Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine ottobre 2004
Estrogeno naturale
Le alternative al sintetico droga i sintomi della menopausa di facilità
Da Dale Kiefer

Phytoestrogens è composti pianta-derivati che a volte imitano gli estrogeni che naturali le donne producono in abbondanza prima di menopausa.

Le quattro famiglie degli fito-estrogeni sono i isoflavanoids, gli stilbeni, i lignani e i coumestans.1 soia è una delle fonti più note di phytoestrogens, fornenti la genisteina degli isoflavoni, la daidzeina e il glycitein. La genisteina e la daidzeina sono fra studiato il più estesamente dei phytoestrogens. Il Cancro è stato trovato per essere molto prevalente fra le popolazioni che consumano un gran numero di soia, come in Asia.2 in laboratorio, gli scienziati hanno indicato che la genisteina inibisce la proliferazione delle cellule del seno, un'individuazione che può spiegare la sua capacità di impedire il cancro al seno.3,4 mentre la genisteina è meno potente che l'estrogeno più abbondante del corpo, estradiolo, è fisiologicamente attivo alle alte concentrazioni.1 la seconda classe di phytoestrogens, gli stilbeni, è rappresentato il più bene dai resveratroli. Il resveratrolo più è concentrato nelle pelli dell'uva, quindi nei benefici molto pubblicizzati del consumo moderato del vino rosso. Il resveratrolo è un antiossidante potente. Come i isoflavanoids in soia, i resveratroli possono anche esercitare una certa influenza sui ricevitori dell'estrogeno.

I lignani sono presenti nei grandi numeri in seme di lino, in interi grani, in verdure ed in tè. I lignani sono convertiti in composti estrogeni dai batteri residenti nell'intestino. Uno studio recentemente pubblicato nel giornale di ipertensione ha concluso che i lignani dietetici, anche nelle piccole quantità, sono probabili esercitare un effetto positivo su pressione sanguigna, così la riduzione dell'ipertensione.5 la classe finale di phytoestrogens, i coumestans, sono presenti in legumi e la soia germoglia. Soltanto alcuni dei coumestans hanno indicato l'attività estrogena.

L'estrogeno costruisce le forti ossa
L'estrogeno svolge un ruolo vitale nella salute dell'osso. Poichè l'estrogeno livella la goccia durante la menopausa, i minerali sono vuotati dall'osso, con conseguente osteoporosi. Una serie di studi suggeriscono che i phytoestrogens siano almeno in qualche modo efficaci a mantenere i livelli minerali dell'osso sano in donne postmenopausali.6-13 in uno studio, le donne che hanno mangiato giornalmente mg contenente proteine della soia 90 di isoflavoni per 24 settimane hanno mostrato il miglioramento significativo nella densità minerale ossea del tratto lombare della colonna vertebrale.14

Un altro studio ha confrontato la salute dell'osso in donne perimenopausal che hanno consumato la soia dell'alto-isoflavone ed in coloro che ha consumato la soia dell'basso isoflavone. Le donne che hanno ricevuto la soia dell'alto-isoflavone hanno avute la densità minerale ossea e contenuto significativamente più elevati dopo 24 settimane che le donne che mangiano la soia dell'basso isoflavone.13 ancora un altro studio hanno trovato quello postmenopausale-ma non le premenopausa-donne con un'alta ingestione dietetica di soia hanno avvertito la maggior mineralizzazione dell'osso che le donne con l'assunzione bassa della soia. Le donne postmenopausali con l'assunzione bassa di phytoestrogen erano inoltre sensibilmente più probabili esibire i segni di iperparatiroidismo, di una circostanza connessa con perdita postmenopausale dell'estrogeno e dell'inizio di osteoporosi.9

