Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine agosto 2005
immagine

Antiossidanti

Da Terri Mitchell

Gli antiossidanti riducono la mortalità

I ricercatori nel Belgio hanno teorizzato che la gente ha certo equilibrio degli antiossidanti e dei radicali liberi nei loro corpi e se l'equilibrio fosse fornito di punta verso i radicali liberi, sarebbero più probabili morire. Così hanno fornito un tabellone segnapunti per equilibrio ossidativo in un gruppo di fumatori.30 facendo uso della dieta come la base, i fumatori sono stati divisi nei gruppi con lo sforzo ossidativo basso, medio ed alto (che genera i radicali liberi). Quelli con il più alta assunzione del ferro e/o l'assunzione della vitamina antiossidante più bassa hanno avuti il punteggio peggiore. A seguito 10 anni più successivamente, quelli con il punteggio peggiore (basato sull'assunzione della linea principale più l'assunzione bassa della vitamina C e del beta-carotene) hanno avuti un elevato rischio di 44% della mortalità per tutte le cause e un elevato rischio di 62% della mortalità del cancro che quelli con un buon livello di antiossidanti.30

Lo studio è confermato da altri che indicano che i livelli ematici di antiossidanti sono “forte premonitori della mortalità.„Il licopene 31 ed altri carotenoidi possono tagliare il rischio di mortalità a metà in non-fumatori.32 supplementi antiossidanti e la vitamina E possono ridurre similarmente il rischio di ricorrenza del cancro al seno,33 ed il licopene può fare lo stessi relativamente ai cancri orali.34 livelli adeguati di vitamina E, di vitamina A e di licopene sono associati con un rischio riduttore di danno cerebrale in relazione con microangiopathy,35 e le vitamine C ed E prese come supplementi ai livelli molto più superiore agli Stati Uniti RDA possono contribuire a proteggere da cancro ovarico.36 questi risultati provengono appena da alcune delle centinaia di studi pubblicati.

Radicali differenti, antiossidanti differenti

Di vari tipi di radicali liberi, alcuni sono collegati con grasso ed altri all'acqua. Gli antiossidanti che sono grandi a lavaggio un tipo di radicale possono non avere effetto su un altro. Ciò è stata illustrata dai ricercatori al laboratorio della frutta dell'usda che ha studiato le bacche differenti.37

I ricercatori trovati, per esempio, che il succo “dalla mora Thornless del guscio„ potrebbe inibire quattro tipi differenti di radicali (idrossile, superossido, ossigeno della maglietta giro collo e perossido di idrogeno) molto migliorano che le vitamine E e C e tutte le altre bacche provate. Hanno scoperto che il beta-carotene è buono a fermare l'ossigeno della maglietta giro collo, ma non hanno effetto contro il perossido di idrogeno. L'alfa tocoferolo ha inibito i radicali dell'ossigeno della maglietta giro collo da 22,5%, migliora che le fragole a 15,41%.37

Non solo il tipo di bacca fa una differenza, ma se è inoltre conteggi organici. I ricercatori all'università di California a Davis hanno trovato che il cereale congelato organico contiene 50% nuova vitamina C che il cereale congelato regolare e che i livelli elevati dei composti fenolici erano similarmente in fragole congelate organiche.38

I propri antiossidanti del corpo

Non è possibile evitare i radicali liberi. Gli esseri umani sono bombardati con radiazione digenerazione e le tossine ogni giorno. Sopra il quel, il corpo fa i suoi propri radicali. La produzione di energia li crea ed in modo da fa il sistema immunitario, in cui i promotori radicali quale il perossido di idrogeno sono sintetizzati dentro le cellule e sono usati per distruggere gli invasori quali i batteri.

Il corpo, tuttavia, ha un rimedio ai suoi radicali: crea i suoi propri antiossidanti. Alcuni di loro sono sotto forma di enzimi, che contano sui metalli quali selenio e zinco; questi includono il glutatione perossidasi, il superossido dismutasi e la catalasi. Altri sono in relazione con lo zolfo ed includono l'acido, l'N-acetilcisteina ed il glutatione lipoici.

La cisteina, uno degli antiossidanti in relazione con lo zolfo, è una componente critica di glutatione, di un antiossidante importante per il fegato, del rene, dei globuli e dei polmoni, che sono detti per avere poiché sono esposti sia ai radicali esterni che interni.39 lo sforzo ossidativo prolungato o molto intenso può vuotare il glutatione e lasciare le cellule vulnerabile al radicale libero danneggiano. Un itinerario rapido a svuotamento del glutatione è droga e abuso di alcool.

