Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine febbraio 2002

immagine

Policosanol

Efficacia e tollerabilità del policosanol in donne postmenopausali ipercolesterolemiche.

Ciò randomizzata, prova alla cieca, studio controllato con placebo multicentrato è stata condotta per studiare l'efficacia e la tollerabilità del policosanol, una droga d'abbassamento purificate dalla cera della canna da zucchero, in donne che avevano avvertito la menopausa ed avevano indicato la lipoproteina elevata del colesterolo di totale del siero e di densità minima (LDL) - livelli di colesterolo malgrado una dieta standard di sei settimane di riduzione dei lipidi. Quindi, 56 pazienti ammissibili sono stati randomizzati per ricevere il placebo o il policosanol 5 mg/giorno per 8 settimane e la dose è stato raddoppiato a 10 mg/giorno durante le 8 settimane prossime. Policosanol (5 e 10 mg/giorno) ha fatto diminuire significativamente il colesterolo LDL (17,3% e 26,7%, rispettivamente), il colesterolo totale (12,9% e 19,5%) come pure i rapporti di colesterolo LDL alla lipoproteina ad alta densità (HDL) - colesterolo (17,2% e 26,5%) ed il colesterolo totale aHDL-colesterolo (16,3% e 21,0%) rispetto alla linea di base ed al placebo. i livelli del HDL-colesterolo sono stati sollevati significativamente di 7,4% a completamento di studio. Nessun cambiamento significativo si è presentato nel profilo del lipido del gruppo del placebo. La droga era sicura e tollerata bene. Gli effetti contrari non relazionati con la droga sono stati osservati. Nessuno dei pazienti hanno amministrato il policosanol ma tre di quelli placebo amministrato si sono ritirati dalla prova a causa degli effetti contrari: uno dovuto uno stato iperteso serio, uno a causa di una reazione allergica (prurito più le chiazze cutanee) ed uno dovuto le perturbazioni gastrointestinali (nausee più il vomito). Undici pazienti di placebo hanno riferito 24 effetti contrari rispetto a sei pazienti di policosanol che hanno riferito sette effetti contrari (p < 0,05). Inoltre, il placebo cinque (17,9%) e 13 pazienti di policosanol (46,4%) (p < 0,05) hanno riferito i miglioramenti nei sintomi abituali e la percezione di salute durante lo studio. In conclusione, il policosanol era efficace e tollerato bene in donne postmenopausali ipercolesterolemiche, mostranti gli assegni complementari nella percezione di salute dei pazienti di studio.

Ricerca 2001 di Int J Clin Pharmacol; 21(1): 31-41

Effetti del policosanol in pazienti più anziani con tipo ipercolesterolemia di II ed alto rischio coronario.

FONDO: Lo studio presente è stato intrapreso per studiare gli effetti del policosanol in pazienti più anziani con tipo ipercolesterolemia e più di II di una fattore di rischio aterosclerotico concomitante. METODI: Dopo 6 settimane su una dieta di riduzione dei lipidi, 179 pazienti hanno ricevuto a caso un placebo o un policosanol alle dosi di 5 seguiti da 10 mg al giorno per i 12 periodi successivi di settimana di ogni dose. Policosanol (mg/d) significativamente (p < .001) colesterolo riduttore della lipoproteina a bassa densità 5 e 10 (LDL-C; 16,9% e 24,4%, rispettivamente) e colesterolo totale (TC; 12,8% e 16,2%, rispettivamente), mentre significativamente (é .01 di p) (p < .001) colesterolo aumentante della lipoproteina ad alta densità (HDL-C) da 14,6% e da 29,1%, rispettivamente. RISULTATI: Policosanol ha fatto diminuire significativamente (p < .01) i rapporti di LDL-C a HDL-C (29,1%) ed a TC a HDL-C (28%) a completamento di studio, sebbene i trigliceridi rimanessero identicamente. Policosanol, ma non il placebo, (p .01) capacità cardiovascolare significativamente migliore, che è stata valutata facendo uso della scala di attività specifica. Le esperienze avverse non serie si sono presentate nei pazienti di policosanol (p < .01), rispetto a sette esperienze avverse (7,9%) riferite dai pazienti di placebo. CONCLUSIONI: Questo studio indica che il policosanol è efficace, sicuro e tollerato bene in pazienti ipercolesterolemici più anziani.

