Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine ottobre 2004
immagine
Cosmetici che proteggono e migliorano la salute della pelle

In età precoce, le donne cominciano ad applicare il trucco ai loro fronti. I cosmetici sono messi solitamente sopra di mattina, sono riapplicati durante tutta la giornata e poi sono decollati soltanto ad ora di andare a letto. Mentre le donne si sviluppano più vecchie, saturano spesso i loro fronti con gli strati più pesanti di trucco. Di conseguenza, la maggior parte delle donne passare la maggior parte delle loro vite che indossano i cosmetici.

Ciò elemosina la domanda di se questa esposizione costante alle preparazioni cosmetiche è sana per la pelle. Uno sguardo agli ingredienti in prodotti cosmetici commerciali rivela che forniscono piccolo nel modo degli effetti benefici. Sembrerebbe logico che se una donna sta andando indossare i cosmetici per migliorare il suo aspetto, gli ingredienti in quei cosmetici dovrebbero contribuire almeno a migliorare la salute della sua pelle.

Tristemente, l'industria cosmetica miliardo un anna $45 ha trascurato l'opportunità ovvia- dell'inclusione degli ingredienti antinvecchiamento convalidati nelle preparazioni cosmetiche. Un cosmetico ideale incorporerebbe le sostanze nutrienti che sono state indicate per proteggere e migliorare l'aspetto della pelle. Ciò fornirebbe il beneficio significativo a decine di milioni di donne che indossano il trucco ogni giorno.

Riconoscendo le carenze nei prodotti di bellezza commerciali, il club dei compratori del prolungamento della vita ha identificato una società cosmetica che include in suoi ingredienti dei prodotti che proteggono dall'età-accelerazione dei fattori ambientali e fornisce le sostanze nutrienti che sono state indicate parzialmente per invertire alcuni aspetti di invecchiamento della pelle.

Le grinze, la siccità, l'incurvatura e la pigmentazione irregolare caratterizzano la pelle di invecchiamento. Eppure gli studi scientifici hanno identificato le sostanze nutrienti che possono rallentare e perfino parzialmente invertono questi effetti esterni sgradevoli.1

Esponga al sole l'esposizione, per esempio, è una causa importante di invecchiamento della pelle e del cancro di pelle. Photodamage è caratterizzato dalla formazione di danno dei radicali liberi. Photoradiation vuota i sistemi antiossidanti naturali del corpo ed aumenta la modifica distruttiva delle proteine in un processo conosciuto come il glycation. Questi effetti patologici possono essere veduti nella tomaia e negli strati di fondo della pelle.

Le proteine glicate provocano l'irrigidimento, l'increspatura e l'aspetto coriaceo sgradevole della pelle di invecchiamento.Una degradazione di 2 collageni indotta da luce ultravioletta causa un guasto al sistema di appoggio strutturale della pelle, con conseguente incurvatura della pelle, distorsione ed eccessiva increspatura.

Le donne responsabili circa la salute della loro pelle provano ad evitare l'esposizione prolungata al sole. Il fatto sfavorevole è quelle cause che normali e di ogni giorno dell'esposizione del sole il danno cumulativo quel provoca l'invecchiamento prematuro. L'esposizione di Sun non solo accelera l'invecchiamento, ma inoltre aumenta il rischio di cancro della pelle. Un ricercatore della dermatologia ha descritto gli effetti patologici multipli di luce solare ed ha concluso il suo studio dichiarando:

“. . . l'uso di ogni giorno dei prodotti che proteggono da radiazione UV è necessario da impedire il photodamage acuto ed a lungo termine (cambiamenti clinici e cellulari) che conduce photoaging, al photoimmunosuppression e al photocarcinogenesis.„3

Tenendo conto degli effetti deleteri che la luce ultravioletta infligge sul fronte, ha significato perfetto fortificare i rossetti ed i fondamenti per custodire queste aree facciali contro i raggi ultravioletti distruttivi. Alcune donne pagano a dermatologi migliaia di dollari le iniezioni del collagene nelle loro labbra e fronti, eppure trascurano proteggere il loro proprio collagene naturale prezioso dai raggi solari distruttivi. Ora ci sono prodotti cosmetici disponibili che forniscono gli agenti di Sun-didascalia per custodire le labbra, le guance, la fronte, il naso ed altre parti del fronte. Questi nuovi cosmetici inoltre forniscono le sostanze nutrienti che l'aiuto ringiovanisce il collagene.

