Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine gennaio 2004

Che cosa non conoscete circa glicemia
Riferimenti

1. Kikuchi S, Shinpo K, Takeuchi m., et al. tempter dolce di Glycation-a per la morte di un neurone. Brain Res Brain Res Rev. 2003 marzo; 41 (2-3): 306-23.

2. BI di Hudson, Bucciarelli LG, Wendt T, et al. blocco del ricevitore per i prodotti finiti avanzati di glycation: un nuovo obiettivo per intervento terapeutico nelle complicazioni diabetiche e nei disordini infiammatori. Biochimica Biophys dell'arco. 1° novembre 2003; 419(1): 80-8.

3. Haffner MP. Insulino-resistenza, infiammazione e lo stato prediabetic, J Cardiol. 18 agosto 2003; 92 (4A): 18J-26J.

4. Manduteanu I, Voinea m., Antohe F, et al. effetto dell'enoxaparina sull'alta dall'attivazione indotta da glucosio delle cellule endoteliali. EUR J Pharmacol. 23 settembre 2003; 477(3): 269-276.

5. Nakanishi S, Yamane K, Kamei N, Okubo m., proteina C-reattiva di Kohno N. Elevated è un fattore di rischio per lo sviluppo del diabete di tipo 2 in Americani giapponesi. Cura del diabete. 2003 ottobre; 26(10): 2754-7.

6. Jakus V. Il ruolo del glycation e dell'glyco-ossidazione non enzimatici nello sviluppo delle complicazioni vascolari diabetiche. Cesk Fysiol. 2003 maggio; 52(2): 51-65.

7. Tauer A, Zhang X, Schaub TP, et al. formazione dei ucts avanzati del pungolo dell'estremità di glycation durante il CAPD. Rene DIS di J. 2003 marzo; 41 (3 supplementi 1): S57-60.

8. Il EL-Assaad W, Buteau J, Peyot ml, et al. acidi grassi insaturi potenzia con glucosio elevato per causare la morte di cellula beta pancreatica. Endocrinologia. 2003 settembre; 144(9): 4154-63.

9. Il relè di Lin, Reis ED, Dore A, et al. abbassamento dei prodotti finiti avanzati dietetici di glycation (ETÀ) riduce la formazione neointimale dopo la lesione arteriosa geneticamente nei topi terolemic del hypercholes-. Aterosclerosi. 2002 agosto; 163(2): 303-11.

10. Chia-Lin Li, Shih-Tzer Tsai, Pesus Chou. Confronto dei profili di rischio metabolici fra gli oggetti con il digiuno ed il danno di due ore del glucosio di plas mA. Lo studio di Kinmen. Giornale di epidemiologia clinica 55 (1) (2002) pp. 19-24.

11. Prodotti finiti di glycation di Kalousova m., di Skrha J, di Zima T. Advanced e prodotti avanzati della proteina di tion del oxida- in pazienti con i diabeti melliti. Ricerca di Physiol. 2002;51(6):597-604.

12. Bonnefont-Rousselot D. Glucose e specie reattive dell'ossigeno. Cura di Curr Opin Clin Nutr Metab. 2002 settembre; 5(5): 561-8.

13. Gregg EW, Engelgau m., Narayan, V. Complications di diabete in anziani. BMJ 26 ottobre 2002, volume 325, numero 7370, pp. 916-917.

14. Maedler K, Spinas GA, Lehmann R, et al. glucosio induce Fas gli apoptosi della cellula beta via il ulation del upreg- del ricevitore in isolotti umani. Diabete 2001 agosto; 50(8): 1683-90.

15. Ha H, HB di Lee. Sforzo ossidativo in nefropatia diabetica: informazioni di base e cliniche. Rappresentante di Curr Diab. 2001 dicembre; 1(3): 282-7.

16. Vlassara H. Il Età-ricevitore nella genesi del patho- delle complicazioni diabetiche. Rev. 2001 di ricerca di Metab del diabete novembre-dicembre; 17(6): 436-43. 17. Kimura C, Oike m., Koyama T, Ito Y. Impairment del duction pro- dell'ossido di azoto endoteliale da sovraccarico acuto del glucosio. J Physiol Endocrinol Metab. 2001 gennaio; 280(1): E171-8.

18. Agardh E, Hultberg B, Agardh C. Effects di inibizione di glycation e di sforzo ossidativo sullo sviluppo della cataratta e di anomalie retiniche della nave in ratti diabetici. Ricerca dell'occhio di Curr. 2000 luglio; 21(1): 543-9.

19. Siskova A, Wilhelm J. Role del glycation non enzimatico e dello sforzo ossidativo sullo sviluppo ment delle cataratte diabetiche complicate. Cesk Fysiol. 2000 febbraio; 49(1): 16-21.

20. Aso Y, Inukai T, Tayama K, concentrazioni di Takemura Y. Serum dei prodotti finiti avanzati di glycation è associato con lo sviluppo ment di aterosclerosi come pure di microangiopathy diabetico in pazienti con tipo - 2 betes del diametro. Acta Diabetol. 2000;37(2):87-92.

