Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine luglio 2004
Magnesio basso legato al rischio del diabete

Il magnesio svolge un ruolo vitale nello stoccaggio e nell'utilizzazione di energia. Sebbene il magnesio sia onnipresente nelle fonti dell'alimento, particolarmente in ortaggi freschi verde scuro, carenza di magnesio continui ad essere terreno comunale, colpente fino a 10% degli adulti apparentemente in buona salute e fino a 65% dei pazienti nella regolazione di terapia intensiva.1 inoltre, un nuovo studio correla forte l'alta assunzione del magnesio con un rischio riduttore di sviluppare il diabete di tipo II.2

Di quelli con il diabete di tipo II, circa 39% soffrono dalla carenza di magnesio.3,4 questo riducono la sensibilità dell'insulina, quindi alterante l'omeostasi del glucosio. Ancora, la carenza di magnesio accelera le complicazioni del diabete, compreso retinopatia, trombosi ed ipertensione.

Questa carenza non è generalmente dovuto ingestione dietetica insufficiente, ma invece alle eccessive perdite gastrointestinali (da malassorbimento, da diarrea, o da resezione dell'intestino) o alle perdite renali (per esempio, eccesso di calcio nel sangue, abuso di alcool, o l'uso di diuretico, di agenti chemioterapeutici, o di antibiotici). La carenza di magnesio inoltre si presenta come dismutazione metabolica sia dei disordini del paratiroide che della tiroide ed il spesso è un sintomo di una malattia di fondo.

Nella ricerca pubblicata nella cura del diabete del giornale, l'assunzione bassa del magnesio in donne è stata legata ad un rischio aumentato di sviluppare il diabete, specialmente in coloro che è di peso eccessivo.2 donne con il più alta assunzione del magnesio (433 mg/giorno) erano fino a 22% meno probabili sviluppare il diabete che quelli con l'assunzione più bassa (255 mg/giorno).

Sebbene la gente con i livelli basso normali o persino anormalmente bassi di magnesio possa essere asintomatica, i sintomi classici della carenza di magnesio sono hyperirritability neuromuscolare e le aritmia cardiache. Lo stato del magnesio può essere determinato facilmente mediante una prova di tolleranza dell'analisi del sangue o del magnesio. Per coloro che è asintomatico o la sostituzione leggermente sintomatica e orale con l'ossido di magnesio (quotidiano 1-2 grammi nelle dosi divise) è raccomandata.

— Decano S. Cunningham, MD, PhD

Riferimenti

1. Ryzen E, scommesse PW, Cantante franco, RK maleducato. Carenza di magnesio in una popolazione medica di ICU. Med di cura di Crit. 1985 gennaio; 13(1): 19-21.

2. Canzone Y, Manson JE, seppellente JE, l'assunzione del magnesio di Liu S. Dietary relativamente ai livelli dell'insulina del plasma e rischio di diabete di tipo 2 nelle donne. Cura del diabete. 2004 gennaio; 27(1): 59 - 65.

3. Walti Mk, MB di Zimmermann, Walczyk T, Spinas GA, Hurrell rf. Misura di assorbimento e di conservazione del magnesio nel tipo - 2 pazienti diabetici con l'uso dei topes stabili di iso. J Clin Nutr. 2003 settembre; 78(3): 448-53.

4. Barbagallo m., Dominguez LJ, Galioto A, et al. ruolo di magnesio nell'azione dell'insulina, diabete e sindrome cardio-metabolica X. Mol Aspects Med. 2003 febbraio-giugno; 24 (1-3): 39 - 52.

Donne con linea principale a rischio di diabete

Ha potuto un'analisi del sangue semplice determinare il vostro rischio di sviluppare il diabete in futuro? Medici possono l'un giorno potere identificare i pazienti al rischio per il controllo dei loro livelli immagazzinati del ferro.

