Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine settembre 2003
immagine
Che cosa non conoscete circa i pericoli di pelle nociva Sun


Da Kimberly Haas

Mentre invecchiamo, cominciamo vedere gli effetti dell'esposizione del sole che si sono presentati gli anni fa. La pelle di invecchiamento reagisce diversamente al sole e diventa sempre più suscettibile delle solarizzazioni e del danno supplementare. Una ragione è una diminuzione nel rilascio di melanina, un composto che protegge la pelle da radiazione (ultravioletta) UV.1

Gli scienziati hanno identificato i nuovi fattori sorprendenti che rendono la pelle di invecchiamento più vulnerabile per esporre al sole l'esposizione che la giovane pelle. In questo articolo, esaminiamo le ragioni per questi cambiamenti di pelle relativi all'età come pure i modi di proteggerlo da ulteriore danno e dallo sviluppo di cancro.

L'incidenza del cancro di pelle è aumentato drammaticamente durante gli ultimi decenni.2 il problema di strato di ozono sono parzialmente di incolpare di, poichè lo svuotamento di questo strato importante dell'atmosfera della terra permette che la radiazione ultravioletta ci raggiunga. Dobbiamo inoltre incolpare di.

Fino alla conclusione della seconda guerra mondiale, avendo un'abbronzatura è stato guardato con condiscendenza dai ceti alti come volgare e la gente ha fatto tutto il possibile per proteggersi dal sole. Dopo la guerra, tuttavia, la pelle abbronzata si è trasformata in in pensiero di come sana ed alla moda, un'immagine che ancora persiste oggi in alcuni cerchi.3 la longevità e la prosperità di che gli Americani moderni godono inoltre hanno contribuito ai tassi del cancro di pelle. Infatti, il forte aumento nel numero di persone con il melanoma (cancro di pelle maligno) è stato attribuito al fatto che molti Americani ora hanno abbastanza reddito disponibile da viaggiare alle posizioni calde durante l'esposizione intensa inverno-ottenente del sole per volta essi mai non ha avuto prima.2 inoltre, la gente sta aumentando la loro esposizione a casa perché hanno più tempo per le attività ricreative quali canottaggio o corsa con gli sci.3

Di conseguenza, l'incidenza del melanoma è aumentato più velocemente di qualunque altro tipo di cancro in paesi in via di sviluppo in questi ultimi 50 anni.La mortalità 4 dalla malattia sta aumentando pure.4 secondo l'associazione del cancro americana, 54.200 Americani saranno diagnosticati con il melanoma questo anno da solo e 7.600 moriranno dalla malattia. Inoltre questo anno, più di un milione di genti saranno diagnosticate con uno dei tipi meno pericolosi di cancri di pelle.

Sebbene la maggior parte del danno del sole accada quando siamo giovani, la capacità diminuente della pelle di proteggersi dal sole poichè invecchiamo significa che ulteriore danno può accadere. Anche la gente che ha passare una vita al sole potere-e deve-ancora intraprendere le azione per proteggere la loro pelle.

Come la pelle reagisce a luce solare
La radiazione (UV) ultravioletta è responsabile dei cambiamenti che accadono quando la pelle è esposta a luce solare. I cambiamenti a breve termine includono la solarizzazione e la pelle abbronzata, mentre i cambiamenti a lungo termine comprendono l'increspatura, talpe e cancri di pelle. La luce UV ha molte componenti, ma soltanto due tipi principali raggiungono la superficie della terra: UVA e UVB. I due tipi di luci azionano sopra le lunghezze d'onda differenti e colpiscono la pelle nei modi diversi. UVB, che ha una più breve lunghezza d'onda che UVA, colpisce soltanto gli strati superiori di pelle. È responsabile della maggior parte delle solarizzazioni e della formazione di cambiamenti iniziali del DNA che possono condurre al cancro di pelle.2 tuttavia, la lungo-lunghezza d'onda UVA compone una parte di luce solare molto maggior, penetra negli strati di fondo della pelle e causa l'abbronzatura. La più nuova ricerca ha trovato che UVA può anche danneggiare il DNA ed è pensato per abbassare la risposta immunitaria della pelle, rendente lo meno capace di respingere i tumori in anticipo.2

Quando la luce solare colpisce la pelle, le cellule chiamate melanociti (situati fra gli strati esterni e medi della pelle) cominciano ad agire. I melanociti liberano continuamente le piccole quantità del pigmento Brown-nero chiamato melanina nella pelle; l'esposizione a luce solare segnala i melanociti per produrre più melanina. La melanina determina il nostro colore della pelle normale e tenta di proteggere la nostra pelle da danno severo del sole.