21. Teixeira COME, SP. di Andrade. da inibizione indotta da glucosio di angiogenesi nel granuloma della spugna del ratto è impedita dal aminoguanidine. Vita Sci. 1999;64(8):655-62.

22. Sforzo di Giugliano D, di Ceriello A, di Paolisso G. Oxidative e cationi vascolari diabetici del compli-. Cura del diabete. 1998 febbraio; 21(2): 326-7.

23. Levi B, Werman MJ. Il sumption a lungo termine di raggiro del fruttosio accelera il glycation e parecchie variabili relative all'età in ratti maschii. J Nutr. 1998 settembre; 128(9): 1442-9.

24. Livelli del siero di Ono Y, di Aoki S, di Ohnishi K, di Yasuda T, di Kawano K, di Tsukada Y. Increased di prodotti finiti avanzati di glycation e complicazioni diabetiche. Ricerca Clin Pract del diabete. 1998 agosto; 41(2): 131-7.

25. Ren J, Gintant GA, Miller CON RIFERIMENTO A, Davidoff AJ. L'alto glucosio extracellulare altera cardiaco

Accoppiamento della COMUNITÀ EUROPEA in un modo glicosilazione-dipendente. J Physiol. 1997 dicembre; 273 (6 pinte 2): H2876-83.

26. Larkins RG, Dunlop ME, Johnson EI. La patogenesi di retinopatia diabetica. Aust N Z J Ophthalmol. 1996 maggio; 24(2): 97-104.

27. Prodotti finiti ed aterosclerosi di glycation di Vlassara H. Advanced. Ann Med. 1996 ottobre; 28(5): 419-26. 28. Howard EW, Benton R, Ahern-Moore J, Tomasek JJ. La contrazione cellulare delle grate del collagene è inibita dal glycation non enzimatico. Ricerca delle cellule di Exp. 10 ottobre 1996; 228(1): 132-7.

29. Sugiyama S, Miyata T, Horie K, et al. prodotti finiti avanzati di glycation in nefropatia diabetica. Trapianto del quadrante di Nephrol. 1996; 11 5:91 del supplemento - 4. 30. Emekli, glicosilazione di N. Nonenzymatic di tis- cita e proteine del sangue. J. Marmara università. Ammaccatura. Fac. 1996 settembre; 2(2-3): 530-4.

31. Il glutatione di Yarat A, di Uguz Z, di Ustunel A, di Emekli N. Lens, il glycation della proteina della lente ed i modelli trophoretic elett. delle proteine della lente in STZ hanno indotto i ratti diabetici. Glycoconj J. 1995 ottobre; 12(5): 622-6.

32. Morohoshi m., Fujisawa K, Uchimura I, Numano F. L'effetto di glucosio e dei prodotti finiti avanzati della glicosilazione su produzione IL-6 dai monociti umani. Ann N Y Acad Sci. 17 gennaio 1995; 748:562-70.

33. Ziyadeh F-N. Mediatori dell'iperglicemia e della patogenesi di accumulazione della matrice nella malattia renale diabetica. Minatore Electrolyte Metab. 1995;21(4-5):292-302.

34. Kaneto H, Fujii J, Suzuki K, et al. età del cleav- del DNA indotta dal glycation di Cu, dismutasi del Zn-superossido. Biochimica J. 1994 15 novembre; 304 (pinta 1): 219-25. 35. Makino H, Shikata K, Kushiro m., et al. ruoli dei prodotti finiti avanzati di glycation in

progressione di nefropatia diabetica. Trapianto del quadrante di Nephrol. 1996; 11 5:76 del supplemento - 80.

36. Palladio di Winocour. Fluidità in diminuzione della membrana della piastrina dovuto il glycation o l'acetilazione delle proteine della membrana. Thromb Haemost. 10 novembre 1992; 68(5): 577-82.

37. Glycation di Brownlee m., di Vlassara H, di Cerami A. Nonenzymatic e la patogenesi delle complicazioni diabetiche. Annuncio. Interno. Med. 1984; 101: 527-37.

38. Walford RL, SB di Harris, Gunion Mw. La dieta sostanza-densa a bassa percentuale di grassi calorico limitata nella biosfera 2 abbassa significativamente la glicemia, il conteggio totale del leucocita, il colesterolo e la pressione sanguigna in esseri umani. Proc Acad nazionale Sci S.U.A. 1° dicembre 1992; 89(23): 11533-7.

39. Bluher m., BB di Kahn, CR di Kahn. Longevità estesa in topi che mancano del ricevitore dell'insulina in tessuto adiposo. Scienza 2003 24 gennaio; 299(5606): 572-4.

40. Vicolo mA, Ingram dk, Roth GS. Restrizione di caloria in primati non umani: effetti su diabete e sul rischio cardiovascolare. Toxicol. Sci. 1999 dicembre; 52 (2 supplementi.): 41-8.

