Liquidazione della primavera di prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine marzo 2005
immagine

Strategie nutrizionali per la conquista del tumore del colon

Da Debra Fulghum Bruce, PhD

Fibra. Malgrado 30 anni di studio, i dati sull'associazione fra fibra dietetica ed il rischio di tumore del colon sono ancora inconcludenti. Uno studio molto pubblicizzato dagli scienziati dell'università di Harvard nel 1999 non ha trovato correlazione fra l'assunzione dietetica della fibra ed il rischio di cancro colorettale.25 altri studiano, tuttavia, suggerisca che la fibra dietetica possa effettivamente ridurre il rischio di tumore del colon.26 uno studio americano dell'associazione del cancro hanno esaminato la relazione fra tumore del colon ed il consumo di interi grani, la frutta, le verdure e la fibra dietetica. Hanno trovato che gli uomini con il più alta assunzione di verdure hanno avvertito il rischio riduttore, mentre gli uomini con l'assunzione più bassa delle verdure e della fibra dietetica erano al maggior rischio.27 dida frutta e delle dalle verdure ricche di fibra sono conosciuti per i loro molti altri benefici dipromozione, sembra prudente consumarli in abbondanza mentre gli scienziati continuano a dipanare l'associazione della fibra dietetica con tumore del colon.

Selenio. Un minerale essenziale della traccia, selenio è una delle sostanze nutrienti Cancro-preventive più importanti. Gli scienziati hanno notato una correlazione statisticamente significativa fra le concentrazioni basse nel suolo di selenio ed i tassi aumentati di cancro colorettale.28 scienziati ritengono che i suoli del selenio-povero contribuiscano all'assunzione dietetica bassa del selenio dalla loro influenza sulla qualità nutrizionale degli alimenti coltivati sul posto. Negli studi, i composti del selenio hanno inibito la formazione del tumore in vari modelli animali e l'altra ricerca suggerisce che il selenio supplementare possa ridurre il rischio di cancro in esseri umani.Il selenio 29 è incorporato in numerose proteine nel corpo, compreso glutatione perossidasi, un antiossidante potente. Queste proteine selenio-contenenti sembrano offrire la protezione antiossidante dalle specie reattive dell'ossigeno che possono danneggiare il DNA ed alterare la funzione della proteina.30

Ad adenomi inclini dei due punti dei pazienti hanno dimostrato i bassi livelli del selenio. Il completamento può normalizzare i livelli del selenio e può ridurre così l'incidenza di tumore del colon.30 studi epidemiologici suggeriscono che il selenio riduca il rischio di determinati cancri, compreso tumore del colon.31

Acidi grassi Omega-3. L'olio di pesce contiene l'acido eicosapentanoico degli acidi grassi omega-3 (EPA) e l'acido docosaesaenoico (DHA). Gli studi epidemiologici e gli esperimenti sugli animali suggeriscono che sia EPA che DHA esercitino gli effetti protettivi contro tumore del colon.32 in pazienti con tumore del colon, EPA e DHA fanno diminuire la proliferazione delle cellule e favorevole modulano l'equilibrio fra proliferazione delle cellule del colon e gli apoptosi.32 in una ricerca di laboratorio dei topi, i ricercatori dell'università del Texas hanno trovato che gli acidi grassi omega-3 bloccano l'azione di un prodotto chimico chiamato chinasi proteica la C beta II, che è pensata per promuovere il tumore del colon, suggerendo un ruolo potenziale per gli acidi grassi omega-3 nell'impedimento del tumore del colon.33

PROVE DI SELEZIONE PER TUMORE DEL COLON

la colonoscopia della Flessibile-metropolitana è il più dilagante ed accurato delle prove di selezione del tumore del colon. Richiede dalla la preparazione indotta da lassativo dei due punti il giorno prima della procedura e può richiedere la sedazione durante. Il costo varia da approssimativamente $600 - $2.000. Assistenza sanitaria statale ed alcuni regimi assicurativi di assicurazione malattia ora pagano questa procedura. Secondo storia della famiglia della malattia e se i polipi sono scoperti, la prova dovrebbe essere ripetuta ogni tre - cinque anni. L'istituto universitario americano della gastroenterologia ora considera questa forma di colonoscopia come la prova di selezione “preferita„.43

Sigmoidoscopy non richiede la sedazione, ma esamina soltanto il terzo più basso del colon, in cui la maggior parte dei cancri accadono. I polipi sono biopsiati ed i polipi adenomatosi o cancerogeni sono rimossi dalla colonoscopia della flessibile-metropolitana o sigmoidoscopy. Il costo è alcuni cento dollari e la prova è ripetuta ogni cinque anni. Il rischio di mancanza del cancro nei due terzi superiori del colon fa soltanto parzialmente efficace sigmoidoscopy e quindi non altamente raccomandato.

