Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine novembre 2004
DMAE
Il supplemento astuto
Da Stephen Laifer

I dietisti ed i folkloristi lungamente hanno sollecitato egualmente i benefici dei ricchi di una dieta in frutti di mare. Il pesce non contiene grasso saturo o carboidrati ed è una buona fonte di proteine, minerali e le vitamine. Gli acidi grassi omega-3 trovati in oli di pesce aiutano il rischio cardiovascolare più basso. Il pesce ed i crostacei inoltre sono fra le migliori fonti di iodio, che vitale per la tiroide sana e la funzione del cervello.

Un altro composto poco-noto in pesce, il dimethylaminoethanol (DMAE), sempre più è favorito dai medici per il suo ruolo nella potenza della mente d'amplificazione. DMAE ha indicato i risultati positivi nel trattamento di vari disordini conoscitivi e disgregativi, compreso gli intervalli di disordine (ADHD) e di memoria dell'iperattività di deficit di attenzione. DMAE anche sta utilizzando nei prodotti di cura di pelle destinati per trattare i punti della pelle e dell'età dell'incurvatura.

Aiuto per Alzheimer
MAE è trovato in alti livelli in sardine ed acciughe, ma le piccole quantità di inoltre sono prodotte naturalmente nel cervello umano. DMAE è creduto per lavorare soprattutto accelerando la produzione di acetilcolina, un neurotrasmettitore cruciale responsabile del trasporto dei messaggi fra le cellule cerebrali e dal cervello ai muscoli che controllano i movimenti del corpo.

L'acetilcolina, un prodotto sintetizzato di colina, inoltre è compresa nelle più alte funzioni del cervello quali l'apprendimento, il richiamo e la memoria.Gli studi sugli animali 1 mostrano che quello prendere DMAE può amplificare i livelli di colina nel cervello, nei 2 il quale a sua volta aumenta la capacità del corpo di produrre l'acetilcolina, con conseguente aumento corrispondente nell'abilità di memoria e nella potenza. Provi suggerisce che DMAE attraversi la barriera ematomeningea più efficacemente della colina stessa,3 permettendole di raggiungere il cervello e di aumentare più efficientemente i livelli della colina del cervello.

Bambini più calmi
I genitori dei bambini con ADHD conoscono di prima mano la difficoltà di convincere i loro bambini a rimanere messi a fuoco in un ambiente di apprendimento strutturato tipico. I farmaci da vendere su ricetta medica come Ritalin® (metilfenidato) lungamente sono stati una scelta comune nel trattamento di ADHD, ma un numero crescente dei medici trovano Ritalin® ed i farmaci relativi per essere potenzialmente pericolosi. Di conseguenza, più genitori stanno studiando le terapie alternative (e più naturali) come DMAE, che hanno indicato i risultati di promessa e meno effetti collaterali potenzialmente avversi in una serie di studi.

Una forma di prescrizione di DMAE, chiamata Deaner o Deanol, era già in uso negli anni 60 e negli anni 70 per il trattamento dell'apprendimento e dei problemi comportamentistici connessi con curva dell'attenzione accorciata.4 già del 1959, il trattamento con DMAE è stato dimostrato per provocare le valutazioni del test significativamente migliori.5 che un rapporto 1974 su DMAE ha messo a fuoco su due di dieci settimane, prova alla cieca, prove controllate con placebo che fanno partecipare 124 bambini con le diagnosi in relazione con ADHD. In una di queste prove, i risultati positivi facendo uso di DMAE erano comparabili a quelli facendo uso di Ritalin®.6 simili risultati positivi inoltre sono stati veduti in uno studio 1975, in cui una prova controllata con placebo in 74 bambini ha trovato che DMAE al quotidiano 500mg era efficace quanto il metilfenidato.4

Nel 1983, FDA ha insistito sugli studi supplementari per provare l'efficacia di Deaner. Poiché i test clinici sarebbero stati più costosi delle vendite del prodotto potrebbero sostenere, Deaner è stato decollato il mercato. DMAE, tuttavia, ha continuato ad essere disponibile come supplemento nutrizionale naturale ed è un argomento di ricerche più recenti sulle cosiddette “droghe astute.„

Ad un più alto potere
Dato le pressioni in continuo aumento raggiungere nella società moderna, era soltanto naturale che un composto lungamente usato a disfunzione ed a disturbi della memoria del cervello dell'ossequio sarebbe stato esplorato per il suo uso potenziale come un rinforzatore di memoria e cervello “ripetitore.„7

La ricerca ha indicato che gli effetti colinergici di DMAE contribuiscono a produrre i prodotti chimici del cervello quale acetilcolina che sono necessari per l'acutezza mentale.8 alcuni individui riferiscono di conseguenza che il completamento di DMAE causa una spinta notevole nella loro capacità di concentrarsi. Gli utenti di DMAE inoltre riferiscono ordinariamente la migliore memoria (particolarmente memoria a breve termine) come pure fuoco migliore, chiarezza mentale e modelli di sonno, che possono essere particolarmente importanti per coloro che lavora agli negli ambienti ad alta pressione o orientati a termine.

