Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine ottobre 2001

immagine

Il tè verde aiuta nella prevenzione del cancro?

Pagina 1 di 3

immagine

Un esame della letteratura scientifica pubblicata indica che il tè verde ha un forte effetto protettivo contro cancro ed altre malattie. Uno studio, tuttavia, non è riuscito a dimostrare che i bevitori del tè verde hanno un più a basso rischio di tumore dello stomaco. I media hanno usato questo studio per attaccare il valore di tè verde. In questo articolo, discutiamo l'un rapporto negativo ed indichiamo i numerosi studi positivi che documentano le proprietà anticancro del tè verde. Inoltre riveliamo i risultati che indicano che il tumore dello stomaco è una malattia evitabile.

Da Ivy Greenwell

immagine

I benefici anticancro di tè verde contro vari cancri sono sembrato essere affermati. Tuttavia, uno studio giapponese pubblicato nell'emissione del 1° marzo 2001 di New England Journal di medicina fa sorgere il dubbio sopra l'efficacia di tè verde nell'riduzione del rischio di tumore dello stomaco. Poiché questo era uno studio epidemiologico futuro facendo uso di campione ragionevolmente grande su un periodo di otto anni, i suoi risultati e conclusioni meritano di essere esaminati seriamente. Dopo un adeguamento per il sesso e l'età (sesso maschile e la vecchiaia sono fattori di rischio), la storia dell'ulcera peptica (un'indicazione generale dell'infezione di helicobacter pylori), lo stato di fumo, il consumo dell'alcool e determinate componenti dietetiche, persone che hanno bevuto più di meno di una tazza di tè verde un il giorno sono stati trovati per avere approssimativamente lo stesso rischio di cancro gastrico come coloro che ha bevuto più di cinque tazze un giorno (Tsubono 2001). I media hanno divulgato questi risultati negativi, rendenti ad alcuni consumatori la meraviglia se il tè verde ha offerto della protezione contro qualunque genere di cancro.

Tuttavia, è sconsigliabile trarre le precise conclusioni in base a soltanto uno studio, particolarmente se parecchi altri studi sono in disaccordo. Prima che esaminiamo gli studi che hanno trovato un effetto protettivo di tè verde contro cancro gastrico, diamo un'occhiata ai vari fattori di rischio per questo tipo di cancro.

Fattori di rischio gastrici del cancro

Sebbene i tassi di gastrite e di tumore dello stomaco siano diminuito in questo secolo, il tumore dello stomaco è il secondo cancro comune nel mondo, dopo il cancro polmonare. Rimane la maggior parte della causa comune della morte del cancro nel Giappone ed in Corea. Il tumore dello stomaco è inoltre il cancro più comune in Cina, fra sia gli uomini che le donne.

Interessante, la ripartizione geografica di tumore dello stomaco indica che è molto rara nel mondo occidentale, con i tassi di meno di 1 per 100.000, rispetto all'Europa Orientale, alla Cina, alla Corea ed al Giappone, con i tassi oltre di 40 per 100.000 in alcune aree. Che cosa è rivelante è il fatto che il tumore dello stomaco ha usato per essere molto più comune sia il mondo occidentale che nel Giappone, ma c'è stato un declino drammatico nella sua incidenza che sembra parallelizzare l'introduzione della refrigerazione. Anche se il cancro gastrico è ancora la causa principale della mortalità legata al cancro nel Giappone, fra 1970 e 1995 il suo tasso di mortalità in diminuzione da 88,9 a 45,4 per 100.000 fra gli uomini giapponesi e 46,5 - 18,5 per 100.000 fra le donne giapponesi (noti l'ampia differenza di genere).

Moltissima prova epidemiologica indica determinate componenti di una dieta tradizionale che sembrano causale partecipare alla carcinogenesi: alimenti molto salati, alimenti affumicati ed alimenti marinati. Molti giapponesi godono degli ossequi salati quale dikon salato con ogni pasto. Il contrario alla vista sentimentale, non tutti gli alimenti etnici tradizionali è buono per salute. La pratica della pre-refrigerazione di conservazione degli alimenti fumandoli e/o molto salando ha un grande potenziale per danno. Una dieta alta in sodio ed alimenti fumati e marinati, particolarmente se combinato con il fumo pesante e bere, è stata ripetutamente associata a un aumentato rischio di tumore dello stomaco. L'alta assunzione del sodio da solo è stimata per aumentare il rischio di tumore dello stomaco fino a sei volte (fuga 1999). Quindi, ridurre l'assunzione del sale è la pietra angolare di prevenzione del cancro gastrica.

C'è un parallelo nell'incidenza del colpo e del cancro gastrico: entrambi diminuiscono mentre l'assunzione di sodio va giù. Come un critico lo ha messo, “l'alta assunzione del sale è associata con ipertensione e con tumore dello stomaco, particolarmente con assunzione insufficiente di potassio dalla frutta e dalle verdure e di calcio dalle verdure sicure e dai prodotti lattier-caseario a bassa percentuale di grassi„ (Weisburger 2000). L'assunzione insufficiente di potassio va generalmente di pari passo con assunzione insufficiente degli antiossidanti.

