Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine giugno 2005
immagine

Lo PSA promuove il carcinoma della prostata?

Esaminato e critiqued da Stephen B. Strum, MD, FACP
da William Faloon

Ecogramma, sezione assiale: tumore di un paziente con carcinoma della prostata.

L'acronimo PSA corrisponde all'antigene prostatico specifico, la proteina più abbondante sintetizzato nella ghiandola di prostata. Gli uomini fanno il loro provare sangue a PSA per individuare il carcinoma della prostata ad una fase iniziale quando è spesso curabile. La prova di PSA può anche contribuire a valutare l'efficacia di vari trattamenti di carcinoma della prostata.

Finora, lo PSA è stato osservato soltanto come indicatore del sangue di carcinoma della prostata, dell'infezione, o dell'infiammazione. La prova emergente, tuttavia, rivela che lo PSA può essere più appena di un indicatore di salute della prostata. Sembra che lo PSA stesso possa svolgere un ruolo nella progressione e nella metastasi di carcinoma della prostata,1-3 vie terapeutiche nuove così d'apertura per impedire ed il trattamento della questa malattia epidemica.

Una quantità significativa di dati pubblicati associa l'alta assunzione di determinate sostanze nutrienti con le incidenze ridutrici di carcinoma della prostata.4-12 alcuni studi suggeriscono che queste stesse sostanze nutrienti possano anche contribuire a controllare le fasi avanzate della malattia.13,14

Gli scienziati ora stanno trovando che alcune di queste sostanze nutrienti funzionano per ridurrsi o interferire con attività di PSA nella ghiandola di prostata. Con i nuovi dati che suggeriscono che lo PSA stesso possa partecipare alla progressione ed alla diffusione di carcinoma della prostata, l'attività anti-PSA di queste sostanze nutrienti diventa significativa e gli aiuti spiegano perché gli uomini che consumano determinate sostanze nutrienti hanno incidenze più basse della malattia e di una progressione più lenta della malattia quando il carcinoma della prostata è stato diagnosticato.

Statistiche vacillante su carcinoma della prostata

Le cellule nella ghiandola di prostata sono a mutazione genetica molto incline, mentre altri tessuti nella stessa regione anatomica, quali le vescicole seminali, sviluppano i cancri primari significativamente ad un più a tariffa ridotta.15

La prova di autopsia indica che il carcinoma della prostata è istologicamente evidente in fino a 34% degli uomini invecchiati 40-49 e fino a 70% degli uomini invecchiati 80 e più vecchio.La 16,17 maggior parte dei uomini, tuttavia, non diventano mai la malattia clinicamente diagnosticata, indicante la presenza di meccanismi di controllo che tengono le colonie delle cellule di carcinoma della prostata piccole e controllate così.

Ora sembra possibile parzialmente da regolare alcuni dei geni che ordinariamente permettono alle cellule di dividersi fuori controllo e finalmente di formare un tumore della prostata, che può poi proliferare, invadere e da riprodurrsi per metastasi. Questi nuovi risultati lo rendono più importante che mai affinchè gli uomini controllino i loro livelli di PSA del sangue per individuare il carcinoma della prostata nelle sue fasi più iniziali.

Curando carcinoma della prostata avanzato con il licopene

Il Cancro limitato alla ghiandola di prostata è solitamente curabile.18-23 la letteratura medica indica, tuttavia, che il carcinoma della prostata non trattato conduce alla crescita continuata della popolazione delle cellule del tumore. Questo maggior carico del tumore è associato con la mutazione genetica che è probabilmente responsabile dello sviluppo di carcinoma della prostata ormone-insensibile.24-27 una volta che le cellule della prostata subiscono una mutazione nelle forme ormone-refrattarie aggressive che sfuggono a nel corpo, il carcinoma della prostata metastatico è diagnosticato solitamente ed i fronti del paziente una battaglia faticosa per sopravvivere a.

