Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

Raccomandazioni di Top Ten

1: Miscela del prolungamento della vita

2: Ripetitore eccellente del prolungamento della vita

3: Coenzima Q10

4: Ottimizzatore mitocondriale di energia

5: Cognitex

6: EPA/DHA eccellente con i lignani del sesamo

7: Prostata naturale migliorata con Cernitin (uomini)

7: Restauro dell'osso (donne)

8: Ristabilimento dell'equilibrio giovanile dell'ormone

9: S-adenosyl-metionina (stesse)

10: Aspirin

Raccomandazione: 4
Ottimizzatore mitocondriale di energia

DOSAGGIO: Due capsule, due volte al giorno.

È affermato che il danno del radicale libero è un colpevole dietro invecchiamento prematuro.1 per neutralizzare i radicali protetti contro gli agenti tossici, supplemento cosciente della gente di salute con gli antiossidanti quale tè verde, seme d'uva, licopene, il tocoferolo di gamma ed altri estratti della pianta.

Gli studi scientifici hanno identificato i fattori che contribuiscono ai disordini relativi all'età oltre ai radicali liberi. Uno degli eventi più seri che causano la perdita di vitalità cellulare è lo svuotamento della funzione mitocondriale di energia. Le cellule richiedono l'attività mitocondriale sana di eseguire i processi metabolici vita sostenenti. Mentre la funzione mitocondriale si indebolisce in nostre cellule, così fa la vitalità degli organi quali il cuore ed il cervello, o in alcuni casi, l'intero corpo.2-7

Mentre il coenzima Q10 è necessario per la funzione mitocondriale giovanile di energia, ci sono altre sostanze nutrienti essenziali in questione nella catena respiratoria dei mitocondri “.„ In modo che i mitocondri per creare l'energia stata necessaria per sostenere la funzione cellulare, gli acidi grassi (che serviscono da combustibile dei mitocondri) devono essere trasportati tramite la membrana cellulare e nei mitocondri.8-10 la acetile-l-carnitina dell'aminoacido amplifica la produzione di energia mitocondriale facilitando il trasporto e l'ossidazione dell'acido grasso all'interno della cellula.11-13

Poichè i mitocondri bruciano gli acidi grassi per produrre l'energia cellulare, genera una miriade di radicali liberi nel processo. Ecco perché un antiossidante mitocondriale come acido lipoico è così critico. Il nuovo ottimizzatore mitocondriale di energia fornisce una forma molto più potente di acido lipoico (chiamato acido R-lipoico), con una forma più efficace di arginate della acetile-l-carnitina chiamato carnitina.

Il nuovo ottimizzatore mitocondriale di energia comprende gli avanzamenti tremendi nella nostra conoscenza circa l'importanza del mantenimento dell'integrità mitocondriale mentre invecchiamo. Gli scienziati ora sanno che il decadimento mitocondriale nell'invecchiamento è una forza motrice importante dietro il processo di invecchiamento.2,5

Tutte le cellule nei nostri corpi contengono 300-400 organelli minuscoli chiamati mitocondri che funzionano per produrre l'energia cellulare per mezzo del ciclo dell'ATP. I mitocondri producono la vasta maggioranza dei radicali liberi in nostre cellule. Gli acidi grassi che serviscono da combustibile per i mitocondri sono tirati attraverso la membrana mitocondriale da carnitina e da altre forme, come acetile-l-carnitina.14,15 mentre invecchiamo, perdiamo la capacità di tirare gli acidi grassi attraverso la membrana a causa di danno della membrana da questo effetto “dell'altoforno„ dentro i mitocondri. Dalla nascita abbiamo una perdita 1-2% delle specie reattive dell'ossigeno dalla catena respiratoria nei mitocondri che aumenta drammaticamente con l'età; generazione dei gran quantità dei radicali liberi.16 chiamiamo questa perdita “la perdita di controllo respiratorio.„

I nuovi aiuti mitocondriali dell'ottimizzatore di energia ristabiliscono il controllo respiratorio mitocondriale abbassando la perdita antiossidante naturale ed amplificando i livelli cellulari di acido R-lipoico, di acetile-l-carnitina e di enzimi antiossidanti endogeni.

Nuovo Brain Regeneration Nutrient
Le cellule cerebrali comunicano a vicenda perché sono collegate ad una un altro dai neurites (dendrites ed assoni). Neurites è lungamente rami terminali del tipo di filamento delle cellule nervose che si sviluppano tanto come i rami di un albero. Funzione di Neurites per fornire le vie dei circuiti di comunicazione fra le cellule nervose.

