Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine luglio 2005
immagine

PPC

Una sostanza nutriente chiave che facilita i processi cellulari cruciali Da Bradley Bongiovanni, ND

Polyenylphosphatidylcholine (PPC), anche citato come fosfatidilcolina, è una sostanza nutriente solubile nel grasso con molti benefici dipromozione. Questi includono la protezione del fegato, salute cardiovascolare sostenente e l'appoggio della funzione gastrointestinale nervosa e del sistema. Le fonti dietetiche di PPC includono la soia, il fegato, la farina d'avena, il cavolo, il cavolfiore, i rossi d'uovo, la carne e le verdure.

Il PPC è una componente essenziale in ciascuna delle membrane cellulari del corpo, le superfici dinamiche su cui cellule svolgono molte delle loro attività biochimiche. Il PPC è ricchi di un fosfolipide in acidi-particolare grassi poli-insaturi linoleici e linolenici acido-che fornisca la fluidità, o nella flessibilità, alla membrana cellulare, così facilitando i processi cellulari cruciali.

Aiuto della funzione epatica

Il fegato è uno della maggior parte dei organi metabolicamente attivi del corpo e svolge un ruolo cruciale in prodotti chimici, droghe ed ormoni di disintossicazione. La maggior parte delle reazioni metaboliche nel fegato si presentano sulle membrane cellulari ed il PPC è così una sostanza nutriente particolarmente utile per salute del fegato.

Gli aiuti del PPC proteggono il fegato dagli effetti dell'alcool. In uno studio in topi, l'amministrazione dell'alcool ha indotto i numerosi cambiamenti, vuotanti la S-adenosyl-L-metionina fegato-complementare degli elementi nutritivi (stessa) ed il glutatione come pure aumentanti la perossidazione lipidica, un indicatore dello sforzo ossidativo. PPC protetto contro questi effetti, ristabilenti i livelli di stesso e di glutatione ed allevianti sforzo ossidativo nel fegato.1

In uno studio dei babbuini, PPC contribuito ad impedire da cirrosi indotta da alcool. PPC anche contribuito ad impedire due effetti nocivi comuni di alcool: la formazione di fegato grasso e l'elevazione dei livelli di lipidi del sangue.2 in uno studio umano, i ricercatori hanno esaminato gli effetti del PPC sui bevitori pesanti dell'alcool. Mentre il trattamento del PPC per due anni non ha colpito la progressione di fibrosi del fegato, ha promosso i cambiamenti favorevoli nei livelli ematici di bilirubina (i residui fegato-prodotti) e di transaminasi del fegato (enzimi che sono elevati da danni al fegato.)3

Epatite di combattimento

In pazienti con epatite virale acuta, sei settimane del completamento con il PPC hanno contribuito ad accelerare il recupero, sebbene il PPC non accelerasse il recupero da epatite secondaria alla setticemia.il PPC 4 inoltre sembra avvantaggiare i pazienti con epatite cronica. In uno studio di prova alla cieca dei pazienti con epatite cronica che ha verificato la negazione ad epatite B, il PPC ha ridotto la prova istologica di attività di malattia. I ricercatori hanno concluso che il PPC può essere una terapia aggiuntiva utile in pazienti con epatite cronica che è controllata insufficientemente tramite la terapia convenzionale.5

Un altro studio ha esaminato gli effetti del PPC una volta combinato con l'interferone antivirale del farmaco sui pazienti con due forme di epatite cronica, l'epatite B e l'epatite C. settantuno per cento dei pazienti curati con il PPC e l'interferone hanno avvertito una risposta biochimica alla terapia (come misurato tramite un 50% o una maggior diminuzione nell'alanina aminotransferasi del siero degli enzimi del fegato) confrontata a 56% dei pazienti curati con interferone solo. Il PPC era particolarmente efficace nell'aumento del tasso di risposta al trattamento nei pazienti di epatite virale C. I ricercatori hanno notato che il PPC bene è tollerato e può combinarsi con la terapia dell'interferone per epatite cronica.6

Miglioramento salute e del Brain Function del cuore

Il ruolo del PPC in gestione cardiovascolare del colesterolo e di salute è stato l'argomento di esteso studio. Congiuntamente alle modifiche di dieta ed all'esercizio regolare, il PPC può contribuire a ristabilire il colesterolo ed i trigliceridi ai livelli più sani. Più specificamente, il PPC può ridurre il rischio coronario aiutando riduce i livelli del siero LDL (lipoproteina a bassa densità),7 trigliceridi di siero riducentesi, funzione di normalizzazione della piastrina 8-10 e favorevole influenzando la placca volume.11, il PPC 12 inoltre è stato manifestazione per fare diminuire l'incidenza dei sintomi in relazione con l'aterosclerosi quale angina, così avendo un effetto potente clinicamente come pure biochimicamente.7

