Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine gennaio 2003

immagine

William Faloon
William Faloon

La prima terapia indicata alla progressione lenta della malattia del Parkinson

È difficile da credere che 20 anni ha passato poiché abbiamo presentato una droga giapponese chiamata coenzima Q10 al pubblico americano. Presto dopo la nostra pubblicazione 1983, le società di supplemento hanno cominciato a vendere CoQ10 e FDA ha cercato aggressivamente di vietarlo.

Una guerra epica coQ10 si è infuriata sopra per 11 anno. Durante le ore più scure della battaglia, è sembrato che gli Americani dovessero fare a meno di questo supplemento di salvataggio. Un gran quantità di coQ10 sono stati afferrati e distrutto come FDA ha eseguito le incursioni in tutto gli Stati Uniti. Quelli responsabili della vendita del coQ10 hanno affrontato la prigione per la vendita del che cosa FDA affermato per essere “una droga unapproved.„ L'obiettivo delle azioni draconiane di FDA era di tenere il coenzima Q10 dai corpi degli Americani.

Il prolungamento della vita era sui fronti durante quegli anni turbolenti, combattenti FDA nelle corti e prima del congresso. Abbiamo saputo che il coenzima Q10 è stato richiesto invecchiando gli esseri umani per impedire la malattia degenerante. Di conseguenza, i supplementi coQ10 di salvataggio hanno stato bene ad una parte critica di nostra missione per tenere i membri di fondamento del prolungamento della vita vivi a tutto il costo.

Gli attacchi di FDA erano implacabili. Hanno detenuto due volte il nostro intero inventario di coQ10 e ci hanno minacciati per le pene detentive lunghe. Siamo riuscito a vincere indietro il nostro coQ10 in entrambe le occasioni, mentre riuscivamo ad evitare la prigione.

immagine

CoQ10 ed il cervello

Gli studi iniziali dell'essere umano hanno indicato che coQ10 ha migliorato il volume del sangue arterioso, che era la base per medici giapponesi che prescrivono coQ10 ai pazienti della malattia cardiaca.1-11 meccanismo di sguardo di coQ10 di azione, tuttavia, abbiamo pensato che potrebbe essere ancor più efficace nei disturbi neurologici di combattimento.

La nostra spiegazione razionale era che le cellule del cuore hanno una richiesta di alta energia che richiedono coQ10 di mantenere la funzione mitocondriale cardiaca. Il cervello anche, ha un'alta domanda di energia metabolica. Quindi è sembrato che il coenzima Q10 potrebbe anche proteggere dai disordini neuro-degeneranti.

Abbiamo precisato che i pazienti della malattia del Parkinson soffrono il danno mitocondriale12,13,14 che induce le cellule nella regione del nigra di substantia del cervello a funzionare male e morire. Il risultato è una scarsità della dopamina del neurotrasmettitore, la caratteristica biochimica dell'marchio di garanzia della malattia del Parkinson. Uno studio ha rivelato che i livelli coQ10 nei pazienti di Parkinson erano comandi più basso di pari età di 35%.15

Che cosa era finora non noto è che le dosi elevate molto del coenzima Q10 sono richieste per trattare la malattia del Parkinson.

CoQ10 rallenta la progressione di Parkinson

Ci sono droghe (quale L-dopa) che alleviano i sintomi della malattia del Parkinson, ma nessuno sono creduti rallentare il processo di fondo di malattia. Un nuovo studio ha trovato la prova che coQ10 può aiutare per fermare la morte di cellula cerebrale specifica che causa Parkinson.16

In questo nuovo rapporto, i 80 pazienti di Parkinson hanno consumato le potenze varianti del coenzima Q10 o del placebo per fino a 16 mesi. Quando lo studio si è concluso, i pazienti che consumano il più alta potenza di coQ10 hanno mostrato un rapporto di riproduzione di 44% del declino delle capacità motorie, del movimento e della funzione mentale confrontati al gruppo del placebo. Quelli che ricevono coQ10 ad alta dose inoltre hanno dimostrato una capacità migliore di eseguire le mansioni viventi del quotidiano.

