Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine giugno 2002

immagine

RESTRIZIONE DI CALORIA, ESERCIZIO,
INVECCHIAMENTO DELLA SOSTITUZIONE DELL'ORMONE E DI LOTTA DI PHYTONUTRIENTS

CONFERENZA DI ETÀ - MADISON, WISCONSIN

Pagina 1 di 2

immagine

La conferenza annuale 2001 dell'associazione americana di invecchiamento, insieme con l'istituto universitario americano di gerontologia clinica e di federazione americana per la ricerca invecchiante, ha avuto luogo nella città adorabile dell'università di Madison, Wisconsin-vicina la città universitaria conosciuta in comunità scientifica per l'esplorazione degli studi della restrizione di caloria con i primati. La conferenza ha confermato che un'esplosione di nuova ricerca sta portandoci più vicino verso lo scopo di efficaci interventi antinvecchiamento.

L'invecchiamento più non sta descrivendo poichè una spirale discendente inevitabile circa cui niente può essere fatto. Al contrario, nessuno alla conferenza è sembrato titubante o di scuse circa lo scopo sia della portata d'estensione di salute che della durata. Gli studi genomica e la ricerca della cellula staminale conducono alla speranza che le innovazioni drammatiche sono sull'orizzonte. Sino a quel momento, tuttavia, possiamo compire molto utilizzando le conoscenze attuali.

L'esercizio impedisce la patologia, ma non estende la durata massima

I benefici antinvecchiamento dell'esercizio erano un argomento importante alla conferenza. I gerontologi acconsentono che l'esercizio svolge un ruolo con protagonista quando si tratta dell'estensione della portata di salute. Ma, come nutrizione, l'esercizio sembra provocare i vari dogmi quasi religiosi circa cui il tipo e la quantità di esercizio è la cosa migliore e che esercizio realmente compire, particolarmente in termini di longevità. Stava rinfrescando per avere Joseph Holloszy, M.D., di Washington University School di medicina, un pioniere nell'esplorazione dell'impatto dell'esercizio su invecchiamento, presenta alcuni dati solidi della ricerca basati sui suoi studi sugli animali.

Il primo delle presentazioni di Holloszy era votato all'importanza dell'esercizio nell'impedire l'obesità e l'insulino-resistenza addominali. La sua conclusione globale è che mentre l'esercizio può estendere la durata media, non estende la durata massima (la durata più lunga in un gruppo di animali). Eserciti, tuttavia, possono colpire drammaticamente “l'invecchiamento secondario„ - l'incidenza e la severità delle malattie connesse con invecchiamento. È le malattie degeneranti in relazione con l'invecchiamento che riducono spesso la singola durata, o almeno “portata di salute.„ Per metterlo nei termini semplici, l'esercizio sembra contribuire ad impedire la malattia ed estendere il numero degli anni sani nella vecchiaia, un beneficio estremamente importante.

Gli aiuti di esercizio impediscono l'obesità addominale; per lo meno, riduce il grado di obesità addominale. L'obesità addominale è la causa di numero uno di invecchiamento secondario, secondo Holloszy. È un indicatore molto affidabile di insulino-resistenza in esseri umani ed in animali. Nel modello del ratto, una dieta di ingrasso (una dieta del alto-saccarosio o ad alta percentuale di grassi) conduce all'obesità ed all'insulino-resistenza di bdominal. La domanda di se il grasso addominale realmente causa l'insulino-resistenza rimane non fissa. Da un eccesso di grasso dietetico o di saccarosio dietetico conduce all'obesità addominale e l'insulino-resistenza, uno potrebbe sostenere che è un aspetto delle calorie in eccesso. C'è inoltre la vista che i livelli cronicamente elevati dell'insulina (causati dalla dieta e dalla mancanza sbagliate di esercizio) conducono agli entrambi l'insulino-resistenza, dovuto il downregulation del ricevitore dell'insulina ed all'obesità addominale. Che cosa non è dentro il dubbio è che una grande circonferenza della vita indica l'insulino-resistenza e un rischio drammaticamente elevato di tutti i disordini degeneranti in cui l'insulina in eccesso è conosciuta per fare una parte.

