Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine luglio 2002

immagine

William Haseltine, fondatore, presidente dell'assemblea e CEO, scienze del genoma umano

immagine
Dott. William Haseltine su medicina rigeneratrice, su invecchiamento e su immortalità umana

Che cosa prenderebbe per potere da costruire una portata illimitata di vita umana? Sebbene nessuno sappia di sicuro, potere manipolare “l'elenco dei pezzi„ completo di tutte le particelle elementari molecolari del corpo umano sarebbe una risorsa piacevole da attingere. Le scienze del genoma umano sostiene avere qualcosa molto vicino a che-un copia di quasi ogni gene umano in provette e la capacità usarli come droghe. Il Dott. William A. Haseltine è il fondatore, il presidente dell'assemblea e l'amministratore delegato Officer (CEO) delle scienze del genoma umano, una società di biotecnologia della centrale elettrica che reclami scoprire oltre 90.000 geni umani ed avere richieste di brevetto archivate su molte più utili di quelle. Le scienze del genoma umano (simbolo di cuore, HGSI) mira a creare una nuova era nella medicina, in cui i suoi ai prodotti basati a gene sono utilizzati come medicine specifiche, non tossiche, non allergeni che sostituiscono molte droghe. Seguendo queste linee, il Dott. Haseltine ha coniato il termine “medicina rigeneratrice,„ e poi un più nuovo termine, “medicina rejuvenative,„ per descrivere la rivoluzione medica prevista che, nel suo punto di vista, potrebbe condurre ad immortalità umana. Il Dott. Haseltine ha parlato con noi in un'intervista esclusiva condotta da Gregory M. Fahy, Ph.D. il 10 settembre, 2001.

Fondamento del prolungamento della vita (LEF): Potete dirci come le grandi scienze del genoma umano è?

William Haseltine (WH): Abbiamo circa 1.000 impiegati. Abbiamo circa 450.000 piedi quadrati, comprendenti circa 350.000 piedi quadrati dello spazio di fabbricazione. Abbiamo sei prodotti nei test clinici. Il nostro reddito è di circa 25 milione dollari l'annualmente dalle transazioni. Abbiamo reddito da interesse di circa 100 milione dollari all'anno. Abbiamo circa 1,7 miliardo dollari negli attivi di cassa. Siamo capitalizzati molto bene.

LEF: Come siete sembrato diventare il fondatore delle scienze del genoma umano?

WH: Ero dal 1975 fino al 1993 un professore alla facoltà di medicina di Harvard. Durante quel tempo ero, essenzialmente, un presidente di due dipartimenti, di cui tutt'e due ho fondato: il laboratorio di farmacologia biochimica, che ha lavorato ai trattamenti del cancro; e la divisione del Retrovirology umano, che ha condotto la ricerca dell'AIDS. Da circa 1980 in poi, ho cominciato creare le società di biotecnologia. Il primo era scienze biologiche di Cambridge. Ora ho fondato sette società di biotecnologia, più recente quella che è scienze del genoma umano. Inoltre, esprimere il parere alle imprese di sanità era strumentale nell'aiuto me crea altre 20 società.

Nel 1992, ho rend contoere che il tempo aveva ragione da riunire le tecnologie sviluppate per il progetto Genoma Umano che potrebbe generare una rivoluzione in scienza medica. Ho rend contoere che piuttosto che completando l'ordinamento del genoma umano durante 10 - 15 anni, uno potrebbe ottenere le copie di funzionamento della maggior parte dei geni umani nella forma utile durante due - tre anni. Ciò potrebbe essere fatta mediante la focalizzazione sul messaggero RNAs (mRNAs), i prodotti attivi dei geni, piuttosto che sui geni stessi. Le informazioni sui mRNAs umani hanno potuto essere usate per fondare una nuova ditta farmaceutica basata sopra l'uso dei geni, delle proteine e degli anticorpi umani come droghe. Quello è che cosa abbiamo fatto con le scienze del genoma umano.

LEF: Così il metodo comprende estrarre i mRNAs dalle cellule umane e poi tradurrli in proteine in laboratorio. È quella l'idea di base?

WH: Sì. Questo approccio offre una serie di vantaggi. In primo luogo, è un modo di riduzione della complessità di individuazione dei geni da più di un cento-popolare. Soltanto un un-centesimo del genoma provoca il messaggero RNAs.

In secondo luogo, se il RNA messaggero esiste, significa che la cellula ha trascritto la parte corrispondente del genoma [realmente usato un gene per fare un attivo mRNA; vedi barra laterale-Ed.] ed è pronto per l'uso per fare una proteina. Cioè c'è senza dubbio che le informazioni nel RNA messaggero sono pertinenti alla cellula.

