Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine gennaio 2005
immagine

The Lancet riferisce i dati estremamente positivi su tè verde

La scienza moderna conferma gli effetti Malattia-preventivi innumerevoli di questa bevanda antica Da Stephen Laifer

Poichè i ricercatori medici continuano a scoprire le indennità-malattia di tè verde, si potrebbe pensare che queste scoperte fossero dell'origine recente. Infatti, l'interesse crescente del mondo occidentale negli effetti malattia-preventivi del tè verde tende ad adombrare che cosa le culture asiatiche hanno conosciuto per le migliaia di anni: quel tè verde è uno degli agenti più potenti della natura nella protezione del corpo contro una miriade di malattie, così offrendo la speranza reale a quelle cercante di vivere vite più lunghe e sane.

Le popolazioni asiatiche che consumano regolarmente il tè verde hanno tassi globali più bassi di cancro.1,2 nel 1994, i ricercatori dall'istituto del Cancro di Shanghai hanno confrontato i bevitori del tè verde ai non bevitori in un grande studio di popolazione in Cina. Hanno trovato che in non-fumatori, beventi il tè verde è stato associato con meno cancri dell'esofago.3

Da allora, gli scienziati stanno provando ad accertare esattamente di perché i bevitori del tè verde sono meno probabili sviluppare il cancro e di come il tè verde funziona nel corpo umano. Che cosa è conosciuto è quella ricerca condotta durante gli ultimi anni suggerisce che il tè verde possa essere efficace nel contribuire ad impedire un'ampia varietà di cancri in esseri umani, compreso i cancri della vescica, del colon, dell'esofago, del pancreas, del retto e dello stomaco.4

I principi attivi in tè verde probabilmente principalmente responsabile del chemoprevention sono polifenoli, i composti naturali dell'antiossidante trovati in piante. Il tè contiene quattro polifenoli principali chiamati catechine, che sono composti solubili in acqua che compongono un sottogruppo di flavonoidi, inoltre comunemente ha trovato in frutta e verdure, caffè, cioccolato e vino. Le catechine sono antiossidanti potenti che possono essere ossidati facilmente nel corpo; il loro potenziale antiossidante è stato trovato di essere significativamente superiore a quello di succo d'uva e di vino rosso.

Le catechine presenti in tè verde includono epigallocatechin-3 il gallato (EGCG), il epigallocatechin (EGC) e epicatechin-3 il gallato (ECG).5 di questi, EGCG dimostra l'attività anticancro più potente. Gli esami clinici hanno provato che la sua attività antiossidante distrugge i radicali liberi e le specie reattive dell'ossigeno che possono danneggiare il DNA, le membrane cellulari ed altre componenti delle cellule e così rende il corpo più suscettibile di cancro e di altre malattie degeneranti.

Gli scienziati ora ritengono che possano identificare il meccanismo responsabile dei benefici anticarcinogenic di EGCG. Il tè verde lungamente è stato creduto alle proteine bersaglio implicate nella formazione e nella proliferazione di cellule tumorali. Uno studio 2003 suggerisce un forte collegamento fra le attività anticancro dei polifenoli del tè e la loro inibizione di via cruciale necessaria per lo sviluppo di molte malignità umane comuni.6

Effetti anticancro confermati

Gli studi liberati nel 2004 sostengono questi risultati con ancora maggior prova del valore del tè verde nella lotta contro cancro. Uno studio ha studiato gli effetti del trattamento con differenti concentrazioni di tè verde sui tumori indotti del polmone in topi femminili.7 un trattamento con 0,6% preparazioni del tè verde hanno ridotto significativamente la molteplicità del tumore del polmone ed inoltre hanno inibito l'angiogenesi, lo sviluppo di nuovi vasi sanguigni richiesti dai tumori per svilupparsi.

