Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine aprile 2005
immagine

Un nuovo paradigma per la prevenzione del colpo

Da William Davis, MD, FACC

• Numero della piccola particella di LDL, di IDL, di LDL e lipoproteina (a). Le anomalie ancor più ricche in colesterolo e varie della lipoproteina portano un maggior rischio per la crescita carotica ed aortica della placca ed il colpo conseguente. Le lipoproteine grasso-stanno portando le proteine nel sangue che inducono la placca a svilupparsi. Gli istigatori potenti della crescita e del colpo della placca includono:

  1. Le piccole particelle di LDL (lipoproteina a bassa densità) incoraggiano la crescita carotica della placca più così di grandi particelle di LDL. Questa anomalia importante inoltre triplica il rischio di attacco di cuore. Piccolo LDL si presenta spesso come componente della sindrome metabolica.14
  2. Le particelle di IDL (lipoproteina di intermedio-densità), che sono ricche di trigliceride ma possono essere presenti anche quando i trigliceridi sono bassi, sono una misura di come grasso è eliminato dal sangue dopo un pasto. Questa frazione della lipoproteina è fra i driver più potenti della crescita carotica della placca.15 IDL aumentati inoltre creano il livello della placca in grasso molle e instabile che gli rende alla la rottura più incline.16
  3. Il numero della particella di LDL, anche misurato come apolipoproteina B, è il conteggio reale delle particelle di LDL (per millilitro di sangue, per esempio). Questa misura è superiore a LDL o a colesterolo totale come un preannunciatore della malattia cardiaca e colpo. Il Dott. Howard Hodis dell'università della California del Sud ha indicato che il numero aumentato della particella di LDL è associato con la maggior crescita carotica della placca ed è un migliore fattore premonitore che LDL.17,18
  4. La lipoproteina (a) è un fattore cruciale eppure poco apprezzato che è associato chiaramente con il rischio intensificato di colpo e di attacco di cuore. La lipoproteina (a) promuove la coagulazione del sangue e le arterie ristrette ed aumenta i pericoli di colesterolo. Gli studi carotici di ultrasuono hanno indicato che la lipoproteina (a) causa la crescita accelerata della placca.19,20

• Fibrinogeno. Questa proteina di coagulazione del sangue non solo promuove la crescita carotica della placca, ma inoltre contribuisce alla formazione di placche instabili. Queste placche volatili hanno le cellule più infiammatorie (chiamate macrofagi) e una copertura più sottile del tessuto, rendente loro alla la rottura più incline. Un'analisi riunita dall'università di Oxford con più di 5.000 partecipanti ha confermato il ruolo di fibrinogeno nel rischio aumentante del colpo.21 livello del fibrinogeno che supera 407 mg/dL intensifica il rischio del colpo sestuplo.22

• proteina C-reattiva (CRP). Questa misura di infiammazione sta risultando essere un indicatore utile per l'identificazione della gente all'elevato rischio per il colpo. Il rischio aumentato comincia ai livelli superiore a 0,5 mg/l23 alto CRP inoltre predice la placca carotica più rapidamente crescente.24

• Omocisteina. L'omocisteina è un indicatore importante per probabilità aumentata sia di placca carotica che aortica come pure colpo.25,26 nel 1997, il progetto europeo di azione concordata ha riferito più di un raddoppiamento del colpo quando i livelli dell'omocisteina superano 12 Umol/L.27 come l'omocisteina aumenta a 20 umol/L, rischio per il colpo e l'attacco di cuore aumenta uno stupefacente cinque volte sopra quello ad un livello di 9 Umol/L.28

• Cholesterol/LDL. Mentre il colesterolo totale e LDL contribuiscono chiaramente al rischio della malattia cardiaca, il loro ruolo nel colpo è meno chiaro. I dati riuniti suggeriscono che quello abbassare il colesterolo con le droghe di statina faccia, tuttavia, la crescita carotica lenta della placca e riduca il rischio del colpo di circa 21%.29 in uno studio interessante dall'istituto cardiovascolare alla scuola di medicina del monte Sinai a New York, l'imaging a risonanza magnetica (RMI) dei carotidi e l'aorta toracica ha mostrato una regressione impressionante di 20% nell'area della placca quando la simvastatina (Zocor®) è stata presa per due anni.30

Sebbene le linee guida del trattamento raccomandino di ridurre LDL a 100 mg/dL in individui ad alto rischio, un rapporto da Walter Reed Army Medical Center in Washington, DC, ha indicato che la placca carotica più efficacemente è stata ridotta quando LDL è stato abbassato a 70 mg/dL o a di meno facendo uso delle droghe di statina.31

“Lo spessore carotico di intima-media e le calcificazioni aortiche sono stati riferiti il più forte al rischio di colpo.„4

“. . . le placche carotiche sono associate a un aumentato rischio del colpo, indipendentemente dalla loro posizione. È probabile che le placche carotiche negli oggetti neurologico asintomatici sono entrambi gli indicatori di aterosclerosi e delle fonti generalizzate di thromboemboli [detriti].„5

— M. Hollander, MD
Lo studio di Rotterdam

Strategie di trattamento per ridurre placca

La domanda essenziale è come riduciamo la placca carotica ed aortica e così il rischio per il colpo? Se avete la placca carotica o aortica individuata durante la selezione quale un ultrasuono carotico, o calcificazione aortica come indicato da una ricerca del cuore di CT, siete al rischio aumentato per il colpo. Inoltre avete una linea di base affinchè il confronto futuro misuriate se il vostro programma di colpo-prevenzione sta funzionando.