La dose richiesta per indurre questa influenza drammatica era mg 1200 un il giorno, una quantità elevata ben che era stato amministrato mai agli esseri umani nel passato. coQ10 non ha migliorato i sintomi il modo che le droghe di Parkinson corrente fanno. Invece, coQ10 ha rallentato la progressione della malattia, qualcosa che le droghe di Parkinson non facessero.

Gli analisti indipendenti hanno dichiarato che questi risultati “immensamente stavano incoraggiando,„ ma avvertito che più studi dovrebbero essere fatti per confermare questi effetti. Mentre il prolungamento della vita incoraggia più studi, sembrerebbe che quelli con la malattia del Parkinson dovrebbero studiare la possibilità di completare con mg 1200 di coQ10 un il giorno. Stiamo preparando un articolo approfondito a questo proposito per l'emissione seguente della rivista del prolungamento della vita.

L'assurdità di dire i pazienti di Parkinson di aspettare

La malattia del Parkinson è un disordine degenerante progressivo del cervello che non ha cura. I pazienti soffrono le complicazioni debilitanti aumentanti mentre la malattia progredisce. Attualmente le terapie attenuano soltanto agonizzare sintomo-essi non rallentano il tasso di deterioramento.

Per la prima volta nella storia, uno studio umano pubblicato ha indicato che la progressione della malattia può essere rallentata da 44%. Eppure ogni medico intervistato mediante i media circa questo studio suggerisce che i pazienti di Parkinson evitino il coenzima Q10 fino a terminare più studi.

Mentre questo è il primo studio umano facendo uso di coQ10 per trattare la malattia del Parkinson, è stato basato su un grande corpo della ricerca precedente che indica una base molecolare per l'efficacia di coQ10. Per esempio, uno studio pubblicato negli atti dell'accademia nazionale di Sciences17 ha concluso quello:

“CoQ10 può esercitare gli effetti neuroprotective che potrebbero essere utili nel trattamento delle malattie neurodegenerative.„

Un rapporto ha pubblicato negli annali di Neurology18 ha indicato che coQ10 potrebbe essere efficace sia nella prevenzione che nel trattamento della malattia del Parkinson. La conclusione di questo studio era:

“Le cause della malattia del Parkinson sono sconosciute. La prova suggerisce che la disfunzione mitocondriale ed i radicali senza ossigeno possano partecipare al suo pathogenisis. La funzione doppia di coQ10 come costituente della catena di trasporto mitocondriale dell'elettrone e un antiossidante potente suggeriscono che abbia il potenziale di rallentare la progressione della malattia del Parkinson.„

Così quando i cosiddetti “esperti„ dicono che più studi sono necessari prima che il supplemento dei pazienti di Parkinson con coQ10 ad alta dose, essi sembri essere ignaro di un corpo sostanziale di prova che già gli aiuti confermano i risultati impressionanti dello studio corrente.19

immagine

Un nuovo studio ha trovato la prova che CoQ10 può aiutare per fermare la morte di cellula cerebrale specifica che causa Parkinson.

Ricordi, coQ10 non lo inverte malattia-di Parkinson soltanto rallenta la progressione. Così quei pazienti che scelgono di aspettare “l'approvazione ufficiale„ possono deteriorarsi al punto in cui la loro qualità della vita non può ottenere affatto peggiore.

Il fondamento del prolungamento della vita è dedicato a strappare giù queste pareti arcaiche dell'ignoranza burocratica che sono così dominanti il governo ed in comunità medica. Sulla base dei risultati degli studi fin qui, la professione medica dovrebbe raccomandare che supplemento dei pazienti di tutto il Parkinson con coQ10. Per coloro che non può permetterselo, il governo potrebbe avvantaggiarsi fornendo coQ10 con Assistenza sanitaria statale, dal risparmio futuro di sanità sarebbe maggior di che cosa il supplemento avrebbe costato.

È interessante notare che posteriore quando FDA ha cominciato ad afferrare i supplementi coQ10, le potenze tipiche erano soltanto 10 - 30 mg per capsula. Nelle limature di corte governo pronte, i giudici sono stati detti che questi prodotti hanno posato il pericolo imminente alla salute del pubblico, così giustificando la necessità sommario di afferrare e distruggere i supplementi coQ10. Il prolungamento della vita ha sostenuto vigoroso che non c'era rischio alla gente che completa con coQ10 e la nostra posizione scientifica è prevalso allora.