Poichè invecchiamo, c'è una perdita di neurites, che provoca il pensiero rallentato mentre le vie del neurale-collegamento sono ridotte da molti di numero soltanto a alcuni. L'effetto della perdita relativa all'età del neurite è quel pensiero che elabora le vie, tempo di pensiero ed i tempi di reazione sono tutti diminuiti significativamente.

il arginate della Acetile-l-carnitina è una forma brevettata di carnitina che stimola la crescita dei neurites nel cervello. Gli studi indicano che il arginate della carnitina dell'acetile stimola la crescita di nuovi neurites dai 19,5% sbalordenti (simile a quello del fattore di crescita del nervo stesso). Il arginate della carnitina dell'acetile agisce insieme alla carnitina dell'acetile per aumentare la conseguenza del neurite.17

la Acetile-l-carnitina da sè stimola la crescita del neurite dopo i cinque giorni da 5,6%. Il arginate della carnitina dell'acetile, d'altra parte, stimola la conseguenza del neurite nello stesso periodo di tempo da 19,5%… un aumento di triplo eccessivo!17

Un'individuazione ugualmente impressionante era la lunghezza media dei neurites prodotti dal arginate dell'acetilcarnitina è 21% più lungo di nel gruppo solo acetile.17

Quando gli scienziati hanno confrontato gli effetti di acetile-l-carnitina e di arginina, la miscela ha fornito stessi risultati della crescita della carnitina dell'acetile da sè, cioè 5,6%. Questo studio ha indicato che il arginate dell'acetile-l-carntine ha indotto la 3,48 volte più crescita del neurite rispetto aacetile-l-carnitina mista ad arginina.17

Effetti neurologici multipli di Acetile-l-carnitina
La forma acetilata di L-carnitina (acetile-l-carnitina) facilita il rilascio e la sintesi di acetilcolina donando il suo gruppo dell'acetile alla produzione di acetilcolina, un neurotrasmettitore importante.la Acetile-l-carnitina 18 inoltre migliora il rilascio di dopamina dai neuroni e lo aiuta per legare ai ricevitori della dopamina.19,20 numerosi studi sugli animali umani e convalidano i meccanismi utili multipli che la acetile-l-carnitina esercita nel cervello.

la Acetile-l-carnitina è più efficace della L-carnitina nel trasporto degli acidi grassi attraverso la membrana nella cellula in cui sono bruciati come energia. Dal 1995, i membri del prolungamento della vita stanno completando con acetile-l-carnitina e derivando i molti benefici questa forma di carnitina ha indicato negli studi scientifici pubblicati.

la Acetile-l-carnitina e il arginate della acetile-l-carnitina funzionano particolarmente bene insieme a causa della quantità elevata di carnitina libera contenuta nella acetile-l-carnitina. Con la scoperta del arginate della acetile-l-carnitina, i benefici di acetile-l-carnitina possono ora notevolmente essere aumentati. Il nuovo ottimizzatore mitocondriale di energia fornisce sia la acetile-l-carnitina che il arginate della acetile-l-carnitina.

Soppressione dei radicali liberi Mitocondrio-generati
L'alfa acido lipoico è un antiossidante particolarmente potente a causa della sua capacità di amplificare i livelli del glutatione dentro le cellule per proteggere dai radicali liberi mitocondriale-generati.21-27 funzioni acide lipoiche come un grasso ed antiossidante solubile in acqua.28 attraversa facilmente le membrane cellulari alla protezione confer antiossidante alle strutture cellulari interne ed esteriori.28,29

La maggior parte della gente non conosce che la parte attiva di alfa acido lipoico è “la R„ - l'isomero lipoico del acid.28 acido R-lipoico, anche citato come “acido lipoico naturale,„ sono trovati molto nelle piccole quantità nei tessuti e strettamente sono limitati ai complessi mitocondriali. dovuto la difficoltà di isolazione R-lipoica, studi originalmente intrapresi dei ricercatori facendo uso soltanto di alfa acido lipoico.

L'alfa acido lipoico contiene gli acidi lipoici di 50% “R„ - lipoica e 50% “S„ -. Mentre il corpo può utilizzare entrambe le forme di acido lipoico, la forma R-lipoica è molto più biologicamente attiva. Per esempio, la forma lipoica “della R„ - la forma migliora la sintesi di ATP in cellule isolate, mentre “la S„ - non fa. La forma acida R-lipoica è stata indicata alla fluidità ed al trasporto della membrana cellulare di aumento.30,31

Come la forma biologicamente attiva “dell'antiossidante mitocondriale„ chiave conosciuto come “l'alfa acido lipoico,„ l'acido R-lipoico direttamente è compreso nel metabolismo cellulare. È una componente vitale del ciclo antiossidante intracellulare, capace di pulire vari radicali liberi e specie reattive dell'ossigeno mentre ricicla le vitamine C, E e glutatione.31-36

“R„ - l'acido lipoico attraversa prontamente la barriera ematomeningea ed è stato indicato efficace per l'elevamento dei livelli intracellulari del glutatione.37 aiuti acidi lipoici biologicamente attivi di questo isomero regolano l'omeostasi di un neurone del calcio,38,39 regolano le citochine pro-infiammatorie,40-43 ed alterano l'espressione “dei geni tossici.„44" R„ - l'acido lipoico è stato usato per proteggere dalle reazioni avverse del glucosio nel corpo ed è stato raccomandato come “agente neuroprotective.„37,45-47 Poiché “R„ - lipoica è la forma naturale trovata nei complessi mitocondriali, offre i benefici sostanzialmente più notevoli alle dosi significativamente più basse che le forme sintetiche di acido lipoico attualmente disponibili.

