Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine novembre 2004
immagine
L'acido di Rosmarinic fornisce il sollievo naturale di allergia
Da John Colman

La parte posteriore del XX secolo ha visto un'esplosione nell'incidenza delle allergie disperse nell'aria. Una parte crescente della popolazione del mondo ora soffre dallo starnuto e dalla tosse connessa con le allergie. Sebbene l'inquinamento atmosferico aumentato, i sistemi immunitari indeboliti, la sindrome malata della costruzione ed altre teorie abbiano cercato di spiegare il numero crescente delle vittime di allergia, gli studi epidemiologici non sono riuscito a fare un collegamento coercitivo ad alcuni nuovi allergeni specifici nell'ambiente. Una cosa, tuttavia, è determinata: l'aumento nelle vittime di allergia è accelerato, particolarmente durante i 20 anni ultimi.

Allergie di comprensione della Superiore-via aerea
le allergie della Superiore-via aerea (rinite allergica) sono un complesso di sintomi di raffreddore da fieno con lo starnuto stagionale o perenne e possono includere la congestione nasale, la congiuntivite (infiammazione dell'occhio), o il prurito (itching).1,2 questo complesso possono essere divisi in raffreddore da fieno, in una forma stagionale acuta ed in una rinite perenne, di cui i sintomi durano durante tutto l'anno. La rinite allergica stagionale è causata solitamente dagli allergeni quali i pollini dell'albero in primavera, i pollini dell'erba nell'estate ed i pollini dell'erbaccia nella caduta. La rinite perenne è causata tipicamente dagli allergeni quali gli acari della polvere della casa, le piume, il dander animale ed i funghi.3

I costi annuali del trattamento di allergia universalmente sono stati stimati per essere circa $7 miliardo. Mentre i trattamenti farmacologici tradizionali sono migliorato costantemente, i prodotti e le vitamine di erbe alternativi si sono sviluppati nella popolarità ed ora rappresentano circa una sesta parte del mercato totale del farmaco di allergia. Sebbene i rimedi naturali siano stati usati per secoli per trattare le allergie, gli studi umani controllati sui loro effetti nel trattamento della rinite allergica sono stati virtualmente inesistenti.4

La rinite allergica è caratterizzata da proliferazione immune delle cellule del radar-risponditore nella circolazione sanguigna e nei liquidi nasali. I neutrofili, i leucociti polimorfonucleari, gli eosinofilo e le cellule di T tutte sono attivati nelle allergie e proliferano rapidamente nel sangue e nei liquidi nasali dovuto l'azione dell'interleuchina infiammatoria di citochine (IL) - 1 beta, IL-2, IL-4, IL-5 e IL-8. Durante i periodi dell'allergia e dell'asma, i livelli elevati dei chemoattractants quale istamina e il eotaxin estraggono gli eosinofilo ed altre cellule immuni nelle vie aeree e nei passaggi nasali.5 la causa primaria di disagio nelle allergie sono la congestione, lo sfogo fluido ed il gonfiamento nelle vie aeree superiori causate da questa affluenza massiccia delle cellule del radar-risponditore ad una tal piccola zona del corpo, che ha chiuso il flusso libero di aria ai polmoni.

Il metodo tradizionale di trattamento della rinite allergica con gli impianti degli antistaminici per ridurre alcuni dei sintomi più intrusivi delle reazioni allergiche ma non riduce la cellula T ed attivazione o proliferazione del neutrofilo. Gli antistaminici impediscono il rilascio di istamina i mastociti o i recettori dell'istamina del blocco, ma non indirizzano gli effetti tossici dei neutrofili già proliferati e delle cellule di T.6

Alternative di erbe ai colpi ed alle pillole
Ora c'è un'alternativa di erbe ai colpi ed alle pillole dolorosi di allergia. L'acido di Rosmarinic è un polifenolo della pianta trovato nel genere di lamiaceae delle piante, che include il basilico, la salvia, la menta, i rosmarini e la foglia del perilla.Il completamento orale 7 con il perilla va o gli estratti di acido rosmarinic è stato indicato per sopprimere più recentemente le reazioni allergiche in topi e, in esseri umani.L'acido di 8,9 Rosmarinic allevia i sintomi di allergia impedendo l'attivazione delle cellule immuni del radar-risponditore ed inducendo gli apoptosi, o il suicidio cellulare, in cellule immuni già attivate del radar-risponditore.10 flavonoidi naturali come acido rosmarinic uccidono soltanto fuori le cellule immuni allergia-attivate eccesso, mentre lasciano la vasta massa delle cellule del radar-risponditore per combattere fuori i batteri ed altri invasori stranieri.