“L'essere umano moderno ancora geneticamente è progettato per lo stile di vita del cacciatore raccoglitore,„ Holloszy ha detto. Gli studi delle poche tribù della sopravvivenza che ancora praticano cercare e riunirsi hanno indicato che i membri della tribù consumano molto alimento (circa 3700 calorie/giorno per i membri di tribù amazzoniani; oltre 4000 calorie/giorno per gli eschimesi tradizionali), ma loro inoltre ottenga un gran quantità dell'esercizio. Holloszy ha mostrato ad una proiezione di diapositive variopinta parecchi cacciatori amazzoniani che portano un pitone che hanno preso appena. Gli uomini interamente assomigliati agli atleti di elite. Poi ha mostrato ad uno scorrevole “del sig. America„ - un maschio americano di mezza età non-così-atipico, con una pancia enorme e le estremità esili. Questa patologia è il risultato di underexercising più in modo da che mangiando troppo, Holloszy ha dichiarato. La gente non comincia mangiare più come le invecchiano, piuttosto, si trasformano in sempre meno in attivo.

immagine
Risulta che l'esercizio è “estremamente efficace contro l'ipertrofia delle cellule grasse e di insulino-resistenza.„ Secondo Holloszy, l'esercizio è ancor più efficace che la restrizione di caloria nella conservazione delle cellule grasse piccole. E l'esercizio tiene i livelli dell'insulina bassi.

Solitamente, gli uomini cominciano guadagnare il grasso addominale intorno all'età di 30; in donne, questo fenomeno è visto principalmente dopo menopausa. Risulta che l'esercizio è “estremamente efficace contro l'ipertrofia delle cellule grasse e di insulino-resistenza.„ Secondo Holloszy, l'esercizio è ancor più efficace che la restrizione di caloria nella conservazione delle cellule grasse piccole. E l'esercizio tiene i livelli dell'insulina bassi. Gli atleti matrici sono conosciuti per avere i bassi livelli del glucosio e bassi livelli dell'insulina. I bassi livelli dell'insulina indicano i ricevitori sensibili dell'insulina.

L'esercizio inibisce gli enzimi (producenti grassa) lipogenic. Inoltre induce il trasporto del glucosio nel muscolo che esclude l'insulina, così riducendo il glucosio del siero e conseguentemente l'insulina del siero. Questo trasporto del glucosio comprende un aumento indotto dall'esercizio nei cosiddetti trasportatori GLUT-4. In diabetici delicati, un forte progresso nella sensibilità dell'insulina può essere visto con l'esercizio solo (sebbene la giusta dieta basso glycemic, naturalmente, sia raccomandata).

Per quanto riguarda la quantità ottimale di esercizio, non ci sono “misure di una dimensione tutto il„ modello. Dipende dall'individuo. L'esercizio misto compreso addestramento di forza è probabilmente il migliore genere, Holloszy crede. Inoltre ha citato che DHEA e l'olio di pesce hanno segnato gli effetti protettivi contro l'obesità e l'insulino-resistenza addominali. Gli aiuti dell'olio di pesce abbassano il grado di obesità addominale anche con una dieta di ingrasso. Quindi, il tipo di grasso che consumiamo è estremamente importante.

Ma l'enfasi principale di Holloszy è sull'esercizio per la prevenzione dell'obesità e dell'insulino-resistenza addominali. Vede l'epidemia corrente dell'obesità come allarmando e predice le conseguenze terribili per la morbosità e la speranza di vita, consideranti che la gente ora diventi obesa ad una più giovane età. “Non vedete la gente obesa dopo l'età di 80,„ lui avete dichiarato. (Nota: sebbene circa 60% degli Americani siano di peso eccessivo, secondo gli studi più recenti, solo una determinata percentuale del sovrappeso è obesa o severamente obesa nel senso tecnico, con un indice di massa corporea di 30 e sopra.)

In un'altra conferenza, Holloszy ha esaminato l'impatto dell'esercizio sulla longevità. I suoi studi usano il ratto maschio a causa della proprietà unica di questo animale di compensazione dell'energia spesa nell'esercizio con l'ingestione di cibo extra (i ratti femminili aumentano l'ingestione di cibo per compensare l'esercizio e mantenere il peso corporeo). Quando se con una ruota corrente, funzionamenti maschio dei ratti quattro - cinque miglia che una distanza del giorno-un che è comparabile a quella ha osservato in ratti maschii selvaggi. I corridori mostrano una similarità notevole ai ratti caloria-limitati sedentari: crescita ritardata, grasso corporeo più basso, meno energia disponibile per crescita e proliferazione delle cellule. Infatti, i corridori finiscono piccolo quanto i ratti caloria-limitati, con ancor meno grasso corporeo che i ratti caloria-limitati sedentari.

