Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine dicembre 2003
immagine
Come potete contribuire a concludere l'epidemia della malattia cardiaca
Da Heather Lindsey

L'ultima scienza accoppiata con nutrizione avanzata sta fornendoci un programma di strada per aiutare la malattia cardiaca dell'estremità. La ricerca ora conferma che un programma scientifico basato su analisi del sangue, sui supplementi, sull'esercizio e sulla nutrizione può aiutare più in basso il vostro rischio di sviluppare la malattia cardiovascolare. La vita senza questa malattia ha potuto trasformarsi in in una realtà.

Intorno al mondo, gli scienziati stanno un i pezzi del puzzle della malattia cardiaca. Gli studi sono impressionanti ed i risultati estremamente che promettono. Per esempio, alcuna di ultima ricerca ha trovato che i livelli C-reattivi della proteina nel sangue possono essere un migliore preannunciatore della malattia cardiaca che la lipoproteina a bassa densità (LDL). I ricercatori inoltre hanno trovato che i supplementi quale l'olio di pesce possono ridurre le morti coronarie, mentre il coenzima Q10 ha un impatto positivo sulle aritmia cardiache e sulla tolleranza di esercizio.

Il prolungamento della vita ha consolidato tutta la ultima ricerca ed ha montato un piano graduale che se seguito dovrebbe drasticamente ridurre le vostre probabilità della malattia cardiaca.

Approcci dietetici per fermare ipertensione (UN POCO)
Gli approcci dietetici per fermare l'ipertensione, o la dieta del UN POCO, è un minimo di piano del cibo in grasso saturo, colesterolo e grasso totale destinati per ridurre la pressione sanguigna. Sottolinea la frutta, le verdure ed i latticini a bassa percentuale di grassi, ma inoltre include gli interi grani, fagioli, pesce, pollame e dadi. Ulteriormente, la dieta del UN POCO riduce l'assunzione di carne rossa, dello zucchero e dell'alcool.

In uno studio del punto di riferimento 1997,3 ricercatori studiati sono a dieta in 459 adulti con le pressioni sanguigne sistoliche di meno di 160 Hg di millimetro e le pressioni sanguigne diastoliche di 80 - 95 Hg di millimetro.

Per tre settimane, gli oggetti sono stati alimentati una dieta di controllo in basso in frutta, verdure e prodotti lattier-caseario, con un contenuto di grassi tipico di una dieta americana media. I partecipanti poi sono stati assegnati a caso per ricevere per otto settimane la dieta di controllo, i ricchi di una dieta in frutta ed in verdure, o i ricchi di una dieta “di combinazione„ in frutta, verdure e prodotti lattier-caseario a bassa percentuale di grassi, con riduttore saturato e totale grasso-in altre parole, la dieta del UN POCO.

I ricercatori hanno trovato che il UN POCO ha ridotto la pressione sanguigna sistolica da 5,5 Hg di millimetro e la pressione sanguigna diastolica da 3,0 Hg di millimetro confrontati alla dieta di controllo (americano tipico). La frutta e le verdure sono a dieta la pressione sanguigna sistolica e diastolica anche riduttrice ma non tanto quanto il UN POCO. Fra 133 persone con ipertensione, la dieta del UN POCO ha ridotto la pressione sanguigna sistolica e diastolica ancor più (da 11,4 e 5,5 Hg di millimetro, rispettivamente). I ricercatori hanno concluso che la combinazione o la dieta del UN POCO può abbassare sostanzialmente la pressione sanguigna.

È conosciuto comunemente che ridurre la vostra assunzione del sale può anche contribuire ad abbassare la pressione sanguigna. Uno studio supplementare del UN POCO ha trovato che ridurre il consumo del sale ai livelli sotto la raccomandazione corrente delle mmole 100 al giorno e dopo la dieta del UN POCO abbasserà sostanzialmente la pressione sanguigna, con i maggiori effetti in associazione.4

La dieta Un poco-bassa del sodio inoltre è sembrato abbassare i livelli di colesterolo totale (TC) e di lipoproteina a bassa densità (LDL). La gente sul piano Un poco-basso del cibo del sodio ha ridotto i loro livelli di TC di 7,3% ed i loro livelli di LDL da 9%.5

Il consumo di pesce riduce il rischio
Oltre ai benefici della dieta e di abbassamento del UN POCO dell'assunzione del sodio, i ricercatori si sono interessati all'impatto cuore-sano specifico del pesce. Gli scienziati hanno trovato che il pesce di consumo può contribuire a ridurre sostanzialmente il rischio di malattia cardiaca.

