Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine dicembre 2005
immagine

Cortisolo, sforzo e salute

Tenendo i livelli del cortisolo dell'ormone di sforzo nel controllo
può contribuire ad impedire la malattia e l'invecchiamento lento
Da Edward R. Rosick, FANNO, i MPH, ms

Oggi, siamo sollecitati di mai prima. Gli uomini e le donne stanno lavorando più ore, gli anni dell'adolescenza stanno commettendo il suicidio ai tassi alti ed i medici non possono scrivere abbastanza prescrizioni per i farmaci antidepressivi e ansiolitici.

Sebbene la tecnologia moderna sia anni luci davanti a quella dei nostri antenati primitivi, il nostro trucco biologico non è cambiato sensibilmente per molte migliaia di anni. A causa di questo, capire come i nostri corpi reagiscono ai fattori di sforzo esterni ed interni è estremamente importante alla ricerca per salute e benessere ottimali.

Mentre le domande rimangono quanto a precisamente come lo sforzo contribuisce al processo di malattia, la ricerca ha indicato che lo sforzo cronico causa una disfunzione significativa di uno dei sistemi più vitali del nostro sistema della neuroendocrina del corpo-.1-4

Il collegamento della mente corpo

Lo studio su interazione del cervello-corpo, o lo psychoneuroimmunology, è oggi uno dei campi più polemici nella medicina. Mentre più ricercatori e medici ritengono che la mente ed il corpo siano uno, un numero significativo di medici ancora insiste che la mente ed il corpo siano entità separate che hanno soltanto interazione minima.

Naturalmente, questa testardaggine non è sorprendente, poichè la medicina occidentale ha di lunga data come uno dei suoi assiomi importanti che la mente ed il corpo sono entità separate. Al contrario, il cinese ed altre medicine tradizionali sempre hanno riconosciuto l'intercoerenza del corpo e si occupano di. Per coloro che ancora dubita questa interazione, la ricerca scientifica recente prova che che cosa accade nella mente può profondo influenzare il corpo.

Il collegamento neuroendocrino

Gli scienziati ora stanno cominciando a dipanare i modi in cui nella mente influenza il corpo e vice versa. L'asse ipotalamico-ipofisi-adrenale (HPA) svolge un ruolo principale sia nella mente che nella salute del corpo. Il collegamento complesso fra il cervello ed il sistema endocrino influenza largamente la nostra salute e molti ricercatori suggeriscono che i nostri stili di vita stressanti e moderni stiano tartassando l'asse di HPA.

Prima che esploriamo come le aberrazioni dell'asse di HPA possono contribuire a molti stati della malattia cronica, è importante capire come l'asse di HPA funziona. Comincia con l'ipotalamo, un'area ghiandolare specializzata del cervello quegli che alcuni considerano “la ghiandola matrice„ del sistema neuroendocrino. L'ipotalamo ha molte funzioni, quali la temperatura corporea, il bilancio idrico, la sete e la fame di controllo. Inoltre funge da regolatore dell'ipofisi, una piccola, struttura fagiolo di taglia che si siede appena sotto l'ipotalamo. Durante i periodi dello sforzo, l'ipotalamo libera la corticotropina-liberazione il fattore, che a sua volta segnala l'ipofisi per liberare l'ormone adrenocorticotropo, o degli ACTH. Questo ormone poi attraversa through la circolazione sanguigna alle ghiandole surrenali, due piccoli, ghiandole a forma di triangolo posizionate sulla cima dei reni. Quando l'ACTH raggiunge le ghiandole surrenali, le induce a liberare un biochimico conosciuto come cortisolo.