Poiché la maggior parte della gente ha non uno ma parecchie cause di placca carotica ed aortica, nessun trattamento efficacemente elimina il rischio per il colpo. Invece, la maggior parte della gente richiede un programma globale della dieta sana, si esercita, supplementi e farmaco una volta indicata. I seguenti supplementi nutrizionali possono essere componenti critiche del vostro programma di colpo-prevenzione e di placca-riduzione.

• Olio di pesce. L'olio di pesce è una pietra angolare di tutto il programma di colpo-prevenzione. Le osservazioni epidemiologiche suggeriscono una forte relazione fra l'assunzione del pesce ed il rischio riduttore del colpo.32 studi di ultrasuono di carotide hanno dimostrato che meno placca carotica è presente in quelle con la più grande assunzione degli acidi grassi omega-3 dal pesce.33

Uno studio abile progettato ha fatto la scoperta affascinante che l'olio di pesce realmente trasforma la struttura di placca carotica. In questa prova, 150 persone con placca carotica severa prevista per l'endoarterectomia carotica (rimozione chirurgica della placca) non sono state date l'olio di pesce, olio di girasole, o il trattamento durante parecchi mesi mentre aspettavano le loro procedure. La placca poi è stata rimossa chirurgicamente ed è stata esaminata microscopicamente. I partecipanti che hanno preso l'olio di pesce avevano ridotto l'infiammazione in placca ed in tessuto più spesso che riguardano il centro grasso, due indicatori di placca più stabile. Quelli che non prendono l'olio di girasole o il trattamento hanno avuti placche instabili con maggior infiammazione e diluente, tessuto meno robusto della copertura. Ciò suggerisce che quello olio di pesce consumare per appena alcuni mesi sostanzialmente stabilizzi la placca carotica, facente lo meno probabilmente per rompersi e spezzettare.34

Una capsula standard dell'olio di pesce (che contiene 300 mg di EPA più DHA) contiene la stessa quantità di acidi grassi omega-3 come servizio dell'tre-oncia del merluzzo o dell'halibut; tre capsule (che contengono 900 mg di DHA più EPA) contengono l'equivalente di un servizio del salmone. Una dose quotidiana di quattro capsule (mg 1200 di EPA più DHA) sembra fornire i più notevoli benefici, compreso la protezione dal colpo, abbassamento dei trigliceridi e gli effetti modesti di anticoagulazione, compreso riduzione di fibrinogeno (le capsule concentrate dell'olio di pesce forniscono 2400 mg di EPA più DHA per quattro capsule).35

• Coenzima Q10 (CoQ10). Sebbene nessuno studio fin qui abbia indirizzato se il coenzima Q10 riduce la placca, CoQ10 è meraviglioso un modo efficace di ridurre la pressione sanguigna, un fattore cruciale che contribuisce alla crescita carotica ed aortica della placca. Un'analisi riunita di otto studi ha indicato che, in media, CoQ10 nelle dosi quotidiane di mg 50-200 ha ridotto la pressione sanguigna sistolica da 16 mmHg e da pressione diastolica da 10 mmHg.Altri 36 dati suggeriscono che CoQ10 possa invertire il muscolo del cuore anormale che si ispessisce (ipertrofia), un'altra manifestazione di ipertensione. Ciò suggerisce forte che CoQ10 abbia benefici che vanno oltre la riduzione della pressione sanguigna.37,38

Supplementi per correggere sindrome metabolica

La perdita di peso è, indiscutibile, il modo più immediato e più diretto per correggere la sindrome metabolica. La perdita di peso di soltanto 10-20 libbre può rendere generale i miglioramenti: sensibilità aumentata ad insulina, HDL aumentato e riduzioni di trigliceridi, della pressione sanguigna, di CRP, di fibrinogeno e di piccole particelle di LDL.La dieta 39,40 e l'esercizio sono componenti fondamentali di tutto il programma di perdita di peso. Le povere di carboidrati o diete ridurre-glycemic (quali le diete del sud del Mediterraneo e della spiaggia) che è ricco di fibre sono chiaramente efficaci.41 parecchio supplemento può amplificare questi sforzi di perdita di peso ed essere aggiunte utili al vostro programma di stile di vita. Includono:

