Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine ottobre 2004
immagine
Cosmetici che proteggono e migliorano la salute della pelle

Effetti di combinazione delle vitamine C ed E
La combinazione di antiossidanti e di protezioni solari per assicurare la protezione migliorata contro i raggi UV ha generato il considerevole interesse scientifico. Due degli antiossidanti più noti sono vitamine C ed E. Ciascuno è stato indicato per essere efficace nei modelli differenti del photodamage. In uno studio che utilizza la pelle dei maiali, la vitamina C ha assicurato la protezione additiva contro danno acuto di UVB (formazione delle cellule di solarizzazione) una volta combinata con una protezione solare UVB-preventiva. Quando una combinazione di vitamine E e C è stata usata, la protezione migliorata dall'insulto di UVB ha risultato. Colleen Fitzpatrick, tuttavia, era significativamente migliore della vitamina E nella protezione contro danno phototoxic UVA-mediato in questo modello animale.18

RICERCATORI: “OGNUNO„ DOVREBBE APPLICARE ATTUALE
PHOTOPROTECTANTS

Un rapporto pubblicato dagli stati della scuola di medicina di Tulane University che “ogni paziente dovrebbe attuale applicare i photoprotectants per impedire il photodamage alla pelle. „ 17 questo rapporto confermano l'importanza critica di applicazione della protezione solare con gli antiossidanti ogni volta che entrate in sole.

Uno studio delle vitamine C ed E in giovane, pelle umana invecchiata e e photodamaged ha cercato di accertare di vari livelli di questi antiossidanti in ogni tipo della pelle. I risultati hanno indicato che la concentrazione di vitamina E era significativamente più bassa nell'epidermide (strato superiore) di pelle photoaged (56% più basso di in giovane pelle) e di pelle invecchiata (61% più basso di in giovane pelle). Non c'era differenza nei certificato di scuola media superiore della vitamina nel derma di ogni tipo della pelle. In pelle photoaged, i livelli della vitamina C erano 69% più in basso nell'epidermide e 63% in basso nel derma; in pelle naturalmente invecchiata, i livelli della vitamina C erano 61% più in basso nell'epidermide e 70% più in basso nel derma. Le concentrazioni del glutatione erano inoltre più basso confrontate a giovane pelle. Questi risultati indicano che i sistemi di difesa antiossidanti nel normale invecchiati e la pelle umana photoaged significativamente sono diminuiti confrontata a quella in giovane pelle.19

I critici usati per sostenere là non erano prova che attuale applicasse l'invecchiamento della pelle colpito prodotti. Molti studi recentemente pubblicati hanno provato male gli scettici. La scienza convalida chiaramente quel gioco dei radicali liberi un ruolo importante nel causare l'invecchiamento della pelle e quella protezione confer significativa attuale applicata degli antiossidanti e può anche parzialmente invertire alcuni aspetti di invecchiamento della pelle. I rossetti, i fondamenti e le preparazioni recentemente disponibili dell'occhio contengono gli antiossidanti dell'ampio spettro per fornire tutto il giorno alla pelle la protezione.

Effetti di Cellula-rinnovamento di vitamina A
La vitamina A ed i suoi analoghi di retinoide stimolano il rinnovamento della cellula epiteliale aumentando il tasso di mitosi cellulare.20-22 un meccanismo da cui la vitamina A fa questa è fungendo da agente di segnalazione per stimolare il grippaggio del fattore di crescita epidermico alle cellule epiteliali.21

Una caratteristica di pelle Sun-nociva è la degradazione della sua struttura portante causata dalla sintesi riduttrice del collagene. Uno studio di 72 persone di varie età ha cercato di determinare se l'applicazione topica di vitamina A naturale potrebbe migliorare la funzione in entrambi invecchiata naturalmente, pelle Sun-protetta e pelle photoaged. In uno dei gruppi di studio comprendere la gente ha invecchiato 80 anni e più vecchio, l'applicazione topica di vitamina A per i sette giorni ha aumentato la crescita del fibroblasto e la sintesi del collagene, mentre riduceva i livelli di enzima didegradazione della pelle ha chiamato la proteinasi metallica. I risultati globali indicano la pelle naturalmente invecchiata e Sun-protetta quello e photoaged le caratteristiche molecolari importanti della parte della pelle, compreso danno di tessuto connettivo, i livelli elevati della proteinasi metallica e la produzione riduttrice del collagene. Il trattamento attuale della vitamina A ha ridotto l'espressione della proteinasi metallica della matrice ed ha stimolato la sintesi del collagene in pelle naturalmente invecchiata e Sun-protetta, come fa in pelle photoaged.23 droghe della vitamina A (Retin-A®) hanno indicato gli effetti più profondo acuti al contrario gli effetti di invecchiamento sia in pelle photodamaged che naturalmente invecchiata, ma qualche gente scoprono che loro irritano alla pelle.24