41. Kemnitz JW, Roecker eb, Weindruch R, Elson DF, st di Baum, Bergman Marina militare. La restrizione dietetica aumenta la sensibilità dell'insulina ed abbassa la glicemia in resi. . J.Physiol. 1994 aprile; 266 (4, pinta. 1): E540-7.

42. Risonanza, prodotti farmaceutici di S. BioMarker sviluppa la terapia antinvecchiamento. Rivista 2003 del prolungamento della vita giugno; 9(6): 56-67. Piede. Lauderdale, FL: Fondamento del prolungamento della vita (http://www.lef.org/magazine/mag2003/2003_ preprint_bio_01.html? GO.X=9 \ &GO.Y=7).

43. Suh Y, KA di Lee, Kim WH, Han BG, Vijg J, Sc del parco L'invecchiamento altera la risposta apoptotica allo sforzo genotossico. Nazionale. Med. 2002 gennaio; 8(1):3-4.

44. Mukherjee P, EL-Abbadi millimetro, Kasperzyk JL, Ranes Mk, Seyfried TN. La restrizione dietetica riduce l'angiogenesi e la crescita in un orto modello del tumore cerebrale del topo di argomento. Br. J. Cancro 2002 20 maggio; 86(10): 1615-21.

45. Restrizione e cancro di Kritchevsky D. Caloric. J. Nutr. Sci. Vitaminol. 2001 febbraio; 47(1): 13-9.

46. Moreschi C. Il collegamento fra il tion del nutri- e la promozione del tumore. Z. Immunitaetsforsch. 1909; 2: 651.

47. SR di Spindler. Invertendo invecchiare rapidamente con la restrizione a breve termine di caloria. Rivista 2001a del prolungamento della vita; 7(12): 40-61. Piede. Lauderdale, FL: Fondamento del prolungamento della vita (www.lef.org/magazine/mag2001/dec2001_ cover_spindler_04.html).

48. Restrizione di Yoshida K, di Inoue T, di Hirabayashi Y, di Nojima K, di Sado T. Calorie e tumori epatici neous dello sponta- nei topi di C3H/He. J. Nutr. Salute che invecchia 1999; 3(2): 121-6.

49. Wickner S, Mauriz m., controllo di qualità di Gottesmann S. Posttranslational: piegando, refolding e proteine di degradazione. Scienza 1999 3 dicembre; 286(5446): 1888-93.

50. Kritchevsky D. L'effetto di nutrizione sovra- e sotto- su cancro. EUR. J. Cancro Prev. 1995 dicembre; 4(6): 445-51.

51. JV di Bjornholt, Erikssen G, Aaser E, et al. glicemia a digiuno: un fattore di rischio sottovalutato per la morte cardiovascolare. Risultati da seguito di 22 anni degli uomini nondiabetic in buona salute. Cura 1999 del diabete; 22:45-49.

52. I PRINCIPI di HARRISON DI MEDICINA INTER di NAL, ThirteenthEdition, McGraw-Hill, 1994.p. 2001 “in uno studio in persone normali (campioni venosi rialized arte-), la secrezione dell'insulina è cessato ad un glucosio di 4,6 nmol/L (83mg/dl)…„

53. IBID., “la concentrazione nell'insulina del plasma p.2004 raggiunge generalmente i livelli di fondo per l'analisi quando il glucosio del plasma scende sotto 4,6 nmol/L (83mg. /dl). . .”

54. IBID. Glucosio ed insulina medi del plasma della tabella 328-4 durante il digiuno. [Valori zero ottenuti dopo durante la notte velocemente. I risultati sono valori medi per 20 uomini normali e 60 donne normali]

55. Heller rf. Obesità di Hyperinsulinemic e dipendenza automobilistica del bohydrate: l'anello mancante è il fattore di frequenza del carboidrato. Med Hypotheses 1994 maggio; 42(5): 307-12.

56. Goodpaster BH, Katsiaras A, Kelley DE. L'ossidazione grassa migliorata con attività fisica è associata con i miglioramenti nella sensibilità dell'insulina nell'obesità. Diabete. 2003 settembre; 52(9): 2191-7.

57. Bahceci m., Tuzcu A, Bahceci S, Tuzcu S. L'iperprolattinemia è associata con insulino-resistenza in pazienti non obesi con la sindrome dell'ovaia di tic del polycys-? J Endocrinol investe. 2003 luglio; 26(7): 655-9.

58. Fujiwara S, Emoto m., KOMATSU m., et al. spessore della parete arterioso è associato con insulino-resistenza nel tipo - 2 pazienti diabetici. J Atheroscler Thromb. 2003;10(4):246-52.

59. Taniguchi A, Fukushima m., Seino Y, et al. conteggio delle piastrine è associato indipendente con insulino-resistenza nel tipo giapponese non obeso - 2 pazienti diabetici. Metabolismo. 2003 ottobre; 52(10): 1246-9.

