Vendita di cura di pelle del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine gennaio 2005
immagine

Che cosa manca dai supplementi della Multi-vitamina?

Da Elizabeth Wagner, ND

Il sesamo riduce l'infiammazione, amplifica gli antiossidanti

Sesamin, uno dei lignani trovati in semi di sesamo, è stato riferito per possedere gli effetti antiossidanti e per pulire le specie reattive dell'ossigeno.17 funge apparentemente da antinfiammatorio pure, riducendo l'infiammazione aumentando i livelli di acido linolenico di dihomo-gamma, un precursore della prostaglandina antinfiammatoria E1. Il sesamo inoltre fa diminuire la produzione della prostaglandina pro-infiammatoria E2 e del leucotriene B4 inibendo l'attività enzimatica della desaturasi delta-5.18 studi in ratti dimostrano che il sesamin può abbassare i lipidi del siero,19 mentre altri studi sugli animali suggeriscono che il sesamin possa impedire l'ipertensione.20

I tocoferoli, la famiglia delle sostanze nutrienti che include la vitamina E, sono creduti per svolgere un ruolo importante nell'impedire alcune malattie importanti connesse con invecchiamento, compreso la malattia cardiaca ed il cancro. In esseri umani, il consumo di quantità moderata di semi di sesamo è stato trovato per aumentare significativamente i livelli ematici di tocoferolo di gamma,21 che sembra essere un membro particolarmente utile della famiglia della vitamina E. Gli studi sugli animali hanno dimostrato similarmente quell'assunzione dei semi di sesamo e dei lignani del sesamo, specialmente il sesamin, livelli ematici di aumenti del tocoferolo di gamma.Il sesamo 22 ed i suoi lignani sembrano offrire i numerosi benefici, compreso la promozione dei certificato di scuola media superiore sani della vitamina, la riduzione dell'infiammazione e la promozione i lipidi del sangue sani e della pressione sanguigna.

Indennità-malattia di Olive Extract

gli adulti Salute consapevoli hanno olio d'oliva stimato lungo. Come la fonte principale di grasso nella dieta mediterranea, l'olio d'oliva è stato associato con un'incidenza più bassa della coronaropatia e di determinati cancri. l'olio d'oliva del Supplemento-vergine contiene i composti fenolici abbondanti quale il hydroxytyrosol che sono responsabili del suoi forte sapore ed alta stabilità.La prova d'accumulazione 23 indica che i composti fenolici nelle olive sono antiossidanti potenti (sia in vitro che in vivo) ed esercitano altre azioni biologiche potenti che possono essere parzialmente responsabili degli effetti dipromozione della dieta Mediterranea.23

IL CIBO DELLA LATTUGA MIGLIORA I LIVELLI DI COLESTEROLO

Sebbene gli studi epidemiologici abbiano indicato che la frutta e le verdure offrono la protezione dai numerosi disordini degeneranti quale la malattia cardiovascolare, i meccanismi esatti delle loro azioni restano delucidare.

I ricercatori francesi hanno studiato gli effetti di ingestione della lattuga sul metabolismo dei lipidi e di stato antiossidante in ratti.70 ratti che sono stati alimentati una dieta della lattuga di 20% per tre settimane hanno dimostrato un rapporto in diminuzione della lipoproteina a bassa densità alla lipoproteina ad alta densità e una diminuzione di 41% nei livelli di colesterolo del fegato. Ulteriormente, l'assorbimento di colesterolo dietetico è diminuito da 37% e da escrezione degli steroidi totali, compreso colesterolo, aumentato di 44%. L'assunzione della lattuga ha aumentato significativamente i livelli del plasma di vitamina C e di vitamina E, di cui tutt'e due contribuiscono alla capacità dell'antiossidante del plasma. I ricercatori hanno concluso che il consumo della lattuga ha un effetto benefico sul metabolismo del colesterolo, migliora lo stato antiossidante e dovrebbero contribuire a proteggere dalla malattia cardiovascolare.

Un sottoprodotto dell'elaborazione dell'olio d'oliva è un estratto dell'acqua di oliva che contiene i composti fenolici che sono forti organismi saprofagi dei radicali liberi.24 il più potente di questi sembra essere hydroxytyrosol, che inoltre ha dimostrato l'attività antibatterica.24

Gli studi in vitro hanno dimostrato che i polifenoli verde oliva aumentano la resistenza di LDL all'ossidazione.25 in uno studio recente che esamina se questo effetto si presenta in esseri umani, gli oggetti hanno consumato le concentrazioni differenti contenenti olio verde oliva vergini di composti fenolici nel corso di tre settimane.Il consumo 10 di olio d'oliva ha provocato una diminuzione di LDL ossidato in vivo, un aumento ex vivo nella resistenza di LDL all'ossidazione e un aumento in lipoproteina ad alta densità (HDL).10 questi effetti erano più pronunciati in coloro che ha consumato l'olio d'oliva con le più alte concentrazioni di polifenoli, suggerendo che i polifenoli fossero responsabili degli effetti benefici di impedire l'ossidazione di LDL e dell'amplificazione del HDL.10