Un secondo studio, la prova di prevenzione di carcinoma della prostata, gli effetti positivi del tè verde esaminatore contro il cancro viscerale il più comunemente diagnosticato negli uomini degli Stati Uniti, con più di 230.000 casse nel 2004 recentemente diagnosticate da solo. La prova ha citato i considerevoli dati che sostengono l'uso di tè verde e di altre sostanze come “agenti di promessa„ nella prevenzione di carcinoma della prostata.Il tè verde 8 è fra gli agenti che sono provati in nuovo, su grande scala, test clinici chemopreventive di fase III.

Uno studio pubblicato nel marzo 2004 ha esplorato l'uso delle componenti dietetiche che sono capaci di inibizione della crescita della cellula tumorale umana senza colpire la crescita-specifico normale delle cellule, gli effetti di EGCG sulle cellule di cancro al seno. EGCG è stato trovato per inibire le azioni del telomerase, un enzima che prolunga la durata delle cellule tumorali mantenendo le parti terminali dei cromosomi delle cellule del tumore. Il trattamento con EGCG inoltre ha aumentato la percentuale delle cellule apoptotiche. Ciò ha spinto gli autori di studio a concludere che EGCG conduce “a soppressione di attuabilità delle cellule [del cancro] e ad induzione degli apoptosi, così fornendo la base molecolare per lo sviluppo di EGCG come agente chemopreventive e farmacologicamente sicuro novello contro il cancro al seno.„12

Ulteriori studi hanno trovato che bere il tè verde sopprime la proliferazione del tipo 1 lymphotropic a cellula T umano del virus, che è associato con le cause della cellula T adulta leukemia.13 di maggior interesse alle vittime di leucemia, ricercatori di Mayo Clinic

Il camellia sinensis è l'arbusto asiatico che è la fonte sia di verde che di tè neri. Tale è la popolarità di entrambe le bevande che ogni anno circa 2,5 milioni di tonnellate di tè sono fabbricati dalle foglie e dai germogli di foglia secchi della pianta.9 secondo le aspettative, il tè è la bevanda consumata del mondo secondo, dietro soltanto l'acqua. La differenza principale fra i due colori di tè deriva dai loro rispettivi metodi di produzione: il tè nero, la bevanda preferita in Europa e l'America, è asciugato e fermentato, mentre il tè verde è fatto cocendo a vapore le foglie di tè e poi asciugandole.10

La cottura a vapore impedisce l'ossidazione disattivando gli enzimi naturali del tè, danti a tè verde una proprietà chimica differente che suo cugino più scuro, uno che è molto più vicino a quello della foglia di tè fresca e naturale.11 questa differenza spiegano almeno in parte la reputazione del tè verde in Asia la maggior efficacia quando si tratta del combattimento dei disturbi comuni.

hanno scoperto che EGCG negli aiuti del tè verde uccidono le cellule della leucemia cronica più comune negli Stati Uniti. La ricerca, facendo uso delle colture cellulari del laboratorio, ha indicato che EGCG interrompe i segnali di comunicazione cellule di leucemia che deve sopravvivere a.14 le cellule di leucemia studiate sono stati presi dai pazienti con la leucemia linfocitaria cronica delle cellule, diagnosticata il più spesso in pazienti nei loro anni sessanta. Questa forma di leucemia non ha cura, sebbene la chemioterapia sia amministrata nei casi più severi. Lo studio di Mayo Clinic ha indicato che EGCG da tè verde ha spinto le cellule di leucemia per morire in otto di dieci campioni collaudati pazienti in laboratorio.14

Il tè verde offre ulteriori buone notizie per le vittime di cancro della pelle. EGCG è stato indicato per controllare la metastasi, o la diffusione incontrollata, delle cellule del melanoma (cancro di pelle) al polmone.15 questa scoperta sono particolarmente importanti, poichè è la metastasi dei tumori-non il tumore primario stesso-che finalmente causa la morte.