Applicazione dell'estratto del tè verde
Molti studi dell'indipendente rivelano che l'applicazione topica dell'estratto del tè verde assicura la protezione dell'ampio spettro contro invecchiamento della pelle. Questi studi pubblicati indicano che la gente può derivare il beneficio significativo dall'estratto del tè verde applicato attuale su una base coerente.

In uno studio pubblicato negli atti prestigiosi del giornale dell'Accademia nazionale delle scienze U.S.A., i topi glabri sono stati irradiati con la luce ultravioletta di B (UVB) due volte settimanalmente per 20 settimane.4 la loro esposizione a UVB hanno significato che questi topi hanno avuti un ad alto rischio dei cancri di pelle di sviluppo. I topi poi sono stati trattati attuale con l'estratto del tè verde dopo l'esposizione di UVB (una volta al giorno, 5 giorni alla settimana, per 18 settimane).

I risultati di studio hanno indicato che le applicazioni topiche dell'estratto del tè verde hanno fatto diminuire il numero dei tumori benigni da 55% ed hanno ridotto il numero dei tumori maligni di 65%. L'analisi cellulare ha indicato che l'estratto attuale applicato del tè verde ha aumentato significativamente gli apoptosi (morte delle cellule) in cellule del tumore, ma non ha avuta un effetto apoptotico in cellule sane. Significativamente, questo studio ha dimostrato chiaramente che l'estratto del tè verde può inibire lo sviluppo del cancro di pelle dopo l'esposizione a lungo termine alla luce di UVB.4

L'estratto del tè verde possiede le proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e anticarcinogenic. Gli studi di pelle umana hanno dimostrato che il tè verde impedisce dal il danno che indotto da ultravioletta quello conduce ad induzione immune del cancro di pelle e di soppressione. Trattando la pelle umana con l'estratto del tè verde impedisce la penetrazione di radiazione di UVB. Gli scienziati hanno pubblicato la ricerca che indica che il tè verde impedisce il danno della pelle del DNA, l'infiammazione e la soppressione immune quel risultato l'esposizione di UVB.5

ANTIOSSIDANTI
E INVECCHIAMENTO DELLA PELLE

La ricerca recentemente pubblicata conferma che un declino nei sistemi antiossidanti naturali è un fattore chiave responsabile dell'aspetto sgradevole di pelle invecchiata.

Gli scienziati ritengono che dovuto le sue attività antimutagene ed antitumorali, l'estratto del tè verde sia un candidato promettere per uso nelle formulazioni attuali per prevenzione del cancro della pelle.6

Quando la pelle è esposta a luce ultravioletta, infiammazione-inducente i leucociti infiltri nella pelle, le cellule immuni sono vuotate ed il danno ossidativo accade. Un gruppo di scienziati ha pretrattato la pelle dei topi con l'estratto del tè verde per definire come questo potrebbe proteggere da soppressione e da cancro immuni. Applicazione attuale del tè verde prima che un d'una sola dose dell'esposizione di UVB inibisca l'infiltrazione prevista dei leucociti nella pelle. Il tè verde inoltre ha impedito dallo lo svuotamento indotto UVB del numero delle cellule dipresentazione nel sistema immunitario. Fino all'ossidazione è interessato, tè verde protetto contro da danno libero radicale indotto UVB del perossido e dell'ossido di azoto di idrogeno sia nell'epidermide che in derma. Gli scienziati hanno concluso che il tè verde potrebbe essere efficace nell'impedire dai i cancri di pelle indotti da solare e la soppressione immune.7,8

Mentre il potenziale anticancro di tè verde è affermato, gli effetti di tè verde sui processi normali di invecchiamento della pelle sono inoltre di interesse significativo. Gli scienziati hanno intrapreso gli studi che studiano gli effetti dell'estratto del tè verde su proliferazione sana della cellula epiteliale e dalla sulla morte indotta da UV delle cellule. Una volta attuale applicato a pelle umana invecchiata, l'estratto del tè verde ha stimolato la proliferazione delle cellule epiteliali struttura-sostenenti (keratinocytes), che hanno aumentato lo spessore epidermico della pelle. Inoltre, questa applicazione topica ha inibito dalla la distruzione indotta da UV dei keratinocytes. L'invecchiamento è caratterizzato dall'assottigliamento la pelle e della distruzione delle cellule epiteliali. Questo studio ha indicato che l'applicazione topica dell'estratto del tè verde ha migliorato questi due parametri molecolari di invecchiamento della pelle.9