Contribuendo ai cuori sani
D'osservazione e prova aneddotica suggerisce che gli fito-estrogeni avvantaggino la salute del cuore. Per esempio, gli isoflavoni della soia sono conosciuti per ridurre il colesterolo totale e LDL nocivo e per alzare HDL utile.14, alta assunzione 15-21 dei lignani e isoflavanoids inoltre sono stati associati con i trigliceridi più bassi e un rapporto più favorevole dell'vita--anca.22

Cancro, cognizione e sollievo di sintomo
Un corpo enorme di prova associa il consumo di isoflavanoids con il rischio riduttore di seno, di prostata e di tumori del colon.2 asiatici che abbandonano la loro dieta tradizionale della alto-soia dopo essere mosssi negli Stati Uniti hanno un rischio aumentato di cancro confrontato alle loro controparti ancora che risiedono in Asia.2 scienziati hanno determinato che le donne con i livelli elevati dei phytoestrogens sono meno probabili sviluppare il cancro al seno. Per contro, i pazienti di cancro al seno hanno significativamente livelli più bassi dei phytoestrogens che gli oggetti normali.23

La soia è una delle fonti più note di phytoestrogens, fornenti vari isoflavoni differenti.

La prova suggerisce che i phytoestrogens effettivamente migliorino queste capacità mentali. Gli studi hanno indicato che i phytoestrogens migliorano significativamente la memoria a lungo ed a breve termine, la flessibilità mentale e l'attenzione.24,25

Phytoestrogens migliora la salute del cuore, la cognizione ed il rischio di cancro, ma che cosa circa alcuni dei sintomi di disturbo di menopausa, quali le vampate di calore, l'insonnia e le oscillazioni di umore? Mentre c'è poca prova per suggerire che i phytoestrogens aiutino, è provato che altri prodotti di erbe possono contribuire ad alleviare questi reclami.

Il cohosh nero (racemosa) del Cimicifuga, una pianta perenne americana del nord indigena nella famiglia di ranuncolo, lungamente è stato usato come medicina piega per il trattamento dei sintomi perimenopausal. Come celebre dall'istituto universitario americano degli ostetrici e dei ginecologi (ACOG), almeno dozzina piccoli studi hanno indicato che il cohosh del nero migliora i sintomi di insonnia, delle vampate di calore e della perturbazione dell'umore in donne postmenopausali.26 secondo ACOG, non ci sono stati rapporti della tossicità, sebbene la sicurezza a lungo termine restasse valutare rigorosamente.

Sebbene sia non noto come il cohosh del nero allevia le vampate di calore o se il cohosh del nero contiene i composti del tipo di estrogeno, i numerosi costituenti potenzialmente attivi sono stati identificati. Il centro nazionale per medicina complementare ed alternativa (NCCAM) agli istituti della sanità nazionali ora sta costituendo un fondo per uno studio sull'efficacia dei cohosh neri nella riduzione la frequenza e dell'intensità delle vampate di calore e di altri sintomi della menopausa.

Il quai di Dong (sinensis dell'angelica) è stato utilizzato in Asia per secoli per trattare vari reclami femminili. La rizoma di questa erba perenne principalmente è utilizzata per regolare i sintomi di menopausa, particolarmente vampate di calore di facilità e di mestruazione. Inoltre è creduto per alleviare i sintomi della sindrome premestruale e per promuovere la crescita dell'osso. Gli studi scientifici del quai di Dong, tuttavia, sono stati pochi. Uno studio recente ha trovato che un estratto acquoso di sinensis dell'angelica direttamente ha stimolato la crescita delle cellule responsabili di nuova formazione dell'osso, indicando che il quai di Dong promuove la salute dell'osso.27 Poiché il quai di Dong inibisce l'attività della piastrina, ACOG mette in guardia contro la mescolanza con le droghe dell'anticoagulante.26,28

Chasteberry e il cohosh nero sono rimedi di erbe che alleviano alcuni sintomi della menopausa.

