Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine luglio 2005
immagine

Alta glicemia

Strategie integranti per l'appoggio del metabolismo sanoDa Bruce Scali

Glicemia di controllo: Un approccio integrato

Eric Braverman, MD, è uno specialista della medicina e un direttore integranti del posto per il raggiungimento della salute totale (PERCORSO medico) in New York. Il Dott. Braverman riferisce il successo tremendo nel lavoro con i pazienti con alta glicemia. Integrando i supplementi, dieta, farmaco e cambiamenti di stile di vita, i suoi pazienti hanno raggiunto la migliori salute e sollievo dalle devastazioni del diabete e di alta glicemia.

La modifica dietetica è una parte cruciale dell'approccio del Dott. Braverman. “Lo zucchero, la farina bianca e le bibite oggi sono che cosa il tabacco era di 50 anni fa,„ lui dice. “Stiamo vedendo il risultato di consumo a lungo termine di alimenti industriali, malgrado gli avvertimenti circa le sue conseguenze. Questa regola empirica semplice per salute generale è particolarmente importante per i diabetici: elimini gli alimenti trasformati quali zucchero bianco, riso bianco e farina bianca dalla vostra dieta.„

Il Dott. Braverman è inoltre un forte avvocato della selezione del diabete. “Tenendo conto dell'epidemia incombente del diabete, ognuna dovrebbe insistere su una prova del glucosio,„ aggiunge. “Quelli con i fattori di rischio dovrebbero controllare la loro glicemia ogni tre mesi e coloro che gode dei buona salute dovrebbero richiedere una prova dell'emoglobina A1C (HbA1c) al loro fisico medica annuale. È importante come un pap test, un cardiogramma, uno PSA, o esame del seno.„

Facendo uso del suo approccio integrante, il Dott. Braverman ha visto il miglioramento significativo in laboratorio i parametri dei suoi pazienti. “I diabetici hanno spesso livelli di HbA1c più di 12%,„ lui spiega. “Le terapie standard abbassano tipicamente quella da uno o due punto. Il protocollo del prolungamento della vita può tagliarlo a metà. Ho usato le tecniche del prolungamento della vita per abbassare i livelli di HbA1c di 14% giù a 8% e un livello di 13% è stato restituito al normale (inferiore a 6%). I diabetici che hanno livelli del trigliceride di 1500 mg/dL sono invertiti frequentemente al normale, i livelli di colesterolo di 373 mg/dL sono invertiti al normale e perfino i segni di insufficienza renale con un livello della creatinina nel sangue di 2.1-2.2 mg/dL sono stati invertiti. I diabetici sono ad un ad alto rischio di sviluppare Alzheimer e la perdita iniziale di memoria 30 anni prima di sviluppare la demenza. Abbiamo potuti invertire questo problema di memoria pure.„

Il consiglio del Dott. Braverman è semplice e diretto: “Mantenga un peso sano, mangi correttamente, equilibri i vostri ormoni e prenda i giusti supplementi.„

Equilibrio e diabete dell'ormone

L'equilibratura dell'ormone è un elemento critico eppure spesso trascurato in un programma della gestione del diabete, secondo il Dott. Braverman. Crede che i livelli di ormone diminuenti provochino il controllo diminuito della glicemia, poiché le carenze dell'ormone possono fare diminuire l'efficacia di insulina. Una teoria di invecchiamento suggerisce che siamo soltanto giovani quanto il nostro più vecchio divisorio. Se non indirizziamo i livelli di ormone diminuiti che accompagnino l'invecchiamento normale, quindi le terapie saranno soltanto marginalmente efficaci. L'alta glicemia può rappresentare soltanto la punta dell'iceberg, o la manifestazione visibile di maggior problema, che è uno squilibrio di fondo dell'ormone.

Per equilibrare i livelli di ormone, è necessario in primo luogo da valutare i livelli di parecchi ormoni nel corpo. L'analisi del sangue fornisce un modo accurato valutare lo stato dell'ormone. Tipicamente, la prova dell'ormone per gli uomini valuterà i livelli di DHEA, di testosterone e di estrogeno. La prova dell'ormone per le donne valuta DHEA, l'estrogeno, il progesterone ed il testosterone.