La dose quotidiana dell'ottimizzatore mitocondriale di energia fornisce 150 milligrammi netti di acido R-lipoico costoso, che assicura la più protezione contro i radicali liberi che le quantità elevate di alfa acido lipoico.

Un nuovo antiossidante potente
Tre tipi di concentrato-soia del germoglio, cereale e grano-si aggiungono all'ottimizzatore mitocondriale di energia per stimolare la produzione endogena degli enzimi antiossidanti (quale superossido dismutasi (ZOLLA) che quell'energia di aumento ha prodotto in mitocondri più ulteriormente ristabilendo il controllo respiratorio. Gli enzimi del germoglio del grano sono stati indicati al siero di aumento ed ai livelli ematici di ZOLLA.48 gli effetti dei processi infiammatori aumentati del blocchetto di livelli della ZOLLA e forniscono il sollievo dai disordini collegati.

Difendendosi da Glycation
Invecchiare danneggia irreversibile le proteine del corpo. Il meccanismo di fondo dietro questo danno è glycation. Una definizione semplice del glycation è la reticolazione delle proteine e degli zuccheri per formare le strutture non funzionante nel corpo. Il processo del glycation può essere visto superficiale come pelle corrugata sgradevole. Glycation è inoltre una causa fondamentale delle calamità relative all'età compreso il neurologico, vascolare ed i disturbi della vista.49-58 Carnosine è un dipeptide multifunzionale che interferisce con il processo di glycation.59-62 una volta confrontato al aminoguanidine anti--glycating della droga, il carnosine è stato indicato per inibire il glycation più presto nel processo.

I livelli di Carnosine sono ridotti con l'età. I livelli del muscolo rifiutano 63% dall'età 10 per invecchiare 70, che possono rappresentare il declino relativo all'età normale nella massa e nella funzione del muscolo.60 poiché il carnosine funge da amplificatore di pH, può tenere sulle membrane cellulari proteggenti del muscolo dall'ossidazione nelle circostanze acide di sforzo muscolare. Carnosine permette al muscolo del cuore di contrarrsi più efficientemente con il potenziamento della risposta del calcio nei miociti del cuore.63 cellule longeve quali le cellule nervose (neuroni) e le cellule di muscolo (miociti) contengono gli alti livelli del carnosine. I livelli del muscolo di carnosine correlano con le durate massime degli animali.

Carnosine è uno dei pochi composti che aumentano la durata delle cellule umane nella cultura. Disaccordi umano dei fibroblasti 40 - 45 volte prima che diventino senescenti. La presenza di carnosine permette che le cellule dividano 8 - 10 volte più prima che smettano di dividersi, aumentando le durate delle cellule 20% o più.64-66 la dose quotidiana dell'ottimizzatore mitocondriale di energia fornisce mg 1000 di carnosine.

Cellule proteggenti contro tossicità del glucosio
Benfotiamine e la vitamina B1 agiscono sinergico per impedire il glucosio la reazione con le nostre proteine. Benfotiamine è semplicemente una vitamina liposolubile B-1 che gli aiuti inibiscono la maggior parte delle complicazioni impedendo il glucosio la reazione con i reni, gli occhi, le arterie ed altri organi.67-70 l'ottimizzatore mitocondriale di energia contiene le potenze ideali del benfotiamine e della vitamina B1.

Miglioramento dei livelli energetici sistemici
Rhodiola è un'erba che è stata indicata per sostenere il benessere mentale, migliora il pensiero associativo, memoria a breve termine di aumento, calcolo, abilità di concentrazione e la velocità della percezione audiovisiva in parecchi doppio incrocio cieco umano studia.71-73

Rhodolia funziona soprattutto sui mitocondri nel sistema nervoso centrale e parasimpatico. A piccole dosi, il rhodolia aumenta l'attività bioelectric del cervello e stimola la norepinefrina, la dopamina e la serotonina, tutti i neurotrasmettitori importanti.74

Ogni studio con Rhodiola che mostra gli effetti positivi usa il Rhodiola russo standardizzato ai rosavins di 3% e ai salidrosides di 1%. Il Rhodiola russo è diventato così scarso a causa della richiesta, quella molti produttori hanno cominciato a usando le specie sbagliate di Rhodiola o le concentrazioni sbagliate di principali attivi. Il prolungamento della vita usa soltanto la formulazione russa originale che ha dimostrato la più grande efficacia “nei rapporti„ sostitutivi pubblicati [studi].„74

Soppressione delle citochine infiammatorie
Una grande maggioranza degli studi che studia manifestazione interleukin-6 (IL-6) che i livelli elevati di questa citochina sono associati con molti effetti indesiderabili. Uno studio recente della gente che ha raggiunto o passato il loro 100th compleanno rivela che esprimono uniformemente più in basso i livelli del normale IL-6.75