La melanina è il sistema di difesa del corpo contro le ustioni acute, dice Sandra Read, M.D., un dermatologo nell'esercizio privato della professione in Washington, DC ed al georgetown university. “Il pigmento tiene la pelle abbronzata, ma bruciato,„ dice. “Ma questa è una distinzione importante: non state ottenendo un'ustione acuta, ma ancora state accumulando il danno del sole.„

Mentre invecchiamo, i nostri melanociti cominciano a funzionare di meno efficacemente. La densità dei melanociti attivi nella pelle è ridotta di 10% - 20% ogni 10 anni che cominciano nel nostri fine anni '30 e 40s. (Melanociti sono inoltre responsabili di colore dei capelli, in modo dalla loro perdita spiega perché 50% della gente sono grigi dall'età 50.) La pelle con un numero riduttore dei melanociti può meno rispondere all'esposizione del sole, in modo dalla radiazione UV può meglio danneggiare la pelle. Uno studio australiano di 97 uomini invecchia 50 o più vecchio trovati che la densità del melanocito diminuisce con l'età d'avanzamento. I ricercatori inoltre hanno trovato che la densità dei melanociti restanti varia dal sito sul corpo. Le più alte densità sono state vedute sulla schiena e sulle spalle, seguite dalle armi e dalle gambe, poi il più lombo-sacrale. Questa distribuzione irregolare dei melanociti può contribuire a spiegare perché il melanoma-Cancro del melanocito-è più comune in queste aree.5

La perdita di funzionamento melanocito-e le azioni alterate delle quello-cause restanti una vasta gamma di cambiamenti di pelle, da soltanto cosmetico a pericoloso.

Effetti a lungo termine del sole
Oltre a photoaging (cambiamenti di pelle cosmetici causati tramite esposizione al sole, piuttosto che dal passo del tempo), altre conseguenze non serie dell'esposizione del sole possono accadere, quali i punti di fegato, le cheratosi attiniche e le talpe.

I punti di fegato, che hanno niente a che fare con il fegato, dovrebbero realmente essere chiamati punti dell'età o punti photoaging (sebbene il termine tecnico sia lentigines o lentighi). Sono estremamente comuni ed accadono quando i melanociti ragruppano insieme sotto la pelle e compaiono come luce a buio Brown-o alle toppe quasi nero-piane del pigmento sulla pelle. I punti dell'età hanno arrotondato solitamente i bordi, che li fanno assomigliare alle grandi o lentiggini esagerate. Compaiono principalmente sulla pelle esposta al sole delle gente 40 e più vecchio. I punti dell'età non sono considerati come cancerogeni o precancerosi. Tuttavia, qualsiasi punto dell'età con (piuttosto di quanto arrotondato) i bordi irregolari può realmente essere una lesione del melanoma e dovrebbe essere esaminato da un medico.

Una talpa accade quando un gruppo di melanociti ed il tessuto circostante ragruppano insieme per formare una crescita sulla pelle. Le talpe, anche chiamate nei (la forma singolare è neo) variano nella dimensione e possono essere rosa, abbronzatura, marrone o color carne. Possono essere o piani o alzato, sia solitamente in tondo o ovale e ruvido o liscio. Le talpe si presentano il più spesso sul torso, ma anche possono comparire sul fronte, sulle armi e sulle gambe; le posizioni meno comuni includono sul cuoio capelluto, sotto i chiodi, nelle ascelle o intorno agli organi genitali.

Le talpe sono persona media molto comune- ha fra 10 e 40 talpe. Alcuni sono presenti dalla nascita, la maggior parte compaiono dall'età 20 e le nuove talpe possono ancora comparire fino all'età 40. Le talpe possono cambiare col passare del tempo nell'aspetto ed alcune possono anche scomparire. Gli esperti non pensano il servire delle talpe alcun scopo, ma alcuni possono trasformarsi nei melanomi. Circa uno in ogni 10 persone ha almeno una talpa che sembra anormale, chiamato un neo displastico. Sebbene il rischio sia ancora basso, i nei displastici sono più probabili del i nei normale trasformarsi in in cancro di pelle.

È importante conoscere la posizione e l'aspetto delle vostre talpe.Affatto il cambiamento 6 nel loro aspetto dovrebbe essere riferito al vostro medico, che può rimuovere la talpa o prelevare un campione del tessuto (biopsia) per determinare se è cancro di pelle.

Le cheratosi attiniche, anche chiamate cheratosi solari, cominciano solitamente a svilupparsi nel medio evo come conseguenza dell'esposizione cronica del sole. Tuttavia, possono anche svilupparsi in giovani con le carnagioni molto giuste. Fra 11% e 26% della popolazione è stimato per avere almeno una lesione della cheratosi attinica. Le cheratosi attiniche sono lesioni asciutte e squamose che possono essere piane o alzate, come un urto sulla pelle; possono essere bruno-rossastro, giallastro-neri o il colore della pelle. Alcune cheratosi attiniche, particolarmente quelle che sono colorati di pelle, possono essere più facilmente hanno ritenuto di quanto vedute.

Sebbene la maggior parte della gente li consideri non attraenti, le cheratosi attiniche stesse sono considerate inoffensive. Tuttavia, circa 10% di queste lesioni non trattate si sviluppano in carcinoma a cellule squamose, una forma benigna di cancro di pelle. Le cheratosi attiniche possono essere congelate fuori (crioterapia), dissiparsi (cautery elettrico) o essere rimosse chirurgicamente. Determinati farmaci attuali possono anche indurre la lesione a pelare.

Cancri di pelle
Le conseguenze più gravi dell'esposizione del sole comprendono il basalioma, il carcinoma a cellule squamose ed il melanoma maligno.

Continuato alla pagina 2 di 2