J Gerontol una biol Sci Med Sci 2001 marzo; 56(3): M186-92

Uno studio a lungo termine del policosanol nel trattamento di claudication intermittente.

Policosanol è una droga d'abbassamento con gli effetti antipiastrinici concomitanti. Questo studio è stato intrapreso per studiare gli effetti a lungo termine del policosanol amministrati ai pazienti con claudication intermittente moderatamente severo. Lo studio ha consistito di un funzionamento a singolo-cieco e controllato con placebo di sei settimane nella fase, seguita da una prova alla cieca di due anni, punto randomizzato del trattamento. Cinquantasei pazienti che hanno risposto ai criteri dell'entrata di studio sono stati randomizzati per ricevere due volte al giorno mg di policosanol o del placebo 10. Distanze di camminata su una pedana mobile (la velocità costante 3,2 km/ora, pende 10 gradi, la temperatura 25 12, 18 e 24 mesi di gradi che C) è stato valutato prima e dopo 6, del trattamento. Entrambi i gruppi erano simili a casualizzazione. Dopo 6 mesi della terapia, il policosanol ha aumentato significativamente (p < 0,01) la distanza iniziale di claudication fra 125,9 +/- 8,7 m. e 201,1 +/- 24,8 m. e la distanza assoluta di claudication fra 219,5 +/- 14,1 m. e 380,7 +/- 50,2 M. Entrambe le variabili sono rimanere identicamente nel gruppo del placebo (p < 0,01). Questi effetti non si sono logorati ma migliorato dopo la terapia a lungo termine, di modo che i valori finali erano di 333,5 +/- 28,6 m. di m. (distanza iniziale di claudication) e 648,9 +/- 54,1 (distanza assoluta di claudication); entrambi i significativamente maggiori (p < 0,0001) che quelli ottenuti rispettivamente in gruppo del placebo, che ha mostrato i valori di 137,9 +/- 21,8 m. di m. (distanza iniziale di claudication) e 237,7 +/- 28,1 (distanza assoluta di claudication). A completamento di studio, 21 di placebo 5 e di policosanol pazienti hanno raggiunto gli aumenti nei valori di distanza di claudication > 50% (p < 0,001). Policosanol, ma non il placebo, ha aumentato significativamente l'indice di pressione braccio/della caviglia. Inoltre, a partire dal mese 6 fino a completamento di studio, la frequenza dei pazienti che riferiscono il miglioramento dei sintomi dell'arto inferiore proveniva maggior nel gruppo di policosanol che nel gruppo del placebo. Il trattamento è stato tollerato bene. C'erano 16 ritiri (policosanol 12 placebo, 4) dallo studio. Otto pazienti nel gruppo del placebo hanno avvertito complessivamente 10 eventi avversi seri, 8 di cui erano eventi vascolari, rispetto a nessuno nel gruppo di policosanol (p < 0,01). Inoltre, 3 pazienti nel policosanol raggruppano e 3 pazienti nel gruppo del placebo hanno riferito gli eventi avversi delicati durante lo studio. I risultati attuali dimostrano l'utilità a lungo termine della terapia di policosanol ai pazienti dell'ossequio con claudication intermittente.

Angiologia 2001 febbraio; 52(2): 115-25

Effetti del policosanol in pazienti con tipo ipercolesterolemia di II e fattori di rischio coronarico supplementari.

