Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Edizione speciale di LE Magazine, inverno 2004/2005
Le virtù di interi supplementi della soia

Nel 1997, il fondamento del prolungamento della vita ha introdotto il primo estratto della soia dell'isoflavone di alta concentrazione (40%). La teoria allora era che gli isoflavoni, quale la genisteina, erano la componente di soia molto probabilmente responsabile delle sue indennità-malattia multiple.1-2

Negli ultimi anni, gli effetti benefici della genisteina ed altri isoflavoni della soia sono stati indicati nei numerosi studi pubblicati. Lo studio più prestigioso è stato pubblicato in giornale dell'istituto nazionale contro il cancro ed è stato compreso 21.852 donne giapponesi. I risultati hanno rivelato che le donne con la maggior parte dei isoflavoni nella loro dieta hanno avute il più a basso rischio per sviluppare le colonie indesiderabili delle cellule del seno.3 questo confermano una miriade degli studi pubblicati che hanno rivelato coloro che consuma la maggior parte della soia ha tassi molto più bassi di colonie indesiderabili delle cellule.4-7

Allo stesso tempo, altri costituenti di soia inoltre hanno dimostrato gli effetti che l'aiuto spiega la salute e la longevità delle popolazioni asiatiche che consumano moltissima soia nella loro dieta. Uno degli studi recenti più impressionanti ha indicato che gli uomini che hanno mangiato le più alte quantità di prodotti della soia erano 47% meno probabili sviluppare le colonie indesiderabili delle cellule confrontate a coloro che ha consumato gli importi più bassi. Negli uomini che hanno consumato la quantità elevata del natto (soia fermentata), l'incidenza di formazione indesiderabile della colonia delle cellule della prostata è stata ridotta un 75% notevole!8

In risposta a prova aumentante che altri costituenti di soia possono fornire le influenze protettive delle cellule significative, una nuova formulazione è stata sviluppata che fornisce lo stesso estratto standardizzato dell'isoflavone che i membri stanno usando per i sette anni scorsi, più il natto fermentato della soia che può fornire gli assegni complementari.

Il natto della soia migliora l'assorbimento dell'isoflavone e fornisce altre sostanze nutrienti contribuite tramite il processo di fermentazione.9,10 l'assorbimento migliorato della genisteina, della daidzeina, ecc. possono essere abbastanza significativi che soltanto una capsula di nuovi isoflavoni assorbibili eccellenti della soia è richiesta ogni giorno.

Appena una capsula del nuovo
Gli isoflavoni assorbibili eccellenti della soia fornisce:
Genisteina ed il suo precursore
genistin di isoforma ................. 25,8 mg
Daidzeina ed il suo precursore
daidzin di isoforma ................. 25,0 mg
Glycitein ed il suo precursore
glycitin di isoforma ................. 4,7 mg
Natto fermentato della soia
(da lievito) ................. 435 mg

Il natto fermentato della soia utilizzato in questa nuova formula comprende un processo di fermentazione novello del lievito (invece dei batteri). I ricercatori giapponesi hanno trovato che questo tipo di brodo coltivato da lievito inibisce lo sviluppo e la propagazione delle colonie mammarie indesiderabili delle cellule.11

Sulla base degli studi sul consumo alimentare dietetico giapponese dell'isoflavone, appena una capsula di nuovi isoflavoni assorbibili eccellenti della soia fornisce più genisteina e daidzeina (50 mg) che la persona giapponese media consuma nella loro dieta.12-15 la dieta americana tipica, d'altra parte, fornisce spesso meno di 1 mg di questi isoflavoni cellula-proteggenti.16

Confrontato al prodotto mega dell'estratto della soia, i nuovi isoflavoni assorbibili eccellenti della soia fornisce un supplemento molto più completo della soia, ma non costa altro che il prodotto mega dell'estratto della soia.

Noti prego che le capsule mega dell'estratto della soia (non contenendo soltanto gli isoflavoni ed estratto di natto) sono ancora disponibili per coloro che preferisce usare questa formula particolare.

