Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine novembre 2003
immagine
Una guida completa ad analisi del sangue preventiva
Da Penny Baron

Fattore-un di necrosi del tessuto
TNF-a ha una vasta gamma di azione biologica ed i ricevitori per TNF-a possono essere trovati su quasi tutte le cellule. Prodotto soprattutto dai macrofagi attivati, TNF-a ha attività (rispondente) chemiotattica citostatici e) distruttivo (citolitici effetti (soppressivi) sulle cellule del tumore e di manifestazioni verso i neutrofili. Gli alti livelli possono essere veduti nei casi di sepsi, la malattia autoimmune, le varie malattie infettive, l'artrite reumatoide, le malattie intestinali infiammatorie ed il rigetto.

I livelli elevati di TNF-a inoltre sono stati trovati nella gente con ipertensione,31 ed insieme a IL-6 possono essere associati con il rischio di malattia cardiaca.32 in uno studio da Verdeccia ed altri, i livelli di TNF-a sono stati misurati in persone con o senza ipertensione accertare di se la dilatazione flusso-mediata arteriosa fosse colpita tramite ipertensione ed infiammazione cronica. I ricercatori hanno trovato quello indipendentemente da se la pressione sanguigna è stata controllata con il farmaco antipertensivo, la dilatazione flusso-mediata arteriosa significativamente sono stati alterati nel gruppo iperteso. Questo gruppo inoltre ha mostrato i livelli elevati di TNF-a, indicanti l'infiammazione persistente malgrado pressione sanguigna di controllo. Questo studio ha indicato che anche quando la pressione sanguigna è sotto controllo, i hypertensives ancora soffrono da danneggiamento continuo (disfunzione endoteliale) del rivestimento interno della parete arteriosa causata da un insulto infiammatorio cronico. Questi risultati indicano che i hypertensives dovrebbero avere loro sangue provato a TNF-a per valutare quanto danno arterioso (endoteliale) interno della parete sta accadendo. Se il livello elevato di TNF-a è, le terapie aggressive per sopprimere la cascata infiammatoria dovrebbero essere considerate.

Interleukin-1 (b)
I livelli elevati di IL-1b sono spesso in individui con la malattia infiammatoria sistemica ed il sinergismo con TNF-a è stato riferito frequentemente.L'avviamento 28 della cascata infiammatoria da IL-1b e da TNF-a può condurre ad infiammazione, alla distruzione del tessuto ed alla perdita di funzione. I livelli elevati di IL-1b sono stati associati con il rilascio di insulina con la morte successiva delle cellule dell'B-isolotto, la perdita di massa magra del corpo e l'insulino-resistenza.

Uno studio da Lappe ed altri ha indicato che concentrazione aumentata di IL-1b significativamente ed indipendente (di cardio CRP) predetto un aumento graduale nel rischio di morte o di infarto miocardico.33

IL-1b è uno dei mediatori chiave delle risposte immunobiological allo sforzo fisico. Uno studio da Brambilla ed altri ha indicato che le concentrazioni di IL-1b erano significativamente più alte in pazienti con disordine di panico entrambi prima e dopo la farmacoterapia del alprazolam (Xanax™), suggerente che i livelli di IL-1b potessero essere un indicatore di disordine di panico che non è collegato con i livelli attuali di symptomology.34

Interleukin-6
Prodotto dall'osteoblasto,35 IL-6 stimolano gli osteoclasti maturi per ripartire l'osso (riassorbimento), che può contribuire ad osteoporosi. Interleukin-6 è prodotto in eccesso nell'invecchiato in, che contribuisce alla malattia autoimmune, alla disfunzione immune, all'osteoporosi, alle depressioni nella guarigione, al cancro al seno, al linfoma del linfocita B ed all'anemia. IL-6 inoltre regola la crescita e la differenziazione di vari tipi di tumori maligni, compreso i carcinoma della prostata; i livelli del siero di IL-6 sono elevati in pazienti con carcinoma della prostata metastatico.36 IL-6 sono stati identificati come citochina infiammatoria che è probabile svolgere un ruolo principale nel morbo di Alzheimer. I livelli elevati IL-6 sono inoltre associati a un aumentato rischio per attacco di cuore ed il colpo, lo sviluppo del tipo II del diabete e poichè un preannunciatore per il rischio aumentato di inabilità e di morte.