Il clistere del bario non richiede la sedazione, ma se i polipi sono trovati, una colonoscopia della flessibile-metropolitana è necessaria per il trattamento. Il costo è alcuni cento dollari e la prova dovrebbe essere ripetuta ogni cinque anni. Questa procedura espone la cavità addominale più bassa a radiazione che può essere associata a un aumentato rischio dei cancri e così non è raccomandata.

L'analisi del sangue occulta fecale è un test di routine effettuato nell'ufficio di un medico che cerca il sangue nel panchetto. Il costo è intorno $25 e la prova è ripetuta annualmente. Questa prova può essere negativa in quelle con tumore del colon, poichè non tutti i polipi sanguinano continuamente.

La colonoscopia virtuale è 15 un minuto, prova di selezione computer-migliorata (anche chiamata colonography di CT) che non richiede la sedazione e non utilizza un analizzatore automatizzato della tecnologia per fornire le immagini tridimensionali di interi due punti. Il costo varia da circa $1.000 - $2.000 e una colonoscopia della flessibile-metropolitana è richiesta per rimuovere tutti i polipi trovati. L'esposizione a radiazioni ad alta dose, l'incapacità rimuovere i polipi trovati e un tasso più basso di rilevazione di polipi e di lesioni cancerogene rende la colonoscopia virtuale meno desiderabile che la colonoscopia della flessibile-metropolitana.

Alimenti funzionali

Un considerevole corpo di letteratura suggerisce che i composti specifici in tè, vino rosso e curcuma (curcumina) inibiscano gli enzimi di COX, così la riduzione degli effetti prostaglandina-mediati sui due punti. Poiché i tumori del colon sono stati indicati per esprimere forte la proteina COX-2 e molti NSAIDs Cancro-preventivo sopprime gli enzimi di COX, sta tentando di speculare che questi composti funzionali dell'alimento possono contribuire ad impedire il tumore del colon inibendo una o entrambe la forma dell'enzima di COX.

Tè verde. Il tè verde è ricco di composti polifenolici, con le catechine come sua componente principale. Gli studi hanno indicato che le catechine possiedono le diverse proprietà farmacologiche che comprendono gli effetti antiossidanti, antinfiammatori, anticarcinogenic, anti-arteriosclerotici ed antibatterici. Nel tratto gastrointestinale, il tè verde è stato indicato per attivare gli antiossidanti intracellulari, per inibire la formazione dell'pro-agente cancerogeno e per sopprimere l'angiogenesi e la proliferazione di cellula tumorale.34

LA SCIENZA DIETRO
“APPLE UN IL GIORNO„

La quercetina, un composto trovato in frutta e verdure, può essere un motivo principale perché la massima “una mela che un il giorno tiene il medico assente„ ha resistito a. La quercetina è un flavonoide dietetico importante presente nelle alte concentrazioni in mele, cipolle, tè ed altri alimenti. I ricercatori tedeschi recentemente hanno scoperto che un'alta ingestione dietetica degli aiuti degli alimenti vegetali impedisce il cancro colorettale in esseri umani e che i flavonoidi, come componente di una tal dieta, sono considerati di contribuire a quegli effetti protettivi.

La quercetina altera i livelli di varie proteine in questione nella crescita, nella differenziazione e negli apoptosi (distruzione) delle cellule di tumore del colon. Queste cellule sono state identificate come obiettivi molecolari di quercetina, contribuenti a spiegare gli effetti anticancro di questo flavonoide.44

La catechina più prominente in tè verde è epigallocatechin-3 gallato (EGCG), che modula i numerosi obiettivi molecolari in presenza di infiammazione e di cancro.35 studi in vitro della coltura cellulare indicano che i polifenoli del tè potente inducono la morte apoptotica delle cellule e l'arresto del ciclo cellulare in cellule del tumore ma non nelle loro controparti normali delle cellule.36 studi sugli animali hanno rivelato che il tè verde inibisce l'incidenza e la molteplicità del tumore nei due punti ed in altri siti dell'organo.36

Grande, ad uno studio basato sulla popolazione e controllato a caso in Cina ha trovato che quello tè verde consumare ha ridotto il rischio di cancri del colon, di retto e di pancreas.37 polifenoli del tè sono stati trovati per influenzare il metabolismo di acido arachidonico nelle cellule della mucosa dei due punti e nei tumori umani dei due punti inibendo gli enzimi di cylooxygenase e della lipossigenasi. Questo meccanismo può essere responsabile di alcuni degli effetti protettivi del tè verde contro tumore del colon.38