Il tasso di teoria vivente dei consulenti legali di invecchiamento contro l'esercizio, poiché il metabolismo più veloce è supposto per accorciare la durata. Holloszy, tuttavia, trovato che i corridori hanno teso a vivere più lungamente ratti ad libitum alimentati sedentari. L'esercizio è sembrato produrre un'estensione della durata media (i corridori femminili del ratto inoltre hanno mostrato questo effetto). Ma gli animali caloria-limitati sedentari ancora hanno sopravvissuto i corridori. Anche se il peso corporeo dei corridori era basso quanto il peso corporeo degli animali caloria-limitati, l'esercizio non ha esteso la durata massima.

Quando Holloszy ha limitato l'assunzione di caloria dei corridori, i corridori hanno vissuto finchè ratti caloria-limitati sedentari. (Interessante, i corridori caloria-limitati hanno fatto ancor più funzionamento che i corridori non limitati.) Holloszy ha concluso che l'esercizio ha nè un effetto nocivo nè sinergico una volta combinato con la restrizione di caloria.

Sembra che la restrizione di caloria e di esercizio agisca attraverso i meccanismi differenti. Entrambe le caratteristiche della parte quali i bassi livelli di insulina, ma è possibili che soltanto la restrizione dietetica produca una diminuzione sufficiente nella produzione del radicale libero dai mitocondri. Anche se a volontà i corridori alimentati ed i ratti caloria-limitati sedentari hanno guardato lo stessi ed hanno pesato lo stessi, solo la restrizione di caloria ha prodotto l'estensione della durata massima. Sappiamo che la restrizione di caloria causa una diminuzione nella generazione di radicali liberi, ma il meccanismo esatto da cui la restrizione di caloria produce l'estensione della durata rimane sconosciuto.

Poiché c'è senza dubbio che l'esercizio è utile a tutta l'età, c'è qualche cosa che possiamo fare per contribuire per proteggere i muscoli degli anziani dallo sforzo ossidativo? Sembra che soltanto determinati composti fenolici siano efficaci. I polifenoli, trovati in estratto del seme dell'uva, estratto del tè verde, ginseng, estratto ecc. dell'avena, sono conosciuti per essere antiossidanti molto potenti.

I polifenoli inoltre hanno un'azione antinfiammatoria. Poiché c'è uno stato infiammatorio aumentato in muscolo invecchiato, l'azione antinfiammatoria dei polifenoli potrebbe realmente essere il loro meccanismo protettivo principale, partecipante di conferenza un suggerito. Quindi, mentre dovremmo incoraggiare l'esercizio a tutta l'età, potrebbe anche essere saggio da pensare in termini di protezione antinfiammatoria extra antiossidante e potente per gli anziani che prendono un programma di esercizio. Nel passato, appena tutta l'attenzione era pagata ad infiammazione come giocatore importante nel processo di invecchiamento. Ora rend contoere che determinati composti fenolici sono antiossidanti e gli anti-infiammatori estremamente efficaci.

In generale, sembra che lo spostamento metabolico producente longevità possa essere prodotto soltanto limitando l'apporto calorico e non dall'esercizio. “Calorie dentro, longevità fuori,„ come Holloszy ha rilevato. Tuttavia, tutte le conferenze relative all'esercizio hanno precisato che l'esercizio è estremamente utile e notevolmente efficace nell'aiuto impedisca le malattie di invecchiamento. La prevenzione della malattia è in nessun caso irrilevante e può significare un considerevole aumento sia della quantità che particolarmente della qualità della vita.

 Restrizione di caloria e la sua mimo-nostra migliore speranza per la portata duratura?

La restrizione di caloria continua ad imbarazzare gli scienziati che provano a dipanare la ragione per la quale consumare meno alimento dovrebbe condurre ad un aumento drammatico nella longevità, particolarmente se la restrizione di caloria è iniziata presto dopo lo svezzamento. Anche quando cominciato nel medio evo, la restrizione di caloria può ancora produrre l'estensione della durata di 20% - di 10%. È stato trovato che la restrizione di caloria induce le centinaia di cambiamenti biologici; non siamo sicuri che di questi sono causali. “Qualcosa circa il metabolismo energetico è critico per invecchiare e invecchiamento ritardato,„ Richard Weindruch indicato dell'università di Wisconsin, Madison.