Il fatto che questi pazienti di Parkinson hanno consumato sicuro mg 1200 un il giorno di coQ10 per 16 mesi senza incontrare gli effetti collaterali seri rivendica le nostre vittorie molto combattute (e gli esposti fin dove FDA andrà fabbricare la verità). Non c' era mai un brandello di prova che coQ10 era tossico, ma quello non ha fermato il governo dagli affidavit giurati limatura al contrario.

Ciò ultimo studio su coQ10 e sulla malattia del Parkinson è stata costituita un fondo per da un ente federale chiamato l'istituto nazionale dei disturbi neurologici e colpo. È ironico che un'altra agenzia nell'ambito dello stesso ministero dei servizi sanitari e sociali (FDA) ha fatto uno sforzo concordato per vietare coQ10.

New England Journal di medicina dice che i test farmaceutici sono difettosi

FDA basa la sua autorità per afferrare i supplementi come coQ10 sui locali che non hanno subito gli studi clinici rigorosi che siano affidati per i farmaci da vendere su ricetta medica.

Un nuovo studio in New England Journal di Medicine20 espone la sciarada degli studi clinici FDA-affidati. Risulta quello dalle ditte farmaceutiche paga la prova delle loro proprie droghe, poi controllano come gli studi sono progettati e come i risultati sono trattati.

Un'indagine di 108 facoltà di medicina rivela i conflitti di interessi seri fra gli scienziati che tentano di condurre i test clinici legittimi e le compagnie farmaceutiche di cui il solo interesse sta redigendo i dati che provocheranno la loro droga che guadagna l'approvazione di FDA. Le facoltà di medicina ritengono quasi impotenti una volta affrontate al colpo economico delle compagnie farmaceutiche. In pratica, le compagnie farmaceutiche ci dicono, faccia lo studio il nostro modo, o prenderà i nostri sussidi per la ricerca altrove. Poiché i contratti di ricerca delle compagnie farmaceutiche sono una fonte importante di finanziamento, questo posa una minaccia economica seria contro queste università.

UN APPROCCIO RAGIONEVOLE

I pazienti di Parkinson non hanno l'opzione della medicina aspettante della corrente principale per raggiungere un consenso circa il coenzima Q10. Ci sono, tuttavia, approcci ragionevoli che i pazienti di Parkinson possono seguire per ridurre tutto il rischio possibile di presa del coenzima ad alta dose Q10.

Per esempio, molti membri in buona salute del prolungamento della vita stanno prendendo 300 mg un giorno e più alto del coenzima Q10 senza incontrare gli effetti contrari. Il paziente di un Parkinson può studiare la possibilità di cominciare a 300 mg un il giorno e poi di aumentare a 600 mg due settimane più successivamente.

Dopo la presa dei 600 mg un il giorno del coenzima Q10 per due settimane, il paziente di un Parkinson può volere aumentare più successivamente la dose a 900 mg un giorno e poi due settimane, aumento a mg 1200 un giorno.

Per assorbimento massimo nella circolazione sanguigna, prenda sempre i supplementi del coenzima Q10 con il pasto più grasso del giorno. Informi i vostri medici che state prendendo questa dose elevata del coenzima Q10 in moda da poterli controllare essi gli effetti di altre droghe che state prendendo. Dovrebbe essere notato che mentre questo approccio prudente è prudente, i pazienti di Parkinson che partecipano allo studio più recente sono stati iniziati a mg 1200 un il giorno di coQ10, senza gli effetti collaterali significativi.

immagine

La preoccupazione degli scienziati la loro mancanza di controllo ha potuto minacciare l'integrità della ricerca21 e la sicurezza della partecipazione dei volontari. Tra l'altro, le ditte farmaceutiche hanno patrocinato la ricerca che ha trovato che una droga non ha funzionato o era pericolosa, quindi soppressa i risultati.

Questo New England Journal dello studio 20della medicina indica che l'odierno processo di approvazione della droga è di integrità molto discutibile, poiché i FDA-critici clinici di dati contano su per determinare se approvare una nuova droga è lontano da affidabile. Questi FDA-hanno affidato i test clinici in mandato costano i lotti di soldi, tuttavia, in modo dagli Americani possono essere rassicuranti essi continueranno a pagare i prezzi molto elevati della droga.

