Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine ottobre 2001

immagine

Riparazione della pelle
Sostanze nutrienti che possono contribuire ad accelerare la guarigione arrotolata

Q Sono 45 anni e piano su avere pelle del laser che rifa la superficie della chirurgia. Io sapere circa le vitamine standard come la C e la E per la guarigione, ma potete raccomandare niente altro che potrebbero aiutare la mia pelle a guarire meglio e più velocemente?

immagine

A là è parecchie sostanze nutrienti che possono facilitare l'ustione e ferire la guarigione. Queste sostanze nutrienti includono la vitamina C, lo zinco, il rame e la vitamina B5. La vitamina B5, che è stata dimostrata per accelerare la guarigione arrotolata, aumenta la sintesi delle proteine e moltiplica il numero delle cellule della riparazione disponibili al sito arrotolato. I ricercatori francesi hanno concluso che la combinazione di vitamina B5 e di vitamina C aveva reclutato più minerali alle aree arrotolate. Questi minerali hanno incluso il rame, il magnesio ed il manganese, tutto che migliorassero la riparazione arrotolata. Le vitamine B5 e C inoltre tengono il ferro dalle aree arrotolate, così migliorando il processo di guarigione. Tre compresse della miscela del prolungamento della vita tre volte un il giorno forniscono la vitamina C ed altre sostanze nutrienti state necessaria per la guarigione arrotolata; gli aminoacidi quale arginina e la glutamina inoltre svolgono un ruolo. Negli studi clinici, l'arginina è stata indicata per aumentare la quantità di collagene riparatore sintetizzata al sito di una ferita. Uno studio ha trovato il potenziamento di attività dei t-linfociti periferici (globuli bianchi nella circolazione sanguigna). Uno studio pubblicato nel giornale di nutrizione [maggio 1998, 128 (5) p797-803] hanno indicato che l'arginina combinata con glutamina ha effetti benefici sui pazienti dell'ustione. Il fondamento raccomanda di richiedere a mg 2000 di glutamina con 10 grammi di arginina un il giorno. Per più informazioni, riferisca prego al protocollo curativo arrotolato.

Q Ho una domanda per quanto riguarda il vostro nuovo supplemento d'abbassamento, Policosanol. C'è una cautela per quanto riguarda i bassi livelli del colesterolo. La mia preoccupazione primaria è stata sempre HDL basso ed alti trigliceridi. Prendo molti supplementi, compreso l'olio di pesce come pure 10 mg di Lipitor, ma fino ad oggi ho non potuto abbassare i miei trigliceridi nella gamma normale, per non parlare della gamma ottimale. I trigliceridi rimangono a 300 - 400 che digiunano a livello, anche con una lettura del colesterolo di 150. Recentemente, per la prima volta in anni, ho potuto ottenere i miei trigliceridi inferiore a 199, ma soltanto abbassando il mio colesterolo a 125! I livelli di HDL ora sono 35, mentre erano stati 28 - 30. Sono incerto come ho compiuto questo- soltanto i nuovi supplementi che ho aggiunto ero un estratto della frutta e un estratto del mirtillo. Comunque, sono interessato perché il vostro parere sembra essere che i livelli molto bassi del colesterolo siano pericolosi in e di se stessi. La domanda è, che è il maggior fattore di rischio: livelli elevati dei trigliceridi o colesterolo basso?