In terzo luogo, perché possiamo isolare il messaggero RNAs dai tessuti specifici, possiamo guadagnare una certa idea di dove nel corpo ed in del che circostanze quelle il messaggero RNAs sta usando. Quello ci dà un indizio circa i ruoli che possono svolgere nel corpo.

immagine

In quarto luogo, possiamo copiare il RNA messaggero specifico in DNA [quindi che fa “DNA complementare,„ o cDNA, che hanno lo stesso contenuto di informazioni del mRNA che è copiare-Ed.] e poi possiamo usare quel DNA per programmare una cellula per fare più copie del mRNA originale e quindi, più copie della proteina che produce normalmente.

Uno non può fare quello da informazioni genomiche da solo. Abbiamo saputo nel 1992 che le informazioni genomiche non avrebbero condotto facilmente agli interi geni, perché i geni non possono essere letti dal genoma in un modo diretto.

Fra 1993 e 1995 abbiamo isolato almeno una copia di cui crediamo per essere più di 95% di tutti i geni umani. C'è ancora una disputa sopra cui gli esseri umani dei geni hanno. Pensiamo che ci sia vicino a 100.000 e realmente abbiamo isolato 90.000 geni unici. Circa 60.000 geni restano trovare da altri che analizzano il genoma umano.

LEF: Avete isolato tutti quei geni dai tessuti adulti?

WH: Inoltre abbiamo esaminato i tessuti fetali, i tessuti embrionali, i tessuti del tumore ed altri tessuti malati. Abbiamo esaminato più di 1000 tessuti umani primari.

LEF: Quanto sicuro potete essere che il RNAs che avete isolato siete esperto RNAs e non appena frammenti o pezzi di più grandi mRNAs che stanno riciclandi? Potreste tradurre i frammenti insignificanti in proteine, ma non potrebbero essere proteine che realmente sono fatte in cellule.

WH: Abbiamo provato che migliaia di possibilità di periodi. Tipicamente, esaminiamo il RNA messaggero più lungo nella nostra raccolta, quindi lo analizziamo. In la maggior parte dei casi potevamo fare completamente - le proteine funzionali, le stesse di quelle trovate nelle cellule ed in tessuti.

LEF: Che cosa circa gli alleli differenti [variazioni dei geni dati, come marrone e blu come varianti del gene di colore degli occhi]? È quello un problema? Ottenete tutti i questi?

WH: Generalmente, trascuriamo la variazione allelic. Gli alleli rappresentano solitamente le variazioni secondarie nella funzione. Abbiamo spesso una scelta di cui alleli da prendere. Facciamo solitamente le proteine dal tipo allelic predominante.

LEF: Se doveste dare quella versione dominante della proteina come agente terapeutico ad un paziente che non ha fatto quella versione della proteina, c'è una probabilità di una risposta allergica o un attacco alla proteina straniera?

WH: Generalmente, no ecco perché l'insulina funziona per la maggior parte della gente. Ecco perché ormone umano della crescita, g-CSF, gm-CSF [proteine relative del midollo osseo] e molte altre proteine, lavoro per la maggior parte della gente. Gli esseri umani tollerano le proteine con le varianti allelic di non auto. Il momento che smettiamo di tollerare gli alleli di altri, noi più non sarà membri delle stesse specie.

Anche gli anticorpi umani possono essere usati come droghe. Gli anticorpi sono creati dagli individui in risposta ad un insieme particolare delle circostanze. Oggi quegli anticorpi possono essere creati nella provetta. Sono estremamente buono tollerati una volta iniettati nel corpo. Si potrebbe invitare il corpo a preparare gli anticorpi contro gli anticorpi iniettati, ma questo non sembra accadere.

LEF: Com'è noto, che cosa sentiamo generalmente attualmente è che ci sono soltanto 30.000 - 40.000 geni umani, non 90.000 - 100.000.

WH: Una delle prime pubblicazioni del genoma umano ha detto che c'erano 26.000 geni. E un'altra pubblicazione ha detto che ci potrebbero essere 30.000 geni. Poi una carta (biologia del genoma 2001 2(7): ricerca 0025.1-0025.18) riferita che la maggior parte dei geni citati in quelle pubblicazioni non erano gli stessi. La nuova carta ha stimato che ci fossero 65.000 - 75.000 geni umani. Così siamo da credere là siamo 26.000 geni? O 70.000 geni? La rilevazione dei numeri differenti dei geni dai gruppi differenti mostra appena come il povero i metodi di identificazione dei geni da DNA cromosomico realmente è.