Cortisolo: l'ormone di sforzo

Il cortisolo è, in molti modi, un ormone paradossale. Una certa quantità di cortisolo è necessario mantenere la salute ottimale, ma troppo o too little può essere micidiale. Il cortisolo è compreso nelle funzioni corporee multiple, compresi il regolamento di pressione sanguigna, funzione cardiovascolare ed immunologica ed il metabolismo dei grassi, delle proteine e dei carboidrati. Nelle situazioni stressanti, il corpo secerne il cortisolo ai tassi alto-che-normali per contribuire a ripartire ed usare gli acidi grassi e le proteine per produzione di energia, che è particolarmente importante per la funzione ottimale del cervello. A differenza dei livelli di altri ormoni quali testosterone e DHEA, i livelli del cortisolo non diminuiscono generalmente mentre otteniamo più vecchi. Infatti, alcuni ricercatori ora ritengono che molti problemi relativi all'età possano derivare da un rapporto di cortisolo aumentato e di DHEA abbassato mentre invecchiamo.5-7

Come uccisioni di sforzo

Negli anni 30, l'endocrinologo rinomato Hans Selye ha scoperto che sia lo sforzo psicologico che biologico può colpire avversamente le sanità con le interazioni fra la mente e le ghiandole surrenali.8 seguendo il suo lavoro del punto di riferimento sul collegamento cruciale fra lo sforzo e l'asse di HPA, nel 1946 Selye ha pubblicato la sua opera ora classica sulla relazione fra lo sforzo e la malattia cronici. Selye ragione per cui gli organismi viventi, compreso gli esseri umani, reagiscono nei modi fisiologicamente prevedibili sia ai fattori di sforzo fisici che psicologici, cercando di mantenere l'omeostasi, o un equilibrio metabolico costante e dinamico in cui tutta la funzione di sistemi dell'organo per mantenere la salute ottimale. Ha definito questi fisiologici spesso complessi e le risposte comportamentistiche per sollecitare “la sindrome generale di adattamento,„ o GAS.9 Selye inoltre hanno osservato che se i fattori di sforzo fossero continui, l'organismo infine “avrebbe bruciato„ e sarebbe morto. Ha inventato il seguente modello in tre tappe per descrivere il processo:

  • Punto 1: reazione dell'allarme. Affrontato ad un fattore di sforzo immediato (fisico o psicologico), c'è attivazione di entrambi “la risposta di lotta o di volo„ e l'asse di HPA, conducente alla secrezione delle quantità elevate degli ormoni quale cortisolo.
  • Punto 2: fase di resistenza. Se i fattori di sforzo percepiti non sono ricambiati tempestivamente e l'asse di HPA è in un modo continuo di "ON" nel tentativo di mantenere l'omeostasi, l'ipertrofia e numerosi adrenali altri effetti sulla salute deleteri cominciano ad accadere.
  • Punto 3: fase di esaurimento. Se lo sforzo percepito è prolungato, le ghiandole surrenali ed altri sistemi dell'organo cominciano “bruciano„ ed avvertono un declino brusco nella funzione. Se la fase di esaurimento continua abbastanza a lungo, l'organismo morirà.

Sforzo, cortisolo e malattia

Prendendo il loro cavo dal lavoro originale di Selye, gli scienziati hanno dimostrato che sia i livelli acuti che cronici di sforzo contribuiscono ai livelli elevati di cortisolo.10-12 inoltre, gli alti livelli dello sforzo ora sono conosciuti per essere collegati significativamente alle varie malattie, compreso le infezioni respiratorie superiori,13 l'esacerbazione della sclerosi a placche, 14 e disturbi gastrointestinali quale la sindrome di intestino irritabile.15,16

Dalla metà del 1990 la s, scienziati ha presentato la prova provocatoria che collega il cancro, sollecita e livelli elevati del cortisolo. Ad uno in uno studio controllato a caso 1996, gli scienziati hanno esaminato i livelli di ormone del sistema ipotalamico-ipofisi-adrenale in donne con sia la fase iniziale che il cancro al seno metastatico.17 entrambi i gruppi hanno fatti statisticamente confrontare i livelli elevati di cortisolo alle donne senza cancro al seno. Ancora, quelli con cancro al seno metastatico hanno avuti livelli elevati del cortisolo che le donne con il cancro al seno della fase iniziale. Gli autori celebri, “questi dati forniscono la prova che il cancro al seno è associato con una ghiandola surrenale iperattiva.17