Per ridurre il vostro rischio di attacco di cuore o di colpo, livelli di colesterolo dovrebbe essere fra 180 e 200 mg/dL; i livelli di colesterolo che sono troppo bassi possono essere letali. Uno studio recente dal giornale di ricerca clinica del laboratorio [2000; 30(3): 141-145] dichiarato “il profilo del lipido in malati di cancro è caratterizzato da lipoproteina-colesterolo a bassa densità basso, da lipoproteina-colesterolo ad alta densità basso e dai trigliceridi di siero relativamente alti.„ Inoltre, gli studi epidemiologici sul colpo emorragico dall'università di Minnesota indicano un rischio aumentato ai livelli più bassi del colesterolo del sangue. Tuttavia, gli alti trigliceridi hanno potuto porre un problema anche. I livelli elevati dei trigliceridi da solo non causano l'aterosclerosi. Ma le lipoproteine che sono ricche in trigliceridi inoltre contengono il colesterolo, causante l'aterosclerosi in molta gente con gli alti trigliceridi. Sebbene Policosanol non riduca i trigliceridi, ci sono parecchi supplementi che potrebbero aiutare i trigliceridi più bassi mentre alzavano HDL. Gli studi indicano che la niacina (B3) nelle dosi di 1,5 grammi - 3 grammi abbassano i livelli dei trigliceridi e sollevano le concentrazioni di HDL. Coloro che ha tollerato le dosi elevate di niacina (acido nicotinico) hanno mostrato ancor più miglioramento nei livelli di lipidi. Qualche gente che prende mg appena 1000 di niacina senza vampata vede un'elevazione in HDL utile. Il tè verde inoltre è stato indicato per elevare i livelli di HDL mentre abbassa il trigliceride di siero livella. Nel giornale della biochimica molecolare delle cellule, la curcumina è stata dimostrata, in vivo, ai trigliceridi di diminuzione ed all'aumento HDL. In uno studio pubblicato nel 1989 dal giornale dei medici collegati- l'India, 125 pazienti che ricevono il gugulipid ha mostrato una goccia di 16,8% in trigliceridi e un aumento di 60% in colesterolo di HDL in tre - quattro settimane. Assicuri che stiate prendendo giornalmente almeno sei capsule mega dell'olio di pesce di EPA, poichè l'olio di pesce basso della dose non può sopprimere adeguatamente i trigliceridi. Per concludere, ci sono alcuni cambiamenti che di stile di vita potete desiderare per considerare. Se siete di peso eccessivo, la perdita di peso sarebbe raccomandata, poichè contribuirebbe ad abbassare i trigliceridi ed alzare HDL. Inoltre, prova che riduce i carboidrati, che possono alzare i trigliceridi.

Q Attualmente sto prendendo oralmente gli ED per la chelatazione e la pulizia generali delle arterie e delle vene e l'studiante la possibilità di aggiungere l'alfa acido lipoico al mio regime. La continuazione degli ED sarebbe ridondante, considerante le proprietà di chelatazione di alfa acido lipoico?

Un nessun, questo non sarebbe ridondante; infatti, sarebbe sinergico. Oltre ad essere un antiossidante potente con attività dichelatazione, l'alfa acido lipoico riduce il glycation ed inibisce l'ossidazione della proteina, che conducono ad aterosclerosi e sono state implicate nella malattia cardiaca.

Q Che cosa costituisce una dieta glycation-riduttrice? Ho una cataratta e vorrei provare a ridurre il glycation nel mio corpo.

immagine

Un Glycation delle proteine è stato indicato per svolgere un ruolo importante nello sviluppo di molte malattie relative al diabete, all'aterosclerosi ed alla formazione della cataratta. Glycation inoltre si presenta come conseguenza di invecchiamento generale. Una dieta di riduzione di glycation sarebbe una che è bassa in zuccheri e carboidrati semplici. Ci sono inoltre determinati supplementi che l'aiuto riduce il glycation, quale il carnosine. Carnosine è l'agente anti--glycating naturale più efficace. Gli studi hanno indicato che il carnosine inibisce il glycation della proteina e la formazione avanzata del prodotto finale di glycation (ETÀ), [Quinn PJ et al., 1992; Hipkiss AR, Preston JE et al., 1998]. Altri supplementi includono l'alfa acido lipoico, il picolinate del cromo ed il piruvato del calcio. C'è inoltre una droga chiamata aminoguanidine che può essere acquistato oltremare. Un altro fattore nello sviluppo delle cataratte è danneggiamento del radicale libero dell'occhio. Ricercatori a Brigham ed all'ospedale delle donne, facoltà di medicina di Harvard, indicata che i radicali liberi potrebbero svolgere un ruolo importante nello sviluppo delle cataratte. I radicali liberi distruggono il sistema di produttore d'energia dell'occhio e permettono la perdita di sodio nella lente. L'acqua segue il sodio e la prima fase della cataratta comincia. La presa degli antiossidanti può aiutare. Questi supplementi includono la melatonina, la N-acetile-cisteina (NAC), la vitamina C ed i bioflavonoidi. Per più raccomandazione di dosaggio e di informazioni, vedi prego il protocollo della cataratta del prolungamento della vita.



Di nuovo al forum della rivista