Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Edizione speciale di LE Magazine, inverno 2004/2005
Come i lignani del sesamo migliorano gli effetti di GLA

Se prendete a gamma l'acido linolenico (GLA), le nuove informazioni indicano che i lignani del sesamo potrebbero permettere al GLA di lavorare molto meglio nel corpo.

Quando GLA è assorbito nel sangue, è primo ripartito all'acido linolenico di gamma biologicamente attiva di Di-omo (DGLA). Là da DGLA può andare in due direzioni, una di loro altamente utili, l'altra possibilmente nociva.

L'itinerario utile comprende il DGLA che è convertito in sostanza del tipo di ormone disoppressione chiamata prostaglandina E1. L'itinerario indesiderabile comprende DGLA che è convertito in acido arachidonico, che è un precursore alla prostaglandina pro-infiammatoria E2 ed al leucotriene B4.1-6

I lignani del sesamo sopprimono l'enzima (desaturasi delta-5) quel convertiti DGLA in acido arachidonico. Bloccando l'enzima indesiderabile (desaturasi delta-5), più DGLA è disponibile per la conversione nella prostaglandina utile E1.7-12

Ingrandica il grafico

Il grafico indica che GLA può seguire una via pro-infiammatoria o antinfiammatoria nel corpo.

Se studiate il grafico, fornisce la comprensione quanto a perché determinata gente è più vulnerabile ai problemi in relazione con infiammatoria. Quelli con i livelli elevati della desaturasi delta-5 convertono molti loro grassi dietetici in acido arachidonico, mentre quelli con la desaturasi bassa delta-5 dovrebbero trasformare il loro grasso dietetico nella prostaglandina utile E1.

Che cosa il grafico non rivela è che cosa induce la desaturasi delta-5 ad aumentare o diminuire. Gli scienziati non hanno identificato tutti i fattori ancora, ma sappiamo che l'insulina attiva la desaturasi delta-5 mentre EPA (dal pesce e da altri oli omega-3) lo limita.3,13-21 i dati epidemiologici indicano conclusivamente che l'insulina in eccesso è molto pericolosa, mentre le diete alte in oli omega-3 sono molto utili.3,22

L'obesità, l'insulina in eccesso (insulinemia iper-), l'infiammazione cronica e le sue malattie relative vanno di pari passo. Poiché l'insulina attiva la desaturasi delta-5, che poi trasforma DGLA nell'acido arachidonico del precursore pro-infiammatorio, possiamo capire perché la gente obesa soffre da tanti disordini infiammatori.23,24

È importante notare che l'acido linolenico di gamma (GLA) può essere formato naturalmente nel corpo dall'ingestione di acido linoleico, un grasso omega-6 che quasi ognuno consuma. Anche coloro che non prende GLA possono trarre giovamento dai supplementi che sopprimono l'eccesso delta-5 desaturasi-per l'esempio, olio di pesce ed agenti di insulina-soppressione quale PGX™ (miscela solubile della fibra). I lignani del sesamo, tuttavia, possono essere la maggior parte del modo efficace di riduzione dell'enzima della desaturasi delta-5.

Dovrebbe essere notato, tuttavia, che il primo punto nel processo di conversione naturale che trasforma l'acido linolenico a GLA è controllato da un altro enzima chiamato D6D (desaturasi delta-6). Purtroppo, l'attività di D6D diminuisce con l'età ed altri fattori quale consumo in eccesso di grassi e di alcool del trasporto.25,26 come evidenziato nel grafico, il completamento di GLA può aggirare la funzione alterata di D6D fornendo l'acido linolenico di gamma direttamente al corpo.27

Riferimenti

1. Miglia, ea, Banerjee, T, Calder, PC. L'influenza delle combinazioni differenti di gamma-linolenico, di stearidonic e gli acidi eicosapentanoici sulla composizione di in acidi grassi dei lipidi del sangue e delle cellule mononucleari in volontari umani. Prostaglandine Leukot. Essenziale. Acidi grassi. 2004 giugno; 70(6): 529-38.

2. Levin G, Duffin chilolitro, Obukowicz MG, et al. metabolismo differenziale di acido dihomo-gamma-linolenico e di acido arachidonico da cyclo-oxygenase-1 e da cyclo-oxygenase-2: implicazioni per la sintesi cellulare della prostaglandina E1 e della prostaglandina E2. Biochimica. J. 2002 15 luglio; 365 (pinta 2): 489-96.

3. Barham, JB, Edens, MB, Fonteh, et al. l'aggiunta di acido eicosapentanoico alle diete integrate con acido gamma-linoleniche impedisce l'accumulazione dell'acido arachidonico del siero in esseri umani. J. Nutr. 2000 agosto; 130(8): 1925-31.

4. Johnson millimetro, DD del cigno, Surette ME, et al. il completamento dietetico con acido gamma-linolenico altera il contenuto dell'acido grasso e la produzione del eicosanoid in esseri umani in buona salute. J Nutr. 1997 agosto; 127(8): 1435-44.

5. Ziboh VA, mp di Fletcher. Effetti di reazione al dosaggio degli oli acido-arricchiti gamma-linolenici dietetici sulla biosintesi umana del polimorfonucleare-neutrofilo di leucotriene B4. J Clin Nutr. 1992 gennaio; 55(1): 39-45.

6. Chilton-Lopez, Surette ME, DD del cigno, et al. metabolismo di acido gammalinolenic in neutrofili umani. J Immunol. 15 aprile 1996; 156(8): 2941-7.

7. Metabolismo di Umeda-Sawada R, di Ogawa m., di Igarashi O. The e rapporto N-6/N-3 degli acidi grassi essenziali in ratti: effetto di acido arachidonico dietetico e di una miscela dei lignani del sesamo (sesamin e episesamin). Lipidi. 1998 giugno; 33(6): 567-72.