I radicali liberi danneggiano tremendo la pelle e sono una causa importante nell'invecchiamento della pelle. In uno studio che ha misurato i livelli antiossidanti nella pelle, l'estratto del tè verde attuale è stato amministrato ai topi glabri che poi sono stati esposti alla luce di UVB. I risultati hanno mostrato una riduzione sostanziale dello svuotamento degli antiossidanti naturali indotti normalmente dalla luce di UVB. Il tè verde attuale ha impedito la riduzione di glutatione da 87-100%, di glutatione perossidasi da 78-100% e della catalasi da 51-92%. Il trattamento attuale con l'estratto del tè verde inoltre ha inibito lo sforzo ossidativo una volta misurato in termini di perossidazione lipidica (una riduzione 76-95%) ed ossidazione della proteina (una riduzione 67-75%). La misura molecolare di danno di pelle-invecchiamento ha indicato che gli effetti protettivi significativi sono stati conferiti dal tè verde. Gli scienziati dopo hanno aggiunto l'estratto del tè verde all'acqua potabile di questi topi ed hanno osservato i simili benefici antiossidanti alla pelle, comunque comparativamente più di meno di quando l'estratto del tè verde si è applicato attuale.10

In un altro studio dei topi glabri, gli scienziati hanno applicato l'estratto del tè verde prima dell'esposizione di UVB. Questi trattamenti sono stati ripetuti ogni altro giorno per due settimane, per complessivamente sette trattamenti. L'applicazione topica dell'estratto del tè verde ha fatto diminuire significativamente dallo lo spessore indotto UVB della bifold-pelle, l'edema della pelle e l'infiltrazione dei leucociti. Facendo uso delle prove di misurazione molecolari, gli scienziati hanno determinato che il tè verde ha soppresso gli effetti offensivi di UVB e la cascata infiammatoria successiva da parecchi meccanismi ben definiti.11 questo studio confermano altri risultati che indicano che l'estratto attuale applicato del tè verde può proteggere da invecchiamento accelerato della pelle.

Perché la protezione del Cancro di pelle è critica
La pelle invecchiata è più vulnerabile a cancro che la più giovane pelle. Più di 1 milione casse della cellula basale o dei cancri di pelle squamosi delle cellule saranno diagnosticate negli Stati Uniti questo anno. Molti carcinoma di cellule basali e squamose si sviluppano sul fronte. La forma più seria di pelle Cancro-maligna melanoma-sarà diagnosticata in circa 55.000 Americani nel 2004.

Quando il cancro di pelle si sviluppa, il fronte può essere sfregiato con le lesioni chirurgiche durature e sgradevoli. L'esposizione ai raggi solari di ogni giorno è la causa principale per i cancri del fronte e l'invecchiamento della pelle. Intraprendere le azione per proteggere il vostro fronte ogni giorno dai raggi distruttivi di UVB è la tecnica antinvecchiamento il più altamente raccomandata della medicina della corrente principale.

I cosmetici antinvecchiamento che ora sono disponibili contengono gli estratti dai tè verdi, bianchi e rossi, con gli agenti potenti di Sun-didascalia che hanno alte valutazioni di Sun-protezione-fattore (SPF) per proteggere le labbra e la pelle facciale. Gli studi preliminari dei tè bianchi e rossi indicano che possono possedere le proprietà antinvecchiamento ancora maggiori di quelle di tè verde.12

Come Colleen Fitzpatrick può invertire l'invecchiamento della pelle
È affermato che il consumo orale di vitamina C è richiesto per la sintesi sana del collagene. Un corpo crescente di prova, tuttavia, rivela che l'applicazione topica di vitamina C produce gli effetti molto più veloci e più profondi in pelle facciale.