IL-6 elevato è associato con un rischio aumentato per attacco di cuore ed il colpo. Uno studio 1999 ha trovato che gli individui con gli alti livelli sia di IL-6 che di CRP erano 2,6 volte più probabili da morire durante il periodo quasi quinquennale di studio che quelli con i bassi livelli di entrambe le misure di infiammazione.37

IL-6 elevato, con proteina C-reattiva, può essere premonitore dello sviluppo del tipo II. che del diabete21 Pradhan ed altri ha seguito 27.628 (esente dal tipo diagnosticato II del diabete, dalla malattia cardiovascolare e dal cancro) donne in buona salute per quattro anni per determinare se i livelli ematici elevati di IL-6 e di CRP sono stati associati con lo sviluppo del tipo II. del diabete. I ricercatori hanno trovato che IL-6 era significativamente più alto fra le donne che successivamente hanno sviluppato il diabete e che i livelli elevati di IL-6 sono aumentato il rischio per il diabete 7,5 cronometra (donne nelle più alte gamme di CRP erano 15,7 volte più probabili da sviluppare il tipo del diabete II). Dopo avere registrato per ottenere l'altro indice della massa del fattore-corpo di rischio, la storia della famiglia, fumare, l'alcool, l'esercizio e le terapia-donne della sostituzione dell'ormone con i livelli elevati di IL-6 erano 2,3 volte più probabili da diventare diabetici (4,2 volte per i livelli ematici di CRP). I ricercatori hanno concluso che i loro dati hanno sostenuto un ruolo possibile per infiammazione nel diabete.

I livelli elevati IL-6 inoltre sono stati trovati per predire il rischio di morte da tutte le cause, indipendente dall'altro rischio factors.37 Harris ed altri della mortalità hanno seguito 1.293 sani, gli anziani affinchè 4,6 anni determinino l'associazione fra IL-6, CRP e la mortalità. Lo studio ha trovato che i livelli aumentati di IL-6 sono stati associati con un maggior rischio doppiamente di morte (e, in misura inferiore, di CRP) e che il rischio è aumentato a 2,6 volte in cui i livelli sia di IL-6 che di CRP sono stati elevati.

Gli studi hanno indicato un collegamento fra IL-6 ed il fattore di crescita del tipo di insulina I (IGF-I), che diminuisce normalmente con l'età. Cappola ed altri hanno trovato che la combinazione di IL-6 elevato e di IGF-I in diminuzione conferisce sinergico un ad alto rischio per l'inabilità e la morte progressive in donne più anziane.38 Ferrucci ed altri hanno trovato che le persone anziane con i livelli elevati di circolazione di IL-6 erano 1,76 volte più probabili da sviluppare l'mobilità-inabilità e 1,62 volte più probabilmente sviluppare la mobilità più ADL (attività della vita del quotidiano) - inabilità rispetto alle persone con i più bassi livelli di IL-6.39

Citochine infiammatorie
Intervallo di riferimento (Labcorp) *

TNF-a

0.0-8.1 pg/ml

IL-6

0.0-12.0 pg/ml

IL-1b

0.0-3.73 pg/ml

IL-8

<32 pg/ml

*Note: Labcorp è un impianto prove del sangue.
Altri metodi del laboratorio di analisi del sangue possono avere gamme differenti.

Interleukin-8
IL-8 è un fattore chemiotattico che attira i neutrofili, le cellule basofile ed i linfociti T ed è prodotto dai monociti, dai neutrofili e dalle cellule di uccisore naturali in risposta ad uno stimolo infiammatorio. IL-8 inoltre attiva il degranulation dei neutrofili. IL-8 può essere elevato in alcuni malati di cancro, inducenti l'espressione dei fattori di crescita che ulteriore crescita della cellula tumorale di propagazione. I livelli elevati inoltre sono stati veduti in pazienti con epatite virale C, arguente la resistenza alla terapia dell'interferone.

Prove supplementari
Le prove richieste il più spesso dai membri di LEF inoltre includono quelle che possono scoprire una vasta gamma di termini sopra molte funzioni del corpo. Un gruppo ristretto ed importante di queste prove è discusso qui sotto.

Cardiovascolare

Fibrinogeno
Il fibrinogeno, una proteina sintetizzata nel fegato, è una componente importante nel processo normale della coagulazione del sangue. Come componente della cascata di coagulazione, il fibrinogeno è convertito in fibrina e, con le piastrine, contribuisce a formare un grumo stabile della fibrina.

Il fibrinogeno è inoltre un reattivo della proteina di acuto-fase, significante che aumenta in risposta ai processi di malattia che comprendono l'infiammazione o il danno del tessuto. Come discusso nella sezione C-reattiva della proteina, lo sviluppo di aterosclerosi e la malattia cardiaca sono prodotti dei processi infiammatori. Come tale, il fibrinogeno, che è una misura di infiammazione, può contribuire a predire il rischio di malattia cardiaca e di colpo e può complementare le prove per il colesterolo nel siero, le lipoproteine del colesterolo, i lipidi, la proteina C-reattiva e le citochine infiammatorie.

I livelli elevati del fibrinogeno possono indicare un rischio di malattia cardiaca. I livelli inoltre sono aumentati di altri disordini infiammatori, di gravidanza e di donne che prendono i contraccettivi orali. I livelli in diminuzione sono veduti in pazienti con il afibrinogenemia ereditario, coagulazione intravascolare, fibrinolisi primaria e secondaria ed affezione epatica. Un aumento in oli di pesce dietetici può provocare i livelli in diminuzione del fibrinogeno,40 che ha implicazioni importanti per i pazienti a rischio della malattia cardiaca ed il colpo.

Continuato alla pagina 6 di 9