Molti medici nutrizionalmente informati prescrivono ordinariamente DMAE congiuntamente ai rinforzatori supplementari di memoria quale la fosfatidilcolina, un integratore alimentare. L'azione di DMAE come precursore dell'acetilcolina può aiutare con gli intervalli di memoria che si presentano comunemente con invecchiamento normale.

Proprietà curative
Altri aspetti del processo umano di invecchiamento tendono ad essere più visibili degli intervalli di memoria. Il trattamento per pelle cascante si è trasformato in in un'industria di miliardi di dollari, mentre i numeri crescenti degli adulti più anziani subiscono le procedure chirurgiche dilaganti costose (e spesso ricorrenti). Gli studi recenti che comprendono una formulazione del gel che contiene DMAE hanno indicato che il composto può aumentare la fermezza della pelle, anche nei più giovani oggetti.9 trenta adulti in buona salute fra le età di 36 e di 49 sono stati dati le prove che hanno misurato i cambiamenti nel tautness della pelle dopo l'applicazione con il gel di DMAE, confrontate a placebo. I risultati hanno indicato che il placebo ha avuto poco o nessun effetto su fermezza della pelle, mentre la pelle DMAE-trattata ha esibito il maggior tautness.9

I ricercatori offrono due spiegazioni possibili per questi risultati. In primo luogo, DMAE può migliorare la ritenzione idrica nel tessuto connettivo della pelle, inducente la superficie della pelle a stringere. Il secondo e più probabile, spiegazione comprende la caratteristica colinergica di DMAE, che migliora la capacità della pelle di trasmettere l'acetilcolina. La funzione del neurotrasmettitore nell'invio dei segnali dai nervi ai muscoli può promuovere una forma di muscolo che stringe nella pelle. È importante notare che sebbene DMAE non possa completamente invertire l'incurvatura facciale attuale, può ridurre sua ulteriore progressione. Qualche gente riferisce un effetto cumulativo con uso continuato del composto.

Invecchi i punti, o “i punti di fegato,„ anche possono rispondere efficacemente a DMAE in crema, in gel, o nella forma della compressa. Gli studi hanno indicato che le proprietà distabilizzazione di DMAE hanno ridotto l'accumulazione dei depositi di lipofuscin dentro le cellule.10 Lipofuscin, un pigmento cellulare brunastro che consiste dei bei pezzi aggregati di spreco molecolare costituiti dal metabolismo inefficiente degli acidi grassi, tendono ad accadere nelle cellule della gente più anziana e sono responsabili in primo luogo per i punti dell'età. DMAE è stato indicato al lipofuscin in eccesso a livello dalle cellule epiteliali colpite.11

DMAE è un organismo saprofago potente e sito-specifico del radicale libero.12 uno studio in vitro hanno scoperto che quello aggiunge DMAE agli individui protetti dei miociti (le cellule di pompaggio del cuore) dal danneggiamento delle cellule derivando dall'ischemia, da una mancanza di ossigeno e dal flusso sanguigno del cuore e dall'inibizione metabolica.13 contenuto il dosaggio adeguato, gli effetti antiossidanti di DMAE può offrire i benefici probabili del valore nel mantenimento di salute cellulare globale.

Avvertenze di dosaggio
Gli studi clinici di DMAE hanno usato le dosi di mg fino a 1600 al giorno senza i rapporti degli effetti collaterali e di nessun interazioni della droga conosciute.14 mentre il completamento regolare con DMAE ed i supplementi che contengono DMAE mentre il loro ingrediente primario ampiamente è tollerato, parecchi effetti collaterali possibili dovrebbe essere considerato. Questi comprendono le perturbazioni gastrointestinali, l'odore di corpo, la sonnolenza, la confusione, la pressione sanguigna aumentata, la depressione moderata e l'irritabilità persistente.15,16 DMAE dovrebbero anche essere evitati dalle donne di allattamento al seno o incinte, eccetto con il consenso di un medico. Quelli con l'epilessia o il disturbo bipolare dovrebbero evitare facendo uso di DMAE interamente.