Crisi incombente di costo di sanità

Il fondamento del prolungamento della vita ha lanciato pubbliche relazioni fa una campagna negli anni 80 per avvertire di una catastrofe imminente di costo di sanità basata sulla paga gonfiata degli Americani dei prezzi per i loro farmaci da vendere su ricetta medica. I risultati torvi da un nuovo studio rivelano che questo problema può essere peggiore di che cosa abbiamo predetto.

Secondo questo nuovo rapporto, i pensionati futuri dovrebbero pensare riguardare sostanzialmente più, se non tutti costi della loro sanità non coperta da Assistenza sanitaria statale. La ragione è che i datori di lavoro sempre più stanno riducendo i benefici medici di pensionamento. Gli stati di rapporto che pochi lavoratori oggi stanno preparando per questo cambiamento significativo ed alcuni possono dovere studiare la possibilità di rimandare il pensionamento.

Da ora al 2031, le società si pensano che paghino meno di 10% delle spese mediche totali i pensionati. Questa proiezione terribile è basata sui provvedimenti di riduzione di sanità già presi. Questo rapporto è stato creato da Watson Wyatt Worldwide, un'azienda di consulenza delle risorse umane che lavora con i datori di lavoro.

Un difetto importante in questo rapporto è che suggerisce che Assistenza sanitaria statale dovrebbe presupporre un maggior carico dei costi di sanità del pensionato. Questo rapporto non riesce, tuttavia, a riconoscere che Assistenza sanitaria statale è proiettata esaurire i soldi durante l'anno 2029 o già del 2016 nelle condizioni economiche meno favorevoli.22 poiché stati di questo rapporto che i datori di lavoro non possono provvedere alle spese sanitarie dei pensionati e noi sappiamo che il fondo fiduciario di Assistenza sanitaria statale è doloroso insufficiente, è chiaro che non ci saranno virtualmente soldi disponibili costituire un fondo per la sanità del pensionato.

Ricordi, questo rapporto suppone che Assistenza sanitaria statale sarà solvente, ma che i regimi assicurativi dei datori di lavoro saranno insufficienti. Le proprie proiezioni di Assistenza sanitaria statale, tuttavia, indicano che sarà insolvente. Quello significa che gli anziani, di cui le spese sanitarie sono il di gran lunga più alto per capita di qualsiasi gruppo d'età, non avranno virtualmente copertura.

Non non invitare i politici ad affrontare questa edizione finché la crisi non colpisca. Come tale, gli Americani chiariti dovrebbero partecipare aggressivamente alle riforme basate a fautore del libero arbitrio proposte di sanità lungamente sostenute dal fondamento del prolungamento della vita. Difficile come questi concetti del mercato libero sono di accettare dai gruppi di consumo sicuri, è critico svezzare “il regolamento„ dalla pratica di medicina. Sulla base della medicina americana di modo attualmente è regolato, si è trasformato in in un sistema inefficiente e quasi socialista che è come condannato al crollo economico come era ex URSS.

I membri del prolungamento della vita dovrebbero essere rassicurati che stanno intraprendendo le azione per proteggere oggi la loro salute, in modo da ridurre il rischio di contare su un sistema sanitario fallimento in un futuro non troppo lontano.

Divisione della vostra sensazione di sicurezza maggior

La conoscenza è la chiave personalmente alla prevenzione o ad attenuare degli effetti di inettitudine e di instabilità istituzionali. Come membro del prolungamento della vita, dovreste essere confortato nell'appartenenza ad un'organizzazione che ha predetto coerente gli eventi scientifici e politici futuri e mai non avete esitato nelle sue posizioni eterodosse.

Potete dividere la vostra sensazione di sicurezza dalla gente che incoraggiante sapere per unire il fondamento del prolungamento della vita. Nel cercare i regali unici questi ferie, studi la possibilità prego di ordinare le appartenenze del regalo per quella gente che vorreste vivere una vita più lunga e più produttiva.

Ogni volta che acquistate un prodotto del prolungamento della vita, contribuite a sostenere un'organizzazione con un registro provato di protezione dei suoi membri contro gli effetti contrari di odierno sistema sanitario di deterioramento.