Il ruolo del tè verde sostenente di prova nella prevenzione del cancro è così in modo schiacciante che il ramo di Chemo-prevenzione dell'istituto nazionale contro il cancro ha iniziato un piano per i composti di sviluppo del tè come agenti chemopreventive in ulteriori prove umane.16

Benefici provati di Cardioprotective

La gente in Cina e nel Giappone ha avuta sempre incidenze della malattia cardiaca più basse che le loro controparti occidentali. La maggior parte dei scienziati ora accettano che il tè verde sia almeno in parte responsabile di questa discrepanza. I risultati dagli studi umani nel corso degli ultimi decenni mostrano che il consumo del tè verde è correlato con i livelli più bassi di colesterolo, così la modulazione dell'un fattore di rischio per la malattia cardiovascolare.17 uno studio sul rischio della malattia cardiaca negli uomini hanno indicato che un'più alta ingestione dietetica dei flavonoidi, soprattutto da tè, è stata associata con la mortalità in diminuzione dalla coronaropatia. Il più alta assunzione flavonoide inoltre è stata correlata con un'incidenza in diminuzione di infarto miocardico, o di attacco di cuore.18

Gli studi più recenti hanno intrapreso a questi risultati un'azione più ulteriormente. Uno studio sugli animali ha dimostrato che le catechine del tè verde riducono l'aterosclerosi con gli effetti antiossidanti ed abbassando i livelli di lipidi del sangue. Questo studio esaminato come le dosi varianti di tè verde hanno colpito l'aterosclerosi. Una dose più bassa ha fatto diminuire l'aterosclerosi da 26-46%, mentre una dose elevata era ancor più efficace, facendola diminuire da 48-63%. Tè verde anche contribuito a migliorare i livelli di lipoproteina a bassa densità pericolosa (LDL) come pure il rapporto di LDL a HDL (lipoproteina ad alta densità). Il completamento con tè verde è stato trovato per essere ugualmente efficace alle dosi umano-equivalenti.19

Uno studio a Chiba, Giappone ha esaminato gli effetti del consumo del tè verde sulla coronaropatia secondo quanto segue 203 pazienti che avevano subito l'angiografia coronaria. Il consumo del tè verde è stato trovato per essere significativamente più alto in pazienti senza coronaropatia che in coloro che ha avuto la malattia. I ricercatori hanno concluso che il consumo del tè verde in effetti è stato associato con un'incidenza della malattia cardiaca più bassa nella loro popolazione di studio.20 più pazienti del tè verde consumati, i ricercatori hanno concluso, meno probabili erano di avere coronaropatia.

Un gruppo al centro di ricerca dell'aterosclerosi del centro medico del Cedro-Sinai recentemente ha esaminato gli effetti di tè verde su aterosclerosi, facendo uso dei topi con i livelli elevati del colesterolo del sangue. I ricercatori hanno esaminato gli effetti di una forma purificata di EGCG sia su nuova che placca stabilita nei topi. Mentre la nuova formazione di placche è stata ridotta significativamente, EGCG non ha avuto effetto sulle placche preesistenti nell'aorta.21 secondo lo studio Kuang-Yuh Chyu autore, il MD, i risultati suggerisce che la terapia antiossidante potrebbe avere benefici terapeutici se iniziato durante la finestra critica presto nella formazione di placca.

Lo sforzo ossidativo è stato riferito per essere compreso non solo nella malattia cardiovascolare, ma anche nell'ipertensione. Gli studi epidemiologici indicano che quello tè verde consumare può ridurre la pressione sanguigna. In due studi, gli scienziati giapponesi hanno cercato di determinare se il tè verde potrebbe abbassare la pressione sanguigna in ratti ipertesi colpo-inclini.22 gli studi hanno trovato che durante il di giorno, la pressione sanguigna sistolica e diastolica era significativamente più bassa negli animali che sono stati alimentati i supplementi della catechina del tè verde misti con acqua. I dati hanno dimostrato che i polifenoli del tè verde hanno moderato gli aumenti di pressione sanguigna attraverso le loro proprietà antiossidanti. Inoltre, perché gli importi utilizzati nell'esperimento corrispondono a quelli in circa un litro di tè, il consumo corrente di tè verde può anche assicurare una certa protezione contro ipertensione in esseri umani.22

Continuato alla pagina 2 di 2