In uno studio umano della prova alla cieca, la vitamina C attuale si è applicata ad a metà del fronte e un gel del placebo si è applicato all'altro lato. La valutazione clinica di increspatura, della pigmentazione, dell'infiammazione e dell'idratazione è stata eseguita prima dello studio ed alle settimane 4, 8 e 12. I risultati hanno mostrato un miglioramento statisticamente significativo del lato trattato con vitamina C, con i punteggi photoaging in diminuzione delle guance e dell'area periorbitale. L'area periorbitale migliore sia nella vitamina C che nel gruppo del placebo-gel, probabilmente indicanti idratazione migliore. Il miglioramento facciale globale del lato della vitamina C era statisticamente significativo. Le biopsie indicate hanno aumentato la formazione del collagene nel gruppo della vitamina C. Questo studio ha indicato che la vitamina C attuale applicata provoca clinicamente il miglioramento visibile e statisticamente significativo nell'increspatura una volta usata per 12 settimane. Questo miglioramento clinico ha correlato con prova di biopsia di nuova formazione del collagene.13

Gli studi umani hanno dimostrato gli effetti protettivi pronunciati degli antiossidanti una volta applicati attuale prima di esposizione a radiazioni ultravioletta. Riguardo da a danno indotto UVB della pelle, gli effetti photoprotective degli antiossidanti sono significativi. L'applicazione topica delle combinazioni antiossidanti può provocare una capacità continua della pelle di resistere a danneggiare i radicali liberi, possibilmente dovuto i sinergismi antiossidanti.

I radicali liberi sono un colpevole dietro dalle le alterazioni indotte UVA della pelle, così fornendo una base scientifica per l'amministrazione antiossidante attuale. In uno studio umano, l'applicazione topica degli antiossidanti ha provocato la severità diminuita da di danno indotto UVA del sole. Quindi, l'applicazione regolare dei prodotti di cura di pelle che contengono gli antiossidanti quali le vitamine C ed E può essere di massimo beneficio in pelle proteggente contro i fattori di sforzo ossidativi esogeni incontrati nella vita quotidiana. Gli agenti della protezione solare possono anche trarre giovamento dalla combinazione con gli antiossidanti, come sia la sicurezza che l'efficacia dei prodotti di Sun-didascalia sono migliorate.14

Il collagene è il costituente principale del tessuto connettivo che sostiene la struttura della pelle. La pelle richiede la sintesi costante di nuovo collagene di rimanere costante e giovanile. Gli studi epidemiologici indicano forte un'associazione fra il tabagismo e l'invecchiamento della pelle. Uno studio ha indicato che la biosintesi del collagene è stata ridotta dal trattamento seguente di 40% con l'estratto del fumo di tabacco. Quando una miscela antiossidante che le vitamine incluse C ed E erano applicate, l'alterazione distruttiva di collagene ha indotto da sia il tabacco che la radiazione di UVA sono stati impediti.15

Un randomizzato, studio controllato prova alla cieca è stato condotto sui volontari umani per determinare l'efficacia dell'applicazione attuale della vitamina C nel trattamento delicato per moderare il photodamage di pelle facciale. I metodi di valutazione dell'efficacia hanno incluso un'analisi dell'immagine su ordinatore obiettiva della topografia della superficie della pelle come pure i questionari clinici, fotografici e pazienti soggettivi di auto-valutazione. La vitamina C attuale si è applicata ad un lato del fronte di ogni paziente e un placebo si è applicato all'altro lato per tre mesi.

I risultati facendo uso dell'analisi dell'immagine ottica hanno dimostrato quello confrontato a placebo, il lato trattato con vitamina C hanno mostrato un miglioramento statisticamente significativo del punteggio combinato 71%. I parametri clinici di valutazione hanno dimostrato il miglioramento significativo con il trattamento della vitamina C confrontato a placebo per l'increspatura fine, la rugosità tattile, i rhytids grezzi, la trascuratezza della pelle/tono, il sallowness/l'ingiallimento e le caratteristiche globali. I risultati pazienti del questionario hanno dimostrato statisticamente il camice significativo di miglioramento, con il trattamento della vitamina C che segna 84% maggior del placebo. La valutazione fotografica ha dimostrato il miglioramento significativo pure, con il trattamento della vitamina C che segna 58% maggior del placebo. Questo studio di tre mesi facendo uso di vitamina C attuale ha fornito il miglioramento obiettivo e soggettivo in pelle facciale photodamaged.16

Continuato alla pagina 2 di 2