La luteolina è un flavonoide che è trovato in olio d'oliva, in peperone verde e nella pianta del perilla ed è stata indicata all'espressione pro-infiammatoria più bassa di citochina in vitro e in vivo.76-78 in particolare, la luteolina è un forte inibitore IL-6 che può lavorare via vari meccanismi per ridurre questa citochina infiammatoria letale. Alcuni studi indicano che la luteolina giù regola l'attività pro-infiammatoria dell'TNF-alfa per abbassare i livelli IL-6. Altri studiano dimostrano che la luteolina riduce i livelli della N-F-kappa B che controllano la produzione IL-6.79,80 studi supplementari indicano che la luteolina riduce generale la maggior parte dei fattori infiammatori più pericolosi nel corpo compreso la N-F-kappa beta, TNF-alfa, IL-4, IL-5 e IL-6.79-81

Il upregulation dei geni infiammatori è uno degli aspetti più crudeli del processo di invecchiamento. La luteolina è un supplemento ideale che è oralmente molto efficace come inibitore potente di IL-6 e delle citochine infiammatorie riferite alle dosi basse. Il nuovo ottimizzatore mitocondriale di energia fornisce 8 mg di luteolina standardizzata per dose quotidiana.

I membri del prolungamento della vita possono essere rassicuranti che ora hanno accesso alla forza massima più di alta qualità, punta del progresso, antinvecchiamento ed energia-ristabilenti il supplemento mitocondriale nell'ottimizzatore mitocondriale di energia del mondo-. Qui è la formula completa che richiede soltanto quattro capsule al giorno:

HCl del arginate della Acetile-l-carnitina

750 mg

HCl della Acetile-l-carnitina

750 mg

Carnosine

mg 1000

acido R-lipoico

150 mg

Benfotiamine

150 mg

Vitamina B1

50 mg

Rhodiola rosea

150 mg

Luteolina

8 mg

Concentrati del germoglio

300 mg

Il costo di presa dei tutti ingredienti individuali trovati nel nuovo ottimizzatore mitocondriale di energia sarebbe proibitivo per la maggior parte della gente. I membri conservano i dollari enormi immagazzinando su su questa formula completa durante la VENDITA ECCELLENTE annuale.

Confrontato alla formula di Chronoforte che richiede sei capsule al giorno, l'ottimizzatore mitocondriale di energia (che richiede soltanto quattro capsule) rappresenta il risparmio sostanziale. per ordinare il nuovo ottimizzatore mitocondriale di energia, chiamata 1-800-544-4440.

Nota: È importante prendere quattro capsule al giorno dell'ottimizzatore mitocondriale di energia per trarre giovamento dal carnosine. La ragione è il corpo automaticamente metabolizza gli importi più bassi del carnosine in una sostanza inerte, ma il corpo non può neutralizzare la quantità di carnosine (mg 1000) contenuta in quattro capsule dell'ottimizzatore mitocondriale di energia. Consigli prego che Chronoforte è ancora disponibile per coloro che vuole continuare a usando questa formula particolare.

Più informazioni sull'ottimizzatore mitocondriale di energia

  Continui al prodotto seguente
Riferimenti

1. KB di Beckman, BN di Ames. La teoria del radicale libero di invecchiamento matura. Rev. 1998Apr di Physiol; 78(2): 547-81. http://physrev.physiology.org/cgi/content/full/78/2/547

2. BN di Ames. Ritardo del decadimento mitocondriale di invecchiamento. Ann N Y Acad Sci. 2004 giugno; 1019:406-11.

3. Teoria radicale di Harman D. Free di invecchiamento: conseguenze di invecchiamento mitocondriale. 6:86 1983 - 94 di età.

4. Miquel J, Fleming JE. Un'ipotesi in due tappe sui meccanismi di invecchiamento in vitro delle cellule: differenziazione cellulare seguita da mutagenesi mitocondriale intrinseca. Exp. Gerontol. 1984 19: 31-6.

5. Shigenaga Mk, Hagen BN di TM, Ames. Danno ossidativo e decadimento mitocondriale nell'invecchiamento. Proc Acad nazionale Sci U.S.A. 1994 91:10771-8.

6. Hagen TM., Yowe DL, Bartholomew JC., et al. decadimento mitocondriale in epatociti dai vecchi ratti: declini di potenziale di membrana, eterogeneità ed aumento degli ossidanti. Proc Acad nazionale Sci U.S.A. 1997 94:3064-9.

7. KB di Beckman., BN di Ames., invecchiamento mitocondriale: questioni aperte. Ann NY Acad. Sci. 1998; 854:118-27.

8. Kerner J, importazione dell'acido grasso di Hoppel C. nei mitocondri. Acta di Biochim Biophys. 2000 26 giugno; 1486(1): 1-17.