Il completamento del testosterone per gli uomini riduce l'insulino-resistenza, alza HDL utile, abbassa la pressione sanguigna ed i trigliceridi e contribuisce a ridurre il peso in eccesso mentre costruisce il muscolo.50,51" ho fatto ridurre ai pazienti la loro insulina da 100 unità a 50 equilibrando il loro testosterone,„ dice il Dott. Braverman.

Le donne tendono a guadagnare facilmente il peso dall'età 35 su dovuto i livelli diminuenti di estrogeno, di progesterone e di testosterone. I dati suggeriscono che quello correggere questi squilibri dell'ormone in donne migliori il controllo del glucosio e possa alleviare la tendenza a guadagnare il peso.52 ulteriormente, molte donne anecdotally riferiscono l'umore migliore, energia e libido dopo l'equilibratura dell'ormone.

Un livello adeguato di DHEA (deidroepiandrosterone) dovrebbe essere mantenuto in entrambi gli uomini e donne per sostenere l'azione dell'insulina su glucosio.53 donne hanno bisogno tipicamente di fino a 100 mg di quotidiano di DHEA, mentre gli uomini richiedono tipicamente fino a 200 mg.

Il Dott. Braverman raccomanda gli ormoni del bioidentical piuttosto che gli ormoni sintetici quale Premarin®. Nota che gli uomini e le donne devono essere schermati completamente per cancro prima della presa delle qualsiasi ormoni sessuali. I supplementi nutrizionali e di erbe, quali il MiraForte eccellente del prolungamento della vita e l'estrogeno naturale, aiutano i livelli di ormone dell'equilibrio negli uomini ed in donne, rispettivamente.

Effetti benefici di fibra

Oltre a raccomandare la fibra dietetica abbondante ai suoi pazienti, il Dott. Braverman sostiene l'uso dei supplementi della fibra. Le fonti supplementari di fibra comprendono la buccia dello psyllium, la gomma guar e una miscela dietetica della fibra chiamata PGX™. La buccia dello Psyllium può essere utilizzata nella forma della polvere o della capsula ed è stata riferita ad assorbimento del glucosio di diminuzione e riduce il colesterolo totale e LDL nel tipo la gomma guar diabetics.54 di II è un'altra fibra utile per glicemia di controllo perché rallenta lo svuotamento gastrico e l'assorbimento di glucose.55 PGX™ è così un supplemento della fibra che lega a molte volte il suo peso in acqua, contribuendo a rallentare l'assorbimento del carboidrato ed a promuovere una sensibilità della pienezza. I test clinici sostengono la sua applicazione nel miglioramento del controllo glycemic in diabete e nel miglioramento dei profili del lipido.56,57 (vedi “i limiti novelli Sugar Absorption della fibra, il prolungamento della vita, settembre 2004.)

Tabella 3: Supplementi per la normalizzazione della glicemia

SUPPLEMENTI

SCOPO

Psyllium, gomma guar, PGX™, estratto della foglia del mirtillo

Rallenta l'assorbimento del glucosio; impedisce le punte della glicemia.

Cromo, acido lipoico, olio di pesce, DHEA, testosterone, estrogeno

Migliora la sensibilità dell'insulina; ottimizza i lipidi del sangue.

Acido lipoico

Sostiene la funzione di nervo sana.

Estratto della frutta del mirtillo

Protegge gli occhi; fornisce il supporto antiossidante e circolatorio.

Multi-vitamina/minerale

Supporti immuni e salute del tessuto connettivo.

L'importanza dei supplementi

I supplementi nutrizionali sono strumenti potenti nell'appoggio del metabolismo sano e nella normalizzazione della glicemia. L'alta glicemia è segnata da molte complicazioni, compreso il rischio aumentato per la malattia cardiaca, danno del nervo e del rene, deterioramento visivo e problemi vascolari.

Secondo le indicazioni delle tabelle 3 e 4, il completamento adeguato può contribuire a ridurre i livelli della glicemia, a migliorare l'azione dell'insulina, ad aumentare il metabolismo cellulare ed a correggere il danno del glycation.