60. Welin L, Bresater LE, Eriksson H, Hansson PO, Welin C, l'insulino-resistenza di Rosengren A. ed altri fattori di rischio per cuore coronario DIS facilitano in uomini anziani. Lo studio degli uomini sopportati nel 1913 e di 1923. Rischio di J Cardiovasc. 2003 agosto; 10(4): 283-8.

61. Hitsumoto T, Iizuka T, Takahashi m., et al. relazione fra insulino-resistenza e lo sforzo ossidativo in vivo. J Cardiol. 2003 settembre; 42(3): 119-27.

62. Festa A, Hanley AJ, Tracy RP, junior di D'Agostino R, Haffner MP. L'infiammazione nello stato betic del predia- è collegata con insulina aumentata resiste al ance piuttosto di quanto la secrezione in diminuzione dell'insulina. Circolazione. 14 ottobre 2003; 108(15): 1822-30. Epub 2003 29 settembre.

63. Wiernsperger N-F, Bouskela E. Microcirculation nell'insulino-resistenza e nei betes del diametro: più appena una complicazione. Diabete Metab. 2003 settembre; 29 (4 pinte 2): 6S77-87.

64. Marca-Miller JC. Carico e malattia cronica Glycemic. Rev. 2003 di Nutr maggio; 61 (5 pinte 2): S49-55. 65. Effetto di Wolever TM, di Mehling C. Long-term di variazione della fonte o quantità di carboidrato dietetico sul glucosio postprandiale del plasma, sull'insulina, sul triacilglicerolo e sui centrations di raggiro dell'acido grasso libero negli oggetti con tolleranza al glucosio alterata. J Clin Nutr. 2003 marzo; 77(3): 612-21.66. Li J, Kaneko T, Qin LQ, Wang J, Wang Y, effetti di Sato A. Long-term di alta assunzione dietetica della fibra su tolleranza al glucosio e del metabolismo dei lipidi nei ratti di GK: confronto fra orzo, riso e amido di mais. Metabolismo. 2003 settembre; 52(9): 1206-10.

67. Li J, Kaneko T, Wang Y, Qin LQ, Sato A. Effects di fibra dietetica sul ance del toler- del glucosio nel figlio spontaneamente diabetico dei ratti-compari fra orzo, riso e l'amido di mais. Il Giappone Eiseigaku Zasshi. 2003 maggio; 58(2): 281-6.

68. Liu S, WC di Willett. Carico glycemic dietetico e rischio atherothrombotic. Rappresentante di Curr Atheroscler. 2002; 4(6): 454-61.

69. Indice di Willett W, di Manson J, di Liu S. Glycemic, carico glycemic e rischio di diabete di tipo 2. J Clin Nutr. 2002 luglio; 76(1): 274S-80S. 70. HG di Preuss, st di Jarrell, Scheckenbach R, Lieberman S, Anderson RA. Effetti comparativi di cromo, di vanadio e di gymnema sylvestre dai sui vations indotti da zucchero del ele- di pressione sanguigna in SHR. J Coll Nutr. 1998 aprile; 17(2): 116-23.

71. Anderson RA, Cheng N, Na di Bryden, et al. assunzioni elevate di cromo supplementare migliora le variabili dell'insulina e del glucosio in viduals del indi- con il diabete di tipo 2. Diabete. 1997 novembre; 46(11): 1786-91. 72. Supplementi di B. Chromium del panettiere legati a controllo del cose del glu-. Notizie di pratica della famiglia, 7/15/1996, pagina 5.

73. Il fattore di tolleranza al glucosio di Mirsky N. riduce i livelli degli acidi grassi liberi e della glicemia in ratti diabetici. Biochimica di J Inorg. 1° febbraio 1993; 49(2): 123-8.

74. J.A. Vinson, KH. Hsiao. Effetto comparativo di varie forme di cromo sul glucosio del siero: Un'analisi per cromo biologicamente attivo. Internazionale nutrizionale di rapporti, 32, (1), 1985.

75. Evans GW, picolinate di Meyer L. Chromium aumenta la longevità, l'età (Chester) 15(4): p 135 1992. Ventiduesima riunione annuale dell'associazione americana di invecchiamento e la settima riunione annuale dell'istituto universitario americano di gerontologia clinica - San Francisco, California, U.S.A. 16-20 ottobre 1992; 19921016.

76. Rosolova H, junior di Mayer O, Reaven G. Effect delle variazioni in tions del concentra- del magnesio del plasma su resistenza a disposizione insulina-mediata del cose del glu- negli oggetti non-diabetico. J. Clin. Endocrinol. Metab. 1997; 82: 3783-5.

77. Tosiello L. Hypomagnesemia e diabete mellito. Una rassegna delle implicazioni cliniche. Arco interno Med 1996 10 giugno; 156(11): 1143-8.78. Paolisso G, Sgambato S, Gambardella A, et al. supplementi quotidiani del magnesio migliora

glucosio che tratta negli oggetti anziani. . J. Clin.Nutr. 1992 giugno; 55(6): 1161-7.