La liquirizia (glycyrrhiza glabra) contiene i composti medicinali con le proprietà antinfiammatorie. Gli studi scientifici recenti indicano che migliora la memoria e l'apprendimento nei topi,29 e sopprime la formazione del grumo, potenzialmente riducente il rischio di colpo e possibilmente rappresentando i miglioramenti in cervello funzioni.30

Chasteberry (castus di agnus di Vitex) lungamente è stato usato per trattare la sindrome premestruale ed altri sintomi connessi con il PMS e la menopausa, compreso le oscillazioni della tenerezza del seno e di umore. Parecchi studi hanno confermato la sua efficacia.31-34 in uno tali studio, donne con disordine disforico premestruale, una forma severa di PMS, risposta altrettanto bene al trattamento con la prescrizione Zoloft® antidepressivo ed al trattamento con l'estratto di Vitex.31 in un controllato con placebo, lo studio di prova alla cieca sulla tenerezza premestruale del seno, Vitex ha provato significativamente migliore del placebo a disagio di controllo.32 Vitex sono tollerati bene da una vasta maggioranza dei pazienti e efficacemente controllano le oscillazioni di umore e la tenerezza del seno.

I benefici ed i rischi potenziali delle droghe della sostituzione dell'ormone rimangono l'argomento di dibattito feroce e controversia fra i ricercatori medici. Di conseguenza, i numeri crescenti delle donne stanno girando verso le alternative tradizionali quali i phytoestrogens ed i rimedi di erbe a sollievo dai sintomi della menopausa. I secoli di esperienza e di ricerca medica moderna indicano che questi rimedi tradizionali non solo offrono il sollievo dai sintomi della menopausa, ma inoltre possono confer la protezione contro cancro, la malattia cardiaca e la perdita dell'osso.

Riferimenti

1. Phytoestrogens di Cornwell T, di Cohick W, di Raskin I. Dietary e salute. Fitochimica. 2004 aprile; 65(8): 995-1016.

2. Istituto americano per ricerca sul cancro. Nutrizione dell'alimento e la prevenzione di Cancro: Una prospettiva globale. Washington, DC: Fondo di ricerca sul cancro del mondo; 1997.

3. Chilowatt di Singletary, Frey RS, Li JY. Effetti differenziali della genisteina su proliferazione delle cellule, sul cyclin B1 e su p34cdc2 in cellule umane trasformate e nontransformed del seno. Pharm Biol. 2002;40:35-42.

4. Frey RS, Li J, chilowatt di Singletary. Effetti della genisteina su proliferazione delle cellule e sull'arresto del ciclo cellulare in cellule epiteliali mammarie umane nonneoplastic: partecipazione di Cdc2, di p21 (waf/cip1), di p27 (kip1) e dell'espressione di Cdc25C. Biochimica Pharmacol. 15 aprile 2001; 61(8): 979-89.

5. Kreijkamp-Kaspers S, Kok L, Bots ml, Grobbee DE, van der Schouw YT. Phytoestrogens dietetici e funzione vascolare in donne postmenopausali: uno studio rappresentativo. J Hypertens. 2004 luglio; 22(7): 1381-8.

6. Dalais FS, Ebeling PR, Kotsopoulos D, McGrath BP, Teede HJ. Gli effetti degli isoflavoni contenenti proteine della soia sui lipidi ed indici di riassorbimento dell'osso in donne in post-menopausa. Clin Endocrinol (Oxf). 2003 giugno; 58(6): 704-9.

7. Kardinaal AFM, ms di Morton, Bruggemann-Rotgans IEM, van Beresteijn ECH. escrezione dell'Fito-estrogeno e tasso di perdita dell'osso in donne postmenopausali. EUR J Clin Nutr. 1998 novembre; 52(11): 850-5.

8. Sc noioso, SG di Chan, Yi Q, Wong E, PC di Leung. L'assunzione della soia e la manutenzione dell'osso di punta si ammassano nelle donne di Hong Kong Chinese. Minatore Res dell'osso di J. 2001 luglio; 16(7): 1363-9.