Tabella 4: Raccomandato
Supplementi per
Appoggio sano
Sangue Sugar Levels

Supplementi

Acido lipoico

300-600 mg/giorno

Foglia del mirtillo

100-200 mg 3x/day

Cromo

400-1000 mcg/giorno

DHA

1000-1750 mg/giorno

DHEA

50-100 mg/giorno (femmine)
100-200 mg/giorno (maschi)

EPA

1400-2400 mg/giorno

 

Supplementi della fibra

Gomma guar

250-500 mg 3x/day

(o)

 

PGX™

1-3 grammi di 3x/day

(o)

 

Psyllium

2-5 grammi di 3x/day

Il cromo è un minerale della traccia con le numerose azioni utili per l'appoggio della glicemia sana. Il cromo sembra promuovere la sensibilità dell'insulina e migliorare il controllo glycemic in molti individui.58 ulteriormente, il cromo è stato trovato per abbassare i livelli della glicemia, sia al digiuno che a due ore che seguono una sfida del glucosio.Il cromo 59 inoltre è stato dimostrato ai più bassi livelli del trigliceride ed amplifica i livelli di HDL in pazienti con il diabete di tipo II.Il cromo 59 contribuisce così ad ottimizzare sia i livelli della glicemia che i profili del lipido del sangue.

Gli acidi grassi essenziali quali EPA (acido eicosapentanoico) e DHA (acido docosaesaenoico) sono sostanze nutrienti cruciali per la gente con alta glicemia. Negli studi del mammifero, il completamento di EPA contribuisce ad impedire l'insulino-resistenza e migliorare i parametri del test di tolleranza al glucosio.60 studi umani hanno dimostrato che EPA e DHA aiutano insieme i trigliceridi di siero più bassi ed alzano HDL in pazienti diabetici non insulino dipendenti.61 ulteriormente, i supplementi di DHA e di EPA hanno fatto diminuire i tassi di perossidazione lipidica ed hanno sollevato i livelli di glutatione perossidasi, un enzima antiossidante.61 acido grasso Omega-3 quindi può contribuire a migliorare la dislipidemia che si presenta spesso con l'iperglicemia e può fare diminuire il tasso di complicazioni vascolari.

L'acido lipoico, un antiossidante potente ed il coenzima, è una delle sostanze nutrienti più critiche per la gente con alta glicemia. Gli studi sugli animali clinici ed hanno indicato che l'acido lipoico stimola l'assorbimento insulina-mediato del glucosio.62 in ratti ha alimentato una dieta dello alto-zucchero, una sensibilità e una tolleranza al glucosio dell'insulina migliori acido lipoico.62 in uno studio su tipo diabetici di II, tre mesi del completamento con acido lipoico hanno contribuito a migliorare i sintomi dolorosi della neuropatia in 77% ed hanno eliminato i sintomi in 19% dei partecipanti.L'acido lipoico 63 inoltre ha migliorato la velocità della nervo-conduzione, che è compromessa spesso in pazienti diabetici che soffrono dalla neuropatia.L'acido lipoico 63 quindi agisce da parecchi meccanismi per migliorare la sensibilità dell'insulina come pure per contribuire a sostenere la funzione di nervo sana.

Il mirtillo, un parente prossimo del mirtillo, è stato mangiato ed usato stato medicinale per secoli a causa del suo alto valore nutritivo. Le decozioni della foglia del mirtillo amministrate oralmente sono state indicate ai più bassi livelli della glicemia.Il mirtillo 64 esibisce un'affinità per i tessuti dell'occhio, miglioranti la consegna di ossigeno e di sangue ai tessuti dell'occhio e pulenti i radicali liberi che possono contribuire ai termini quali le cataratte e la degenerazione maculare.64 Anthocyanosides presente in mirtillo sono stati trovati per ritardare lo sviluppo delle cataratte in animali ed in esseri umani.64 studi europei hanno indicato che i anthocyanosides del mirtillo sono altamente efficaci nell'impedire la retinopatia diabetica.64 ulteriormente, gli estratti del mirtillo migliorano la microcircolazione, migliorano l'integrità del collagene ed esercitano le proprietà antinfiammatorie.Il mirtillo 64 è così uno strumento potente nella protezione degli occhi contro gli effetti secondari di alta glicemia.