INTRODUZIONE: Questo studio è stato intrapreso per valutare l'efficacia, la sicurezza e la tollerabilità del policosanol, una nuova droga d'abbassamento, in pazienti con tipo ipercolesterolemia di II e fattori di rischio coronarico supplementari. PAZIENTI E METODI: Dopo 5 settimane di una dieta standard di riduzione dei lipidi step-1, 437 pazienti sono stati randomizzati per ricevere, sotto i termini della prova alla cieca, il policosanol di mg 5 il policosanol di mg o il placebo una volta al giorno con la cena per 12 settimane e 10 o il placebo per le 12 settimane prossime. RISULTATI: Entrambi i gruppi erano simili a casualizzazione. Policosanol (5 e 10 mg/giorno) ha ridotto significativamente (P Z .001) il colesterolo della lipoproteina a bassa densità del siero (18,2% e 25,6%, rispettivamente) ed il colesterolo (13,0% e 17,4%) ed ha alzato significativamente (P < .01) il colesterolo della lipoproteina ad alta densità (15,5% e 28,4%). I trigliceridi sono rimanere identicamente dopo le prime 12 settimane e si sono abbassati significativamente (5,2%; P < .01) a completamento di studio. Policosanol era sicuro e tollerato bene e nessuna perturbazione relazionata con la droga è stata osservata. Due pazienti maschii che hanno ricevuto il placebo sono morto durante lo studio-un a causa di un infarto miocardico e l'altro a causa di un arresto cardiaco che si è presentato durante l'intervento chirurgico. C'erano 11 evento avverso serio (5,1%) in 10 pazienti che hanno ricevuto il placebo (4,6%), 7 di cui erano vascolari, confrontato senza gli eventi avversi seri riferiti in pazienti che ricevono il policosanol (P < .01). CONCLUSIONI: Gli oggetti nel gruppo curato con il policosanol non hanno avuti eventi avversi seri durante i 24 studi di settimana. Questo studio indica che il policosanol è efficace, sicuro e tollerato bene in pazienti con ipercolesterolemia ed i fattori di rischio coronarico concomitanti.

Clin Pharmacol Ther 1999 aprile; 65(4): 439-47

Effetto del policosanol dalle sulle lesioni aterosclerotiche indotte lipofundin in ratti.

Policosanol è una miscela degli alcool alifatici superiori isolati dalla cera della canna da zucchero, mostrante colesterolo-abbassando gli effetti ed impedendo lo sviluppo dalle delle lesioni indotte lipofundin nei conigli della Nuova Zelanda. Questi studi sono stati intrapresi per determinare se il policosanol amministrato oralmente ai ratti inoltre protegge dallo sviluppo dalle delle lesioni aterosclerotiche indotte lipofundin. Cinquantaquattro ratti maschii di Wistar si sono distribuiti a caso fra un gruppo di controllo negativo, un gruppo di controllo positivo iniettato per via endovenosa con lipofundin per gli otto giorni e quattro gruppi sperimentali anche iniettati con lipofundin, ma oralmente la ricezione del policosanol a 0,5, 2,5, 5 e 25 mg kg-1, rispettivamente. Il trattamento di Policosanol è stato amministrato oralmente una volta al giorno per gli otto giorni, mentre i gruppi di controllo hanno ricevuto similmente gli importi equivalenti del veicolo. Una riduzione significativa delle lesioni aterosclerotiche degli animali trattati è stata osservata. È concluso che il policosanol ha un effetto protettivo dalle sulle lesioni aortiche indotte lipofundin nei ratti di Wistar.

J Pharm Pharmacol 1995 aprile; 47(4): 289-91

Effetto protettivo del policosanol sulle lesioni aterosclerotiche in conigli con ipercolesterolemia esogena.

Policosanol è una miscela degli alcool alifatici superiori purificati dalla cera della canna da zucchero, con gli effetti d'abbassamento dimostrabili nei modelli sperimentali ed in pazienti con tipo ipercolesterolemia di II. Gli effetti protettivi del policosanol sulle lesioni aterosclerotiche indotte sperimentalmente da lipofundin in conigli ed in ratti e sviluppate spontaneamente nelle scimmie dello stumptail sono stati descritti. Lo studio presente è stato condotto per determinare se il policosanol amministrato oralmente ai conigli con ipercolesterolemia esogena inoltre protegge dallo sviluppo delle lesioni aterosclerotiche. I conigli maschii della Nuova Zelanda che pesano 1,5 - 2 chilogrammi sono stati divisi a caso in tre gruppi sperimentali che hanno ricevuto un policosanol di 25 o 200 mg/kg (N = 7) oralmente per 60 giorni con la gomma arabica come gomma arabica o del veicolo da solo (gruppo di controllo, N = 9). Tutti gli animali hanno ricevuto di una dieta ricca di colesterolo (0,5%) durante l'intero periodo. Gli animali di controllo sviluppati hanno segnato l'ipercolesterolemia, le lesioni macroscopiche e l'ispessimento intimal arterioso. Lo spessore del Intima era significativamente di meno (microm 32,5 +/- 7 e 25,4 +/- 4) in conigli ipercolesterolemici trattati con il policosanol che nei comandi (57,6 +/- microm 9). Nella maggior parte dei animali policosanol-trattati, le lesioni aterosclerotiche non erano assenti ed in altri, lo spessore delle strisce grasse ha avuto meno strati delle cellule della schiuma che nei comandi. Concludiamo che il policosanol ha un effetto protettivo sulle lesioni aterosclerotiche che accadono in questo modello sperimentale.

