Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine marzo 2004
immagine
Colesterolo non un'immagine completa del rischio della malattia cardiaca
Da William Davis, MD, FACC

Il prolungamento della vita è soddisfatto per introdurre gli antecedenti, una nuova colonna in cui studi finalizzati in vivo attuali dei medici dei pazienti che superano i problemi di salute con l'uso dei trattamenti complementari, compreso i supplementi ed altri rimedi naturali.

Il Dott. William Davis scrive la nostra colonna inaugurale. Il Dott. Davis è un autore, un conferenziere e un cardiologo che si specializza nella regressione e nelle strategie della malattia coronarica per migliorare la prestazione umana. Pratica a Milwaukee, WI. Può essere contattato a trackyourplaque.com.

Lisa, una moglie di 43 anni e una madre di due adolescenti, lavora come tecnologo ad un ospedale locale. È stato sempre più interessata circa il suo futuro medico dopo che suo padre è morto senza avvertire di un attacco di cuore mortale all'età 59. Più recentemente, suo fratello, che a 45 è appena due anni più vecchio di Lisa, ha avuto suo secondo attacco di cuore. Fortunatamente, ha sopravvissuto e fatto disporre ad uno stent in una delle sue arterie coronarie.

Lisa ha una personalità ottimistica e piacevole. È un non-fumatore ed è leggermente e fisicamente attiva. Ha seguito una dieta a bassa percentuale di grassi per una serie di anni. All'inizio del programma, il suo colesterolo di LDL (“Male ") era 68 ed il suo colesterolo di HDL (“buon ") era i 74 sani tutti senza alcun trattamento. Il suo medico di pronto intervento aveva consigliato Lisa che in base al suo lipido stima, lei non è a rischio di “un evento„ coronario ed in qualche modo ha sfuggito ai modelli genetici del suoi padre e fratello.

Lisa ha espresso un desiderio di evitare un attacco di cuore o dovendo subire qualunque genere di procedura del cuore. Quindi ha fatta una ricerca del cuore eseguire (facendo uso di una tomografia ultraveloce del fascio di elettroni, o di EBT, analizzatore) per ottenere un punteggio del calcio, una misura indiretta di placca coronaria silenziosa. Il suo punteggio di 447 la ha disposta nel 1% peggiore (novantanovesimo percentile) di tutte le donne la sua età. Infatti, Lisa ha avuta il più alto punteggio che avessi visto mai in una donna al di sotto di 50 anni. Dopo il recupero dalla scossa iniziale di scoperta del suo punteggio coronario particolarmente alto del calcio, ha cercato di capire meglio perché ha avuta tale estesa placca coronaria malgrado i lipidi “normali„.

Con un'analisi più accurata della lipoproteina, Lisa è stata trovata per avere una lipoproteina anormalmente alta (a), o LP (a), livellato di 85 mg/dl. Ciò, infatti, era la sola anomalia in lei profilo altrimenti perfetto. (La prova di Lisa ha compreso l'analisi della lipoproteina eseguita via la spettroscopia (RMN) a risonanza magnetica nucleare per valutare il numero della particella di LDL e dimensione delle particelle, sotto-frazioni di HDL, VLDL e le sue sotto-frazioni, proteina C-reattiva ed omocisteina.)

Il programma del trattamento di Lisa quindi si è concentrato sull'abbassamento suo usando di LP (a):

Mgdella niacina 3000 di Niaspan® orale (Niaspan® è la forma di prescrizione di vitamina B3/niacin) una volta al giorno con 325 mg di aspirin per limitare arrossirsi.

mg1000 della L-carnitina due volte al giorno; abbassa il LP (a) 7-8%

Tbspdel seme di lino 2 al giorno, terra; abbassa il LP (a) 7%

Tazza crudadelle mandorle 1/4-1/2 al giorno; abbassa il LP (a) 7-10%

Capsule dell'olio di pesce4000 mg/giorno (per rendere mg 1200 di acidi grassi omega-3); abbassa il LP (a) fino a 14%.

