Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine aprile 2005
immagine

Aglio

La scienza medica scopre i nuovi usi per un'erba antica Da Stephen Laifer

Gli erboristi sostengono ordinariamente che l'aglio (allium sativum) è l'alimento medicinale lungo-usato del mondo. L'uso terapeutico di aglio retrodata la storia scritta entro parecchi millenni, con la menzione più iniziale che data indietro più di 5.000 anni fa alle annotazioni sanscrite in India.1 aglio era già un rimedio a lungo favorito nella medicina antica 1.000 anni prima della nascita di Cristo. Gli Egiziani antichi hanno adorato la spezia come dio, stimante la così tanto che 15 libbre di aglio avrebbero acquistato uno schiavo maschio sano.

Un parente prossimo della cipolla, le origini dell'aglio nella regione del deserto di Kirgiz di Siberia la ha dotata con la capacità di prosperare nei climi duri ed in povero suolo. L'adattabilità della lampadina ha svolto un ruolo significativo nel suo trasformarsi in una coltivazione principale in quasi ogni civilizzazione intorno al globo. Anche 1.000 anni fa, l'aglio è stato coltivato in virtualmente tutto il mondo conosciuto e quasi universalmente ha riconosciuto come pianta medicinale.

la scienza del XX secolo ha relegato l'aglio ad uno stato di negligenza relativa medicinale, se non nella cucina. Negli ultimi anni, tuttavia, l'aglio si è mosso verso la prima linea di un'esplosione di interesse nei rimedi naturali. Secondo il centro del UCLA per l'alimentazione umana a Los Angeles, le diete ricche in alimenti vegetali sono associate con un rischio riduttore di malattia cardiaca e di cancro. Questi alimenti vegetali contengono i phytochemicals che hanno proprietà anticancro ed antinfiammatorie. L'aglio ed altri alimenti bianco verdi nella famiglia della cipolla contengono i solfuri dell'allilico, che possono inibire la crescita delle cellule tumorali.2

Oggi, l'aglio è l'argomento di considerevole ricerca per le sue proprietà medicinali ed i nuovi test clinici stanno rendendo la prova del suo ruolo come antiossidante potente. L'aglio inoltre mostra la promessa nella protezione contro la malattia cardiaca, l'ipertensione ed il cancro.

Pulizia dei radicali liberi

Implicato in molte malattie serie, i radicali liberi sono sottoprodotti nocivi di metabolismo cellulare. Gli antiossidanti puliscono i radicali liberi.

I composti contenenti zolfo, trovati in tutti i somatociti, sono indispensabili agli organismi viventi. A differenza degli esseri umani, le piante possono usare lo zolfo inorganico per sintetizzare gli aminoacidi contenenti zolfo. Molti forti composti antiossidanti sono ricchi in zolfo, compreso N-acetilcisteina, taurina, acido lipoico e glutatione. Le piante sono una fonte importante di zolfo per gli esseri umani e l'aglio è una fonte importante di composti del organosulfur.3

Gli studi recenti in India hanno dimostrato l'efficacia dell'aglio nella riduzione dello sforzo ossidativo in animali con gli alti livelli di lipidi del sangue. Il completamento con aglio ha ricambiato significativamente lo svuotamento in relazione con il lipido degli antiossidanti intracellulari nel fegato e nei globuli rossi.4,5 due studi separati hanno messo a fuoco su S-allylcysteine, su un organismo saprofago composto e ben-caratterizzato aglio-derivato dei radicali liberi. S-allylcysteine pulisce i radicali liberi e riduce lo sforzo ossidativo.6,7 nei modelli dell'animale da laboratorio, S-allylcysteine ha contribuito a proteggere il sistema nervoso dalle neurotossine e dai reni da danno dalle specie reattive dell'ossigeno.6,7

Protezione del cuore

Nei film horror, l'aglio è usato spesso evitare i vampiri. L'aglio effettivamente protegge il sangue (ed il suo motore principale, il cuore) dall'attacco-non dai vampiri, ma da un nemico più sottile. Negli ultimi anni, l'aterosclerosi è emerso poichè una delle cause della morte principali nelle nazioni di cui le diete sono sproporzionatamente alte in grassi saturi e colesterolo. Uno studio ceco ha studiato l'effetto inibitorio dell'aglio sulla biosintesi di colesterolo e di acidi grassi. Risultati positivi manifestati in riduttore in

placca arteriosa ed accumulazione contrassegnato in diminuzione di colesterolo nelle pareti vascolari.8