I membri di fondamento hanno molto guardare in avanti durante all'anno imminente. Una serie di scoperte recentemente sono state fatte ai nei laboratori di ricerca fondati a estensione di vita. Questi risultati saranno rivelati nelle emissioni future di questa pubblicazione non appena l'esame scientifico è completato.

Per vita più lunga,

immagine

William Faloon

Precauzione: Alcuni rapporti indicano che il coenzima Q10 può ridurre l'efficacia delle droghe come warfarin (diluente del sangue) ed aumentano l'emivita di altre, quale enalapril (un ipotensivo del vecchio-line). La prova per le interazioni con warfarin (Coumadin) e enalapril è succinta e non è basata su alcun genere di studio controllato.

Ci sono test medicali semplici che possono permettere ad un medico di modulare il dosaggio di una droga come Coumadin o del enalapril in presenza delle dosi elevate del coenzima Q10. Per esempio, se un medicinale ipotensivo del vecchio-line come enalapril (Vasotec) è prescritto, può essere possibile prendere una dose più bassa di enalapril poiché il coenzima Q10 può prolungare i suoi effetti nel corpo. Il monitoraggio regolare di pressione sanguigna può determinare la dose ottimale di enalapril.

Alcuni rapporti indicano che il coenzima Q10 può ridurre l'efficacia dell'anticoagulante di Coumadin. In questo caso, tutto un medico deve fare deve valutare le analisi del sangue settimanali o bisettimanali di coagulazione (protrombina ed INR) ed aumentare la dose di Coumadin se il coenzima Q10 sta smussando l'effetto dell'anticoagulante di Coumadin. Coloro che è Coumadin prescritto fanno queste prove di coagulazione del sangue effettuare frequentemente perché la dose di Coumadin spesso deve essere regolato per riflettere i cambiamenti che accadono nel corpo dei pazienti.

Dovrebbe essere precisato che decine di migliaia di membri di fondamento del prolungamento della vita stanno prendendo i supplementi del coenzima Q10 in questi ultimi venti anni. Non ci sono stati rapporti dei problemi fra gli utenti di Coumadin. Un medico che ha prescritto regolarmente Coumadin ed il coenzima Q10 ha dichiarato che non ha dovuto regolare la dose di Coumadin quando aggiunge a 300 mg un il giorno del coenzima Q10. La sola ragione che questa questione ora sta sollevanda è che i pazienti di Parkinson possono prendere mg 1200 un il giorno del coenzima Q10. Se questi pazienti di Parkinson stanno prendendo Coumadin o il enalapril, dovrebbero avvisare il loro medico nel caso la dose di Coumadin o di enalapril debba essere regolato.


Riferimenti

1. Littarru, L., Folkers, K., carenza del coenzima Q10 nella malattia cardiaca umana, parti I ed II, Internat. J Vit Nutr Res. 42: 291 e 42: 413-434, 1972.

2. Greenberg, S., Frishman, W.H., coenzima Q10: Una nuova droga per la malattia cardiovascolare. J Clin Pharmacol 30: 596-608, 1990.

3. Mortensen, S.A., prospettive sulla terapia delle malattie cardiovascolari con il coenzima Q10 (ubiquinone). Clin Investig, 71: S116-S123. 1993.

4. Langsjoen, P.H., Folkers, K., ha isolato la disfunzione diastolica del miocardio e della sua risposta al trattamento CoQ10. Clin Investig 71: S 140-S144, 1993.

5. Hofman-colpo et. Al, coenzima Q10 come un aggiuntiva nel trattamento di guasto di scompenso cardiaco. J Coll Cardiology, 19(3): 216A, 1992.

6. Langsjoen P., Al della st, aumento pronunciato della sopravvivenza dei pazienti con cardiomiopatia una volta trattato con il coenzima Q10 e terapia convenzionale. Int J Tiss Reac., 12(3): 163-168, 1990.

7. Langsjoen, P., Folkers, K., studio clinico di sei anni di A sulla terapia di cardiomiopatia con il coenzima Q10. Int J Tiss Reac., 12(3): 169-171, 1990.

8. Poggesi, L., et al., effetto del coenzima Q10 sulla funzione ventricolare sinistra in pazienti con cardiomiopatia dilative. Ricerca terapeutica corrente., 48(5): 878-886, 1991.