Un'alta assunzione degli antiossidanti è protettiva contro lo sforzo ossidativo che è compreso nell'inizio di parecchie malattie degeneranti. Gli studi sugli animali suggeriscono che i polifenoli verde oliva possano proteggere dallo sforzo ossidativo risparmiando il consumo di vitamina E, un antiossidante critico, durante i processi fisiologici normali.26 un altro studio in animali hanno trovato che il hydroxytyrosol ha offerto la protezione dallo sforzo ossidativo connesso con l'inalazione del fumo sidestream.27

Poiché le fonti dietetiche di olio d'oliva non possono fornire abbastanza dei polifenoli potenti stati necessari per ottenere i benefici antiossidanti massimi,28 ricchi supplementari potenti di una dose in hydroxytyrosol è raccomandato.

Tè verde: Preventivo e Cardioprotective del Cancro

Il consumo del tè è stato associato con il rischio riduttore per le numerose malattie, compreso cancro, la coronaropatia, il colpo e l'osteoporosi.Il tè verde 29 è conosciuto per i suoi effetti antiossidanti. Il suo costituente principale è un polifenolo chiamato gallato epigallocatechin-3, o EGCG. I polifenoli possono essere responsabili degli effetti Cancro-preventivi del tè verde. Gli studi in vitro indicano che i polifenoli del tè verde potente inducono la morte apoptotica delle cellule e l'arresto del ciclo cellulare in cellule del tumore, ma non nelle loro controparti normali delle cellule.30 vari studi sugli animali hanno indicato che il tè verde inibisce l'incidenza e la molteplicità del tumore nei siti differenti dell'organo quali la pelle, i polmoni, il fegato, lo stomaco, le ghiandole mammarie ed i due punti.30 EGCG sono stati dimostrati per inibire cyclooxy-genase-2 (COX-2) in cellule umane di carcinoma della prostata.La sovraespressione 31 di COX-2 è stata implicata in molti termini patologici, compreso cancro.31

INFLUENZE DI DIETA
RISCHIO DI CANCRO COLORETTALE

Il cancro colorettale è la seconda causa principale della morte del cancro negli uomini ed in donne combinati. I ricercatori nel Regno Unito hanno esaminato gli effetti della verdura, della frutta e dell'assunzione della carne relativamente a cancro ed ai geni colorettali che modificano il rischio di cancro.71 frutta ed il consumo della verdura sono risultati protettivi contro cancro colorettale, mentre il consumo della carne rossa e della carne globale è stato trovato per aumentare il rischio di cancro.

Molti geni sono stati identificati che codificano per gli enzimi in questione nel metabolismo degli agenti cancerogeni o dei anticarcinogens dietetici. I ricercatori BRITANNICI hanno trovato quell'di questi geni, GSTT1, sembra essere collegato con l'effetto protettivo delle verdure. La gente con i fenotipi carenti o intermedi GSTT1 ha avvertito un effetto protettivo di consumo di verdure contro cancro colorettale, mentre altri partecipanti non hanno fatto. Lo studio ha dimostrato che sia i fattori dietetici che genetici sono compresi nella modulazione del rischio di cancro colorettale.

Gli aiuti dell'estratto del tè verde proteggono l'apparato cardiovascolare. EGCG è stato trovato per ridurre l'ossidazione di LDL,32 che è stata implicata nella formazione di placche aterosclerotiche nell'apparato cardiovascolare. Il consumo del tè verde è stato associato con un'incidenza della coronaropatia più bassa.33 uno studio recente hanno dimostrato che il consumo corrente di tè verde riduce il rischio di sviluppare l'ipertensione,34 che accelera il atherogenesis ed è associato con un rischio aumentato di colpo.

Gli studi epidemiologici suggeriscono che il tè verde possa svolgere un ruolo nell'impedire il diabete di tipo II, mentre gli studi umani hanno indicato che il tè verde promuove il metabolismo sano del glucosio.35 in topi diabetici, il tè verde ha abbassato i livelli della glicemia,35 suggerente la sua promessa nella promozione della glicemia sana livella.

