Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine gennaio 2004

Che cosa non conoscete circa glicemia

Come valutare il vostro stato di digiuno del glucosio

Per valutare il vostro stato della glicemia a digiuno, una prova standard di ematochimica fornisce questi informazioni ad un costo modesto.

Il Dott. Roy Walford è uno scienziato aprente la strada che ha dimostrato che la durata massima potrebbe essere estesa quando l'assunzione di caloria è ridotta. La ricerca del Dott. Walford ha indicato che la restrizione calorica abbassa il glucosio a digiuno da 21% (92 - 74 mg/DL) in esseri umani. Ancor più significativo era il Dott. Walford che trova che questa gente caloria-limitata ha avuta un rapporto di riproduzione di 42% in insulina di digiuno!

La gente di peso eccessivo ed obesa ha insulina cronicamente elevata molto alta dell'insulina levels.55-56 contribuisce ad una miriade di malattie degeneranti.57-63 la nostra nuova ipotesi suggerisce che abbassare il glucosio a digiuno livelli i risultati in una riduzione ancora maggior in insulina di digiuno. Secernendo l'insulina quando i livelli della glicemia superano 83 mg/dL, il pancreas sta dicendoci di tenere la glicemia lontana sotto gli alti campi di riferimento “normali„ usati dai laboratori dell'analisi del sangue. Mentre l'odierno campo di riferimento di digiuno standard del glucosio estendere a 109 mg/dL prima di inbandierare un problema, la nostra nuova ipotesi suggerisce che il glucosio a digiuno oltre 85 mg/dL sia fonte di preoccupazioni.

Poichè leggerete dentro la notizia da copertina di questo mese, “le vie di invecchiamento,„ glicemia in eccesso induce il danneggiamento enorme dei tessuti in tutto il corpo. La domanda è, che cosa fa a questo proposito?

Nuove linee guida del glucosio pubblicate dal fondamento americano del diabete

Il 24 ottobre 2003, un comitato scientifico dell'associazione americana del diabete ha pubblicato una nuova definizione “di tolleranza al glucosio alterata,„ anche noto come uno stato “prediabetic„.

Nell'ambito di nuova definizione, il punto di taglio per i livelli normali della glicemia a digiuno è stato ridotto 109 - 100 mg/dL, significanti che un valore di 100 mg/dL o sopra condurrebbe ad una diagnosi di glucosio a digiuno alterato (o di prediabetes). Gli studi indicano che molta gente che cade nella gamma prediabetic svilupperà il diabete entro 10 anni.

Un membro del comitato scientifico dell'associazione ha dichiarato quello che abbassa la soglia di digiuno del glucosio a 100 mg/dL dovrebbe aiutare medici ad identificare più gente a rischio del diabete di tipo II di sviluppo. Questa gente potrebbe poi essere prescritta un programma intensivo di diabete-prevenzione, quali la dieta e la terapia di esercizio. L'obiettivo nell'intervento presto, secondo il rappresentante americano di associazione del diabete, è di ridurre il rischio di complicazioni diabetiche quale la malattia cardiaca.

Ora che l'associazione americana del diabete si è unita il fondamento del prolungamento della vita nella raccomandazione del glucosio a digiuno ottimale livella inferiore a 100 mg/dL, laboratori di analisi del sangue può cambiare il loro “campo di riferimento standard„ per avvisare più gente che è in uno stato prediabetic.

Il problema è che la nuova ipotesi del fondamento del prolungamento della vita indica che i livelli di digiuno del glucosio superiore a 85 mg/dL sono fonte di preoccupazioni. Così anche se i laboratori del sangue abbassano la loro gamma di limite superiore a 100 mg/dL, molta gente non sarà avvertita che i loro livelli elevati della glicemia sono troppo.

Modi abbassare glicemia
Il più sicuro, la maggior parte del modo efficace di abbassare i livelli della glicemia è la restrizione calorica. Poca gente, tuttavia, può sotto-mangiare coerente. Il consumo della dieta glycemic più bassa carico/di indice riduce piuttosto i livelli della glicemia.64-69 (per ulteriori informazioni “sull'indice/carico glycemic,„ vedi le pagine 1151-4 di prevenzione delle malattie e del trattamento.)

I supplementi del cromo sono stati indicati per ridurre significativamente la glicemia.70-74 la dose utilizzata negli studi dell'essere umano varia da 200 al mcg 1000 di cromo elementare un il giorno, con i migliori risultati che accadono quando 400 mcg o più di cromo è preso giornalmente.

Di interesse è una rappresentazione di studio sugli animali che cromo durata media e massima estesa.75 questo studio hanno sorpreso i gerontologi, poichè il cromo non era stato considerato una sostanza nutriente antinvecchiamento specialmente di promessa. Può essere l'effetto del cromo nell'abbassamento dei livelli del glucosio che hanno provocato il prolungamento significativo della durata dimostrato in questo studio.