In uno studio di 20 pazienti con carcinoma della prostata ormone-refrattario metastatico, ogni paziente ha ricevuto 10 mg un il giorno di licopene per tre mesi.14 nessun altro trattamento sono stati dati. Un paziente ha raggiunto una risposta completa, definita mentre una riduzione dello PSA (ai 4 ng/ml di sotto) e l'assenza di tutto il segno della malattia per otto settimane. Sei pazienti (30%) hanno fatti definire una risposta parziale, come rapporto di riproduzione di 50% dello PSA e dell'alleviamento di altri sintomi quale osteoalgia se presente. La malattia è rimanere stabile in 10 pazienti (50%) ed ha progredito in tre (15%). Un 63% notevole (10 di 16) con osteoalgia poteva ridurre il loro uso quotidiano di dolore-soppressione delle droghe. Lo studio conclusivo, “terapia del licopene sembra essere efficace e sicuro nel trattamento di carcinoma della prostata ormone-refrattario.„

In un altro studio di 54 pazienti di carcinoma della prostata metastatici, la metà (27) è stata castrata, mentre l'altra metà è stata castrata due volte al giorno e dato stata 2 mg di licopene.13 la castrazione (rimozione dei testicoli) riduce i livelli del testosterone ed è un trattamento per quelle con carcinoma della prostata androgeno-dipendente. Dopo sei mesi, lo PSA è diminuito significativamente in entrambi i gruppi, ma più così nel gruppo che riceve il licopene. Dopo due anni, 40% del gruppo castrato ha avuto una riduzione di PSA di meno di 4 ng/ml, confrontata a 78% nel gruppo del licopene. Le ricerche dell'osso hanno indicato che altrettanti pazienti nel gruppo di licopene-più-castrazione hanno raggiunto due volte una risposta completa confrontata agli uomini solo castrazione.

L'autore conclusivo, “aggiungere il licopene al orchidectomy (castrazione) ha prodotto una diminuzione più affidabile e più coerente nel livello di PSA del siero; non solo restringe il tumore primario ma inoltre diminuisce i tumori secondari, fornenti il migliore sollievo da osteoalgia e dai sintomi più bassi dell'apparato urinario e miglioranti la sopravvivenza rispetto a orchidectomy solo.„ Che cosa è impressionante circa questi due studi è che soltanto le piccole dosi di licopene (4-10 mg/giorno) sono state usate. Che le dosi basse di licopene hanno fornito tali risultati favorevoli in questi pazienti di carcinoma della prostata della tardi-fase è abbastanza notevole e degno di ulteriore studi.

Il licopene riduce il danno del DNA delle cellule della prostata

Poiché il cancro è iniziato e promosso come risultato di danno in corso del DNA, i ricercatori hanno intrapreso gli studi per valutare gli effetti genomica di licopene negli uomini con la malattia localizzata. Per tre settimane, un gruppo di 32 uomini ha consumato la salsa al pomodoro ogni giorno che forniscono 30 mg di licopene. Il tessuto della prostata è stato ottenuto inizialmente ancora alla biopsia e poi dopo rimozione chirurgica della ghiandola di prostata.28 dopo tre settimane, i livelli di PSA sono diminuito da 17,5% e un indicatore del sangue di danno del DNA è caduto da 21,3%. Un'analisi dei tessuti della prostata ha indicato che i pazienti licopene-completati hanno avuti riduzioni importanti di molti dei fattori del DNA che favoriscono solitamente la propagazione incontrollata delle cellule di carcinoma della prostata. Inoltre, nei pazienti licopene-completati, le cellule di carcinoma della prostata come pure il tessuto prostatico hyperplastic hanno mostrato un aumento in apoptosi (morte programmata delle cellule). Questo studio ha indicato che le cellule della prostata prendono prontamente il licopene, con i livelli cellulari del licopene che aumentano la volta 2,92 dopo soltanto tre settimane. Questo aumento in licopene ha correlato con una riduzione significativa di danno del DNA del tessuto della prostata.

Raggi x dell'anca che mostrano carcinoma della prostata.

Il boro restringe i tumori della prostata, riduce lo PSA in topi

Come celebre più presto, la maggior parte dei medici considerare solamente lo PSA come un indicatore utile del laboratorio per la diagnostica del carcinoma della prostata. Ad un livello cellulare, tuttavia, lo PSA funziona come fattore di crescita attiva nella ghiandola di prostata. Un tale meccanismo comprende la capacità enzimatica dello PSA di degradare le proteine extracellulari della matrice (supporto strutturale) quali il fibronectin e il laminin.1 questa azione dello PSA può promuovere la crescita e la metastasi del tumore. Un'altra azione dipromozione potenziale dello PSA comprende liberare il fattore di crescita del tipo di insulina 1 (IGF-1) dalla sua proteina obbligatoria (BP-3), fornendo i livelli locali aumentati di IGF-1, conducenti alla crescita del tumore.2,3 per capire la natura del nostro cancro del nemico- cellula-dobbiamo rend contoere che la cellula del tumore sia funzionale e produca i prodotti delle cellule che favoriscono la sue crescita, invasività e diffusione!