Una delle funzioni più importanti dei PPC sta assistendo nella formazione di acetilcolina, di messaggero chimico vitale utilizzato dalle cellule nell'ippocampo e di setto, i centri di memoria del cervello. La colina usata dai neuroni del cervello pricipalmente viene dalle fonti dietetiche quali il PPC e la lecitina. Il PPC è la fonte dietetica preferita di colina perché è una migliore forma di consegna e non causa gli effetti collaterali gastrointestinali sgradevoli connessi con colina.13

Il PPC può essere particolarmente importante nell'età avanzata perché i cervelli degli adulti più anziani contengono meno colina che quelli di più giovani adulti.il PPC 14 può migliorare alcuni cambiamenti conoscitivi connessi con invecchiamento. Una certa prova suggerisce che quello livelli amplificare del cervello di colina in adulti più anziani possa rallentare o moderatamente invertire il deterioramento di memoria.15,16

Benefici di esercizio e gastrointestinali

Gli aiuti mucosi del rivestimento del tessuto dello stomaco lo proteggono dalle alte concentrazioni di enzimi acidi e digestivi contenuti dentro. Senza questa protezione, la parete di stomaco si digerirebbe appena come l'alimento contenuto all'interno di. Il PPC è integrato nel rivestimento gastrico e protegge lo stomaco dalle ulcerazioni di sviluppo relative all'uso degli anti-infiammatori non steroidei (NSAIDs) quale ibuprofene.17 uno studio dei ratti hanno suggerito che il PPC potesse proteggere dalle ulcere allo stomaco indotte da stress.18 contribuendo a guarire le erosioni gastriche, il PPC può essere utile anche dopo che un'ulcera è già presente.19

L'esercizio intenso o prolungato richiede l'uso continuo delle vie di contrazione del muscolo e può vuotare i livelli della colina del corpo. In un gruppo di corridori, i livelli della colina del plasma sono caduto da completamento seguente di 40% di una maratona. Il completamento con i precursori dell'acetilcolina quale il PPC può contribuire ad impedire la resistenza o la prestazione diminuita connessa con l'esercizio gravoso.20 studi emergenti indicano che il completamento del PPC può contribuire a mantenere o leggermente elevare i livelli della colina del plasma durante l'esercizio. Uno stagno abbondante di colina disponibile può contribuire a migliorare la prestazione atletica assistendo nella formazione di acetilcolina, che aiuta il relè a muscle i segnali di contrazione.21

Preoccupazioni di sicurezza e di dosaggio

Una dose terapeutica del PPC varia da 1,8 a 2,7 grammi al giorno. Il PPC non ha controindicazioni, effetti collaterali, o interazioni conosciuti con i farmaci. Inoltre ha un profilo di sicurezza eccellente ed è generalmente buono tollerato. Più il terreno comunale ha riferito che l'effetto collaterale è gas, che è il più forte collegato con le dosi elevate molto, in genere 15 grammi o più al giorno. Il PPC generalmente è considerato sicuro nella gravidanza ed i requisiti della colina sembrano essere particolarmente alti in donne incinte e d'allattamenti. Le donne incinte e d'allattamenti dovrebbero consultare sempre i loro medici prima di usando il PPC o altri supplementi nutrizionali.

Riferimenti

1. SI di Aleynik, CS di Lieber. Polyenylphos-phatidylcholine corregge dallo lo sforzo ossidativo epatico indotto da alcool ristabilendo lo s-adenosylmethionine. Alcole dell'alcool. 2003 maggio; 38(3): 208-12.

2. Navder KP, Baraona E, CS di Lieber. Polyenylphosphatidylcholine attenua dal il fegato grasso indotto da alcool ed il hyperlipemia in ratti. J Nutr. 1997 settembre; 127(9): 1800-6.

3. CS di Lieber, DG di Weiss, Groszmann R, Paronetto F, Schenker S. II. Studio cooperativo di affari dei veterani del polyenylphosphatidylcholine nell'epatopatia alcolica. Ricerca di Clin Exp dell'alcool. 2003 novembre; 27(11): 1765-72.

4. Atoba mA, Olubuyide IO. Gli effetti della colina essenziale del fosfolipide nell'epatite acuta negativa HBs-AG. Med ad ovest di Afr J. 1989 ottobre; 8(4): 284-7.