79. Paolisso G, Scheen A, D'Onofrio F, Lefebvre P. Magnesium e omeostasi del glucosio. Diabetologia 1990; 33:511-4.

80. Paolisso G, Passariello N, pizza G, et al. supplementi dietetici del magnesio migliora la risposta del linfocita B a glucosio e ad arginina negli oggetti diabetici dipendenti della più vecchia non insulina della LY. Acta Endocrinol. Copenh. 1989 luglio; 121(1): 16-20.

81. Borenshtein D, Ofri R, Werman m., et al. lo sviluppo della cataratta nei ratti di sabbia diabetici ha trattato con acido alfa-lipoico ed il suo coniugato dell'acido linolenico di gamma. Rev. 2001 di ricerca di Metab del diabete gennaio-febbraio; 17(1): 44-50.

82. Midaoui EA, Elimadi A, Wu L, Haddad PS, acido lipoico di de Champlain J. impedisce la tensione iper-, l'iperglicemia e l'incremento della produzione mitocondriale del superossido del cuore. J Hypertens. 2003 marzo; 16(3): 173-9.

83. Ametov COME, Barinov A, Dyck PJ, et al. I sintomi sensoriali della polineuropatia diabetica sono migliorati con alfa-lipoico

acido: la prova di SYDNEY. Cura del diabete. 2003 marzo; 26(3): 770-6.

84. Dicter N, Madar Z, acido Alfa-lipoico di Tirosh O. inibisce la sintesi del glicogeno in muscolo soleo del ratto via la sua attività ossidativa e pling del uncou- dei mitocondri. J Nutr. 2002 ottobre; 132(10): 3001-6.

85. Yilmaz O, Ozkan Y, Yildirim m., Ozturk AI, Ersan Y. Effects di alfa acido lipoico, acid-6-palmitate ascorbico e l'olio di pesce sul tathione del glu-, sulla malonaldeide e sui els del lev degli acidi grassi in eritrociti dello streptozotocin hanno indotto i ratti maschii diabetici. Biochimica delle cellule di J. 2002;86(3):530-9.

86. Evans JL, Heymann CJ, identificazione di Goldfine, LA di Gavin. Farmacocinesi, tollerabilità ed effetto d'abbassamento di un romanzo, formulazione del fruc- del pescare a traina-rilascio di raggiro di acido alfa-lipoico, Endocr Pract. 2002 gennaio-febbraio; 8(1): 29-35.

87. Imballatore L, Kraemer K, aspetti di Rimbach G. Molecular di acido lipoico nella prevenzione delle complicazioni dei betes del diametro. Nutrizione. 2001 ottobre; 17(10): 888-95.

88. Evans JL, identificazione di Goldfine acido Alfa-lipoico: un antiossidante multifunzionale che migliora la sensibilità dell'insulina in pazienti con tipo - 2 betes del diametro. Diabete Technol Ther. 2000 autunni; 2(3): 401-13.

89. Melhem MF, PA del codardo, STRUTTURA di Derubertis. Effetti del completamento dietetico di alfa acido lipoico sulla lesione glomerulare iniziale nei betes del diametro melliti. J Soc Nephrol. 2001 gennaio; 12(1): 124-33.

90. La SK Jain, acido di Lim G. Lipoic fa diminuire la glicosilazione della proteina e di perossidazione lipidica ed aumenta (Na+ + K+) - ed attività di Ca++-ATPase in globuli rossi glucosio-trattati livello (RBC). Radicale libero Biol. Med. 1998; 25: S94 (sommario. 268); vedi inoltre il radicale libero Biol. Med. 2000; 29(11): 1122-8.

91. Khamaisi m., Rudich A, Potashnik R, Tritschler HJ, Gutman A, acido di Bashan N. Lipoic acutamente induce l'ipoglicemia in nondiabetics di digiuno ed in ratti diabetici. Metabolismo 1999 aprile; 48(4): 504-10.

92. Jacob S, Henriksen EJ, Ruus P, et al. L'acido un-lipoico dell'organismo saprofago radicale migliora la sensibilità dell'insulina in pazienti con NIDDM; una prova controllata del placebo. Presentato agli ossidanti ed agli antiossidanti nella biologia, Santa Barbara, California, il 27 febbraio - 1° marzo 1997.

93. Jacob S, Streeper RS, Fogt DL, et al. L'acido un-lipoico antiossidante migliora il metabolismo del glucosio stimolato insulina in muscolo scheletrico del ratto resistente dell'insulina. Diabete 1996 agosto; 45:1024-9.

94. Jacob S, Henriksen EJ, AL di Schiemann, et al. potenziamento di disposizione del glucosio in pazienti con il diabete di tipo 2 da acido alfa-lipoico. Arzneimittelforschung 1995 agosto; 45(8): 872-4.