L'alimento conservato con i nitriti è inoltre nell'ambito di sospetto come agente cancerogeno che potrebbe condurre a tumore dello stomaco. I nitriti possono essere convertiti in nitrosamine, conosciute per essere cancerogeni. In alcune regioni rurali, l'acqua potabile è contaminata con i composti di azoto dovuto infiltrazione dei concimi azotati. Uno studio spagnolo ha indicato che la mortalità gastrica del cancro ha correlato con l'aumento dell'esposizione ai nitrati (in alcune circostanze, i nitrati possono essere convertiti in nitriti).

Il tumore dello stomaco inoltre mostra una forte prevalenza maschio, che può essere collegata agli estrogeni che sono protettivi in donne. Phytoestrogens, compreso le catechine trovate in tè verde, gioco molto probabile un simile ruolo protettivo. La soia inoltre contiene i phytoestrogens potenti; il fattore di confusione qui è che molti prodotti asiatici della soia sono salati molto. Una coppia di studi suggeriscono, tuttavia, che i prodotti nonsalted della soia (per esempio tofu puro) contribuiscono a proteggere da cancro gastrico. Inoltre, la genisteina e la daidzeina sono state trovate per inibire la crescita delle cellule di tumore dello stomaco in vitro. Un altro phytoestrogen, kaempherol, inoltre è stato trovato per assicurare la protezione. I vari composti fenolici, compreso gli antociani (trovati in bacche ed uva scura), inoltre sono stati indicati per essere protettivi.

immagine
Interessante, la ripartizione geografica di tumore dello stomaco indica che è molto rara nel mondo occidentale, con i tassi di meno di 1 per 100.000, rispetto all'Europa Orientale, alla Cina, alla Corea ed al Giappone, con i tassi oltre 40 per 100.000 in alcune aree.

Ancora un altro colpevole è infezione con il helicobacter pylori, connesso spesso con gastrico e le ulcere duodenali (l'infezione è trovata in 80% dei casi dell'ulcera). L'infezione dei pilori del H. conduce ad un'infiammazione del rivestimento dello stomaco e può infine provocare la gastrite cronica (una lesione precancerosa dello stomaco), che può poi diventare cancro gastrico. L'infezione dei pilori del H. è veduta più frequentemente fra i malati di cancro gastrici che nei comandi sani (Konturek 2000). Secondo la maggior parte dei tripli di doppi dei pilori del H., di studi o il rischio di cancro gastrico; un autore stima che i pilori del H. aumenti il rischio di cancro gastrico cinque volte se l'infezione continua per 10 anni (fuga 1999). Inoltre, la presenza di infezione dei pilori del H. è stata trovata per essere associata con i dieci-tempi il rischio di gastrite atrofica cronica. È la mucosa gastrica moderatamente atrofizzata che è più probabile da trasformarsi in in siti di malignità. È importante notare che il tè verde è stato trovato per essere protettivo contro gastrite atrofica cronica (Kuwahara 2000; Setiawan 2001).

Inoltre, i pilori del H. causa la biodisponibilità riduttrice di vitamina C e produce una proteina citotossica conosciuta come CagA, che recluta le cellule immuni che più ulteriormente distruggono il rivestimento dello stomaco. Mentre l'infezione dei pilori del H. è comune inoltre nel mondo occidentale, sembra essere tenuta alla severità più bassa dovuto migliore nutrizione, particolarmente più alto stato antiossidante. Le carenze antiossidanti sono sospettate per favorire l'acquisto dei pilori infezione del H. e per aumentare la sua severità. Il trattamento con gli antiossidanti, d'altra parte, sembra abbastanza efficace nella riduzione il carico batterico e del grado di infiammazione gastrica. I polifenoli del tè verde, particolarmente gallato del epigallocatechin, sono conosciuti per essere antiossidanti potenti. Mentre le popolazioni occidentali non possono bere molto tè verde, ottengono gli antiossidanti da frutta e verdure annuali, vino, caffè, tè nero (anche una fonte eccellente dei polifenoli, pricipalmente il tipo più complesso conosciuto come le teaflavine), cioccolato e supplementi nutrizionali.

Dovrebbe essere precisato che un'infezione con i pilori del H., abbastanza comuni intorno al mondo, compreso il mondo occidentale, non significa che una persona continuerà a sviluppare il cancro gastrico. È stimato che la metà della popolazione mondiale sia infettata ad un certo grado con i pilori del H. In paesi occidentali, l'infezione dei pilori del H. è più probabile produrre la gastrite o le ulcere cronica della fase iniziale piuttosto che il cancro gastrico. Una dieta bassa in sodio ed in ricchi in antiossidanti sembra svolgere un ruolo principale nell'arresto dell'infezione ad una fase iniziale e nella limitazione del danno che può fare. Quindi, anche senza sradicare i pilori del H. con gli antibiotici, dovrebbe essere relativamente facile da tenere l'infezione dalla conduzione alla gastrite cronica ed al cancro precancerosi. Uno studio cinese recente ha messo un'importanza particolare sul fumo e la carenza della vitamina C, oltre ai pilori del H., come fattori che conducono alla progressione dalla gastrite al cancro gastrico. Il rischio di progressione a cancro era soltanto 20% in individui nell'più alto tertile del livello della vitamina C della linea di base rispetto al tertile più basso (voi 2000).


Continuato alla pagina 2 di 3


 


Di nuovo al forum della rivista