Lo sforzo ossidativo è conosciuto per svolgere un ruolo fondamentale nello sviluppo delle malattie neurodegenerative. I ricercatori stanno esaminando se il tè verde, con i suoi polifenoli potenti, può proteggere il sistema nervoso ed alterare l'invecchiamento del cervello. Gli studi epidemiologici in corso stanno studiando se il tè verde può contribuire ad impedire i disordini neurodegenerative progressivi quali la malattia del Parkinson ed il morbo di Alzheimer.36

Broccoli: Protezione del Cancro dell'ampio spettro

I broccoli sono una fonte ricca di composti malattia-preventivi. D-glucarate dai broccoli è stato indicato per essere un efficace phytonutrient contro cancro, offrente la protezione del cancro sostenendo i meccanismi sani di disintossicazione. Specificamente, D-glucarate inibisce beta-glucuronidase, un enzima trovato nei batteri sicuri dell'intestino.

TENGA UN OCCHIO SULLA FRUTTA E SULLE VERDURE

La degenerazione maculare senile è la causa principale di perdita della visione negli anziani. I ricercatori alla facoltà di medicina di Harvard hanno esaminato gli effetti della frutta e delle verdure dietetiche sulla maculopatia relativa all'età in uno studio che comprende oltre 100.000 partecipanti.73 persone che hanno consumato i servizi tre o più quotidiani di frutta hanno sperimentato un 44% più a basso rischio di sviluppare la maculopatia relativa all'età neovascolare, sebbene l'assunzione di verdure non sia correlata con un rischio in diminuzione di maculopatia in questo studio.

Un meccanismo importante da cui il corpo elimina i prodotti chimici e gli ormoni tossici è attaccando l'acido glucuronico a loro nel fegato. Con il processo del glucuronidation, il corpo rimuove le sostanze cancerogene quali le nitrosamine, gli idrocarburi aromatici polycylic, le ormoni steroidei del sesso e le amine heterocylic. Beta-glucuronidase rotture il legame fra questi metaboliti nocivi ed acido glucuronico, permettendo che le tossine siano riassorbite dall'ente. La beta-glucuronidase attività elevata è stata correlata con il rischio aumentato per i cancri, specialmente cancri ormone-dipendenti quale il seno, prostata e tumori del colon.37 inibendo beta-glucuronidase, D-glucarate sostiene l'escrezione del corpo delle tossine e degli ormoni.

L'alta assunzione delle verdure crocifere è stata associata con un rischio riduttore di cancro, specialmente del polmone e del tratto gastrointestinale.8 questo effetto protettivo sono stati collegati alla presenza di glucosinolati,8 che sono metabolizzati ai composti che sono stati indicati per essere induttori potenti degli enzimi di disintossicazione della fase II del fegato.9 questi enzimi del fegato sono conosciuti per proteggere dai carcinogenes chimici.L'induzione 9 degli enzimi di fase II inoltre promuove il lavaggio dei radicali liberi e può alleviare lo sforzo ossidativo, quindi migliorando l'ipertensione ed i cambiamenti aterosclerotici.38

I numerosi studi indicano che i broccoli possono contenere le sostanze nutrienti Cancro-più preventive che qualunque altra pianta. Oltre a contenere D-glucarate, i broccoli sono ricchi di sulforaphane, un composto che è stato trovato per bloccare la formazione di tumori iniziati dagli agenti cancerogeni chimici e per indurre la morte di cellula tumorale.39 Sulforaphane ed altri composti dei broccoli sono stati indicati per impedire il cancro sostenendo i sistemi di disintossicazione degli enzimi della fase II del fegato.I 40 germogli dei broccoli contengono 30-50 volte più di questi prodotti chimici protettivi che sono trovati nelle piante mature dei broccoli.41

FRUTTA E RISCHIO DI OBESITÀ DEL TAGLIO DELLE VERDURE

Il peso in eccesso e l'obesità sono problemi sanitari sempre più prevalenti, contribuenti ogni anno a 280.000 morti premature negli Stati Uniti. Gli individui di peso eccessivo ed obesi avvertono un rischio aumentato di sviluppare il diabete e la malattia cardiaca.

In uno studio recente, i ricercatori dell'università Northwestern hanno esaminato gli effetti del consumo della verdura e della frutta sull'obesità e dell'obesità in donne.74 più di 74.000 donne che erano esenti dalla malattia cardiovascolare, il cancro ed il diabete all'inizio dello studio sono stati seguiti per 12 anni. Le informazioni dietetiche sono state raccolte facendo uso di un questionario di frequenza dell'alimento. Dopo 12 anni, le donne che hanno consumato i più grandi importi della frutta e le verdure sono state trovate per avere un 24% più a basso rischio di obeso diventante confrontato a coloro che ha avuto l'assunzione più bassa della verdura e della frutta. Gli autori di studio hanno concluso quello assunzione aumentante della frutta e le verdure possono ridurre il rischio a lungo termine di obesità e di obesità in donne di mezza età.

Continuato alla pagina 3 di 3