95. Derosa G, Cicerone AF, Gaddi A, Mugellini A, Ciccarelli L, Fogari R. L'effetto del dente di L-carni- sulla lipoproteina del plasma (a) livella in iper-

pazienti cholesterolemic con il diabete di tipo 2 mellito. Clin Ther. 2003 maggio; 25(5): 1429-39. 96. Mingrone G, Greco avoirdupois, Capristo E, et al. l carnitina migliora la disposizione del glucosio nel tipo - 2 pazienti diabetici. J Coll Nutr. 1999; 18(1): 77-82.

97. Pessotto P, Liberati R, Petrella O, Romanelli L, Calvani m., Peluso G. Nei betes sperimentali del diametro la diminuzione nell'occhio dei livelli della carnitina della lente è un evento importante e selettivo iniziale. Exp. Ricerca dell'occhio. Febbraio 1997; 64: 195-201.

98. Yoshikawa H, Tajiri Y, Sako Y, Hashimoto T, Umeda F, Nawata H. Effects di biotina sul cotoxicity del glu- o del lipotoxicity in isolotti pancreatici del ratto. Metabolismo. 2002 febbraio; 51(2): 163-8.99. Furukawa Y. Enhancement della secrezione dell'insulina e della modifica indotte glucosio del metabolismo del glucosio da biotina. Il Giappone Rinsho. 1999 ottobre; 57(10): 2261-9.100. Romero-Navarro G, Cabrera-Valladares G, ms tedesco, et al. regolamento della biotina del glucokinase creatic pan- ed insulina in isolotti del ratto tured cul- primario ed in ratti biotina-carenti. Endocrinologia. 1999 ottobre; 140(10): 4595-600.

101. McCarty MF. La biotina ad alta dose, un induttore dell'espressione di glucokinase, può potenziare con il picolinate del cromo per permettere ad una terapia nutrizionale definitiva per il diabete di tipo II. Med Hypotheses. 1999 maggio; 52(5): 401-6.102.Tsunoda K, Osada K, Komai m., et al. effetti di biotina dietetica sull'assunzione migliorata del saccarosio e risposte gustative migliorate del nervo a saccarosio visto nel ratto diabetico di OLETF. J Nutr Sci Vitaminol (Tokyo). 1998 aprile; 44(2): 207-16.103. Zhang H, Osada K, Maebashi m., Ito m., Komai m., Furukawa Y. Un'alta dieta della biotina migliora spontaneamente la tolleranza al glucosio alterata dei ratti hyperglycemic di lungo termine con i diabeti melliti non insulino-dipendenti. J Nutr Sci Vitaminol (Tokyo). 1996 dicembre; 42(6): 517-26.104. RA di Borboni P, di Magnaterra R, di Rabini, et al. effetto di biotina su attività di glucokinase, espressione del mRNA e rilascio dell'insulina in cellule beta tured cul-. Acta Diabetol. 1996 luglio; 33(2): 154-8.105. Koutsikos D, Fourtounas C, Kapetanaki A, et al. test di tolleranza al glucosio orale dopo i.v ad alta dose. amministrazione della biotina nei pazienti di emodialisi normoglucemic. Ren Fail. 1996 gennaio; 18(1): 131-7.106. Koutsikos D, Agroyannis B, Tzanatos- Exarchou H. Biotin per neuropatia periferica diabetica. Biomed. Pharmacother. 1990; 44: 511-4.

107. Reddi A, DeAngelis B, O franca, Lasker N, il completamento di H. Biotin del panettiere migliora le tolleranze dell'insulina e del glucosio nei topi geneticamente diabetici di KK. Vita Sci. 1988; 42(13): 1323 - 30,108. Zhang H, Osada K, Sone H, amministrazione di Furukawa Y. Biotin migliora la tolleranza al glucosio alterata dai ai ratti diabetici indotti streptozotocin di Wistar. J Nutr Sci Vitaminol. 1997; 43: 271-80.

109. Jones P, Yate P. Contraindications all'uso di metformina, BMJ 2003; 326:4-5 (4 gennaio).

110. Wulffele MG, Kooy A, Lehert P, et al. combinazione di insulina e di metformina nel trattamento del diabete di tipo 2. Cura 25:2133-2140, 2002 del diabete.

111. Gruppo di ricerca di prevenzione del diabete, riduzione dell'incidenza del diabete di tipo 2 con intervento di stile di vita o metformina. N Ing. Med di J, 2002, bol 346, pp. 393-403.

112. Freemark m., Bursey D. Gli effetti di metformina sull'indice di massa corporea e sulla tolleranza al glucosio in adolescenti obesi con il hyperinsulinemia di digiuno e una storia della famiglia del diabete di tipo 2. Pediatria 2001 (online); 107: e55.

113. Il Ne di Klow, Draganov B, l'OS I. Metformin e contrasto media-ha aumentato il rischio di sis lattico di acido. Tidsskr. Né. Laegeforen. 10 giugno 2001; 121(15): 1829 (nel norvegese).

114. Charles mA, Eschwege E. Prevention del diabete di tipo 2: ruolo di metformina. Droghe 1999; 58 (supplemento. 1): 71-3; discussione, 75-82.