Come con tutti i supplementi o farmaci nutrizionali, controllo con il vostro medico regolare, badante, o farmacista prima di comprendere completamento di DMAE nel vostro regime normale di sanità. Per DMAE attuale screma o i gel, seguono con attenzione le istruzioni dell'applicazione del pacchetto.

Le compresse o le capsule orali nelle dosi da 50 a 130 mg sono comuni, mentre le pillole che contengono fino a 600 mg sono disponibili. Indipendentemente dall'importo, inizi lentamente con una dose bassa e vedi come rispondete prima dell'aumento dell'importo. DMAE dovrebbe essere preso con i pasti per migliore assorbimento. Le capsule possono anche essere scassinate e miste in succhi o frullati di frutta di mattina per un efficace cervello “inizio di scossa„ al giorno.

Riferimenti

1. Sidro di pere E, camminatore m., tolleranza J, Perry R. Acetylcholine in mente: una componente del neurotrasmettitore di coscienza? Tendenze Neurosci. 1999 giugno; 22(6): 273-80.

2. Jope RS, Jenden DJ. Metabolismo di Dimethylaminoethanol (deanol) nel cervello del ratto ed il suo effetto sulla sintesi dell'acetilcolina. J Pharmacol Exp Ther. 1979 dicembre; 211(3): 472-9.

3. Millington WR, AL di McCall, Wurtman RJ. Il acetamidobenzoate di Deanol inibisce il trasporto della barriera ematomeningea di colina. Ann Neurol. 1978 ottobre; 4(4): 302-6.

4. Lewis JA, giovane R. Deanol e metilfenidato nella disfunzione minima del cervello. Clin Pharmacol Ther. 1975 maggio; 17(5): 534-40.

5. Pfeiffer cc. Neurohumors parasimpatici. Precursori possibili ed effetto su comportamento. Rev Neurobiol di Int. 1959;1:195-244.

6. Ri O. 2-Dimethylaminoethanol (deanol): una breve rassegna della sua efficacia clinica e meccanismo postulato di azione. Ricerca Clin Exp di Curr Ther. 1974 novembre; 16(11): 1238-42.

7. Droghe e sostanze nutrienti di Ward D. Smart: come migliorare la vostra memoria ed aumentare la vostra intelligenza facendo uso di ultime scoperte in neuroscienza. Petaluma, CA: Pubblicazioni astute; 1992.

8. Danysz A, Smietanski J, Panek W. L'influenza 2 del dimethylaminoethanol (DMAE) sull'efficienza mentale e fisica in uomo. Atto Nerv eccellente (Praga). 1967 novembre; 9(4): 417.

9. Uhoda I, Faska N, Robert C, Cauwenbergh G, Pierard GE. Studio spaccato del fronte sull'effetto di tensione cutaneo 2 del gel di dimethylaminoethanol (deanol). Ricerca Technol della pelle. 2002 agosto; 8(3): 164-7.

10. DP di Dylewski, Nandy S, Nandy K. Effects del centrophenoxine sul lipofuscin nell'epitelio retinico del pigmento di vecchi topi. Invecchiamento di Neurobiol. 1983;4(1):89-95.

11. Riga S, Riga D. Effects del centrophenoxine sui pigmenti di lipofuscin nel sistema nervoso di vecchi ratti. Brain Res. 7 giugno 1974; 72(2): 265-75.

12. Interventi di Zs-Nagy I. Pharmacological contro invecchiamento tramite la membrana di plasma delle cellule: una rassegna dei risultati sperimentali ottenuti in animali ed in esseri umani. Ann N Y Acad Sci. 2002 aprile; 959:308-20.

13. Posta JA, Bijvelt JJ, Verkleij AJ. Phosphatidylethanolamine e danno sarcolemmal durante ischemia o l'inibizione metabolica di miociti del cuore. J Physiol. 1995 febbraio; 268 (2 pinte 2): H773-80.

14. Casey DE, Denney D. Dimethylaminoethanol nella discinesia tardiva. Med di N Inghilterra J. 10 ottobre 1974; 291(15): 797.

15. Fisman m., Mersky H, uno studio in doppio cieco di Helmes E. del dimethylaminoethanol 2 nel morbo di Alzheimer. Psichiatria di J. 1981 luglio; 138(7): 970-2.

16. Casey DE. Alterazioni di umore durante la terapia di deanol. Psicofarmacologia (Berl). 11 aprile 1979; 62(2): 187-91.