L'acido lipoico è un altro antiossidante in relazione con lo zolfo sintetizzato nel corpo. È unico perché può pulire sia i radicali acqua che grasso tipi, a differenza della maggior parte degli altri antiossidanti che vanno dopo uno o l'altro. In uno studio degli esseri umani che richiedono a 600 mg di acido lipoico un il giorno, tre aree importanti di perossidazione ossidativa di sforzo-LDL, i carbonilico della proteina ed isoprostanes-sono stati ridotti, una chiara dimostrazione di attività del sistema multiplo dell'acido lipoico.L'acido lipoico 40 è ben noto per i suoi effetti benefici contro il diabete ed è stato utilizzato estesamente in Germania ed altri paesi da contribuire a dirigere la neuropatia diabetica, proteggono gli occhi e più.41-43 non solo fa l'inverso acido lipoico di aiuto gli effetti del diabete, ma i ricercatori coreani recentemente hanno dimostrato che il supplemento può anche contribuire ad impedire il diabete lo sviluppo in primo luogo, almeno in ratti di peso eccessivo.44

Diminuzione dei livelli del glutatione con l'età.45 parti del problema si presentano al livello genetico, in cui i geni che contribuiscono a fabbricarlo rallentamento.L'acido lipoico supplementare 46 non solo può aiutare l'inverso questa perdita e proteggere il cuore ed il cervello, ma inoltre può realmente salto-inizio un gene di invecchiamento nel lavoro ancora.45-47

L'acido e la L-carnitina lipoici supplementari sono un antidoto potente all'antiossidante relativo all'età ed alla perdita di energia. Il lavoro due sinergico nelle centrali elettriche del corpo conosciute come i mitocondri.48

Antiossidanti e chemioterapia

Uno studio dal MD Anderson Cancer Center ha trovato che 62% dei pazienti alle sue cliniche stava prendendo le erbe e/o le vitamine,49 eppure gli oncologi conoscono poco o niente circa come questi supplementi potrebbero colpire il trattamento del cancro convenzionale.

Le droghe chemioterapeutiche e la radiazione generano i radicali liberi che danneggiano sia le cellule cancerogene che sane. Precedentemente è stato pensato che danneggiare del radicale libero le cellule tumorali fosse il modo principale lavoro di questi trattamenti. Tuttavia, la nuova ricerca indica quella che non è necessariamente vero. Alcune chemioterapie realmente funzionano meglio quando i radicali liberi sono ridotti.50 non c'è attualmente risposta definitiva se o non gli antiossidanti dovrebbero essere presi durante la chemioterapia; può dipendere dal tipo di cancro e dal tipo di droga che è usando.

Molto pochi studi sugli antiossidanti e sulla chemioterapia sono stati fatti fin qui. Alcuni confermano che gli antiossidanti sono utili durante il trattamento del cancro, mentre altri indicano che alcuni antiossidanti possono interferire con il trattamento. Ancora altri indicano che determinati antiossidanti possono migliorare gli effetti di Cancro-uccisione delle droghe chemioterapeutiche.

Come esempio del tipo di ricerca che sta emergendo, ricercatori al rapporto dell'università di Columbia che bambini con la leucemia linfoblastica acuta di cui le assunzioni della vitamina E, dei carotenoidi, del beta-carotene e della vitamina A sono sotto l'indennità giornaliera raccomandata abbia più effetti collaterali dalla chemioterapia.51 in un altro studio delle donne che subiscono trattamento per cancro al seno, la vitamina E o i multivitaminici contribuiti a mantenere i conteggi di globulo bianchi (neutrofili), mentre il folato ha avuto un impatto negativo sui globuli bianchi.52

I ricercatori britannici hanno analizzato i livelli di selenio nella gente diagnosticata con linfoma non-Hodgkin del linfocita B.53 hanno trovato che se i pazienti avessero alti livelli di selenio sopra il trattamento entrante, hanno avuti una migliore risposta, potrebbero tollerare le dosi elevate ed erano più probabili avere sopravvivenza a lungo termine.

I ricercatori italiani hanno dato a 300 mg di vitamina E un il giorno alla gente che subisce la chemioterapia con il cisplatino della droga. Quando la vitamina è stata data prima della droga e per tre mesi dopo, la tossicità al cervello è stata ridotta da 85% a 30%. Non è noto se una dose elevata o una forma differente di vitamina E potrebbe tagliare la tossicità ancora ulteriore.54

La melatonina è ben documentata come antiossidante potente, specialmente contro i radicali causati tramite radiazione.55 di studio della gente con il non piccolo cancro polmonare metastatico delle cellule, 20 mg di melatonina occors ogni notte hanno aumentato la loro capacità di tollerare la chemioterapia e raggiungere un migliore risultato. Tre di 49 persone erano ancora vivi a cinque anni nel gruppo della melatonina, mentre nessuno della gente nel gruppo che non riceve la melatonina era ancora viva a due anni.56

Questi ed altri studi stanno mostrando gli effetti degli antiossidanti negli esseri umani curati per cancro. Molti studi sugli animali già mostrano gli effetti benefici per determinati antiossidanti usati insieme con determinate chemioterapie. Ma la cautela è autorizzata perché alcuni antiossidanti possono interferire con la capacità di alcune chemioterapie di uccidere le cellule tumorali.57

Continuato alla pagina 3 di 3