Gli effetti del gruppo turco di un estratto d'esplorazione dell'aglio sulla formazione di placche coronaria hanno visto risultati simili. In animali da esperimento, sette mesi del completamento dell'aglio hanno fatto diminuire significativamente l'area della placca nelle aorte degli animali.9 un altro studio hanno implicato parecchi composti contenenti zolfo isolati da aglio come agenti antitrombotici altamente attivi. Questo studio ha stabilito che l'aglio potrebbe essere un inibitore significativo dell'aggregazione della piastrina.10

Undici pazienti con aterosclerosi erano il fuoco di uno studio di sei mesi sugli effetti benefici possibili dell'estratto dell'aglio ad una dose quotidiana di 1 millilitro per chilogrammo di peso corporeo. Il completamento dell'aglio ha abbassato considerevolmente i livelli della malondialdeide ossidativa dell'indicatore in plasma e globuli rossi; l'ingestione dell'estratto dell'aglio inoltre ha impedito le reazioni dell'ossidazione eliminando lo sforzo dell'ossidante.11 gli autori di studio conclusivi, “è possibile che i processi riduttori di perossidazione possano fare una parte in alcuni degli effetti benefici di aglio nelle malattie aterosclerotiche.„11

L'estratto invecchiato dell'aglio è stato indicato per ridurre i fattori di rischio cardiovascolari multipli, compresi pressione sanguigna, colesterolo e l'aggregazione ed adesione della piastrina, mentre stimola la generazione di ossido di azoto in cellule endoteliali.12 un recente, prova alla cieca, studio controllato con placebo valutato hanno invecchiato la capacità dell'estratto dell'aglio di inibire la calcificazione vascolare, un indicatore della formazione di placche in arterie coronarie umane, in 23 pazienti con aterosclerosi.12 i risultati hanno suggerito che l'estratto invecchiato dell'aglio potesse inibire la progressione della calcificazione coronaria, suggerente un ruolo terapeutico per aglio in pazienti ad ad alto rischio per gli eventi cardiovascolari futuri.12

Eliminando la pressione

L'ipertensione, o l'ipertensione, è una malattia silenziosa ma potenzialmente micidiale. La ricerca suggerisce che il completamento dell'aglio possa fornire i benefici importanti per i pazienti ipertesi.

I ricercatori all'università di Mississippi hanno studiato il trattamento di ipertensione facendo uso degli integratori alimentari naturali e comunemente disponibili e della sforzo-riduzione delle modifiche di stile di vita.L'aglio 13 ha mostrato il potenziale di ridurre la pressione sanguigna sistolica almeno da 9 mmHg e la pressione sanguigna diastolica almeno da 5 mmHg.13

Un test clinico turco successivo ha preso questa prova più ulteriormente, trovando che il completamento dell'estratto dell'aglio oltre quattro mesi contrassegnato ha abbassato i valori sistolici e diastolici di pressione sanguigna negli oggetti volontari ipertesi con l'alto colesterolo del sangue.14 in quelli con pressione sanguigna normale, l'aglio non ha colpito i livelli di pressione sanguigna.14

Alleato nella guerra del Cancro

Per le migliaia di anni, i medici tradizionali hanno usato l'aglio ed altri membri del genere dell'allium per trattare la malattia cardiovascolare.L'uso di 15 agli come rimedio ai tumori estende BC di nuovo al codice Ebers di 1550, un papiro medico egiziano.L'estesa ricerca recente 16 ha messo a fuoco sul potenziale anticarcinogenic delle verdure dell'allium e dei loro costituenti, sui allylsulfides (composti del organosulfur) e sui flavonoidi.