LEF: Ho sentito che ha detto che ci può essere una media di tre varianti differenti della giuntura [modi diversi di usando] di ogni gene e quello potrebbe amplificare l'efficace numero totale dei geni.

immagine
Stiamo mettendo a fuoco sui geni che controllano le vie esterne di segnalazione. Quelle vie istruiscono le nostre cellule, dall'esterno, per eseguire uno o più
di parecchie azioni semplici.

WH: Tali analisi non riescono a considerare che quasi tutte le varianti della giuntura abbiano la stessa funzione. Quello significa che è ancora solitamente vero che un gene corrisponde ad una funzione. Per lo più, dato che droghe basate sui geni umani, la regola per ricordarsi è ancora un gene, una proteina, una droga.

LEF: Siete personalmente responsabile della missione delle scienze del genoma umano? La società sta compiendo il vostro sogno?

WH: Sono la persona che ha modellato la sue formazione e direzione.

La nostra missione originale era (ed ancora è) di migliorare le sanità portando un'ampia varietà di nuovi prodotti ai pazienti ed alle malattie dell'ossequio che non potrebbero precedentemente essere trattate. Specificamente, cerchiamo di portare le nuove droghe dell'anticorpo e della proteina per commercializzare. Il nostro scopo è di stare bene ad una società biofarmaceutica globale indipendente. Dall'inizio, abbiamo stabilito quattro obiettivi specifici.

In primo luogo, essere il primo nell'individuazione dei maggior parte geni umani (cioè nel cDNA) nella forma utile. Abbiamo compiuto quell'obiettivo del 1995.

In secondo luogo, creare i mezzi sistematici per trasformare conoscenza di nuovi geni negli usi medici. Desideriamo fare che sia per noi stessi, in modo da noi possa creare le nuove droghe umane dell'anticorpo che della proteina e per i nostri partner, in modo da noi possiamo permettere loro di creare le nuove droghe della piccolo-molecola.

In terzo luogo, dividere la nostra nuova conoscenza con i grandi partner farmaceutici, che abbiamo fatto.

Abbiamo avuti una relazione di sette anni con un gruppo di ditte farmaceutiche principali da Glaxo SmithKline. Durante quel periodo, i nostri partner hanno usato la nostra tecnologia per iniziare circa 460 programmi differenti di scoperta della droga. Il più avanzato di questi è la prima droga della piccolo-molecola sviluppata con genomica per entrare nelle prove umane, una droga che Glaxo SmithKline sta usando per tentare di trattare la malattia cardiaca. La droga inibisce un enzima chiamato PLA2 che crea le reazioni infiammatorie in vasi sanguigni.

La parte del terzo obiettivo era di ottenere i pagamenti sostanziali dalle ditte farmaceutiche per sostenere la nostra propria ricerca come pure per partecipare alla vendita dei prodotti dopo che sono sviluppati. Le scienze del genoma umano è autorizzata ad una parte sostanziale delle vendite delle droghe sviluppate dai nostri partner.

L'obiettivo finale era di sviluppare l'infrastruttura necessaria per scoprire e portare per commercializzare le nostre proprie droghe terapeutiche umane dell'anticorpo e della proteina. Siamo ben avanti su quel percorso. Così abbiamo eseguito i piani per compire tutti gli nostri obiettivi originali.

LEF: Capisco che abbiate scelto un sottoinsieme dei geni che considerate come particolarmente interessanti per brevettare.

WH: Stiamo mettendo a fuoco sui geni che controllano le vie esterne di segnalazione. Quelle vie istruiscono le nostre cellule, dall'esterno, per realizzare uno o più di parecchie azioni semplici.

Le proteine di segnalazione possono essere sulla superficie delle cellule o possono lasciare la superficie delle cellule e circolare. Tali proteine sono esportate generalmente dalle cellule da una via comune, che comprende l'uso “delle sequenze del segnale.„ Abbiamo usato quella via comune all'isolato (nella forma del cDNA) un messaggero RNAs di circa 10.000 esseri umani che hanno la capacità di fare le proteine con una sequenza del segnale. Crediamo che queste 10.000 proteine umane comprendano la maggior parte le proteine che saranno utili come droghe.

Queste proteine segnalano la cellula per svilupparsi o rimanere statiche, per differenziarsi o rimanere non specializzate, per vivere o morire, restare stazionarie o per muoversi. Quelle sono le funzioni di base che le cellule eseguono.

Questo insieme delle proteine inoltre comprende gli obiettivi della maggior parte delle droghe dell'anticorpo. Gli anticorpi lavorano all'esterno delle cellule, non sull'interno e quindi devono riconoscere le strutture che sono in sangue o altri liquidi organici, o sulla superficie delle cellule. Le proteine che possono essere obiettivi degli anticorpi quasi tutti hanno sequenze del segnale.