Riferimenti

1. Ari Babaknia, M.D., soia, la proteina giusta per il miglioramento della vostra salute, pubblicazione di Digital della metropolitana; 2003.

2. Phytochemicals dietetico nella prevenzione del cancro e trattamento, volume 401 degli avanzamenti in Medicine sperimentale e Biology, 1996. Ch. 7: Soia Isoflavavonoids e prevenzione del cancro, 87-100.

3. Yamamoto S, Sobue T, Kobayashi m., et al. soia, isoflavoni e rischio di cancro al seno nel Giappone. Cancro nazionale Inst di J. 18 giugno 2003; 95(12): 906-13.

4. Lee HP, Gourley L, interruttore di Duffy, et al. effetti dietetici sul rischio di cancro al seno a Singapore. Lancetta. 18 maggio 1991; 337(8751): 1197-200.

5. Hirose K, Tajima K, Hamajima N. Uno studio di controllo di caso su grande scala e ospedaliero sui fattori di rischio dei cancri al seno secondo stato della menopausa. Ricerca del Cancro del Giappone J. 1995 febbraio; 86(2): 146-54.

6. Setchell KD. Isoflavone-benefici e rischi della soia dai modulatori selettivi del ricevitore dell'estrogeno della natura (SERMs). J Coll Nutr. 2001 ottobre; 20(5): 354S-362S.

7. EM di Horn-Ross PL, di John, Canchola AJ, et al. assunzione di Phytoestrogen e rischio di cancro dell'endometrio. Cancro nazionale Inst di J. 6 agosto 2003; 95(15): 1158-64.

8. Sonoda T, Nagata Y, Mori m., et al. Uno studio di caso-control sulla dieta e sul carcinoma della prostata nel Giappone: effetto protettivo possibile della dieta tradizionale del giapponese. Cancro Sci. 2004 marzo; 95(3): 238-42.

9. Sc di Slavin JL, di Karr, Hutchins, et al. influenza della soia che elaborano, dieta abituale e dose della soia sull'escrezione urinaria del isoflavonoid. J Clin Nutr. 1998 dicembre; 68 (6 supplementi): 1492S-1495S.

10. Hutchins, Slavin JL, Lampe JW. Phytoestrogen urinario del isoflavonoid ed escrezione lignan dopo che consumo di prodotti fermentati e non fermentati della soia. Dieta Assoc di J. 1995 maggio; 95(5): 545-51.

11. Gotoh T, Yamada K, Ito A, et al. Chemoprevention del cancro mammario da ratto indotto da n dal miso e dal tamoxifene, da solo e in associazione. Ricerca del Cancro di Jpn J. 1998 maggio; 89(5): 487-95.

12. Arai Y, Uehara m., Sato Y, et al. confronto degli isoflavoni fra ingestione dietetica, concentrazione del plasma ed escrezione urinaria per la stima accurata dell'assunzione di phytoestrogen. J Epidemiol. 2000 marzo; 10(2): 127-35.

13. Wakai K, Egami I, Kato K, et al. ingestione dietetica e fonti di isoflavoni fra il giapponese. Cancro di Nutr. 1999;33(2):139-45.

14. Kimira m., Arai Y, Shimoi K, et al. assunzione giapponese dei flavonoidi e isoflavonoids dagli alimenti. J Epidemiol. 1998 agosto; 8(3): 168-75.

15. Wu AH, Yu MC, Tseng cc, et al. isoflavone del plasma livella contro i livelli auto-riferiti dell'isoflavone della soia in donne Asiatico-americane nella contea di Los Angeles. Carcinogenesi. 2004 gennaio; 25(1): 77-81. Epub 2003 10 ottobre.

16. de Kleijn MJ, van der Schouw YT, Wilson PW, et al. assunzione dei phytoestrogens dietetici è basso in donne postmenopausali negli Stati Uniti: lo studio di Framingham (1-4). J Nutr. 2001 giugno; 131(6): 1826-32.