115. Brown JB, Pedula K, Barzilay J, Herson Mk, l'acidosi di Latare P. Lactic valuta nel tipo - 2 betes del diametro, cura del diabete. 1998 ottobre; 21(10): 1659-63.

116. Abbasi F, Kamath V, Rizvi aa, Carantoni m., Chen iarda, GM di Reaven. I risultati di uno studio controllato con placebo sugli effetti metabolici dell'aggiunta di metformina alla sulfonilurea hanno curato i pazienti. Prova per un ruolo centrale del tessuto adiposo. Cura del diabete. 1997 dicembre; 20(12): 1863-9.

117. Scheen AJ. Farmacocinesi cliniche del formin incontrato. Clin Pharmacokinet. 1996 maggio; 30(5): 359-71.

118. La D Giugliano, N De Rosa, G Di Maro, et al. metformina migliora il glucosio, lism del metabo- del lipido e riduce la pressione sanguigna nel hyperten- sive, donne obese. Cura 1993, volume 16, edizione 10 1387-90 del diabete.

119. CB di Hollenbeck, Johnston P, BB di Varasteh, Chen iarda, GM di Reaven. Effetti di metformina su glucosio, su insulina e sul metabolismo dei lipidi in pazienti con ipertrigliceridemia delicata e diabete di tipo II dai criteri di test di tolleranza al glucosio. Diabete Metab. 1991 settembre-ottobre; 17(5): 483-9. 120. Jakus V. Il ruolo del glycation e dell'glyco-ossidazione non enzimatici nello sviluppo delle complicazioni vascolari diabetiche. Cesk Fysiol. 2003 maggio; 52(2): 51-65. 121. Hipkiss AR, Brownson C. Un nuovo ruolo possibile per il carnosine antinvecchiamento del peptide. Cellula. Mol. Vita Sci. 2000; 57(5): 747-53.

122. Antiossidanti di Palanduz S, di Ademoglu E, di Gokkusu C, di Tamer S. Plasma e diabete di tipo 2 melliti. Ricerca Commun Mol Pathol Pharmacol. 2001;109(5-6):309-18.

123. Kaneto H, Kajimoto Y, Miyagawa J, et al. effetti benefici degli antiossidanti nei betes del diametro: protezione possibile delle cellule beta pancreatiche contro tossicità del glucosio. Diabete 1999 dicembre; 48(12): 2398-2406.

124. Ruhe RC, RB di McDonald. Uso delle sostanze nutrienti antiossidanti nella prevenzione e nel trattamento del diabete di tipo 2. J Coll Nutr. 2001 ottobre; 20 (5 supplementi): 363S-369S; discussione 381S-383S.

125. Rauscher FM, RA delle sabbiatrici, Watkins JB terzo. Gli effetti del trattamento del coenzima Q10 sulle vie idant del antiox- nel normale e nello streptozotocin- hanno indotto i ratti diabetici. J. Biochem. Mol. Toxicol. 2001; 15(1): 41-6.

126. McCarty MF. Può la correzione di stato suboptimale del coenzima Q migliorare la funzione della cellula beta nel tipo diabetici di II. Med. Ipotesi 1999 maggio; 52(5): 397-400.

127. Brignardello E, Gallo m., Aragno m., et al. deidroepiandrosterone impedisce l'inibizione della crescita delle cellule e di perossidazione lipidica indotta da alta concentrazione nel glucosio in cellule mesangial del ratto tured cul-. J. Endocrinol. 2000 agosto; 166(2): 401-6.

128. Yamaguchi Y, Tanaka S, Yamakawa T, et al. els riduttori del lev del deidroepiandrosterone del siero in pazienti diabetici con il hyperinsulinemia. Clin. Endocrinol. 1998 settembre; 49(3): 377-83.

129. Houseknecht chilolitro, Vanden Heuvel JP, Moya Camarena SY, et al. acido linoleico coniugato dietetico normalizza il erance alterato del tol- del glucosio nel ratto grasso diabetico di Zucker fa/fa. Biochimica. Biophys. Ricerca. Commun. 27 marzo 1998; 244(3): 678-82. purdue/servizio di notizie Purdue del contatto o dello shtml di http://generous.net/health/ (765) a 494-2096).

130. Wenzel S, Stolte H, Soose M. Effects del binin e degli antiossidanti del sily- su alto glucosio ha indotto le alterazioni del volume d'affari di fibronectin nelle colture cellulari mesangial umane. J. Pharmacol. Exp. Ther. 1996; 279: 1520-6.

131. Du Y, Smith mA, Miller cm, ST di Kern. da sforzo nitrative indotto da diabete nella retina e correzione dal aminoguanidine. J Neurochem. 2002 marzo; 80(5): 771-9.

132. Friedman ea, DA distante, Fleishhacker JF, TUM di Boyd, Cartwright K. Aminoguanidine pro- desidera sopravvivenza in ratti diabetici azotemic indotti. Rene DIS di J. 1997; 30(2): 253-9.

