Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine febbraio 2002

immagine

L'OCCHIO DI INVECCHIAMENTO
… e che cosa può essere fatto per proteggerlo

immagine

Se la gente vive abbastanza lungo, la minorazione visiva o la cecità severa è quasi inevitabile. Gli occhi sono particolarmente vulnerabili agli effetti di invecchiamento. I cambiamenti degeneranti nell'occhio cominciano spesso nel medio evo. Dall'età 70, una percentuale significativa della gente soffre da degenerazione maculare, dal glaucoma e/o dalla cataratta. La retinopatia diabetica è inoltre una causa importante dell'inabilità visiva fra gli adulti.

Un esame della letteratura scientifica pubblicata indica che i disordini oculari comuni possono essere impediti con i cambiamenti di stile di vita. Un corpo coercitivo di prova indica che gli antiossidanti oralmente ingeriti e gli agenti anti--glycating (quale il carnosine) contribuiscono ad impedire e trattare la malattia dell'occhio. Purtroppo, il processo di invecchiamento causa il flusso sanguigno riduttore all'occhio, quindi inibente la consegna dei supplementi oralmente ingeriti nell'occhio.

immagine

Questo mese, discutiamo un nuovo modo di amministrazione degli agenti attuali direttamente nell'occhio per contribuire a proteggere dalle patologie multiple relative ai disturbi della vista senili.

Poca gente sa che la visione difficile dalle cataratte colpisce 80% della gente 75 anni e più vecchi. L'ambulatorio della cataratta costa ad Assistenza sanitaria statale più soldi che qualunque altra procedura medica, con 60% di coloro che inizialmente si qualifica per Assistenza sanitaria statale già che ha cataratte. Intraprendere le azione per impedire la malattia presto nella vita può significare che siete uno di quei 20% della gente che gode di buona salute dell'occhio e mai non soffre dalle cataratte.

Una cataratta è l'appannamento della lente dell'occhio, che riduce la quantità di luce e di risultati ricevuti nella visione di deterioramento. Descritto spesso come simile allo sguardo attraverso una cascata o ad un pezzo di carta oleata, la circostanza fa le funzioni quotidiane come lettura o condurre un'automobile sempre più difficile o impossibile. Le vittime possono avere bisogno di di cambiare frequentemente le prescrizioni del monocolo. È stimato che 20 milione di persone universalmente soffrano dalle cataratte. Le più di 350.000 operazioni della cataratta sono realizzate annualmente negli Stati Uniti.

Molta gente nasce con l'opacità secondaria della lente che non progredisce mai, mentre altre diventano il punto di cecità o di chirurgia. Molti fattori influenzano la visione e lo sviluppo della cataratta quali l'età, la nutrizione, i farmaci e l'esposizione alla luce solare. L'ipertensione, la malattia renale, il diabete o il trauma diretto all'occhio possono anche causare le cataratte.

Il processo stesso di invecchiamento presta a determinati cambiamenti metabolici che possono predisporre la lente allo sviluppo della cataratta. Alcuno di questo accade dovuto rifornimento basso di ossigeno e delle sostanze nutrienti, che lascino l'occhio aperto a danno del radicale libero. Secondo un rapporto 1983 dall'Accademia delle Scienze nazionale, le cataratte sono iniziate dal perossido di idrogeno libero radicale trovato nell'umore acquoso. I radicali liberi quale il perossido di idrogeno ossidano il glutatione (GSH), distruggono il sistema di produttore d'energia dell'occhio e permettono la perdita di sodio nella lente. L'acqua segue il sodio e la fase dell'edema della cataratta comincia. Poi, il calore del corpo nella lente dell'occhio ossida la proteina della lente (dei cuochi) e diventa opaco ed insolubile (simile alla proteina dell'uovo).

Le buone notizie sono che molta ricerca pubblicata esiste indicando che la progressione della cataratta può essere rallentata o impedita mediante l'uso delle terapie naturali e dei cambiamenti secondari di stile di vita. I ricercatori a Brigham ed all'ospedale delle donne, facoltà di medicina di Harvard, indicata in un rapporto di ricerca scientifica hanno pubblicato gennaio nell'edizione del febbraio 1999 del giornale dei medici americani di associazione quei, “gli studi di ricerca di base suggeriscono che i meccanismi ossidativi possano svolgere un ruolo importante nella patogenesi della cataratta e della degenerazione maculare senile, le due cause più importanti di minorazione visiva in adulti più anziani.„ I ricercatori hanno raccomandato che la ricerca supplementare fosse condotta nell'area di promessa della terapia e del trattamento preventivi. La conservazione della funzione della lente attraverso i livelli antiossidanti adeguati e ritardare la formazione della cataratta entro 10 anni provocherebbero il salvataggio almeno della metà dei $3,2 miliardo spesi annualmente negli ambulatori della cataratta e nelle visite del medico.[1]