L'acido di Rosmarinic è stato indicato per uccidere le cellule di T ed i neutrofili durante le reazioni allergiche senza colpire le cellule di T o i neutrofili allergia-attivati nel loro stato di riposo.11 facendo uso degli antistaminici tradizionali nelle reazioni allergiche, d'altra parte, è in qualche modo analogo spegnebbi un allarme antincendio senza mettere fuori il fuoco. Gli antistaminici non fanno niente abbassare il numero delle cellule immuni in eccesso una volta che sono formati.6 alti livelli delle cellule immuni nel loro intervento concreto possono condurre ad altri pericoli, quale danneggiamento del radicale libero dei tessuti normali ed alle proteine di circolazione come HDL.

Una teoria della malattia cardiovascolare presa dagli stati epidemiologici di dati che il numero delle infezioni quali i freddo e le influenze sperimentati sopra una vita è un fattore di rischio importante per la malattia cardiaca di sviluppo. Un'altra teoria ha disegnato un collegamento fra il numero ed il tipo di allergie sofferte sopra una vita ed il rischio di malattia cardiovascolare.

Rinite allergica di rappresentazione rhinoscopy anteriore.

L'acido di Rosmarinic era primo indicato per ridurre le reazioni allergiche in topi facendo uso della reazione cutanea orecchio-passiva di anafilassi del topo.L'estratto della foglia di 12 Perilla e l'acido rosmarinic sono stati trovati per essere quasi uguali ad inibire la risposta allergica una volta dati oralmente. La foglia del Perilla contiene le quantità significative di luteolina, che inoltre ha un effetto antiallergico. Uno studio di approfondimento ha confermato che la somministrazione orale dell'estratto della foglia del perilla inibisce la produzione dell'fattore-alfa di necrosi del tumore ed attenua la risposta e l'infiammazione allergiche in topi causati dall' edema indotto da acido arachidonico dell'orecchio e dall'edema allergico.13

In risposta a questi rapporti favorevoli, gli scienziati hanno cominciato a dare un'occhiata più profonda ai meccanismi esatti responsabili degli effetti antiallergici di acido rosmarinic. Uno studio ha indicato che attivazione del promotore inibita acido rosmarinic IL-2 delle cellule di T in una selezione su grande scala degli estratti della pianta.14 un altro studio hanno indicato che l'acido rosmarinic ha avuto effetti immunosopressivi potenti una volta combinato con la rapamicina, una droga di anti-rifiuto.15 che la scoperta più importante dello studio era che l'acido rosmarinic ha agito in due modi, inibendo sia l'attivazione che la proliferazione delle cellule di T.

In un altro studio, i ricercatori hanno indicato che l'acido rosmarinic ha inibito la lesione di polmone dalle particelle diesel dello scarico ed hanno descritto i punti esatti da cui l'acido rosmarinic determina la morte delle cellule delle cellule di T attivate. Lo studio inoltre ha indicato che l'accumulazione dei neutrofili nell'affezione polmonare umana direttamente è collegata con l'elevazione localizzata della citochina IL-8, che sostiene la teoria che IL-8 svolge un ruolo centrale nella patogenesi della lesione di polmone acuta. Il pretrattamento quotidiano con acido rosmarinic a 2 mg per chilogrammo di peso corporeo preso oralmente ha inibito forte l'espressione aumentata di IL-8, IL-1 beta e ossido di azoto, quindi completamente proteggente i topi dal danno ai polmoni.11

In un altro, lo studio più recente, acido rosmarinic è stato indicato per avere l'eccesso cellule di T attivate inducendo il suicidio cellulare attraverso gli apoptosi Lck-dipendenti, una forma di suicidio cellulare che è unico fra i fenoli della pianta. Nè la curcumina nè il resveratrolo, tra altri fenoli della pianta, è stata indicata per fare questa. Dall'l'uccisione indotta da acido rosmarinic delle cellule immuni in eccesso è un processo più lungo, richiedente almeno 24 ore piuttosto che il periodo normale di uccisione di appena due minuti.14

Salvia (salvia officinalis)

All'inizio di quest'anno, i ricercatori hanno dimostrato che il trattamento quotidiano con 1,5 mg di acido rosmarinic in estratto della foglia del perilla dato oralmente ai topi ha impedito l'asma allergica causata dall'allergene dell'acaro della polvere della casa. Aumenti significativamente impediti dell'acido di Rosmarinic in IL-4, in IL-5 e nel eotaxin nei fluidi di lavaggio broncoalveolari e nelle vie aeree murine. Lo studio ha concluso che la somministrazione orale di acido rosmarinic perilla-derivato può essere un efficace trattamento per asma allergica limitando le citochine e l'anticorpo allergia-specifico.16