9. Turcotte LP. Ruolo dei grassi nell'esercizio. Tipi e qualità. Med di sport di Clin. 1999 luglio; 18(3): 485-98.

10. Jeukendrup EA, sari WH, Wagenmakers AJ. Metabolismo grasso durante l'esercizio: una rassegna. Parte I: mobilizzazione dell'acido grasso e metabolismo del muscolo. Med di sport di Int J. 1998 maggio; 19(4): 231-44.

11. Aureli T, Miccheli A, Ricciolini R, et al. cervello invecchiante: effetto del trattamento della acetile-L-carnitina su energia e sul metabolismo dei fosfolipidi del cervello del ratto. Uno studio dalla spettroscopia RMN 31P e 1H. Brain Res. 27 agosto 1990; 526(1): 108-12.

12. Ebeling P, Tuominen JA, arene J, et al. L'associazione di acetile-L-carnitina con glucosio ed il metabolismo dei lipidi in muscolo umano in vivo: l'effetto del hyperinsulinemia. Metabolismo. 1997 dicembre; 46(12): 1454-7.

13. Paradies G, Ruggiero FM, Petrosillo G, et al. attività di translocase di Carnitina-acilcarnitina in mitocondri cardiaci dai ratti invecchiati: l'effetto di acetile-L-carnitina. Sviluppatore invecchiante Mech. 13 ottobre 1995; 84(2): 103-12.

14. Hagen TM, Moreau R, Suh JH, decadimento di Visioli F. Mitochondrial nel cuore del ratto di invecchiamento: prova per miglioramento dal completamento dietetico con acetile-L-carnitina e/o acido lipoico. Ann N Y Acad Sci. 2002 aprile; 959:491-507.

15. Carnitina-metabolismo e funzioni di Bremer J. Rev. 1983 di Physiol ottobre; 63(4): 1420-80.

16. Yakes FM, danno di Van Houten B. Mitochondrial DNA è più esteso e persiste più lungamente danno nucleare del DNA in cellule umane che seguono lo sforzo ossidativo. Proc Acad nazionale Sci S.U.A. 21 gennaio 1997; 94(2): 514-9.

17. Taglialatela G, Navarra D, Olivi A, et al. conseguenza di Neurite in cellule PC12 stimolate dall'amide dell'arginina della acetile-L-carnitina. Ricerca di Neurochem. 1995 gennaio; 20(1): 1-9.

18. Ando S, Tadenuma T, Tanaka Y, et al. potenziamento di capacità di apprendimento e funzione sinaptica colinergica da carnitina nei ratti di invecchiamento. Ricerca di J Neurosci. 15 ottobre 2001; 66(2): 266-71.

19. Sershen H, junior di Harsing LG, Banay-Schwartz m., et al. effetto di acetile-L-carnitina sul sistema dopaminergico nel cervello di invecchiamento. Ricerca di J Neurosci. 1991 novembre; 30(3): 555-9.

20. Il junior di Harsing LG, Sershen la H, Toth la E, et al. Acetile-L-carnitina libera la dopamina in corpo striato del corpus del ratto: in vivo uno studio di microdialysis. EUR J Pharmacol. 21 luglio 1992; 218(1): 117-21.

21. Smith AR, Shenvi SV, Widlansky m., et al. acido lipoico come terapia potenziale per le malattie croniche si è associato con lo sforzo ossidativo. Curr Med Chem. 2004 maggio; 11(9): 1135-46.

22. GP di Biewenga, Haenen GR, farmacologia di Bast A. The dell'acido lipoico antiossidante. Gen Pharmacol. 1997 settembre; 29(3): 315-31.

23. DP di Xu, pozzi WW. rigenerazione dipendente acida alfa-lipoica di acido ascorbico da acido deidroascorbico in mitocondri del fegato del ratto. J Bioenerg Biomembr. 1996 febbraio; 28(1): 77-85.

24. Arivazhagan P, Ramanathan K, Panneerselvam C. Effect di acido DL-alfa-lipoico sugli enzimi metabolici del glutatione in ratti invecchiati. Exp Gerontol. 2001 dicembre; 37(1): 81-7.

25. Suh JH, Wang H, RM di Liu, et al. (R) - acido alfa-lipoico inverte la perdita relativa all'età nello stato redox di GSH in tessuti post-mitotici: prova per il requisito aumentato della cisteina della sintesi di GSH. Biochimica Biophys dell'arco. 2004 marzo; 1; 423(1): 126-35.

26. Kagan VE, Kuzmenko AI, Shvedova aa, et al. prova diretta per il riciclaggio dei radicali myeloperoxidase-catalizzati di phenoxyl di un omologo della vitamina E, un chromane di 2,2,5,7,8 pentamethyl-6-hydroxy, dall'ascorbato/dal dihydrolipoate in cellule viventi HL-60. Acta di Biochim Biophys. 17 marzo 2003; 1620 (1-3): 72-84.

27. Stoyanovsky DA, Goldman R, RM di Darrow, et al. ascorbato endogeno rigenera direttamente la vitamina E nella retina e congiuntamente ad acido dihydrolipoic esogeno. Ricerca dell'occhio di Curr. 1995 marzo; 14(3): 181-9.