Gli studi epidemiologici moderni, pozzo hanno correlato con le indagini del laboratorio, confermano la prova che il più alta assunzione dei prodotti dell'allium è associata con il rischio riduttore di parecchi cancri.15 che i meccanismi hanno proposto di spiegare gli effetti Cancro-preventivi di aglio comprendono l'inibizione di mutagenesi del tumore, la modulazione delle attività enzimatiche e gli effetti su proliferazione delle cellule e sulla crescita del tumore.15

Parecchi composti dell'aglio, compreso il allicin, inducono gli apoptosi (morte programmata delle cellule) in varie cellule umane maligne. Questi comprendono il seno, colorettale, epatico, la prostata e le cellule di linfoma.16 un il numero crescente degli studi clinici stanno esaminando le proprietà di ajoene, il composto contenente zolfo principale purificato da aglio. Ajoene presenta il vantaggio di essere più chimicamente stabile che il allicin ed i ricercatori stanno studiando il suo ruolo possibile nella prevenzione e nel trattamento di cancro.17,18

I ricercatori del Cancro hanno notato quell'inibizione del dispositivo intracellulare proteasome-an da cui ha danneggiato o le proteine non necessarie sono giù-giochi rotti un il ruolo chiave nel blocco del ciclo cellulare e degli apoptosi in cellule del tumore. In uno studio francese recente sugli effetti dei ajoene sulle attività dei proteasome, i ricercatori hanno trovato quelle funzione ed attività proteasome colpite ajoene sia in vitro che nella cellula vivente e che questi effetti possono rappresentare l'azione antitumorale potenziale dei ajoene.19

L'applicazione topica di ajoene ha prodotto la risposta clinica significativa in pazienti con il basalioma della pelle.16 Ajoene hanno inibito la proliferazione ed hanno indotto gli apoptosi delle cellule umane di leucemia CD34-negative, inducenti gli apoptosi di 30% nei myeloblasts da un paziente cronico di leucemia mieloide nella crisi di scoppio.16 più significativamente, il ajoene profondo ha migliorato l'effetto apoptotico di due droghe, citarabina (Cytosar®) e fludarabine chemioterapeutiche (Fludara®).16

La lista dei cancri che rispondono al trattamento o al completamento dell'aglio continua a svilupparsi. Gli studi separati di cinese hanno riferito che il solfuro componente dell'allilico dell'aglio ha dimostrato l'attività contro cancro alla vescica umano20 e le celluledel cancro del fegato 21 in vitro. Un altro studio riferito sugli effetti protettivi delle componenti dell'aglio in un modello del ratto di carcinogenesi dei due punti, notante che l'aglio ha inibito la proliferazione delle cellule, ha indotto gli apoptosi ed ha soppresso l'attività dell'enzima cyclooxygenase-2 (COX-2).22

Ottenere i benefici

L'aglio ha dimostrato pochi effetti collaterali tossici. Mentre mangiare i chiodi di garofano di aglio è un modo provato ottenere i benefici dei loro organosulfides, gli effetti collaterali sgraditi comprendono il cattivo respiro e la traspirazione. Fortunatamente, i supplementi dell'aglio forniscono tutti i benefici del cibo dell'aglio crudo senza questi effetti indesiderabili.

Riferimenti

1. Enigma JM. La storia dell'aglio come medicina. Documento presentato a: Simposio internazionale dell'aglio di associazione di erbe americana dei prodotti; 31 luglio 2001.

2. Heber D. Vegetables, frutta e fito-estrogeni nella prevenzione delle malattie. Med di J Postgrad. 2004 aprile; 50(2): 145-9.

3. Effetti di Atmaca G. Antioxidant degli aminoacidi contenenti zolfo. Yonsei Med J. 2004 31 ottobre; 45(5): 776-88.

4. Kempaiah RK, Srinivasan K. Influence di curcumina, di capsaicina e di aglio dietetici sullo stato antiossidante dei globuli rossi e del fegato nei ratti di alto-grasso-federazione. Ann Nutr Metab. 2004 settembre; 48(5): 314-20.

5. Lo stato di Kempaiah RK, di Srinivasan K. Antioxidant dei globuli rossi ed il fegato in ratti ipercolesterolemici hanno alimentato le spezie ipolipidiche. Ricerca di Int J Vitam Nutr. 2004 maggio; 74(3): 199-208.

6. Perez-Severiano F, Rodriguez-Perez m., Pedraza-Chaverri J, et al. S-Allylcysteine, un antiossidante aglio-derivato, migliora dalla la neurotossicità indotta da acido quinolinic ed il danno ossidativo in ratti. Neurochem Int. 2004 dicembre; 45(8): 1175-83.

7. Il palladio di Maldonado, Barrera la D, Rivero I, et al. S-allylcysteine antiossidante impedisce dallo lo sforzo ossidativo indotto da gentamicina ed il danno renale. Med libero di biol di Radic. 1° agosto 2003; 35(3): 317-24.