Uno studio recente pubblicato nel giornale di American Medical Association (JAMA) ha trovato che le donne con i livelli immagazzinati superiori alla media del ferro (come misurato nel sangue sia dalla concentrazione di ricevitori di trasferimento a concentrazione di ferritina che alla concentrazione di ferritina da solo) erano a rischio di tipo di sviluppo II diabetes.* che lo studio di dieci anni ha seguito lo stato di salute di più di 38.000 donne che hanno donato i campioni di sangue. Di questo gruppo, 698 donne sono state diagnosticate con il diabete di tipo II. In media, le donne diabetiche hanno avute più alti indicatori dei livelli immagazzinati del ferro che coloro che non è stato diagnosticato con la malattia.

Lo studio di JAMA ha trovato che il rischio per sviluppare il diabete era quasi tre volte maggior in quelli con i livelli elevati della ferritina del sangue rispetto a quelli ai più bassi livelli. La ferritina è una proteina ferro-contenente cristallina che indica la quantità di ferro nel corpo. La ferritina normale livella per le donne varia da 12 a 150 ng/ml. Nello studio di JAMA, il livello medio della ferritina in coloro che si è sviluppato il diabete era 109 ng/ml confrontati a 71,5 ng/ml per coloro che non ha sviluppato il diabete.

Molta gente con il diabete di tipo II spesso non ha sintomi o ha sintomi così delicati che non possono notarle fino all'inizio delle complicazioni. Secondo l'associazione americana del diabete, 16 milione Americani hanno diabete di tipo II, ma fino a un terzo di loro è nemmeno informato che hanno la malattia. Facendo uso delle analisi del sangue identificare quelli a rischio del diabete può essere utile nella facilitazione delle misure preventive quale la dieta e lo stile di vita cambia per evitare l'inizio della malattia.

— Linda Robison

Riferimento

* Jiang R, Manson JE, Meigs JB, mA J, Rifai N, Hu FB. Depositi del ferro del corpo relativamente al rischio di diabete di tipo 2 in donne apparentemente in buona salute. JAMA. 11 febbraio 2004; 291(6): 711-7.

Le donne di aiuti del licopene evitano la malattia cardiaca

La malattia cardiaca è quasi due volte l'uccisore di numero-un delle donne, responsabile di altrettante morti delle donne degli Stati Uniti come tutte le forme di cancro e di colpi. Gli studi recenti hanno trovato quel licopene, un carotenoide potente e l'antiossidante trovato in alimenti quali i pomodori, può ridurre significativamente le probabilità di una donna della malattia cardiaca di sviluppo.

Uno studio ampiamente divulgato, principale dal Dott. Howard Sesso della scuola di Harvard della salute pubblica, ha seguito quasi 40.000 donne in un 11 anno period.1 che lo studio ha trovato che le donne che hanno consumato sette o più servizi degli alimenti alti in licopene, quali i pomodori (e perfino la salsa al pomodoro e la pizza), hanno ridotto il loro rischio di sviluppare la malattia cardiaca di 30% confrontato ad un simile gruppo di donne che hanno mangiato meno di 1,5 servizi alla settimana degli alimenti ricchi di licopene.

In uno studio di approfondimento più recente, 483 donne sono state identificate come avere cuore significativo disease.2 dopo avere paragonato queste donne a 483 donne che non hanno avute malattia cardiaca, è stato indicato che i livelli del licopene del sangue sono stati correlati significativamente con il rischio di sviluppare la malattia cardiaca. Le donne con le quantità elevate del licopene del sangue sono state trovate per avere un 34% più a basso rischio della malattia cardiaca di sviluppo.

Gli autori di studio conclusivi: “le più alte concentrazioni nel licopene del plasma sono associate con un più a basso rischio di [malattia cardiovascolare] in donne.„

— Edward R. Rosick, FA, MPH, ms

Riferimenti

1. Sesso HD, Liu S, Gaziano JM, seppellente JE. Licopene dietetico, a prodotti alimentari basati a pomodoro e malattia cardiovascolare in donne. J Nutr. 2003 luglio; 133(7): 2336-41.

2. Sesso HD, seppellente JE, PE di Norkus, Gaziano JM. Licopene del plasma, altri carotenoidi e retinolo ed il rischio di malattia cardiovascolare in donne. J Clin Nutr. 2004 gennaio; 79(1): 47-53.