Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine novembre 2004

Che cosa i mezzi di informazione non hanno rivelato circa il problema del cuore di Bill Clinton
William Faloon

Quando una celebrità sviluppa una malattia seria, i mezzi di informazione riferiscono non solo sulla persona famosa, ma anche sulla malattia stessa. I media conducono le interviste con i medici e discutono che cosa può causare il disturbo della celebrità.

Lungamente abbiamo sostenuto che l'ignoranza medica è la causa della morte principale negli Stati Uniti. Crediamo così che i mezzi di informazione forniscano un servizio pubblico parziale rivelando i dettagli intimi circa il disordine di una celebrità ed informazioni su cui la gente media può fare per ridurre il loro rischio di contratto della stessa malattia.

All'inizio di settembre, l'ex presidente Bill Clinton ha subito l'ambulatorio quadruplo del bypass coronarico. Questa operazione è stata realizzata dopo Clinton è andato a suo lamentarsi di medico dei dolori toracici e della dispnea. Un angiogramma ha rivelato (90%) l'occlusione aterosclerotica significativa nelle arterie principali che alimentano il suo cuore. L'intervento di bypass immediato è stato prescritto per impedire l'ex presidente di 58 anni la sofferenza dell'attacco di cuore importante.

I mezzi di informazione hanno fatto un buon lavoro dell'istruzione del pubblico circa la coronaropatia, come è diagnosticato e che cosa accade durante l'intervento di bypass. C'era inoltre molta segnalazione su che cosa può indurre l'ex presidente apparentemente robusto a sviluppare così caso severo dell'occlusione dell'arteria coronaria.

L'inclinazione di Bill Clinton per il cibo degli alimenti a rapida preparazione d'ostruzione è stata notata, con la sua ipertensione delicata. Se questi rapporti di mezzi di informazione motivano alcuni Americani per alterare le loro scelte dell'alimento e mantenere i livelli ottimali di pressione sanguigna, quindi la prova ardua di Clinton avrà fornito un certo beneficio al pubblico.

Purtroppo, i mezzi di informazione hanno speso così tanto la messa a fuoco di tempo al livello del colesterolo di Clinton che la gente potrebbe essere fuorviata nel credere che tenere il minimo del colesterolo fosse tutta che prendesse impedisse l'occlusione dell'arteria coronaria. Mentre il colesterolo (particolarmente la lipoproteina a bassa densità più pericolosa, o LDL) facilita il bloccaggio arterioso, rappresenta soltanto la parte della ragione per la quale gli attacchi di cuore continuano a colpire gli Americani ai livelli epidemici.

Idee sbagliate circa aterosclerosi
L'aterosclerosi è la causa fondamentale della maggior parte didi attacco di cuore e dei colpi, eppure medici rimangono confusi quanto a come questo processo di arteria-didascalia accade. La maggior parte dei cardiologi trascurano i meccanismi specifici che infliggono il danneggiamento arterioso della parete e la progressione seguente della malattia aterosclerotica occlusiva. Il risultato usuale è che soltanto alcuni dei fattori che accelerano il bloccaggio arterioso (quale LDL elevato) sono indirizzati nell'odierna regolazione clinica.

La maggior parte dei medici ritengono ad una lesione aterosclerotica come “impedimento„ che consiste del grasso, del colesterolo e delle piastrine che si sono accumulate su una parete arteriosa interna. Di conseguenza, dicono i loro pazienti di mangiare meno grasso, prenda una droga di statina (se i livelli elevati del colesterolo sono) ed usi un bambino aspirin per impedire l'aggregazione arteriosa della piastrina. Il problema con questi approcci è che mentre possono posporre un attacco di cuore o un colpo, essi non riesce a correggere le patologie di fondo che inducono le lesioni aterosclerotiche a formarsi e progredire.

Se la gente deve vivere lunghe vite esenti dalle devastazioni di aterosclerosi, queste idee sbagliate letali devono essere riordinate. Altrimenti, ci sarà un'epidemia della gente di invecchiamento che riceve gli stent coronari, subente gli interventi di bypass e cascante morto dagli attacchi di cuore improvvisi.

In segnalazione sulla chirurgia del bypass coronarico di Bill Clinton, i mezzi di informazione hanno dichiarato quello oltre 300.000 di queste procedure “sistematiche„ sono eseguiti ogni anno. La considerazione delle conseguenze che avverse misere queste operazioni possono infliggere, chirurgia del bypass coronarico dovrebbe essere considerata soltanto come ultima località di soggiorno piuttosto che come procedura “sistematica„.

IL COLESTEROLO, IL LDL E LA PRESSIONE SANGUIGNA DI BILL CLINTON

Uno degli aspetti unici di essere presidente degli Stati Uniti è che i dettagli della vostra anamnesi sono resi pubblico ogni anno. Secondo i risultati dell'ultimo l'esame ha eseguito prima che lasciasse la Casa Bianca, il colesterolo totale di Bill Clinton era di 233 mg/dL, che non è ingiurioso alto. Poiché i livelli di colesterolo ottimali ora sono considerati inferiore a 200 mg/dL,1 i mezzi di informazione ha fatto un gran cosa sopra il fatto che il colesterolo di Clinton era troppo alto.

