Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine dicembre 2004
immagine
Ottenere serio circa selenio
Da Dale Kiefer

Il selenio dell'oligoelemento era una volta probabilmente nient'altro che una curiosità. Chimicamente simile a zolfo, che ha conosciuto le funzioni biologiche ed ha trovato in suoli in tutto gran parte del mondo, il selenio tuttavia è stato considerato biologicamente irrilevante.

Entro la metà del XX secolo, tuttavia, gli scienziati avevano scoperto che il selenio è una sostanza nutriente essenziale per gli animali. Senza, hanno realizzato, animali non possono funzionare correttamente.1,2

Entrando nel XXI secolo, ora sappiamo che il selenio è egualmente determinante per la salute degli esseri umani e degli animali. Inoltre, nella sfera nutrizionale, il selenio è considerato una stella in aumento che offre la protezione contro una vasta gamma di malattie e di circostanze offensive.

La promozione del selenio da minerale irrilevante all'oligoelemento essenziale è il risultato della nostra comprensione crescente dei suoi ruoli complessi e indispensabili nel metabolismo di regolamento, orchestrando la crescita normale, gli sforzi riproduttivi riusciti di lancio, i radicali liberi di neutralizzazione e la difesa del corpo contro le infezioni, tra altri processi vitali chiave.3

Infatti, il selenio è così importante al corpo umano che è il solo oligoelemento essenziale specificato nel codice genetico. Selenocysteine, conosciuto come il ventunesimo aminoacido, è incorporato in numerose proteine sotto la direzione del codice genetico umano.4 sebbene le piante non sembrino richiedere il selenio, l'estratto di molte piante da suolo ed immagazzinarla nei loro tessuti, in cui è disponibile per consumo dagli esseri umani e dagli animali.1,2

Agli inizi degli anni 70, gli scienziati hanno scoperto che il selenio svolge un ruolo integrale nella protezione delle membrane cellulari umane dal danno del perossido, in virtù della sua inclusione in glutatione perossidasi, un enzima antiossidante naturale. Oggi, sappiamo che il selenio è incorporato in almeno 25 proteine uniche nel corpo. Conosciuto come selenoproteins, svolgono i ruoli integrali in tutto dall'ormone tiroideo d'attivazione e dalla vitamina C spesa rigenerare, a promuovere le gravidanze sane.5-8

I ruoli multipli del selenio
Gli scienziati hanno identificato quattro glutationi perossidasi differenti che contengono il selenio.3 nel loro ruolo cruciale come enzimi antiossidanti, ciascuna di queste proteine distinte neutralizza i radicali liberi potenzialmente offensivi, o le specie reattive dell'ossigeno, rimuovendo le molecole dell'ossigeno e così trasformando i composti minacciosi nelle molecole inoffensive quali l'acqua o gli alcool. I loro obiettivi includono i perossidi d'idrogeno distruttivi del perossido e del lipido di idrogeno.

Un altro complesso del selenio, conosciuto come selenoprotein P, circola nel plasma sanguigno ed è associato con le cellule che allineano l'interno dei vasi sanguigni. Sebbene le funzioni del selenoprotein p rimangano imprecise, è creduto di proteggere i vasi sanguigni neutralizzando il peroxynitrate reattivo di specie dell'ossigeno e di fungere da proteina di trasporto.5,9,10

Chiave al regolamento dell'ormone tiroideo
Ancora altre proteine selenio-contenenti, i deiodinases dello iodothyronine, sono responsabili del mettere a disposizione l'ormone tiroideo attivo nella circolazione generale. Effettivamente, la ghiandola tiroide tiene il più alta concentrazione nel selenio di tutto l'organo nel corpo, dovuto il ruolo cruciale del selenio nella trasformazione la tiroxina inattiva, o del T4, nell'ormone tiroideo biologicamente attivo (triiodotironina, o nel T3), catalizzando l'eliminazione di iodio da T4. Tre enzimi selenio-contenenti differenti sono responsabili sia dell'attivazione che dell'inattivazione dell'ormone tiroideo.

Il selenio è essenziale, quindi, al successo dei processi importanti regolati dall'ormone tiroideo, quali la crescita, lo sviluppo ed il metabolismo normali.11 scienziato recentemente ha esaminato lo stato del selenio e la salute della tiroide fra 1,900 persone in Francia in un grandi, studio in corso su stato nutrizionale e salute. Hanno determinato che il selenio può offrire la protezione significativa contro lo sviluppo del gozzo ed altre anomalie della ghiandola tiroide, specialmente quando i livelli dello iodio sono bassi.12

Risposta immunitaria sana sostenente
Il selenio è una componente cruciale di un sistema immunitario correttamente di funzionamento. Negli ultimi anni, gli scienziati hanno scoperto che la carenza del selenio permette che un virus altrimenti benigno, coxsackievirus, subisca una mutazione in un microbo vizioso capace di attacco del muscolo del cuore. Lle condizioni del cuore conosciute come la malattia di Keshan sono diffuse in determinate regioni della Cina rurale, in cui il suolo è povero in selenio e la gente sussiste davanti alimento coltivato sul posto. In queste aree, le durate adulte sono state accorciate ed i bambini nelle aree selenio-più carenti sono stati riferiti per soccombere alla malattia mortale a 1 - 10 anni di completamento del selenio age.13 è conosciuto per proteggere dallo sviluppo della malattia di Keshan.1,2