La prevenzione ed il trattamento delle cataratte sono probabilmente uno degli usi più scientifico documentati ed utili degli integratori alimentari. l'azione Libero radicale direttamente è stata collegata a e accettato come una delle cause principali delle cataratte e del danneggiamento dell'occhio sano. Il numeroso pozzo ha concepito, gli studi scientifici sono stati intrapresi per verificare e documentare l'effetto possibile dei supplementi dovuto la loro capacità ridurre il danno libero radicale ed in alcuni casi che permettono che il corpo inverta il danno fatto dai radicali liberi.

Sebbene sia difficile da trattare le cataratte con gli antiossidanti orali poiché c'è soltanto circolazione sanguigna minima all'interno dell'occhio confrontato ad altre parti del corpo, i supplementi nutrizionali sono stati indicati per ridurre i rischi di cataratte come pure per rallentare o invertire la loro progressione.

Uno studio BRITANNICO recentemente ha riferito che i livelli antiossidanti del plasma hanno influenzato lo sviluppo della cataratta, indipendentemente dall'età, dal genere e da altri fattori di rischio. Lo studio, pubblicato in oftalmologia [(2001) 108: 1992-1998], esaminato 372 uomini e donne, ha invecchiato 66 - 75 anni, sopportati ed ancora viventi a Sheffield, Inghilterra. I risultati hanno indicato rispettivamente che il rischio di cataratte subcapsular nucleari, corticali e posteriori era più basso in individui con le più alte concentrazioni nel sangue di carotene e beta-carotene, licopene e luteina. Un rischio in diminuzione non è stato trovato relativamente a vitamina C, alla vitamina E o allo stato dei carotenoidi (zeaxantina e ß-criptoxantina). Come altri studi che hanno esaminato i collegamenti preventivi possibili fra i vari antiossidanti e le malattie dell'occhio relative all'età, quali il glaucoma e la degenerazione maculare senile (AMD), aiuti di questo studio per segnare quali con esattezza sostanze nutrienti sono più utili per i problemi specifici esitanti di vista. I risultati inoltre sostengono la discussione per ingestione dietetica supplementare e degli antiossidanti nella prevenzione e per i livelli ematici che sono indicatori pertinenti per il rischio di malattia dell'occhio.

Degenerazione maculare senile (AMD)

La macula è la centrale e la maggior parte della area vitale della retina. Registra le immagini e le invia tramite nervo ottico dall'occhio al cervello. La macula è responsabile della focalizzazione della visione centrale che è necessaria per vedere benissimo il dettaglio, lettura, determinando e riconoscendo le caratteristiche facciali.

La degenerazione maculare senile (AMD) è la causa principale di cecità nella gente sopra l'età di 55, colpente più di 10 milione Americani. È una circostanza in cui la parte centrale della retina (la macula) si deteriora. È ugualmente comune negli uomini ed in donne e più comune nei bianchi che i nero. La causa è sconosciuta, ma la circostanza tende a funzionare in alcune famiglie. La degenerazione maculare colpisce più Americani che le cataratte ed il glaucoma combinato.

Ci sono due forme di degenerazione maculare: atrofico (asciutto) ed essudativo (bagnato). Circa 85% - 90% dei casi sono il tipo asciutto. Entrambe le forme della malattia possono colpire simultaneamente entrambi gli occhi. La visione può essere alterata severamente, con la visione centrale piuttosto che la visione periferica colpita. La capacità di vedere il colore non è colpita generalmente e la cecità di totale dalla circostanza è rara.

C'è piccolo che possa essere fatto all'interno dei protocolli convenzionali di trattamento medico per ristabilire la vista persa con qualsiasi forma della malattia. Gli autorevoli ricercatori, tuttavia, stanno documentando i benefici di un più approccio integrato nel trattamento di AMD. I pazienti stanno incoraggiandi ad aumentare l'idoneità fisica, a migliorare la nutrizione (riduzione compresa in grassi saturi), a astenersi dal fumo ed a proteggere i loro occhi da eccessiva luce. Il completamento dietetico degli oligoelementi, degli antiossidanti e delle vitamine è raccomandato per il miglioramento del funzionamento metabolico e vascolare globale. La selezione e l'istruzione di paziente iniziali offrono la maggior parte della speranza per la riduzione degli effetti debilitanti della malattia.