Gli studi da Gallardo-Williams e dai colleghi hanno indicato che l'acido borico e l'acido boronic inibiscono significativamente la degradazione del fibronectin dallo PSA enzimaticamente attivo.1 in un altro studio in topi, gli stessi autori hanno utilizzato la macchiatura di esame immuno-istochimico dei tessuti per indicare che l'espressione di IGF-1 in tumori contrassegnato è stata ridotta da acido borico. In risposta sia al completamento basso che ad alta dose del boro, i livelli di PSA si sono precipitati da una media di 87%, mentre le dimensioni del tumore sono diminuito in media da 31,5%. Inoltre è stata notata un'incidenza significativamente più bassa delle figure mitotiche nei gruppi boro-completati. Le figure mitotiche rispecchiano la sintesi del DNA e l'attività proliferativa.29

Coerente con questi risultati, uno studio recente ha indicato che il boro ha inibito la proliferazione delle linee cellulari DU-145 (una linea dell'androgeno-indipendente) e LNCaP (una linea cellulare androgeno-dipendente) del carcinoma della prostata in un modo dipendente dalla dose.30 questo gli studi della linea cellulare e dell'animale sembrano essere pertinenti agli esseri umani, in base ad un rapporto dal UCLA in cui Cui ed i colleghi hanno indicato che gli uomini con il più alta assunzione dietetica del boro hanno ridotto il loro rischio di carcinoma della prostata di 54% rispetto agli uomini all'assunzione del boro più bassa! Mentre gli autori hanno notato che l'associazione osservata dovrebbe essere interpretata con prudenza a causa di piccola dimensione del campione di caso e della natura della progettazione di studio rappresentativo, questi risultati meritano chiaramente l'indagine successiva. Se gli studi sugli animali sopraccitati possono essere ripiegati in pazienti umani, il boro alle dosi che variano da 6 a 15 mg un il giorno può trasformarsi in in un'efficace e terapia adiuvante molto a basso costo.12

COME LO PSA PUÒ PROMUOVERE IL CARCINOMA DELLA PROSTATA

Finora, lo PSA è stato considerare semplicemente dalla maggior parte dei medici e dal pubblico di disposizione come un indicatore del laboratorio della prova-un del sangue dei problemi possibili della prostata quali l'iperplasia prostatica benigna (BPH), la prostatite, o il carcinoma della prostata. Tuttavia, la prova emergente rivela che lo PSA può essere più appena di un indicatore di salute della prostata.

Lo PSA stesso è un enzima della proteasi della serina del prodotto-un delle cellule con parecchie funzioni chiave. Nel contesto di una ghiandola di prostata sana, la produzione di PSA soprattutto è limitata alle condotte prostatiche e relativamente poco PSA sfugge a nel sangue periferico. Ecco perché in un prostata-inalterato puramente sano dai livelli BPH o prostatite-PSA sono tipicamente di meno di 1,0 il nanogram (NG) per millilitro (ml). In questa regolazione, la natura enzimatica dello PSA serve una funzione importante: per liquefare il maschio eiaculi per facilitare la fecondazione dell'uovo o dell'uovo femminile.

Al contrario, nel contesto di carcinoma della prostata, l'attività enzimatica dello PSA funziona per abbattere le barriere delle cellule. L'attività enzimatica dello PSA agisce per digerire la matrice extracellulare, il tessuto che circonda le cellule. La digestione del tessuto extracellulare può accelerare l'invasione e la diffusione di cancro. La nostra comprensione della natura funzionale di molte prove di laboratorio quale lo PSA apre le nuove vie terapeutiche per impedire ed il trattamento della questa malattia epidemica.

