Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Estratti

LE Magazine maggio 2005
immagine

Fibra

Ingestione dietetica e coronaropatia: vari sostanze nutrienti e phytochemicals sono importanti.

Sino a poco tempo fa, il fuoco dietetico sulla prevenzione della coronaropatia (CHD) quasi esclusivamente è stato concentrato sulla riduzione dell'assunzione di colesterolo, del grasso di totale e del grasso saturo. L'industria alimentare ha risposto vigoroso con i prodotti a bassa percentuale di grassi, alcuni di cui sono utili, specialmente prodotti lattier-caseario a bassa percentuale di grassi, ma altri che fossero di meno così, dovuto gli aumenti nel contenuto di carboidrati raffinato. La ricerca recente indica che vari alimenti contribuiscono alla protezione contro CHD, compreso determinati tipi di acidi grassi e varie componenti in frutta e verdure, interi grani e dadi. In particolare, ora c'è un'enfasi sulla riduzione non solo il grasso saturo, ma anche del grasso del trasporto, mentre mono ed acidi grassi omega-3 sono stati indicati per essere protettivo. Molti nuovi studi hanno indicato un collegamento fra assunzione di frutta e verdure ed interi grani e la protezione contro CHD. Ciò è stata attribuita alla loro fibra, vitamina, minerale e contenuto fitochimico. In particolare, sta raccogliendo la prova degli effetti protettivi per folato, la vitamina la B (6), vitamina B (12), vitamina E, vitamina C, flavonoidi e phytoestrogens. Le nuove raccomandazioni impedire la malattia cardiaca richiedono un maggior fuoco sul modello dietetico totale con un ritorno all'uso di vari alimenti come minimo trasformati.

Med di Cardiovasc di opzioni dell'ossequio di Curr. 2004 agosto; 6(4): 291-302

Fibra dietetica e rischio di coronaropatia: un'analisi riunita degli studi di gruppo.

FONDO: Pochi studi epidemiologici sull'assunzione della fibra e sul rischio dietetici di coronaropatia hanno confrontato i tipi della fibra (cereale, frutta e verdura) o hanno compreso i risultati sesso-specifici. Lo scopo di questo studio era di condurre un'analisi riunita di fibra dietetica ed i suoi sottotipi e rischio di coronaropatia. METODI: Abbiamo analizzato i dati originali da 10 studi di gruppo futuri dagli Stati Uniti e dall'Europa per stimare l'associazione fra l'assunzione dietetica della fibra ed il rischio di coronaropatia. RISULTATI: In 6 - 10 anni di seguito, 5249 casi coronari totali di incidente e 2011 morte coronaria si sono presentati fra 91058 uomini e 245186 donne. Dopo adeguamento per demographics, l'indice di massa corporea ed i fattori di stile di vita, ogni incremento di 10 g/d del energia-regolato e la fibra dietetica totale errore-corretta misura sono stati associati con un 14% (rischio relativo [RR], 0,86; intervallo di confidenza di 95% [ci], 0.78-0.96) diminuzioni nel rischio di tutti gli eventi coronari e un 27% (RR, 0,73; Ci di 95%, 0.61-0.87) diminuzioni nel rischio di morte coronaria. Per cereale, l'assunzione e del frutta della fibra di cellulosa (non errore corretto), RRs che corrisponde a 10 incrementi di g/d era 0,90 (ci di 95%, 0.77-1.07), 0,84 (ci di 95%, 0.70-0.99) e 1,00 (ci di 95%, 0.88-1.13), rispettivamente, per tutti gli eventi e 0,75 (ci di 95%, 0.63-0.91), 0,70 (ci di 95%, 0.55-0.89) e 1,00 coronari (ci di 95%, 0.82-1.23), rispettivamente, per le morti. I risultati erano simili per gli uomini e le donne. CONCLUSIONE: Il consumo di fibra dietetica dai cereali e dai frutti è associato inversamente con il rischio di coronaropatia.

Med dell'interno dell'arco. 23 febbraio 2004; 164(4): 370-6

La fibra dietetica stabilizza i livelli dell'insulina e della glicemia e riduce l'attività fisica in scrofe (sus scrofa).