Resveratroli. Un polifenolo del vino rosso, resveratrolo è considerato cancro chemopreventive a causa dei suoi effetti antiossidanti e antimutageni.Le malattie intestinali infiammatorie 12 in esseri umani sono conosciute per essere un fattore di rischio importante per tumore del colon. In uno studio sugli animali, i resveratroli hanno ridotto ferite del tessuto provocate da colite sperimentalmente indotta ed inoltre hanno alleviato il danno ossidativo.39 questi risultati di promessa suggeriscono un ruolo per i resveratroli nel rischio di tumore del colon di modulazione, specialmente per quelli al rischio intensificato a causa delle malattie intestinali infiammatorie.

Curcumina. L'estesa ricerca durante i 50 anni scorsi indica che la curcumina (diferuloylmethan), il pigmento giallo nella curcuma della spezia del curry, può impedire e trattare il cancro. Le incidenze più basse di tumore del colon nelle nazioni asiatiche sono state attribuite alla loro assunzione di curcumina, che è stata ampiamente usata per secoli senza effetti tossici. Questo phytonutrient inibisce qualche COX-2 mentre però inibendo le azioni del lipo-ossigenasi, un altro enzima in questione nell'infiammazione. La curcumina inoltre inibisce le fasi di progressione e di promozione di carcinogenesi nelle colture cellulari e negli studi sugli animali.13

Gli scienziati hanno teorizzato che l'incidenza del cancro alle parti del corpo differenti può essere collegata con danno ossidativo, che può a loro volta essere modificato dai phytochemicals della pianta. Quando gli scienziati dall'istituto nazionale dell'India di nutrizione hanno studiato l'effetto protettivo della curcumina contro danno del DNA in cellule umane, hanno concluso che questo costituente dietetico non nutritivo possiede le proprietà antimutagene e sembra essere un agente chemopreventive di promessa.40

Durante l'anno scorso, i ricercatori al MD Anderson Cancer Center a Houston, TX, hanno rivelato come vario NSAIDs sintetico quali aspirin e ibuprofene come pure composti naturali quali curcumina ed i resveratroli, che inibiscono la proliferazione delle cellule del tumore. Recentemente pubblicato nell'oncogene del giornale, lo studio ha concluso che i resveratroli e la curcumina erano fra gli agenti antinfiammatori ed antiproliferativi più potenti, mentre aspirin e l'ibuprofene erano (sorprendente) fra il più minimo il potente.41

Conclusione

La prevalenza di tumore del colon è spaventoso alta e la malattia ucciderà circa 57.000 Americani questo anno. Potete cominciare oggi un programma di prevenzione di tumore del colon facendo attenzione agli studi innumerevoli che firmano l'importanza di una dieta sana e uno stile di vita, il completamento dietetico e selezione preventiva.42 le buone notizie sono che la mortalità del tumore del colon potrebbe notevolmente essere ridotta con selezione diffusa e regolare dalla colonoscopia. Una colonoscopia tiene conto la rimozione dei polipi precancerosi prima che si sviluppino nelle lesioni cancerogene. Se una lesione cancerogena della fase iniziale è individuata, la probabilità di trattamento è molto buona. Se uno aspetta i sintomi fisici di tumore del colon per manifestarsi, tuttavia, il rischio della mortalità è terribile alto.

Riferimenti

1. Storia della famiglia di S. Reported di Pinsky PF, di Kramer BS, di Reding D, dei Buys di cancro nella prostata, polmone, colorettali e prova ovarica dello screening dei tumori. J Epidemiol. 1° maggio 2003; 157(9): 792-9.

2. Gorgo dm. Selezione per il cancro colorettale. Ann Intern Med. 1° settembre 1990; 113(5): 373-84.

3. Fung T, Hu FB, Fuchs C, et al. modelli dietetici importanti ed il rischio di cancro colorettale in donne. Med dell'interno dell'arco. 10 febbraio 2003; 163(3): 309-14.

4. Steinberg MP, Barkin JS, Kaplan RS, Stablein dm. Indicatori prognostici dei tumori dei due punti. L'esperienza gastrointestinale del gruppo di studio del tumore. Cancro. 1° maggio 1986; 57(9): 1866-70.

5. Chao A, Connell CJ, Cokkinides V, et al. sottoutilizza della schermatura sigmoidoscopy e della colonoscopia in un grande gruppo degli adulti degli Stati Uniti. Salute pubblica di J. 2004 ottobre; 94(10): 1775 - 81.