Una multi-vitamina/minerale aiuta la forma il fondamento di uno stile di vita sano per tutti gli adulti ed è particolarmente importanti per quelle con l'iperglicemia. I pazienti diabetici sono suscettibili delle infezioni e della guarigione arrotolata in ritardo. Uno studio importante ha indicato che i diabetici che hanno completato con una multi-vitamina/formula minerale per un anno hanno avvertito un tasso in diminuzione di malattia, di infezione e di tempo mancante da lavoro confrontato agli oggetti di studio che hanno preso un placebo.65 così, una multi-vitamina/supplemento minerale può aiutare i pazienti con alta glicemia ad ottimizzare la salute ed impedire la malattia.

Continuato alla pagina 4 di 4

Riferimenti

1. Conseguenze di Killilea T. Long-term del diabete di tipo 2 mellito: impatto economico sulla società e sulla cura diretta. Cura di J Manag. 2002 ottobre; 8 (16 supplementi): S441-9.

2. Narayan chilometro, Gregg EW, Fagot-Campania A, Engelgau millimetro, Vinicor problema sanitario di salute pubblica serio, costoso e potenzialmente evitabile di F. Diabete-un comune, crescere. Ricerca Clin Pract del diabete. 2000 ottobre; 50 supplementi 2S77-84.

3. Epidemia di Osei K. Global del diabete di tipo 2: implicazioni per i paesi in via di sviluppo. Ethn DIS. 2003; 13 (2 supplementi 2): S102-6.

4. Gu K, Cowie cc, Harris MI. Mortalità in adulti con e senza diabete in un gruppo nazionale della popolazione degli Stati Uniti, 1971-1993. Cura del diabete. 1998 luglio; 21(7): 1138-45.

5. Prodotto-ruolo di glycation di Ahmed N. Advanced in patologia delle complicazioni diabetiche. Ricerca Clin Pract del diabete. 2005 gennaio; 67(1): 3-21.

6. Bonnefont-Rousselot D, Beaudeux JL, Therond P, Peynet J, Legrand A, diabete mellito di Delattre J., sforzo ossidativo e prodotti finiti avanzati di glycation. Ann Pharm Fr. 2004 maggio; 62(3): 147-57.

7. Leslie DL, RA di Rosenheck. Incidenza di diabete recentemente diagnosticato attribuibile ai farmaci antipsicotici atipici. Psichiatria di J. 2004 settembre; 161(9): 1709-11.

8. Kropp S, Grohmann R, Hauser U, Ruther E, Degner D. Hyperglycemia si è associato con il trattamento antipsicotico in un progetto multicentrato della sicurezza della droga. Pharmacopsychiatry. 2004 marzo; 37 supplementi 1S79-83.

9. Fletcher B, Gulanick m., fattori di rischio di Lamendola C. per il diabete di tipo 2 mellito. J Cardiovasc Nurs. 2002 gennaio; 16(2): 17-23.

10. Trevisan R, Vedovato m., Tiengo A. L'epidemiologia del diabete mellito. Trapianto del quadrante di Nephrol. 1998; 13 supplementi 82-5.

11. Meigs JB. Epidemiologia della sindrome di insulino-resistenza. Rappresentante di Curr Diab. 2003 febbraio; 3(1): 73-9.

12. Laaksonen DE, Niskanen L, Punnonen K, et al. il testosterone e la globulina ormone-legante del sesso predicono la sindrome ed il diabete metabolici in uomini di mezza età. Cura del diabete. 2004 maggio; 27(5): 1036-41.

13. La NG di Boule, Haddad la E, GP di Kenny, scaturisce GA, Sigal RJ. Gli effetti dell'esercizio su controllo e sull'ente glycemic si ammassano in diabete di tipo 2 mellito: una meta-analisi dei test clinici controllati. JAMA. 12 settembre 2001; 286(10): 1218-27.

14. Kelly JM, DG di Marrero, Gallivan J, Leontos C, prevenzione di Perry S. Diabetes. Un GAMEPLAN per successo. Geriatria. 2004 luglio; 59(7): 26-31.

15. Scheen AJ. Studio clinico sul mese. Prevenzione del diabete di tipo 2 in pazienti di peso eccessivo con tolleranza al glucosio alterata: efficienza dei cambiamenti di stile di vita. Rev Med Liege. 2001 giugno; 56(6): 463-5.

16. Kanaya, Narayan chilometro. Prevenzione del diabete di tipo 2: dati dalle prove recenti. Cura Prim. 2003 settembre; 30(3): 511-26.

17. Goldstein BJ. Insulino-resistenza come il difetto del centro in diabete di tipo 2 mellito. J Cardiol. 5 settembre 2002; 90 (5A): 3G-10G.