L'esposizione a danno leggero e fotochimico è stata fattori sospettati in AMD,[2] come pure attività antiossidante in diminuzione responsabile di controllo dei danni. Un calo età-dipendente nello stato del sangue del glutatione e significativamente un a livello più basso di glutatione è stato trovato in individui più anziani confrontati a quei più giovani. Inoltre, un aumento del sottoprodotto ossidato del glutatione suggerisce col passare del tempo la più ossidazione e l'elevato rischio incombente di malattie dell'occhio relative all'età.[3] Nelle fasi iniziali di AMD, il glutatione è stato trovato per proteggere le cellule epiteliali del pigmento retinico dalla morte.[4] Il glutatione, che è concentrato specialmente nella lente, è stato indicato per avere una funzione di radicale-lavaggio dell'idrossile in cellule epiteliali della lente.[5]

Retinopatia diabetica

immagine
Nel glaucoma ad angolo aperto, la forma comune della malattia, drenaggio del liquido acquoso è lenta, in modo dal backup causa la pressione eccessiva nell'occhio. La pressione pizzica i vasi sanguigni che alimentano il nervo ottico, inducenti il nervo a morire col passare del tempo.

Una delle complicazioni principali connesse con il diabete è cecità o altre malattie dell'occhio che proviene dal danneggiamento vascolare degli occhi causati da alta glicemia. La retinopatia diabetica, la forma più comune di stati di occhio del diabete, accade dovuto danno dei vasi sanguigni retinici. Il danno induce le navi rotte a colare l'ossigeno fluido e di limitazione e la vista offuscante. Mentre la malattia progredisce, l'occhio prova a formare le nuove navi sulla superficie della retina, che può anche sanguinare o oscurare la vista dalla loro mera presenza. La glicemia diligente di controllo è mezzi importanti di impedire o almeno di rallentamento l'inizio e della progressione di retinopatia diabetica.

Poichè è, in diabetici, il corpo vitreo è stato trovato per cambiare più rapidamente di con appena invecchiamento normale, cambiamenti che sono stati implicati nelle perturbazioni funzionali e nel distacco della retina. Il corpo vitreo è composto di rete fine del gel, collagene, proteoglicani e fibronectin hyaluronan, che sono suscettibili di danno del radicale libero procurato da danno e dal glycation leggeri ed UV.[6]

Un corpo crescente della ricerca indica che l'ossidazione indotta dal glycation può provocare la distruzione sull'occhio. Il glycation della proteina accade quando le molecole dello zucchero legano inadeguato alle molecole di proteina, formanti i legami incrociati che distorcono le proteine e conseguentemente le rendono inutili. Glycation sembra aumentare i processi ossidativi, che possono spiegare perché sia il glycation che l'ossidazione aumentano simultaneamente con l'età. L'alta glicemia inoltre aumenta l'attività di glycation, che può anche spiegare i vari generi di danno di tessuto che caratterizzano il diabete avanzato.

Glaucoma

Glaucoma, solitamente una malattia ereditata, risultati dall'accumulazione di pressione nell'umore acquoso, il liquido che riempie l'area fra la cornea e la lente. Generalmente, la circostanza si sviluppa dopo l'età 40, sebbene il glaucoma congenito e la lesione fisica all'occhio possano rappresentare l'età più giovane dell'inizio. Le figure indicano che 1 su ogni 25 Americani soffre dal glaucoma ed oltre 62.000 sono legalmente cieco dovuto il glaucoma.

Le perdite relative all'età di antiossidanti aumentano lo sforzo fisico sull'occhio ed il danno ossidativo segue.[7] Per esempio, l'attività antiossidante diminuita nel liquido (dello strappo) e nel plasma sanguigno lacrimali sembra coincidere con la progressione del glaucoma.[8] Inoltre è proposto che il tasso di danno cristallino aumenti mentre declini antiossidanti di attività della proteasi e della capacità con l'età.[9]

Nel glaucoma ad angolo aperto, la forma comune della malattia, drenaggio del liquido acquoso è lenta, in modo dal backup causa la pressione eccessiva nell'occhio. La pressione pizzica i vasi sanguigni che alimentano il nervo ottico, inducente il nervo a morire col passare del tempo e conducente alla visione periferica in diminuzione, alla visione di tunnel ed infine alla cecità. Una forma più rara di glaucoma è chiamata stretto-angolo o il glaucoma congestivo, con cui il flusso del liquido acquoso è bloccato che causa la pressione accumularsi.

L'acquisto Brite osserva dal fondamento del prolungamento della vita


Continuato alla pagina 2 di 2


 


Di nuovo al forum della rivista