Un rapporto più recente in oncologia della lancetta del giornale ha riassunto che cosa attualmente è conosciuto circa le interazioni complesse fra il sistema di HPA, lo sforzo ed il cancro. Secondo gli autori, “provi pricipalmente dai modelli animali e gli studi umani suggerisce che lo sforzo e la depressione provochino un danno del sistema immunitario e potrebbero promuovere l'inizio e la progressione di alcuni tipi di cancri… con l'attivazione di HPA, i mediatori liberati durante lo sforzo cronico sopprimono alcune parti non specifiche e specifiche della risposta immunitaria… che compromette gli effettori più importanti della risposta immunitaria contro i tumori.„18

Mentre il cancro è probabilmente la malattia cronica il più ampiamente temuta, la malattia cardiaca rimane l'uccisore di numero-un degli Americani. I ricercatori di Mayo Clinic hanno esaminato i costi medici ed economici dello sforzo nei pazienti della malattia cardiaca.19 in uno studio di 311 uomo e di 70 donne, gli autori hanno trovato che i pazienti con i livelli elevati di sforzo hanno avuti i tassi contrassegnato più alti di rehospitalization e ricaduta dei problemi in relazione con la malattia di ulteriore cuore, compreso gli attacchi di cuore e l'arresto cardiaco. Concludendo che l'emergenza psicologica può colpire avversamente la prognosi nei pazienti della malattia cardiaca, gli autori hanno suggerito che identificare e trattare l'emergenza psicologica potrebbero migliorare i risultati in questi pazienti.

Un rapporto più recente nel giornale europeo del cuore sostiene la teoria che lo sforzo può letteralmente essere un uccisore.20 in questo studio prospettivo da 21 anno di quasi 14.000 uomini e donne, i ricercatori conclusivi, “sforzo cronico è un fattore di rischio indipendente per [malattia cardiovascolare], specialmente il colpo mortale.„ Altri scienziati, tuttavia, hanno criticato questi dati, indicanti l'esigenza di indagine successiva.

Il morbo di Alzheimer, la maggior parte della causa comune di demenza in quelle 65 o più vecchio invecchiati, è caratterizzato da un declino progressivo nella cognizione e nella memoria. Influenze debilitanti di questa circostanza attualmente oltre 15 milione di persone universalmente. Con gli Stati Uniti rapidamente invecchianti la popolazione-un ha stimato che 30% di tutti gli Americani fosse 65 o più vecchio tramite le proiezioni di anno 2050 sia che 14 milione di persone negli Stati Uniti da solo saranno colpiti da Alzheimer nelle prossime decadi.21,22 questo rappresentano una quadruplicazione sopra la prevalenza corrente di Alzheimer negli Stati Uniti.

Sebbene gli scienziati continuino a cercare la causa di origine di questa malattia devastante, la nuova prova suggerisce che i livelli aumentati di sforzo, con gli alti livelli di cortisolo, possano svolgere un ruolo significativo. La ricerca indica che i livelli elevati del cortisolo possono promuovere la degenerazione e la morte dei neuroni,23-25 con la funzione di memoria in diminuzione in uomini ed in donne anziani altrimenti in buona salute.26 ancora, un rapporto recente in neurologia del giornale ha indicato che lo sforzo cronico è associato con il rischio di sviluppare il morbo di Alzheimer.27 in questo lo studio, ricercatori ha trovato che quella gente che erano inclini alti livelli sperimentare dello sforzo ha avuto due volte il rischio di sviluppare Alzheimer poichè coloro che non era a sforzo incline. Gli autori conclusivi, “l'inclinazione per avvertire lo stress psicologico è un fattore di rischio per [morbo di Alzheimer].„

Mentre la medicina della corrente principale offre piccola nel modo di riduzione lo sforzo cronico o dei livelli elevati del cortisolo, di fabbricazione dei cambiamenti comportamentistici e di usando determinati supplementi può aiutarvi a portare il vostro carico di sforzo e l'alto cortisolo livella sicuro sotto controllo.