Ecco perché abbiamo messo a fuoco su questo sottoinsieme di circa 10.000 geni. Nella loro forma del cDNA sono stabili e possiamo usarli per fare le proteine. Stiamo analizzando sistematicamente le loro funzioni con la sperimentazione biologica.

LEF: Una delle cose capisco che abbiate fatto dobbiate usare una specie di sistema robot per procedere semplicemente dall'individuazione delle proteine originali a ottenere le informazioni su cui le loro funzioni sono. Come potete fare questo quando ci sono tante funzioni possibili?

WH: Facciamo le analisi per una malattia per volta. In un caso, eravamo interessati nelle malattie che potrebbero essere trattate stimolando l'immune sistema-qualsiasi risposte immunitarie dell'anticorpo o comunicate per cellule. Abbiamo esaminato la capacità del nostro insieme di 10.000 proteine di influenzare quei processi. Abbiamo trovato parecchie proteine che influenzano la funzione di sistema immunitario, che poi si è trasformata in in droghe del candidato. Un esempio è una droga che chiamiamo lo stimolatore di linfocita B, che stimola le cellule che preparano gli anticorpi. Abbiamo iniziato due prove della sicurezza in pazienti con i disordini immunologici seri che li lasciano suscettibili di varie infezioni. Un gruppo soffre dalla malattia combinata severa di immunodeficienza; un altro gruppo ha carenza dell'immunoglobulina A. Lo stimolatore di linfocita B potrebbe amplificare il sistema immunitario nei modi che sono utili in pazienti con l'AIDS. Crediamo che questa proteina abbia la capacità sia di amplificare la capacità del sistema immunitario di combattere le infezioni in corso che di rafforzare l'attività vaccino. Sembra essere lo stimolatore più potente di produzione che dell'anticorpo il corpo ha.

LEF: Così cercate semplicemente attraverso le proteine finché non troviate quei migliori per l'effettuazione delle mansioni predeterminate varie?

WH: Sì. Ci concentriamo sulle sostanze con le attività che misura un bisogno medico.

LEF: Nel passato inoltre avete parlato di facendo uso dei geni come droghe. Come trasformate un gene un prodotto terapeutico?

WH: Osserviamo i geni come vettori specializzati per le proteine. I geni, una volta iniettati nelle cellule, possono indurre quelle cellule per produrre le proteine. Se uno desidera una proteina per persistere per un periodo più lungo, uno potrebbe iniettare un gene per quella proteina in un tessuto. Fin qui, il solo tessuto che funziona è muscolo. Tipicamente, una cellula di muscolo produrrà la proteina per parecchie settimane. Finalmente, il gene iniettato sarà degradato o altrimenti sarà inattivato e la produzione della proteina si fermerà.

Abbiamo conceduto una licenza ad un tale gene ad una società chiamata Vascular la Genetics, Inc. La società ha tentato di creare il micro-sistema vascolare in muscolo del cuore tramite l'iniezione diretta di DNA in quel muscolo. Negli esperimenti preliminari, il gene sembra avere certo effetto benefico sulla malattia cardiovascolare in circa 100 pazienti. Ci non sembrano essere effetti collaterali seri connessi con l'uso di questa droga.

LEF: Siete usando temporaneo piuttosto che il trasferimento permanente del gene nel caso in cui qualcosa va male?

WH: No. Uno necessariamente non ha bisogno di una proteina di persistere per un lungo
tempo. Una volta che il nuovo microvasculature si è formato, lo scopo di avere la proteina là scompare. I nostri vasi sanguigni sembrano mantenersi per finchè sono necessari.

LEF: Inoltre state lavorando all'inserzione permanente dei geni?

WH: Non stiamo perseguendo quella strategia. Pensiamo che per varie ragioni, i nostri scopi siano serviti il più bene mettendo a fuoco sulle proteine e sugli anticorpi da droghe. Le tecnologie e le metodologie per terapia genica ancora non sono state sviluppate adeguatamente, a mio parere.

LEF: Anche limitandosi alle proteine terapeutiche, possono 10.000 proteine realmente essere sfruttate nella durata di 20 anni di un brevetto?

WH: Quel numero non è anche realizzabile dall'intera industria di biotecnologia e farmaceutica che lavora di concerto. Ma già abbiamo partner che stanno sviluppando 460 droghe basate sui geni e le vendite tipiche della droga oggi per le grandi ditte farmaceutiche sono $500 - $700 milioni all'anno.


Continuato alla pagina 2 di 2


immagine


Di nuovo al forum della rivista