6. Waddell WR, Ganser GF, ciliegia EJ, Loughry RW. Sulindac per i poliposi dei due punti. J Surg. 1989 gennaio; 157(1): 175-9.

7. Wang D, Wang H, Shi Q, et al. prostaglandina E (2) promuove la crescita colorettale dell'adenoma via il transactivation del delta proliferatore-attivato peroxisome nucleare del ricevitore. Cellula tumorale. 2004 settembre; 6(3): 285-95.

8. JUNIOR della pala. Inibizione di sintesi della prostaglandina come meccanismo di azione per le droghe del tipo di aspirin. Nat New Biol. 23 giugno 1971; 231(25): 232-5.

9. Giovannucci E, Egan chilometro, cacciatore DJ, et al. Aspirin ed il rischio di cancro colorettale in donne. Med di N Inghilterra J. 7 settembre 1995; 333(10): 609-14.

10. Boyer J, RH di Liu. Phytochemicals di Apple e le loro indennità-malattia. Nutr J. 2004 12 maggio; 3(1): 5.

11. Peters U, Sinha R, Chatterjee N, et al. fibra dietetica ed adenoma colorettale in un programma colorettale di individuazione tempestiva del cancro. Lancetta. 3 maggio 2003; 361(9368): 1491-5.

12. Bhat KP, Pezzuto JM. Attività chemopreventive del Cancro dei resveratroli. Ann NY Acad Sci. 2002 maggio; 957:210-29.

13. DP di Chauhan. Potenziale chemioterapeutico di curcumina per cancro colorettale. DES di Curr Pharm. 2002;8(19):1695-706.

14. Kim YI. Ruolo di folato nello sviluppo e nella progressione del tumore del colon. J Nutr. 2003 novembre; 133 (11 supplemento 1): 3731S-9S.

15. GM di Duthie SJ, di Narayanan S, di marca, stabilità del DNA di Grant G. e stato genomica di metilazione nei colonocytes isolati dai ratti metilico-donatore-carenti. EUR J Nutr. 2000 giugno; 39(3): 106-11.

16. Disponibile a: http://www.prohealthlibrary.com/library/print.cfm?ID=150&t=Health. 7 dicembre 2004 raggiunto.

17. Uso di Giovannucci E, di Stampfer MJ, di Colditz GA, et al. del multivitaminico, folato e tumore del colon in donne nello studio della salute degli infermieri. Ann Intern Med. 1° ottobre 1998; 129(7): 517-24.

18. Dott di Harnack L, di Jacobs, Jr., Nicodemus K, et al. relazione di folato, vitamina B-6, vitamina B-12 e assunzione della metionina all'incidenza dei cancri colorettali. Cancro di Nutr. 2002;43(2):152-8.

19. HL di Newmark, Heaney RP, PA di Lachance. Dovrebbero il calcio e la vitamina D aggiungersi al programma corrente di arricchimento per i prodotti del chicco di grano? J Clin Nutr. 2004 agosto; 80(2): 264-70.

20. JH schiavo. Linea guida del polipo: diagnosi, trattamento e sorveglianza per i pazienti con i polipi colorettali. Comitato di parametri di pratica dell'istituto universitario americano di gastroenterologia. J Gastroenterol. 2000 novembre; 95(11): 3053-63.

21. Wu K, WC di Willett, CS di Fuchs, Colditz GA, Giovannucci ELETTRICO. Assunzione del calcio e rischio di tumore del colon in donne ed in uomini. Latta nazionale cer Inst di J. 20 marzo 2002; 94(6): 437-46.

22. Wallace K, barone JA, BF delle Cole, et al. effetto del completamento del calcio sul rischio di grandi polipi dell'intestino. Cancro nazionale Inst di J. 16 giugno 2004; 96(12): 921-5.

23. Holt PR. Latticini e prevenzione di tumore del colon: studi umani. J Coll Nutr. 1999 ottobre; 18 (5 supplementi): 379S-91S.

24. Min D di Grau sistemi MV, di barone JA, di Sandler RS, et al. di Vita-, completamento del calcio ed adenomi colorettali: risultati di una prova randomizzata. Cancro nazionale Inst di J. 3 dicembre 2003; 95(23): 1765-71.

25. CS di Fuchs, EL di Giovannucci, Colditz GA, et al. fibra dietetica ed il rischio di cancro e di adenoma colorettali in donne. Med di N Inghilterra J. 21 gennaio 1999; 340(3): 169-76.

26. DG di Lieberman DA, di Prindiville S, di Weiss, fattori di rischio di Willett W. per neoplasia colica avanzata e polipi hyperplastic in individui asintomatici. JAMA. 10 dicembre 2003; 290(22): 2959-67.

