Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine novembre 2004
immagine
L'integratore alimentare novello mostra gli effetti drammatici
nell'abbassamento colesterolo, LDL e dei trigliceridi
Da Jim English

Secondo il centri per il controllo e la prevenzione delle malattie federale, 61 milione Americani attualmente soffrono dalla malattia cardiovascolare. La malattia cardiovascolare copre una vasta gamma dei disordini, compreso ipertensione, la coronaropatia (attacco di cuore e dolore toracico), il colpo, il guasto di scompenso cardiaco ed i difetti di nascita del cuore e dei vasi sanguigni.

Ogni anno, gli attacchi di cuore ed il colpo causano più di 930.000 morti negli Stati Uniti, rappresentanti 40% delle morti da tutte le cause e rendenti a malattia cardiovascolare l'uccisore del numero-un della nazione. Mentre la malattia cardiovascolare soprattutto uccide la gente invecchiata 65 e più vecchio, l'incidenza di morte improvvisa dalla malattia cardiaca sta aumentando nella gente invecchiata 15 - 34.1

Sta riducendo la lipoproteina a bassa densità dei livelli-particolare del colesterolo nel siero (LDL) — un'efficace, strategia affermata per impedire la malattia cardiovascolare e la riduzione gli eventi e della mortalità coronari.2,3 purtroppo, un rapporto recente nella circolazione del giornale ha trovato che fra 1988 e 2000, le concentrazioni totali nel colesterolo nel siero di media nella popolazione degli Stati Uniti in diminuzione da soltanto 1%.4 e mentre 91% di quelli esaminati dall'associazione americana del cuore (AHA) ha ritenuto erano personalmente “importanti loro da avere un livello di colesterolo sano,„ più poco di 50% ha conosciuto i loro propri livelli di colesterolo e 53% non ha conosciuto o non sopravvalutato i livelli di colesterolo raccomandati per un adulto in buona salute.5

Complicando il problema, soltanto una frazione di quelle a rischio della malattia cardiovascolare sta usando le strategie farmaceutiche e nutrizionali conosciute per ridurre i livelli di colesterolo. Secondo le stime basate sui dati riuniti dall'indagine nazionale III dell'esame di nutrizione e di salute (NHANES III), soltanto 6,6% dei 21,1 milione Americani ammissibili per la terapia farmacologica d'abbassamento nell'ambito delle linee guida nazionali di programma educativo del colesterolo (NCEP) stavano usando tale terapia.6 quando i ricercatori hanno esaminato le risposte riunite da 13.990 pazienti, hanno scoperto che più poco di 4% di quelli diagnosticati con ipercolesterolemia (colesterolo elevato) stavano prendendo le vitamine o i supplementi conosciuti per ridurre il colesterolo.7

Responsabile dell'omissione persistente delle strategie convenzionali di migliorare significativamente i profili del colesterolo e di ridurre l'incidenza della malattia cardiovascolare, una vasta coalizione dei ricercatori medici e gli scienziati ora sta richiedendo un aumento massiccio nell'uso di colesterolo-abbassamento delle droghe, specialmente la famiglia dei prodotti farmaceutici conosciuti come le statine.8

Purtroppo, le droghe di statina, mentre molto efficaci, inoltre hanno effetti collaterali che compromettono naturalmente le compliance. Ulteriormente, le droghe di statina sono costose usare; secondo la droga ed il dosaggio, il costo della terapia di statina varia da $63 a $228 un il mese.9

Un supplemento recentemente disponibile e tutto naturale è stato indicato negli studi umani ai livelli-particolare significativamente più bassi del colesterolo di LDL, di trigliceridi e di apolipoproteina B-così che contribuisce a ridurre il rischio di sviluppare la malattia cardiovascolare. Questo supplemento, chiamato Sytrinol™, è un'opzione importante per la gente salute consapevole che cerca un modo sicuro, efficace e conveniente abbassare i livelli di colesterolo senza gli effetti collaterali e la spesa delle droghe.

Colesterolo e sanità
Il colesterolo è una componente grassa (del lipido) trovata in virtualmente tutte le membrane cellulari. Oltre a sostenere l'integrità cellulare, il colesterolo inoltre è richiesto per il trasporto dei fosfolipidi e della biosintesi dei mineralcorticoidi (aldosterone), i glucocorticoidi (cortisolo) e le ormoni sessuali (progesterone, pregnenolone, testosterone e estradiolo). Lontano dal mettere in pericolo la salute, il colesterolo è essenziale a vita. Infatti, i ricercatori italiani hanno indicato che quando i livelli del colesterolo nel siero sono troppo bassi (meno di 160 mg/dL), la mortalità in adulti più anziani realmente aumenta.10,11

LDL, conosciuto popolare come “il cattivo colesterolo,„ è il trasportatore primario di colesterolo nel sangue. Nell'aterosclerosi, LDL è preso in lesioni in cellule endoteliali che allineano le pareti interne dei vasi sanguigni, formanti i depositi nelle pareti arteriose. Il LDL depositato subisce la modifica, poichè i radicali liberi ossidano LDL per formare le cellule della schiuma che creano una placca spessa e dura.

