Vendita eccellente dell'analisi del sangue del prolungamento della vita

Rivista del prolungamento della vita

LE Magazine marzo 2005
immagine

Impedire malattia cardiaca e depressione con acido folico ad alta dose

Da Debra Fulghum Bruce, PhD

Mentre la medicina moderna è riuscito a sviluppare le droghe potenti per trattare le malattie serie, gli effetti collaterali innumerevoli di questi trattamenti hanno provocato un interesse rinnovato nella medicina preventiva. La prova crescente suggerisce che le terapie nutrizionali possano contribuire ad impedire e dirigere molte malattie letali e che la loro applicazione può diminuire l'esigenza degli interventi medici più dilaganti e più rischiosi.

L'acido folico tempo fa è stato dimostrato per esercitare un effetto protettivo contro le malattie cardiovascolari, certe forme di cancro e vari danni neurologici. Gli scienziati ora stanno esaminando che dose di acido folico potrebbe produrre gli effetti ottimali. I risultati dai nuovi studi sono abbastanza sorprendenti. Risulta che qualche gente può trarre giovamento dalle dosi dell'acido folico lontano che superano che cosa è trovato negli odierni integratori alimentari.

Perché abbiamo bisogno del folato

Il folato è necessario per la replica e la crescita delle cellule come pure la sintesi di DNA e di RNA, i materiali genetici delle cellule. Gli aiuti folici impediscono le alterazioni a DNA che può condurre a cancro.Sia gli adulti 1 che i bambini richiedono il folato di sviluppare i globuli rossi normali e di impedire un tipo di anemia.2

L'acido folico, anche citato come folato o vitamina B9, è stato l'argomento di coltura dell'interesse scientifico negli ultimi dieci anni. Sebbene non ancora ampiamente riconosciuto dalla comunità medica, l'acido folico possa essere un'aggiunta importante all'arsenale di prevenzione delle malattie, specialmente contro la malattia cardiovascolare, i disordini neuropsichiatrici e determinati cancri.

Acido folico e malattia cardiovascolare

La malattia cardiovascolare, l'uccisore di numero-un degli uomini e donne, reclama le durate di quasi 40% dei più di 2,4 milione Americani che muoiono ogni anno. Oggi, circa 64 milione Americani hanno certa forma di malattia cardiovascolare.3

L'omocisteina, un aminoacido non indispensabile e contenente zolfo, è un indicatore indipendente del rischio per lo sviluppo della malattia cardiovascolare, compreso la malattia cardiaca ischemica, il colpo e la malattia vascolare periferica (depositi grassi nelle arterie periferiche).4 alcuni ricercatori considerano l'omocisteina come importante un fattore di rischio cardiovascolare come lipoproteina a bassa densità (LDL). L'omocisteina può fare più facilmente il coagulo di sangue del normale, aumentante il rischio sia di attacco di cuore che di attacco di morte a memoria. I livelli insufficienti di acido folico e di vitamine B6 e B12 possono condurre ai livelli aumentati dell'omocisteina.

Gli studi indicano che i livelli elevati di omocisteina possono causare la disfunzione endoteliale delle arterie, un punto iniziale nello sviluppo di aterosclerosi, la causa fondamentale della maggior parte dei attacchi di cuore.5 l'endotelio sono lo strato interno delle cellule che allineano le arterie e mantenere la sua integrità è determinante per impedire l'aterosclerosi. L'invecchiamento, le abitudini difficili di salute ed i fattori di sforzo biochimici quale omocisteina elevata possono indebolire la barriera endoteliale, permettendo che i globuli e le sostanze tossiche si infiltrino ed entrino nel compartimento subendothelial. I lipidi quali LDL e trigliceridi possono accumularsi in questa area ed ossidarsi. Nel tentativo di riparare l'area, le cellule di muscolo liscio si infiltrano nel sito, inducente una lesione aterosclerotica a formarsi. Mentre questo processo continua, l'aterosclerosi progredisce e le prese croniche di infiammazione si piantano nell'area. Mentre il corpo tenta di riparare il sito, l'accumulazione del calcio, o l'indurimento danneggiata delle arterie, può anche accadere.

Fotomicrografo di acido folico, essenziale nella formazione di globuli rossi. Un deficit di acido folico nella dieta durante le prime due settimane della gravidanza causa i difetti di nascita quale la spina bifida (sviluppo incompleto della colonna vertebrale).

Oltre ad aterosclerosi ed a trombosi, la disfunzione endoteliale e la reattività-possibile vascolare alterata che rappresentano la grande nave in anticipo malattia-sono presenti in vari termini come ipertensione, il diabete, iper-cholesterolemia, infarto, il tabagismo, iper-homocysteinemia ed invecchiare.L'infezione 5 e la risposta infiammatoria risultante possono produrre la disfunzione endoteliale,6 come può un breve periodo di stress mentale in giovani adulti in buona salute senza prova della malattia vascolare o dei fattori di rischio per la malattia cardiovascolare.7

Negli ultimi anni, l'omocisteina elevata è emerso come fattore di rischio indipendente per la malattia cardiaca.La prova in modo schiacciante 8 suggerisce che il metabolismo dell'omocisteina e del folato sia collegato molto attentamente e che il completamento dell'acido folico abbassa sostanzialmente l'omocisteina totale del plasma.9 alcuni nuovi risultati indicano che quello abbassare l'omocisteina può migliorare la funzione endoteliale e così drammaticamente ridurre il rischio di malattia cardiovascolare e di attacco di cuore.