Lo scopo di questo studio era di provare se una dieta con un ad alto livello di fibra dietetica fermentabile può stabilizzare i livelli interprandial dell'insulina e della glicemia, impedire i declini sotto i livelli basali e ridurre l'attività fisica nelle scrofe riproduttori di limitato-federazione. I livelli stabili di glucosio e di insulina possono impedire le sensibilità interprandial di fame e, conseguentemente, di attività aumentata. Scrofe cateterizzate (n = 10) è stata alimentata due volte al giorno (h) 0700 e 1900 900 g di una dieta con un minimo (L-scrofe) o un ad alto livello di fibra dietetica fermentabile (H-scrofe; polpa di barbabietola). I campioni di sangue, prelevati fra i tempi di alimentazione, sono stati analizzati per glucosio e livelli dell'insulina (basali e area sotto la curva) e la stabilità dei livelli (varianza e somma delle differenze assolute fra i livelli in campioni consecutivi). Il fuoco principale era sui campioni prelevati dopo il picco postprandiale. Il comportamento è stato registrato per l'analisi delle posizioni e dei cambiamenti di posizione. I livelli basali dell'insulina e del glucosio non hanno differito fra i trattamenti. le H-scrofe hanno avute livelli più stabili che le L-scrofe. I livelli di Interprandial di H-scrofe erano superiori a o uguagliano ai livelli basali. le L-scrofe hanno mostrato un declino in glucosio sotto i livelli basali alla h 1400 (P < 0,05). Prima del 1400 la h, nessuna differenza nella frequenza dei cambiamenti di posizione è stata osservata fra i trattamenti. Dopo del 1400 la h, la frequenza dei cambiamenti di posizione ha aumentato più in L-scrofe che in H-scrofe. Abbiamo concluso che la polpa di barbabietola come una fonte di fibra dietetica fermentabile stabilizza i livelli dell'insulina e del glucosio e riduce l'attività fisica in limitato-federazione semina parecchie ore dopo l'alimentazione. Ciò può indicare un senso di sazietà prolungato.

J Nutr. 2004 giugno; 134(6): 1481-6

Esperienze con tre supplementi differenti della fibra nella perdita di peso.

FONDO: I supplementi della fibra aggiunti ad una dieta calorica hanno effetti supplementari su perdita di peso negli oggetti di peso eccessivo. Lo scopo di questo studio era di confrontare l'effetto di vari supplementi commerciali della fibra (glucomannan, gomma guar ed alginato) su perdita di peso negli oggetti di peso eccessivo in buona salute. Materiale/metodi: Cento settantasei uomini e le donne sono stati inclusi per ricevere la sostanza attiva o il placebo della fibra negli studi controllati con placebo randomizzati. I supplementi della fibra hanno consistito delle fibre viscose glucomannan (Chrombalance®), glucomannan e gomma guar (Appe-Trim®) e glucomannan, gomma guar e alginat (Glucosahl). Risultati: Tutti i supplementi della fibra più dieta kcal equilibrata una perdita di peso significativamente indotta dieta 1200 più del placebo e da solo, durante il periodo di osservazione di cinque settimane. Tuttavia, non c'erano differenze significative fra le fibre differenti nella loro capacità di indurre la perdita di peso, che era circa 0,8 kg/week (3.8+/-0.9, 4.4+/-2.0, 4.1+/-0.6 nel Chrombalance, Appe-disposizione (gruppo di Glucosahl e di R), rispettivamente). Conclusioni: Glucomannan ha indotto la perdita di peso del corpo negli oggetti di peso eccessivo in buona salute, mentre l'aggiunta di gomma guar e di alginato non è sembrato causare la perdita di peso supplementare.

Med Sci Monit. 22 dicembre 2004; 11(1): PI5-8

L'assunzione alta di grasso saturo e dell'avvenimento iniziale dei biomarcatori specifici può spiegare la prevalenza della malattia cronica nel Messico del Nord.

Per studiare se l'alta prevalenza della coronaropatia (CHD) e del diabete di tipo II prevalente nel Messico del Nord potrebbe essere collegata con la presenza ad una giovane età dei biomarcatori per la malattia cronica, 25 ragazzi e 29 ragazze (8-12 y vecchio) da un gruppo socioeconomico basso sono stati reclutati. I lipidi del plasma, il fenotipo di LDL, le apolipoproteine (apos), il glucosio e l'insulina sono stati valutati. L'analisi di 3 annotazioni dietetiche di d ha indicato l'assunzione tipica di questa regione per essere alta in grasso totale (energia 37-43%) e grasso saturo (energia 11-13%). I ragazzi e le ragazze hanno avuti una media di 6623 +/- 2892 e 6112 +/- 2793 steps/d, rispettivamente, come misurato da un pedometro, suggerente un a basso livello di attività. Il totale del plasma ed il colesterolo di LDL (LDL-C) erano all'interno del cinquantesimo percentile. Al contrario, la popolazione di studio è stata caratterizzata da avere alti trigliceridi (TG) (novantacinquesimo percentile, 1,25 +/- 0,37 mmol/L in ragazzi e 1,19 +/- 0,38 mmol/L in ragazze). Le concentrazioni nel colesterolo di HDL (HDL-C) erano basse (venticinquesimo percentile), 1,22 +/- 0,20 mmol/L in ragazze e 1,29 +/- 0,20 mmol/L in ragazzi. C'era inoltre un'alta prevalenza di piccolo fenotipo denso B (69%) di LDL, che è associato a un aumentato rischio per CHD. Questi risultati indicano che la popolazione dei bambini studiati può avere 2 componenti differenti del rischio, uno che è la dieta ad alta percentuale di grassi, che potrebbe essere associata con i livelli elevati di plasma LDL-C presente nella popolazione adulta. Una seconda componente, relativa alla sindrome di insulino-resistenza, può essere principalmente genetica e collegata con l'alto TG, il fenotipo basso B di LDL e di HDL osservati in questi bambini messicani.