5. Jenkins PJ, Portmann BP, AL di Eddleston, Williams R. Use di colina fosfatidilica poli-insatura nell'epatite attiva cronica negativa di HBsAg: risultati della prova controllata della prova alla cieca futura. Fegato. 1982 giugno; 2(2): 77-81.

6. Fosfatidilcolina di Niederau C, di Strohmeyer G, di Heintges T, di Peter K, di Gopfert E. Polyunsaturated ed alfa dell'interferone per il trattamento dell'epatite B e C cronica: un multicentrato, randomizzato, prova alla cieca, prova controllata con placebo. Gruppo di studio di Leich. Hepatogastroenterology. 1998 maggio; 45(21): 797-804.

7. Klimov, Vo di Konstantinov, BM di Lipovetsky, et al. fosfolipidi “essenziali„ contro acido nicotinico nel trattamento dei pazienti con tipo hyperlipoproteinemia di IIb e malattia cardiaca ischemica. Cardiovasc droga Ther. 1995 dicembre; 9(6): 779-84.

8. Dobiasova m., Stribrna J, Matousovic K. Effect della terapia polienoica del fosfolipide su attività di acyltransferase del colesterolo della lecitina nel siero umano. Physiol Bohemoslov. 1988;37(2):165-72.

9. Navder KP, Baraona E, CS di Lieber. Polyenylphosphatidylcholine fa diminuire il hyperlipemia alcolico senza colpire dall'l'aumento indotto da alcool di HDL-colesterolo. Vita Sci. 1997;61(19):1907-14.

10. Kirsten R, Heintz B, Nelson K, et al. Polyenylphosphatidylcholine migliora il profilo della lipoproteina in pazienti diabetici. Int J Clin Pharmacol Ther. 1994 febbraio; 32(2): 53-6.

11. Gurevich CONTRO, BB di Bondarenko, Mikhailova IA, et al. prova della terapia combinata del dyslipoproteinemia dagli inibitori della riduttasi HMG-CoA e fosfolipidi “essenziali„. Clin Ter. 1993 aprile; 142(4): 329-34.

12. Khashimov K, Okur F, Orekhov, Kurdanov K, Tertov V. [effetto di lipostabil sui livelli di colesterolo in placche aterosclerotiche dell'aorta umana e nella capacità aggregativa dei trombociti (studio in vitro)]. Biull Vsesoiuznogo Kardiol Nauchn Tsentra AMN SSSR. 1988; 11(1): 95-8.

13. Hendler ss, Rorvik D, eds. PDR per i supplementi nutrizionali. primo ed. Montvale, NJ: Medical Economics Company, inc: 2001:351-6.

14. BM di Cohen, Renshaw PF, AL di Stoll, et al. assorbimento in diminuzione della colina del cervello in adulti più anziani. In vivo uno studio a risonanza magnetica di spettroscopia del protone. JAMA. 20 settembre 1995; 274(11): 902-7.

15. de la ME. Efficacia di CDP-colina nel trattamento delle alterazioni senili nella memoria. Ann NY Acad Sci. 1991;640:233-6.

16. Secades JJ, CDP-colina di Frontera G.: rassegna farmacologica e clinica. Ritrovamento Exp Clin Pharmacol di metodi. 1995 ottobre; 17 supplementi B1-54.

17. Leyck S, Dereu N, Etschenberg E, et al. miglioramento della tolleranza gastrica degli anti-infiammatori non steroidei dalla fosfatidilcolina del polyene- (Phospholipon 100). EUR J Pharmacol. 29 ottobre 1985; 117(1): 35-42.

18. Demirbilek S, Gurses I, Sezgin N, Karaman A, effetto di Gurbuz N. Protective di pretrattamento poli-insaturo della fosfatidilcolina su formazione dell'ulcera di sforzo in ratti. J Surg pediatrico. 2004 gennaio; 39(1): 57-62.

19. Anand BS, Romero JJ, Sanduja SK, Lichtenberger LM. L'associazione di Phopholipid riduce la tossicità mucosa gastrica di aspirin nei soggetti umani. J Gastroenterol. 1999 luglio; 94(7): 1818-22.

20. LA di Conlay, LA di Sabounjian, Wurtman RJ. Esercizio e neuromodulatori: colina ed acetilcolina in corridori maratona. Med di sport di Int J. 1992 ottobre; 13 supplementi 1S141-2.

21. AL di Buchman, Awal m., Jenden D, Roch m., Kang SH. L'effetto del completamento della lecitina sulle concentrazioni nella colina del plasma durante la maratona. J Coll Nutr. 2000 novembre; 19(6): 768-70.