9. Mei J, Yeung ss, Kung aw. L'alta assunzione dietetica di phytoestrogen è associata con più alta densità minerale ossea in donne in post-menopausa ma non premenopausa. J Clin Endocrinol Metab. 2001 novembre; 86(11): 5217-21.

10. Morabito N, Crisafulli A, Vergara C, et al. gli effetti della genisteina ed ormone-sostituiscono la terapia ment su perdita dell'osso in donne in post-menopausa in anticipo: uno studio controllato con placebo della prova alla cieca randomizzata. Minatore Res dell'osso di J. 2002 ottobre; 17(10): 1904-12.

11. Kim Mk, Chung BC, Yu VY, Nam JH, et al. relazioni dell'escrezione urinaria di phytoestrogen al BMD in donne postmenopausali. Clin Endocrinol (Oxf). 2002 marzo; 56(3): 321-8.

12. Chiechi LM, Secreto G, D'Amore m., et al. efficacia dei ricchi di una soia è a dieta nell'impedire l'osteoporosi postmenopausale: la prova randomizzata degli uomini. Maturitas. 30 agosto 2002; 42(4): 295-300.

13. Alekel DL, Germain COME, Peterson CT, KB di Hanson, Stewart JW, di isolato ricco d'isoflavone della proteina di soia di Toda T. attenua la perdita dell'osso nel tratto lombare della colonna vertebrale delle donne perimenopausal. J Clin Nutr. 2000 settembre; 72(3): 844-52.

14. Lavoricchii la S, Baum J, Teng H, Stillman R, Shay N, la proteina di soia di Erdman Jr J. e gli isoflavoni: i loro effetti sui lipidi del sangue e densità ossea in donne postmenopausali. J Clin Nutr. 1998 dicembre; 68 (6 supplementi): 1375S-9.

15. JUNIOR di Crouse III, Morgan T, Terry JG, Ellis J, Vitlins m., Burke GL. Una prova randomizzata che paragona l'effetto di caseina a quella degli importi variabili contenenti proteine della soia di isoflavoni sulle concentrazioni nel plasma dei lipidi e delle lipoproteine. Med dell'interno dell'arco. 27 settembre 1999; 159(7): 2070-6.

16. Merz-Demlow È, Duncan, Wangen KE, et al. isoflavoni della soia migliora i lipidi del plasma in donne normocholesterolemic e premenopausa. J Clin Nutr. 2000 giugno; 71(6): 1462-9.

17. Wangen KE, Duncan, Xu X, sig.ra di Kurzer. Gli isoflavoni della soia migliorano i lipidi del plasma in donne postmenopausali normocholesterolemic e leggermente ipercolesterolemiche. J Clin Nutr. 2001 febbraio; 73(2): 225-31.

18. Teede HJ, Dalais FS, Kotsopoulos D, Liang Y-L, Davis S, McGrath BP. La soia dietetica ha sia effetti cardiovascolari benefici che potenzialmente avversi: uno studio controllato con placebo in uomini ed in donne in post-menopausa. J Clin Endocrinol Metab. 2001 luglio; 86(7): 3053-60.

19. Jayagopal V, Albertazzi P, Kilpatrick es, EM di Howarth, PE di Jenning, Hepburn DA. Effetti benefici dell'assunzione di phytoestrogen della soia in donne postmenopausali con il diabete di tipo 2. Cura del diabete. 2002 ottobre; 25(10): 1709-1714.

20. Lemay A, Dodin S, Kadri N, Jacques H, integratore alimentare di J-C. Flaxseed della foresta contro terapia ormonale sostitutiva in donne della menopausa ipercolesterolemiche. Obstet Gynecol. 2002 settembre; 100(3): 495-504.

21. Le sabbiatrici CATALOGANO, decano TS, Grainger D, Miller GJ, le assunzioni di Wiseman H. Moderate di soia intatta ricche in proteine in isoflavoni rispetto ad aumento etanolo-estratto HDL della proteina di soia ma non influenzano il fattore di crescita trasformante beta (1) concentrazioni e fattori di rischio emostatici per la coronaropatia negli individui sani. J Clin Nutr. 2002 agosto; 76(2): 373-7.