In un articolo originale della ricerca del punto di riferimento, l'estratto di foglia del perilla arricchito con acido rosmarinic è stato indicato per essere un efficace trattamento per gli esseri umani che soffrono dal rhinoconjunctivitis allergico stagionale. In questi 21 il giorno, la prova alla cieca, lo studio parallelo controllato con placebo, randomizzato, di pari età del gruppo, pazienti con il rhinoconjunctivitis allergico stagionale è stata data una dose quotidiana di totale di 50 mg o di 200 mg di acido rosmarinic ed ha tenuto un diario quotidiano dei loro sintomi. I fluidi di lavaggio nasali sono stati misurati per IL-1 beta, IL-8, eotaxin ed istamina su 9 dei giorni 3 e 21.

I risultati di studio hanno indicato che di giorno 3, sia 50 mg che 200 dosi di mg di acido rosmarinic hanno abbassato significativamente i numeri dei leucociti e dei neutrofili polimorfonucleari nel fluido di lavaggio nasale confrontato al gruppo di controllo. I livelli di eotaxin, IL-1 beta e l'istamina nel liquido nasale non erano significativamente differenti nei gruppi studiati. Questo studio era il primo per dimostrare l'alleviamento dei sintomi allergici in esseri umani che soffrono dalla rinite allergica stagionale con i phytochemicals polifenolici.9

Gli autori hanno concluso che il sollievo dalle allergie stagionali è causato almeno in parte inibendo l'infiltrazione polimorfonucleare del leucocita nelle narici. L'acido di Rosmarinic ha inibito specialmente i sintomi in relazione con l'occhio connessi con le allergie stagionali. Nessun effetto collaterale è stato notato e gli estesi conteggi di globulo e le analisi funzionali epatiche e renali hanno mostrato l'acido rosmarinic per essere un'alternativa sicura, efficace e meno costosa ai farmaci da vendere su ricetta medica nel trattamento delle allergie stagionali in esseri umani.9,17

Effetti antiallergici di luteolina
Come acido rosmarinic, la luteolina è un altro flavonoide naturale della pianta che è stato indicato per avere proprietà antiallergiche potenti. È trovato con acido rosmarinic in varie specie della pianta del perilla ma alle concentrazioni più basse. Per secoli, i giapponesi hanno utilizzato la luteolina dagli estratti del perilla nelle formulazioni di erbe antiche di Kampo per trattare l'asma bronchiale.18

Nel Giappone attuale, 210 preparazioni medicinali basate sulle formule di erbe antiche di Kampo sono disponibili alle farmacie. Secondo un'indagine dalla campagna nazionale di asma, le formule di erbe per asma sono state usate da 60% delle vittime moderate di asma e da 70% delle vittime severe di asma.19 molte delle preparazioni di anti-allergia nella medicina tradizionale di Kampo contengono sia la luteolina che l'acido rosmarinic.

In uno studio delle erbe di Kampo ad Osaka University Medical School, la luteolina è stata indicata per essere l'inibitore più potente di produzione IL-4 in cellule basofile umane e cellule di T. IL-4 e IL-5 sono i due stimolanti allergici più prevalenti nel sangue.L'università di 20 Okayama ha provato sei glicosidi flavonoidi ed ha trovato che i glicosidi della luteolina erano gli inibitori più potenti del rilascio dell'istamina dai mastociti. Sia la luteolina libera che i glicosidi della luteolina sono trovati in estratti del perilla.21 questo studio confermano la rappresentazione del lavoro più in anticipo che la luteolina è l'inibitore più potente del rilascio di citochina e dell'istamina dai mastociti umani. La somministrazione orale dell'estratto della foglia del perilla ha inibito l'infiammazione, la risposta allergica ed il fattore di necrosi tumorale in interi topi. Dei composti attivi provati in questo studio, soltanto la luteolina ha mostrato (l'attività in vivo dell'intero animale).13

La luteolina è oralmente attiva come composto di anti-allergia alle dosi molto basse. IL-5 promuove la crescita e la sopravvivenza degli eosinofilo, un tipo particolare di leucocita, o la cellula immune del radar-risponditore, che è attivata durante le allergie. La luteolina ha inibito 95% di attività IL-5 ad una concentrazione di 30 micromole, di inibizione raggiunta di 79% a 15 micromole, di inibizione di 54% a 3,8 micromole e di inibizione di 29% a 1,9 micromole. Le due dosi posteriori sono facilmente realizzabili dagli esseri umani che prendono l'estratto della foglia del perilla nella forma supplementare.22

Continuato alla pagina 2 di 2