8. Shimizu S, Akimoto K, Shinmen Y, et al. Sesamin è un inibitore potente e specifico di delta-5-desaturase nella biosintesi poli-insatura dell'acido grasso. Lipidi. 1991 luglio; 26(7): 512-6.

9. Fujiyama-Fujiwara, Y. Umeda-Sawada R, Kuzuyama m., Igarashi O. Effects del sesamin sulla composizione di in acidi grassi del fegato di ratti ha alimentato N-6 ed i ricchi dell'acido grasso N-3 sono a dieta. J. Nutr. Sci. Vitaminol. (Tokyo) 1995 aprile; 41(2): 217-25.

10. Gu, JY, Wakizono Y, Tsujita A, et al. effetti del sesamin e alfa-tocoferolo, individualmente o in associazione, al metabolismo poli-insaturo dell'grasso-acido, alla produzione chimica del mediatore ed ai livelli dell'immunoglobulina in topi Sprague Dawley. Biosci. Biotechnol. Biochimica. 1995 dicembre; 59(12):2198-202.

11. SR di Chavali, Zhong WW, RA di Forse. L'acido alfa-linoleico dietetico aumenta l'TNF-alfa e fa diminuire IL-6, IL-10 in risposta ai LPS: effetti del sesamin sulla desaturazione delta-5 degli acidi grassi omega6 e omega3 in topi. Acidi grassi essenziali di Leukot delle prostaglandine. 1998 marzo; 58(3): 185-91.

12. Akimoto K, Kitagawa Y, Akamatsu T, et al. effetti protettivi del sesamin contro danni al fegato causati da alcool o tetracloruro di carbonio in roditori. Ann Nutr Metab. 1993;37(4):218-24.

13. il EL Boustani S, Causse JE, Descomps B, et al. dirige in vivo la caratterizzazione di attività della desaturasi di delta 5 in esseri umani identificando del deuterio: effetto di insulina. Metabolismo. 1989 aprile; 38(4): 315-21.

14. Pelikanova T, Kohout m., J basso, et al. effetto del hyperinsulinemia acuto sulla composizione di in acidi grassi dei lipidi del siero in diabetici non insulino dipendenti ed uomini in buona salute. Acta di Clin Chim. 16 dicembre 1991; 203 (2-3): 329-37.

15. van Doormaal JJ, Muskiet FA, van Ballegooie E, et al. La composizione di in acidi grassi dell'eritrocito e del plasma di male controllato, insulino-dipendente (tipo pazienti diabetici di I) e l'effetto di controllo metabolico migliore. Acta di Clin Chim. 29 dicembre 1984; 144 (2-3): 203-12.

16. Medeiros LC, Liu YW, parco S, et al. insulina, ma non estrogeno, correlato con gli indici della funzione della desaturasi in donne obese. Ricerca di Horm Metab. 1995 maggio; 27(5): 235-8.

17. Faas FH, Carter WJ. Composizione microsomica alterata nel fosfolipide nel ratto del diabetico di streptozotocin. Lipidi. 1983 aprile; 18(4): 339-42.

18. Holman RT, SB di Johnson, Gerrard JM, et al. carenza dell'acido arachidonico in da diabete indotto streptozotocin. Proc Acad nazionale Sci S.U.A. 1983 aprile; 80(8): 2375-9.

19. Huang YS, Horrobin DF, ms di Manku, et al. composizione di in acidi grassi del fosfolipide del tessuto nel ratto diabetico. Lipidi. 1984 maggio; 19(5): 367-70.

20. Dias VC, HG dei pastori. Modulazione nell'attività della desaturasi dell'acido grasso di delta 9, di delta 6 e di delta 5 nella linea cellulare intestinale umana CaCo-2. Ricerca del lipido di J. 1995 marzo; 36(3): 552-63.

21. Gronn m., Christensen E, TUM di Hagve, et al. effetti di acido eicosapentanoico purificato dietetico (20:5 (n-3)) e acido docosaesaenoico (22:6 (n-3)) su desaturazione e su ossidazione dell'acido grasso in cellule di fegato isolate del ratto. Acta di Biochim Biophys. 8 aprile 1992; 1125(1): 35-43.

22. Christensen, acidi grassi di J.H.N-3 ed il rischio di morte cardiaca improvvisa. Enfasi su variabilità di frequenza cardiaca. Dan. Med. Toro. 2003 novembre; 50(4): 347-67.

23. Brunitura del LM. acidi grassi polinsaturi n-3, infiammazione e malattia in relazione con l'obesità. Soc di Proc Nutr. 2003 maggio; 62(2): 447-53.

24. Heller A, Koch T, Schmeck J, et al. mediatori del lipido nei disordini infiammatori. Droghe. 1998 aprile; 55(4): 487-96.

25. Horrobin DF. Perdita di attività di delta-6-desaturase come fattore chiave nell'invecchiamento. Med Hypotheses. 1981 settembre; 7(9): 1211-20.

26. Bolton-Smith C, Woodward m., Tavendale R. Evidence per le differenze relative all'età nella composizione di in acidi grassi del tessuto adiposo umano, indipendente dalla dieta. EUR J Clin Nutr. 1997 settembre; 51(9): 619-24.

27. Biagi PL, Bordoni A, Hrelia S, et al. il completamento dietetico acido Gamma-linolenico può invertire l'influenza di invecchiamento su attività della desaturasi di delta 6 del microsoma del fegato del ratto. Acta di Biochim Biophys. 8 maggio 1991; 1083(2): 187-92.