18. Chisholm DJ, Campbell LV, Kraegen EW. Patogenesi della sindrome di insulino-resistenza (sindrome X). Clin Exp Pharmacol Physiol. 1997 settembre; 24 (9-10): 782-4.

19. Lorenzo C, Okoloise m., Williams K, mp severo, Haffner MP. La sindrome metabolica come preannunciatore del diabete di tipo 2: lo studio del cuore di San Antonio. Cura del diabete. 2003 novembre; 26(11): 3153-9.

20. Scheen AJ. Da obesità a diabete: perché, quando e chi? Acta Clin Belg. 2000 gennaio; 55(1): 9-15.

21. Resnick LUI, Valsania P, capezza JB, Lin X. Relation di obesità e di perdita di peso sul rischio successivo del diabete in adulti di peso eccessivo. Salute della Comunità di J Epidemiol. 2000 agosto; 54(8): 596-602.

22. SG di Wannamethee, limatrice AG. Pesi il cambiamento e la durata di sovrappeso e dell'obesità nell'incidenza del diabete di tipo 2. Cura del diabete. 1999 agosto; 22(8): 1266-72.

23. Moore LL, Visioni AJ, Wilson PW, et al. Può la perdita di peso continua in individui di peso eccessivo ridurre il rischio di diabete mellito? Epidemiologia. 2000 maggio; 11(3): 269-73.

24. DH di Ryan. Sia a dieta ed eserciti nella prevenzione del diabete. Supplemento di Int J Clin Pract. 2003 marzo; (134): 28-35.

25. Edera JL. Ruolo di addestramento di esercizio nella prevenzione e nel trattamento di insulino-resistenza e del diabete mellito non insulino-dipendente. Med di sport. 1997 novembre; 24(5): 321-36.

26. MB di Schulze, Hu FB. Prevenzione primaria di diabete: che cosa può essere fatto e quanto può essere impedito? Annu Rev Public Health. 26 ottobre 2004.

27. Eyre H, Kahn R, RM di Robertson, et al. impedente cancro, malattia cardiovascolare e diabete: un ordine del giorno comune per l'associazione del cancro americana, l'associazione americana del diabete e l'associazione americana del cuore. Colpo. 2004 agosto; 35(8): 1999-2010.

28. Manson JE, Ajani uA, Liu S, Nathan dm, Hennekens CH. Uno studio prospettivo di tabagismo e l'incidenza del diabete mellito fra i medici del maschio degli Stati Uniti. Med di J. 2000 novembre; 109(7): 538-42.

29. Jenkins AJ, Rowley chilogrammo, Lione TJ, et al. lipoproteine e complicazioni microvascolari diabetiche. DES di Curr Pharm. 2004;10(27):3395-418.

30. JUNIOR del Greenfield, samare K, CS di Hayward, Chisholm DJ, Campbell LV. Effetto postprandiale benefico di una piccola quantità di alcool su diabete e sul fattore di rischio cardiovascolare. Modifica da insulino-resistenza. J Clin Endocrinol Metab. 2005 febbraio; 90(2): 661-72.

31. Avogaro A, RM di Watanabe, Dall'Arche A, et al. consumo acuto dell'alcool migliora l'azione dell'insulina senza colpire la secrezione dell'insulina nel tipo - 2 oggetti diabetici. Cura del diabete. 2004 giugno; 27(6): 1369-74.

32. MB di Shai I, di Rimm eb, di Schulze, et al. ingestione di alcol ed indicatori moderati di infiammazione e di disfunzione endoteliale fra gli uomini diabetici. Diabetologia. 2004 ottobre; 47(10): 1760-7.

33. Sforzo di Riazi A, della raccolta J, di Bradley C. Daily e controllo glicemico in diabete di tipo 1: diverse differenze nella grandezza, nella direzione e nella sincronizzazione della sforzo-reattività. Ricerca Clin Pract del diabete. 2004 dicembre; 66(3): 237-44.

34. Adottivo-Powell K, Holt SHA, Marca-Miller JC. Tavola internazionale dell'indice glycemic e dei valori glycemic del carico: 2002. J Clin Nutr. 2002 luglio; 76(1): 5-56.