22. De Kleijn MJJ, Van der Schouw YT, Wilson PWF, Grobbee DE, Jacques PF. L'ingestione dietetica dei phytoestrogens è associata con un profilo di rischio cardiovascolare metabolico favorevole nelle donne postmenopausali degli Stati Uniti: lo studio di Framingham. J Nutr. 2002 febbraio; 132(2): 276-82.

23. DAI Q, Franke aa, Jin F, et al. escrezione urinaria dei phytoestrogens e rischio di cancro al seno fra le donne cinesi a Shanghai. Biomarcatori Prev di Epidemiol del Cancro. 2002 settembre; 11(9): 815-21.

24. Archivii il Se, Jarrett la N, Fluck la E, Duffy la R, Casey K, Wiseman H. Eating che la soia migliora la memoria umana. Psicofarmacologia. 2001 ottobre; 157(4): 430-6.

25. Duffy R, Wiseman H, Se dell'archivio. Funzione conoscitiva migliore in donne postmenopausali dopo 12 settimane di consumo di estratto della soia che contiene gli isoflavoni. Biochimica Behav di Pharmacol. 2003 giugno; 75(3): 721-9.

26. Istituto universitario americano degli ostetrici e del comitato dei ginecologi della Bollettino-ginecologia di pratica. Bollettino di pratica di ACOG. Linee guida cliniche della gestione per i ostetrico-ginecologi. Uso dei botanicals per gestione dei sintomi della menopausa. Obstet Gynecol. 2001 giugno; 97(6): Supplemento 1-11.

27. Yang Q, Populo MP, Zhang J, Yang G, Kodama H. Effect del sinensis dell'angelica sulla proliferazione delle cellule di osso umane. Acta di Clin Chim. 2002 ottobre; 324 (1-2): 89-97.

28. GRUPPO DI LAVORO di Dong, PS di Liu, Zhu HH, Luo HS, Yu JP. Funzione anormale delle piastrine e ruolo del sinensis dell'angelica in pazienti con colite ative dell'ulcera. Mondo J Gastroenterol. 15 febbraio 2004; 10(4): 606-9.

29. Dhingra D, Parle m., Kulkarni SK. Memoria che migliora attività del glycyrrhiza glabra in topi. J Ethnopharmacol. 2004 aprile; 91 (2 - 3): 361-5.

30. Mendes-Silva W, Assafim m., ruta B, Monteiro RQ, Guimaraes JA, RB di Zingali. Effetto antitrombotico di Glycyrrhizin, un inibitore pianta-derivato della trombina. Ricerca di Thromb. 2003;112(1-2):93-8.

31. Atmaca m., Kumru S, Tezcan E. Fluoxetine contro l'estratto di castus di agnus di Vitex nel trattamento di disordine disforico premestruale. Ronzio Psychopharmacol. 2003 aprile; 18(3): 191-5.

32. Halaska m., Beles P, Gorkow C, Sieder C. Treatment di mastalgia ciclica con una soluzione che contiene un estratto di castus di agnus di Vitex: risultati di uno studio di prova alla cieca controllato con placebo. Seno. 1999 agosto; 8(4): 175-181.

33. Lago PER ESEMPIO, Selle H, Boblitz N. Treatment della sindrome premestruale con una formulazione maceutical del phytophar- che contiene castus di agnus di Vitex. La salute Gend delle donne di J ha basato il Med. 2000 aprile; 9(3): 315-20.

34. Albero di Wuttke W, di Jarry H, di Christoffel V, di Spengler B, di Seidlova-Wuttke D. Chast (agnus-castus) di Vitex – farmacologia ed indicazioni cliniche. Phytomedicine. 2003 maggio; 10(4): 348-57.