La restrizione di caloria riduce il metabolismo glicolitico ed aumenta l'utilizzazione degli acidi grassi e della proteina per energia. Secondo le aspettative, c'è un calo drammatico nei livelli del glucosio e dell'insulina del siero. L'aumento in corticosterone in animali caloria-limitati può essere principalmente una risposta allo sforzo della restrizione di caloria, aiutante gli animali faccia fronte a questo sforzo e conseguentemente ad aiutarli per essere sforzo-più resistenti in generale. L'iniezione degli animali alimentati a volontà con i glucocorticoidi non produce i benefici.

immagine
Il problema enorme con questo modo provato estendere la durata massima è riluttanza umana limitare l'ingestione di cibo. La risposta pratica ha potuto trovarsi in “alimenti dei mimi della restrizione di caloria„ - fatti con gli ingredienti non metabolizzabili. Tali alimenti possono creare la sensibilità della soddisfazione mentre forniscono soltanto una frazione delle calorie.

Finora, la restrizione di caloria rimane il solo modo provato estendere la durata massima (almeno in roditori). È conosciuto per migliorare la riparazione del DNA e per ritardare il declino della funzione mitocondriale. Che cosa è la maggior parte del importante, la restrizione di caloria estende “la portata di salute.„ gli animali Caloria-limitati restano sani e attivi quasi alla fine, mostrando molto meno malattia cardiovascolare o malattia di cervello degenerante. La restrizione di caloria ha un effetto neuroprotective provato, con meno neuropatologia e più neurogenesis (produzione di nuove cellule nervose) che sono trovati in animali caloria-limitati. Lo sviluppo delle cataratte inoltre è ritardato. gli animali Caloria-limitati tendono a morire una morte improvvisa, senza un lungo periodo di malattia terminale. Se questi risultati si applicano agli esseri umani, sono di importanza profonda, poiché la qualità della vita durante i più vecchi anni è una questione critica, per non menzionare i costi in ascesa della sanità.

Il problema enorme con questo modo provato estendere la durata massima è riluttanza umana limitare l'ingestione di cibo. Veri, ci sono droghe che efficacemente diminuiscono l'appetito, ma questa provoca le domande degli effetti collaterali e della sicurezza a lungo termine. La risposta pratica ha potuto trovarsi in “alimenti dei mimi della restrizione di caloria„ - fatti con gli ingredienti non metabolizzabili. Tali alimenti possono creare la sensibilità della soddisfazione mentre forniscono soltanto una frazione delle calorie. 2-deoxyglucose è un mimo standard della restrizione di caloria utilizzato nella maggior parte dei studi, ma è inadatto per consumo umano dovuto la tossicità. Altri mimi della restrizione di caloria sono in sviluppo; dovremmo sentire molto più a questo proposito all'interno di un anno o di due.

Rick Weindruch ha suggerito che l'efficacia del mimetics della restrizione di caloria potesse essere provata usando le matrici del gene del microchip per determinare la capacità del mimetico di indurre l'espressione genica connessa con la restrizione di caloria.

Ha potuto un basso grado, la restrizione senza fame di caloria lavorare anche, almeno in termini di portata d'estensione di salute? Noni Bodkin dell'università del Maryland, Baltimora, lavorante con i resi, ha inventato un approccio basato sulla conservazione del peso corporeo costante, in base a peso adulto in anticipo (per un essere umano, questo potrebbe essere il peso all'età di 18 - 20). La frequente pesatura è usata per determinare se l'animale sta guadagnando o peso perdente e le calorie nella dieta sono di conseguenza regolato. Le scimmie tenute su questo regime d'impedimento non mostrano aumento relativo all'età in glicemia e nell'insulino-resistenza. È troppo presto eppure conoscere l'effetto sulla longevità, ma può essere preveduto che la restrizione delicata di caloria stata necessaria per mantenere il peso corporeo giovanile ottimale conduca ad un'estensione della durata media, al dovuto pricipalmente alla prevenzione del diabete ed alla malattia cardiovascolare.