Uno del guastare le malattie della pelle è l'aspetto di cancro. In uno studio che ha cercato di confrontare gli effetti dell'amministrazione dietetica di una droga della vitamina A (acido 13-cis-retinoic) a quelli della forma naturale di vitamina A (palmitato di retinyl), i topi femminili sono stati amministrati un agente cancerogeno chimico per valutare l'incidenza e la severità della promozione del tumore di pelle del topo. I risultati hanno indicato che il palmitato di retinyl ha inibito il numero ed il peso dei tumori, mentre l'acido cis-retinoico 13 ha fatto diminuire il peso, ma non del numero, dei tumori promossi.25

In un altro studio, i tumori chimicamente sono stati indotti in un gruppo di topi svizzeri su un periodo di 23 settimane. L'applicazione topica dell'acido cis-retinoico della droga 13 è stata confrontata a vitamina A naturale (palmitato di retinyl). Questo studio ha indicato che sia la droga della vitamina A che la vitamina A naturale hanno inibito lo sviluppo dei papillomi della pelle ed ha avuto un profondo effetto sui cancri di pelle.La vitamina A 26 può essere una delle vitamine più ben documentate da proteggere da parecchi tipi di cancri umani. Uno dei suoi meccanismi è di indurre la differenziazione sana e gli apoptosi delle cellule invecchiate. La vitamina A protegge la pelle contribuendo a facilitare il rinnovamento delle cellule e possibilmente impedendo i cancri di pelle.

Gli studi indicano che lo strato superiore della pelle o dell'epidermide può essere saturato facilmente con vitamina A naturale dall'applicazione topica. Oltre ad essere un precursore per acido retinoico, vitamina A inoltre ha potenziale come organismo saprofago dei radicali liberi. La vitamina A assorbe la luce ultravioletta per contribuire a proteggere le aree più delicate della pelle dall'attacco offensivo del radicale libero.La vitamina A naturale 27 funziona così via parecchie vie per difendersi da da invecchiamento normale ed indotto da Sun della pelle.

I nuovi rossetti e fondamenti antinvecchiamento contengono una forma naturale di vitamina A per nutrire tutto il giorno la pelle con questa sostanza nutriente dirinnovamento.

L'esigenza tutto il giorno di protezione
Ci sono letteralmente centinaia di marche cosmetiche nell'odierno mercato commerciale. Con la nostra sorpresa, potremmo trovare che soltanto una società di cui i cosmetici sono stati fortificati con le sostanze nutrienti che hanno pubblicato gli studi scientifici hanno indicato per essere utile alla pelle.

Considerando che le donne applichino spesso i cosmetici su base giornaliera, ha significato che i cosmetici dovrebbero includere gli ingredienti che bloccano la luce ultravioletta offensiva, si difendono dai radicali liberi, fermano i processi infiammatori, riempiono il collagene, stimolano il rinnovamento cellulare e ristabiliscono gli antiossidanti naturali della pelle. I nuovi studi emozionanti indicano che determinate sostanze nutrienti, una volta attuale applicate, possono invertire alcuni aspetti di invecchiamento della pelle. Con dei i cosmetici ricchi di sostanza recentemente disponibili, le donne hanno un modo conveniente trarre giovamento dal documentato da scientifico pelle-ristabilendo gli agenti tutto il giorno.

Una grande percentuale della popolazione è infettata con il virus Herpes simplex 1, che causa le febbri o le bolle di febbre sulle labbra. L'esposizione a radiazione solare è una causa degli scoppi della febbre. Con l'arrivo dei rossetti di alto-SPF che contengono gli agenti che proteggono da luce ultravioletta, può essere possibile evitare dagli gli scoppi indotti da luce di herpes sulle labbra.