9. Manzoli, U., et al., coenzima Q10 in cardiomiopatia dilatata. Int J Tiss Reac. 12(3): 173-178, 1990.

10. Mortensen, S., et al., coenzima Q10: Benefici clinici con le componenti biochimiche che suggeriscono un'innovazione scientifica in gestione di infarto cronico. Int J Tiss Reac, 12(3): 155-162, 1990.

11. Settimo congresso internazionale sugli aspetti biomedici e clinici del coenzima Q, 18-19 settembre 1992. Ricercatore clinico, 71 supplemento., 1993.

12. Kowaid, Axel, la teoria mitocondriale di invecchiamento. La biol segnala Recept., 10: 162-176, 2001.

13. Ebadi, M., et al., ubiquinone (coenzima Q10) e mitocondri nello sforzo ossidativo della malattia del Parkinson. La biol segnala Recept. 10: 224-253, 2001.

14. Ebadi, M., et al., ubiquinone (coenzima Q10) e complesso I nel disordine ossidativo mitocondriale della malattia del Parkinson. Soc ad ovest di Proc Pharmacol, 43: 55-63, 2000.

15. Shultz, Clifford, et al., livelli del coenzima Q10 correla con le attività dei complessi I e II/III in mitocondri dagli oggetti parkinsoniani e non parkinsoniani. Annali di Neuroology, 42: 261-264, 1997.

16. Shults, W., et al., effetti del coenzima Q10 nel morbo di parkinson precoce, prova di rallentamento del declino funzionale, & terapia mitocondriale per il morbo di parkinson. Arco Neurol., 59: 1541-9, 1523, ottobre 2002.

17. Matthews, R.T., Yang, L., Browne, S., Baik, M., Beal, M.F., amministrazione del coenzima Q10 aumenta le concentrazioni mitocondriali del cervello ed esercita gli effetti neuroprotective. Proc Acad nazionale Sci S.U.A. 21; 95(15): 8892-7 1998 luglio.

18. Shultz, C.W., et al., livelli del coenzima Q10 correla con le attività dei complessi I e II/III in mitocondri dagli oggetti parkinsoniani e non parkinsoniani. Ann Neurol, 42: 261-264, 1997.

19. Beal, M. Flint, amministrazione del coenzima Q10 ed il suo potenziale per il trattamento delle malattie neurodegenerative. BioFactors, 9: 261-266, 1999.

Ebadi, M., et al., ubiquinone (coenzima Q10) e mitocondri nello sforzo ossidativo della malattia del Parkinson. La biol segnala Recept. 10: 224-253, 2001.

Ebadi, M., et al., ubiquinone (coenzima Q10) e complesso I nel disordine ossidativo mitocondriale della malattia del Parkinson. Soc ad ovest di Proc Pharmacol, 43: 55-63, 2000.

Gotz, M.E., et al., ha alterato lo stato redox del coenzima Q10 della piastrina nella malattia del Parkinson. Trasmettitore neurale di J, 107: 41-48, 2000.

Kowaid, A., la teoria mitocondriale di invecchiamento. La biol segnala Recept., 10: 162-176, 2001.
Schults, C.W, ruolo possibile di Haas, del R., di Beal, del M.F., di A del coenzima Q10 in eziologia e trattamento della malattia del Parkinson. BioFactors, 9: 267-272, 1999.

Shults, C.W., et al., effetti del coenzima Q10 nel morbo di parkinson precoce, prova di rallentamento del declino funzionale, & terapia mitocondriale per il morbo di parkinson. Arco Neurol., 59: 1541-9, 1523, ottobre 2002.

Strijks, E., et al., terapia Q10 in pazienti con la malattia del Parkinson idiopatica. Mol Aspects Med. , 18 supplementi: s237-s240, 1997.

20. Schulman, Kevin, et al., indagine nazionale di A delle disposizioni negli accordi di test clinico fra le facoltà di medicina e garanti di industria, & istituzioni, contratti e libertà d'insegnamento. NEJM, 347(17): 1335-41, 1362-3, il 24 ottobre 2002.

21. Soley, Lawrence C., affittante la torre di avorio, l'assorbimento corporativo dell'accademia, stampa di South End, Boston, mA., 1995.

22. Blevins, Sue A., la crisi di mezza età della medicina, Cato Institute, 2001, pagina 18.


immagine


Di nuovo al forum della rivista