Un problema più significativo che i mezzi di informazione commoventi soltanto sopra erano che il livello del LDL dell'ex presidente era i 177 mg/dL pericoloso. Le nuove linee guida richiedono LDL per essere inferiore a 100 mg/dL ed alcuni medici vogliono LDL essere inferiore a 70 mg/dL in quelli che soffrono dalla coronaropatia.2 il fondamento del prolungamento della vita erano primi per sostenere che i livelli di LDL dovrebbero essere inferiore a 100 mg/dL. Fino ad oggi, la maggior parte dei medici della corrente principale hanno ritenuto che un LDL di 130 mg/dL fosse tutto bene.

La pressione sanguigna di Clinton di 136/84 ha usato per essere considerata accettabile, ma la medicina convenzionale infine ha rend contoere che la pressione sanguigna oltre 119/79 espone uno ai maggiori rischi di coronaropatia, di colpo, di insufficienza renale e di altre malattie.3 uno degli svantaggi di essere presidente è che ottenete la sanità libera fornita da medici di governo che non sono sempre aggiornati sui nuovi fattori di rischio di malattia.

Interessante, Clinton è stato prescritto cheabbassa il farmaco prima che lasciasse la Casa Bianca, ma ha deciso dei suoi propri smettere di prendere la droga dopo la perdita deun certo peso. Senza in primo luogo verificare che LDL ed i livelli di colesterolo siano nelle gamme sicure facendo uso di un'analisi del sangue semplice, cessante tutta la terapia di riduzione dei lipidi è una strategia rischiosa. Purtroppo, gli effetti collaterali dalle droghe d'abbassamento inducono alcuni pazienti a smettere di prenderli senza informare i loro medici.4

Perché le arterie ostruiscono mentre invecchiamo
Il processo di invecchiamento danneggia i vasi sanguigni, anche quando i fattori di rischio convenzionali quali colesterolo e pressione sanguigna sono all'interno delle gamme normali.

Per i 35 anni scorsi, il trattamento standard per aterosclerosi coronaria è stato di escludere le arterie bloccate. Il ricupero da questa procedura può richiedere i mesi ed alcuni pazienti sono afflitti con i danni di vita quali infiammazione, perdita di memoria e la depressione croniche.5-15

Un esame della letteratura scientifica rivela che l'aterosclerosi è associata con i livelli ematici di omocisteina,16-24 il fibrinogeno,25-28 la proteina C-reattiva,29-36 il glucosio,37,38 il colesterolo,39-43 l'insulina,44-47 il ferro,48-51 LDL,39-43 e trigliceridi,52-54 con i bassi livelli di HDL55-57 e testosterone.45,58-64 i livelli ematici d'ottimizzazione di queste sostanze possono ridurre drammaticamente il rischio del colpo e di attacco di cuore.

Malgrado migliaia di studi convalidare quell'aterosclerosi è un processo multifattoriale, odierni medici prescrivono spesso un medicinale di statina come la sola terapia per impedire e trattare l'aterosclerosi coronaria. I cardiologi della corrente principale non riescono ad apprezzare che l'aterosclerosi coronaria sia un segno di disfunzione arteriosa sistemica che richiede la terapia aggressiva di correggerla. Il guasto della medicina convenzionale è diventato manifesto quando i mezzi di informazione hanno intervistato i cardiologi circa le arterie malate di Bill Clinton. I medici hanno messo a fuoco sul suo colesterolo elevato come la causa del suo problema.

I membri del prolungamento della vita, d'altra parte, hanno coltivato il ricoverato con medici che non riescono a tradurre i risultati della ricerca in terapie migliori. Più che mai prima, la gente salute consapevole sta essendo responsabile della salute delle loro arterie correggendo altrettanta dei fattori di rischio conosciuti come possibile.

Sezione trasversale di un'arteria che dimostra placca.

Anatomia dell'arteria
Le arterie sono i vasi sanguigni che sopportano la piena forza di ogni battito cardiaco. La maggior parte della gente pensa alle arterie come tubi flessibili di cui la sola funzione è di portare il sangue che scorre continuamente in tutto il corpo. Infatti, le arterie sono strutture muscolari dinamiche e di funzionamenti che, una volta sane, si espandono e contratto per facilitare la circolazione e mantenere la pressione sanguigna ottimale.

Lo strato esterno dell'arteria comprende principalmente il tessuto connettivo e fornisce il contenimento strutturale per i due strati sotto. L'area media comprende il muscolo liscio elastico che fornisce la forza contrattile per rendere possibile l'espansione e la contrazione dell'arteria con ogni battito cardiaco. Lo strato interno, conosciuto come l'endotelio, comprende un'area sottile le cellule endoteliali di cui l'integrità è cruciale se l'aterosclerosi deve essere impedita.

Le abitudini difficili di salute e l'invecchiamento normale provocano la disfunzione endoteliale, un processo in cui la frontiera dell'endotelio è rotta, la flessibilità arteriosa è diminuita, l'aggregazione anormale della piastrina accade e le lesioni aterosclerotiche si formano in risposta alle lesioni arteriose della parete (endotelio).

L'acido folico,65-71 la vitamina C,72-76 olio di pesce,77-79 ed acido lipoico80-84 sono appena alcune delle sostanze nutrienti che contribuiscono a mantenere la funzione endoteliale sana. Non è coincidenza che queste stesse sostanze nutrienti sono state indicate per ridurre l'incidenza cardiovascolare sia in animali che nella gente.85-94 gli agenti che sopprimono l'infiammazione cronica inoltre contribuiscono a proteggere l'endotelio.95-133

Continuato alla pagina 2 di 3