Gli scienziati recentemente hanno indicato che la carenza del selenio direttamente è collegata con lo sviluppo della malattia di Keshan in un modello del topo.14-17 è altamente probabile che il selenio svolge un simile ruolo in esseri umani proteggenti contro la mutazione virale connessa con lo sviluppo della malattia di Keshan. In un'individuazione relativa, gli scienziati hanno scoperto che la carenza del selenio in topi inoltre è associata con maggior virulenza di uno sforzo altrimenti delicato del virus dell'influenza. I topi sfavoriti di selenio hanno avvertito l'infiammazione ben peggiore dei polmoni a causa dell'infezione di influenza che i topi di controllo che ricevono il selenio nella loro dieta. La mancanza di selenio promossa cambia nel materiale genetico del virus, permettendo che diventi più pericoloso.15-18

Questo collegamento fra la carenza del selenio e la virulenza virale aumentata è sospettato per essere alla base di parecchie altre malattie. I ricercatori in Cina hanno indicato che il completamento con selenio riduce drammaticamente l'incidenza dell'infezione virale di epatite B sia in animali che in esseri umani. In quelli già infettati, progressione significativamente impedita di completamento dell'infezione a cancro del fegato micidiale. Quando il completamento è stato ritirato, i tassi del cancro del fegato hanno cominciato a scalare ai livelli precedenti.19

Nei numerosi rapporti medici recenti del giornale, i ricercatori hanno notato l'importanza di selenio nell'impedire la progressione di infezione HIV all'AIDS completo.1,20-22 gli uomini HIV positivi e le donne che ricevono il completamento del selenio sono stati ammessi spesso all'ospedale di meno che i pazienti HIV positivi che ricevono il placebo, secondo i risultati di un controllato con placebo, studi della prova alla cieca intrapresi in Florida. Come riferito recentemente nei test clinici medici di HIV del giornale, i ricercatori hanno trovato che i costi globali dell'ospedalizzazione hanno caduto 28% fra i pazienti che ricevono la terapia del selenio confrontata a quelle che ricevono il supplemento del placebo.22

Carenza del selenio legata ai virus micidiali
Gli scienziati lungamente hanno saputo che la malnutrizione è associata con un'più alta incidenza dell'infezione e della malattia. È stato presupposto che questa suscettibilità alla malattia risultasse quando un sistema immunitario indebolito dalle carenze nutrizionali diventa incapace di montaggio della difesa adeguata. Tuttavia, i nuovi risultati circa selenio hanno richiamato una variazione drammatica nella nostra comprensione dell'infezione e della malattia. Poichè un risultato diretto della ricerca di selenio-carenza, noi ora sa che la malnutrizione non solo indebolisce il sistema immunitario, ma anche, in alcuni casi, trasforma gli agenti patogeni che cercano di infettarci, rendente li più distruttivi.

Una volta che il genoma dell'agente patogeno è cambiato, la progenie successiva di quell'agente patogeno conserva il nuovo livello di virulenza; cioè sono capaci di infezione anche degli individui in buona salute di cui i livelli del selenio sono ottimali.3,15 in pratica, se siete selenio carente, potreste trasformarti in in una specie di incubatrice virale, capace della produzione degli agenti patogeni molto più pericolosi che mettono in pericolo non solo la vostra salute ma che del vostro vicino.

Questa scoperta stupefacente ha condotto alla speculazione che la carenza del selenio, tra altre vitamina e carenze minerali, può essere responsabile dell'emergenza di devastazione delle malattie virali. Alcuni scienziati anche hanno proposto che l'emergenza di nuovi sforzi di influenza, del raffreddore, o persino del virus di Ebola temuto potesse essere collegata con i cambiamenti virali lavorati dalle interazioni con gli ospiti selenio-carenti nelle aree del mondo (quali le regioni di Africa e di Cina) dove il contenuto del selenio del suolo è eccezionalmente basso.1,16

L'esplorazione della ricerca mescola la nutrizione, la virologia
Il Dott. Orville A. Levander è un ricercatore nutrizionale con il ministero dell'agricoltura degli Stati Uniti il centro di ricerca nutrizionale umano di Beltsville in Maryland. Per la decade passata, ha collaborato con il Dott. Melinda A. Beck, un virologo principale affiliato con l'università di Nord Carolina a Chapel Hill. Insieme, hanno studiato il ruolo del selenio nel miglioramento della virulenza virale intorno al mondo ed hanno pubblicato la loro opera nella conduzione delle pubblicazioni mediche.15,17,23 per quanto sanno, la loro scoperta che la carenza del selenio promuove i cambiamenti nel materiale genetico di base dei virus mai prima era stata riferita o persino sospettato stata, secondo Levander.