8. Sovova m., importanza di Sova P. Pharmaceutical degli effetti ipolipemici di allium sativum L. 5. in vitro e in vivo. Azienda agricola di Ceska Slov. 2004 maggio; 53(3): 117-23.

9. Durak A, Ozturk HS, Olcay E, Guven C. Effects del completamento dell'estratto dell'aglio sul lipido del sangue e sul processo aterosclerotico antiossidante e di parametro di formazione di placche nei conigli di colesterolo-federazione. J Herb Pharmcother. 2002;2(2):19-32.

10. Budoff MJ, Takasu J, Flores franco, et al. progressione d'inibizione della calcificazione coronaria facendo uso dell'estratto invecchiato dell'aglio in pazienti che ricevono terapia di statina: uno studio preliminare. Med di Prev. 2004 novembre; 39(5): 985-91.

11. Wilburn AJ, re DS, Glisson J, Rockhold RW, sig. di Wofford. Il trattamento naturale di ipertensione. J Clin Hypertens. (Greenwich.) 2004 maggio; 6(5): 242-8.

12. Durak I, Kavutcu m., Aytac B, et al. effetti di aglio estrae il consumo sul lipido del sangue e sull'ossidante/parametri antiossidanti in esseri umani con l'alto colesterolo del sangue. Biochimica di J Nutr. 2004 giugno; 15(6): 373-7.

13. Sengupta A, Ghosh S, verdure di Bhattacharjee S. Allium nella prevenzione del cancro: una panoramica. Cancro asiatico Prev del Pac J. 2004 luglio; 5(3): 237-45.

14. GH di Hassan. Ajoene (composto naturale dell'aglio): un nuovo agente di anti-leucemia per la terapia di AML. Ricerca di Leuk. 2004 luglio; 28(7): 667-71.

15. Ledezma E, Apitz-Castro R, Cardier J. Apoptotic e l'effetto di anti-adesione di ajoene, un aglio hanno derivato il composto, sulle cellule murine del melanoma B16F10: ruolo possibile di caspase-3 e di alfa (4) beta (1) integrina. Cancro Lett. 31 marzo 2004; 206(1): 35-41.

16. Tilli cm, Stavast-Kooy AJ, Vuerstaek JD, et al. Il ajoene componente aglio-derivato del organosulfur fa diminuire le dimensioni del tumore del basalioma inducendo gli apoptosi. Ricerca di Dermatol dell'arco. 2003 luglio; 295(3): 117-23.

17. Xu B, Monsarrat B, Gairin JE, Girbal-Neuhauser E. Effect di ajoene, una piccola molecola antitumorale naturale, su attività proteasome umana 20S in vitro ed in cellule leucemiche umane HL60. Fundam Clin Pharmacol. 2004 aprile; 18(2): 171-80.

18. L'HF di LU, Sue il cc, il CS di Yu, et al. apoptosi indotti del bisolfuro di Diallyl (PAPÀ) subisce l'attività caspase-3 in cellule umane del cancro alla vescica T24. Alimento Chem Toxicol. 2004 ottobre; 42(10): 1543-52.

19. Wu cc, Chung JG, Tsai SJ, Yang JH, Sheen LY. Effetti differenziali dei solfuri dell'allilico dall'olio essenziale dell'aglio sul regolamento del ciclo cellulare in cellule umane del tumore del fegato. Alimento Chem Toxicol. 2004 dicembre; 42(12): 1937-47.

20. Ingredienti alimentari di Sengupta A, di Ghosh S, di Bhattacharjee S, di Das S. Indian e prevenzione del cancro - una valutazione sperimentale degli effetti anticarcinogenic di aglio nel colon del ratto. Cancro asiatico Prev del Pac J. 2004 aprile; 5(2): 126-32.

21. I rischi potenziali di Zlotogorski ha, di Littner M., gli effetti contrari e le interazioni della droga si sono associati con medicina di erbe in pazienti dentari. Refuat Hapeh Vehashinayim. 2004 aprile; 21(2): 25-41, 97.

22. JO di Ciocon, DG di Ciocon, Galindo DJ. Integratori alimentari nel pronto intervento. Botanicals può colpire i risultati chirurgici e continuare. Geriatria. 2004 settembre; 59(9): 20-4.