133. Paolisso G, Di Maro G, dosi di Galzerano D. Pharmacological della vitamina E migliora l'azione dell'insulina negli individui sani e nei pazienti diabetici dipendenti dell'insulina non. J Clin Nutr. 1993; 57: 650-6.

134. Pariza M. Il primo essere umano studia la promessa per il supplemento nutrizionale popolare: Il CLA ha potuto aiutare il peso di controllo, il grasso, il diabete e la perdita del muscolo. Presentato alla riunione della società di prodotto chimico americano, Washington, DC, il 20 agosto 2000 (www.acs.org/portal/Chemistry- PID=acsdisplay.html&DOC=daily \ domenica \ weight.html).

135. La LA di Sargeant, Wareham NJ, Bingham S, et al. Colleen Fitzpatrick e l'iperglicemia nella ricerca futura europea in Cancro-Norfolk (Epico-Norfolk) studiano; ad uno studio basato ulation di schiocco. Cura 2000 del diabete giugno; 23(6): 726-32.

136. L'iperinsulinemia di Schwille PO, di Schmiedl A, di Herrmann U, di Wipplinger J. Postprandial, l'insulino-resistenza e il phosphaturia inadeguato alto sono caratteristiche di più giovani maschi con l'urolitiasi idiopatica del calcio: tion del attenua- dal completamento dell'acido ascorbico di un pasto della prova. Urol. Ricerca. 1997; 25: 49-58.

137. Obrenovich ME, Monnier VM. La vitamina B1 blocca il danno causato dall'iperglicemia. SALVIA KE di Sci. 12 marzo 2003; 2003(10): PE6. 138. Anetor JI, Senjobi A, Ajose OA, Agbedana EO. Livelli in diminuzione del magnesio e dello zinco del siero: implicazioni atherogenic nel tipo-2 betes del diametro melliti in Nigerians. Salute di Nutr. 2002;16(4):291-300.

139. E noiosa, Quan N, Tsai YH, Lai W, raglio TM. Il completamento dietetico dello zinco inibisce l'attivazione di NFkappaB e protegge dal diabete chimicamente indotto in topi CD1. Med di biol di Exp (Maywood) 2001 febbraio; 226(2): 103-11.

140. Raz I, Karsai D, influenza di Katz M. The del completamento dello zinco su omeostasi del glucosio in NIDDM. Ricerca del diabete. 1989; 11: 73-9.

141. Gupta R, Garg VK, Mathur dk, Goyal RK. Terapia orale dello zinco in neuropatia diabetica. Medici India di J Assoc. 1998 novembre; 46(11): 939-42.

142. Lukasiak J, Cajzer D, Dabrowska E, et al. zinco basso livella nei pazienti metabolici di sindrome di X (mzX) misurati dall'analisi di sition di componente dello zinco dei capelli. Rocz Panstw Zakl Hig. 1998;49(2):241-4.

143.Wang P, Yang Z. Influence di zinco insufficiente sulle funzioni immuni nei pazienti di NIDDM. Hunan Yi KE Da Xue Xue Bao. 1998;23(6):599- 601.

144. Cunningham JJ, Fu A, Mearkle PL, Brown RG. Hyperzincuria in individui con i diabeti melliti insulino-dipendenti: stato concorrente dello zinco e l'effetto di zione duttile dello zinco ad alta dose. Metabolismo 1994 dicembre; 43(12): 1558-62.145. Sensibilità di Faure P, di Roussel A, di Coudray C, et al. dello zinco e dell'insulina. Biol Trace Elem Res 1992 gennaio-marzo; 32:305-10.146. Sakurai H. Un nuovo concetto: l'uso dei complessi del vanadi- um nel trattamento del diabete mellito. Rec di Chem. 2002;2(4):237-48.

147. Beliaeva N-F, Gorodetskii VK, Tochilkin AI, Golubev mA, Semenova NV, Kovel'man IR. Classe dei composti-un del vanadio nuova di agenti peutic del thera- per il trattamento del diabete mellito. Vopr Med Khim. 2000 luglio-agosto; 46(4): 344-60.

148. Esponga al sole la Q, Sekar la N, Goldwaser I, Gershonov la E, Fridkin la m., fosfato del cose 6 del glu- di restauri di Shechter Y. Vanadate in ratti diabetici: un nism di mecha per migliorare il metabolismo del glucosio. J Physiol Endocrinol Metab. 2000 agosto; 279(2): E403-10.

149. Thompson KH. Vanadio e diabete. Biofactors. 1999;10(1):43-51.

150. Badmaev V, Prakash S, Majeed M. Vanadium: una rassegna del suo ruolo potenziale nella lotta contro diabete. Med del complemento di J Altern. 1999 giugno; 5(3): 273-91.

151. Guyer B, Freedman mA, Strobino dm, Sondik EJ. Riassunto annuale di statistiche demografiche: tendenze relative alla salute degli Americani durante lo XX secolo. Pediatria. 2000 dicembre; 106(6): 1307-17.