“Era così torsione insolita, quasi è sembrato improbabile,„ dice Levander. “Sarò il primo per ammetterci non lo ho preveduto.„ Ordinariamente, Levander aggiunge, c'è “un golfo troppo grande„ fra i dietisti ed i virologi per riuscita collaborazione. Il suo lavoro con il Dott. Beck, quindi, rappresenta un piccolo trionfo per ricerca medica di base. “[Il nostro lavoro] mostra il valore della ricerca interdisciplinare,„ dice Levander. “Ottenete di trovare qualcosa abbastanza interessante. Quello è che cosa è accaduto noi, io pensa.„

Beck, Levander ed i loro colleghi sono evidentemente i primi scienziati nella storia per provare che una carenza nutrizionale promuove lo sviluppo dei microbi più pericolosi. Levander è sorpreso piuttosto che questa scoperta non ha fatto una più grande spruzzata fra i virologi, o fra il grande pubblico, per quella materia. Dato le implicazioni profonde della ricerca, si potrebbe prevedere che i virologi si precipitassero per ripiegare e spiegare il loro lavoro. Ma quello non è accaduto a qualsiasi grande grado, dice Levander. Specula che la specializzazione ed il fuoco stretto degli scienziati possono essere la ragione. Nel frattempo, nota che l'istituto nazionale contro il cancro sta costituendo un fondo per un grande test clinico destinato per mostrare definitivo se il selenio protegge da cancro. Durante circa tre anni, quando quei risultati diventano disponibili, Levander predice, “tutto l'inferno può rompersi liberamente.„

Come uno scienziato ha dichiarato, la linea inferiore per quanto riguarda la nostra comprensione corrente del ruolo del selenio nell'immunità è questa: “Il completamento del selenio sembra migliorare la risposta immunitaria. „ 1 anche in individui con i livelli “normali„ di selenio, il completamento è stato indicato per stimolare il sistema immunitario, provocante una proliferazione delle cellule di T attivate. I linfociti umani hanno mostrato una capacità aumentata di trasformare nelle cellule capaci di distruggere le cellule del tumore e l'attività delle cellule di uccisore naturali è aumentato di 82% sopra attività della linea di base dopo il completamento con 200 microgrammi (mcg) al giorno di selenio.24 nel lavoro successivo, lo stesso gruppo di ricerca ha scoperto che il completamento del selenio “ristabilisce il declino relativo all'età nella funzione delle cellule immuni.„25

Il selenio è preventivo del Cancro
Alcuna della ricerca del selenio più emozionante attualmente in corso comprende la capacità degli elementi nutritivi di impedire il cancro. Il selenio ha guadagnato l'attenzione nazionale nel della metà del 1990 s, con il rilascio dei risultati dalla prevenzione nutrizionale degli studi del Cancro (NPC) intrapresi dai ricercatori all'università dell'Arizona. Più di 1.300 pazienti del pelle-Cancro dalle cliniche attraverso gli Stati Uniti orientali sono stati assegnati per ricevere 200 mcg di selenio al giorno o il placebo. I ricercatori si sono domandati se il selenio potrebbe proteggere gli oggetti dai periodi di ripetizione con la cellula basale o il carcinoma a cellule squamose, che ordinariamente ricorrono in circa 25% dei casi. I partecipanti sono stati curati per una media di quattro e una metà di anni, con circa sei e una metà di anni di seguito. Sebbene l'incidenza dei cancri di pelle di ripetizione non sia ridotta fra i pazienti del selenio, il gruppo del selenio ha sperimentato 46% meno cancri polmonari, 58% meno cancri colorettali e un 63% notevole meno carcinoma della prostata che i pazienti nel gruppo del placebo. In tutto, il gruppo del selenio ha registrato 50% meno morti del cancro che il gruppo del placebo.26-28

Ricercatore GF Combs Jr. , che è stato coinvolgere con la ricerca dal suo inizio, ha detto il prolungamento della vita: “Quando abbiamo cominciato progettare questo, ero scettico. Non ci ho non invitare a trovare qualche cosa di importanza. La nostra ipotesi convenzionale era che il selenio non avrebbe avuto effetto sui tassi del cancro.„ Ma i dati accecati presto hanno rivelato che un gruppo di pazienti stava avvertendo un tasso di mortalità globale più basso. “Un parametro che abbiamo esaminato era tassi di sopravvivenza,„ dice il Dott. Combs. Un comitato di revisione della sicurezza ha affidato l'implementazione in mandato dei punti secondari dell'estremità. Senza cambiare la progettazione iniziale dello studio, i ricercatori ora documenterebbero tutte le morti ed incidenze di cancro di qualunque tipo fra i partecipanti di studio. Quell'analisi ha rivelato gli effetti preventivi notevoli di selenio contro la prostata, il polmone ed i cancri colorettali. “Sono stato sorpreso alla grandezza dell'effetto,„ dice il Dott. Combs, “ed io è stato sorpreso piacevolmente alla consistenza dell'effetto.„

Continuato alla pagina 2 di 2