Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine novembre 2003
immagine
Una guida completa ad analisi del sangue preventiva
Da Penny Baron

Estradiolo
In donne non gravide, l'estradiolo è il tipo il più comunemente misurato di estrogeno; i livelli variano in tutto il ciclo mestruale e sono ridotti al minimo ma ai livelli costanti dopo menopausa. I livelli aumentati di estradiolo in donna indicano un rischio aumentato di seno o (rivestimento dell'utero) di cancro dell'endometrio. Negli uomini, l'estradiolo è prodotto negli importi ben più bassi di in donne ed indica la funzione ipotalamica e ipofisaria. I livelli aumentati di estradiolo con i livelli in diminuzione di testosterone possono indicare l'impulso sessuale e la capacità in diminuzione di urinare. Negli uomini, l'estradiolo ed i livelli del testosterone dovrebbero essere provati insieme.

Omocisteina
I livelli elevati dell'omocisteina dell'aminoacido sono stati indicati per essere un fattore di rischio indipendente per lo sviluppo della coronaropatia e della trombosi (colpo). I dati inoltre indicano che i livelli dell'omocisteina possono essere elevati in pazienti con la depressione; se i livelli dell'acido folico (che contribuisce normalmente a ripartire l'omocisteina) sono depressi, aumento dei livelli dell'omocisteina

Proteina C-reattiva (CRP) e la cardio prova di CRP
L'infiammazione è un meccanismo patogeno chiave per lo sviluppo e la progressione di aterosclerosi e della malattia cardiaca. L'aterosclerosi è essenzialmente una risposta infiammatoria ad una lesione, quali ipertensione, il tabagismo, i ricchi di una dieta in lipoproteine a bassa densità (LDL, il cosiddetto “cattivo„ colesterolo) e l'iperglicemia, tra l'altro. Questi stimoli suscitano la secrezione delle molecole che, con l'assorbimento delle lipoproteine del colesterolo, forma più probabile la base per “la striscia grassa„ aterosclerotica lungo le pareti arteriose.

Mentre ancora il presente, questi fattori di rischio continua a facilitare l'attrazione e l'accumulazione dei cellula-macrofagi infiammatori, mastociti ed attivato T-linfocita-entro la placca aterosclerotica. La rottura di questa placca, causata tramite infiammazione cronica, può causare un attacco di cuore mentre i vasi sanguigni ossigeno-sfavoriti sono ostruiti con i pezzi di materiale spostato della placca.

la proteina C-reattiva è un indicatore molto sensibile di infiammazione sistemica ed è emerso come preannunciatore potente della coronaropatia21 e di altre malattie cardiovascolari.

La cardio prova altamente sensibile di CRP può misurare la presenza di proteina C-reattiva nel sangue, anche molto alle fasi iniziali di malattia vascolare, tenendo conto l'intervento appropriato con la dieta, i supplementi, o la terapia antinfiammatoria.

I livelli elevati di proteina C-reattiva inoltre sono stati trovati per essere associati con il rischio di sviluppare i tipi II, del diabetemorbo di Alzheimer 22 perdita di abilità conoscitiva in gente apparentemente in buona salute, 23 e la depressione negli anziani. Ancora, i fattori di rischio per aterosclerosi e la malattia cardiaca, quali il fumo e l'ipertensione, elevano i livelli ematici di proteina C-reattiva che possono essere individuati dalla cardio prova di CRP.24

PSA (antigene specifico della prostata); libero e complessato
Offerto come componente del pannello di prova maschio, lo PSA è un indicatore molto sensibile che può suggerire il carcinoma della prostata. Può anche essere usato per controllare l'efficacia dei regimi terapeutici connessi con la prostata.