Il magnesio, la carnitina, l'alfa acido lipoico e la biotina anche possono contribuire a mantenere il controllo glycemic.76-108 un farmaco da vendere su ricetta medica per metformina chiamata il diabete abbassa significativamente i livelli del glucosio nella maggior parte della gente, ma non ognuno può prendere questo farmaco.109-119

Sostanze nutrienti che sono state indicate per ridurre il sangue di digiuno
Livelli del glucosio
(soprattutto in pazienti diabetici)

Alpha Lipoic acid81-94
Biotin98-108
Carnitine95-6
Chromium70-4
Magnesium76-80
Vanadium146-50
Zinc138-45

Purtroppo, molta gente di invecchiamento non potrà mantenere i livelli ottimali della glicemia di meno di 86 mg/dL. In questa situazione, proteggere il corpo dagli effetti tossici di glucosio diventa preminente. Glycation è un processo patologico che si presenta quando il glucosio lega alle molecole di proteina, con conseguente formazione di strutture non funzionante nel corpo. Reazioni più-offensive di glycation di più alta della glicemia media dei livelli.

Glycation avanza lentamente ed accompagna ogni processo fondamentale di metabolismo cellulare. Glycation accelera l'invecchiamento ed i disordini neurodegenerative quale il morbo di Alzheimer. Fortunatamente, una sostanza nutriente chiamata carnosine conferisce la protezione significativa contro i processi di glycation.120-121

La glicemia superiore inoltre causa lo sforzo ossidativo aumentato. Il consumo di antiossidanti ha indicato i risultati positivi nel tipo diabetici di II.122-150 basato sulla nostra definizione ipotetica che la glicemia oltre 85 mg/dL è troppo alta, gli antiossidanti possono essere più importanti alla gente in buona salute che precedentemente hanno pensato.

Una nuova forma solubile nel grasso di vitamina B1 ha dimostrato la protezione significativa contro la tossicità dello zucchero al livello cellulare. in Europa, questo derivato della vitamina B1 chiamato benfotiamine è prescritto per quelli che soffrono dai disordini relativi alla tossicità dello zucchero, quale la neuropatia periferica. Le buone notizie sono che questa sostanza nutriente si è aggiunta ai supplementi popolari già che sono presi dalla maggior parte dei membri del prolungamento della vita. I consumatori possono contribuire così a proteggersi dai pericoli letali dello zucchero in eccesso (glucosio) senza dovere inghiottire più capsule o spendere più soldi.

Perché la nostra ipotesi può rivoluzionare la medicina antinvecchiamento
Malgrado i loro sforzi per condurre gli stili di vita più sani, molta gente sta morendo prematuramente delle malattie relative all'età. L'attacco di cuore rimane l'uccisore di numero-un. L'insufficienza renale è un problema principale in quei abbastanza fortunati per farlo scorso 85 anni.151 le malattie di invecchiamento possono essere collegati con uno stato alterato del glucosio che supponiamo possiamo essere definiti mentre il glucosio a digiuno livella cronicamente più maggior di 85 mg/dL.

Zuccheri i livelli più superiore a che cellule richiedono per sostenere il metabolismo energetico infliggono il maggior danno che i livelli più a bassa percentuale di zucchero. Se la mortalità cardiovascolare di digiuno “normale„ media a elevata di aumento dei livelli del glucosio da 40% (come è stato indicato in uno grande studio umano), quindi da glucosio su normale (e dalla secrezione che in eccesso corrispondente dell'insulina provoca) potrebbe essere uno dei fattori di rischio evitabili principali per attacco di cuore ed il colpo.

Poiché i livelli della glicemia oltre 126 mg/dL sostanzialmente di aumento il rischio di malattia, potrebbero essere logici da supporre che i livelli da qualche parte inferiore a 126 inoltre rappresentano il pericolo inaccettabile.

La nostra nuova ipotesi indica che la glicemia a digiuno di più maggior di 85 mg/dL è un segnale di una perturbazione metabolica che può condurre allo sviluppo della malattia degenerante. La maggior parte della gente di invecchiamento ha livelli del glucosio superiore a 85 e questo gruppo d'età inoltre soffre da una pletora di stati di malattia.

Sappiamo che il diabete di tipo II contrassegnato accelera il tasso a cui gli esseri umani contrattano le malattie relative all'età. Il diabete di tipo II inizialmente è caratterizzato dagli alti livelli di glucosio e di insulina nel sangue. L'odierno campo di riferimento per il diabete (un glucosio di 126 mg/dL o maggior di digiuno in due occasioni consecutive) non riflette adeguatamente il dilemma “prediabetic„ (glucosio a digiuno oltre 85 mg/dL) affrontato dalla maggior parte della gente di invecchiamento.

Continuato alla pagina 3 di 4