Per il 21 anno scorsi, la maggior parte dei membri del prolungamento della vita stanno usando la crema antinvecchiamento di Rejuvenex®. Una nuova di zecca formula di Rejuvenex® ora è disponibile che fornisce ancora le maggiori percentuali degli agenti dimiglioramento, compreso una dose potente dell'estratto del tè verde e di altri nuovi ingredienti.

Ancor più emozionante è per la prima volta quello, donne può usare i prodotti cosmetici di ogni giorno che contengono gli ingredienti pelle-proteggenti discussi in questo articolo. Questi nuovi cosmetici migliorano l'aspetto di una donna mentre permettono che lei nutrisca simultaneamente la sua pelle con le vitamine A, C ed E, con gli estratti bianchi di verde, di rosso e del tè. Questi cosmetici antinvecchiamento inoltre sono fortificati con gli agenti di Sun-didascalia di alto-SPF per custodire la pelle e le labbra contro gli effetti deleteri di ultravioletto A e B si accendono.

Per l'ultimo beneficio, il nuovo Rejuvenex® dovrebbe essere indossato nell'ambito di tutte le preparazioni cosmetiche. Le descrizioni di nuova formula di Rejuvenex® e di nuovi cosmetici sostanza-arricchiti compaiono alle seguenti pagine.

Riferimenti

1. Antiossidanti di Podda m., di Grundmann-Kollmann M. Low-molecular-weight ed il loro ruolo nell'invecchiamento della pelle. Clin Exp Dermatol. 2001 ottobre; 26(7): 578-82.

2. Il CS della sabbiatrice, Chang la H, Salzmann la S, et al. Photoaging è associato con l'ossidazione della proteina in pelle umana in vivo. J investe Dermatol. 2002 aprile; 118(4): 618-25.

3. Nola photodamage di Kotrulja, di I L. Skin e fotoprotezione di vita. Croato di Dermatovenerol di acta. 2003;11(1):32-40.

4. YP di LU, Lou anno, Xie JG, et al. applicazioni topiche di caffeina o (-) - il gallato del epigallocatechin (EGCG) inibisce la carcinogenesi e selettivamente aumenta gli apoptosi nei tumori di pelle indotti UVB- in topi. Proc Acad nazionale Sci S.U.A. 17 settembre 2002; 99(19): 12455-60.

5. Katiyar BM di SK, Bergamo, Vyalil PK, Elmets CA. Polifenoli del tè verde: Foto-danno e photoimmunology del DNA. J Photochem Photobiol B. 2001 31 dicembre; 65 (2-3): 109-14.

6. Proniuk S, BM di Liederer, studio del gallato del epigallocatechin, un antiossidante di promessa di Blanchard J. Preformulation per prevenzione del cancro attuale della pelle. J Pharm Sci. 2002 gennaio; 91(1): 111-6.

7. Katiyar SK, polifenolo del tè di Mukhtar H. Green (-) - il trattamento di epigallocatechin-3-gallate alla pelle del topo impedisce dall'l'infiltrazione indotta UVB dei leucociti, lo svuotamento delle cellule dipresentazione e lo sforzo ossidativo. Leukoc Biol. 2001 maggio; 69(5): 719-26.

8. Katiyar SK, Elmets CA. Antiossidanti del tè verde e fotoprotezione polifenolici della pelle (rassegna). Int J Oncol. 2001 giugno; 18(6): 1307 - 13.

9. Chung JH, Han JH, Hwang EJ, et al. meccanismi doppi dell'estratto del tè verde (EGCG) - sopravvivenza indotta delle cellule nei keratinocytes epidermici umani. FASEB J. 2003 ottobre; 17(13): 1913-5.

10. Vayalil PK, Elmets CA, Katiyar SK. Il trattamento dei polifenoli del tè verde in crema idrofila impedisce dall'l'ossidazione indotta UVB di lipidi e di proteine, lo svuotamento degli enzimi antiossidanti e la fosforilazione delle proteine di MAPK nella pelle glabra del topo SKH-1. Carcinogenesi. 2003 maggio; 24(5): 927-36.

11. Afaq F, Ahmad N, Mukhtar H. Suppression da di fosforilazione indotta UVB delle chinasi proteiche mitogene-attivate e della kappa nucleare B di fattore dal polifenolo del tè verde in topi glabri SKH-1. Oncogene. 18 dicembre 2003; 22(58): 9254-64.