Usata intelligentemente, la prova di PSA è uno della maggior parte dei elementi critici nel nostro armamentario alla salute degli uomini di comprensione. Lo PSA inoltre è usato per valutare gli uomini con carcinoma della prostata prima e dopo tutta la terapia utilizzata nel trattamento del cancro. Tali interventi terapeutici comprendono la sorveglianza oggettivata attivo (attesa vigile), chirurgia (prostatectomia radicale), radiazione (radioterapia brachytherapy o esterna del fascio), criochirurgia, ultrasuono messo a fuoco ad alta intensità e terapia della androgeno-privazione come pure altri approcci d'investigazione a carcinoma della prostata di controllo. Lo PSA anche può essere usato per valutare gli uomini con BPH o prostatite, poichè queste circostanze colpiranno la produzione di PSA.

I pericoli nascosti dello PSA

Poiché lo PSA può contribuire non solo alla progressione del carcinoma della prostata ma anche alla capacità di queste cellule di sfuggire alla prostata e di riprodurrsi per metastasi ai siti distanti all'interno del corpo, possiamo più non pensare allo PSA come soltanto salute di riflessione della prostata dell'indicatore del sangue.

Infatti, molti, se non tutti i, biomarcatori utilizzati nell'inseguimento della selezione grande dei cancri possono avere proprietà difacilitazione specifiche. Di conseguenza, negli uomini con carcinoma della prostata e forse anche in quelli provare ad impedire l'emergenza di carcinoma della prostata, intraprendendo le azione per tenere il minimo dei livelli di PSA può ridurre il suo rischio di sviluppare questa malattia o di farla progredire ad uno stato clinicamente sintomatico.

Il modo più facile ridurre i livelli di PSA dalla metà è di inibire la riduttasi dell'alfa degli enzimi 5, che trasforma il testosterone nel diidrotestosterone più androgeno (DHT). DHT ha un effetto dipromozione sulle cellule della prostata che è significativamente maggior di quello di testosterone. Nei periodici specializzati, questo effetto differenziale di DHT sulla crescita delle cellule della prostata è 2.4-10 volte maggior.31-33

Il farmaco da vendere su ricetta medica d'abbassamento più efficace è Avodart®. A differenza del Proscar® più popolare che inibisce soltanto il tipo - un tipo 1 che un tipo 2 5 alfa riduttasi, blocchetti di Avodart® sia - alfa riduttasi 2 5, così riducendo i livelli del sangue DHT di 93%. Facendo uso di una dose di mg 5 dei periodi Avodart®-10 che hanno prescritto ordinariamente per BPH-Andriole ed i colleghi ha dimostrato un rapporto di riproduzione di 97% di DHT intra-prostatico.34 più pigro e colleghi ha trovato che Avodart® ha inibito dalla la secrezione indotta DHT di proliferazione di cellula tumorale come pure di PSA e che alle dosi elevate, Avodart® ha provocato la morte di cellula tumorale sia nelle linee cellulari dell'androgeno-indepen-ammaccatura che) LNCaP (androgeno-dipendenti (PC-3).35

Tali risultati sono pertinente ai test clinici umani di Avodart®. In uno studio di 4.325 uomini con l'ingrandimento benigno della prostata che sono stati selezionati a caso ricevere Avodart® (0,5 mg/giorno) o il placebo, quelli che ricevono Avodart® hanno avuti un'incidenza cumulativa di un carcinoma della prostata di 1,2% confrontati a 2,5% per il gruppo del placebo a 27 mesi di seguito. Ciò uguaglia con un rapporto di riproduzione di 52% del carcinoma della prostata nel gruppo di Avodart®.36 in un altro lo studio facendo uso di Proscar®, 18.882 uomini invecchiati 55 o più vecchio (con i risultati rettali digitali normali dell'esame e un livello di PSA di 3,0 ng/ml o abbassi) è stato assegnato a caso il trattamento con Proscar® (5 mg/giorno) o il placebo per sette anni. Il carcinoma della prostata è stato individuato in 803 dei 4.368 uomini nel gruppo di Proscar® e in 1.147 dei 4.692 uomini nel gruppo del placebo, per una riduzione 24,8% della prevalenza in sette anni. I cancri di prima scelta sono stati notati in 6,4% dei pazienti Proscar®-trattati confrontati a 5,1% degli uomini che ricevono il placebo.37 (come celebre più presto, Proscar® sopprime soltanto il tipo - alfa riduttasi 2 5, mentre Avodart® blocca sia il tipo 1 che il tipo - riduttasi dell'alfa 2 5. Avodart® sembra così essere la migliore droga.)

Continuato alla pagina 2 di 2