28. Kagan VE, Shvedova A, antiossidante universale dell'acido-un di Serbinova E, et al. di Dihydrolipoic sia nella membrana che nella fase acquosa. Riduzione dei radicali ascorbilici e di chromanoxyl di peroxyl. Biochimica Pharmacol. 20 ottobre 1992; 44(8): 1637-49.

29. Deviazione standard di Wollin, Jones PJ. acido e malattia cardiovascolare Alfa-lipoici. J Nutr. 2003 novembre; 133(11): 3327-30.

30. Zimmer G, Beikler TK, Schneider m., et al. dose/curve di risposta delle S-forme acide lipoiche del bordo nel cuore di lavoro del ratto durante la riossigenazione: superiorità dell'R-enanziomero nel potenziamento di flusso aortico. J Mol Cell Cardiol. 1995 settembre; 27(9): 1895-903.

31. Efficienza di Assadnazari H, di Zimmer G, di Freisleben HJ, et al. di Cardioprotective di acido dihydrolipoic nei cuori di lavoro del ratto durante l'ipossia e riossigenazione. indagini a risonanza magnetica nucleari 31P. Arzneimittelforschung. 1993 aprile; 43(4): 425-32.

32. Gotz ME, Dirr A, hamburger R, et al. effetto di acido lipoico sullo stato redox del coenzima Q in topi ha trattato con 1 methyl-4-phenyl-1,2,3,6-tetrahydropyridine e dietilditiocarbammato. EUR J Pharmacol. 15 febbraio 1994; 266(3): 291-300.

33. Lykkesfeldt J, Hagen TM, Vinarsky V, et al. declino Età-collegato nella concentrazione nell'acido ascorbico, riciclare e biosintesi nell'epatocita-inversione del ratto con (R) - completamento acido alfa-lipoico. FASEB J. 1998 settembre; 12(12): 1183-9.

34. Suh JH, Shenvi SV, BM di Dixon, et al. declino nell'attività trascrizionale di Nrf2 causa la perdita relativa all'età di sintesi del glutatione, che è reversibile con acido lipoico. Proc Acad nazionale Sci S.U.A. 9 marzo 2004; 101(10): 3381-6.

35. Kozlov avoirdupois, Gille L, Staniek K, et al. acido di Dihydrolipoic mantiene l'ubiquinone nell'intervento concreto antiossidante tramite riduzione dell'due-elettrone di riduzione dell'un-elettrone e dell'ubiquinone del ubisemiquinone. Biochimica Biophys dell'arco. 1° marzo 1999; 363(1): 148-54.

36. Schneider D, Elstner E-F. Il coenzima Q10, la vitamina E e l'acido dihydrothioctic in cooperazione impediscono la coniugazione del diene in lipoproteina a bassa densità isolata. Segnale di redox di Antioxid. 2000 estati; 2(2): 327-33.

37. Prehn JH, Karkoutly C, Nuglisch J, et al. Dihydrolipoate riduce la lesione di un neurone dopo ischemia cerebrale. Flusso sanguigno Metab di J Cereb. 1992 gennaio; 12(1): 78-87.

38. Sen CK, Roy S, Han D, imballatore L. Regulation dei tioli cellulari in linfociti umani da acido alfa-lipoico: un'analisi cytometric di flusso. Med libero di biol di Radic. 1997;22(7):1241-57.

39. Greenamyre JT, Garcia-Osuna m., Greene JG. I cofattori endogeni, acido tioctico ed acido dihydrolipoic, sono neuroprotective contro NMDA e le lesioni acide maloniche del corpo striato. Neurosci Lett. 25 aprile 1994; 171 (1-2): 17-20.

40. Burkart V, Koike T, Brennero HH, et al. acido di Dihydrolipoic protegge le cellule di Langerhans dall'attacco infiammatorio. Azioni degli agenti. 1993 gennaio; 38 (1-2): 60-5.

41. Fuchs J, inibizione di Milbradt R. Antioxidant di infiammazione della pelle indotta dagli ossidanti reattivi: valutazione delle coppie redox dihydrolipoate/lipoate. Pelle Pharmacol. 1994;7(5):278-84.

42. Mervaala E, Finckenberg P, Lapatto R, et al. il completamento acido lipoico evita dalla la lesione renale indotta Ii dell'angiotensina. Rene Int. 2003 agosto; 64(2): 501-8.

43. Cho YS, Lee J, TH di Lee, et al. acido alfa-lipoico inibisce l'infiammazione e il hyperresponsiveness della via aerea in un modello del topo di asma. Allergia Clin Immunol di J. 2004 agosto; 114(2): 429-35.

44. Mizuno m., imballatore L. Effects di acido alfa-lipoico e di acido dihydrolipoic sull'espressione del c-fos dell'proto-oncogene. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 29 aprile 1994; 200(2): 1136-42.