Lo PSA è trovato normalmente alle concentrazioni più basse del milione-popolare nel siero che nel liquido seminale. In liquido seminale, lo PSA esiste principalmente nello stato (uncomplexed) “libero„; in siero, è generalmente limite trovato agli inibitori. Il rischio di carcinoma della prostata può essere valutato determinando gli importi assoluti dello PSA totale o calcolando le percentuali dello PSA libero confrontate per ammontare allo PSA (complessato più uncomplexed). Uno studio in New England Journal di medicina ha trovato che 25% dei pazienti con gli esami rettali digitali normali (DRE) ed i livelli totali di PSA di 4.0-10.0 ng/ml hanno avuti carcinoma della prostata.25 nello stesso gruppo di studio, i ricercatori hanno calcolato che il rischio di carcinoma della prostata è aumentato con le diminuzioni nella percentuale dello PSA libero nel siero. Cioè come il rapporto di complessato per liberare lo PSA è aumentato (concomitante ai livelli aumentati totale di PSA), rischio di carcinoma della prostata aumentato drammaticamente.

Dovrebbe essere notato che i livelli elevati di PSA non possono necessariamente segnalare il carcinoma della prostata ed il carcinoma della prostata non può essere accompagnato sempre dall'espressione dello PSA. I livelli possono essere elevati in presenza delle infezioni delle vie urinarie e di una prostata infiammata.

In un altro studio recentemente pubblicato in New England Journal di medicina, i ricercatori hanno raccomandato di abbassare il taglio di PSA da 4,1 ng/ml (la soglia a cui la biopsia attualmente è raccomandata). Alla soglia corrente, è stato determinato che “82 per cento dei cancri nei giovani e 65 per cento dei cancri in uomini più anziani sarebbero mancati.„26 ma livelli sotto il taglio attualmente riconosciuto di 4,1 ng/ml non può distinguere fra carcinoma della prostata e la malattia benigna della prostata. Le nuove prove che esaminano il precursore di PSA (proPSA) accanto allo PSA possono aiutare nel miglioramento della diagnosi. I test clinici sono attualmente in corso.27

Progesterone
I livelli del progesterone, inclusi nel pannello di prova femminile, possono seguire i cicli ovulazione/mestruali (livelli elevati sono durante la metà ciclo, il periodo di ovulazione) e possono essere usati come indicatore per i tumori ovarici ed adrenali e per le cisti ovariche leuteal (livelli aumentati). I livelli in diminuzione sono associati con amenorrea (mancanza di mestruazione), morte fetale e la tossiemia nella gravidanza. Il laboratorio di fisiologia dinamica di Adelaide in Australia recentemente ha riferito che donne che si sono esercitate durante i periodi quando i livelli dell'estrogeno e del progesterone erano ai loro il più su (mezzo mese) tassi aumentati avuti di metabolismo grasso come pure di più bassi livelli percepiti di sforzo, suggerenti più beneficio dall'esercizio durante i periodi dei livelli di ormone di punta.28

Infiammazione sistemica e prove per le citochine proinflammatory TNF-a, IL-6, IL-1b e IL-8
Mentre la presenza di proteina C-reattiva indica l'infiammazione, le prove per le citochine proinflammatory specifiche (che regolano la proteina C-reattiva) possono identificare la causa fondamentale di infiammazione.

Le citochine sono fattori di crescita cellulari che sono sintetizzati da quasi ogni cellula del corpo e generalmente sono prodotti soltanto in risposta “allo sforzo.„ Secernuto soprattutto dai leucociti (globuli bianchi), citochine regoli la risposta di ospiti all'infezione, alle risposte immunitarie, all'infiammazione ed al trauma. Le citochine possono essere proinflammatory (peggiori la malattia) o antinfiammatorie (riduca l'infiammazione e promuova guarire). Alcuni studi suggeriscono che la suscettibilità alla malattia possa derivare da uno squilibrio fra le citochine pro- ed antinfiammatorie.29

Ci sono inoltre prove crescenti che la depressione può direttamente stimolare la produzione (soprattutto) delle citochine proinflammatory IL-6 o stimolare indirettamente la produzione giù-regolando la risposta immunitaria cellulare (cioè, infezione prolungata e rilascio in ritardo di citochina continuo combustibile curativo).30

Il pannello pro-infiammatorio di citochina individua anormalmente gli alti livelli delle citochine infiammatorie più pericolose nel sangue: fattore-un di necrosi del tumore (TNF-a), interleukin-6 (IL-6), interleukin-1 beta (IL-1b) e interleukin-8 (IL-8).

Continuato alla pagina 5 di 9