Lisa inoltre si è consigliata di aggiungere al suo mg di dieta 6000 di l-arginina preso due volte al giorno su uno stomaco vuoto. Considerando i suoi punteggi eccellenti di HDL e di LDL (e le loro sotto-frazioni accompagnanti), Lisa si è consigliata di continuare l'a bassa percentuale di grassi, la alto-fibra, programma di dieta dell'non trattato-alimento che aveva cominciato sui suoi propri.

Dopo un anno su questo programma, il LP di Lisa (a) era i 28 mg/dl molto sicuri. Il suo HDL era 93 ed il suo LDL era 47 miglioramenti notevoli sopra i suoi valori già eccellenti cominciare. Una ricerca del cuore è stata ripetuta per rivalutare quanto la sua placca si era sviluppata ed il punteggio coronario risultante del calcio era essenzialmente immutato. (Non trattato, il punteggio aumenta da una media di 30% all'anno.) La nostra speranza è di raggiungere una riduzione di punteggio durante l'anno di Lisa in secondo luogo di partecipazione per essenzialmente “spegne„ la placca coronaria di Lisa.

Discussione
L'alto punteggio di ricerca del cuore di Lisa indica che la sua placca coronaria era affermata ed estesa. Il rischio di Lisa per attacco di cuore nel corso dei 10 anni successivi era un 45% significativo, con virtualmente una probabilità 100% di attacco di cuore, di intervento di bypass, o degli stent sopra una cronologia più lunga.I lipidi 1 forniscono una misura della malattia coronarica potenziale, ma soltanto in un senso statistico; non sono una misura di placca coronaria stessa. Il caso di Lisa è un esempio eccellente di come gli indici convenzionali del lipido possono non riuscire ad identificare il rischio per la malattia coronarica anche quando la placca è presente ad un grado estremo. (A proposito, la prova di sforzo di Lisa era normale pure. Abbiamo avuti abbiamo contato su una prova di sforzo per determinare se Lisa era al rischio, noi avremmo completamente “abbiamo mancato il boat.")

L'alto LP (a) è un'anomalia ereditata che ha implicazioni per la crescita della placca, la coagulazione del sangue e la riduzione anormale dell'arteria (“disfunzione endoteliale ") e è frustratingly insensibile a molte modifiche di stile di vita.2 approcci specifici quindi sono richiesti per trattarlo efficacemente. Poiché l'alto LP (a) può essere molto difficile da trattare, il programma di trattamento ha usato in questo caso ha compreso sia la niacina che gli adeguamenti nutrizionali. Il seme di lino, le mandorle crude, la l-carnitina e gli acidi grassi omega-3 prescritti in caso di Lisa sono stati indicati negli studi clinici per fornire un beneficio misurabile nella riduzione del LP (a).3-5 l'L-arginina, sebbene non abbassi il LP (a), può essere un'aggiunta potente per facilitare il restringimento della placca, per ridurre l'infiammazione della placca e per invertire la riduzione arteriosa anormale che è un problema particolarmente difficile quando l'alto LP (a) è presente.6

Il LP (a) può manifestare come eccessivo comportamento costrittivo in arterie coronarie che permessi “spasmo,„ o una presa del tipo di vice chiuso di un segmento dell'arteria provocato dal ribaltamento emozionale, l'esposizione al freddo, o esercizio. Ciò conduce a dolore toracico, o ad angina.L'eccessiva riduzione arteriosa 7 anche può manifestarsi come ipertensione, che può essere particolarmente importuna nella gente afflitta con l'alto LP (a), che richiede spesso l'uso di tre, quattro, o cinque farmaci dell'ipotensivo per abbassare la loro pressione sanguigna. l'L-arginina ha sangue-pressione-abbassamento degli effetti che, nella mia esperienza, permetteranno spesso la sottrazione di uno o più farmaci dell'ipotensivo una volta usati coerente durante tre - sei mesi.