Rigenerazione neurale e sostanze nutrienti neuroprotective

È stato scoperto che il cervello produce le nuove cellule nervose, principalmente nella regione dell'ippocampo, in un centro dell'apprendimento importante e nella formazione di memoria. I nuovi neuroni risultano dalle cellule staminali che in primo luogo si trasformano in in cellule del progenitore. La maggior parte delle cellule del progenitore muoiono, tuttavia. Il cervello invecchiato rigenera male. L'individuazione dei modi stimolare il neurogenesis rappresenterebbe un progresso significativo nella lotta contro invecchiamento del cervello ed i disordini degeneranti del cervello quale il morbo di Alzheimer.

Mark Mattson dell'istituto nazionale su invecchiamento a Baltimora, Maryland, trovato che la restrizione di caloria è efficace modo uno di aumento del neurogenesis in ratti ed in topi. La restrizione di caloria inoltre ha aumentato la sopravvivenza di nuove cellule nervose. Il beneficio neuroprotective della restrizione di caloria è “drammatico e coerente.„ Mattson ha postulato che il meccanismo comprende la maggior produzione di BDNF (fattore neurotrophic cervello-derivato). BDNF è più alto nell'ippocampo e nella corteccia cerebrale degli animali caloria-limitati. Inoltre sappiamo che i disordini neurodegenerative sono caratterizzati da una carenza di BDNF. BDNF è liberato in risposta allo sforzo delicato sulle cellule. I roditori caloria-limitati inoltre hanno mostrato la più resistenza per sollecitare quando esposto alle varie tossine ed i traumi hanno significato imitare il colpo, la malattia del Parkinson ed altre patologie. Potrebbe essere discusso che grazie allo sforzo delicato della restrizione di caloria, il sistema nervoso degli animali caloria-limitati diventa più resistenti allo sforzo più severo.

Fortunatamente, la restrizione di caloria non è il solo modo aumentare il neurogenesis. Gerd Kempermann, M.D., di Max Delbrueck Center per medicina molecolare a Berlino, ha presentato una conferenza affascinante sull'impatto dell'ambiente arricchito. Questo ambiente è creato per i roditori mettendoli nelle più grandi gabbie con altri animali, così assicurando l'interazione sociale ed assicurando “la stimolazione mentale„ sotto forma di tunnel per esplorare e di oggetti novelli.

 

Il cervello invecchiato rigenera male. L'individuazione dei modi stimolare il neurogenesis rappresenterebbe un progresso significativo nella lotta contro invecchiamento del cervello ed i disordini degeneranti del cervello quale il morbo di Alzheimer.

Quando i ratti appena svezzati sono messi in un ambiente arricchito, mostrano il tasso quasi doppio di neurogenesis una volta più successivamente sacrificati ad una giovane età e rispetto ai ratti in gabbie non arricchite. Nella vecchiaia, gli animali in condizioni ambientali arricchiti mostrano al triplo il neurogenesis rispetto ai comandi. Se l'arricchimento si estende dallo svezzamento fino alla vecchiaia, i vecchi ratti mostrano a quattro volte il neurogenesis come i ratti non arricchiti. L'area hippocampal è più spessa in animali arricchiti, mostranti un maggior numero dei neuroni e del collegamento dentritico.

Interessante, anche quando l'arricchimento è ritirato, il neurogenesis aumentato continua. Kempermann teorizza che l'arricchimento nella vita in anticipo promuove la sopravvivenza e il neurogenesis della cellula staminale. L'arricchimento deve essere introdotto dopo lo svezzamento; l'arricchimento presvezzamento non colpisce il neurogenesis hippocampal adulto. L'esercizio semplicemente più fisico, ottenuto attaccando una ruota corrente alla gabbia, inoltre aumenta il neurogenesis.

I glucocorticoidi (cortisolo compreso, il nostro ormone di sforzo principale) sopprimono il neurogenesis, come fa glutammato. Neurogenesis di aumento degli estrogeni. I composti fenolici come quelli trovati in mirtilli e ribes nero aumentano il neurogenesis. Molte droghe inoltre migliorano il neurogenesis. Questi includono tutti gli antidepressivi e litio conosciuti. I vecchi antidepressivi triciclic sono apparentemente efficaci al neurogenesis di miglioramento quanto lo SSRI.

Ora capiamo che la mancanza di neurogenesis sia un fattore cruciale nella depressione e che tutti gli agenti che aumentano il neurogenesis tendono ad essere efficaci nella depressione di combattimento. Quindi non è sorprendente che l'esercizio funziona bene contro la depressione. La chiave alla prevenzione ed al trattamento della depressione è neurogenesis.


Continuato alla pagina 2 di 2


Di nuovo al forum della rivista