale con o senza la presenza di estratti carotici di aterosclerosi della conferenza internazionale 2000 32 del colpo: 365-d.

6. Heinrich J Audebert, et al. preannunciatori della progressione nel colpo Lacunar. Estratti della conferenza internazionale 2000 32 del colpo: 347-c.

7. Paul Trouillas, et al. “La fabbricazione„ di un ematoma parenchimatico. Una coagulopatia iniziale ed i fattori di rischio specifici contribuiscono ad emorragia intracerebrale grave dopo trombolisi endovenosa del rtPA. Estratti della conferenza internazionale 2000 32 del colpo: 345-a.

8. Ijem J, et al. Più del colesterolo: la complessità della coronaropatia. Med 2000 di S D J novembre; 53(11): 489-91.

9. Pasceri V, et al. effetto proinflammatory diretto di proteina C-reattiva sulle cellule endoteliali umane. Circolazione 2000 31 ottobre; 102(18): 2165-8.

10. Fichtlscherer S, et al. livelli C-reattivi elevati della proteina e vasoreactivity endoteliale alterato in pazienti con la coronaropatia. Circolazione 2000 29 agosto (online); 102(9): 1000-6.

11. Il Di Napoli m., et al. influenza prognostica di proteina C-reattiva aumentata e fibrinogeno livella nel colpo ischemico. Colpo 2001; 32:133-138.

12. Ikonomidis I, et al. citochine proinflammatory aumentate in pazienti con angina stabile cronica e la loro riduzione da aspirin. Circolazione 1999 24 agosto; 100(8): 793-8.

13. Devaraj S, et al. l'alfa completamento del tocoferolo fa diminuire i livelli C-reattivi della proteina e del monocito interleukin-6 del siero nei volontari di normale e nel tipo - 2 pazienti diabetici. Med libero di biol di Radic 2000 15 ottobre; 29(8): 790-2.

14. CC di McMillan, et al. effetto dell'amministrazione estesa dell'ibuprofene sulla risposta acuta della proteina di fase in malati di cancro colorettali. EUR J Surg Oncol 1995 ottobre; 21(5): 531-4.

15. Anderson SE, et al. L'effetto antirheumatic di benoxaprofen. S Afr Med J 1983 11 giugno; 63(24): 923-5.

16. Kipper-Galperin m., et al. deidroepiandrosterone inibisce selettivamente la produzione dell'alfa di fattore di necrosi tumorale e di interleukin-6 [correzione di interleukin-6] in astrocytes. Sviluppatore Neurosci 1999 di Int J dicembre; 17(8): 765-75.

17. Reddi K, et al. produzione di interleuchina 6 dai fibroblasti umani lipopolysaccharide-stimolati potente è inibito dal naphthoquinone (composti della vitamina K). Citochina 1995 aprile; 7(3): 287-90.

18. Teucher T, et al. [secrezione di citochina nell'intero sangue degli individui sani che seguono somministrazione orale dell'estratto della pianta di urtica dioica L.]. Arzneimittelforschung 1996 settembre; 46(9): 906-10.

19. Rifai N, et al. algoritmo cardiovascolare proposto di valutazione del rischio facendo uso della selezione C-reattiva della proteina e del lipido di alto-sensibilità. Clin Chem 2001; 47:28-30.

20. Ridker PM, et al. infiammazione, aspirin ed il rischio della malattia cardiovascolare in uomini apparentemente in buona salute. N l'Inghilterra J Med 1997 3 aprile; 336(14): 973-9 erratum in: N l'Inghilterra J Med 1997 31 luglio; 337(5): 356.

21. Ridker PM, et al. studio prospettivo di proteina C-reattiva ed il rischio degli eventi cardiovascolari futuri fra le donne apparentemente in buona salute. Circolazione 1998 25 agosto; 98(8): 731-3.

22. Stvolinsky S, et al. Carnosine protegge i ratti nell'ambito di ischemia globale. Brain Res Bull 2000 1° novembre; 53(4): 445-8.

23. “Prendendo in giro fuori il valore di nuova prova C-reattiva della proteina„ dal CAPPUCCIO di Karen Sandrick In oggi, 2000 pagina 43-47 di gennaio.

24. Kaneko K, et al. proteina C-reattiva in cardiomiopatia dilatata. Cardiologia 1999; 91(4): 215-9.

Per informazione ulteriore informazione vedi il sito Web americano di associazione del colpo: http://www.strokeassociation.org

  

Di nuovo al forum della rivista