Col passare del tempo, l'accumulazione della placca può restringere le navi, il flusso sanguigno d'inibizione e la riduzione del rifornimento di ossigeno che raggiunge il cuore, il cervello ed altri organi.12 se un grumo (embolo) blocca un'arteria già limitata da placca, il sangue e flusso dell'ossigeno può essere tagliato interamente, conducendo ad un attacco di cuore (se l'occlusione si presenta nel cuore) o un colpo (se si presenta nel cervello).

HDL si riferisce a comunemente come “buon„ colesterolo perché contribuisce ad eliminare il colesterolo in eccesso dai depositi aterosclerotici ed a ritardare la crescita di nuova placca. I bassi livelli di HDL sono stati indicati per essere un fattore di rischio supplementare per la mortalità aumentata dalla coronaropatia e colpi negli anziani.13

Come il corpo dirige i livelli di colesterolo
Mentre i livelli di colesterolo possono essere influenzati modestamente tramite modifica dietetica circa 80% di colesterolo non viene dalle fonti dietetiche, ma è sintetizzato dal fegato.2 la riduttasi dilimitazione del HMG-CoA degli enzimi (3-hydroxy-3-methylglutaryl coenzima A) controllano la biosintesi di colesterolo.

Normalmente, il fegato regola i livelli di colesterolo via un ciclo di risposte biochimico. Quando i livelli del colesterolo sono bassi, la produzione del fegato di riduttasi HMG-CoA aumenta alla biosintesi della velocità di colesterolo. Per contro, quando i livelli elevati del colesterolo sono troppo, il fegato limita la produzione della riduttasi HMG-CoA per ridurre la produzione del colesterolo. Il perfetto funzionamento di questo meccanismo di risposte è vitale per il mantenimento dei livelli di colesterolo sani.

Purtroppo, le abitudini dietetiche moderne (quale assunzione in eccesso degli acidi grassi del trasporto e saturata) e lo stile di vita contribuiscono alla rottura di questo sistema, alla conduzione ai livelli di colesterolo elevati ed ai rischi aumentati per sviluppare la malattia cardiovascolare. Ulteriormente, determinate malattie genetiche, quale iper-cholesterolemia e ipercolesterolemia recessiva autosomica familiare, sono conosciute per aumentare i livelli ed il rischio di LDL per sviluppare la malattia cardiovascolare.14

Non tutto il LDL è uguale creato
Per legare con altre molecole per il trasporto tramite l'apparato circolatorio, i lipidi contano su una classe specializzata di proteine strutturali, chiamata apoproteine. LDL esiste in due versioni, differenziate dalle loro componenti proteiche. Il primo, l'apolipoproteina A, consiste di un grande, apoproteina chiamata proteina “lanuginosa„ A che è cardioprotective una volta rilegata a LDL. Il secondo, l'apolipoproteina B, consiste di piccola, proteina densa chiamata apoproteina B che svolge un ruolo principale nella malattia cardiovascolare una volta rilegata a LDL. Le particelle dell'apolipoproteina-b permettono al colesterolo di penetrare ed alloggiare in pareti vascolari, un punto importante nell'inizio della formazione di placca aterosclerotica.15 la Apo-lipoproteina B è la forma predominante di apolipoproteina e più di 90% di tutte le particelle del colesterolo di LDL nel sangue porti l'apolipoproteina B, rendentegli un indicatore particolarmente accurato (e conveniente) per la misurazione della capacità dideposito di sangue.16-18

L'importanza di apolipoproteina B è stata evidenziata in un rapporto pubblicato nel 2001 nel giornale medico britannico The Lancet. Nello studio di AMORIS, i ricercatori hanno valutato gli indicatori cardiovascolari dentro oltre 175.000 uomini e donne durante cinque e una metà di anni. Oltre agli indicatori convenzionali del lipido, quali i trigliceridi, il colesterolo totale e LDL: I rapporti di HDL, i ricercatori inoltre hanno misurato i livelli dell'apolipoproteina-b. I loro risultati hanno rivelato che quelli con gli più alti rapporti di apolipoproteina B - apolipoproteina A erano al più grande rischio di morte da un attacco di cuore.19

Questi risultati sono stati sostenuti da un secondo studio, pubblicato nel 2003 nella circolazione del giornale. Nello studio di IRAS, i ricercatori ancora hanno misurato i livelli dell'apolipoproteina-b in 1.522 individui e li hanno paragonati ad una matrice degli indicatori standard del lipido (quali proteina, fibrinogeno e spessore C-reattivi di intima-media dell'arteria carotica) per valutare i rischi della malattia cardiovascolare. Hanno trovato che i livelli elevati dell'apolipoproteina-b sono stati associati forte con la malattia cardiovascolare ed hanno concluso che i livelli dell'apolipoproteina-b sono un migliore preannunciatore del rischio vascolare dei livelli di LDL.20

Dato il collegamento ben documentato fra apolipoproteina B e la malattia cardiovascolare, l'apolipoproteina-b di misurazione livella i clinici ed i pazienti di offerte un nuovo, indicatore altamente specifico per la valutazione del livello preciso di LDL in siero e la determinazione del rischio singolo per sviluppare la malattia cardiovascolare.

Continuato alla pagina 2 di 3