J Nutr. 2005 gennaio; 135(1): 70-3

Alimenti vegetali, fibra e cancro rettale.

FONDO: Le associazioni fra il colon ed il cancro rettale e le assunzioni delle verdure, di altri alimenti vegetali e di fibra hanno stimolato molto dibattito. OBIETTIVO: Abbiamo esaminato l'associazione fra le assunzioni del cancro rettale e dell'alimento vegetale e della fibra. PROGETTAZIONE: I dati da 952 casi di incidente di cancro rettale sono stati paragonati ai comandi basati sulla popolazione di dati dal 1205 che vivono nell'Utah o sono stati iscritti al programma di assistenza medica di Kaiser Permanente nei RISULTATI della California del Nord: Il cancro rettale è stato associato inversamente con le assunzioni delle verdure (rapporto di probabilità: 0.72; Ci di 95%: 0,54, 0,98), frutta (0,73; 0,53, 0,99)e prodotti interi (0,69; 0,51, 0,94), mentre un'alta assunzione dei prodotti del raffinare-grano direttamente è stata associata con un rischio aumentato di cancro rettale (1,42; 1.04, 1.92). Similmente, riguardante le assunzioni basse della fibra, le alte assunzioni di fibra dietetica hanno ridotto il rischio di cancro rettale (0,54; 0.37, 0.78). Il rischio riduttore di cancro rettale connesso con la verdura (0,48; 0,29, 0,80), frutta (0,63; 0,38, 1,06)e fibra (0,40; 0,22, 0,71) le assunzioni erano più forti per le persone che hanno ricevuto la diagnosi dopo l'età 65 Y. Un effetto di soglia a circa 5 servizi di vegetables/d era necessario vedere un rischio riduttore di cancro rettale. CONCLUSIONI: I risultati indicano che gli alimenti vegetali possono essere importanti in eziologia di cancro rettale sia in uomini che in donne. L'età alla diagnosi sembra svolgere un ruolo importante nell'associazione.

J Clin Nutr. 2004 febbraio; 79(2): 274-81

Fibra dietetica: più di un aspetto di dietetica. II. Usi preventivi e terapeutici.

I ricchi di una nutrizione in fibra ha un effetto preventivo contro costipazione, diverticolosi dei due punti, carcinoma di grandi intestino e stomaco, diabete di tipo 2, la sindrome metabolica e la malattia cardiovascolare. Nel caso di costipazione, di diverticolosi e del diabete questo effetto dipende solamente da fibra dietetica. Per quanto riguarda i carcinoma e le malattie cardiovascolari, i fattori finora sconosciuti integrati dentro o connessi con di alimento ricco di fibra possono anche contribuire all'effetto preventivo. La terapia con fibra dietetica è indicata per costipazione, diverticolosi dei due punti, diarrea, il diabete e il hypercholesterinemia. Le diverse fibre dietetiche differiscono sostanza-specifico. la fibra dietetica Alimento-integrata quale pane intero, le verdure e la frutta hanno loro posto nella prevenzione. Le preparazioni dietetiche della fibra quali crusca di frumento, il seme di lino o la fibra della barbabietola da zucchero sono utili nel trattamento di costipazione, di diverticolosi dei due punti e di adiposità. La crusca d'avena è utilizzata preferenziale in hypercholesterinemia. Le fibre dietetiche purificate quali cellulosa, il guar, lo psyllium ed il beta-glucano hanno un antidiabetico, tutte le fibre viscose un effetto anti--lipaemic. I dosaggi terapeutici delle preparazioni dietetiche della fibra sono g/giorno 20-40 e del g/giorno purificato delle sostanze 10-20 delle fibre rispettivamente.

Wien Klin Wochenschr. 31 agosto 2004; 116 (15-16): 511-22

Continuato alla pagina 3 di 3