Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine novembre 2003
immagine
Una guida completa ad analisi del sangue preventiva
Da Penny Baron

Il vitamina b12 e le carenze foliche sono il più comunemente dovuto i problemi di malassorbimento (B12: disturbi gastrointestinali, pancreatite, tenia ed alcolismo; folato: droghi la malattia mucosa di jejeunal e di interferenza) o l'ingestione dietetica insufficiente (B12 in rari casi delle diete e del folato del vegetariano rigoroso nella malnutrizione o nell'alcolismo generale),

I bassi livelli di B12 inoltre sono veduti in pazienti con il mieloma multiplo e la carenza di ferro, coloro che fuma e negli anziani; in pazienti con cancro, l'anemia aplastica e la carenza folica; in pazienti su emodialisi; ed in coloro che ingerisce le dosi elevate di vitamina C. Gli alti livelli possono essere aumentati di leucemia acuta e mieloide, di policitemia vera, di leucocitosi e di affezione epatica.

I livelli dell'acido folico possono essere diminuiti in alcoolizzati; quelli con una malattia cronica, subendo emodialisi, o avendo anoressie nervose; ed in bambini prematuri e negli anziani. Oltre alla gravidanza, le dosi aumentate di acido folico possono essere indicate nell'ipertiroidismo, nella neoplasia, nelle anemie emolitiche e nella psoriasi.

Ghiandola endocrina

DHT (5a-Dihydrotestosterone)
DHT è sintetizzato da testosterone (noncomplexed) libero dal cholestenone 5a-reductase degli enzimi, che è trovato nella prostata, nelle varie ghiandole surrenali e nei follicoli piliferi. È responsabile dello sviluppo del genitali maschili e della prostata, dei cambiamenti di fisico medica che accompagnano la maturazione maschio e della crescita del tessuto del muscolo. Soltanto una piccola parte di DHT è trovata nel sangue, soprattutto complessato alla globulina ormone-legante del sesso (SHBG).

I bassi livelli di DHT possono essere associati con impulso sessuale in diminuzione, disfunzione erettile, lo pseudoermafroditismo maschio, o l'ipospadia perineoscrotal di pseudovaginal. I livelli aumentati di DHT possono essere implicati nella calvizile del maschio-modello (alopecia), in irsutismo (eccessiva crescita dei capelli in donne), in iperplasia prostatica benigna e nell'acne.

Le droghe che bloccano la alfa-riduttasi 5, quale Propecia (finasteride) per calvizile del maschio-modello, interferiscono con la produzione di DHT con disfunzione erettile conseguente possibile e l'ostacolo della crescita del muscolo.

Insulina di digiuno e HOMAIR
L'insulina di digiuno del siero è usata come indice della sensibilità e della resistenza dell'insulina. L'insulino-resistenza, stimato dalla valutazione del modello di omeostasi (HOMAIR), è stato indicato ad accuratezza di aumento sopra il test.62 tradizionale HOMAIR è determinato moltiplicando il livello della glicemia a digiuno per il livello di digiuno dell'insulina e poi dividendo per 22,5. Più basso il numero, il migliore.

L'insulino-resistenza (dove il corpo non risponde all'insulina che produce) è un'individuazione comune nei disordini metabolici, compreso intolleranza al glucosio, dislipidemia, iperuricemia e ipertensione,62 ed è associato con un rischio aumentato di coronaropatia sintomatica.63 ancora, circa 25% delle persone con insulino-resistenza continuerà a sviluppare il tipo II. del diabete.

Secondo Bonora ed altri, la prevalenza di insulino-resistenza stimata da HOMA è 65,9% in pazienti con tolleranza al glucosio alterata, 83,9% negli oggetti di NIDDM (diabete mellito non insulino-dipendente), 53,5% in persone con ipercolesterolemia, 84,2% nei pazienti di ipertrigliceridemia, 88,1% in pazienti con il colesterolo basso di HDL, 62,8% in pazienti con iperuricemia e 58% in pazienti ipertesi. In pazienti con una combinazione di intolleranza al glucosio, di dislipidemia e/o di ipertensione, la prevalenza di insulino-resistenza era 95,2%.62