In uno studio recente,6 ricercatori hanno determinato quello che mangiano determinati tipi di diminuzioni del pesce il rischio di malattia cardiaca ischemica (IHD), una circostanza in cui il flusso sanguigno si limita al muscolo del cuore come pure infarti miocardici o attacco di cuore. Specificamente, mangiando il pesce grasso cotto alla griglia o al forno quale il salmone, il tonno e l'aringa una o due volte a settimana hanno ridotto almeno la morte aritmica di IHD di 58% ed il rischio di attacco di cuore mortale di circa 50%.

Mangiando il pesce o i panini fritti del pesce non è stato associato con più a basso rischio della morte totale di IHD, della morte aritmica di IHD o dell'attacco di cuore non fatale, ma invece è stato associato con le tendenze verso l'elevato rischio.

L'associazione americana del cuore (AHA) raccomanda che gli adulti in buona salute mangino almeno due servizi del pesce un la settimana, specialmente pesce quale lo sgombro, trota di lago, aringa, tonno bianco, del sardina e salmone. Questo il pesce contiene due acidi grassi sani omega-3 del cuore: eicosapentanoico (EPA) e docosaexanoico (DHA).

L'esercizio avvantaggia la vostra salute
Oltre alla dieta, un altro modo ben noto ridurre il rischio di sviluppare la malattia cardiaca è di esercitarsi. Secondo il AHA, il rischio relativo di coronaropatia connesso con inattività fisica varia da 1,5 a 2,4, da un aumento nel rischio comparabile con quello osservato per ricco in colesterolo, da un'ipertensione e dal tabagismo.

AHA nota che partecipare alle attività basse a moderate dell'intensità quali la camminata, le scale rampicanti, il giardinaggio, il lavoro domestico, il dancing e l'esercizio domestico per almeno 30 minuti un il giorno può avvantaggiare la vostra salute del cuore. Le attività aerobiche più vigorose, quali la camminata attiva, correre, il nuoto, andante in bicicletta, la corda di salto e di pattinaggio a rotelle fatta la maggior parte dei giorni della settimana per almeno 30 minuti sono la cosa migliore per il miglioramento della forma fisica del cuore e dei polmoni, secondo il AHA.

Valutazione del vostro rischio
Prima della decisione sopra qualsiasi misure dietetiche o che tipo di attività fisica perseguire, voi può volere per valutare il vostro rischio per la malattia cardiovascolare.

Provando a proteina C-reattiva
Oltre ai modi più esperti di selezione per la malattia cardiaca, quali il colesterolo del monitoraggio e la pressione sanguigna di controllo, gli studi clinici hanno trovato che schermare per la presenza di proteina C-reattiva (CRP) è molto importante.

La ricerca suggerisce quell'infiammazione, il modo che il corpo risponde alla lesione, svolge un ruolo nell'arteriosclerosi, il processo in cui i depositi grassi si accumulano nel rivestimento delle arterie.7 livelli di CRP aumentano durante l'infiammazione sistemica e verificare i livelli di questa proteina nel sangue può contribuire a valutare il rischio della malattia cardiovascolare. Infatti, CRP può essere un più forte preannunciatore della malattia cardiaca che il livello di colesterolo di LDL.8 un'alta analisi della sensibilità per CRP (hs-CRP) ora sono ampiamente - disponibili.

Gli alti livelli di CRP possono predire i nuovi eventi coronari in pazienti con la coronaropatia stabile. Ulteriormente, gli studi su grande scala hanno indicato che i livelli elevati hs-CRP predicono il rischio di attacco di cuore futuro, di colpo, di malattia arteriosa periferica e di morte vascolare nella gente

senza malattia cardiovascolare conosciuta.10-14 alto CRP inoltre è stato associato con gli eventi vascolari aumentati nella gente con la malattia cardiaca ischemica acuta, l'angina stabile e una storia di attacco di cuore.10

Secondo il AHA, se una persona ha un rischio intermedio di malattia cardiovascolare, una prova di CRP può contribuire a predire un evento del colpo e cardiovascolare ed ad aiutare ulteriore valutazione diretta e la terapia. I benefici di tale terapia basata su questa strategia, tuttavia, rimangono incerti. Una persona ad ad alto rischio o chi ha stabilito la malattia cardiaca o il colpo dovrebbe essere trattato intensivamente indipendentemente dai livelli hs-CRP, dichiara il AHA.

Continuato alla pagina 2 di 3