Sforzo dei contatori di esercizio

Gli esseri umani sono destinati per essere fisicamente attivi. Tuttavia, il nostro XXI secolo tipico chesi siede davanti ad un computer tutto giorno-è un qualcosa di diverso dalle attività quotidiane della riunione e di caccia dei nostri antenati. Mentre è vox populi che l'esercizio può tenere i nostri muscoli ed ossa forti e sani, più di meno riconosciuto spesso è che l'esercizio del moderato può anche fare diminuire lo sforzo ed i livelli elevati del cortisolo.

Uno studio recentemente pubblicato nel giornale Psychoneuroendocrinology ha esaminato gli effetti di invecchiamento e di forma fisica sulla risposta di asse di HPA allo sforzo.28 gli autori di studio hanno supposto che invecchiando fosse associato con una maggior reattività di asse di HPA allo stress psicologico che conduce ai livelli elevati del cortisolo e che l'esercizio potrebbe migliorare questa reattività. I ricercatori hanno sottoposto tre gruppi di donna-categorizzato di come “giovane-inadatti„ (invecchiato 25-30), “vecchio-inadatti„ (invecchiato 64-67) e “la vecchio-misura„ (invecchiata 64-68) — ad una batteria di psicologico e le prove fisiche hanno significato indurre lo sforzo. Queste prove hanno compreso una prova Elettrocardiogramma-controllata della pedana mobile, una prova aritmetica mentale, una prova dell'anagramma e una prova pressoria fredda, dove gli oggetti hanno disposto le loro mani in un secchio di acqua ghiacciata per finchè potrebbero tollerare. Mentre i livelli del cortisolo sono aumentato in tutti e tre i gruppi di donne, quelli nel gruppo vecchio-inadatto hanno avuti la maggior parte del importante crescita. Gli autori hanno concluso che “invecchiando è associato con la maggior reattività di asse di HPA allo stress psicologico e che il più alta forma fisica aerobica fra le donne più anziane può attenuare questi cambiamenti relativi all'età come indicato da una risposta smussata del cortisolo allo stress psicologico. Questi risultati suggeriscono che l'addestramento di esercizio possa essere un modo efficace di modificazione degli alcuni dei cambiamenti neuroendocrini connessi con invecchiamento.„28

Rilassamento e meditazione

Se volete fare diminuire lo sforzo ed abbassare il vostro cortisolo, quindi eliminare a tempo ogni giorno di rilassarsi e meditare può essere appena la soluzione. La considerevole prova scientifica ha stabilito che le tecniche di meditazione e di rilassamento fossero terapeutica importante per salute ottimale.

Un articolo in Psychoneuroendocrinology ha evidenziato gli effetti della meditazione sui livelli di vari ormoni, compreso cortisolo, nei soggetti di sesso maschile altrimenti in buona salute che sono stati sottoposti ai fattori di sforzo mentali e fisici.29 in questo studio futuro e randomizzato, campioni di sangue sono stati presi ed i livelli di ormone sono stati analizzati i quattro mesi dello studio l'inizio ed ancora a più successivamente dopo che gli oggetti avevano imparato e praticato una tecnica di meditazione. Coloro che aveva praticato la meditazione hanno fatti i più bassi livelli medii del cortisolo confrontare agli oggetti che non avevano meditato, suggerenti che la meditazione potesse aiutare l'inverso gli effetti dello sforzo cronico.29 una carta nella medicina psicosomatica del giornale descritta come le donne con le fasi I o II cancro al seno potrebbero fare diminuire i loro livelli percepiti di sforzo come pure i loro livelli del cortisolo, mediante tecniche conoscitivo-comportamentistiche semplici della gestione dello stress.30

Continuato alla pagina 2 di 2