• L'estratto del fagiolo bianco blocca l'assorbimento intestinale dei carboidrati da fino a 66%. Prendendo a mg 1500 due volte al giorno con i risultati dei pasti dentro, in media, tre - sette libbre di perdita di peso nel primo mese di uso. Il solo effetto collaterale dell'estratto del fagiolo bianco è eccessivo gas, dovuto gli amidi unabsorbed. Naturalmente, perché l'effetto di didascalia è parziale, resista allo stimolo a mangiare troppo carboidrati.42

• Glucomannan è una fibra viscosa unica che, una volta presa prima dei pasti, assorbe molte volte il suo peso in acqua e quindi riempie lo stomaco, inducente la maggior parte della gente a mangiare di meno. La maggior parte della gente perde circa quattro libbre un il mese consumando mg 1500 di glucomannan prima di ogni pasto.43 associazioni di PGX™ glucomannan con xantano ed alginato per migliorare l'effetto di sazietà. Interessante, glucomannan inoltre smussa l'aumento in glicemia dopo i pasti, un effetto che stesso può condurre a perdita di peso.44 sia sicuro di bere l'abbondanza dell'acqua quando usando i supplementi della fibra.

• DHEA è un ormone adrenale che è essenziale a mantenere il vigore fisico, l'umore, la massa del muscolo negli uomini e la libido in donne.45 uno studio randomizzato e controllato con placebo recente a Washington University hanno trovato che 56 oggetti che prendono 50 mg di DHEA hanno avvertito giornalmente i declini significativi in grasso addominale connesso con insulino-resistenza. Il controllo migliore anche dimostrato del glucosio dei partecipanti ed i più bassi livelli dell'insulina.46 supporti di DHEA fisici ed il benessere mentale e migliora l'insulino-resistenza, un fattore di rischio per il colpo.

• La pectina ed il beta-glucano sono fibre meravigliose che forniscono le sensibilità di pienezza mentre abbassano il colesterolo e rallentando il rilascio degli zuccheri. Entrambi possono svolgere un ruolo nella perdita di peso. La pectina è la fibra solubile nelle scorze dell'agrume, in verdure verdi ed in mele ed è disponibile come supplemento. il Beta-glucano è la fibra solubile dell'avena ed è inoltre disponibile come supplemento. Uno studio dell'università della California del Sud in 573 oggetti ha indicato che il più alta assunzione delle fibre sane come pectina ed il beta-glucano è associata con la meno crescita carotica della placca, come misurato dall'ultrasuono. Interessante, il più alta assunzione della fibra fra i partecipanti era di 25 grammi un il giorno, un numero che potete raggiungere o eccedere facilmente con l'attenzione all'assunzione della fibra.47

Acido folico e vitamine B6 e B12

Gli studi intrapresi da Dott. Daniel Hackam al centro di ricerca di prevenzione e di aterosclerosi del colpo in Ontario, Canada, ultrasuono carotico usato per misurare riduzione della placca. Il trattamento quotidiano con acido folico (2500 mcg), la vitamina b6 (25 mg) ed il vitamina b12 (250 mcg) ha provocato la riduzione modesta della placca in 101 partecipante. Ciò era particolarmente vera in partecipanti di cui i livelli dell'omocisteina hanno superato 14 umol/L all'inizio della prova una volta confrontati ai partecipanti non trattati che hanno avvertito la crescita sostanziale della placca. Stranamente, anche i partecipanti con i livelli dell'omocisteina di meno di 14 umol/L hanno visto le riduzioni di placca quando prende il regime della vitamina, sebbene l'effetto fosse circa la metà di quello in partecipanti con i maggiori di 14 Umol/L. 48dell'omocisteina

Gli istituti nazionali dello studio Salute-patrocinato sulla prevenzione del colpo hanno cercato di chiarire il ruolo del trattamento dell'omocisteina. In questo studio, 3.680 partecipanti con una storia priore del colpo sono stati dati un regime “a basse dosi„ della vitamina (20 mcg di acido folico, 0,2 mg di vitamina b6 e 6 mcg del vitamina b12) o un regime “ad alta dose„ (2500 mcg di acido folico, 25 mg di B6 e 400 mcg di B12). Sebbene i livelli dell'omocisteina all'inizio della prova mostrino un'associazione classificata con il colpo rischio-con omocisteina superiore livella il gruppo ad alta dose di predizione del trattamento di rischio- maggior del colpo sperimentato, in media, solo un calo di 2 umol/L in omocisteina livella ed entrambi i gruppi non hanno mostrato riduzione del rischio del colpo in due anni. I ricercatori di studio come pure i critici dello studio, hanno suggerito che lo studio non riuscito per mostrare il beneficio dovuto un periodo insufficiente del trattamento o perché le dosi della vitamina usate erano troppo basse per essere del beneficio, anche nel gruppo “ad alta dose„.49 (le dosi utilizzate nel programma di placca-riduzione alla mia clinica sono mcg 2500-5000 di acido folico, 50 mg di vitamina b6 e mcg 1000 del vitamina b12.)

Continuato alla pagina 3 di 3