12. Disponibile a: http://www.hsrmagazine.com/ hotnews/31h3016734.html. 28 luglio 2004 raggiunto.

13. Fitzpatrick CON RIFERIMENTO A, Rostan E-F. Prova alla cieca, studio di profilo che confronta vitamina C e veicolo attuali per ringiovanimento del photodamage. Dermatol Surg. 2002 marzo; 28(3): 231-6.

14. Dreher F, effetti di Maibach H. Protective degli antiossidanti attuali in esseri umani. Curr Probl Dermatol. 2001;29:157-64.

15. Yin L, Morita A, Tsuji T. Alterations della matrice extracellulare incitato dall'estratto del fumo di tabacco. Ricerca di Dermatol dell'arco. 2000 aprile; 292(4): 188-94.

16. Traikovich ss. Uso di acido ascorbico attuale e dei suoi effetti su topografia photodamaged della pelle. Collo Surg della testa di Otolaryngol dell'arco. 1999 ottobre; 125(10): 1091-8.

17. Flynn TC, Coleman WP. Ravvivamento attuale della pelle del corpo. J EUR Acad Dermatol Venereol. 2000 luglio; 14(4): 280-4.

18. Darr D, Dunston S, Faust H, Pinnell S. Effectiveness degli antiossidanti (vitamina C ed E) con e senza le protezioni solari come photoprotectants attuali. Acta Derm Venereol. 1996 luglio; 76(4): 264-8.

19. Rhie G, Shin MH, Seo JY, et al. Invecchiamento-e cambiamenti photoaging-dipendenti degli antiossidanti enzimatici e non enzimatici nell'epidermide e nel derma di pelle umana in vivo. J investe Dermatol. 2001 novembre; 117(5): 1212-7.

20. Ridge BD, MD della batteria, Palmer LUI, tecnica dansilica del cloruro di Jarrett A. The per il rinnovamento di corneum dello strato come indicatore dei cambiamenti nell'attività mitotica epidermica che segue trattamento attuale. Br J Dermatol. 1988 febbraio; 118(2): 167-74.

21. Da proliferazioni indotto da retinoide di Chapellier B, del segno m., di Messaddeq N, et al. fisiologico e dei keratinocytes basali dell'epidermide sono diversamente controllate. EMBO J. 2002 1° luglio; 21(13): 3402-13.

22. Koussoulakos S, Sharma KK, Anton HJ. Effetto di vitamina A sull'epidermide arrotolata durante la rigenerazione del forelimb in tritoni adulti. Sviluppatore Biol. di Int J. Del 1990 dicembre; 34(4): 433-9.

23. Varani J, Warner RL, Gharaee-Kermani m., et al. vitamina A si contrappone alla crescita in diminuzione delle cellule ed alle proteinasi metalliche didegradazione elevate della matrice e stimola l'accumulazione del collagene in pelle umana naturalmente invecchiata. J investe Dermatol. 2000 marzo; 114(3): 480-6.

24. Varani J, Fisher GJ, Kang S, Voorhees JJ. Meccanismi molecolari di invecchiamento intrinseco della pelle e da riparazione e da inversione indotte da retinoide. J Investig Dermatol Symp Proc. 1998 agosto; 3(1): 57-60.

25. HL di Gensler, Watson RR, Moriguchi S, Bowden GT. Effetti del palmitato dietetico di retinyl o dell'acido cis-retinoico 13 sulla promozione dei tumori nella pelle del topo. Ricerca del Cancro. 15 febbraio 1987; 47(4): 967-70.

26. Abdel-Galil, Wrba H, EL-Mofty millimetro. Una prevenzione di 3 tumori di pelle methylcholanthrene indotti in topi da un'applicazione simultanea di acido cis-retinoico 13 e del palmitato di retinyl (palmitato della vitamina A). Exp Pathol. 1984;25(2):97-102.

27. Sorg O, Tran C, Saurat JH. Vitamine cutanee A ed E nel contesto dallo dello sforzo ossidativo indotto da chimica di ultravioletor. Pelle Physiol di Pharmacol Appl della pelle. 2001 novembre-dicembre; 14(6): 363-72.