45. Estrada D.E.; Volchuk A.; Ramlal T.; Tritschler H.J.; Klip A. Stimulation dell'assorbimento del glucosio e dello spostamento dei trasportatori del glucosio in cellule di muscolo dal und acido lipoico Stoffwechsel (Germania) 1996, 5/3 di supplemento del diabete (dell'acido tioctico). (41-45)

46. Addestramento di Henriksen EJ, di Saengsirisuwan V. Exercise ed antiossidanti: sollievo dallo sforzo e dall'insulino-resistenza ossidativi. Rev. 2003 di Sci di sport di Exerc aprile; 31(2): 79-84.

47. Liu J, E capa, Gharib, et al. perdita di memoria in vecchi ratti è associato con decadimento mitocondriale del cervello e l'ossidazione di RNA/DNA: inversione parziale alimentando acetile-L-carnitina e/o R-alfa - acido lipoico. Proc Acad nazionale Sci S.U.A. 19 febbraio 2002; 99(4): 2356-61.Erratum in: Proc Acad Sci gli S.U.A. 2002 14 maggio nazionale; 99(10): 7184-5.

48. Calzuola I, Marsili V, Gianfranceschi GL. Sintesi degli antiossidanti in germogli del grano. Alimento chim. di J Agric. 11 agosto 2004; 52(16): 5201-6.

49. Kessel L, Hougaard JL, sabbiatrice B, et al. invecchiamento della lente come indicatore di danno di tessuto si è associato con il fumo e lo studio non enzimatico del gemello di glycation-a. Diabetologia. 2002 ottobre; 45(10): 1457-62. Epub 2002 5 settembre.

50. Robert L, Robert. Invecchiando, dalla ricerca di base alle applicazioni patologiche. Biol di Pathol (Parigi). 2003 dicembre; 51(10): 543-9.

51. Kikuchi S, Shinpo K, Takeuchi m., et al. tempter dolce di Glycation-a per la morte di un neurone. Brain Res Brain Res Rev. 2003 marzo; 41 (2-3): 306-23.

52. DeGroot J, Verzijl N, Wenting-furgone Wijk MJ, et al. accumulazione dei prodotti finiti avanzati di glycation come meccanismo molecolare per invecchiare come fattore di rischio nell'osteoartrite. Rheum di artrite. 2004 aprile; 50(4): 1207-15.

53. Corona scandinava CA, Ely JT. Acido ascorbico, glycation, glycohemoglobin e invecchiamento. Med Hypotheses. 2004;62(2):275-9.

54. Saari JT. Carenza e malattia cardiovascolare di rame: ruolo di perossidazione, del glycation e della nitrazione. Può J Physiol Pharmacol. 2000 ottobre; 78(10): 848-55.

55. MB di Yim, Yim HS, Lee C, et al. glycation della proteina: creazione della generazione radicale catalitica dei siti gratis. Ann N Y Acad Sci. 2001 aprile; 928:48-53.

56. Verzijl N, DeGroot J, Ben ZC, et al. unente con legami atomici incrociati dai prodotti finiti avanzati di glycation aumenta la rigidezza della rete del collagene in cartilagine articolare umana: un meccanismo possibile attraverso cui l'età è un fattore di rischio per l'osteoartrite. Rheum di artrite. 2002 gennaio; 46(1): 114-23.

57. Wondrak GT, Roberts MJ, Jacobson Mk, et al. inibizione della crescita fotosensibilizzata delle cellule epiteliali umane coltivate: meccanismo e soppressione dello sforzo ossidativo da irradiamento solare delle proteine glicate. J investe Dermatol. 2002 agosto; 119(2): 489-98.

58. Tsuru m., Nagata K, Jimi A, et al. effetto delle età sul herniation umano del disco: l'ernia del disco intervertebrale inoltre è effettuata dalle età. Kurume Med J. 2002; 49 (1-2): 7-13.

59. Seidler nanowatt, Yeargans GS, Morgan TG. Carnosine disgrega l'alfa-crystallin glicata: uno studio in vitro. Biochimica Biophys dell'arco. 1° luglio 2004; 427(1): 110-5.

60. Stuerenburg HJ. I ruoli del carnosine nell'invecchiamento del muscolo scheletrico e nelle malattie neuromuscolari. Biochimica (Mosc). 2000 luglio; 65(7): 862-5. Articolo a testo integrale: http://protein.bio.msu.su/biokhimiya/contents/v65/full/65071013.htm

61. Hipkiss AR, Brownson C, Bertani MF, Ruiz E, ferro A. Reaction del carnosine con le proteine invecchiate: un altro processo protettivo? Ann N Y Acad Sci. 2002 aprile; 959:285-94.

62. Ukeda H, Hasegawa Y, Harada Y, Sawamura M. Effect del carnosine e dei composti riferiti sull'inattivazione di Cu umano, della dismutasi del Zn-superossido tramite modifica di fruttosio e del glycolaldehyde. Biochimica di Biosci Biotechnol. 2002 gennaio; 66(1): 36-43.