L'importanza di complemento

Indubbiamente, mangiando dei i legumi verdi ricchi di folica, l'agrume, le nocciole, i semi e la carne amplificheranno i livelli del corpo di questa vitamina di B. Tuttavia, secondo l'istituto di medicina, il corpo assorbe soltanto circa 50% del folato in alimento, mentre assorbe circa 100% dell'acido folico nei supplementi della vitamina.10

BENEFICI MULTIPLI DEL COMPLETAMENTO

Completando con l'acido folico offre una ricchezza dei benefici. Tra l'altro, acido folico:

• può fare diminuire il homocysteinemia, un fattore di rischio importante per malattie croniche cardiovascolari ed altre
• può migliorare la funzione endoteliale
• può contribuire alla prevenzione della malattia periferica dell'arteria
• può migliorare il profilo del lipido
• può invertire la depressione
• può amplificare l'efficacia della terapia antidepressiva
• può contribuire ad impedire la demenza ed altri disordini neuropsichiatrici
• impedisce i difetti di tubo neurale
• sembra ridurre il rischio di alcuni cancri, quali il colon, cervicale ed il cancro al seno
• è sicuro ed economico.

Convinto che il folato fosse cruciale nell'impedire i difetti di tubo neurale, Food and Drug Administration nel 1998 ha affidato che in mandato i produttori fortificano tutti i chicchi di grano con acido folico, specificamente con una concentrazione di 140 mcg di acido folico per 100 grammi di prodotti del chicco di grano. Questo importo fornisce alla donna media i 100 mcg extra al giorno di acido folico. Mentre i difetti di tubo neurale negli Stati Uniti sono diminuito significativamente dopo che questi prodotti sono stati fortificati con acido folico, un declino statistico nel colpo e nelle morti ischemiche della malattia cardiaca inoltre è stato registrato, secondo i dati presentati nel marzo 2004 alla conferenza annuale dell'associazione americana quarantaquattresima del cuore sull'epidemiologia e sulla prevenzione della malattia cardiovascolare.11

Acido folico ad alta dose ed il cuore

Intorno all'inizio di nuovo millennio, i ricercatori australiani hanno speculato che se l'acido folico a basse dosi (200 mcg giornalmente) ha certa influenza terapeutica, quindi le dosi elevate potrebbero essere ancor più efficaci. I ricercatori dall'istituto per salute internazionale all'università di Sydney hanno seguito la spiegazione razionale che abbassare l'omocisteina con acido folico può a sua volta aiutare per ridurre il rischio di coronaropatia ricorrente. Nel gruppo di studio PACIFICO, in una prova che comprendono 723 oggetti con una storia di angina instabile o di infarto miocardico, nelle dosi quotidiane sia il mcg di 200 mcg che di 2000 di acido folico ha ridotto l'omocisteina, ma il risultato della dose elevata era circa un terzo maggior della dose più bassa.12

Prendendo il potenziale curativo di acido folico ad un nuovo livello, i ricercatori all'istituto di ricerca del cuore di Galles a Londra hanno trovato che l'acido folico ad alta dose (5000 mcg quotidiani) ha abbassato l'omocisteina del plasma da 25% nei test clinici, mentre migliorando la biodisponibilità di ossido di azoto.L'ossido di azoto 13 è il mediatore primario della funzione endoteliale, capace di dilatare i vasi sanguigni e di inibizione dell'aggregazione della piastrina.

È il buonsenso che smettere il fumo, la prevenzione saturata ed i grassi del trasporto ed esercitarsi regolarmente può ridurre il rischio di malattia cardiovascolare. Per molta gente, tuttavia, questi cambiamenti di stile di vita non sono facilmente raggiungibili. Gli scienziati cercano così tutto l'approccio che potrebbe impedire la disfunzione endoteliale iniziale e la malattia cardiovascolare successiva prima che troppo danno accada.

A tal fine, un gruppo dei ricercatori in Irlanda ha usato l'acido folico ad alta dose (5000 mcg giornalmente) per quattro settimane per determinare se il completamento ha influenzato la funzione endoteliale nei giovani fumatori altrimenti in buona salute. Mentre l'omocisteina misurata livella restato circa lo stesso nei fumatori e nel gruppo di controllo, i ricercatori hanno riferito che il completamento dell'acido folico ha migliorato significativamente la funzione endoteliale in giovani fumatori in buona salute.14

Il tempo circa lo stesso, ricercatori nei Paesi Bassi ha esaminato gli effetti di acido folico ed il vitamina b12 in pazienti con gli alti livelli e coronaropatia dell'omocisteina. I loro risultati hanno indicato che la funzione endoteliale coronaria è migliorato dopo appena sei mesi del trattamento con acido folico ad alta dose (5000 mcg quotidiani) ed il vitamina b12 (400 mcg quotidiani).15

Continuato alla pagina 2 di 2