35. GM di Reaven. Rappresentante di X. Curr Atheroscler di sindrome e di dieta. 2000 novembre; 2(6): 503-7.

36. Gannon MC, Nuttall fq, Saeed A, Giordania K, aspirapolvere H. Un aumento in proteina dietetica migliora la risposta della glicemia in persone con il diabete di tipo 2. J Clin Nutr. 2003 ottobre; 78(4): 734-41.

37. Nuttall fq, Gannon MC, Saeed A, Giordania K, aspirapolvere H. La risposta metabolica degli oggetti con il diabete di tipo 2 ad un ad alta percentuale proteica, dieta di peso-manutenzione. J Clin Endocrinol Metab. 2003 agosto; 88(8): 3577-83.

38. Brinkworth GD, Noakes m., Parker B, P adottiva, Clifton PM. Effetti a lungo termine di consiglio per consumare una dieta ad alta percentuale proteica e a bassa percentuale di grassi, piuttosto che una dieta convenzionale di perdita di peso, in adulti obesi con il diabete di tipo 2: seguito di un anno di una prova randomizzata. Diabetologia. 2004 ottobre; 47(10): 1677-86.

39. Nuttall fq, Gannon MC. Risposta metabolica della gente con il diabete di tipo 2 ad una dieta altamente proteica. Nutr Metab (Lond). 13 settembre 2004; 1(1): 6.

40. Salmeron J, Hu FB, Manson JE, et al. assunzione del grasso dietetico e rischio di diabete di tipo 2 in donne. J Clin Nutr. 2001 giugno; 73(6): 1019-26.

41. McKeown nanometro. Intere assunzione del grano e sensibilità dell'insulina: prova dagli studi d'osservazione. Rev. 2004 di Nutr luglio; 62 (7 pinte 1): 286-91.

42. MB di Schulze, Liu S, Rimm eb, et al. indice Glycemic, carico glycemic e assunzione della fibra ed incidenza dietetiche del diabete di tipo 2 in più giovani e donne di mezza età. J Clin Nutr. 2004 agosto; 80(2): 348-56.

43. Hodge, Dott inglese, O'Dea K, GG di Giles. Indice Glycemic e fibra dietetica ed il rischio di diabete di tipo 2. Cura del diabete. 2004 novembre; 27(11): 2701-6.

44. Chandalia m., Garg A, Lutjohann D, et al. effetti benefici di alta assunzione dietetica della fibra in pazienti con il diabete di tipo 2 mellito. Med di N Inghilterra J. 2000 11 maggio; 342(19): 1392-8.

45. Effetti ipoglicemici ed antiossidanti di CA di Campos KE, di Diniz YS, di Cataneo, et al. della cipolla, allium cepa: aggiunta dietetica della cipolla, attività antiossidante ed effetti ipoglicemici sui ratti diabetici. Alimento Sci Nutr di Int J. 2003 maggio; 54(3): 241-6.

46. Kumar GR, Reddy KP. Le risposte nocicettive ridutrici in topi con allossana hanno indotto l'iperglicemia dopo il trattamento dell'aglio (allium sativum Linn.). J indiano Exp Biol. 1999 luglio; 37(7): 662-6.

47. Khan A, Safdar m., Ali Khan millimetro, Khattak KN, Anderson RA. La cannella migliora il glucosio ed i lipidi della gente con il diabete di tipo 2. Cura del diabete. 2003 dicembre; 26(12): 3215-8.

48. Guerci B, Drouin P, fattoria V, et al. monitoraggio di glicemia migliora significativamente il controllo metabolico in pazienti con il diabete di tipo 2 mellito: lo studio attivo di intervento di Automatico-sorveglianza (l'ASIA). Diabete Metab. 2003 dicembre; 29(6): 587-94.

49. Schwedes U, Siebolds m., monitoraggio strutturato in relazione con il pasto di Mertes G. di glicemia: effetto su controllo del diabete nel tipo non insulina trattato - 2 pazienti diabetici. Cura del diabete. 2002 novembre; 25(11): 1928-32.

50. Mayes JS, Watson GH. Effetti diretti delle ormoni steroidei del sesso sui tessuti adiposi e sull'obesità. Rev. 2004 di Obes novembre; 5(4): 197-216.