63. Il GP di Zaloga, Roberts PR, il chilowatt nero, et al. Carnosine è un modulatore novello del peptide di calcio intracellulare e della contrattilità in cellule cardiache. J Physiol. 1997 gennaio; 272 (1 pinta 2): H462-8.

64. Hipkiss AR. Carnosine, un peptide protettivo e antinvecchiamento? Cellula Biol. di biochimica di Int J. 1998 agosto; 30(8): 863-8.

65. McFarland GA, prova di Holliday R. Further per gli effetti ringiovanire del dipeptide L-carnosine sui fibroblasti diploidi umani coltivati. Exp Gerontol. 1999 gennaio; 34(1): 35-45.

66. Festa R, McFarland GA. Un ruolo per il carnosine nella manutenzione cellulare. Biochimica (Mosc). 2000 luglio; 65(7): 843-8.

67. Simeonov S, Pavlova m., Mitkov m., Mincheva L, efficacia di Troev D. Therapeutic “di Milgamma„ in pazienti con neuropatia diabetica dolorosa. Med dei Folia (Filippopoli). 1997;39(4):5-10.

68. RA di Sadekov, Danilov ab, vena. Trattamento diabetico di polineuropatia tramite la preparazione milgamma-100. Zh Nevrol Psikhiatr Im S S Korsakova. 1998; 98(9): 30-2 (nel Russo).

69. Hammes HP, Du X, Edelstein D, et al. Benfotiamine blocca tre vie importanti di danno hyperglycemic ed impedisce la retinopatia diabetica sperimentale. Nat Med. 2003 marzo; 9(3): 294-9. Epub 2003 18 febbraio.

70. Stracke H, Lindemann A, Federlin K. Una combinazione della benfotiamine-vitamina B nel trattamento di polineuropatia diabetica. Diabete di Exp Clin Endocrinol. 1996;104(4):311-6.

71. Shevtsov VA, BI di Zholus, Shervarly VI, et al. Una prova randomizzata di due dosi differenti di un estratto di rhodiola rosea SHR-5 contro placebo e di un controllo di capacità per lavoro mentale. Phytomedicine. 2003 marzo; 10 (2-3): 95-105.

72. Darbinyan V, Kteyan A, Panossian A, et al. rhodiola rosea nello studio cieco dell'incrocio del doppio indotto da stress di affaticamento-un su un estratto standardizzato SHR-5 con un regime a basse dosi ripetuto sulla prestazione mentale dei medici in buona salute durante il servizio notturno. Phytomedicine. 2000 ottobre; 7(5): 365-71.

73. Spasov aa, Wikman GK, Mandrikov VB, et al. Una prova alla cieca, uno studio pilota controllato con placebo dell'effetto di stimolazione e adaptogenic dell'estratto di rhodiola rosea SHR-5 sull'affaticamento degli studenti causati dallo sforzo durante il periodo dell'esame con un regime a basse dosi ripetuto. Phytomedicine. 2000 aprile; 7(2): 85-9.

74. Richard P, Brown, MD, rhodiola rosea di Patricia L. et al.: Una panoramica di Phytomedicinal. HerbalGram. 2002; Consiglio botanico americano http://www.herbalgram.org/herbalgram/articleview.asp?a=2333) del © di 56:40-52

75. Louet S. Centenarians fornisce l'indizio genetico alla malattia relativa all'età. Droga Discov oggi. 1° aprile 2003; 8(7): 280-1.

76. Chen cc, mp del cibo, WC di Huang, et al. flavonoidi inibisce dal il su-regolamento indotto da fattore di necrosi del tumore di adesione intercellulare molecule-1 (ICAM-1) in cellule epiteliali respiratorie con l'attivatore protein-1 ed il fattore-kappaB nucleare: relazioni fra struttura e attività. Mol Pharmacol. 2004 settembre; 66(3): 683-93.

77. Ueda H, Yamazaki C, Yamazaki M. Luteolin come costituente antinfiammatorio ed antiallergico del perilla frutescens. Toro di biol Pharm. 2002 settembre; 25(9): 1197-202.

78. Xagorari A, Papapetropoulos A, Mauromatis A, et al. luteolina inibisce una cascata endotossina-stimolata di fosforilazione e una produzione proinflammatory di citochina in macrofagi. J Pharmacol Exp Ther. 2001 gennaio; 296(1): 181-7.

79. Kotanidou, A. Luteolin riduce la tossicità e l'espressione letali lipopolysaccharide indotte delle molecole proinflammatory in topi. . J. Respir. Crit. Med di cura. 15 marzo; 165(6):818-23. 2002.

80. Kimata, M. Effects di luteolina e di altri flavenoids sulle reazioni allergiche IgE-mediate. Med di Planta. Febbraio; 66(1): 25-9. 2000.

81. Surh, Y.J., Chun, meccanismi di K.S. Molecular che sono alla base delle attività chemopreventive dei phytochemicals antinfiammatori: downregulation di Cox-2 e di Inos con soppressione dell'attivazione di NFkappaB. Mut. Ricerca. 2001;480:243-68.