I dati inoltre indicano che l'insulino-resistenza HOMA-stimato è un preannunciatore indipendente della malattia cardiovascolare in pazienti con il diabete di tipo II.64

L'insulino-resistenza può anche essere un indictor e una causa probabile della malattia renale in persone con il tipo I del diabete, secondo uno studio all'università di Pittsburgh. I ricercatori inoltre hanno trovato che poiché l'insulino-resistenza predice la malattia cardiaca “può spiegare l'osservazione di lunga durata che nel tipo il diabete di I, la malattia renale predice la malattia cardiaca. Cioè l'insulino-resistenza può essere “il terreno di intesa„ per entrambe le complicazioni.„65

L'individuazione tempestiva di insulino-resistenza può, quindi, contribuire ad impedire le complicazioni potenzialmente serie che possono derivare dai disordini metabolici, compreso i tipi I ed II del diabete, la dislipidemia, l'iperuricemia e l'ipertensione.

Somatomedina-c (crescita del tipo di insulina factor/IGF-1)
IGF-1 è l'effettore principale di attività dell'ormone umano della crescita (HGH) ed inoltre colpisce il metabolismo del glucosio (attività del tipo di insulina). Poiché rimane più lungamente costante nel sangue di HGH (che tende ad oscillare in risposta ai vari stimoli), è un indicatore più accurato della carenza di HGH ed è inoltre più preciso per il controllo della terapia di HGH che sta provando direttamente HGH.

IGF-1 è critico nella mediazione della crescita del muscolo e di altri tessuti ed i livelli normali non aumentano costantemente finché 12-15 anni e poi cominciano a diminuire. Fino a un terzo della massa e della forza del muscolo scheletrico è perso fra le età di 30 e lo studio di 80,66 A da Barton-Davis ed altri ha indicato che la sovraespressione IGF-1 nelle cellule di muscolo dei topi può conservare le caratteristiche (morfologiche e funzionali) dei muscoli scheletrici di vecchi topi tali che sono equivalenti a quelle di giovani muscoli adulti.66 Ruiz-Torres ed altri hanno indicato che quando i livelli IGF-1 (nei maschi più anziani di anni >70) erano simili ai livelli in più giovani maschi (fino a 39 anni), i maschi più anziani non mostrano le diminuzioni età-dipendenti in testosterone del siero e massa magra del corpo, né gli aumenti nell'ente grasso si ammassano.67

I bassi livelli di IGF-1 sono stati implicati nello sviluppo di aterosclerosi. Van den Beld ed altri ha trovato che le concentrazioni libere IGF-1 sono sembrato essere collegate linearmente inversamente con aterosclerosi, suggerente che IGF-1 (con testosterone ed estrone endogeni) potesse svolgere un ruolo protettivo nello sviluppo di aterosclerosi negli uomini di invecchiamento.68

Uno studio da Carro ed altri suggerisce un ruolo per IGF-1 come ormone neuroprotective. I dati mostrano una correlazione inversa fra i livelli di IGF-1 (in diminuzione) e l'accumulazione dell'amiloide-b (aumentato) nel cervello dei pazienti con il morbo di Alzheimer. Negli studi dei topi mutanti, i livelli elevati dell'amiloide-b sono veduti quando i livelli del siero IGF-1 sono bassi. Per contro, il carico dell'amiloide-b può essere diminuito aumentando i livelli di siero IGF-1. I ricercatori hanno suggerito che “IGF-1 di circolazione fosse un regolatore fisiologico dei livelli dell'amiloide del cervello con potenziale terapeutico.„69

I livelli elevati di IGF-1 possono essere indicativi di acromegalia (gigantismo) e di retinopatia diabetica. Sebbene sia stato sospettato che gli alti livelli di IGF-1 sono associati a un aumentato rischio di carcinoma della prostata, i dati recenti suggeriscono che IGF-1 possa servire da marcatore tumorale piuttosto che un fattore eziologico per la malattia.70 IGF-1 la prova (livelli in diminuzione) possono anche essere usati per valutare l'insufficienza ipofisaria e le lesioni ipotalamiche in bambini (diagnosi di nanismo e risposta alla terapia). I bassi livelli inoltre sono stati trovati in pazienti con la sclerosi laterale amiotrofica.71

Continuato alla pagina 8 di 9