Braz J Med Biol Res 2000 luglio; 33(7): 835-40

La somministrazione orale del policosanol inibisce dalla la perossidazione indotta da ione di rame in vitro della lipoproteina del ratto.

Policosanol, un nuovo agente d'abbassamento, è una miscela di più alti alcool primari alifatici isolati dalla cera della canna da zucchero (saccharum officinarum L.), che impedisce l'inizio lesioni aterosclerotiche di espontaneously e sperimentalmente indotte nei modelli sperimentali. Poiché l'ossidazione di lipoproteina a bassa densità (LDL) può svolgere un ruolo nella patogenesi di aterosclerosi, studiamo l'effetto del policosanol su suscettibilità ossidativa di rame delle frazioni della lipoproteina del ratto (VLDL + LDL). I ratti hanno alimentato la dieta normale sono stati trattati con il policosanol (250-500 mg/kg/giorno) per fino a 4 settimane. le particelle senza ed della lipoproteina sono state ossidate in un sistema senza cellula tramite l'aggiunta degli ioni di rame e la generazione coniugata dei dieni è stata controllata dai cambiamenti di densità ottica a 234 nanometro. Le sostanze acido-reattive tiobarbituriche (TBARS) contenuto e la reattività lisina-amminica del gruppo sono state studiate. Dopo amministrazione, non c'era cambiamento in colesterolo, in trigliceridi e nel contenuto nel fosfolipide delle frazioni della lipoproteina; tuttavia, il policosanol prolunga significativamente il tempo di ritardo e riduce il tasso della propagazione di generazione del diene. Inoltre, il policosanol riduce il contenuto di TBARS ed aumenta la reattività della lisina nelle frazioni della lipoproteina trattate con Cu2+. In conclusione, il policosanol, oltre al suo effetto d'abbassamento, ha altre proprietà che gli permette di ridurre il potenziale della lipoproteina di subire la perossidazione lipidica. Tale effetto può essere considerato del valore promettente in gestione di aterosclerosi.

Physiol Behav 1999 1° agosto; 67(1): 1-7

Effetto del policosanol su formazione della schiuma-cellula da in granulomi indotti da carrageenano in ratti.

Policosanol è una nuova droga d'abbassamento isolata e purificata dalla cera della canna da zucchero, che impedisce lo sviluppo dalle delle lesioni indotte lipofundin e della formazione della schiuma-cellula nei conigli della Nuova Zelanda e nei ratti di Wistar. Questi studi sono stati intrapresi per esaminare gli effetti del policosanol su formazione della schiuma-cellula da in granulomi indotti da carrageenano in ratti. Diciotto ratti di Wistar si sono distribuiti a caso in tre gruppi sperimentali che hanno ricevuto oralmente per un Tween dai 20 giorni 20 H2O come il veicolo (gruppo di controllo) o policosanol a 2,5 o 25 mg kg-1. All'undicesimo giorno, il lipofundin è stato iniettato intraperitonealmente affinchè i 8 giorni induca la formazione di cellule della schiuma nel granuloma. Al giorno 13, il carrageenano è stato iniettato per via sottocutanea per induzione del granuloma e sette animali dei giorni successivamente sono stati uccisi. Una riduzione significativa della formazione della schiuma-cellula di granulomi dei ratti policosanol-trattati è stata osservata. È concluso che il policosanol impedisce lo sviluppo delle cellule della schiuma da in granulomi indotti da carrageenano (medium extravascular) in ratti.

J Pharm Pharmacol 1996 marzo; 48(3): 306-9


Continuato alla pagina 2 di 4



Di nuovo al forum della rivista