Gli acidi grassi Omega-3 (come olio di pesce) possono abbassare il LP (a), specialmente quando i trigliceridi sono maggiori di 150 mg/dl.8 anche in assenza dei trigliceridi elevati, tuttavia, i benefici degli acidi grassi omega-3 sono rapporto di riproduzione così vasto-un di 30% “degli eventi„ coronari e la morte improvvisa, un effetto d'innalzamento delicato ed il fibrinogeno riduttore (una proteina di coagulazione del sangue che può condurre ad attacco di cuore), per non menzionare l'Cancro-impedimento effettua9— quel sono giustificate facilmente in un caso come questa.

Conclusioni
L'alto LP (a) è una causa potente della malattia cardiaca che non è prova standard diretta evidente del colesterolo ma può condurre ad attacco di cuore in donne fin nel loro mid-50s e negli uomini fin nel loro fine anni '40. Una combinazione di niacina e di seme di lino nutrizionale di parecchi supplementi-particolare, di mandorle crude, di l-carnitina, di l-arginina e di omega-3 grasso acido-può contribuire a controllare questa causa potente e spesso non riconosciuta della malattia cardiaca.

La nota del redattore: Qualche gente non può tollerare le quantità elevate di niacina a causa “della vampata della niacina„ risultante o dell'acidità in eccesso dello stomaco. Quelli con l'affezione epatica non dovrebbero prendere la niacina.

Riferimenti

1. Raggi P, Callister TQ, Cooil B, et al. l'identificazione dei pazienti al rischio aumentato di primo infarto acuto unheralded del quadrante del myocar- da COM del fascio di elettroni puted la tomografia. Circolazione. 2000 29 febbraio; 101(8): 850-5.

2. Stein JH, Rosenson RS. Eccesso e coronaropatia della lipoproteina (a). Med dell'interno dell'arco. 9 giugno 1997; 157(11): 1170-6.

3. Berglund L. Diet e terapia farmacologica per la lipoproteina (a). Curr Opin Lipidol. 1995 febbraio; 6(1): 48-56.

4. Maher VM, Brown BG, Marcovina MP, LA di Hillger, Zhao XQ, Albers JJ. Effetti di abbassamento del lesterol elevato del cho- di LDL sul rischio cardiovascolare di lipoproteina (a). JAMA. 13 dicembre 1995; 274(22): 1771-4.

5. Derosa G, Cicerone AF, Gaddi A, Mugellini A, Ciccarelli L, Fogari R. L'effetto di l-carnitina sulla lipoproteina del plasma (a) livella in pazienti ipercolesterolemici con il diabete di tipo 2 mellito. Clin Ther. 2003 maggio; 25(5): 1429-39.

6. Il DB di McNamara, Bedi la B, l'aurora la H, et al. L-arginina inibisce dall'l'iperplasia intimal indotta da catetere del pallone. Ricerca Commun di biochimica Biophys. 28 maggio 1993; 193(1): 291-6.

7. Maxwell AJ, Anderson B, mp di Zapien, Cooke JP. La disfunzione endoteliale in iper cholesterolemia è invertita da un prodotto dietetico destinato per migliorare l'attività dell'ossido di azoto. Cardiovasc droga Ther. 2000 giugno; 14(3): 309-16.

8. Herrmann W, Biermann J, GM di Kostner. Confronto tra gli effetti di n-3 e gli acidi grassi di n 6 sui livelli del siero di tein del lipopro- (a) in pazienti con la coronaropatia. J Cardiol. 1° settembre 1995; 76(7): 459-62.

9. Jr. di O'Keefe JH, Harris WS. Dall'inuit all'implementazione: gli acidi grassi omega-3 vengono dell'età. Mayo Clin Proc. 2000 giugno; 75(6): 607-614.