27. McCullough ml, Robertson COME, Chao A, et al. Uno studio prospettivo di interi grani, della frutta, delle verdure e del rischio di tumore del colon. Il Cancro causa il controllo. 2003 dicembre; 14(10): 959-70.

28. Cancro di Ferguson LR, di Philpott m., di Karunasinghe N. Dietary e prevenzione facendo uso degli antimutageni. Tossicologia. 20 maggio 2004; 198 (1 - 3): 147-59.

29. Pettini GF, Jr., WP grigio. Agenti di Chemopreventive: selenio. Pharmacol Ther. 1998 settembre; 79(3): 179-92.

30. Al Taie OH, Seufert J, Karvar S, et al. il completamento del selenio migliora i bassi livelli del selenio e stimola l'attività del glutatione perossidasi in sangue periferico e mucosa distale dei due punti in trasportatori di passato e presente degli adenomi dei due punti. Cancro di Nutr. 2003;46(2):125-30.

31. Antiossidanti di Borek C. Dietary e cancro umano. Cancro Ther di Integr. 2004 dicembre; 3(4): 333-41.

32. Simopoulos AP. La dieta tradizionale della Grecia e del cancro. Cancro Prev di EUR J. 2004 giugno; 13(3): 219-30.

33. BetaII di Murray NR, di Weems C, di Chen L, et al. della chinasi proteica C e TGFbetaRII nell'inibizione acido-mediata grassa omega-3 di cinogenesis automobilistico dei due punti. Cellula Biol. di J. 10 giugno 2002; 157(6): 915-20.

34. Koo Mw, Cho CH. Effetti farmacologici di tè verde sull'apparato gastrointestinale. EUR J Pharmacol. 1° ottobre 2004; 500 (1-3): 177 - 85.

35. Aneja R, nasello PW, Burroughs TJ, et al. Epi-gallocatechin, un polifenolo del tè verde, attenua la lesione del miocardio di riperfusione di ischemia in ratti. Mol Med. 2004 gennaio; 10 (1-6): 55-62.

36. Polifenoli di Chen D, di Daniel chilogrammo, di Kuhn DJ, et al. del tè verde e del tè nella prevenzione del cancro. Front Biosci. 1° settembre 2004; 9:2618-31.

37. Consumo di Ji BT, del cibo WH, di Hsing aw, et al. del tè verde ed il rischio di cancri pancreatici e colorettali. Cancro di Int J. 27 gennaio 1997; 70(3): 255-8.

38. Hong J, Smith TJ, CT noioso, DA augusto, CS di Yang. Effetti dei polifenoli purificati del tè verde e nero su ciclo-ossigenasi e sul metabolismo genase-dipendente del lipoxy- di acido arachidonico nei tessuti umani della mucosa dei due punti e del tumore dei due punti. Biochimica Pharmacol. 1° novembre 2001; 62(9): 1175-83.

39. Martin AR, Villegas I, casa C, de la Lastra CA della La. Il resveratrolo, un polifenolo trovato in uva, sopprime il danno ossidativo e stimola gli apoptosi durante l'infiammazione colica iniziale in ratti. Biochimica Pharmacol. 1° aprile 2004; 67(7): 1399-410.

40. Polasa K, Naidu, Ravindranath I, Krish K. Inhibition naswamy del filo indotto P di B (a) irrompe la presenza di curcumina. Ricerca di Mutat. 14 febbraio 2004; 557(2): 203-13.

41. Takada Y, Bhardwaj A, Potdar P, BB di Aggarwal. Gli agenti antinfiammatori non steroidei differiscono nella loro capacità di sopprimere l'attivazione N-F-kappaB, l'inibizione di espressione di cyclooxygenase-2 e del cyclin D1 e l'abrogazione di proliferazione delle cellule del tumore. Oncogene. 18 ottobre 2004.

42. Fattori di Casimiro C. Etiopathogenic nel cancro colorettale. Aspetti di stile di vita e nutrizionali. 2. Nutr Hosp. 2002 maggio; 17(3): 128 - 38.

43. Rex dk, Johnson DA, Lieberman DA, Burt RW, prevenzione del cancro 2000 di Sonnenberg A. Colorectal: raccomandazioni della selezione dell'istituto universitario americano di gastroenterologia. Istituto universitario americano di gastroenterologia. J Gastroenterol. 2000 aprile; 95(4): 868-77.

44. Wenzel U, Herzog A, Kuntz S, delineamento di espressione di Daniel H. Protein identifica gli obiettivi molecolari di quercetina come flavonoide dietetico importante in cellule di tumore del colon umane. Proteomics. 2004 luglio; 4(7): 2160-74.