51. CE di Tsai, Matsumoto, Fujimoto WY, Boyko EJ. Associazione di testosterone bioavailable, libero e totale con insulino-resistenza: influenza della globulina e del grasso corporeo ormone-leganti del sesso. Cura del diabete. 2004 aprile; 27(4): 861-8.

52. Ferrara A, Karter AJ, Ackerson LM, Liu JY, JV di Selby. La terapia ormonale sostitutiva è associata con migliore controllo glycemic in donne con il diabete di tipo 2: La registrazione del diabete di California del Nord Kaiser Permanente. Cura del diabete. 2001 luglio; 24(7): 1144-50.

53. Ishizuka T, Kajita K, Miura A, et al. DHEA migliora l'assorbimento del glucosio via le attivazioni della chinasi proteica C e della chinasi del fosfatidilinositolo 3. J Physiol. 1999 gennaio; 276 (1 pinta 1): E196-204.

54. Sierra m., Garcia JJ, Fernandez N, Diez MJ, Calle AP. Effetti terapeutici dello psyllium nel tipo - 2 pazienti diabetici. EUR J Clin Nutr. 2002 settembre; 56(9): 830-42.

55. Russo A, Stevens JE, Wilson T, et al. guar attenua la caduta nella pressione sanguigna postprandiale e rallenta lo svuotamento gastrico del glucosio orale in diabete di tipo 2. Dig Dis Sci. 2003 luglio; 48(7): 1221-9.

56. Vuksan V, Sievenpiper JL, Owen R, et al. effetti benefici di fibra dietetica viscosa da Konjac-mannano negli oggetti con la sindrome di insulino-resistenza: risultati di una prova metabolica controllata. Cura del diabete. 2000 gennaio; 23(1): 9-14.

57. Vuksan V, Jenkins DJ, Spadafora P, et al. Konjac-mannano (glucomannan) migliora il glycemia ed altri fattori di rischio collegati per la coronaropatia in diabete di tipo 2. Una prova metabolica controllata randomizzata. Cura del diabete. 1999 giugno; 22(6): 913-9.

58. McCarty MF. Risorse di Nutraceutical per l'aggiornamento di prevenzione-un del diabete. Med Hypotheses. 2005;64(1):151-8.

59. Bahijiri MP, Mira SA, muftì, Ajabnoor mA. Gli effetti di cromo inorganico e completamento da birra del lievito su tolleranza al glucosio, lipidi del siero e dosaggio della droga in individui con il diabete di tipo 2. Med J. 2000 della saudita settembre; 21(9): 831-7.

60. Minami A, Ishimura N, Sakamoto S, et al. effetto dell' olio di cartamo ricco d'acido oleico dell'estere v. etilico dell'acido eicosapentanoico su insulino-resistenza nel tipo - 2 ratti di modello diabetici con il hypertriacylglycerolaemia. Br J Nutr. 2002 febbraio; 87(2): 157-62.

61. Kesavulu millimetro, Kameswararao B, Apparao C, Kumar PER ESEMPIO, cv di Harinarayan. Effetto degli acidi grassi omega-3 su perossidazione lipidica e su stato antiossidante degli enzimi nel tipo - 2 pazienti diabetici. Diabete Metab. 2002 febbraio; 28(1): 20-6.

62. Thirunavukkarasu V, Anitha Nandhini A, cv di Anuradha. L'acido lipoico attenua l'ipertensione e migliora la sensibilità dell'insulina, l'attività del kallikrein ed i livelli di nitrito negli alti ratti di fruttosio-federazione. Comp. Physiol [B] di J. 2004 novembre; 174(8): 587-92.

63. Negrisanu G, Rosu m., Bolte B, Lefter D, Dabelea D. Effects del trattamento di tre mesi con l'acido alfa-lipoico antiossidante in neuropatia periferica diabetica. Med dell'interno della ROM J. 1999 luglio; 37(3): 297-306.

64. Anon. Monografia. Vaccinium myrtillus (mirtillo). Altern Med Rev. 2001 ottobre; 6(5): 500-4.

65. TUM di Barringer, Kirk JK, CA di Santaniello, Foley chilolitro, Michielutte R. Effect di un multivitaminico e di un supplemento minerale sull'infezione e sulla qualità della vita. Un randomizzato, prova alla cieca, prova controllata con placebo. Ann Intern Med. 4 marzo 2003; 138(5): 365-71.